→ modalità contesto
modalità contenuto
INVENTARICATALOGHIMULTIMEDIALIANALITICITHESAURIMULTI
guida generale
CERCA

Modal. in atto: NO FILTRO (BD NON AUTORIZZATA)disattiva filtro SMOG

Legenda
Nodo superiore Corpus autorizzato

ANTEPRIMA MULTIMEDIALI

Pagina da Preview Biblioteca Digitale--Pagina de «l'Unità-Unità 2-Nazionale del 1997»--Id 2712774725.

Videoguida per la navigazione in KosmosDOC.org

Il brano seguente è un frammento di trascrizione automatica (OCR) della pagina richiesta. Questo sistema di indicizzazione della Biblioteca digitale non liberamente visualizzabile mostra parzialmente ciascuna Entità Multimediale suddividendola in piccoli segmenti separati da «[...]» (medesimo periodo o primo periodo successivo) e da « /// [...] /// » (periodo successivo non adiacente). Per riscontrare nella pagina i termini ricercati suggeriamo l'uso di ctrl+F o analoghi, ove il proprio browser lo consenta.

Tra spirito coloniale, coraggio [...]. Simone de Beauvoir scrisse [...] il romanziere americano [...] lettere [...]. [...] à Nelson Algren: un amour [...] 1947-1964 è il titolo del volume che raccoglie queste [...] sotto [...] cura di Sylvie Le Bon, [...] adottiva [...]. Nel 1947, durante un [...] Stati Uniti, Simone de Beau-voir incontra, [...] di 39 anni, il [...] Nelson Algren. La fulminea relazione che nasce [...] i due coincide per Simo-ne con la entusiasmante scoperta [...] e [...] nella [...] vita di una sconvolgente passione. Algren rimane a Chicago, Simone [...] a Parigi, una fitta e [...] corrispondenza attraversa [...]. Queste lettere ci rivela-no [...] nuova della com-pagna di Sartre, [...] sembra averla magicamente trasformata in una donna tenera e [...] sposa araba», co-me lei stessa [...] definisce. Dal 1947 al 1964 [...] volte, viaggiano insieme in Guatemala e Messico, [...] di coppia appassionata. Il fuoco stregato e [...] tuttavia si af-fievolisce sino a spegnersi definiti-vamente. Sylvie Le Bon avverte [...] al 1950. Algren desidera sposare Si-mone [...] America, lei vuole conservare la propria libertà [...] a Sartre. [...] prende il posto [...] il malin-teso quello [...]. Nelson non per-donò mai alla Beau-voir di [...] parlato del loro amore nella [...] americana di due delle sue ope-re: La force des [...] del 1965 e i [...] del 1956. Le 304 lettere riunite [...] esclusiva-mente quelle di Simone, quelle di Algren [...] mai pubbli-cate. Questa corrispondenza, scrit-ta in inglese [...] Nelson non conosceva il francese, veicola emo-zioni, aspirazioni nascoste [...] il for-te desiderio [...] di far co-noscere al suo [...] lontano non solo i momenti importanti della [...] vita ma anche semplicemente il [...] scorrere delle giornate, passate tra il caffè dei [...] la squallida camera [...] dei giovani intellettuali del quartiere [...]. [...] desiderio di Simone di vedere [...] durante la [...] perma-nenza negli Stati Uniti è [...] lontano dai campus perbeni-sti in cui era abituata a [...] con-ferenze, conosce attraverso Algren i bassifondi di Chicago, [...] dei drogati, delle prostitute, dei [...]. Detesta i pregiudizi del [...] spera di comunicare ai francesi tutto quello [...] paese bello, folle, meravi-glioso le ispira. Simone elenca con ricchezza [...] segni che quotidianamente [...] lascia in lei: la [...] lettere è così forte da [...] scendere più volte al [...] del suo appartamento parigino per vedere se [...] che aveva sempre dichiarato di non credere [...] ad Al-gren di volere rimanere la [...] spo-sa per [...]. Il bisogno [...] è sempre più urgente, [...] è più concepibile, Algren [...] e lontano «marito» è ormai sempre virtualmente [...]. Ri-spetta la [...] libertà, lo incoraggia a [...] ma a due condizioni: che gli dica [...] e che lei rimanga la unica, la [...]