→ modalità contesto
modalità contenuto
INVENTARICATALOGHIMULTIMEDIALIANALITICITHESAURIMULTI
guida generale
NEW! CERCA

Modal. in atto: NO FILTRO (BD NON AUTORIZZATA)disattiva filtro S.M.O.G+

ALBERO INVENTARIALE


ANTEPRIMA MULTIMEDIALI

Pagina da Preview Biblioteca Digitale--Pagina de «l'Unità-Giornale fondato da Antonio Gramsci-Nazionale del 1993»--Id 1564148513.

Videoguida per la navigazione in KosmosDOC.org

Il brano seguente è un frammento di trascrizione automatica (OCR) della pagina richiesta. Questo sistema di indicizzazione della Biblioteca digitale non liberamente visualizzabile mostra parzialmente ciascuna Entità Multimediale suddividendola in piccoli segmenti separati da «[...]» (medesimo periodo o primo periodo successivo) e da « /// [...] /// » (periodo successivo non adiacente). Per riscontrare nella pagina i termini ricercati suggeriamo l'uso di ctrl+F o analoghi, ove il proprio browser lo consenta.

Cosa può fare di [...] evento emotivo capace di coinvolgere le platee [...] Golfo, Somalia, Jugoslavia. Toni Fontana, inviato [...] scrive [...] della follia» un racconto [...] diventato un libro. La guerra degli altri, [...] Castelvecchi. Anticipiamo la presentazione [...] al volume scritta dal [...] Massimo [...] e, sotto, un breve [...] v MASSIMO [...] Un senso di assoluta [...] queste pagine. Più il tono è [...] più sembra narrare una favola -la più [...]. Più il quadro è [...] realtà sembra del tutto, [...]. Fontana non ; fa [...]. Proprio perché [...] da vicino ci preme [...] che de-scrive, più ne cresce [...] di irrealtà. In tut-ti i casi della [...] non è la ve-/ ra anima quella che si [...] menta e geme, ma [...] bra [...] un fantasma. Cosi, in Plotino, il tremendo [...] discorso [...] saggezza. [...] della politica dello [...] «Stato mondiale» vogliono convincerci di [...] Più «rappresentano» i grandi drammi del mondo, e più, [...] essi si trasformano in «rappresentazione». E il messaggio, allora [...] conta, quello che non si comunica in [...] ma attraverso la forma stessa della comunicazione [...] che quelle lacrime e quei lamenti sono [...] quelli di attori, giocattoli di un gioco [...] contemplare ; da infinita distanza. Mai gli eventi sono [...] di adesso che possiamo [...] in tempo reale. Le sciocchezze [...] delle distanze nel «villaggio [...] lo spazio fosse questione 1 di chilometri [...] di ore. La cosa ci è [...] soltanto quando . Qualcosa che ignoriamo, qualcosa che [...] controlliamo nelle sue ragioni, [...] cosa che ci è semplicemente [...] ci è assolutamente lontano anche se [...] sul naso. E cosi [...] viene: tutto ci viene [...] vicino, . Fontana lo mostra: in fondo [...] vive dentro, ne vede i massacri che la [...] non mostrava, ma la [...] reazione non è diversa ; [...] nostra:, prossimità [...] estrema come massima lon-; [...]. Farci tutto vicino " [...] sfugga. Poiché proprio di un [...] lutto si tratta. Non soltanto perché sappiamo [...] e quelle stragi esistono: non soltanto perché [...] Dostoevskij assai " più che dal [...]. Ma perché è un inconsolabile [...] perduto ogni esperienza della cosa [...] rassegnare al fatto che la cosa non sta ormai [...] nella [...] interpretazione e [...] che ce ne viene fornita. E che tale immagine [...]. E che nessun prodotto [...]. Allora, possiamo «lavorare» questo [...]. Diciamo: analizzare, . Possiamo comprendere le ragioni [...] e le trasformazioni che subisce la forma [...]. Possiamo comprendere le ragioni [...] pacifismo occidentale. Esso si costruiva tutto [...] sulle ragioni stesse del [...] tra [...] platea in lacrime. Ma solo se arrivano i [...] TONI [...] Attorno alla tragedia jugoslava [...] il vuoto, un muro di [...] che proteggeva [...] pubblica europea ed in particolare [...] da un coinvolgimento emotivo simile a quello delia guerra [...] Golfo. Per vari motivi, almeno [...]. La guerra jugoslava è [...]. Il mercato televisivo che [...] delle notizie non trova questo conflitto «appetitoso». La contrapposizione tra opposti [...] spinge al disinteresse quella parte di opinione [...] i fatti in termini di «destra» e [...] trova «eretico» il concetto di nazionalismo. Cosi, ad alcuni, [...] sembra «di sinistra» e [...] «di destra» come se [...] ì monarchici [...] serbe fossero diversi per [...] ustascia croati. La guerra del Golfo, inoltre, [...] ve-locizzato ed esasperato il tempo di ; «vitalità» di [...] avvenimento sul [...] scenico [...] e dei mass [...] media. Nelle zone di crisi, [...]