→ modalità contesto
modalità contenuto
INVENTARICATALOGHIMULTIMEDIALIANALITICITHESAURIMULTI
guida generale
CERCA

Modal. in atto: NO FILTRO (BD NON AUTORIZZATA)disattiva filtro SMOG

Legenda
Nodo superiore Corpus autorizzato

ANTEPRIMA MULTIMEDIALI

Pagina da Preview Biblioteca Digitale--Pagina de «l'Unità-Unità 2-Nazionale del 1997»--Id 2228348599.

Videoguida per la navigazione in KosmosDOC.org

Il brano seguente è un frammento di trascrizione automatica (OCR) della pagina richiesta. Questo sistema di indicizzazione della Biblioteca digitale non liberamente visualizzabile mostra parzialmente ciascuna Entità Multimediale suddividendola in piccoli segmenti separati da «[...]» (medesimo periodo o primo periodo successivo) e da « /// [...] /// » (periodo successivo non adiacente). Per riscontrare nella pagina i termini ricercati suggeriamo l'uso di ctrl+F o analoghi, ove il proprio browser lo consenta.

Si combatte palmo a [...] Stato e [...] per il controllo delle [...]. Si è spostato «oltre [...] conflitto che per anni aveva avuto [...] il suo epicentro. Fra Trapani e Paler-mo, una [...] carceraria è stata uccisa, [...] costretta [...] ancora arrestata con accuse infamanti. Il pianeta [...] ha sempre generato mostri, [...] e [...] cinematografia su misura. Prima o poi, ma [...] sono ancora maturi, [...] farà la fine di [...] Veneto [...] i turi-sti in fila per fotografare la [...] fu assassinato Gaspare Pisciotta, il luogotenente di Salvatore Giuliano, [...] quella in cui fu detenuto Leoluca [...] che un bel giorno [...] largo con tanto di fune e scarpe [...]. Entrerà [...] la «nona», quella sezione [...] è accaduto di tutto: dai brindisi a [...] alle cene preparate nei ristoranti «cinque stelle», [...] avevano il tavolo fisso, alle 33 coltellate [...] Pietro Marchese nel giorno del suo [...] compleanno. E alla «nona» furono [...] colpi di bistecchiera che spaccarono la testa [...] Vincenzo Puccio che aveva com-messo la leggerezza di far [...] che avrebbe volentieri eliminato Totò Riina. Ti benedico Ma anche [...] unzioni» che non pote-vano certo essere negate [...] Padre Agostino Coppola che, in qualità della [...] di sacerdote e mafioso, disponeva [...] di [...] suite. E la «nona» conviveva [...] i festini a luci ros-se, se è [...] anni e anni si-gnore della buona borghesia [...] sin oltre le sbarre. ///
[...] ///
Una città dietro le [...] scono-sciuta, e turbolenta. Una città che ogni [...] aperta alla delega-zione parlamentare di turno per [...] e querimo-nie il più delle volte sapientemente [...] boss. Che [...] abbia sempre comandato Cosa Nostra [...] in molti a [...]. Sociologi e psicolo-gi, magistrati [...] han-no disquisito a lungo su questo mici-diale [...] por-tava le «famiglie» a riprodurre in catti-vità [...] relazioni esterne, il «comando» e la «subalter-nità», [...] regolamenti di conti, la mazzetta e il [...] sul giudice da «ammorbidi-re» o sul confidente [...] sempre. Così quando per la [...] aprirono le [...] del pentitismo mafioso, Tommaso [...] dovette dedicare ampia parte [...] proprio al carcere [...]. E ne spiegò le [...] i «nomi» di chi faceva da sponda [...] mafia. Rac-contò di come lui [...] soggiorni più o meno lunghi in quel [...] fra locali di «socializzazione» e infer-merie pur [...] un pesce. Sapeva di potere contare, [...] su un sottufficiale corrotto, del quale però [...] degli anni aveva dimenticato il nome. Poi, a ruota, dopo [...] vennero [...] Contorno e Giuseppe Calde-rone. E anche loro confermarono [...] guardie della città proibita [...] chi si distingueva per [...] delle richieste dei boss. Anche in questo caso, [...] labili. Ci sono voluti, dunque, [...] individuare la «mela marcia» che nel frattempo [...] una serena pensione. Il postino Nello scenario [...] abbia-mo cercato di descrivere, va incasto-nata la [...] Francesco Federico, 55 anni, che si ritrova in [...] mafiosa. [...] è di quelle che [...] curato gli interessi