→ modalità contesto
modalità contenuto
INVENTARICATALOGHIMULTIMEDIALIANALITICITHESAURIMULTI
guida generale
NEW! CERCA

Modal. in atto: NO FILTRO (BD NON AUTORIZZATA)disattiva filtro S.M.O.G+

ALBERO INVENTARIALE


ANTEPRIMA MULTIMEDIALI

Pagina da Preview Biblioteca Digitale--Pagina de «l'Unità-Nuova Serie(PCI)-Nazionale del 1982»--Id 1568072169.

Videoguida per la navigazione in KosmosDOC.org

Il brano seguente è un frammento di trascrizione automatica (OCR) della pagina richiesta. Questo sistema di indicizzazione della Biblioteca digitale non liberamente visualizzabile mostra parzialmente ciascuna Entità Multimediale suddividendola in piccoli segmenti separati da «[...]» (medesimo periodo o primo periodo successivo) e da « /// [...] /// » (periodo successivo non adiacente). Per riscontrare nella pagina i termini ricercati suggeriamo l'uso di ctrl+F o analoghi, ove il proprio browser lo consenta.

[...] SETTEMBRE [...] auguri di [...] a Cesare [...] li Presidente della [...] pubblica Sandro [...] gli ha cosi scritto: [...] ro Zavattini, fra i molti [...] vecchie e nuove generazioni che guardano alla tua opera [...] grande ammirazione e [...] conoscenza. Formulo fervidi voli che tu [...] ancora a [...] ro dedicare il tuo infaticabile [...] alla cultura del [...] paese». Allo scrittore sono giunti, tra [...] altri, messaggi di [...] tura Jottì, anche a nome [...] mera; del sindacato scrittori, del [...] critici [...] di uomini di cultura [...] e stranieri, del [...] mento cooperativo, di sindaci, di [...] politici. Una delegazione del [...] composta da Aldo Tortorella, Mario [...] Pruno [...] gli ha consegnato una [...] glia d'oro. La cultura contemporanea è [...] esercitato [...] del «Contratto sociale» Ma [...] Una lucidissima analisi di [...] fa il punto su [...] Rousseau eri soltanto [...] sono molti indizi che [...] guarigione della cultura contemporanea dalla malattia Jean Jacques Rousseau. Probabilmente era inevitabile, e [...] un bene [...] allontanato [...] quotidiano [...] di un piccolo borghese [...] rivoluzionario [...] un soggetto ostinato frequentatore [...] dal vizio teologico che vede nel mondo [...] e la fioritura opaca del negativo. Che sia [...] senza rimpianti tuttavia è falso, [...] le sue possibilità di seduzione erano innumerevoli e le [...] dei sui testi a portata di fantasia e di [...] di persona o di gruppo. Jean Jacques tenne compagnia [...] occidentali della «rivoluzione [...] cinese. A chi, in una forma [...] per via di Marx, Proust, [...] più in piccolo, [...] aveva contratto il contagio, la [...] attuale del pieno ristabilimento credo sia destinata a dare [...] leggera vertigine che [...] di primavera dopo una lunga [...]. Eric [...] scrisse una frase piena [...] «Ci voleva Kant per pensare i pensieri di [...]. Infatti se si decide, [...] di Rousseau, di optare per lo stile [...] le riflessioni [...] di Kant, giovane e [...] Esse dicono che attraverso la metafora dello [...] è possibile pensare la critica del mondo [...] le sue ingiustizie, violenze, bruttezze, stupidità, mentre [...] sociale è possibile costruire, nel tempo storico [...] una comunità che realizzi nella forma della [...] valori morali [...] la natura ha inscritto [...]. La filosofia di Rousseau, [...] Kant, [...] una delle variabili illuministiche della filosofia della [...] del mondo e della educazione [...]. Ma [...] domandiamoci [...] che cosa vuol dire trovare [...] di Rousseau? Parlare di pensiero vuol dire [...] con una straordinaria energia. [...] di queste letture di Rousseau [...] una tradizione interpretativa molto forte e piena [...] o non c'è [...] nel pensiero di Rousseau? Comunque [...] venisse risolta, essa [...] quasi sempre solo le [...] e la legittimità o meno di certi [...] una e [...]. In ogni caso quando [...] di Rousseau è quasi [...] di Rousseau venga letta come una «filosofia [...] un effetto abbastanza sconvolgente rispetto ai patimenti [...] quanto Rousseau, fonte del giacobinismo, avesse in [...] politico e come lo considerasse simile a [...]. Questo è solo un [...] ma molte delle iniziative che seguono il [...] filosofica e storica dei testi [...] allontanano le pagine dal [...]