→ modalità contesto
modalità contenuto
INVENTARICATALOGHIMULTIMEDIALIANALITICITHESAURIMULTI
guida generale
NEW! CERCA

Modal. in atto: NO FILTRO (BD NON AUTORIZZATA)disattiva filtro S.M.O.G+

ALBERO INVENTARIALE


ANTEPRIMA MULTIMEDIALI

Pagina da Preview Biblioteca Digitale--Pagina de «Calendario del Popolo-Serie unica-ed unica - numero di periodico»--Id 1637713605.

Videoguida per la navigazione in KosmosDOC.org

Il brano seguente è un frammento di trascrizione automatica (OCR) della pagina richiesta. Questo sistema di indicizzazione della Biblioteca digitale non liberamente visualizzabile mostra parzialmente ciascuna Entità Multimediale suddividendola in piccoli segmenti separati da «[...]» (medesimo periodo o primo periodo successivo) e da « /// [...] /// » (periodo successivo non adiacente). Per riscontrare nella pagina i termini ricercati suggeriamo l'uso di ctrl+F o analoghi, ove il proprio browser lo consenta.

Quante volte non ci [...] generali o particolari intorno al paese del [...]. Facevo parte di una Delegazione [...] persone (comunisti, socialisti e senza partito) inviata [...] gli scambi culturali fra Italia e Unione Sovietica: [...] quale ritiene che [...] e [...] paese abbiano reciprocamente, in [...] qualche cosa da dare e qualche cosa [...] cosa da insegnare e qualche cosa da [...]. I governi « occidentali [...] a questi scambi. Perchè? Perchè non vogliono [...] non vogliono ricevere nulla in fatto di [...] Perchè [...] gelosi della loro cultura e intendono [...] tutta per loro? O [...] la cultura [...] paese sia, se conosciuta [...] e pericolosa? E nociva e pericolosa per [...] Per [...] loro popoli? O per essi governi e [...] parte dei loro popoli da essi particolarmente [...] qualunque possa essere la risposta a queste [...] esiste effettivamente; ed è costituita da due [...]. Il primo è elevato [...] Ministeri [...] dei singoli paesi che [...] chiunque possa essere fonte di cultura (valgano [...] casi già avvenuti in Italia di divieto [...] o loro espulsione) e che per mezzo [...] questure fanno porre ogni ostacolo alla concessione [...]. Il secondo strato è [...] ditte industriali le quali vigilano rigorosamente a [...] sia fra i due paesi alcuno scambio [...] licenziano qualsiasi loro dipendente che sia di [...]. Un esempio abbiamo potuto [...] a proposito del nostro viaggio. Faceva parte della delegazione [...] Paolo Vasetti, socialista, funzionario altamente qualificato della Montecatini. Vasetti [...] chiese permesso al suo [...] diretto per recarsi [...] dichiarando che a-vrebbe potuto fare [...] ricerche interessanti la [...] superiore, interpellati i dirigenti ancora [...] in alto, riferì [...]. Vasetti che la Montecatini [...] alcun incarico per [...] che, peraltro, non rifiutava [...]. ///
[...] ///
Per tre settimane egli [...] prezioso alla Delegazione in tutti i rapporti [...] approfondendo, con passione e con scrupolo, ogni [...] rilievo tecnico. Nelle visite a Università, [...] Musei, Politecnici, a fabbriche, Io abbiamo udito tempestare di [...] professori di Università, scienziati, tecnici, operai; lo [...] i suoi taccuini di cifre e di [...] con fervida attenzione le sue spiegazioni. ///
[...] ///
Vasetti, ritornato a Milano, [...] suo ufficio, ha trovato sul tavolo la [...] del [...] della Montecatini. ///
[...] ///
Mussa, almeno, lo scienziato [...] lettori conoscono attraverso la [...] collaborazione al « [...] è an-ch'egli della Montecatini, i dirigenti si [...] con un trasferimento il suo interesse [...] la cultura. [...] dunque, per voi, amici [...] i geroglifici dei miei taccuini di viaggio [...] cui mi svegliai [...] nel treno che ci [...] Praga, cor-LA MONTECATINI NON VUOLE DARE RICEVERE [...]. [...] in margine alle pinete [...] cecoslovacchi, dove si allineavano [...] legname [...] e fra pianure e [...] da tutti i toni di DRAP A [...] giallo, o da [...] ghe losanghe di terra [...] rossiccia, punteggiate da case bianche, basse, quadrate, [...] spioventi, io mi sollevai come da un [...] tormentato la mia notte sul duro sedile [...]