. Spiega la [...] relazione con Sartre, [...] fraterno che li unisce, sessualmente [...] erotica-mente inconsistente. Come distin-guere [...] necessario [...] contingente? Non abbandonerà Sartre e [...] riuscirà mai a guarire dal mal [...] per Algren. Stralci di [...] epoca sono raccontati con [...] Simone ha una parola per tutti: Boris Vian, Camus, Malaparte, Koestler, Miller, grida il suo orrore per [...] spiega i suoi rapporti con il partito [...]. Quando la combattiva ed [...] Simone [...] il «suo sole interiore», rimane prigioniera di [...] gi-gantesca ragnatela che non smetterà più di [...]. [...] di che emozionarsi e [...] che colei che per una vita aveva [...] deside-rio tra i sessi affermi che Algren [...] lei la castità obbli-gata della lontananza. La fedele «sposa araba» [...] a volte solari a volte malin-coniche, alterna [...] da realizzare alla sofferenza causata dalla separazione. La per-cezione dolorosa e disperante [...] che è finito la tortura, ma non le fa [...] dimenticare se stes-sa. Nella passione più sfrenata o [...] terribile dolore della perdita e [...] Simone de Beauvoir ha lasciato [...] pelle ma certa-mente non la [...] anima. In una lettera del 15 [...] 1954 scrive ad Algren «. Anna Benocci Lenzi [...] Fino al 1700 navigare era [...] duro. I marinai in mare [...] alcun punto di riferimento, le navi andavano [...] rotta e direzione, si potevano affidare solo [...] alle stelle. Così le catastrofi e [...] susseguivano finché nel 1714 il parlamento inglese [...] di ventimila sterline a chi scopriva un [...] determinare finalmente la longitudine di una nave [...] cioè la [...] posizione sul globo in [...]. Non era una cosa facile. [...] che si erano cimentati [...] riuscirci i più grandi scienziati. Fu invece un outsider, [...] John Harrison, a risolvere il problema. Bastava -disse Harrison -che [...] ci fosse un cronometro che segnasse sempre [...] di Londra, ad esempio, e il confronto [...] avrebbe reso possibile determinare il fuso orario [...] longitudine della nave. La scrittrice americana Dava [...] ha scritto un romanzo, «Longitudine» (Rizzoli, Lire 22. Dava [...] che ha lavorato a [...] pagina scientifica del New York [...] ha scritto su questa [...] storia avvincente, con tutti gli ingredienti del [...] e ha ottenuto uno straordinario successo. Negli Usa ha venduto [...] oltre centomila copie. La storia di Harrison [...] longitudine Le truppe del corpo di spedizione [...] Di San Marzano si imbarcano a Napoli nel [...] PARMA. Riusciremo una volta per tutte [...] risolvere [...] Nel centenario della morte [...] (1860-1897) la [...] città natale, [...] celebra con [...] iniziative [...] subito dopo [...] in un convegno na-zionale [...] italiana in Africa, una mostra [...] una rassegna cinemato-grafica, pubblicazioni e incontri nelle scuole. Sarà restaurato anche il vetusto [...] eritreo [...] universitario. Che Parma sia attaccata [...] lo si capisce dal [...] il forestiero davanti alla stazione ferroviaria. La pomposa e bronzea figura [...] dise-gnata dallo [...] nel 1907 sopra uno sperone [...] le polemiche che si erano trascinate per anni sulle [...] parmigiano. Adesso, a distanza di [...] massacro perpetrato sulla collina di Daga Roba [...] del 1897, con la maturità che le [...] con le cognizioni della storia la città [...] capitolo delle disa-strose campagne africane di cui Vittorio [...] fu [...]. Come in un copione [...] in un li-bro [...] il baffuto graduato divenne [...] simbolo della sconquassata conquista [...]. [...] si confrontarono con gli [...] privi di preparazione culturale, tecnica, persi-no fisica [...] retroterra coloniale che distin-gueva da secoli inglesi [...]