→ modalità contesto
modalità contenuto
INVENTARICATALOGHIMULTIMEDIALIANALITICITHESAURIMULTI
guida generale
NEW! CERCA

Modal. in atto: NO FILTRO (BD NON AUTORIZZATA)disattiva filtro S.M.O.G+

ALBERO INVENTARIALE


ANTEPRIMA MULTIMEDIALI

Pagina da Preview Biblioteca Digitale--Pagina de «l'Unità-Giornale fondato da Antonio Gramsci-Nazionale del 1992»--Id 1643703518.

Videoguida per la navigazione in KosmosDOC.org

Il brano seguente è un frammento di trascrizione automatica (OCR) della pagina richiesta. Questo sistema di indicizzazione della Biblioteca digitale non liberamente visualizzabile mostra parzialmente ciascuna Entità Multimediale suddividendola in piccoli segmenti separati da «[...]» (medesimo periodo o primo periodo successivo) e da « /// [...] /// » (periodo successivo non adiacente). Per riscontrare nella pagina i termini ricercati suggeriamo l'uso di ctrl+F o analoghi, ove il proprio browser lo consenta.

PAGINA I [...] LUNEDÌ [...] LUGLIO [...] televisione è come il matrimonio, va bene [...] in città fa ridere». ENNIO [...] e conflitti etnici, intervista a Vittorio [...]. Settimanale di cultura e [...] di Orette [...]. Redazione: Antonella Fiori, Martina Giusti, Giorgio [...] JORGE LUIS BORGESA UN POETA MINORE [...] mai il regesto dei [...] ti appartennero sulla terra, [...] a dolori, e per te [...] fiume numeroso degli [...] ha travolti; sei una parola [...] un indice. Ad altri largirono gli Dei [...] epitaffi ed eserghi e mausolei e storiografi [...] sappiamo unicamente, oscuro amico, che udisti [...] una sera. Tra gli asfodeli [...] la tua ombra vana [...] Dei sono stati avari. I nostri [...] i, però, sono un [...] miserie e qual sorte migliore potrà darsi [...] cenere [...] è fatto [...] Dei profusero sugli altri [...] della gloria, che fruga nei recessi ed [...] della gloria che venera la rosa e [...] te, fratello, furono più clementi. [...] di un crepuscolo che mai [...] notte, ascolti la voce dell'usignolo di Teocrito. Eccolo: [...] dei Mohicani» di James [...] Cooper, in edizione economica Einaudi [...] traduzione di Fernanda [...] e una nota di Daniela Guglielmino, [...] sarebbe giusto ricordare una recentissima edizione [...] traduzione di Viviana Cavalli, [...] Nico Orengo, e [...] economica Garzanti con [...] di Goffredo Foli). [...] Natty [...] detto Calza di [...] il perfido [...] il nobile [...] Duncan [...] accompagnatore di Cora e Alice [...] alla ricerca del padre [...] (siamo nel 1757 in piena guerra [...] , apaches, mohicani, [...] cheyenne. Ecco: la sfida, il [...] la paura, il coraggio, [...] compianto per il giusto che è arrivato [...] giorni. Non c'è che provare [...] andare oltre [...]. Lawrence [...] Einaudi): «Naturalmente non piove mai, [...] ha mai freddo ai piedi o male ai denti, [...] si sente sporco se per una settimana non gli [...] stato possibile lavarsi. Eppure tutti sono sempre [...] perfettamente signori. Il che non è [...]. State accampati una settimana, e [...]. Ma è un mito, non [...] realistico. Cercate dì [...] un bel mito». Intorno al racconto (che [...] Cooper «vende» come un [...] cresce [...] della nascita di un [...] i suoi conflitti, i suoi eroi, i [...] si deve combattere e qualcuno deve soccombere [...] esaltare [...] arrivato, con la [...] pellé bianca, il suo [...] il suo indispensabile coraggio, la [...] altrettanto indispensabile fortuna. La storia si conclude [...] degli indiani e della povera Cora, che [...]. Tocca ai bianchi andare [...] poi raccontare la «tragedia del [...] vinto». Come capitò a [...] Cooper, che doveva essere [...] di conservatore e di razzista, facendoci credere [...] buono è quello che si schiera al [...] e che comunque anche gli indiani buoni [...] di sopravvivere. O sopravvivono come «alibi». Doveva arrivare il cinema [...] per rimescolare le carte. Ma intanto Cooper (e [...] altri suoi romanzi «indiani»: «1 pionieri», «La [...] «La [...] e [...] di cervi») aveva creato [...] da Scott (quello di «Ivanhoe»), sostituendo cavalieri [...] scegliendosi personaggi adatti alla nuova [...] ancora uno spazio limite, [...] dove vincono le buone qualità, dove le [...] sono state ancora soppiantate dalla corruzione della [...]