→ modalità contesto
modalità contenuto
INVENTARICATALOGHIMULTIMEDIALIANALITICITHESAURIMULTI
guida generale
NEW! CERCA

Modal. in atto: NO FILTRO (BD NON AUTORIZZATA)disattiva filtro S.M.O.G+

ALBERO INVENTARIALE


ANTEPRIMA MULTIMEDIALI

Pagina da Preview Biblioteca Digitale--Pagina de «Rinascita-mensile ('44/'62)-ed. unica - numero di periodico»--Id 1634150495.

Videoguida per la navigazione in KosmosDOC.org

Il brano seguente è un frammento di trascrizione automatica (OCR) della pagina richiesta. Questo sistema di indicizzazione della Biblioteca digitale non liberamente visualizzabile mostra parzialmente ciascuna Entità Multimediale suddividendola in piccoli segmenti separati da «[...]» (medesimo periodo o primo periodo successivo) e da « /// [...] /// » (periodo successivo non adiacente). Per riscontrare nella pagina i termini ricercati suggeriamo l'uso di ctrl+F o analoghi, ove il proprio browser lo consenta.

Ma questa contrapposizione di [...] diletti, di pienezza di vita e di [...] appunto [...] come ha già notato [...] il Falco [...] la spiegazione del suo [...]. In altre parole, se [...] di Garibaldi ci delude e nello stesso [...] se non sempre riusciamo ad identificare in [...] generale, il grande politico, il grande uomo [...] talvolta lo ritroviamo mediocre generale, mediocre uomo [...] di idee), se le sue azióni ci [...] le loro pecche e le loro manchevolezze [...] sul metro degli altri valori spirituali del Risorgimento, [...] non risulta quando assistiamo al miracolo di [...] identifica nella [...] generazione e della [...] generazione che si identifica [...]. Il segreto della [...] enorme popolarità e della [...] effettiva grandezza storica sta appunto [...] nella [...] possibilità di essere se stesso [...] altri, di accogliere e di suscitare, di accentrare ed [...] energie. Dandolo, Morosini, Manara, Andrea [...] Goffredo Mameli, e poi Bixio, Abba, Crispi, Cairoli, Nullo, Nievo, Sirtori, Carini, sono creature [...] stesso tempo, con il loro personale valore, [...] grandezza. Insomma Garibaldi non fu [...]. Se il mito che [...] intorno a lui per le sue imprese [...] singolare valore, il suo personale coraggio e [...] sue armi ne facevano un capo riconosciuto [...] era tutta una generazione che questo capo [...] in rilievo, era fatta [...]. Questa gioventù italiana, educata [...] Mazzini [...] da Cattaneo, era ormai insofferente di vincoli, [...] forse di pensare, certo di attendere. Era la buona terra [...] e [...] il buon seme. Gli offro fame, sete, [...] e morte. Chi ama la patria mi [...] ». E le giovani generazioni [...]. Oggi, come [...] del Mercantini, Garibaldi risorge. Quando al paese [...] pongono le terribili condizioni [...] è necessario combattere e forse morire, quando [...] quanto indispensabile si [...] allora [...] dà i suoi uomini, [...] i suoi eroi: Santarosa, Bandiera, Pisacane. Eppoi quelli che sono [...] Garibaldi, dopo Garibaldi, quelli che questo grande animatore [...] chiamato e chiama alla gran leva della [...]. Perchè la gioventù italiana [...] questo richiamo. Quando si è trattato [...] sete, marce forzate, battaglie e morte per [...] per la democrazia contro la barbarie, per [...] il fascismo, essa si è offerta spontanea [...] a [...] a Bilbao, a [...] e i battaglioni furono [...] nome [...] dei due mondi. Quando, al momento [...] un pugno di fieri [...] Jugoslavia, non volle piegarsi alla servitù e preferì [...] delle montagne, la fame cronica, lo [...] degli abiti, i piedi [...] le armi in mano, nacque come per [...] che si chiamò Garibaldi. Così oggi garibaldine sono [...] che nel nostro paese occupato contendono allo [...] zolla della nostra terra. In [...] terremotata e sconvolta, semidistrutta [...] vecchio animo [...] ed è la cosa [...] fa temere [...]. Pintor e Di Nanni, Potente [...] tutte quelle schiere di [...] risposto con il supremo sacrificio al richiamo [...] garibaldini, sono creature sue, non meno legittime [...] Mameli [...] di Manara. Benedetta sia stata questa [...] essa ha potuto redimere e rinnovare [...] se essa ha potuto [...] fresca e pura anima di giovani, se [...] non è ancora morto! Martiri ed Eroi della [...] Boldrini [...] un eroe. Non è il soldato [...] un giorno un atto disperato, supremo di [...]. Non è un ufficiale che [...] avuto una idea geniale in una battaglia decisiva. È il compagno che [...] per giorno il suo lavoro, il suo [...] che ha messo insieme il distaccamento, ne [...] Brigata, ha trovato te armi, ha raccolto [...] ha condotti, li conduce al fuoco. [...] settembre era un tenente che [...] fatto [...] di guerra, un agronomo al [...] sorrideva di tornare infine al lavoro pei campi della [...] Romagna. Quél giorno invece che [...] c'è stato da ricominciare [...] far la guerra ancora, una guerra più [...] rischiosa di qualsiasi altra: ma era la [...] che si era aspettata, voluta, preparata, e Boldrini [...] è messo, con gli altri compagni. ///
[...] ///
Gli ufficiali le avevano [...] fiume e si andò a [...] fin là. I carabinieri non le [...] si corse a [...]. I nemici le avevano [...] la guerriglia per [...] loro. [...] non fu quello di [...] battaglia, quando la brigata era schierata, e [...] e fu il primo. [...] grande è di quei [...] si prepararono gli uomini e si operò [...] in una piccola città [...] Ravenna: [...] si mossero i primi distaccamenti nella pianura [...] quando si andò nella « Valle » [...] fango del padule la radio, a stabilire [...] che i mitra e gli agguati fecero [...]. ///
[...] ///
[...] grande è di quei [...] si prepararono gli uomini e si operò [...] in una piccola città [...] Ravenna: [...] si mossero i primi distaccamenti nella pianura [...] quando si andò nella « Valle » [...] fango del padule la radio, a stabilire [...] che i mitra e gli agguati fecero [...].