. Ci eravamo, la sera [...] con una stretta al cuore, la povertà [...] Vienna. Ecco il treno si [...] piccola stazione, con le mura di mattonelle [...] è lindezza, ordine, pulizia, dove tutto spira [...]. La prima parola che [...] che leggerò, poi, milioni di volte fino [...] MIR » (pace). Nel corridoio del treno, [...]. Antonio Giolitti che fa [...] parla con una giovane ferroviera, alta e [...] corti, il berretto a visiera, una divisa [...] tagliata che ne fa risaltare la bellezza. Ha marito ed una [...] a Giolitti; prima faceva un altro lavoro, [...] lavoro e lavoro c'è da scegliere, ha [...] le piace di più: il marito guadagna [...] quel che guadagna se ne va per [...] e libri e vesti per la bambina [...] e c'è poi, sempre, qualche abbellimento da [...]. Io penso ai viennesi, [...] sono scavati nel cervello, coi segni della [...] penso ad interi rioni di edifici in [...] son passati davanti agli occhi nella periferia [...] Vienna [...] di un bombardamento. Non riesco a capire [...] buono e sciagurato, tardi a rendersi conto [...] non c'è più il minimo margine per [...] lavoratore austriaco; che solo [...] cambiamento di economia, solo [...] struttura può salvare il paese, come si [...] quadri, cartelli del [...] maggio e la parola [...]. Mir, mir, mir. [...] il pomeriggio del 30 aprile. Tutta Mosca, coi suoi [...] che si riversano nelle immense [...] fra le più larghe del mondo, e con le [...] molteplici e sterminate piazze che costituiscono la stragrande area [...] centro, è una sola festa; è [...] sola, tesa [...]. E quando è sera [...] gigantesche stelle [...] sulle torri del Cremlino, [...] di fiamme di tutti i colori; come [...] teatrale è scomparsa la città diurna, perchè [...] ed i riflettori [...] per magìa tecnica, trasformata [...] nuova; la facciata [...] edificio diventa una cascata [...] pazza di rosso, di blu, di verde, [...] corrono, [...] formano e riformano in [...] e in tutte le varietà la parola [...] Primo [...]. ///
[...] ///
Scendiamo a passeggio per [...] che qualche delegato, che [...] molti anni or sono, non ricordava così [...]. Gli amici sovietici che [...] spiegano com'è che si è allargata tanto: [...] palazzi sono stati trasportati di notte, mentre [...] innanzi al loro palazzo, [...] fila, è cominciata la costruzione dì quello [...] stare in via [...]. Questi trasporti di case, [...] non sono più una novità per la [...] casa passa dalle vecchie alle nuova fondamenta, [...] dopo che la lunga, complessa e costosa [...] compiuta. In America, il [...] posto alla propria casa [...] il capriccio di qualche miliardario. [...] invece, ciò si fa solo [...] conservare gli edifici legati a tradizioni storiche. Ci indicano [...] Palazzo dei Sindacati (ora [...] Consiglio dei [...] che, coi suoi quattro [...] piccolo piccolo [...]. Paolo Vasetti Cai centro) [...] della delegazione italiana il funzionamento della escavatrice [...] piccolo modello esposto ai Politecnico di Mosca. Ecco il treno [...] fra le pinete e [...] della stazioncina a mattonelle bianche spunta ancora «MIR» [...] via via al nostro sguardo mentre, ecco, [...] MIR [...] ci si para di fronte, e si [...] grande, sul muro bianco di una grossa [...] moderno: una cooperativa, forse; chè, quando il [...] -MIR [...] in corsa le Passa davanti, ri ni [...] intorno un [...] di carri e di [...] I [...] poi un altro gruppo [...] su cui facciamo a [...] su [...] striscia di tela, MIR. Ma, lettori amici, io [...] della Cecoslovacchia nè scoprirvi Praga, in cui [...] per ripartire in aereo. Ed eccoci a Mosca. [...] Nazionale, che è di fronte [...] Cremlino, percorriamo in macchina I [...] una magnifica [...] sima [...] 