→ modalità contesto
modalità contenuto
INVENTARICATALOGHIMULTIMEDIALIANALITICITHESAURIMULTI
guida generale
NEW! CERCA

Modal. in atto: NO FILTRO (BD NON AUTORIZZATA)disattiva filtro S.M.O.G+

ALBERO INVENTARIALE


ANTEPRIMA MULTIMEDIALI

Pagina da Preview Biblioteca Digitale--Pagina de «l'Unità-Nuova Serie(PCI)-Nazionale del 1986»--Id 1563798366.

Videoguida per la navigazione in KosmosDOC.org

Il brano seguente è un frammento di trascrizione automatica (OCR) della pagina richiesta. Questo sistema di indicizzazione della Biblioteca digitale non liberamente visualizzabile mostra parzialmente ciascuna Entità Multimediale suddividendola in piccoli segmenti separati da «[...]» (medesimo periodo o primo periodo successivo) e da « /// [...] /// » (periodo successivo non adiacente). Per riscontrare nella pagina i termini ricercati suggeriamo l'uso di ctrl+F o analoghi, ove il proprio browser lo consenta.

[...] / SABATO 8 NOVEMBRE [...] discutono di informazione, senza dimenticare di essere [...] sempre più spesso e in luoghi non [...] il sindacato o le sedi di partito. Non bisogna scambiare questo discutere [...] ma meglio sarebbe dire questo progettare delle donne [...] con quel lavorìo che non [...] è mai interrotto in questi anni e che ogni. È qualcosa di nuovo, [...] due convinzioni che prima non [...] quella che le donne [...] da spendere e pretendono di [...] anche in questo settore [...] e quella che sia giunto il momento [...] forza per produrre un punto di vista [...] tutta l'informazione. È vissuto ormai come insopportabile [...] fatto che ciò che riguarda le donne, ciò che [...] interessa non abbia cittadinanza, [...]. E ciò che ci [...] interessa sono i problemi della nostra vita [...] con quelli degli uomini, ma anche le [...] opinioni che produciamo su [...] come sulla pace o [...]. Ma perché [...] di «esserci» non resti [...] capire come si fa. Sicuramente come suggeriscono le donne [...] il sindacato [...] e dello spettacolo che ne [...] recentemente discusso in un dibattito pubblico [...] la prima questione da sollevare [...] quella del lavoro delle donne nel settore: un lavoro [...] perché difficile. Alla Rai, per fare un [...] le donne sono il [...] dei lavoratori, ma solo il [...] dei dirigenti e il [...] dei giornalisti. Proporsi di strappare un [...] positive» che apra le porte di questi [...] e senza sbarramenti di carriera, diventa un [...] ed insostituibile. Come decisivo sarà contribuire a [...] i meccanismi ordinari di accesso alla professione o la [...] della [...] stessa. E tuttavia questa richiesta, [...] in sé, non può restare isolata: essere [...] indispensabile, ma se [...] è quello, ambizioso, di [...] interessi [...] è insufficiente. Forse dobbiamo spingerci oltre [...] anche laddove ci sono più donne [...] e si tratta sicuramente [...] è così difficile rintracciare il loro punto [...]. I motivi sono sicuramente [...] certo che solo misurandoci con i modi [...] e con le trasformazioni che li attraversano, [...] una strategia vincente. I processi di denazionalizzazione [...] sistema informativo, la concentrazione delle fonti, [...] il peso crescente della [...] e le degenerazioni che la lotta per [...] questo settore ha prodotto nel nostro paese, [...] no dei [...] è possibile fare informazione [...] donne se viviamo in un sistema informativo [...] grandissima parte da sette agenzie internazionali che [...] fa notizia e ciò che non la [...] O [...] farà sparire definitivamente il [...] giornalista che vanno a caccia di [...] evidente che anche da [...] possibilità di affermare ciò che alle donne [...]