. Tutto si preannuncia nelle [...] «Era una caratteristica delle guerre coloniali del [...] che si dovessero incontrare [...] l pericoli della foresta vergine prima delle [...]. [...] di fronte alla natura [...] gli altri uomini (e il pellirossa [...] è cosi terribile perchè [...] è [...] misterioso che si incarna), [...] ragioni stesse della [...] sopravvivenza e del progresso [...] intero. La conclusione è nelle [...] proprio alle ultime righe: «I [...] sono padroni della terra e [...] dei pellirosse non è [...]. [...] probabile che Cooper non potesse [...] fine più [...] e per sè e per [...] razza. Ai mohicani non è [...] una tarda e platonica rivincita cinematografica e [...] bello come Apollo per [...] bianchi, [...] dei mohicani, la fama, [...] anche [...] resistenza alla sopraffazione dei [...]. James [...] dei Mohicani», Einaudi. E, soprattutto, un ciclo [...] (legate ad un personaggio simbolo -Antoine [...] uniche ed inimitabili. Ora, di quel lungo [...] avvolge i passaggi fondamentali della vita di [...] ma non troppo), Marsilio pubblica le sceneggiatura [...] volume dal titolo semplice e lineare, com'erano [...] 1 film di Truffaut e come lo [...] scritti che contiene: «Le avventure di Antoine [...] personaggio, un attore, un [...] 48 mila lire). Ci sono vari modi [...] pagine di questo volume, che sintetizzano una [...] compiuto dal cineasta scomparso nel 1984. Alcune chiavi di lettura [...] «presa diretta» [...] a fianco) Serge [...] direttore dei [...] du cinema», rivista alla [...] Truffaut [...] come tanti altri autori della nouvelle vague [...]. Altri indizi, invece, sono [...] scorrere fluido dei dialoghi dei film del [...]. Troppo facile, se non [...] però limitare il discorso ad una magari [...] grande capacità di scrittura del cineasta francese. Certo, rispetto a tanti [...] Truffaut aveva un ottimo rapporto con le [...]. Forse, il rapporto era [...] a caso preparando [...] cheSta rinascendo un nuovo [...] reale per Francois Truffaut e il suo [...] Diversi [...] ci farebbero pensare di si. Negli ultimi anni i [...] del regista de / 400 colpi avevano [...] difficile, una specie di «purgatorio». E questo era dovuto [...] motivo: a differenza di [...] o di John [...] per citare solo due [...] al giorno d'oggi vengono venerati come oggetti [...] giovani cinefili, Truffaut non ha mai fatto [...] registi maledetti che non hanno potuto svolgere [...] propria carriera cinematografica. Truffaut diceva [...] le donne» scrisse il [...] diventato [...] del film. Ma, attenzione, [...] del ciclo di Antoine [...] non abita soltanto in [...] costellano «I quattrocento colpi», «Antoine e Colette» [...] a vent'anni»), «Baci rubati», «Domicilio [...] in Italia in un abominevole «Non drammatizziamo [...]. E non potrebbe essere [...]. Perchè Antoine [...] più che [...] ego del regista, è [...] continuamente sospesa tra realtà e immaginazione, [...] (conscio) di Truffaut sovrapposto [...] suo [...] Lèaud. Una proiezione nella quale [...] mischiava le carte dei ricordi, mentre [...] spostava «fisicamente» il piano [...]. Più cresceva invecchiando Léaud, più [...] ragazzo Truffaut si dissolveva, quasi mai sostituito [...] Truffaut. Che, infatti, cercherà e [...] per [...] da adulto e ancora [...] bambino (come nella scena del sogno notturno [...] locandine di «Effetto notte»). Finché, lo racconta lo [...] che chiude 11 volume, [...] finirono per perdersi. Evitando o non accettando [...] personaggio potesse, prima o poi, morire. Di quel [...]. Sarebbe un peccato [...] scappare, oppure [...] come una semplice sequenza di [...]. Certo, «Le avventure di Antoine [...] non è un frammento [...] un diario intimo: [...]. Ma è quella parte [...] più somiglia alla vita. Almeno cosi come Truffaut [...] ricordare. [...] morto prima [...] portato a termine il suo [...] dopo [...] realizzato solo ventuno. Ma ciò non gli ha [...] di mantenere [...] che ha difeso nel corso [...] tutta la [...] carriera di regista. Cosi, Truffaut non appartiene [...] «martiri», delle vittime [...] cinematografica: fa parte di [...] cerchia di registi che [...] stesso tempo autori di film e artefici [...] che li rendessero possibili. E che hanno realizzato [...] che credevano possibili nelle condizioni economiche che [...] totale libertà. Il solo film sfuggito [...] fu Fahrenheit 451. Tutto questo per dire che Truffaut è stato nel cinema francese dagli anni sessanta SERGE [...] anni ottanta [...] a essere totalmente padrone della [...] indipendenza pur intrattenendo dei rapporti [...] con [...] cinematografica, con lo [...] e con le [...] americane, parametri che gli garantivano [...] distribuzione [...]