di Totò Riina e Mariano Agate [...] dai primi an-ni [...] sino al [...] avrebbe persino fatto carriera [...] Cosa Nostra, se è vero che nel 1985 [...] detenuti comuni proprio su suggerimento dei boss [...] dal carcere di Marsala, dove Federi-co aveva [...] ultimi anni di servizio, ed ebbe un [...] come i poliziotti na-poletani [...] in questi giorni e che facevano carriera [...] avvenuti ); ma so-prattutto -stando alle accuse [...] fatto da «postino», comunicando a chi di [...] mafiosi Nicolò [...] e Giusep-pe Ferraro -fazione [...] di Mariano Agate, boss indiscusso a Trapani [...] Marsala [...] elimi-nati. Come non bastasse, aveva [...] fra le solide mura del carcere: corre [...] boss ancora in libertà non avevano alcuna [...] i com-pari che pernottavano [...]. In-somma, lo «stile [...] degli anni [...] aveva tranquillamente attecchito ad [...] di chilometri di distanza. La memoria Francesco Federico [...] si può dire -una certa «memoria», il [...] un passato remoto e recente ( [...] e una attualità carceraria [...] tutta da chiarire. Ci limitia-mo a ricordare [...] del carcere della «Dozza», a Bologna, durante [...] la strage di via [...] Giuseppe Ferrante, collaboratore di [...] che in fondo anche [...] e a Pianosa ci [...] larghe per eludere i rigori del «41 [...]. Non a caso, Federico [...] comandante» [...] e ai vertici della [...] di Marsala. Ma la [...] storia non finisce [...]. Gli investigatori sospettano che Federico [...] gusto al suo doppio ruolo. Tanto da continuare a [...] con le cosche anche da pensionato. Si è scoperto infatti [...] era entrato in so-cietà con aziende che [...] di catering nel carcere di San Vittore, [...] Rebibbia, natu-ralmente [...] ma anche ai Pagliarelli [...] penitenziario palermitano), e, ovviamente, in quello di Marsala [...] Trapani. Si tratterà di capire se [...] sue «quote» so-no conciliabili con una modesta pensione dello Stato o se invece Fe-derico era riuscito a portare [...] anni e anni di «onorata» [...]. A [...] in causa [...] raffica di pentiti: Antonio Patti, Carlo [...] Pietro Bono, Leo-nardo Canino, Vincenzo [...]. La richiesta di arresto [...] pubblico ministero della divisione antimafia Massimo Russo, [...] stato il gip Antonio Tricoli. Una ricetta semplice Ecco [...] -Stato e Antistato combatto-no [...] per il controllo delle carceri italiane. [...] triangolazione che fa per-no [...] sulle sue storie, sui suoi [...] il 23 dicembre 1995, a Trapani, viene assassinato Giusep-pe Montalto, agente delle guardie «colpevole» di inflessibilità con i de-tenuti; [...] qualche mese fa, Giu-seppe Agati, coraggioso capo degli agenti [...] è costretto a lasciare Palermo [...] delle minacce contro di lui; [...] la cattura di Federico. La «morale» di queste tre [...] è semplicissima: sono pro-prio i boss di Cosa Nostra, [...] i loro comportamenti, a ricordarci quanto possa essere efficace [...] «41 bis» e quanto invece sia ben accolto [...] organizzazione chi da una mano [...] arma spuntata. Ancora una volta -è [...] dire -sarebbe sufficiente [...] cosa è [...] ai boss e cosa, [...] loro consenso. Conosce-remmo con ottima approssimazione [...] via maestra per fare sul se-rio la [...]. Il fenomeno della corru-zione [...] è invariato, se non aumentato, anche dopo Mani [...] in cre-scita sono considerati altri fenomeni criminali, [...] di de-naro sporco, [...] e il racket, e [...] Italia di extracomunitari ag-grava il fenomeno criminale. È quanto emerge da [...] dalla [...] per conto della [...] i cui risultati sono [...] ieri nel corso del convegno dedicato [...] cri-minale [...] in Italia e al [...] il Procura-tore nazionale antimafia Vigna, il presidente [...] Antimafia Del Turco, il commissario antiracket Rossi [...] del servizio centrale operati-vo della polizia Pansa. Il sondaggio è stato [...] diversi campio-ni di riferimento: popolazione nazio-nale, operatori [...] (magistrati, investigato-ri, ecc). Per il 52 [...] della popolazione (61 [...] per gli operatori commerciali), il [...] della corruzione nella pubblica amministrazione è rimasto come prima, [...] per il 17 [...] è aumenta-to. Nessuno pensa sia sparito [...]