. Esse vengono proiettate sa [...] rilevanti, si guadagna così in prospettiva, ma [...] una [...] del senso sulla quale [...] la lettura possessiva di generazioni di interpreti LO [...] di Jean [...] di più [...] decina d'anni fa, ora [...] («La trasparenza e [...] n Mulino, [...]. Credo si debba a [...] di guardare a Rousseau con [...] filosofica del concetto. Il che significa essere [...] cogliere tutte le [...] possibili di questo linguaggio. Naturalmente il libro di [...] è scrìtto in dialogo con [...] interpreti contemporanei che valgono di più [...] gelin, [...] Raymond, [...] ma il suo stile non [...] quello di un mosaico [...] grafico, ma di un ascolto [...] lottile e insistente. Troviamo Rousseau attraverso Rousseau, [...] per «n autore [...] è continuamente un problema [...] pagine che rappresentano, pagine che vogliono dire, [...] essere difese. Una lettura che percorre questi [...] di discorso e che [...] deve [...] dominare con [...] gioco delle [...] bisogno, via via, di compone [...] che [...] strino le varie apparizioni [...] e dei suoi testi. D prelievo e la [...] è una pratica medica prima che [...] in Svizzera perseguitato [...] privo di asilo: disegno [...] da sempre ho ammirato [...] ma solo adesso ha [...] scrittore di filosofia è anche medico. La lettura [...] Rousseau produce naturalmente risultati [...] interessante, conduce [...] nel circuito dei grandi [...] Rousseau, Goethe, Schiller, [...]. Toglie quindi [...] storiografico modi di capire e [...] reagire. DI questo ascolto [...] non posso riferire che [...] dominanti, quelle che il titolo del libro [...] piano: la trasparenza e [...]. Trasparenza e ostacolo sono [...]. Laddove esiste [...] il prezzo della [...] nazione è la perdita della [...]. Ma se vi è [...] più ostacoli: anima, mondo e natura penetrano [...] una danza casta e felice La trasparenza [...] reciproca senza residui, [...] riconoscimento delle individualità come [...] sentire, è il linguaggio [...] che comunica in forma evidente. La trasparenza era [...] e il racconto della [...] uomini è necessario a [...] per stabilire un rapporto [...] realtà, tra immaginario e possibile Ma [...] trasparente è anche un [...] può salvarsi interiormente dal [...] e diventare una scelta di esistenza ostinata [...]. [...] è sulla strada della [...]. Ostacolo è la natura [...] e che ne limita il perimetro espansivo [...] del corpo, occorre vincere questo limite con [...] la comunità sociale Ma [...] così non si rimuove [...] raddoppia: i mezzi diventano il centro [...] la comunicazione sociale vede [...] individuale, [...] la competizione, lo scambio [...]. Si perde la solidarietà naturale [...] nasce un mondo [...] riproduce ostacoli, linguaggi che non [...] evidenti e rinviano a una interpretazione senza fine che [...] opacità ed inganna Cori che, nel disastro del mondo, [...] trasparenza [...] ritornare solo come trasparenza di [...] confessione: «Io sono la mìa ricerca di [...] scrittura come dettatura [...] segno che dalla solitudine [...] ripete nel senso, la musica [...] pagine di [...] paiono in gara con se [...] quanto alla bellezza. In modo immodesto [...] su tutte le parti [...] festa nella «Novella [...]. Dopo i carnevali cristiani ebe [...] le feste [...] il gioco teatrale del misconoscimento [...] maschere, la gloria della festa politica, partecipiamo alla festa [...] delle anime belle nella pace idilliaca [...] della virtù e della natura. Poi, inevitabilmente ricomincia tutto [...]. [...] sa ancora poco del [...] funziona la [...] banca dati Che cosa [...]. Mauro Mancia, ordinario di fisiologia [...] milanese e [...]. Studiosi di tutto il [...] cui il premio Nobel John. Eccles, uno del più noti [...] à [...] del nostro secolo [...] tenteranno di tracciare una «mappa [...] memoria» e di decifrare 1 complicati meccanismi del ricordare [...] del dimenticare. Una sfida Immane, perché [...] spiega in questa intervista il prof. ///
[...] ///