. Misurare la dimensione dei [...] ci debba scoraggiare, anche quando sono grandi [...] in questo caso. Proporsi di attivare proprie [...] e lavorare ad [...] con [...] di selezionare le notizie [...] punto di vista è davvero al di [...] delle donne? In Francia ci stanno provando [...] successo. Avviare [...] seria sul prodotto informativo [...] campo le molteplici competenze delle donne, per [...] e i codici, ci aiuterebbe ad andare [...] critica dello stereotipo femminile proposto dai mass [...]. Sono solo due esempi, [...] utili a comprendere cosa potrebbe essere un [...] donne per cambiare l'informazione. Gloria [...] «patto» fra donne per cambiare [...] Un libro, «Parole incrociate», e un convegno [...] pongono il problema. Ma quali stereotipi maschili dominano [...] settore? E come [...] legRO MA [...] Poco più di [...] titolo Parole incrociate. Dentro, alcune cifre, e [...] In prima persona, raccontate a braccio. In qualche caso, mentre [...]. Le [...] che [...] «incrociano» sono quelle di donne [...] vorano come giornaliste In tutti [...] settori del [...]. Alla radio, in tv, [...] settimanale di [...] nel periodico femminile e [...]. [...] le ha riunite In [...] Roma e Milano, a gennaio e marzo [...] «uno scambio senza frontiere ideologiche». Chi, il femminismo, [...] vissuto tutto. ///
[...] ///
Chi le sue battaglie se [...] fatte da sola. [...] questo lavoro, questa professione. Alla presentazione degli atti [...] (che è avvenuta [...] sera a Roma, presso [...] Stampa estera) una cifra, soprattutto, ci è [...] il [...] del lettori di quotidiani, In Italia, [...] il [...] via Solferino -a Milano [...] Quaranta. Un alto, la commessa di [...] negozio [...] è donna. Con un balzo dalle [...] seicento-mila lettrici del "73 agli undici milioni [...]. Un mezzo continente di [...] rappresenta, di per sé, già un dato [...] Interesse. E ci si aggiunge [...] Elettrici preferiscono 1 giornali locali a quelli nazionali. [...] che, Ipotizza Mariella [...] direttrice di [...] sembra riflettere 11 gusto [...] quotidiana, la [...] piuttosto che per [...] e riti, gerghi e [...] politica». E sarà vero, visto [...] politico come [...] 1 suol lettori, negli [...] ha persi soprattutto fra le donne. Naturalmente Parole Incrociate e 11 [...] sera, vista la bella diversità [...] esperienze delle partecipanti, sono leggibili seguendo molte altre direttrici: [...] formula [...] del [...] la vitalità o [...] di certe formule separa Uste [...] perché no? [...] delle masse di adolescenti del [...] che bussano alle caselle postali di giornali [...]. Se le lettrici manifestano, [...] scelte, diffidenza, disagio, verso un certo modo [...] ha di raccontare dei partiti e del Palazzo, [...] circola fra le donne che scrivono. Per io più costrette, [...] Anna Maria Mori, a sentirsi come «chirurghi abilitati [...] le appendiciti». Cioè relegate nel celebre [...]. Settori che le donne [...] certo, dagli anni Settanta in poi, a [...]. Afa la cui valenza [...] naturale, se II giornale [...] dei quale si opera [...] magari schiacciante, alla [...]. Come ha sottolineato Letizia [...] parlando del «limbo» in [...] fase, dopo gli anni [...] e quelli del femminismo, [...] redattrici di questo nostro giornale. Ma capita che livelli [...] integrazione fra maschile e femminile siano raggiunti In [...]. Dove uno del direttori è [...] dove ci sono donne corrispondenti [...] e croniste parlamentari, dove alloggi [...] una delie due [...] che esistono oggi In Italia. Ovvero [...] manifesto E capita anche che [...] donna, da sola, ce [...] fatta a espugnare una [...] come [...] e lì scriva di tutto. Vedi Marisa Rusconi. Ed ecco che [...] più convincenti, perché spogliate [...] di pura rivendicazione, suonano le parole del [...]