. Per quanto riguarda i [...] si riciclano in attività le-gali, [...] si ha la per-cezione [...] tendenza al-la crescita»: il 37 [...] giudica questa at-tività in [...] stabile. Il 53 [...] di chi percepisce il [...] ritiene che il miglior paravento sia rappresentato [...] in-termediazione finanziaria, e al se-condo posto le [...] il 0 [...] delle citazioni. Il trucco Un quinto [...] sembra convinto che le vetrine di ne-gozi [...] in gene-re siano uno specchietto per le [...] di riciclaggio di de-naro sporco. E il fenomeno [...] usu-ra e del racket è [...] in crescita ancora più del riciclaggio, con il 45 [...] delle indicazioni. Sembrerebbe, no-ta il [...] che [...] pubblica percepisce questo dato come [...] maggiormente usata dalle organiz-zazioni criminali per il proprio svi-luppo. Ma qual è il [...] Per il 54 [...] degli intervistati, la diffi-coltà [...] crisi di ottene-re prestiti dalle banche. E il 71 per [...] ma anche per gli operatori commerciali e [...] è convinto che la banche «non facciano [...] il denaro sporco ed impedire che entri [...]. Il 68 [...] degli intervistati è quindi favorevole [...] di mag-giori vincoli nel sistema bancario, come la restrizione [...] «segreto». [...] Per quanto riguarda infine [...] sul fenomeno [...] e alla percezione di loro [...] e legami con la criminalità or-ganizzata, il 68 [...] della popolazione pensa che [...] di extracomuni-tari in Italia «aggravi [...] problema del-la criminalità. Tra i campi in [...] è più evidente, vengono in-dicati dal 42 [...] quin-di lo spaccio di droga e la [...]. Infine, [...] della [...] qualche curiosità. Per esempio: non tutti [...] la migliore mari-juana viene coltivata a due [...] nostra, e cioè in Albania. E gli albanesi stanno [...] anche piante di coca. Lo si affer-ma, nel [...] capi-tolo sugli «affari» internazionali delle cosche nostrane. Camorra, [...] Sacra co-rona [...] ma [...] e turca hanno rapporti tra di loro [...] lo studio -proprio grazie a questa collabora-zione [...] del contrab-bando di sigarette. E [...] sembra che nelle società [...] Tirana che hanno truffato un quarto della popo-lazione [...] anche lo zampino di organizzazioni criminali italiane». [...] Manette al carceriere dei boss [...] serviva le cosche [...] Ci sono voluti quasi quindici [...] per scoprire il doppio gioco di Francesco Federico, comandante [...] guardie carcerarie di Marsala. Lo hanno arrestato per [...] che si stava godendo i proventi della [...]. Federico aveva lavorato [...] e lì, in anni [...] aveva stabilito i primi collegamenti con le [...] Cosa Nostra. Secondo [...] Federico fu sempre a disposizione [...] mafia, e non negò mai favori. DAL NOSTRO INVIATO SAVERIO LODATO Il [...] borbonico Celle umide e sovraffollate Il carcere [...] si trova praticamente nel [...] Palermo. Ad esso è annessa [...] sono stati celebrati i vari maxiprocessi alla [...] si celebrano processi di mafia davanti a [...] Assise o [...]. È [...] antica fortezza borbonica ristrutturata [...] non condannati definitivamente o che debbono scontare [...] detenzione. Il carcere è ormai [...] celle piccole che ospitano fino a sei [...] con le pareti interne umide, con una [...]. [...] vi sono nove sezioni. Una è destinata ad [...] o i condannati per associazione mafiosa e [...] bis del regolamento carcerario. [...] ha ospitato fino ad un [...] di [...] ma in condizioni al limite [...] sopportazione umana. Anche per questo da [...] un anno è stato inaugurato il nuovo [...] Pagliarelli, poco fuori dalla città, che è stato [...] secondo criteri moderni. ///
[...] ///
Anche per questo da [...] un anno è stato inaugurato il nuovo [...] Pagliarelli, poco fuori dalla città, che è stato [...] secondo criteri moderni.