Mancia, è [...] parte terra incognita. [...] la memoria? [...] :Intanto, quale memoria? Memorie ce [...] sono tante, in ciascuno di noi. E ci sono tanti [...]. La memoria per Proust [...] diverso dalla memoria per un [...] o per uno psicoanalista. Tentiamo di mettere ordine. Possiamo Individuare quattro [...] che [...] strutture cerebrali e 1 [...] il [...] della memoria; neuropsicologico, che [...] di lesioni cerebrali e dei difetti mnemonici [...] psicologico sperimentale, collegato anche allo studio della [...] ai legami tra formazione del sogno e [...] psicoanalitico, che indaga gli aspetti emotivi, affettivi [...] memoria. Cominciamo con il «quadro [...] che ci è più nota. Ormai conosciamo piuttosto bene 1 [...] della formazione della me? moria. Si tratta di una modificazione [...] di spine [...] sotto adeguato stimolo esse si [...] oppure se ne producono di nuove. I circuiti specifici della memoria [...] capo [...] situato nel sistema [...] la parte più arcaica del [...]. [...] coordina le informazioni che [...] sensoriale, le convoglia verso la corteccia associativa [...] è la sede [...] il luogo in cui [...] ricordi. Questa zona della corteccia [...] dati»; [...] è [...] che seleziona e codifica [...]. Abbiamo prove sicure del [...] queste aree del cervello. Una lesione bilaterale dell'ippocampo, [...] ad [...] della memoria posteriore alla [...] altri termini, restano i ricordi già Immessi [...] ma non si può [...] altri. Quali ricordi vengono [...] servati e quali [...] distinguere tra memoria a breve [...] lungo, [...] mine. La prima dura pochi secondi [...] pochi minuti; Per esemplo: cerco [...] 11 numero di una ditta [...] mi serve in quel momento, lo uso e subito [...] dimentico. Se cerco Invece 11 [...] persona che mi interessa, metto In moto [...] che si focalizza su [...] e la trasmette alla [...] la conservi. E questa è la [...] termine lavera memoria. Sappiamo dunque abbastanza [...] dei dati selezionati nella [...] ma come avviene il richiamo? Come si [...] sappiamo molto. La riattivazione della memoria [...] assai complesso, sul quale la neurofisiologia sa [...]. Questo e il tipico [...] ricollega alla questione centrale della relazione tra [...] tra fisico e mentale. Problema irrisolto e, secondo [...] Insolubile. Non basta spiegare come [...] del cervello -per dire che sono responsabili [...]. C'è un [...] che ci sfugge, che forse [...] sfuggirà sempre. Se vogliamo [...] di più. E [...] metodologia che ci permette [...] processi di riatti-vazione della memoria e di [...] e-motiva e affettiva di base [...]. Il veicolo maggiore di [...] per chi pratica [...] è il sogno. Al di là [...] 11 semplice ricordare 11 [...] elemento di ricchezza, un fattore fondamentale per [...]. [...] del sogno, riportata nel [...] ed elaborata da analista e [...] diventa un momento chiave del processo di ricostruzione. Non c'è quindi [...] senza memoria. [...] faccia della memoria è [...]. [...] significa [...] Un dato, una volta immagazzinato, [...] essere del tutto cancellato o è solo [...] ci dimostra che la dimenticanza [...] sotto forma di rimozione di occultamento. Le esperienze significative vengono «attivamente [...] vengono cioè rimosse a livello cosciente ma sono utilizzate [...] che si forma anche attraverso il [...] rimozione. [...] è il metodo principale per [...] 11 [...] e far riemergere il materiale [...]. Essa permette di riattivare [...] quindi di capire anche [...] speculare della memoria, la [...]. Ma sono meccanismi ancora [...]. Quando comincia la memoria? Abbiamo [...] di memorie alla nascita o siamo «tabula [...] sappiamo poco. Credo che non slamo [...] alla nascita. Nasciamo con un patrimonio [...]. Alcuni studiosi parlano di [...] momento della nascita, che diventano poi concezioni [...] la realtà. Può darsi che [...] della memoria vada di pari [...] con [...] della [...] mentale. Come se non potesse [...] senza memoria. Grazia [...] insegno io a fare [...] di Gadda Nel 1953 PERI pubblicò un [...] redazione di un testo radiofonico». ///
[...] ///