28 chilometri, [...] ad una strada che [...] Storia della Russia ha [...] du? volte nel suo [...] la strada [...] dove le cose andarono male [...] per Napoleone (che [...] di persona) poi per Hitler [...] riserbato di [...] dopo la vittoria). I nostri amici sorridono [...] ci raccontano che una mattina ì moscoviti [...] grandissima Piazza Puskin non trovarono più la [...] Puskin al suo posto. Smarriti si girarono intorno ed [...] la videro [...] parte della Piazza, dove, infatti, [...] vero, stava assai [...] e allora la coprirono, per [...] il giorno, di fiori, per dare il benvenuto al Poeta nella [...] nuova sede. [...] re per [...] Finlandia, [...] II [...] CO massi di basalto, che [...]. Nei [...] e nelle Librerie la [...] pigia in un mare di luce. Sono aperti sempre, gli [...] altre, fino alle 11 [...] di sera per comodità [...] lavora e che va a far la [...] (c'è tutto nei [...] da mangiare e da [...] va ad acquistare i Buoi libri. Di librerie ve ne [...] da noi i bar. Prima [...] la mattina e il pomeriggio [...] la coda. Nella via la folla [...] il volto chiaro di gioia; le brillano [...]. Siamo «anche noi [...] pensando [...]. E [...] ci sembra di [...] conquistato la tessera della felicità [...] siamo in possesso del biglietto di tribuna. Ma quel che ho visto, [...] accade sulla Piazza Rossa due volte [...] maggio e 7 novembre), voi [...] Ietto decine di volte su diversi giornali; e per [...] non devo [...]. Sono un milione e mezzo [...] lavoratori (non c'è che lavoratori [...] che celebrano la festa del [...] del lavoro e della società senza classi; che [...] lano per sei ore, tenendo [...] alto [...] di margherite di [...] cartone e festoni di [...] rami fioriti, parole B d'ordine [...] fabbriche (che [...] n sono [...] e [...] impegni [...] e le [...] degli uomini [...] immortali che [...] fili Hm [...] il socialismo [...] . Sfilano uomini e donne [...] di ragazzi e ragazze; fisarmoniche e bande [...]. A braccetto vanno [...] e i mariti e [...] e in questo caso i papà portano [...] spalle; ma ho visto anche un alto [...] e lunga barba portare sulle spalle una [...] le gambette intorno alla barba del nonno, [...] gli batteva ritmicamente sulla testa calva e [...] un ramo fiorito. Ho visto una vecchia arrancare [...] grucce. E tutti, agitando le [...] le mani, lanciano grida, risa, baci verso [...] dove, fra delegati di ogni paese, i [...] più numerosi e più infaticabili nel rispondere [...]. Li battono solo, nella [...] collega Paolo Spriano e la livornese Vera Durbè. Tra la folla e [...] ora, gli alti ufficiali che han preso [...] militare. Dove è più la [...] aria marziale? Sono ora, i generali, pacifici [...] che passeggiano con le mogli, che conducono [...] mano, che si fermano a comprare un [...] o si siedono su un muretto, sbucciando [...]. Ce ne sono molti [...]. Quel generale di aviazione, [...] pilota prima della guerra. [...] figlio di un contadino, [...] meglio informato sul suo conto. Non occorre dire che [...] luccicante di medaglie. Ma [...] mi accorgo, amici lettori, [...] messo sulla china di un « diario [...] e non mi piace seguire questa via, [...] hanno, e bene, battuta su altri giornali. Io voglio, piuttosto, [...] le impressioni provate [...] come io abbia visto [...] quella società socialista che conoscevo solo attraversa [...] che cosa, [...] essa consista; quale, cioè, [...] scopo (passaggio dal socialismo al comunismo); e [...] alla realizzazione di quello scopo, che è, [...] benessere massimo, materiale e morale del lavoratore, [...] possibile felicità umana. Comincerò, quindi, dal prossimo [...] in questo senso. [...] il [...] giano Ivan [...] di anni 75, contadino,, sotto [...] zar, del principe [...] f [...] oggi colcosiano, eroe vi . Lo ritroveremo quando vi [...] visita a [...] sul Mar Nero. [...] stato premiato perchè è [...] in sempre maggior misura il rendimento della [...]. Ha un campo e una [...] casa di quattro locali chè visitiamo, con due balalaiche [...] una bibliotechina. ///
[...] ///
E ho fatto sèmpre [...] sempre di più. Ride; si liscia i [...] mi diceva nemmeno grazie. ///
[...] ///
Ride; si liscia i [...] mi diceva nemmeno grazie.

