→ modalità contesto
modalità contenuto
INVENTARICATALOGHIMULTIMEDIALIANALITICITHESAURIMULTI
guida generale
NEW! CERCA

Modal. in atto: NO FILTRO (BD NON AUTORIZZATA)disattiva filtro S.M.O.G+

ALBERO INVENTARIALE


ANTEPRIMA MULTIMEDIALI

Pagina da Preview Biblioteca Digitale--Pagina de «l'Unità-Nuova Serie(PCI)-Nazionale del 1990»--Id 1565371121.

Videoguida per la navigazione in KosmosDOC.org

Il brano seguente è un frammento di trascrizione automatica (OCR) della pagina richiesta. Questo sistema di indicizzazione della Biblioteca digitale non liberamente visualizzabile mostra parzialmente ciascuna Entità Multimediale suddividendola in piccoli segmenti separati da «[...]» (medesimo periodo o primo periodo successivo) e da « /// [...] /// » (periodo successivo non adiacente). Per riscontrare nella pagina i termini ricercati suggeriamo l'uso di ctrl+F o analoghi, ove il proprio browser lo consenta.

[...] del [...] comunista italiano fondato da Antonio Gramsci nel [...]. Lo [...] verrà presto anche in Italia. Parlo del riconoscimento del [...] agli stranieri, almeno nelle elezioni amministrative. Si intende: agli stranieri [...] Per i cittadini degli altri [...] della Cee, infatti, il riconoscimento dovrebbe ormai [...] scontato. La questione ha formato [...] discussione alla recente conferenza nazionale [...]. ///
[...] ///
Ma non è una [...] in [...] porre anche il [...] del riconoscimento agli immigrati dei diritti politici. La questione appare anzi [...]. E costringe a sciogliere alcune [...] ancora [...] anche [...] sinistra. Si tratta Innanzitutto di [...] conseguenze tre riflessioni: quella sul crescente carotiere [...] della nostra società (come latto e come [...] sulla natura dei diritti fonda--mentali come diritti [...] sulla uguale dignità di ogni donna e [...] temente [...] e dalla nazionalità (e [...] quella [...] (costitutivo) rapporto intercorrente fra [...] locale) e [...] dei diritti e doveri [...] solidarietà da parte di tutti coloro che [...]. Ma non solo: si deve [...] dorare che il diritto agli [...] residenti del diritti politici contribuisce di [...] per sé a modificare radicalmente [...] . Nel contempo, [...] dei diritti politici lo [...] ghetto psicologico della mera rivendicazione di interventi [...] di partecipazione responsabile alla soluzione dei problemi [...] condizione. La questione del riconoscimento [...] è, peraltro, quella che più radicalmente mette [...] modelli correnti di integrazione multietnica e plurinazionale [...] a nudo presupposti [...] e limiti [...] vi. La crescente resistenza alla [...] naturalizzazione da [...] di immigrati che rivendicano [...] conservare la propria identità culturale, nazionale, religiosa [...] crescenti difficoltà [...] del modello (Francia, Gran Bretagna) [...] (naturalizzazione) [...] nel contesto delle leggi [...] del paese di accoglienza. Simmetricamente, il modello basato [...] speciale al gruppo o [...] (Germania), se non obbliga [...] genera tuttavia tensioni e [...] favorisce la ricchezza maggiore della società [...] e multietnica. Se partiamo dalle tre [...] sopra accennate, vanno considerati, viceversa, due [...] modelli. Il primo muove da [...] della stessa definizione concettuale (e dei presupposti [...] cittadinanza da ogni connotazione etnica, nazionale e/o [...]. Lo status di cittadino [...] termini, riconosciuto a tutti, sulla base del [...] (legittima, non clandestina) residenza sul territorio italiano. Si tratterebbe, come si [...] elaborare [...] nuovo concetto di cittadinanza [...] il suo baricentro sulle regole [...] della convivenza» (Rusconi). Un concetto che, di [...]