. Un qualcosa che manca. E manca anche [...] non [...] alle lettrici [...] davanti [...] che diamo a non esserci [...] loro interezza, nella loro continuità, ma solo con pezzetti [...] se stesse». Cosa manca, dolorosamente, per [...] «Uno [...] attento insieme agli aspetti materiali e simbolici [...]. Uno sguardo attento a [...] a partire dalla vita quotidiana piuttosto che [...] "nera" o della "bianca". Una lettura della violenza [...] carnefice dalla vittima» (Ida [...]. E poi [...] di politica ed economia [...] della "cuoca leninista", della cronaca con curiosità, [...] negli [...] (Ida Fa-ré e Tiziana [...]. ///
[...] ///
Mentre [...] che in ogni altro [...] In Italia lo spazio del quotidiani è [...] interna, trattata o ubbidendo al dogma o [...] Palazzo. Oscillando fra [...] pura e la guerra del [...]. Suggerimenti che, come si [...] che si ponga problemi di mercato, di [...] lettori dovrebbe considerare preziosi. Prendendo in considerazione [...] che esiste un modo [...] di scrivere anche del fatidico Palazzo. Perché [...] Immigrate in un terreno [...] sono più portate a comunicare delle verità [...] non [...] (Fiamma [...]. Ma [...] chi lo metterà In dubbio? [...] proprio questo è il problema. Maria Serena [...] Cominciamo con due foto. La prima: Milano, anni Quaranta. La seconda, anni Ottanta: II [...] commessa di un negozio punk per giovani [...] nei suo [...]. [...] divìdono queste due Immagini [...] questi 40 anni di storia Italiana che [...] «Sogni e bisogni» organizzata dalia [...] e inaugurata In questi [...] Palazzo [...] vuole Illustrare, non solo In [...] «sentimentale» [...] un «come eravamo» tanti [...] ma come spunto [...] da cui trarre Immagini [...] Idee [...] una analisi equilibrata del fenomeno consumo In Italia. [...] che si offre lungo II [...] mostra agli occhi del visitatori, viene affrontato [...] nel catalogo che, oltre a raccogliere II [...] saggi [...] del consumi In Italia [...] oggi. Le foto, così, da [...] spunto per una nuova chiave di lettura [...] sociologica della società Italiana. Moda, costume, pubblicità (e. Sono proprio tutti questi [...] formano nella loro Interazione la dinamica sociologica [...]. Una carrellata quindi, tra [...] partendo da Immagini di una nazione che [...] il benessere, fino [...] attuale con 11 suo [...]. La traccia fotografica ci consegna [...] di una Italia che sta [...] un momento di grande mutamento. Con la massiccia Industrializzazione [...] Cinquanta e del primi anni Sessanta, si assiste [...] massa dalle campagne alle città e dal Sud [...] II Nord. Queste migrazioni interne, Insieme [...] (In particolare televisione e radio) che con [...] raggiungono tutto il territorio nazionale, conducono rapidamente [...] tradizionale legata al luogo [...] con fenomeni di superamento [...]. SI sviluppa quindi un [...] verso I modelli di vita e di [...] cinema, dalla [...] e in particolar modo [...]. Al rilievo dato al [...] Cinquanta, inteso come elemento dominante nella vita [...] Individuo, subentra adesso un modello ispirato ad una [...] benessere, sulle orme dell'. Ma non dura. Il modello si Inceppa [...] la contestazione del Sessantotto e la crisi [...] Settanta. Soltanto con [...] di questo decennio II [...] sale di nuovo alla ribalta con formulazioni [...] anche rispetto alle posizioni forte-mente critiche che [...] avevano proposto. Il quadro [...] che emerge [...] del saggi contenuti nel catalogo [...] dalle Coop è volto soprattutto a capire e decodificare I comportamenti [...] con la diversificazione dei consumi, [...] una Infinita competizione tra consumo e cultura. Il risultato che se [...] II frazionamento della società In mutazioni discontinue [...] struttura. Il che provoca una [...] vecchie divisioni in classi, non più catalogabili [...] censo, ma anche per 11 loro atteggiamento [...] Il [...]