Ma dietro [...] si nascondeva la penna [...] impiegato RAI, Carlo Emilio Gadda. Il «saggio» torna oggi [...] scritti sullo [...] Gadda non cessa di [...] In tanto delle sorprese: [...] in ordine di tempo, [...] uscito di recente per I tipi di Politeama, [...] del Saggiatore, [...] radiodramma per modo di [...] sullo spettacolo» (a cura di Claudio vela, [...] 5, n Saggiatore, Milano, [...]. Una sorpresa [...] ha tutto il sapore [...] insieme, per la prima volta, alcuni notevoli [...] strappati al luogo comune della scrittura [...] e riproposti Invece come [...] il mosaico che tenta di ricostruire [...] più completo di uno [...] si ostinano ancora a definire misterioso. B II Gadda che [...] Incontro In queste pagine è un Gadda desueto [...] con la lucidità vuol umoristica vuol Irridente, [...] dentro quel mondo dello spettacolo al quale [...] solo In [...] scrivendo da par suo [...] contro il Basetta, Il «vate» Ugo Foscolo. II libro, pur nella [...] suddivide In tre nuclei: Il teatro radiofonico [...] I [...] connessi alla [...] scrittura; alcune recensioni a [...] spettacoli teatrali; e [...] un [...] sconfinamento geniale nel territorio [...] modi di fare spettacolo affrontati da Gadda [...] apparato culturale, ogni volta diversi. Il nucleo radiofonico si [...] piccolo [...] della riscrittura O Un [...] di dire) del poema comico ungherese »Il [...] Janos Garay, andato In onda sabato 21 maggio [...] regia di Certo Emme [...] protagonista Arnoldo [...]. E non c'è da [...] perché 11 testo pubblicato rivela [...] di Gadda resta comunque salda, [...] 11 suo gusto, così [...] di [...] Asburgo, soprattutto Maria Luisa, moglie [...] del [...] Napoleone e Insieme a loro [...] la casta militare, burocratica, cortigiana che gravitava attorno alla Casa Imperiale di Vienna. Allo stesso con [...] appartengono le [...] per la redazione di [...] un prontuario uscito anonimo nel 1953 presso [...] che è non solo [...] di didattica umoristica, ma che potrebbe benissimo [...] obbligatorio [...] per giornalisti professionisti. Come testimonianza di una [...] scrittura teatrale sia drammaturgica che scenica, vengono [...] scritte da un Gadda [...] sembrerebbe [...] critico suo malgrado per [...] a [...] fra le quali segnaliamo [...] alla «Cena delle beffe» di Sem Bertelli, [...] Co-pernico [...] scenico che lui te lo rigira In [...] lire In sterline», interpretato da A-medeo Nazzari, Rossano [...] e dalla [...] Wanda [...]. Ma non è da [...] dedicato alla pubblicazione (da Boom e Ballo) [...] «Lady [...] di [...]. [...] che ha una chiusa fulminante: «Felici sprazzi Immaginifici (lirismo) e nobili idee. In pelle In pelle [...] di premio Nobel». Critico feroce nel riguardi [...] non gli interessa è Invece [...] a cogliere e a [...] che cambia: sottolinea, per esemplo, le «tesi [...] Brecht nella «Madre coraggio» messa in scena per [...] In Italia da Luciano [...] al Teatro del Sauri [...] Soma, [...] le scene di Renato Guttuso, afferra immediatamente [...] «Locandiere» di Visconti, chiamato semplicemente Luchino, del [...] dedizione alla regia»; penetra attraverso la messinscena, [...] Visconti, In quello che gli sembra 11 nocciolo [...] di Cechov: [...] provincia [...] popolata da ragazze dove [...] II solo elemento maschile pronta ben presto [...] colpito dalla no [...] di Vittorio Gassman come Amleto [...] lucido». Sono pagine che lasciano [...] il segno. Illuminanti 71 per [...] per una riflessione Inaspettata. Ma 11 vero gioiello [...] le pagine lucidissime di [...] un barbiere», con la [...] della descrizione per Immagini della partitura del [...] Siviglia» di Rossini: [...] poche rondinelle sul Oli [...] gorgheggi della Roana come [...] usignolo al ramo: soli [...] limpidità Maria Grazia [...] Amendola Polemiche fuori tempo Prefazione [...] Francesco De Martino Vent'anni di [...] spregiudicati nel cuore della [...]. ///
[...] ///
Ma 11 vero gioiello [...] le pagine lucidissime di [...] un barbiere», con la [...] della descrizione per Immagini della partitura del [...] Siviglia» di Rossini: [...] poche rondinelle sul Oli [...] gorgheggi della Roana come [...] usignolo al ramo: soli [...] limpidità Maria Grazia [...] Amendola Polemiche fuori tempo Prefazione [...] Francesco De Martino Vent'anni di [...] spregiudicati nel cuore della [...].