(0)
(0)


Nota sulla tutela della privacy. e Nota sulla tutela del copyright.

Nonostante i continui tagli che il settore culturale è costretto a subire - biblioteche storico/letterarie ed Archivi storici in particolare -, nell'epoca del Web 2.0 non termovalorizziamoci!La funzione di servizio pubblico sia essa offerta da un Ente pubblico o privato ha un costo; affinché il progetto possa mantenersi e continuare ad essere sviluppato sarebbe necessario un sostanzioso finanziamento pubblico, ma in sua assenza? Sareste disposti ad "adottare" una pagina e renderla fruibile a tutti in una rigorosa logica senza scopo di lucro?
Visualizza: adotta una pagina della Biblioteca digitale KosmosDOC

Consultazione gratuita del cartaceo in sede: .

Biblioteca Digitale


Perché è necessario essere utente di una biblioteca abilitata al sistema KosmosDOC per visualizzare la descrizione catalografica, le istanze materiali nei singoli inventari, la trascrizione completa e l'oggetto digitalizzato?
Il progetto è senza scopo di lucro, ma purtroppo le spese sono ingenti. Da alcuni anni IdMiS - Istituto della Memoria in Scena (ONLUS) -, anche grazie al Comitato promotore Fondazione Giovanni Frediani ed all'Associazione Culturale Controtempo, ha investito molte risorse sia monetarie che umane nella progettazione del sistema, nella traduzione digitale del proprio patrimonio archivistico, bibliografico - specialmente dell'emeroteca -, biblioteconomico, e museale; in assenza di un contributo pubblico minimamente adeguato ci vediamo costretti a chiedere alle biblioteche che vorranno aderirvi ed indirettamente agli utenti la condivisione dei costi e/o la partecipazione attiva all'elaborazione delle unità bibliografiche che ciascun ente vorrà inserire per il prestito digitale interbibliotecario.
Il sistema condivide già oltre settecentomila Entità Multimediali, di cui gran parte afferenti alla Biblioteca digitale.

(42)
(1)


Ultimo post:

inserito da il 22/09/2016 05.52.58


La digitalizzazione/elaborazione dal cartaceo alla Biblioteca Digitale, relativamente all'emeroteca riguarda (in parentesi quadra consistenza detenuta ed altre annotazioni; * ove lavorazione tuttora in corso):

Periodicità non quotidiana

Belfagor. Rassegna di varia umanità [1946-1961 direttore Luigi Russo; 1961-1998 direttore Carlo Ferdinando Russo]

(58)


(24)

Cinema Nuovo [serie quindicinale diretta da Guido Aristarco 1952-1958]

(19)

Città & Regione [1975-1976*]

(17)


(21)

Interstampa [1981-1984*]

(18)

Marxismo Oggi [1988-1991*]

(19)

Nuovi Argomenti [1953-1965]

(28)

L'Orto [1937]

(15)

Paragone. Arte [le serie dirette da Roberto Longhi, 1950-1970]

(27)


(17)


(18)

Rinascita [1944-1962 mensile, 1962-1989* settimanale, marzo 1989 numero 0 direttore Franco Ottolenghi, 1990-1991* Nuova serie direttore Asor Rosa]

(43)

Teatro in Europa [1987-1997*]

(17)

Vita cecoslovacca [1978-1984*]


(17)

Quotidiani

Avanti! Quotidiano del Partito Socialista Italiano [1943-1990* edizioni di Milano e Roma]

(51)

Brescia Libera [1943-1945]

(18)

Granma. Organo oficial del Comite Central del Partido Comunista de Cuba [1965-1971*, 1966-1992 riduzione del Resumen Semanal]

(28)


(32)

Ordine Nuovo [1919-1925]

(22)

Corriere della Sera [1948* annata completa «Nuovo Corriere della Sera»]

(24)

Umanità Nova [1919-1945]

(20)



(57)


Eventuali segnalazioni dei propri interessi potranno influire sulle priorità di lavorazione. Per un elenco di tipologie differenti (monografie, enciclopedie, materiale discografico e non book material) o delle consistenze minori, oppure per informazioni sul prestito bibliotecario/interbibliotecario: .





Filtro S.M.O.G+ disabilitato. Indici dal corpus autorizzato

visualizza mappa Entità, Analitici e Records di catalogo del corpus selezionato/autorizzato (+MAP)