. Oggi il solo esempio [...] grado di governare completamente i mezzi della [...] stesso modo è Woody [...] che il regista francese [...]. Perii resto, anche tutti [...] autori del cinema europeo che siano Fellini, Bertolucci, Godard, [...] Re-snais, Wenders, sono sempre [...] ben volere delle varie produzioni o al [...] , [...]. [...] unico caso di indipendenza [...] Kubrick, che non ha però la «produttività» di [...] come Truffaut. Ed è proprio questo [...] Truffaut, in una certa maniera, un regista [...]. Se si guardano i [...] un occhio critico, cioè sotto un angolo [...] si rende conto che esiste, ogni volta, [...] tempo, tra il momento in cui il [...] e quello della storia che ci viene [...]. Truffaut ha sempre messo [...] a confondere le piste, a suscitare degli [...] opera, perchè non si potesse bene distinguere [...] fa parte della [...] biografia (la [...] vita, la [...] infanzia, il suo rapporto [...] la [...] relazione con la madre [...] centro di tutto) e quello che invece [...] gusto per i fatti di cronaca, che [...] lui che la manifestazione teatrale dei desideri [...] le persone semplici e anonime, fatti di [...] si serviva per animare le sceneggiature di [...] vero. Nello stesso modo, tuttavia, [...] non inserire nei suoi [...] cui diffidava. In questo senso, egli [...] allontanato dal suo maestro e amico Roberto Rossel-lini, [...] quale il cinema era essenzialmente [...] e un atto del [...]. Tutta la vena romanzesca [...] Truffaut [...] di Jean [...] di Jules e Jim, La [...] Il ragazzo selvaggio, Le due inglesi e Adele [...] mette in risalto un [...] letterario dì guardare verso il passato, [...] in quel passato che [...] prima guerra mondiale, un mondo di passione [...] che sembra perduto. Molto è stato scritto [...] ha giocato Balzac nella formazione del giovane Truffaut. Balzac gli ha dato [...] romanzo, dove il romanzo indica la passione [...] avventurosa, per gli amori impossibili, un gusto [...] del segreto compresa [...] di [...] il velo per lo [...]. Tutta la saga legata [...] Antoine [...] è sotto il segno [...] Balzac [...] 400 colpi il giovane Antoine ha un [...] culto per l'autore del «Giglio nella vallata», [...] candela accesa sotto la nicchia dove è [...] dello scrittore). Meno si sa invece [...] fino a che punto più tardi Truffaut [...] Proust. Ci sono poi altre [...] come Henry James, [...] Roché (l'autore di «Jules [...] Jim» [...] di «Le due inglesi e il continente»), [...] d'arte e di donne, Paul [...] (del quale Truffaut aveva [...] «Le [...] ami»). Jacques Au-diberti, Jean Cocteau [...] dimenticare [...] e [...]. Non è forse vero [...] versante cinematografico, sia nei Cahier. E per [...] sicuri basta ripensare a La [...] che siamo tentati di leggere come il [...] di Truffaut, proprio perchè lui stesso interpreta [...] di Julien [...] cioè di un uomo [...] propria vita al culto dei morti. Se, come ho detto [...] di Truffaut suscitano nuovamente il nostro interesse [...] ad occuparci ancora di lui, è proprio [...] quasi assoluta: con dei sistemi di rimando, [...] codici [...] dei segreti in parte [...] parte tenuti nascosti e, questi ultimi, usati [...] nostro desiderio e alla nostra immaginazione di [...]. [...] di Truffaut e la [...] aleggiano dietro ogni suo film danno poi [...] triste e «fuori moda» ai suo lavoro. [...] delinea una traiettoria più oscura [...] luminosa, qualche volta gaia, ma di una felicità sbiadita, [...] morbosa. Ed è per questo, [...] la [...] opera continua a vivere, [...] noi, a confrontarsi con la Storia. CONSIGLI GRAZIA [...] di [...] scegliere Roberto Cotroneo è senza [...] dubbio il maggior stroncatore [...] del Paese in campo letterario. [...] di tre lunedi fa, [...] «Non è tempo di classici», sconsiglia per [...] una serie di libri -dagli ultimi romanzi [...] Salvataggio [...] Battaglia allo Stu-pidario medico (ma non è [...] Forse mi illudo) -e ne consiglia altri, pochi: [...] Tabucchi, [...] Vassalli, R. Guzzanti, Simenon, Nabokov, [...]