. A parte poche ec-cezioni (Orazio [...] Pietro Savorgnan di [...] Emilio Cortese, Pellegrino [...] Odoardo Beccari ecc. Il caso di [...] è emblematico. Ufficiale della scuola di [...] Pinerolo, raggiunse il continente nero per la prima [...]. Volendo donare alla [...] città un collezione [...] prese [...] Parma da un imbalsamatore. Salvo poi credere che [...] di un collaboratore che gli assicurava che [...]. Il capitano [...] divenne il braccio operativo [...] Giacomo Doria, dal 1891 presidente della Società Geografica Italiana, [...] preciso [...] il lancio di [...] in zone spopolate. Nel 1892 la Società Geografi-ca [...] Società [...] Commerciale finan-ziarono la prima [...] (130 uo-mini) capitanata dal [...] e un primo [...]. [...] inoltrò da Berbera per il [...] superiore [...] estremo ramo di sinistra [...] Giuba, [...] col nome di Canale Doria. Se dal punto di [...] si dimostrò efficace, la spedizione si rivelò [...]. [...] del [...] il capitano [...] Mattea [...] rientrò in anticipo in Italia [...] personali, un malessere che gli inglesi chiamano [...] che i francesi de-finiscono «cafard» (irritabilità). Ne [...] tra i due che [...] anni dopo con la condanna del [...] ad un anno di [...]. I giornali e gli illustratori [...] si impadronirono della disputa africana eleggendo [...] ora [...] a difensore dei deboli. Alla fine fu il [...] ponendo le basi del suo se-condo viaggio. Ma la diatriba rivelò la [...] faccia [...] in Africa: saccheggi, razzie di [...] tratta [...] uccisioni e maltrattamenti degli autoctoni, [...] ai prigionieri e persino di-spute amorose per una somala, [...]. Non meno feroce fu [...] 1895 che vide [...] in compagnia dei nostri [...] Sacchi e [...] -e di 250 uomini [...] a [...] raggiungere [...] arrivare aI laghi Regina Margherita, Stefania [...] Rodolfo con [...] di rientrare in Eritrea [...]. Per impedire [...] gli italiani arrivarono a uccidere [...] ascari [...]. [...] anche se il governo ne [...] con le [...] alla vigilia della campagna del Tigré. Il capitano parmigiano [...] il 17 marzo [...] e [...] presi prigionieri, furono condotti sulla [...] Sacchi [...]. [...] di [...] rinfocolò le polemiche su [...] e [...] italiana. Infatti il medico stava [...] carico di avorio dalla cui vendi-ta la Società Geografica [...] parte delle spese sostenute. [...] morì e Doria rassegnò le [...]. La notizia della morte [...] giunse a Parma solo [...] con un telegramma in stile diplo-matico. Il Paese, già scosso [...] Adua, non aveva bisogno di altre pagine [...] quelle lontane regioni. Come racconta Manlio Bonati in [...] esauriente biografia, «Vitto-rio [...] un ambizioso eroe in Africa», [...] in questi [...] Silva di [...] a trovare i soldi per [...] monumento da-vanti alla stazione delle vaporiere. Eravamo in [...] cercava [...]. [...] infatti, ha resistito ad ogni [...] arrivando sino a noi e [...]. Marco Ferrari [...] à Nelson Algren Simone [...] Beauvoir Gallimard [...]. Anche questo anno, come [...] il Centro studi «Gradiva» per la psicoanalisi [...] Lavarone nel 1990, organiz-za una serie di iniziative. Vanno sotto il titolo «La [...] scrive: psicoanalisi, letteratura, poesia» (in [...] da [...] mercoledì 16) e stavolta sono [...] di una doppia occasione [...] trascorsi dalla pubblicazione [...] più significativa di Si-gmund Freud [...] fra la letteratura e la psicoanalisi, «Il [...] sogni nella [...] di [...]. [...] (scritto peraltro pro-prio a Lavarone), [...] centenario della nascita di Cesare Musatti, il [...] in Italia le-gato da lunga data agli [...] frequentare nei [...]. La scelta del tema, [...] convegno a cui parteciperanno numerosi studiosi, psicoanalisti [...] creare un rac-cordo tra [...] freudiana [...] dimostrato da Musatti per [...] anco-ra oggi oggetto di studi. Il versante psicoanalitico sarà rappresentato [...] gli altri da Glauco Carloni, Al-berto [...] Gino Zucchini, [...] anche Giovanni Amoretti, Elio [...]