→ modalità contesto
modalità contenuto
INVENTARICATALOGHIMULTIMEDIALIANALITICITHESAURIMULTI
guida generale
NEW! CERCA

Modal. in atto: NO FILTRO (BD NON AUTORIZZATA)disattiva filtro S.M.O.G+

ALBERO INVENTARIALE


ANTEPRIMA MULTIMEDIALI

Pagina da Preview Biblioteca Digitale--Pagina de «l'Unità-Unità 2-Nazionale del 1996»--Id 1565659319.

Videoguida per la navigazione in KosmosDOC.org

Il brano seguente è un frammento di trascrizione automatica (OCR) della pagina richiesta. Questo sistema di indicizzazione della Biblioteca digitale non liberamente visualizzabile mostra parzialmente ciascuna Entità Multimediale suddividendola in piccoli segmenti separati da «[...]» (medesimo periodo o primo periodo successivo) e da « /// [...] /// » (periodo successivo non adiacente). Per riscontrare nella pagina i termini ricercati suggeriamo l'uso di ctrl+F o analoghi, ove il proprio browser lo consenta.

Nato a [...] il 13 luglio 1920, [...] insegnato [...] di [...] e prima a quelle [...] Amburgo [...]. Tra i fondatori del [...] ermeneutica», [...] aveva preso in esame [...] della vita quotidiana e si sentiva legato [...] kantiana dei simboli. [...] Hans [...] era nato a [...] nel 1920, ed ora è [...] a [...]. Dopo [...] studiato teologia e filosofia [...] di Francoforte, finita la guerra, [...] si era trasferito ad Amburgo. Nel 1950 aveva ottenuto [...] e ha insegnato, prima ad Amburgo, poi [...] e a [...] dove è stato professore [...]. Numerose sono le sue opere [...] in italiano. Quelle che lo hanno [...] un pubblico più vasto sono sicuramente Paradigmi [...] (1969), Naufragio con spettatore (1985), La leggibilità [...]. Il libro come [...] della natura (1984), Il [...] di [...] si specchia sul [...] Elaborazione del mito (1991), [...] II Mulino. [...] di fondo che attraversa [...] pensiero di [...] è che il mito, [...] momento fondante, puro e originario della cultura [...] realtà un prodotto storico. Qualcosa, cioè, che [...] è stato sempre frainteso e [...]. Cosicché, le possibilità di [...] come ossessivamente ha tentato di fare il [...] tardo illuministico, non può che «naufragare» in [...] disperato delirio nichilistico. [...] avanzata da [...] è invece che solo [...] è possibile far emergere il [...] e tortuoso processo di «selezione e fraintendimento» che da [...] alla costituzione di [...]. Dunque, diventa determinante la [...] questo profilo, assume la «ricezione», importante categoria [...] assume da [...] e dalla [...] vuol dire che non [...] di risalire al tempio dove si svelano [...] non si può [...] pervenire al senso perduto: [...] del razionalismo moderno, illuministico ma per certi [...] anche al romanticismo, non farebbe altro che [...] volta il mito della [...] mitologia. Insomma, per [...] rimane e non po' [...] ipotesi. Soltanto ed esclusivamente la ricezione, [...] gli effetti delle sue [...] i libri per un mare [...] Dalla collaborazione della [...] Book con un editore [...] en [...] un editore tunisino, [...] editions de la Méditer-ranée e [...] editore marocchino, Les editions [...] di Casablanca è nata [...] del Mediterraneo». L'opera sarà composta da sessanta [...] pocket e, oltre alla edizione italiana, ve ne saranno [...] araba e una francese. Fra le finalità [...] vi è quella di [...] gli stereotipi del Mediterraneo. I volumi già usciti [...] e la suo distribuzione, Perelli, Insediamenti [...] e paesaggi agrari; [...] Il racconto popolare, [...] 11 Mediterraneo: geografia detta [...]. Fra i volumi in [...] ve ne è uno dedicato al berberi, [...] Il cristianesimo orientale; traci e illiri; il mediterraneo [...]. La sopravvivenza del mito [...] della secolarizzazione e della ragione [...] può spiegarsi solo per [...]. Perché la ricezione del [...] innanzitutto è una produzione [...]