(0)
(0)


Nota sulla tutela della privacy. e Nota sulla tutela del copyright.

Nonostante i continui tagli che il settore culturale è costretto a subire - biblioteche storico/letterarie ed Archivi storici in particolare -, nell'epoca del Web 2.0 non termovalorizziamoci!La funzione di servizio pubblico sia essa offerta da un Ente pubblico o privato ha un costo; affinché il progetto possa mantenersi e continuare ad essere sviluppato sarebbe necessario un sostanzioso finanziamento pubblico, ma in sua assenza? Sareste disposti ad "adottare" una pagina e renderla fruibile a tutti in una rigorosa logica senza scopo di lucro?
Visualizza: adotta una pagina della Biblioteca digitale KosmosDOC

Consultazione gratuita del cartaceo in sede: .

Biblioteca Digitale


Perché è necessario essere utente di una biblioteca abilitata al sistema KosmosDOC per visualizzare la descrizione catalografica, le istanze materiali nei singoli inventari, la trascrizione completa e l'oggetto digitalizzato?
Il progetto è senza scopo di lucro, ma purtroppo le spese sono ingenti. Da alcuni anni IdMiS - Istituto della Memoria in Scena (ONLUS) -, anche grazie al Comitato promotore Fondazione Giovanni Frediani ed all'Associazione Culturale Controtempo, ha investito molte risorse sia monetarie che umane nella progettazione del sistema, nella traduzione digitale del proprio patrimonio archivistico, bibliografico - specialmente dell'emeroteca -, biblioteconomico, e museale; in assenza di un contributo pubblico minimamente adeguato ci vediamo costretti a chiedere alle biblioteche che vorranno aderirvi ed indirettamente agli utenti la condivisione dei costi e/o la partecipazione attiva all'elaborazione delle unità bibliografiche che ciascun ente vorrà inserire per il prestito digitale interbibliotecario.
Il sistema condivide già oltre settecentomila Entità Multimediali, di cui gran parte afferenti alla Biblioteca digitale.

(42)
(1)


Ultimo post:

inserito da il 22/09/2016 05.52.58


La digitalizzazione/elaborazione dal cartaceo alla Biblioteca Digitale, relativamente all'emeroteca riguarda (in parentesi quadra consistenza detenuta ed altre annotazioni; * ove lavorazione tuttora in corso):

Periodicità non quotidiana

Belfagor. Rassegna di varia umanità [1946-1961 direttore Luigi Russo; 1961-1998 direttore Carlo Ferdinando Russo]

(58)


(24)

Cinema Nuovo [serie quindicinale diretta da Guido Aristarco 1952-1958]

(19)

Città & Regione [1975-1976*]

(17)


(21)

Interstampa [1981-1984*]

(18)

Marxismo Oggi [1988-1991*]

(19)

Nuovi Argomenti [1953-1965]

(28)

L'Orto [1937]

(15)

Paragone. Arte [le serie dirette da Roberto Longhi, 1950-1970]

(27)


(17)


(18)

Rinascita [1944-1962 mensile, 1962-1989* settimanale, marzo 1989 numero 0 direttore Franco Ottolenghi, 1990-1991* Nuova serie direttore Asor Rosa]

(43)

Teatro in Europa [1987-1997*]

(17)

Vita cecoslovacca [1978-1984*]


(17)

Quotidiani

Avanti! Quotidiano del Partito Socialista Italiano [1943-1990* edizioni di Milano e Roma]

(51)

Brescia Libera [1943-1945]

(18)

Granma. Organo oficial del Comite Central del Partido Comunista de Cuba [1965-1971*, 1966-1992 riduzione del Resumen Semanal]

(28)


(32)

Ordine Nuovo [1919-1925]

(22)

Corriere della Sera [1948* annata completa «Nuovo Corriere della Sera»]

(24)

Umanità Nova [1919-1945]

(20)



(57)


Eventuali segnalazioni dei propri interessi potranno influire sulle priorità di lavorazione. Per un elenco di tipologie differenti (monografie, enciclopedie, materiale discografico e non book material) o delle consistenze minori, oppure per informazioni sul prestito bibliotecario/interbibliotecario: .





Filtro S.M.O.G+ disabilitato. Indici dal corpus autorizzato

visualizza mappa Entità, Analitici e Records di catalogo del corpus selezionato/autorizzato (+MAP)