. Dopo il con--; [...] del Golfo, che è [...] pubblica essenzialmente dal piccolo schermo, il merca-to [...] frenetico e un avvenimento si «brucia» sempre [...]. La predominanza americana nel campo [...] mass media determina [...] una sorta di colonialismo e [...] dipen-denza. Un tifone che uccide [...] di persone in Bangladesh viene snobbato dai [...] non alza [...] mentre, nel marzo scorso, [...] che ha [...] la [...] americana è diventato un [...]. Ci commuoviamo per i [...] Florida intirizziti dal freddo, ma siamo rimasti indifferenti [...] tragiche notizie della siccità in Africa che [...] di esseri umani. Ciò è il frutto [...] che regolano il mercato delle informazioni. La guerra jugoslava man-: [...] fino ad ora) di un elemento trainante [...] : mercato [...] non ci [...] no gli americani che, [...] nel male, obbligano il pubblico a schierarsi [...]. In Somalia i grandi [...] di creare [...] quando gli americani sono [...] Mogadiscio tra i flash delle telecamere sulla spiaggia [...] prenotati. Ogni reporter aveva una postazione [...]. Ma quando i colossi [...] accorti di [...] fatto fiasco e che [...] lo sbarco platealmente realizzato seguendo un copione [...] esigenze militari, nanno fatto le valige eia Somalia [...] agli ultimi posti nella scaletta delle notizie. Il conflitto jugoslavo risale nella [...] del commercio delle immagini quando [...] riproposto attraverso le drammatiche testimonianze delle donne stuprate, degli [...] grandi potenze, sia dal [...] punto di vista geo-politico [...] che da quello ideologico. La [...] proliferazione delle guerre [...] locali, che necessariamente v: [...] degli imperi, V condanna al silenzio un [...]. Di fronte alla [...] . Perde ogni credibilità e [...]. Anche ,: sotto questo [...]. In questo siamo [...] davvero [...] lontani dagli antichi. La co-: [...] ma, anzi [...] ancor più [...] propria [...] impotenza. Il martellare del-le immagini [...] totale impotenza del nostro [...]. Vedete quali drammi? Solo [...]. O al i: più [...]. Libro misurato, utile. Van bene le [...] quando fanno sgombro lo sguardo, [...] poco un. Van bene [...] questi libri, queste memorie, quando [...] pretendono di [...] chiacchierare, insegnare, [...] ma mostrano senza enfasi tutta [...] nostra miseria. E da dove se no [...] . Ma finché non arriveranno gli [...] non risolleverà i bassi [...] indici di ascolto dei telegiornali. In tal modo le [...] la complicità delle diplomazie europee hanno goduto [...] impunità. Alla Conferenza [...] i mediatori della Cee [...] gabbare per mesi da serbi e croati [...] concordare : ben quattordici tregue. La prudenza : delle [...] diventata ; ben presto connivenza e complicità [...] che bombardavano le : città, affamavano le [...] la cosiddetta pulizia etnica. Esce in questi giorni in Francia un libro interamente dedicato alle [...] FABIO [...] PAR I CI. Nonostante gli [...] anni compiuti,. Lo dimostra [...] suo libro uscito in questi [...] in Francia, [...]. Un campo di inte-ressi che [...] lui non [...] certo . Mai però egli " [...] questi temi : un libro intero. Lo farà ora, ma in [...] del tutto particolare, visto che affronta le sfide [...] in maniera non sistematica. Al contrario, per [...] sui modi in cui si [...] la pittura, si ascolta la musica e si legge [...] poesia. [...] adotta [...] e una forma frammentaria [...] fatta di tanti brevi capitoli [...] dei quali leggibili [...] che affrontano : [...] disparati: [...] quadri di [...] e le teorie musicali di Rameau, gli scritti Diderot e le poesie di Rimbaud, Offenbach [...] le riflessioni [...] di [...] «primitiva» e persino il resoconto [...] prime discussioni con André Breton, conosciuto da [...] nel 1941 sulla nave che [...] portava oltreoceano, al riparo dalle persecuzioni antisemite della Francia [...] Vichy. Questa somma di materiali [...] i quali però [...] francese istituisce relazioni e [...] ad [...] per divagazioni e digressioni, [...] più che organizzare una [...] sembra [...] tributare il giusto riconoscimento [...] opere -musicali, pittoriche o letterarie -da lui [...] ; nel tempo. Ciò naturalmente non gli [...] temi capitali come quelli del ; rapporto [...] sovrannaturale. Il risultato di questo [...] che egli stesso, in [...] al [...] ha definito un «capriccio» [...] di allontanarsi dalla mitologia e [...] di ricerca che, dopo [...] studi, oggi sente , di [...] lasciato alle spalle. II «capriccio» però è [...] e considerazioni di grande interesse che, tra [...] far emergere analogie sorprendenti tra artisti e [...] differenti. Ad esempio, in un [...] l'autore mostra che il compositore e violinista [...] de [...] nel X VIII aveva [...] sulla musica in cui metteva in evidenza [...]. In un altro passaggio [...] visiva di Rimbaud, tutta centrata [...] tra chiaro e scuro, [...] certe lingue e culture della Nuova Guinea. In apertura di libro, [...] «sincretismo» di Proust che costruisce le sue [...] incollando materiali diversi, un modo di lavorare [...] è difficile trovare analogie con la stessa [...]. Insomma, [...] fatica di [...] affascina e sorprende il [...] nessuna verità o [...]. Lo conquista però con [...] finezza del discorso, oltre che con [...] incondizionato che dimostra nei [...] della [...] necessita, come ben emerge [...] del libro: «Sopprimere a caso dieci o [...] storia non ridurrebbe in modo sensibile la [...] della natura umana. La sola perdita irreparabile [...] opere d'arte. Dato che gli [...] si differenziano, : e [...] attraverso le loro opere». Parla Axel [...] studioso di scuola [...] teorico del «riconoscimento» nelle [...] Ma il [...] d può salvare» GIANCARLO [...] Immaginare lo spirito pubblico [...] quali canzoni canteremo? quali passioni ci porteranno [...] ci terranno chiusi in casa? [...] è sempre più difficile. Ci dobbiamo accontentare della [...] sociologia), che cerca di scoprire il segreto [...] venture. Quelli che stanno fermentando [...] mutazioni, dei cromosomi sociali: la spinta verso [...] nazionalismo, il localismo sembra [...] più forte di venti [...]. [...] liberale, forte di alcune [...] trionfatrici sembra incrinarsi di fronte alle pressioni [...]. Liquidato il mondo della [...] imporsi sulla piazza quello [...]. Il primo di questi tre [...] di riconoscimento è quello che si dà in una [...] zione d'amore, una esperienza dalla quale [...] dipende la vita di ogni [...] umano, il se-r condo tipo di riconoscimento è quello [...] il terzo tipo è quello [...] stima sociale. Dal-; [...] nasce [...] la fiducia in se stesso; [...] relazione giuridica il rispetto di [...] sé; dalla stima sociale e [...] solidarietà [...]. Il terzo livello di riconoscimento [...] in una certa [...] valori condivi-. Insomma una antropologia filosofica deve [...] prendere atto del fatto che [...] individuale di-. Questa concezione dei tre livelli [...] riconoscimento implica dunque una [...] qualche critica [...] liberale [...] la [...] delle etnie, delle religioni. Come V quale nella [...] comprendere e fronteggiare un [...]. Lo chiediamo ad Axel [...] uno dei più [...] brillanti eredi del pensiero critico [...] di [...]. Ha pubblicato Critica, del potere [...] e Lotta per il [...] (. Ed appare adesso in Italia [...] suo volumetto Riconoscimento e disprezzo [...] che offre qualche [...] cola chiave per tentare una [...]. [...] è in grado di [...] interessante grazie a quella "doppia cittadinanza filosofi-, [...] che è tipica -come sostiene Alessandro Ferrara [...] " scuola alla quale appartiene. I torti e le [...] e solidarismo nella concezione della società non [...] divisi con equi criteri. Per timore della tirannia [...] Stato etico abbiamo espulso dalla nostra idea della [...]. C'è un modo di riequilibrare [...] parti? Di rimettere un po' di moralità nella nostra [...] pubblica [...] senza tornare a regimi confessionali? Siamo in bilico, sostiene [...] tra un «repubblicanesimo politico» dei [...] etici condivisi, un i :«ascetismo [...] co», un «esistenziali-; , [...] collettivo» e [...] [conflitti sociali dei prossimi [...] anni diranno che [...] ne [...]. ///
[...] ///