. La [...] può [...] dunque considerata alla luce di [...] metodo ermeneutico e [...] che analizzando la tradizione, interpreta [...] descrive i fenomeni culturali senza più affannarsi per attingere [...] punto a partire dal quale svelare [...] del mondo. Quelle metafore fondamentali che [...] cultura occidentale vengono da [...] considerate mediante una scrupolosa [...] cerca di mettere a fuoco gli sviluppi, [...] le oscillazioni del mito stesso. Nel tentativo di delineare [...] che storicamente sono stati assunti dagli uomini [...] di fronte al mondo. È cosi che si [...] rispetto al mondo che ogni cultura ha [...] proprio da un insieme di immagini e [...]. [...] che secondo [...] è stato occultato dalla [...] e razionale della filosofia moderna. La possibilità di razionalizzare [...] se si trattasse di un libro da [...] il suo libro La leggibilità del mondo) [...] concezione della storia che si fonda sul [...] al dominio totale e assoluto della realtà: [...] potenza. Invece si può instaurare [...] con la stessa natura un rapporto meno [...]. Al di là di [...] metafisico, che non riesce più a cogliere [...] novità [...] moderna. Il suo paradigma di [...] Metafora [...] è proprio questo: accettare in maniera disincantata [...] rischio e il coinvolgimento negli eventi della [...]. Da spettatore del naufragio, [...] questo naufragio: accettare completamente, cioè, la nostra [...] nostro totale [...] nei conflitti della storia. ///
[...] ///
Sono tornati i ragazzoni [...] le bellezze da spiaggia progettando strabilianti abbordaggi. Si tratta della vecchia [...] che ha fatto conoscere [...] Stefano Accorsi (nella foto), ora protagonista del [...] Jack Frusciante è uscito dal gruppo, da ieri nelle [...] regista Enza Negroni e tratto dal libro [...] Enrico Brizzi. Nello spot i giovani [...] ovviamente di rappresentare uno spaccato generazionale, anzi [...] Jo sono un puro omaggio alla commedia [...] e al mito finalmente [...]. Più che aggressivi pappagalli [...] di velleitarie avventure mentali. E parlano un gergo [...] conoscenza delle lingue (e delle donne) del [...]. Intanto mangiano il gelato [...] della Motta come quei [...]. Lo spot è stato [...] e realizzato dalla casa [...] per la regia del [...] Daniele Luchetti, che non soffre di schizofrenia stilistica. Insomma è sempre se [...] diriga i suoi film veri e propri, [...] dietro la macchina da IL CASO. Un saggio riapre la questione [...] consenso a [...] a Colonia delie [...] germaniche il 7 maggio [...] nazismo di massa DAL NOSTRO [...] BERLINO. Lo sterminio degli ebrei [...] soltanto di una minoranza di nazisti fanatici. Anche i tedeschi «normali» [...] non solo nel senso che [...] potevano non sapere», ma [...] e in proporzioni di massa. È la tesi di Daniel Jonah [...] professore di studi politici e [...] di [...] autore di un libro [...] and the [...] che ha sollevato una formidabile [...] nel mondo accademico e giornalistico anglosassone. La colpa collettiva Non [...] riaperto [...] la [...] Quaestio della «colpa collettiva», [...] interpretando la seconda guerra mondiale più come [...] crociata di [...] contro gli ebrei che [...] delle rivalità nazionali in Europa (una chiave [...] quasi da contrappunto alle tesi degli «storici [...] scardinare una lettura della storia, consolidata specialmente [...] Gran Bretagna e negli Stati Uniti, secondo la quale [...] una sostanziale continuità tra il primo e [...] mondiale, cosicché la persecuzione e lo sterminio [...] una sorta di terribile «di più» caricato [...] da Hitler e dal nazismo. A sostegno della [...] tesi della «partecipazione di [...] porta dati di fatto [...] conosciuti, per esempio [...] di reparti di polizia [...] massa in Polonia e nei paesi baltici [...] (unzione delle camere a gas; considerazioni di [...] numero di persone [...] a far funzionare il [...] ruotava intorno alla deportazione e al funzionamento [...] Lager; [...] compiute negli archivi basandosi non soltanto (come [...] genere) sulle condanne, [...] migliaia, che furono inflitte [...] tribunali ai responsabili diretti di uccisioni, ma [...] e gli interrogatori, che riguardarono invece parecchie [...] di persone. Sulla base di queste [...] alla conclusione che «almeno centomila tedeschi e [...] più» aiutarono concretamente le Ss a sterminare [...]