. Poco importa che sia [...] con questi consigli, dove discordo da Cotroneo [...] «I titoli buoni sono pochi, ma di [...] non c'è molto di più». Non è vero: di [...] n'è parecchi (resta il problema: come [...] Ma questo è un [...]. Ve ne propongo sedici, [...] gli italiani, a una prossima volta). Peter [...] Un anno in Provenza, [...] lire 25. [...] libro inglese, giustamente premiato in [...] come «miglior libro di viaggio dell'anno». Una Provenza descritta con [...] e che fa venire [...] in William B. [...] Fantasmi [...] e di gioventù (Autobiografia), Theoria, [...] 22. Una rievocazione «stregata» del [...] mirabilmente tratteggiati -il nonno, lo zio, il [...]. ///
[...] ///
Storia vera di Roberto Succo, Marsilio, [...] 35. Uno straordinario [...] sul giovane assassino di Mestre [...] due anni disseminò il terrore in Francia [...] nel carcere di Vicenza. La [...] vi rivela anche grandi [...]. Kurt Vonnegut, La colazione [...] Elèuthera, lire 28. Uno dei migliori libri [...] del grande scrittore americano, strepitoso per verve [...]. Don De [...] Cane che corre, [...] lire 24. Uno dei maggiori scrittori [...] gli Usa, ancora tutto da scoprire [...] da noi. [...] ironìa, capacità visionaria, meravigliosa intelligenza: [...] risata catastrofica». Rumore bianco, lire 22. Franco [...] La mia America, Leonardo, [...]. [...] molto personale, di [...] autori americani da Algren [...] Wolfe, [...] per nuclei tematici. Preziosa anche per chi [...] voci più vive in campo letterario e [...] conoscenza. Vi si troveranno racconti, [...] testi teatrali, ecc. Robert [...] Diario berlinese (1989-1990), Einaudi, [...]. [...] studioso del diciottesimo secolo, è [...] Berlino nel settembre [...] e si trova casualmente ad [...] testimone di una rivoluzione in atto. Tiene un diario di [...] con passione, rigore e ideologia, scrivendo di [...] degli avvenimenti, intervistando casualmente la gente (si [...] la Parte terza: «Volti nella folla»). Una lettura avvincente, un [...]. ///
[...] ///
Episodi isolati, Feltrinelli, lire [...]. Dodici racconti di [...] scrittrice americana di origine [...]. Vi si trattano, anche, i [...] rifiutata), della degradazione sociale. Uno spaccato di grande [...] e vitalità. ///
[...] ///
Bollati Boringhieri, lire 57. Apparso nel 1980, questo [...] di uno dei maggiori pensatori radicali del [...] spaziano dalle ideologie al conformismo, dalla massa [...]. Sono trattati molti motivi per [...] oggi disperati, ma all'insegna [...] «Se sono disperato, ciò non [...] riguarda». Stephen Spender, Un mondo [...] (Ricordi di poesia e politica, [...]. Il poeta e saggista inglese [...] la [...] opera migliore, centrando i suoi [...] sul «decennio rosso-. Con partecipe distacco vi [...] ben più dotati di [...] a Isherwood a tanti [...] testimone secondano sa cogliere limiti, vezzi e [...] acutezza, e ritrarre le qualità attraverso dettagli. Edmund Wilson, io ferita [...] Garzanti, lire 22. Ristampa di sette mirabili [...] critico americano, la cui lettura consiglio [...] ai giovani: gran-. Peter [...] La storia della matita, Guanda, [...]. Un [...] del 1982, quindi lontano [...]. Pezzi brevi o brevissimi, [...]. Il tutto, assai lucido [...] te di intuizioni, rinvia [...] libro felice dello scrittore austriaco, Il peso [...] di Guanda. Angeles [...] Donne dagli occhi grandi, Zanzibar, [...] 22. Una scrittrice messicana che [...] da noi. [...] si legge con grande diletto [...] è [...] di [...] ironia. [...] traccia [...] profili di donna che raccontano [...] momento amoroso, cruciale, della loro esistenza. Racconti agrodolci che creano una [...] complici-] [...] nelle lettrici e dovrebbero creare [...] ci vuol altro! Infine, [...] tre li-; [...] che ho già segnalato [...] Lara [...]. ///
[...] ///
Iperborea, lire 20. Buona lettura, e ricordatevi [...] sono gli unici a non tradire mai. ///
[...] ///
Buona lettura, e ricordatevi [...] sono gli unici a non tradire mai.