. Il consumo in definitiva [...] volta, produrre cultura secondo sistemi e strutture [...] come un serpente che si morda la [...] «I [...] di cultura generano pubblici [...] afferma Omar Calabrese [...] ma poi [...] di pubblici fa si [...] II esibisca addirittura come tali e ne [...] stessa». Se questo i 11 [...] mostra, se ciò che se ne [...] questa Interazione fra consumi, [...] il percorso delle immagini offerte al visitatore [...] opera di grandi maestri tra cui ricordiamo [...]. Fontana e tanti altri) [...] più di uno spaccato economico e sociale. È la traduzione visiva [...] storia, che non avendo fini propri e [...] a quelli che si tentano di [...] costruisce [...] degli uomini risultati Inaspettati. Per [...] è sufficiente ritornare alle foto [...] cui slamo partiti. La mente e 11 [...] cultura e l sentimenti, cioè [...] delle donne In nero [...] Solferino, di cui si palpa da vicino la [...] ben lontane [...] musicale della commessa degli [...] Ottanta, [...] al negozio punk come le donne degli [...] Cinquanta [...] funzionali al misero mercato di [...] e patate stese per [...]. Silvia Berardi A Milano [...] da [...] pubblica per la società [...] Equità, [...] istituzioni: ecco i temi affrontati La [...] così MI LANO [...] Una buona dose di [...] al problemi etici e alla logica delle [...] discussione dei [...] diritti e dei [...] sviluppo dello Stato sociale, un occhio di [...] di professione chiamati a discutere di Ipotesi [...]. E il [...] la formula cui si affida [...]. Il rapporto privilegiato è [...] Partito [...] (presidente è Francesco Forte, direttori sono Saverio Avveduto [...] Paolo Martelli, fratello di Claudio, tra i membri [...] In [...] c'è Giuliano Amato, ora sottosegretario nel governo [...] e suo primo consigliere), [...] apporti [...] comunista, con Salvatore Veca, [...] Giuliano Urbani, della Bocconi. Dice Sebastiano [...] filosofo di punta di [...] «II nostro progetto è [...] la teoria nella politica, di delineare un [...] con possibilità di applicazioni pratiche e di [...] Prende sul serio. Facciamo opposto di [...] la rivista di Giorgio Ruffolo, [...] far entrare la politica nella cultura, parte [...] proposta politica, [...] delle sinistre, e attorno [...] gli spunti della riflessione. Con questo non voglio dire [...] sia fatta male, tutt'al-tro. Noi siamo convinti che il [...] non debba solo basarsi su un consenso, ma puntare [...] una [...] specializzazione, a dare risposte in [...] di sì o no, riscattandosi dalle pressioni di Interessi [...] in questo senso referendum come quelli sul divorzio o [...] hanno dato una spinta positiva. Al fondo una speranza: [...] possibilità di derivare la scelte sociali da [...] di etica pubblica. Scelte da discutere, naturalmente, perché [...] pubblicamente aumenta la trasparenza». Un supporto etico alle [...] di un gruppo di intellettuali di non [...] fatti propri. [...] è stimolante, può trovare [...] in questi torni Asor Rosa ha [...] I problemi trattati (e [...] pare, se lo si fa, come in [...] un punto di vista [...] che sconta un notevole [...] teorica) sono di tutto rilievo. [...] diritti, ad esempio. Che riguardano, [...] dove lo sviluppo scientifico [...] di lasciare solo una terribile alternativa tra [...] che esclude i diritti «forti» delle specie [...] gravi questioni morali; che riguardano la persona: [...] sul malato. Tutti temi sospesi sul [...] valori individuali e scelte collettive, come quello [...] cui parla Francesco Forte: «Ciascun uomo è [...] fini, con un preciso diritto a uno [...] integrità che reclama una diversa [...] degli assetti [...]