. A [...] di grandezza, [...] parte, [...] facilmente considerando che furono [...] ì campi [...] vario tipo e di [...] in Germania e altrove «per incarcerare e [...] non ebrei». E d'altronde, lo stesso [...] Repubblica federale per le indagini sui crimini [...] più di [...] persone che hanno lavorato [...] per le uccisioni degli ebrei. Cifre impressionanti Si tratta [...] senza dubbio, anche se rispetto ai quasi [...] abitanti del Terzo Reich siamo ancora al [...] piccola minoranza. Quel che è significativo, [...] ricercatore di [...] è il contesto [...] in cui si collocava [...] complici diretti. Tutti i documenti mostrano [...] naziste agissero in base alla premessa che [...] fosse [...] con [...] fisica degli ebrei. Le testimonianze Uccidere gli [...] considerato un latto socialmente riprovevole e la [...] da una serie di piccole (ma sconvolgenti) [...] di polizia che insistevano per partecipare ai [...] i soldati e gli [...] la moglie o la fidanzata a [...] morire gli ebrei, [...] di esporre le foto [...] modo che i partecipanti potessero scegliersi quelle [...]. Tutto ciò, sostiene l'autore, [...] radici profonde nella cultura tedesca da ben [...] nazisti arrivassero al potere, tanto da essere [...] quanti organizzarono la resistenza contro Hitler. Come saranno accolte in Germania [...] di [...] Abbiamo provato a interpellare [...]. [...] per la Resistenza tedesca, è [...] critico. D'altronde, se i [...] MARIA [...]. NOVELLA [...] per raccontare piccole storie in [...] secondi. La colonna sonora si [...] Fata Pata ed è cantata da Miriam [...]. ///
[...] ///
Se gli italiani leggono [...] (e il resto) sarà perché non hanno [...] Oppure perché guardano troppo [...] tv? In ogni modo [...] male che sia uscito un giornale per [...] vogliono essere informati. Titolo [...] casa madre [...]. E subito questa nuova [...] e allegati. Come potrebbe essere diversamente? Si [...] dei più bei numeri del Vittorioso e, [...] leggevamo invece ii Pioniere la cosa fa [...]. Ma [...] solo di spot parliamo [...] lo spot, va detto che ci ha [...]. Ben altro poteva essere [...] lanciare questa nuova iniziativa, che non la [...] due bimbi annoiati respingono Robin [...] Pinocchio e altri amati, [...] nostra formazione infantile. Il [...] subito nascere dei dubbi sulla [...] stessa che [...] promette. ///
[...] ///
Comunque lo spot è [...] realizzato dalla casa di [...] e diretto dai registi Alessandro Cappelletti [...] Guido De Maria. ///
[...] ///
Buono lo scopo, ma [...] anche [...]. Stiamo parlando della campagna «Bonsai [...] che punta a raccogliere [...] annunciando la vendita in migliaia di piazze [...] benefici, 1 testimonial che hanno prestato la [...] ma non ci hanno messo [...] po' di energia creativa, [...] Ambra, Leo Gullotta, Massimo Ranieri e Valeria Marini. Inutile dire che la Marini [...] convinta anche [...] di [...] stupire con gli effetti speciali [...] suo erotismo. Per il resto tutto [...] della musica di Pat [...] e della buona volontà [...] Fabrizio [...] che ha diretto lo [...] casa di produzione Panorama [...]. Aggiungiamo [...] cosa che conti: sabato [...] possono comprare i bonsai e versare così [...] ricerca e [...] delle persone malate o [...] I [...] esatti, località per località, saranno [...] avessero potuto contare su [...] massa perché i campi di sterminio non [...] in Germania?». Davvero i tedeschi «normali» [...] che accadeva nei Lager, neppure in quelli [...] gli occhi di [...] della direzione del memoriale [...] che sorge su una [...] di Weimar, risponde così: «Diciamo che non [...] gli abitanti di Weimar non sapessero che [...] che vi erano recluse molte migliaia di [...] ottanta mila, cioè il doppio degli abitanti [...] che molti morivano. Ciò non significa che [...] nel Lager si praticavano torture e uccisioni [...]. [...] aggiunge che «diverse centinaia [...] milioni di tedeschi "normali" lavoravano negli apparati [...] erano perciò inseriti nel sistema del terrore [...]. Certo, sapevano e partecipavano [...] senza compiere direttamente gesti criminali. Per giudicare il loro [...] mettersi [...] sul concetto di "colpa"». Ma non soltanto, [...] degli ebrei [...] ai nazisti ci fu [...] ci dovrebbe spingere a dire che [...] fu opera «dei tedeschi» [...] «dei nazisti». ///