Il [...] «mo, perchè dovremmo . E come si possono [...] rispetto a questa identità [...] primo passo da fare [...] ricostruire un concetto ricco [...] individuale capace di farci [...] che stanno alla radice di quella tendenza [...]. Forse i comunitari hanno [...] visione che è convincente per molti aspetti. Ma questo non significa [...] ragione normativamente. Vorrei fare una forte distinzione [...] questioni empiriche e questioni normative. Può darsi dunque che [...] piuttosto realistici nel presupporre interessi e motivi [...] individui a orientarsi verso le comunità. Ma questa è, appunto, soltanto [...] visione empirica. Non ne possiamo far [...] fatto che tutti dovremmo vivere entro comunità [...] condivisi. Insomma un [...] comunitari avrebbero ragione; e [...] un po' avrebbero torto 1 liberali. In che cosa? I [...] un po' ingenui, forse, su tutto [...] di motivi che vediamo [...] vita di comunità. Non li hanno visti [...] hanno costruito la loro idea di individuo, [...] «Io», [...] razionale. Ora, non si può [...] del riconoscimento degli altri sia estranea al [...] le pare? Evidentemente non si tratta di [...]. Quello che io cerco [...] distinguere tra tre tipi di Tra il [...] cosmopolitismo il conflitto è aspro Forse la [...] può ridurre le distanze Diciamo allora che [...] . Ma questo che cosa [...] di capacità di pensare e costruire istituzioni [...] e di affrontare le tendenze nazionali--stiche, religiose [...] Ci vuole molta cautela nel ricavare [...] politiche da queste riflessioni. E poi io [...] farei una distinzione netta tra [...] nuove [...] nazionalistiche e quelle orientate a [...] una [...] religiosa. [...] un errore quello che [...] di mettere insieme le due cose sotto [...] fondamentalismo. Cominciamo allora dal nazionalismo. Io suggerisco di procedere [...]. Ogni volta, la prima [...] di fronte a un fenomeno nazionalistico, é [...] i motivi che vi stanno dietro; bisogna [...] storia di un gruppo [...]. In secondo luogo, si tratta [...] scoprire se le nuove [...] nazioni che si [...] costruire [...] sono strutturate in s modo [...] da rispettare integralmente 1 tutti i diritti umani e, [...] se esse, [...] la loro costituzione [...] riconoscono i diritti r umani. La [...] ne decisiva in [...] sto processo di [...] (la costruzione di nazioni) [...] è [...] se ogni ; gruppo etnico [...] abbia [...] alla . Io ho molti dubbi in [...] che è però molto difficile [...] te più chiari. In primo luogo mi [...] maggior parte dei casi ci troviamo di [...] reazione verso certe tendenze della [...]. Si tratta [...] della persona. E io penso ai [...] ha [...] culturale del mondo occidentale [...]. Il fondamentalismo religioso è la [...] a tutto questo, una strana ; forma di reazione [...] pretende poi di [...] la sfera personale. Anche in questo caso [...] capire i motivi ragionevoli che stanno alla [...] anche se poi la [...] che es-" so deve necessariamente essere attaccato [...] i diritti umani. Nella vita delle nostre [...] tendenze disgreganti. Sembra ci , sia [...] di innescare una controtendenza unificante, sembra che [...] di tipo universalistico. Da dove [...] venire, secondo lei, dalla politica, [...] cultura, [...] dalle istituzioni [...] dai sindacati? . No, penso che tutti [...] congegni che possiamo immaginare siano molto importanti, [...] saranno davvero la cosa decisiva. E quale sarà la [...] Sarà quello che sta già accadendo nella rete [...] società, lo sono un po' più ottimista [...] gli effetti culturali di [...] fenomeni come il turismo [...] musica rock etc. Ci sono certe tendenze [...] di un numero crescente di società, e [...] occidentali, che possono produrre una forma di [...] che possono produrre effetti [...] ma dal basso, lo [...] ; vecchia idea che per «produrre» universalismo [...] quella di disporre [...] di grandi sindacati o [...]. Quel che può giovare, in [...] direzione, è che [...] noi definiamo e comprendiamo certe [...] culturali che producono certe [...] per una reciproca comprensione tra [...] culture. Cerchiamo di prendere questo [...] serio come sociologi e come filosofi. ///
[...] ///
Cerchiamo di prendere questo [...] serio come sociologi e come filosofi.