. Cosi come non lo [...] multietnica e multiculturale, se riesce a praticare [...] autonomia, dialogo e valorizzazione delle [...]. Il secondo modello muove [...] riconoscimento della universalità dei diritti fondamentali, ivi [...] civili e politici, come naturalmente costitutivi della [...] ogni donna e di ogni uomo, in [...] dichiarazione di principio contenuta [...] 2 della Costituzione: procedendo, [...] un non meno radicale sganciamento del riconoscimento [...] e politici dal riconoscimento dello status di [...]. Gran parte delle situazioni [...] (diritti e doveri) che [...] contenuto dello status di cittadino verrebbero attribuite [...] residenti, come in parte, ma solo in [...] Costituzione prevede (si pensi [...] fiscale, già intestato a [...] ai soli cittadini, [...]. Residuerebbe una [...] «storica» fra diritti (e doveri) [...] e diritti (e doveri) del cittadino, in relazione alle [...] nelle quali potrebbe verificarsi un [...] di lealtà fra [...] di residenza e quello di [...] è il caso del diritto di voto nelle elezioni [...] e [...] del servizio militare. È in concreto una distinzione [...] a esaurirsi, se si affermerà (non solo in Italia) [...] concezione [...] (universalistica) della cittadinanza. Ma che ha, nel [...]. Su questi fondamenti teorici [...] scelta, prospettata un anno e mezzo fa [...] di legge costituzionale del Pei e della Sinistra Indipendente, [...] modificare le norme costituzionali [...]. Danimarca, Norvegia). Non sono ragioni ideali [...] per spingerci a fare di questa scelta [...] grande, ancorché non facile, battaglia [...] va in crisi il [...] Fiat gli industriali si sono attestati su [...]. Ma ora si aprono [...] democrazia economica Si parla idi contratti masi [...] capitalistica nella [...] forma classica, con la [...] e con i suoi meccanismi di decisione [...] burocratizzati, sta entrando, ormai da tempo, in [...] crisi, di incertezza, di necessario trapasso verso [...]. Ed è indicativo che [...] Fiat, che ha rappresentato nel modo più rigoroso [...] II modello autoritario, sia spinta oggi a [...] criticamente sul proprio futuro. [...] sta [...] del discorso di Romiti, [...] una contraddizione, di un punto di crisi, [...] di impasse, che può preludere a [...]. Sarebbe sciocco farsi delle [...]. E in molti commenti giornalistici [...] anche sindacali -c'È [...] del processo reale, come se [...] già in presenza di una svolta sostanziale. No, la Fiat sta ancora [...] dentro la [...] cultura tradizionale, e cerca ancora [...] risolvere le sue contraddizioni [...] del modello autoritario. Il discorso sulla qualità [...] quadri alti della gerarchia aziendale e cerca [...] una motivazione, uno stimolo di carattere politico, [...] largo decentramento delle responsabilità e una valorizzazione [...] in cambio di una identificazione «ideologica» con [...]. Ma per la massa [...] operai e impiegati, continua il vecchio regime. Non c'è molto di [...] realtà concreta delle condizioni di lavoro. E tuttavia la novità [...] il profilo politico, perché dal trionfalismo arrogante [...] il gruppo dirìgente della [...] è passato ad un [...] nuovo, in cui è visibile [...] per le sorti [...] in cui appare per [...] la consapevolezza di un pericolo di declino, [...] il timore di essere in ritardo, di [...] tutte le potenzialità della rivoluzione tecnologica. È la conferma di [...] volte abbiamo fatto e che spesso venivano [...] velleitarie. Ancora una volta, dunque, fallisce [...] tecnocratica, perché essa prescinde [...] dei rapporti sociali. E oggi gli obiettivi [...] di umanizzazione del lavoro non sono utopie, [...] terreno di [...] pratica [...] per la democrazia [...] per il controllo sociale [...] . Mi sembra a questo [...] bene in quale prospettiva collochiamo tutta la [...] economica e industriale. Essa non può essere, a [...] avviso, che il punto [...] di un processo reale di [...] del lavoro. È la conquista, possibile [...] un conflitto sociale. ///