[...] ///
Ancora una volta il settimanale Panorama si fa pubblicità con [...]. Tempo fa per lanciare [...] mandava in onda scene tra le più [...] 11 silenzio degli innocenti. Ora invece ci sono [...] violente di uno stupro di gruppo, che [...] rivela un parto. Perché, è ovvio, [...] sempre le cose sono [...] se si vuole sapere come sono davvero, [...] leggere il settimanale di Mondadori. Due riflessioni: [...] realtà è terribile e [...] ci fanno sussultare. Inoltre davvero il parto, [...] tra madre e figlio, è forse [...] più traumatico della nostra [...] il più cruento. Però ugualmente darci un [...] in aggiunta a quelli che già riceviamo [...] per poi [...] che era solo uno [...] bello. ///
[...] ///
E non si giustifica [...] commerciali. Sì, certo, lo fa [...] Benetton, [...] non è una buona ragione. Comunque si tratta di [...] dalle «Balene colpiscono ancora» in quattro diversi [...]. Casa dì produzione [...] regia di Marco Della Fonte. RITRATTI« Dopo Mao» La resistenza [...] della [...] mita [...] asci LA RECENTE antologia pubblicata [...] Einaudi [...] poeti cinesi [...]. Il volume raccoglie le [...] autori emersi in Cina dalla fine della Rivoluzione [...] oggi, comprendendo sia la prima generazione, che [...] con il passato, sia i più giovani, [...] complessa ricerca espressiva lungo la strada aperta [...]. La poesia è stata [...] artistica a segnare la [...] della vita [...] Cina del dopo Mao. Forse perché principale veicolo [...] soggettiva, e dunque gesto [...] essenziale. Alla fine degli anni Settanta, [...] breve periodo del primo movimento democratico che [...] due poeti, Bei Dao e [...] fondarono una rivista samizdat, [...] (Oggi), che portò alla [...] di poeti definiti [...] «oscuri», da critici e [...]. Si trattava per la [...] ex Guardie rosse, mandate a lavorare la [...] anni nelle sperdute campagne della Cina allo [...] rieducare dalle masse contadine. Passate da protagoniste a [...] Rivoluzione culturale, fecero della creazione poetica il campo [...]. Le loro poesie rappresentarono una [...] con il «lealismo socialista» a vantaggio [...] della soggettività del poeta, della [...] individuale [...] sotto cui si leggeva la [...] di non farsi mai più dettare le linee della [...] creazione dalle necessità della politica. Poesie non politiche, e [...] di opposizione rispetto al dogma ufficiale, davano [...] di [...] generazione, e allo stesso [...] far rinascere [...] della spiritualità cinese, attraverso [...] del poeta. Esemplare è in questo [...] Una generazione di Gu [...] «La notte nera mi [...] neri ma li uso per cercare la [...] dì [...] Girasole ai soie. A QUEST PRIMA generazione [...] una seconda che, nelle parole di uno [...] Cai, costituirebbe la «generazione [...] alla «generazione [...]. I poeti di [...] hanno ridato vita alia [...] troppo pesante è il loro «senso della [...] autori, più pacati e riflessivi, più [...] meno coinvolti dalle vicissitudini della Rivoluzione culturale, [...] una ricerca estetica che riporta la poesìa [...] della popolazione o vi introducono elementi spirituali [...] dal contingente. La rivoluzione è stata [...] linguistica: soffocata per anni da) linguaggio stereotipato [...] Partito [...] la lingua cinese si è impoverita e [...] è stato considerato «violento». Commenta [...] «Nella Cina contemporanea, la [...] condizionata dal pensiero logico [...] Mao [...] attualmente si ha invece [...] dei dialetti del Sud economicamente sviluppato [...]. La rivitalizzazione della lingua [...] la principale preoccupazione dei poeti, e per [...] rivolti tanto al loro glorioso patrimonio poetico [...] fatta in Cina negli anni Trenta, nonché [...] traduzioni dalle lingue occidentali che sono seguite [...] di isolamento culturale. ///
[...] ///
La rivitalizzazione della lingua [...] la principale preoccupazione dei poeti, e per [...] rivolti tanto al loro glorioso patrimonio poetico [...] fatta in Cina negli anni Trenta, nonché [...] traduzioni dalle lingue occidentali che sono seguite [...] di isolamento culturale.