(0)
(0)


Nota sulla tutela della privacy. e Nota sulla tutela del copyright.

Nonostante i continui tagli che il settore culturale è costretto a subire - biblioteche storico/letterarie ed Archivi storici in particolare -, nell'epoca del Web 2.0 non termovalorizziamoci!La funzione di servizio pubblico sia essa offerta da un Ente pubblico o privato ha un costo; affinché il progetto possa mantenersi e continuare ad essere sviluppato sarebbe necessario un sostanzioso finanziamento pubblico, ma in sua assenza? Sareste disposti ad "adottare" una pagina e renderla fruibile a tutti in una rigorosa logica senza scopo di lucro?
Visualizza: adotta una pagina della Biblioteca digitale KosmosDOC

Consultazione gratuita del cartaceo in sede: .

Biblioteca Digitale


Perché è necessario essere utente di una biblioteca abilitata al sistema KosmosDOC per visualizzare la descrizione catalografica, le istanze materiali nei singoli inventari, la trascrizione completa e l'oggetto digitalizzato?
Il progetto è senza scopo di lucro, ma purtroppo le spese sono ingenti. Da alcuni anni IdMiS - Istituto della Memoria in Scena (ONLUS) -, anche grazie al Comitato promotore Fondazione Giovanni Frediani ed all'Associazione Culturale Controtempo, ha investito molte risorse sia monetarie che umane nella progettazione del sistema, nella traduzione digitale del proprio patrimonio archivistico, bibliografico - specialmente dell'emeroteca -, biblioteconomico, e museale; in assenza di un contributo pubblico minimamente adeguato ci vediamo costretti a chiedere alle biblioteche che vorranno aderirvi ed indirettamente agli utenti la condivisione dei costi e/o la partecipazione attiva all'elaborazione delle unità bibliografiche che ciascun ente vorrà inserire per il prestito digitale interbibliotecario.
Il sistema condivide già oltre settecentomila Entità Multimediali, di cui gran parte afferenti alla Biblioteca digitale.

(232)
(1)



La digitalizzazione/elaborazione dal cartaceo alla Biblioteca Digitale, relativamente all'emeroteca riguarda (in parentesi quadra consistenza detenuta ed altre annotazioni; * ove lavorazione tuttora in corso):

Periodicità non quotidiana


(208)


(113)

Cinema Nuovo [serie quindicinale 1952-1958]

(185)

Città & Regione [1975-1976*]

(184)

Civiltà cattolica [1850-2000*]

(139)


(192)

Interstampa [1981-1984*]

(193)

Marxismo Oggi [1988-1991*]

(192)

Nuovi Argomenti [1953-1965]

(178)

L'Orto [1937]

(156)

Paragone. Arte [le serie dirette da Roberto Longhi, 1950-1970]

(185)


(179)


(198)

Rinascita [1944-1962 mensile, 1962-1989* settimanale, marzo 1989 numero 0 direttore Franco Ottolenghi, 1990-1991* Nuova serie direttore Asor Rosa]

(82)

Teatro in Europa [1987-1997*]

(198)

Vita cecoslovacca [1978-1984*]


(198)

Quotidiani

Avanti! Quotidiano del Partito Socialista Italiano [1943-1990* edizioni di Milano e Roma]

(197)

Brescia Libera [1943-1945]

(154)

Granma. Organo oficial del Comite Central del Partido Comunista de Cuba [1965-1971*, 1966-1992 riduzione del Resumen Semanal]

(186)


(200)

Ordine Nuovo [1919-1925]

(59)

Corriere della Sera [1948* annata completa «Nuovo Corriere della Sera»]

(190)

Umanità Nova [1919-1945]

(163)



(94)


Eventuali segnalazioni dei propri interessi potranno influire sulle priorità di lavorazione. Per un elenco di tipologie differenti (monografie, enciclopedie, materiale discografico e non book material) o delle consistenze minori, oppure per informazioni sul prestito bibliotecario/interbibliotecario: .





Filtro S.M.O.G+ disabilitato. Indici dal corpus autorizzato

visualizza mappa Entità, Analitici e Records di catalogo del corpus selezionato/autorizzato (+MAP)




Interfaccia kSQL

passa a modalità Interfaccia kSQL