[...] ///
[...] condizioni pregiudiziali sono [...] di un meccanismo ceno [...] democrazia rappresentativa nel luoghi di lavora e [...] e innovativo di relazioni industriali. Oggi, come è noto, [...] ci sono. Pongo come primo problema [...] perché sta [...] il primo anello necessario [...] di responsabilizzazione e di partecipazione dei lavoratori. Se ai lavoratori non [...] la possibilità di scegliere liberamente i loro [...] loro il potere di contrattazione e di [...] questa loro condizione di impotenza non può [...] democrazia industri ale. In secondo luogo, è [...] che nelle relazioni sindacali si [...] con chiarezza [...] poteri di contrattazione decentrata, [...] luoghi di lavoro, e che [...] le [...] sociali si definiscano procedure di [...] preventivo su tutte le scelte [...] e non [...] a posteriori sugli effetti che [...] hanno sulla condizione di lavoro. Ed è proprio [...] a [...] politico che si è [...] un [...] di grande asprezza perché le [...] imprenditoriali si propongono esplicitamente di ridimensionare e vanii icore [...] contrattazione articolata, d i centralizzare le relazioni sindacali, c [...] parte tendono a ribadire come un dogma il principio [...] di comando [...] «-eludendo in via di principia [...] le scelte tecnologiche e organizzative possano essere materia di [...]. Lo scontro attuale sui contratti [...] ha come suo oggetto, innanzi tutto, [...] dei poteri, ha quindi un [...] politico. E dimostra come la C! In tutti questi anni [...] relazioni industriali ha subito un arretramento, e [...] più innovativi, come quello [...] nel protocollo [...] sono stati lasciati deperire. Bisogna dunque ripartire dai [...] dalle esperienze sindacali più avanzate, [...] patrimonio, disvuole, contraddittorio, ma [...] ricco, della [...] aziendale, per spostare in [...] conflitto, per affrontare i prosterni di gestione [...] nei suoi aspetti tecnici e [...] il che [...] porta per il movimento sindacale [...] impegnativo salto di cultura politica, nel duplice senso di [...] capacità di conoscere e padroneggiare i problemi [...] moderna, e di una disponibilità [...] ricercare momenti non [...] di convergenza e di governo [...] nella convinzione che I aumento di potere del sindacato [...] insieme ad un [...] ito d i responsabilità. È evidente infatti che [...] pura, che riduce i rapporti tra le [...] rapporti di forza, non vi può essere [...] delle relazioni sindacali. Non vi sono dunque [...] e tutte io [...] sugli strumenti e [...] . La crisi [...] e il rilievo [...] che assume il fattore umano [...] conseguire livelli adeguati di qualità, aprono un nuovo terreno [...] iniziativa e di lotta, e danno concretezza a tutta [...] battaglia, sindacale e politica, per nuove regole democratiche nel [...] e per [...] dei diritti, individuali e [...] dei lavoratori. È questo il senso [...] assunto la Conferenza sulla Fiat, che può [...] il punto [...] di una nuova e [...] e sindacale intorno ai [...] impresa. Per realizzare questa linea, [...] la guardia. Dobbiamo sfruttare tutti gli [...] continuità alla battaglia per i diritti, che [...] primo momento significativo di denuncia del modello Fiat [...] suoi aspetti autoritari. Se oggi c'è qualche [...] novità nei discorsi di Romiti, è anche [...] battaglia politica che, a partire dal caso [...] Molinaio, ha messo a nudo una più generale [...] dei diritti democratici dei lavoratori. C'è oggi in campo [...] di lotta, e una nuova generazione operaia [...] protagonista di una nuova stagione sindacale. E c'è un nuovo [...] ci può consentire di porre, come problema [...] del movimento sindacale. Nel momento in cui tutta [...] situazione è [...] movimento, dobbiamo [...] con una visione più la [...] e superare ristrette logiche di [...]