. La «Ragion Pura« [...] metodologico, che interpreta le [...] «risultato [...] e [...] dei calcoli razionali fondati [...] e diritti degli individui», dove trova la «Ragion Pratica» [...] confronto, della verifica sul piano sociale? Paolo Martelli [...] interesse ai verdi, agli obiettori di coscienza, [...] malato (sono ormai 300 In Italia). A una serie di [...] Insomma, [...] sembrano consentire una rimozione dei soggetti politici [...] Istituzionali [...] più scomodi), altrove cercati in prima persona. Mario Stoppino, docente di Scienze [...] Pavia, mette, a questo riguardo, le cose [...] In [...] per riformare la società italiana abbiamo bisogno, [...] analisi [...] di questa società. Non si possono inventare [...] se non si conoscono non solo i [...] ispirarsi, ma le regole scritte e no [...]. Una riforma razionale Implica Infatti [...] politico capace di razionalità, certo, ma anche [...] autonomia dalla lotta partitica. Oggi, dice Stoppino, le [...] dalla lotta per 11 potere tra i [...]. E ancora: solo una discussione [...] può far diventare [...] socialmente operante, condivìsa nel valori [...] propone. ///
[...] ///
Siamo davvero sicuri che [...] una «società aperta»?La critica è severa. Eppure una discussione seria vive [...] (soprattutto) di differenze. Cosi [...] per tornare alla teoria [...] Napoleone Cola-janni si dice diffidente verso ogni etica applicata [...] limite tra individuale e collettivo è pratico, [...] essere verità rivelate. E [...] metodo praticabile in democrazia [...] provare e riprovare, tra [...] politici coscienti mossi alle [...] dai propri valori. Precondi-zione di ogni riforma, [...] Colajanni, [...] una ripresa nello sviluppo delle forze produttive [...]. Salvatore Veca propone Invece [...] Interpretazione [...] del diritti di eguale cittadinanza: [...] di equità deriva non [...] di status ma dalla razionalità collettiva. Di [...] la necessità di costruire [...] bisogni più urgenti, delle pretese, degli Interessi [...] diritto alla loro protezione. Il problema è di [...] sociale. La griglia delle proposte di [...] è [...] ricca di contributi di rilievo [...] Ronald [...]. Il confronto davvero aperto [...] di pensiero che già esibisce 1 suoi [...] («Una [...] della [...] di John [...] 500 pagine, pubblicato da Feltrinelli, [...] arrivato alla terza edizione in un anno [...]. DI fronte a [...] di fronte a tutti, [...] d'Ercole delle riforme (anche Istituzionali) che non [...] oltrepassate, [...] e ora. Andrea Alo! Semmai la Teoria duò [...] I duri latti della Politica. Utile 11 confronto, comunque, [...] la prima uscita pubblica e ufficiale di [...] che ha organizzato al Palazzo [...] Stelline un con» vegno internazionale di sicuro interesse [...] pubblica per la società [...]. Se [...] alle cose» [...] strettamente individualista che considera il [...] un nocivo residuo (ne ha parlato Paolo Martelli) può [...] apre gli [...] in librerìa LA NUOVA ENCICLOPEDIA DELL' ARTE [...] pagine » colori. ///
[...] ///
Se [...] alle cose» [...] strettamente individualista che considera il [...] un nocivo residuo (ne ha parlato Paolo Martelli) può [...] apre gli [...] in librerìa LA NUOVA ENCICLOPEDIA DELL' ARTE [...] pagine » colori.