. [...] in seno [...] si annuncia-no particolarmente interessanti. Il primo riguarda la [...] da Manuela Trinci -che [...]. Il secondo, che ha sempre [...] sfondo [...] riguarda [...] di un premio di letteratura [...] il «premio Gradi-va». Annuale, tale premio verrà [...] libro di letteratura psicoanalitica scritto da un [...] uscito nei mesi [...]. [...] mostra bibliografica e una rasse-gna [...]. Un viaggio lungo la [...] un silenzio puro, che divie-ne possibilità di [...] mondo diverso. Su tale sfondo si [...] esistenziale di Lui-sa, la protagonista [...] ro-manzo di Claudio Piersanti [...] Viareggio. La storia [...] progressivo decadere fisico al [...] la creazione [...]. Il racconto parte dalla descrizione [...] della vita quotidiana di una stimata [...] di [...] del nord Italia. Nulla sembra [...] sconvolgere il meccanismo deter-ministico, [...] allo svolgere delle sue azioni, regolari e [...]. [...] è destinata ad essere [...] improvviso e misterioso turba-mento. Luisa è assalita da sensazioni [...] si sente attaccata [...]. Pian piano, il suo [...] abituale efficienza, Luisa si [...] e abbandona anche il suo amato lavoro. Si immer-ge nel silenzio, [...] al-tri che le appare solo come banale [...]. [...] solitudine, Luisa scopre che la [...] persino in una metropoli moderna [...] moto e [...] infernali. Questa scoperta di un [...] visioni di Luisa è intrisa di sottili [...] non di-sgiunte dalla percezio-ne della continua tra-sformazione [...]. Perchè mai avrebbe dovuto [...] Cosa le passava per la mente? [...] le stesse succedendo procedeva [...] le malattie, come il vo-mito o la [...]. Povera Luisa che in-vecchia, [...] in piedi, [...] che [...]. Insieme al vento era [...] velo invisibile che trasforma le cose, [...]. [...] serenità dolente, di cupezza, ed [...] si-lenzio diventa essenzialmente im-mersione surreale e psicologica nella natura [...] nelle rimem-branze dei momenti piacevoli della [...] vita trascorsa. E nei suoi ri-cordi affiora [...] grande amore perduto della [...] esistenza e «si ritrovò con Bruno come se lo vedesse davvero, come se la [...] ai remi. ///
[...] ///
Aveva la barba di [...] i mu-scoli della spalle erano tesi e [...]. E in tale continuo [...] e ricordi, Luisa rafforza il pro-prio distacco [...]. Ed il rifiuto delle cure [...] corpo, inondato da un male terribile, non scaturisce da [...] coraggio sovraumano ma [...] consapevole delle sue debolez-ze. Le sembra più facile [...] e rinchiudersi nel proprio «si-lenzio». Il tutto è delineato dal Pier-santi con una scrittura implacabile, che si snoda [...] di una [...]. [...] intessuto da vivide e chiare [...] ed il suo linguaggio [...] e con-ciso. Nella narrazione il dramma di Luisa viene stemperato dalla [...] vo-lontà di adesione [...] cosmo:« Le [...] dividevano con il loro velo [...] quel che restava di Luisa dal cielo». Nella dimensione del silenzio vita [...] morte tendono [...] a [...] inglobati [...]. E così il percorso [...] Luisa giunge al definitivo silenzio, mentre ella sprofonda [...] «del cielo bianco e az-zurro», sentendo nuovamente [...]. Salvo Fallica Polemiche per [...] Don Milani Polemica a Firenze per una [...] Don Milani. Il presidente della Provincia, Michele Gesualdi [...] del parroco di [...] -ha scritto al sindaco Mario Primicerio [...] la mostra allestita a Palazzo Vecchio. Gesualdi ha indicato nella [...] al di là della volontà degli organizzatori, [...] cialtroneria e non adeguata al personaggio che [...] per il modo trascurato in cui è [...]. Luisa e il silenzio [...] Claudio Piersanti Feltrinelli Pagine 157 Lire 25. ///
[...] ///
Luisa e il silenzio [...] Claudio Piersanti Feltrinelli Pagine 157 Lire 25.