(0)
(0)


Nota sulla tutela della privacy. e Nota sulla tutela del copyright.

Nonostante i continui tagli che il settore culturale è costretto a subire - biblioteche storico/letterarie ed Archivi storici in particolare -, nell'epoca del Web 2.0 non termovalorizziamoci!La funzione di servizio pubblico sia essa offerta da un Ente pubblico o privato ha un costo; affinché il progetto possa mantenersi e continuare ad essere sviluppato sarebbe necessario un sostanzioso finanziamento pubblico, ma in sua assenza? Sareste disposti ad "adottare" una pagina e renderla fruibile a tutti in una rigorosa logica senza scopo di lucro?
Visualizza: adotta una pagina della Biblioteca digitale KosmosDOC

Consultazione gratuita del cartaceo in sede: .

Biblioteca Digitale


Perché è necessario essere utente di una biblioteca abilitata al sistema KosmosDOC per visualizzare la descrizione catalografica, le istanze materiali nei singoli inventari, la trascrizione completa e l'oggetto digitalizzato?
Il progetto è senza scopo di lucro, ma purtroppo le spese sono ingenti. Da alcuni anni IdMiS - Istituto della Memoria in Scena (ONLUS) -, anche grazie al Comitato promotore Fondazione Giovanni Frediani ed all'Associazione Culturale Controtempo, ha investito molte risorse sia monetarie che umane nella progettazione del sistema, nella traduzione digitale del proprio patrimonio archivistico, bibliografico - specialmente dell'emeroteca -, biblioteconomico, e museale; in assenza di un contributo pubblico minimamente adeguato ci vediamo costretti a chiedere alle biblioteche che vorranno aderirvi ed indirettamente agli utenti la condivisione dei costi e/o la partecipazione attiva all'elaborazione delle unità bibliografiche che ciascun ente vorrà inserire per il prestito digitale interbibliotecario.
Il sistema condivide già oltre settecentomila Entità Multimediali, di cui gran parte afferenti alla Biblioteca digitale.

(42)
(1)


Ultimo post:

inserito da il 22/09/2016 05.52.58


La digitalizzazione/elaborazione dal cartaceo alla Biblioteca Digitale, relativamente all'emeroteca riguarda (in parentesi quadra consistenza detenuta ed altre annotazioni; * ove lavorazione tuttora in corso):

Periodicità non quotidiana

Belfagor. Rassegna di varia umanità [1946-1961 direttore Luigi Russo; 1961-1998 direttore Carlo Ferdinando Russo]

(58)


(24)

Cinema Nuovo [serie quindicinale diretta da Guido Aristarco 1952-1958]

(19)

Città & Regione [1975-1976*]

(17)


(21)

Interstampa [1981-1984*]

(18)

Marxismo Oggi [1988-1991*]

(19)

Nuovi Argomenti [1953-1965]

(28)

L'Orto [1937]

(15)

Paragone. Arte [le serie dirette da Roberto Longhi, 1950-1970]

(27)


(17)


(18)

Rinascita [1944-1962 mensile, 1962-1989* settimanale, marzo 1989 numero 0 direttore Franco Ottolenghi, 1990-1991* Nuova serie direttore Asor Rosa]

(43)

Teatro in Europa [1987-1997*]

(17)

Vita cecoslovacca [1978-1984*]


(17)

Quotidiani

Avanti! Quotidiano del Partito Socialista Italiano [1943-1990* edizioni di Milano e Roma]

(51)

Brescia Libera [1943-1945]

(18)

Granma. Organo oficial del Comite Central del Partido Comunista de Cuba [1965-1971*, 1966-1992 riduzione del Resumen Semanal]

(28)


(32)

Ordine Nuovo [1919-1925]

(22)

Corriere della Sera [1948* annata completa «Nuovo Corriere della Sera»]

(24)

Umanità Nova [1919-1945]

(20)



(57)


Eventuali segnalazioni dei propri interessi potranno influire sulle priorità di lavorazione. Per un elenco di tipologie differenti (monografie, enciclopedie, materiale discografico e non book material) o delle consistenze minori, oppure per informazioni sul prestito bibliotecario/interbibliotecario: .





Filtro S.M.O.G+ disabilitato. Indici dal corpus autorizzato

visualizza mappa Entità, Analitici e Records di catalogo del corpus selezionato/autorizzato (+MAP)