(0)
(0)


Nota sulla tutela della privacy. e Nota sulla tutela del copyright.

Nonostante i continui tagli che il settore culturale è costretto a subire - biblioteche storico/letterarie ed Archivi storici in particolare -, nell'epoca del Web 2.0 non termovalorizziamoci!La funzione di servizio pubblico sia essa offerta da un Ente pubblico o privato ha un costo; affinché il progetto possa mantenersi e continuare ad essere sviluppato sarebbe necessario un sostanzioso finanziamento pubblico, ma in sua assenza? Sareste disposti ad "adottare" una pagina e renderla fruibile a tutti in una rigorosa logica senza scopo di lucro?
Visualizza: adotta una pagina della Biblioteca digitale KosmosDOC

Consultazione gratuita del cartaceo in sede: .

Biblioteca Digitale


Perché è necessario essere utente di una biblioteca abilitata al sistema KosmosDOC per visualizzare la descrizione catalografica, le istanze materiali nei singoli inventari, la trascrizione completa e l'oggetto digitalizzato?
Il progetto è senza scopo di lucro, ma purtroppo le spese sono ingenti. Da alcuni anni IdMiS - Istituto della Memoria in Scena (ONLUS) -, anche grazie al Comitato promotore Fondazione Giovanni Frediani ed all'Associazione Culturale Controtempo, ha investito molte risorse sia monetarie che umane nella progettazione del sistema, nella traduzione digitale del proprio patrimonio archivistico, bibliografico - specialmente dell'emeroteca -, biblioteconomico, e museale; in assenza di un contributo pubblico minimamente adeguato ci vediamo costretti a chiedere alle biblioteche che vorranno aderirvi ed indirettamente agli utenti la condivisione dei costi e/o la partecipazione attiva all'elaborazione delle unità bibliografiche che ciascun ente vorrà inserire per il prestito digitale interbibliotecario.
Il sistema condivide già oltre settecentomila Entità Multimediali, di cui gran parte afferenti alla Biblioteca digitale.

(77)
(1)


Ultimo post:

inserito da il 22/09/2016 05.52.58


La digitalizzazione/elaborazione dal cartaceo alla Biblioteca Digitale, relativamente all'emeroteca riguarda (in parentesi quadra consistenza detenuta ed altre annotazioni; * ove lavorazione tuttora in corso):

Periodicità non quotidiana

Belfagor. Rassegna di varia umanità [1946-1961 direttore Luigi Russo; 1961-1998 direttore Carlo Ferdinando Russo]

(92)


(53)

Cinema Nuovo [serie quindicinale diretta da Guido Aristarco 1952-1958]

(51)

Città & Regione [1975-1976*]

(50)


(55)

Interstampa [1981-1984*]

(53)

Marxismo Oggi [1988-1991*]

(53)

Nuovi Argomenti [1953-1965]

(60)

L'Orto [1937]

(46)

Paragone. Arte [le serie dirette da Roberto Longhi, 1950-1970]

(59)


(49)


(53)

Rinascita [1944-1962 mensile, 1962-1989* settimanale, marzo 1989 numero 0 direttore Franco Ottolenghi, 1990-1991* Nuova serie direttore Asor Rosa]

(68)

Teatro in Europa [1987-1997*]

(52)

Vita cecoslovacca [1978-1984*]


(52)

Quotidiani

Avanti! Quotidiano del Partito Socialista Italiano [1943-1990* edizioni di Milano e Roma]

(83)

Brescia Libera [1943-1945]

(48)

Granma. Organo oficial del Comite Central del Partido Comunista de Cuba [1965-1971*, 1966-1992 riduzione del Resumen Semanal]

(61)


(67)

Ordine Nuovo [1919-1925]

(46)

Corriere della Sera [1948* annata completa «Nuovo Corriere della Sera»]

(57)

Umanità Nova [1919-1945]

(51)



(82)


Eventuali segnalazioni dei propri interessi potranno influire sulle priorità di lavorazione. Per un elenco di tipologie differenti (monografie, enciclopedie, materiale discografico e non book material) o delle consistenze minori, oppure per informazioni sul prestito bibliotecario/interbibliotecario: .





Filtro S.M.O.G+ disabilitato. Indici dal corpus autorizzato

visualizza mappa Entità, Analitici e Records di catalogo del corpus selezionato/autorizzato (+MAP)