→ modalità contesto
modalità contenuto
INVENTARICATALOGHIMULTIMEDIALIANALITICITHESAURIMULTI
guida generale
NEW! CERCA

Modal. in atto: NO FILTRO (BD NON AUTORIZZATA)disattiva filtro S.M.O.G+

ALBERO INVENTARIALE


ANTEPRIMA MULTIMEDIALI

Pagina da Preview Biblioteca Digitale--Pagina de «l'Unità-Giornale fondato da Antonio Gramsci-Nazionale del 1991»--Id 1644346989.

Videoguida per la navigazione in KosmosDOC.org

Il brano seguente è un frammento di trascrizione automatica (OCR) della pagina richiesta. Questo sistema di indicizzazione della Biblioteca digitale non liberamente visualizzabile mostra parzialmente ciascuna Entità Multimediale suddividendola in piccoli segmenti separati da «[...]» (medesimo periodo o primo periodo successivo) e da « /// [...] /// » (periodo successivo non adiacente). Per riscontrare nella pagina i termini ricercati suggeriamo l'uso di ctrl+F o analoghi, ove il proprio browser lo consenta.

PAGINA 10 [...] La [...] Italia SABATO 31 AGOSTO [...] un secondo agguato contemporaneo [...] Messina contro gli imprenditori del comitato antiracket Un [...] la polizia, arrestati due killer I giudici [...] codice: «Servono leggi speciali» La grande sfida [...] La mafia voleva colpire anche a Capo d'Orlando La [...] preparando [...] di forza senza precedenti: [...] Libero Grassi, sotto i colpi dei killer doveva [...] imprenditore di Capo D'Orlando, il paesino del Messinese [...] è schierato contro il racket. La polizia ha arrestato [...] tre pistole ed un fucile. Due presunti mafiosi potrebbero [...] libertà. La mafia voleva dare una [...] di forza senza precedenti. Ubero Grassi non doveva [...] della strategia del terrore decisa dagli uomini [...]. Un commando, composto di [...] stato spedito a Capo D'Orlando. Forse con un [...] ben preciso: colpire, «punire», [...] che avevano osato opporsi alle cosche del [...]. [...] coordinata e spettacolare che [...] in ginocchio lo Stato. Ma il piano della [...] fallito, perchè a Capo D'Orlando la gente [...] a subire il ricatto di Cosa nostra. Cosi, quando il commando [...] treno (proveniente da Palermo) un cittadino ha [...] ed ha chiamato il commissariato: «Ci sono [...]. Immediatamente è scattato [...]. Ed uno dei latitanti [...] (definito da Giovanni Falcone [...] è finito in manette. Nicola [...] nuovo capo della famiglia [...] Bagheria, [...] dal pentito [...] come un killer spietato, [...] anni. Con lui è stato [...] pregiudicato: Settimo Augusta, anche lui affiliato alla [...] Bagheria. Gli altri tre componenti [...] riusciti a fuggire. Ma le sorprese, per [...] Capo D'Orlando, non erano finite. Pochi minuti dopo [...] dei due presunti mafiosi, [...] commissariato arrivava [...] segnalazione: da alcune ore [...] una zona periferica avevano notato un furgoncino [...] doppia fila. Quando gli investigatori hanno [...] si sono ritrovati davanti [...] proprio arsenale. Tre pistole ed un [...]. Chi indaga ha un [...] arrivato da Palermo stava preparando [...] clamorosa. Un delitto eccellente? Un [...] forze si giustifica solo se [...] è particolarmente importante. Ma -due [...] ancora più sconvolgenti -il [...] da Palermo e lutti [...] componenti fanno parte delle [...] stesse che. Cosa nostra, dunque, aveva [...] il suo attacco mortale agli imprenditori che [...] Grassi -stavano tentando di liberarsi [...] mortale del racket. Tano Grasso, presidente [...] dei commercianti di Capo D'Orlando [...] pizzo, ammette che il sospetto 6 forte. Aggiunge: «Siamo preoccupati anche [...] che [...] mafiosa avesse come obiettivo [...] nostra associazione». Il clima è incandescente. Palermo, [...] sembra attonita, una città messa [...] tappeto [...] colpo, ancora una volta sferrato [...] macellai della mafia. Giovanni Falcone, arrivato poche [...] di Libero Grassi, cerca una spiegazione: [...] credo che la città [...] peri tanti atteggiamenti antimafia di maniera cui [...]