(0)
(0)


Nota sulla tutela della privacy. e Nota sulla tutela del copyright.

Nonostante i continui tagli che il settore culturale è costretto a subire - biblioteche storico/letterarie ed Archivi storici in particolare -, nell'epoca del Web 2.0 non termovalorizziamoci!La funzione di servizio pubblico sia essa offerta da un Ente pubblico o privato ha un costo; affinché il progetto possa mantenersi e continuare ad essere sviluppato sarebbe necessario un sostanzioso finanziamento pubblico, ma in sua assenza? Sareste disposti ad "adottare" una pagina e renderla fruibile a tutti in una rigorosa logica senza scopo di lucro?
Visualizza: adotta una pagina della Biblioteca digitale KosmosDOC

Consultazione gratuita del cartaceo in sede: .

Biblioteca Digitale


Perché è necessario essere utente di una biblioteca abilitata al sistema KosmosDOC per visualizzare la descrizione catalografica, le istanze materiali nei singoli inventari, la trascrizione completa e l'oggetto digitalizzato?
Il progetto è senza scopo di lucro, ma purtroppo le spese sono ingenti. Da alcuni anni IdMiS - Istituto della Memoria in Scena (ONLUS) -, anche grazie al Comitato promotore Fondazione Giovanni Frediani ed all'Associazione Culturale Controtempo, ha investito molte risorse sia monetarie che umane nella progettazione del sistema, nella traduzione digitale del proprio patrimonio archivistico, bibliografico - specialmente dell'emeroteca -, biblioteconomico, e museale; in assenza di un contributo pubblico minimamente adeguato ci vediamo costretti a chiedere alle biblioteche che vorranno aderirvi ed indirettamente agli utenti la condivisione dei costi e/o la partecipazione attiva all'elaborazione delle unità bibliografiche che ciascun ente vorrà inserire per il prestito digitale interbibliotecario.
Il sistema condivide già oltre settecentomila Entità Multimediali, di cui gran parte afferenti alla Biblioteca digitale.

(77)
(1)


Ultimo post:

inserito da il 22/09/2016 05.52.58


La digitalizzazione/elaborazione dal cartaceo alla Biblioteca Digitale, relativamente all'emeroteca riguarda (in parentesi quadra consistenza detenuta ed altre annotazioni; * ove lavorazione tuttora in corso):

Periodicità non quotidiana

Belfagor. Rassegna di varia umanità [1946-1961 direttore Luigi Russo; 1961-1998 direttore Carlo Ferdinando Russo]

(92)


(53)

Cinema Nuovo [serie quindicinale diretta da Guido Aristarco 1952-1958]

(51)

Città & Regione [1975-1976*]

(50)


(55)

Interstampa [1981-1984*]

(53)

Marxismo Oggi [1988-1991*]

(53)

Nuovi Argomenti [1953-1965]

(60)

L'Orto [1937]

(46)

Paragone. Arte [le serie dirette da Roberto Longhi, 1950-1970]

(59)


(49)


(53)

Rinascita [1944-1962 mensile, 1962-1989* settimanale, marzo 1989 numero 0 direttore Franco Ottolenghi, 1990-1991* Nuova serie direttore Asor Rosa]

(68)

Teatro in Europa [1987-1997*]

(52)

Vita cecoslovacca [1978-1984*]


(52)

Quotidiani

Avanti! Quotidiano del Partito Socialista Italiano [1943-1990* edizioni di Milano e Roma]

(83)

Brescia Libera [1943-1945]

(48)

Granma. Organo oficial del Comite Central del Partido Comunista de Cuba [1965-1971*, 1966-1992 riduzione del Resumen Semanal]

(61)


(67)

Ordine Nuovo [1919-1925]

(46)

Corriere della Sera [1948* annata completa «Nuovo Corriere della Sera»]

(57)

Umanità Nova [1919-1945]

(51)



(82)


Eventuali segnalazioni dei propri interessi potranno influire sulle priorità di lavorazione. Per un elenco di tipologie differenti (monografie, enciclopedie, materiale discografico e non book material) o delle consistenze minori, oppure per informazioni sul prestito bibliotecario/interbibliotecario: .





Filtro S.M.O.G+ disabilitato. Indici dal corpus autorizzato

visualizza mappa Entità, Analitici e Records di catalogo del corpus selezionato/autorizzato (+MAP)