. [...] richiede oggi un [...] dei gruppi [...] e il cuore di [...] appunto nelle questioni che sono state discusse [...] Conferenza [...] Torino: [...] ale sistema [...] relazioni [...] quale modello contrattuale, quali [...] democrazia sindacale e per [...] democrazia economica. Occorre [...] concreta di tali questioni, [...] senza sospetti reciproci, e mantenendo il confronto [...] mente [...]. [...] a [...] còsi! ///
[...] ///
Naturalmente anche altri avrebbero potuto [...] per dare il giusto rilievo alla figura politica ed [...] di Estella. Le donne comuniste hanno proposto [...] forma, quella [...] di studio, che certo non [...] una presenza vasta. Si è trattato di una [...] cosciente che nulla ha a che fare con un [...] di rimozione [...] oblio. [...] e del luogo parlano chiaro. Il compagno Macaluso nel [...] pagina de [...] di dirigenti della Federazione [...] la presenza del presidente della Provincia, dei [...] della segreteria e della Direzione federale, ("erto, [...] anch'io, tanto più che me lo ero [...]. Purtroppo, anche a quei [...] Roma vengono definiti, con linguaggio ottocentesco, «periferici», [...] risolvere magari in una sola giornata più [...]. In ogni caso mi [...] le presenze bolognesi siano passate inosservate. A Bologna il gruppo [...] e si è rinnovato. Forse per questo Macaluso [...] i compagni presenti. E magari si chiede [...] risposto alla critica, come di consueto immediata, [...]. Ritengo che quei compagni [...] rappresentati da Vittorina Dal Monte la quale [...] certo avrebbero potuto esservi anche altri dirigenti [...] e che tuttavia se la memoria di Estella [...] nuovo viva, lo si doveva [...] storico e alla Federazione [...] Bologna [...] di Teresa Noce ha continuato a parlare, [...] feste de [...] le sue sezioni e [...] dato il suo nome ad un parco [...]. E tutto ciò anche quando [...] troppi, parevano averla [...]. Del resto Macaluso ricorderà, [...] il funerale di Estolla a Bologna. I dirigenti della Federazione [...] alle bandiere delle nostre sezioni. Altri forse avrebbero potuto [...]. Tutto ciò doverosamente precisato, [...] viva la memoria delle [...] uomini di questo partito sia indispensabile per [...] che vogliamo costruire. Perciò [...] mo voluto a Bologna [...]. E so-, no [...] che la polemica su [...] e chi non [...] non sia utile a nessuno. Per quanto mi riguarda, [...] della sinistra italiana deve necessariamente colmare il [...]. Ciò non significa in [...] la storia o considerare inservibile la tradizione [...]. Bensì proporsi di [...] oltre, in termini di [...] creativo, quella storia e quella tradizione. Questo è il modo [...] storia in atto e in potenza con [...]. Non per caso del [...] più avvedute del socialismo europeo hanno saputo [...] prima di noi, con tutta la storia [...] precedente senza per questo pronunciare facili abiure [...] in forme nuove la vecchia boria di [...]. Ci si chiederà cosa [...] con il ricordo bolognese di Estella. ///
[...] ///
Se c'è da avviare una [...] più avanzata della nostra discussione in vista del prossimo [...] in modo chiaro, comprensibile e, [...] spesso si usa dire, trasparente. ///