. La gente . E ancora: «C'è una [...] di Libero Grassi? Certo che c'è: [...] azione delittuosa della mafia [...] un ben preciso interesse che [...] Intende salvaguardare». ///
[...] ///
Parla, urla, il palazzo [...]. E come accade sempre [...] ecco riecheggiare le voci rimaste soffocate troppo [...]. Cosi, si toma a [...] che vanno a rilento, di polizia e [...] fronte al dilagate della criminalità organizzata. Ecco riemergere vecchie polemiche, [...] «normalizzazione». A Palermo, capitale della mafia, [...] sono andati in [...] due soli procedimenti contro la [...] organizzata. Due processi finiti male. Pendono entrambi davanti alla Corte Costituzionale [...] dovrà decidere se accettare o meno la [...] avanzata dagli avvocati difensori. La posta in palio [...] di mezzo la scarcerazione di due boss [...] Ciccio [...] Nino Madonia, esponenti della potentissima famiglia di San Lorenzo, [...] secondo i magistrati gestisce il racket delle [...]. Non più di un [...] casa di Nino Madonia, venne ritrovato un [...] pizzo. Un brogliaccio dove erano [...] tutte le «entrate» del racket i nomi [...] di imprenditori e commercianti che pagavano senza [...]. Don Ciccio Madonia e [...] Nino a febbraio lasceranno il carcere [...] per scadenza dei termini [...] spiegano i giudici. E aggiungono: «Noi non potremo [...] nulla. La Corte costituzionale non [...] di ottobre e il processo di secondo [...] prima di gennaio. Ecco: questo è un [...] in cui siamo costretti a lavorare». I magistrati palermitani accusano [...] Non [...] eroi, ma non cediamo» Dopo [...] di Libero Grassi i [...] Capo d'Orlando, che si sono ribellati al racket, [...]. Cossiga dice che c'è [...] eroici. Il commerciante che ha [...] «Chi accetta di pagare non è vittima [...] loro complice». ///
[...] ///
Il consiglio giusto lo [...]. Oggi le parole di [...] un tono agghiacciante. Il paese che ha [...] mollare comincia a sentire la stretta della [...]. La sera [...] palermitano Libero Grassi, nella sede [...] commercianti imprenditori orlandini, si è svolta una riunione informale. Negli occhi di tutti [...] paura. Il timore di restare [...] soli di fronte alle lupaie della mafia. È lui il commerciante [...] tra i primi, il coraggio di denunciare [...] oggi sono imputati in un processo che [...] civile. Per fortuna, superato il [...] smarrimento, ci siamo ritrovati uniti e compatti [...]. Un cedimento adesso avrebbe [...] tutto quello che abbiamo affrontato era stato [...]. Di fronte al racket [...] non cedere in primo luogo perché non [...] ma anche perché crediamo che [...] che accetta di sottostare [...] tangente altro non è se non un [...] mafioso. Quando quei signori sono [...] negozio hanno parlato chiaro. Volevano trenta milioni altrimenti [...]