(0)
(0)


Nota sulla tutela della privacy. e Nota sulla tutela del copyright.

Nonostante i continui tagli che il settore culturale è costretto a subire - biblioteche storico/letterarie ed Archivi storici in particolare -, nell'epoca del Web 2.0 non termovalorizziamoci!La funzione di servizio pubblico sia essa offerta da un Ente pubblico o privato ha un costo; affinché il progetto possa mantenersi e continuare ad essere sviluppato sarebbe necessario un sostanzioso finanziamento pubblico, ma in sua assenza? Sareste disposti ad "adottare" una pagina e renderla fruibile a tutti in una rigorosa logica senza scopo di lucro?
Visualizza: adotta una pagina della Biblioteca digitale KosmosDOC

Consultazione gratuita del cartaceo in sede: .

Biblioteca Digitale


Perché è necessario essere utente di una biblioteca abilitata al sistema KosmosDOC per visualizzare la descrizione catalografica, le istanze materiali nei singoli inventari, la trascrizione completa e l'oggetto digitalizzato?
Il progetto è senza scopo di lucro, ma purtroppo le spese sono ingenti. Da alcuni anni IdMiS - Istituto della Memoria in Scena (ONLUS) -, anche grazie al Comitato promotore Fondazione Giovanni Frediani ed all'Associazione Culturale Controtempo, ha investito molte risorse sia monetarie che umane nella progettazione del sistema, nella traduzione digitale del proprio patrimonio archivistico, bibliografico - specialmente dell'emeroteca -, biblioteconomico, e museale; in assenza di un contributo pubblico minimamente adeguato ci vediamo costretti a chiedere alle biblioteche che vorranno aderirvi ed indirettamente agli utenti la condivisione dei costi e/o la partecipazione attiva all'elaborazione delle unità bibliografiche che ciascun ente vorrà inserire per il prestito digitale interbibliotecario.
Il sistema condivide già oltre settecentomila Entità Multimediali, di cui gran parte afferenti alla Biblioteca digitale.

(77)
(1)


Ultimo post:

inserito da il 22/09/2016 05.52.58


La digitalizzazione/elaborazione dal cartaceo alla Biblioteca Digitale, relativamente all'emeroteca riguarda (in parentesi quadra consistenza detenuta ed altre annotazioni; * ove lavorazione tuttora in corso):

Periodicità non quotidiana

Belfagor. Rassegna di varia umanità [1946-1961 direttore Luigi Russo; 1961-1998 direttore Carlo Ferdinando Russo]

(92)


(53)

Cinema Nuovo [serie quindicinale diretta da Guido Aristarco 1952-1958]

(51)

Città & Regione [1975-1976*]

(50)


(55)

Interstampa [1981-1984*]

(53)

Marxismo Oggi [1988-1991*]

(53)

Nuovi Argomenti [1953-1965]

(60)

L'Orto [1937]

(46)

Paragone. Arte [le serie dirette da Roberto Longhi, 1950-1970]

(59)


(49)


(53)

Rinascita [1944-1962 mensile, 1962-1989* settimanale, marzo 1989 numero 0 direttore Franco Ottolenghi, 1990-1991* Nuova serie direttore Asor Rosa]

(68)

Teatro in Europa [1987-1997*]

(52)

Vita cecoslovacca [1978-1984*]


(52)

Quotidiani

Avanti! Quotidiano del Partito Socialista Italiano [1943-1990* edizioni di Milano e Roma]

(83)

Brescia Libera [1943-1945]

(48)

Granma. Organo oficial del Comite Central del Partido Comunista de Cuba [1965-1971*, 1966-1992 riduzione del Resumen Semanal]

(61)


(67)

Ordine Nuovo [1919-1925]

(46)

Corriere della Sera [1948* annata completa «Nuovo Corriere della Sera»]

(57)

Umanità Nova [1919-1945]

(51)



(82)


Eventuali segnalazioni dei propri interessi potranno influire sulle priorità di lavorazione. Per un elenco di tipologie differenti (monografie, enciclopedie, materiale discografico e non book material) o delle consistenze minori, oppure per informazioni sul prestito bibliotecario/interbibliotecario: .





Filtro S.M.O.G+ disabilitato. Indici dal corpus autorizzato

visualizza mappa Entità, Analitici e Records di catalogo del corpus selezionato/autorizzato (+MAP)