[...] ///
Marcello Stefanini, Pietro [...] Giorgio [...] direttore generale Direzione, redazione, [...] Roma, via dei Taurini 19. Roma [...] Direttore responsabile Giuseppe F. ///
[...] ///
Milano -Direttore responsabile Silvio Trevisani [...]. La chiamano generosamente «città [...] pioveva, come sempre. Il sole si è [...] volta al tramonto, cioè poco prima di [...]. [...] del viaggio è stato [...] Work and [...] lavoro e benessere. Metà dei partecipanti erano [...]. Forse per questo si [...] del «doppio lavoro», del carico aggiuntivo di [...] le donne che scelgono [...] propria. [...] è una piccola città, [...] giornali stranieri, e le sole informazioni che [...] giornali svedesi erano i risultati del football, [...]. Dopo pochi giorni. Finalmente ho [...] Usa [...] (Usa oggi), un quotidiano nordamericano [...] giunge ovunque. Presa la mia dose [...] e bruite, [...] questo titolo: Il presidente [...] porrà il velo alla [...] Riassumo i fatti. Tempo (a, proprio nel [...] del padre», la Camera degli Usa ha [...] che impone, alle aziende con oltre 50 [...] (ino a tre mesi di congedo non [...] di emergenze familiari: la nascita di un [...] grave malattia di un convivente. Il Senato ha [...] questa legge, con un [...] accontentare [...] o [...] genitore, il giorno della [...]. La duplice coincidenza mi [...] per la prima volta, che tali festività [...] possano rendere utili servigi, e non solo [...] dei doni. Se ci fosse stata una [...] festa, che so io. In mancanza di tale [...] presenza di una forte IERI E DOMANI GIOVANNI BERLINGUER Presidente [...] impari [...] delle aziende in nome [...] della «libertà di decidere quali benefici accordare [...] si è orientato a [...] a questa legge. A [...] ho sentito pepati commenti [...] da Robert Kahn. Che cos'è poi. Una parte di questa [...] no: la cura dei [...] della casa, [...] ai malati o agli [...] volontario. Tutto ciò ha un [...] un contenuto morale, valido quanto la produzione [...]. Per gli Usa, Kahn iia [...] due calcoli. Le ore [...] fra tutte le [...] la media annuale è di [...]. I maschi hanno più [...] retribuito, ma [...] femminile è assai maggiore [...] attività: 1. Solo per le riparazioni [...] maschi fanno più ore: 105 contro 66 [...]. [...] calcolo di Kahn è [...] che «una delle misure [...] è il tempo; [...] almeno nelle società industriali, [...]. Ho chiesto notizie, ovviamente, [...] Svezia. Il 90 per cento [...] propria, molte progrediscono in [...] vertici arrivano raramente (meno, pare, che negli Usa); [...] e i [...] sono assai progrediti, na [...] ripartizione dei compiti (e delle ore lavorate) [...] mutata. Rientrato in Italia, ho [...] sul mio tavolo un libro, [...] uscito, sul medesimo [...] Il lavoro femminile in Italia [...] produzione e [...] a cura di Anna Viaria [...] pubblicato dal-. C'è tutto (manca solo [...] a cui [...] via del [...] 55, 00186 Roma): lavori [...] e domestico, donne immigrate da [...] paesi. La differenza principale con [...] che. Mi ha un po' [...] un problema cosi denso di valori antropologici [...] cultura) sia presentato in termini quasi esclusivamente [...] riproduzione, mercato del lavoro, accumulazione, segregazione occupazionale. Poiché il libro è [...] spero quindi che ce ne sia un [...]. Intanto, Ilo firmato con [...] delle donne del Pei sui tempi. È vero che le [...] tutto, ma aiutano. È vero che il [...] più efficiente sono i nonni, e [...] migliore nel lavoro domestico [...] maschi di casa. Ma il sostegno pubblico, [...] in culture, può far [...]. ///
[...] ///
Ma il sostegno pubblico, [...] in culture, può far [...].