. Loro hanno parlato chiaro, [...] io. Ho detto che potevano [...] benzina, avrei pensato io ad accendere tutto. Da me non avrebbero mal [...] una sola lira. Adesso viviamo certamente con [...] sentimento naturale, ma non ho alcun dubbio: [...] che ho fatto». Eppure [...] codice, troppo garantista. Spiega il giudice Giuseppe [...] ex componente del pool antimafia: «Grassi era una [...] abile come una variabile eravamo [...] dello staff antimafia. E una variabile o [...] sistema oppure riesce a cambiario. [...] non è riuscita a [...] è riuscita nemmeno al povero Grassi». Da quel momento non [...] preoccupata della reazione dello stato». Il giudice Teresi, titolare dell' [...] «Forse 4 giunto il momento [...] sospendere alcune garanzie democratiche. In Sicilia come in Campania [...] Calabria». Quindicimila abitanti, [...] basata quasi esclusivamente sul [...] Capo [...] si trova al centro di una guerra [...] 11 controllo del territorio. Quando abbiamo [...] la prima clamorosa iniziativa di [...] chiudendo tu:ti I negozi, non si è avuta una [...] defezione. Sono scese :n piazza [...]. Quinta è stata la [...]. Una grande solidarietà tra la [...] di questo paese. Sarebbe bene [...] che chi ha da [...] istituzionale lo faccia fino in fondo. Non credo servano a [...] di cordoglio dopo i morti [...]. Al presidente Cossiga, che [...] è la necessità di [...] e di eroi, voglio [...] frase di [...]. Se si deve rispondere [...] individuale allora avrebbe ragione chi afferma che [...] di questo paese è ormai stabilmente fuori [...] Stato e che in questi luoghi vige [...] fero?; della mafia». La paura si coglie [...] di tutti. I tre colpi di pistola [...] a Palermo contro Libero [...] In questo paese pesano [...] «Non credo che quello che [...] accaduto a [...] o possa mettere però in [...] la r ostra struttura -dice Gaeta-no Grassi. Per quanto ci riguarda [...] paura lo abbiamo superato da tempo. Questo non è certo [...] restare immobili. Voglio essere molto chiaro. Credo che al punto [...] non serva più la solidarietà per i [...]. La solidarietà dello Stato [...] vivi, a coloro che ogni giorno sono [...] a lottare contro questa realtà durissima, il Presidente [...] Repubblica e i ministri vengano [...] prima che anche in [...] arrivi al dramma. La società civile credo [...] parte, pagando un contributo [...] necessario che la società politica faccia la [...]. Si chiede che la [...] coraggio, ma cosa hanno latto i politici [...] coraggio? Quello che è accaduto a Palermo [...] suscitare coraggio in nessuno. Fino a quando potranno [...] questi non ha senso chiedere eroismi. Era in viaggio di [...] Spagna Oggi i funerali in diretta su [...] figlia Alice scopre la [...] bara Ieri pomeriggio è arrivata a Palermo [...] Spagna, [...] si trovava in viaggio di nozze, la [...] Libero Grassi. Ha saputo [...] solo [...] in città. Interpol, polizia spagnola e Ambasciata [...] non avevano saputo [...] notizie. Ha pronunciato poche parole: «Tutto [...] da dire [...] già detto mio padre». Il dolore degli operai. Stamane alle undici i [...] su [...]. Alice fino a ieri [...]. In giro per la Spagna, [...] di nozze con il marito. Adesso piange, si dispera [...] piccola e affollata di parenti e amici [...]. Guarda il feretro del [...] il marito e sul suo volto scendono [...] continui, eppoi singhiozzi. Troppo forte il dolore [...] di trent'anni. Ne ha vissuti molti [...] nella lotta contro il [...]. Ed ora è disperata, [...]. Non parla, non vuole, [...] e in tante ore dice appena: «Tutto [...] da dire, [...] detto mio padre». Sono le sei del [...]. Nella sede della Sigma, [...] Libero Grassi, è [...] lacerante, c'è la veglia [...] bara in noce al centro di quella [...] Libero Grassi ha diretto [...]. C'è confusione, un tramestio [...] che si accalcano, amici che si abbracciano, [...]. E lacrime, tante tantissime. Alice e suo marito Marcello [...] a perdifiato. [...] davanti a quel cortile, tanta [...] fiorì, microfoni. Poco prima ancora non [...]. Dalla Spagna a Palermo [...] un calvario. È stato difficile perfino [...] po-sto, raggiungere il padi. I due giovani erano stati [...] e dalla polizia spagnole. Erano ancora davvero contenti, [...]. Invece [...] saputo solo ieri sera, avevamo [...] casa per dire "stiamo bene, torneremo presto". Mio fratello Davide mi [...] rientrare subito, senza spiegarci. G è una cosa grave». ///