(0)
(0)


Nota sulla tutela della privacy. e Nota sulla tutela del copyright.

Nonostante i continui tagli che il settore culturale è costretto a subire - biblioteche storico/letterarie ed Archivi storici in particolare -, nell'epoca del Web 2.0 non termovalorizziamoci!La funzione di servizio pubblico sia essa offerta da un Ente pubblico o privato ha un costo; affinché il progetto possa mantenersi e continuare ad essere sviluppato sarebbe necessario un sostanzioso finanziamento pubblico, ma in sua assenza? Sareste disposti ad "adottare" una pagina e renderla fruibile a tutti in una rigorosa logica senza scopo di lucro?
Visualizza: adotta una pagina della Biblioteca digitale KosmosDOC

Consultazione gratuita del cartaceo in sede: .

Biblioteca Digitale


Perché è necessario essere utente di una biblioteca abilitata al sistema KosmosDOC per visualizzare la descrizione catalografica, le istanze materiali nei singoli inventari, la trascrizione completa e l'oggetto digitalizzato?
Il progetto è senza scopo di lucro, ma purtroppo le spese sono ingenti. Da alcuni anni IdMiS - Istituto della Memoria in Scena (ONLUS) -, anche grazie al Comitato promotore Fondazione Giovanni Frediani ed all'Associazione Culturale Controtempo, ha investito molte risorse sia monetarie che umane nella progettazione del sistema, nella traduzione digitale del proprio patrimonio archivistico, bibliografico - specialmente dell'emeroteca -, biblioteconomico, e museale; in assenza di un contributo pubblico minimamente adeguato ci vediamo costretti a chiedere alle biblioteche che vorranno aderirvi ed indirettamente agli utenti la condivisione dei costi e/o la partecipazione attiva all'elaborazione delle unità bibliografiche che ciascun ente vorrà inserire per il prestito digitale interbibliotecario.
Il sistema condivide già oltre settecentomila Entità Multimediali, di cui gran parte afferenti alla Biblioteca digitale.

(232)
(1)



La digitalizzazione/elaborazione dal cartaceo alla Biblioteca Digitale, relativamente all'emeroteca riguarda (in parentesi quadra consistenza detenuta ed altre annotazioni; * ove lavorazione tuttora in corso):

Periodicità non quotidiana


(208)


(113)

Cinema Nuovo [serie quindicinale 1952-1958]

(185)

Città & Regione [1975-1976*]

(184)

Civiltà cattolica [1850-2000*]

(139)


(192)

Interstampa [1981-1984*]

(193)

Marxismo Oggi [1988-1991*]

(192)

Nuovi Argomenti [1953-1965]

(178)

L'Orto [1937]

(156)

Paragone. Arte [le serie dirette da Roberto Longhi, 1950-1970]

(185)


(179)


(198)

Rinascita [1944-1962 mensile, 1962-1989* settimanale, marzo 1989 numero 0 direttore Franco Ottolenghi, 1990-1991* Nuova serie direttore Asor Rosa]

(82)

Teatro in Europa [1987-1997*]

(198)

Vita cecoslovacca [1978-1984*]


(198)

Quotidiani

Avanti! Quotidiano del Partito Socialista Italiano [1943-1990* edizioni di Milano e Roma]

(197)

Brescia Libera [1943-1945]

(154)

Granma. Organo oficial del Comite Central del Partido Comunista de Cuba [1965-1971*, 1966-1992 riduzione del Resumen Semanal]

(186)


(200)

Ordine Nuovo [1919-1925]

(59)

Corriere della Sera [1948* annata completa «Nuovo Corriere della Sera»]

(190)

Umanità Nova [1919-1945]

(163)



(94)


Eventuali segnalazioni dei propri interessi potranno influire sulle priorità di lavorazione. Per un elenco di tipologie differenti (monografie, enciclopedie, materiale discografico e non book material) o delle consistenze minori, oppure per informazioni sul prestito bibliotecario/interbibliotecario: .





Filtro S.M.O.G+ disabilitato. Indici dal corpus autorizzato

visualizza mappa Entità, Analitici e Records di catalogo del corpus selezionato/autorizzato (+MAP)




Interfaccia kSQL

passa a modalità Interfaccia kSQL