(0)
(0)


Nota sulla tutela della privacy. e Nota sulla tutela del copyright.

Nonostante i continui tagli che il settore culturale è costretto a subire - biblioteche storico/letterarie ed Archivi storici in particolare -, nell'epoca del Web 2.0 non termovalorizziamoci!La funzione di servizio pubblico sia essa offerta da un Ente pubblico o privato ha un costo; affinché il progetto possa mantenersi e continuare ad essere sviluppato sarebbe necessario un sostanzioso finanziamento pubblico, ma in sua assenza? Sareste disposti ad "adottare" una pagina e renderla fruibile a tutti in una rigorosa logica senza scopo di lucro?
Visualizza: adotta una pagina della Biblioteca digitale KosmosDOC

Consultazione gratuita del cartaceo in sede: .

Biblioteca Digitale


Perché è necessario essere utente di una biblioteca abilitata al sistema KosmosDOC per visualizzare la descrizione catalografica, le istanze materiali nei singoli inventari, la trascrizione completa e l'oggetto digitalizzato?
Il progetto è senza scopo di lucro, ma purtroppo le spese sono ingenti. Da alcuni anni IdMiS - Istituto della Memoria in Scena (ONLUS) -, anche grazie al Comitato promotore Fondazione Giovanni Frediani ed all'Associazione Culturale Controtempo, ha investito molte risorse sia monetarie che umane nella progettazione del sistema, nella traduzione digitale del proprio patrimonio archivistico, bibliografico - specialmente dell'emeroteca -, biblioteconomico, e museale; in assenza di un contributo pubblico minimamente adeguato ci vediamo costretti a chiedere alle biblioteche che vorranno aderirvi ed indirettamente agli utenti la condivisione dei costi e/o la partecipazione attiva all'elaborazione delle unità bibliografiche che ciascun ente vorrà inserire per il prestito digitale interbibliotecario.
Il sistema condivide già oltre settecentomila Entità Multimediali, di cui gran parte afferenti alla Biblioteca digitale.

(77)
(1)


Ultimo post:

inserito da il 22/09/2016 05.52.58


La digitalizzazione/elaborazione dal cartaceo alla Biblioteca Digitale, relativamente all'emeroteca riguarda (in parentesi quadra consistenza detenuta ed altre annotazioni; * ove lavorazione tuttora in corso):

Periodicità non quotidiana

Belfagor. Rassegna di varia umanità [1946-1961 direttore Luigi Russo; 1961-1998 direttore Carlo Ferdinando Russo]

(92)


(53)

Cinema Nuovo [serie quindicinale diretta da Guido Aristarco 1952-1958]

(51)

Città & Regione [1975-1976*]

(50)


(55)

Interstampa [1981-1984*]

(53)

Marxismo Oggi [1988-1991*]

(53)

Nuovi Argomenti [1953-1965]

(60)

L'Orto [1937]

(46)

Paragone. Arte [le serie dirette da Roberto Longhi, 1950-1970]

(59)


(49)


(53)

Rinascita [1944-1962 mensile, 1962-1989* settimanale, marzo 1989 numero 0 direttore Franco Ottolenghi, 1990-1991* Nuova serie direttore Asor Rosa]

(68)

Teatro in Europa [1987-1997*]

(52)

Vita cecoslovacca [1978-1984*]


(52)

Quotidiani

Avanti! Quotidiano del Partito Socialista Italiano [1943-1990* edizioni di Milano e Roma]

(83)

Brescia Libera [1943-1945]

(48)

Granma. Organo oficial del Comite Central del Partido Comunista de Cuba [1965-1971*, 1966-1992 riduzione del Resumen Semanal]

(61)


(67)

Ordine Nuovo [1919-1925]

(46)

Corriere della Sera [1948* annata completa «Nuovo Corriere della Sera»]

(57)

Umanità Nova [1919-1945]

(51)



(82)


Eventuali segnalazioni dei propri interessi potranno influire sulle priorità di lavorazione. Per un elenco di tipologie differenti (monografie, enciclopedie, materiale discografico e non book material) o delle consistenze minori, oppure per informazioni sul prestito bibliotecario/interbibliotecario: .





Filtro S.M.O.G+ disabilitato. Indici dal corpus autorizzato

visualizza mappa Entità, Analitici e Records di catalogo del corpus selezionato/autorizzato (+MAP)