[...] ///
I telefoni [squillavano e di [...] il si enzio. Nessuno rispondeva, raccontano, e [...] cornetta faceva capire di non [...]. Alla fine, con un [...] più forte, Alice e Marcello hanno deciso [...]. Con il primo volo [...]. Ma [...] della capitale spagnola [...] brutta sorpresa. C'è un [...] che rulla in p. [...] assassinato supplica il caposcalo: «La [...] mi faccia imbarcare su quel volo, mio padre sta [...]. ///
[...] ///
Soltanto alcune ore dopo sono [...] viaggio per Palermo. In volo ancora non [...]. Quando arriva alla camera [...] Alice [...] barcolla e si ferma. Poi scoppia in un [...]. Travolta dal dolore si [...] braccia del marito. Un esercito di fotografi [...] sbarra lei strada. Lei si fa largo [...] della mano. Decine di mani la [...] si avvicinano per [...]. La scena è straziante. Un gruppetto di operai da [...] ore presidia la fabbrica. Raccontano ai giornalisti: «il [...] Grassi [...] per noi come un padre. Non lo dimenticheremo mai, [...] che lavorava e faceva lavorare. ///
[...] ///
Un padrone diverso dagli [...]. È il giorno in [...] sindacalisti e politici. Tuona un dirigente della [...] «Io credo che questa [...] riesce ancora a ribellarsi, che stamattina non [...] altrettanto colpevole come coloro che hanno ucciso Libero Grassi». Prende il microfono [...] «lo chiedo che tutte [...] fino ad ora ci sono state fatte [...] chiacchiere». È [...] Carmine Mancuso, il presidente del [...] antimafia, dice triste: «In queste condizioni è inutile continuare [...] lotta alla mafia. Quando è ormai sera [...] silenzio. Alice e Marcello sono [...]. E dopodomani il sacrificio [...] Grassi sarà già dimenticato come quello del magistrato Scopelliti». Sulla bara [...] ucciso ci sono le [...] dei figli e della moglie. Più in là, a [...] la ghirlanda del presidente del senato, Spadolini. Arriva Pina Maisano, la [...] Grassi. Ha un volto impietrito [...] senza lacrime. Trova solo la forza [...] basta, allontanate almeno i fotografi». È [...] momento di rabbia di una [...] che ha dovuto sopportare il dolore [...] a tutti. [...] fatto con grande dignità. Occorrono venticinquemila [...] poliziotti [...] ne sono stati assunti solo 5. Poliziotti e carabinieri sono [...]. E soprattutto non vengono [...] n'è più bisogno. In Sicilia ne mancano, [...] previsti, quasi mille. Ma in realtà ne [...] più per contrastare efficacemente [...] mafiosa. La denuncia viene [...] studi della Camera, che [...] studio dettagliato che, per molti versi, rappresenta [...] nei confronti [...] dello Stato e dei [...] sono succeduti. Il «buco» negli organici [...] carabinieri -aggravato [...] ogni giorno di 3. Anche perchè «i maggiori [...] in seguito [...] in vigore del nuovo [...] costituzione delle nuove sezioni di polizia giudiziaria) [...] (che solo per i [...] la scomparsa, in termini di presenze effettive, [...]. Cioè, appunto, le «procedure [...] le ultime assunzioni. Ma dove vengono inviati [...] Non nelle zone più esposte [...] della criminalità orga-. ///
[...] ///
Ma dove vengono inviati [...] Non nelle zone più esposte [...] della criminalità orga-.