(0)
(0)


Nota sulla tutela della privacy. e Nota sulla tutela del copyright.

Nonostante i continui tagli che il settore culturale è costretto a subire - biblioteche storico/letterarie ed Archivi storici in particolare -, nell'epoca del Web 2.0 non termovalorizziamoci!La funzione di servizio pubblico sia essa offerta da un Ente pubblico o privato ha un costo; affinché il progetto possa mantenersi e continuare ad essere sviluppato sarebbe necessario un sostanzioso finanziamento pubblico, ma in sua assenza? Sareste disposti ad "adottare" una pagina e renderla fruibile a tutti in una rigorosa logica senza scopo di lucro?
Visualizza: adotta una pagina della Biblioteca digitale KosmosDOC

Consultazione gratuita del cartaceo in sede: .

Biblioteca Digitale


Perché è necessario essere utente di una biblioteca abilitata al sistema KosmosDOC per visualizzare la descrizione catalografica, le istanze materiali nei singoli inventari, la trascrizione completa e l'oggetto digitalizzato?
Il progetto è senza scopo di lucro, ma purtroppo le spese sono ingenti. Da alcuni anni IdMiS - Istituto della Memoria in Scena (ONLUS) -, anche grazie al Comitato promotore Fondazione Giovanni Frediani ed all'Associazione Culturale Controtempo, ha investito molte risorse sia monetarie che umane nella progettazione del sistema, nella traduzione digitale del proprio patrimonio archivistico, bibliografico - specialmente dell'emeroteca -, biblioteconomico, e museale; in assenza di un contributo pubblico minimamente adeguato ci vediamo costretti a chiedere alle biblioteche che vorranno aderirvi ed indirettamente agli utenti la condivisione dei costi e/o la partecipazione attiva all'elaborazione delle unità bibliografiche che ciascun ente vorrà inserire per il prestito digitale interbibliotecario.
Il sistema condivide già oltre settecentomila Entità Multimediali, di cui gran parte afferenti alla Biblioteca digitale.

(77)
(1)


Ultimo post:

inserito da il 22/09/2016 05.52.58


La digitalizzazione/elaborazione dal cartaceo alla Biblioteca Digitale, relativamente all'emeroteca riguarda (in parentesi quadra consistenza detenuta ed altre annotazioni; * ove lavorazione tuttora in corso):

Periodicità non quotidiana

Belfagor. Rassegna di varia umanità [1946-1961 direttore Luigi Russo; 1961-1998 direttore Carlo Ferdinando Russo]

(92)


(53)

Cinema Nuovo [serie quindicinale diretta da Guido Aristarco 1952-1958]

(51)

Città & Regione [1975-1976*]

(50)


(55)

Interstampa [1981-1984*]

(53)

Marxismo Oggi [1988-1991*]

(53)

Nuovi Argomenti [1953-1965]

(60)

L'Orto [1937]

(46)

Paragone. Arte [le serie dirette da Roberto Longhi, 1950-1970]

(59)


(49)


(53)

Rinascita [1944-1962 mensile, 1962-1989* settimanale, marzo 1989 numero 0 direttore Franco Ottolenghi, 1990-1991* Nuova serie direttore Asor Rosa]

(68)

Teatro in Europa [1987-1997*]

(52)

Vita cecoslovacca [1978-1984*]


(52)

Quotidiani

Avanti! Quotidiano del Partito Socialista Italiano [1943-1990* edizioni di Milano e Roma]

(83)

Brescia Libera [1943-1945]

(48)

Granma. Organo oficial del Comite Central del Partido Comunista de Cuba [1965-1971*, 1966-1992 riduzione del Resumen Semanal]

(61)


(67)

Ordine Nuovo [1919-1925]

(46)

Corriere della Sera [1948* annata completa «Nuovo Corriere della Sera»]

(57)

Umanità Nova [1919-1945]

(51)



(82)


Eventuali segnalazioni dei propri interessi potranno influire sulle priorità di lavorazione. Per un elenco di tipologie differenti (monografie, enciclopedie, materiale discografico e non book material) o delle consistenze minori, oppure per informazioni sul prestito bibliotecario/interbibliotecario: .





Filtro S.M.O.G+ disabilitato. Indici dal corpus autorizzato

visualizza mappa Entità, Analitici e Records di catalogo del corpus selezionato/autorizzato (+MAP)