(0)
(0)


Nota sulla tutela della privacy. e Nota sulla tutela del copyright.

Nonostante i continui tagli che il settore culturale è costretto a subire - biblioteche storico/letterarie ed Archivi storici in particolare -, nell'epoca del Web 2.0 non termovalorizziamoci!La funzione di servizio pubblico sia essa offerta da un Ente pubblico o privato ha un costo; affinché il progetto possa mantenersi e continuare ad essere sviluppato sarebbe necessario un sostanzioso finanziamento pubblico, ma in sua assenza? Sareste disposti ad "adottare" una pagina e renderla fruibile a tutti in una rigorosa logica senza scopo di lucro?
Visualizza: adotta una pagina della Biblioteca digitale KosmosDOC

Consultazione gratuita del cartaceo in sede: .

Biblioteca Digitale


Perché è necessario essere utente di una biblioteca abilitata al sistema KosmosDOC per visualizzare la descrizione catalografica, le istanze materiali nei singoli inventari, la trascrizione completa e l'oggetto digitalizzato?
Il progetto è senza scopo di lucro, ma purtroppo le spese sono ingenti. Da alcuni anni IdMiS - Istituto della Memoria in Scena (ONLUS) -, anche grazie al Comitato promotore Fondazione Giovanni Frediani ed all'Associazione Culturale Controtempo, ha investito molte risorse sia monetarie che umane nella progettazione del sistema, nella traduzione digitale del proprio patrimonio archivistico, bibliografico - specialmente dell'emeroteca -, biblioteconomico, e museale; in assenza di un contributo pubblico minimamente adeguato ci vediamo costretti a chiedere alle biblioteche che vorranno aderirvi ed indirettamente agli utenti la condivisione dei costi e/o la partecipazione attiva all'elaborazione delle unità bibliografiche che ciascun ente vorrà inserire per il prestito digitale interbibliotecario.
Il sistema condivide già oltre settecentomila Entità Multimediali, di cui gran parte afferenti alla Biblioteca digitale.

(42)
(1)


Ultimo post:

inserito da il 22/09/2016 05.52.58


La digitalizzazione/elaborazione dal cartaceo alla Biblioteca Digitale, relativamente all'emeroteca riguarda (in parentesi quadra consistenza detenuta ed altre annotazioni; * ove lavorazione tuttora in corso):

Periodicità non quotidiana

Belfagor. Rassegna di varia umanità [1946-1961 direttore Luigi Russo; 1961-1998 direttore Carlo Ferdinando Russo]

(58)


(24)

Cinema Nuovo [serie quindicinale diretta da Guido Aristarco 1952-1958]

(19)

Città & Regione [1975-1976*]

(17)


(21)

Interstampa [1981-1984*]

(18)

Marxismo Oggi [1988-1991*]

(19)

Nuovi Argomenti [1953-1965]

(28)

L'Orto [1937]

(15)

Paragone. Arte [le serie dirette da Roberto Longhi, 1950-1970]

(27)


(17)


(18)

Rinascita [1944-1962 mensile, 1962-1989* settimanale, marzo 1989 numero 0 direttore Franco Ottolenghi, 1990-1991* Nuova serie direttore Asor Rosa]

(43)

Teatro in Europa [1987-1997*]

(17)

Vita cecoslovacca [1978-1984*]


(17)

Quotidiani

Avanti! Quotidiano del Partito Socialista Italiano [1943-1990* edizioni di Milano e Roma]

(51)

Brescia Libera [1943-1945]

(18)

Granma. Organo oficial del Comite Central del Partido Comunista de Cuba [1965-1971*, 1966-1992 riduzione del Resumen Semanal]

(28)


(32)

Ordine Nuovo [1919-1925]

(22)

Corriere della Sera [1948* annata completa «Nuovo Corriere della Sera»]

(24)

Umanità Nova [1919-1945]

(20)



(57)


Eventuali segnalazioni dei propri interessi potranno influire sulle priorità di lavorazione. Per un elenco di tipologie differenti (monografie, enciclopedie, materiale discografico e non book material) o delle consistenze minori, oppure per informazioni sul prestito bibliotecario/interbibliotecario: .





Filtro S.M.O.G+ disabilitato. Indici dal corpus autorizzato

visualizza mappa Entità, Analitici e Records di catalogo del corpus selezionato/autorizzato (+MAP)