→ modalità contesto
modalità contenuto
INVENTARICATALOGHIMULTIMEDIALIANALITICITHESAURIMULTI
guida generale
NEW! CERCA

Modal. in atto: NO FILTRO (BD NON AUTORIZZATA)disattiva filtro S.M.O.G+

ALBERO INVENTARIALE


ANTEPRIMA MULTIMEDIALI

Pagina da Preview Biblioteca Digitale--Pagina de «l'Unità-Nuova Serie(PCI)-Torino del 1947»--Id 1561762016.

Videoguida per la navigazione in KosmosDOC.org

Il brano seguente è un frammento di trascrizione automatica (OCR) della pagina richiesta. Questo sistema di indicizzazione della Biblioteca digitale non liberamente visualizzabile mostra parzialmente ciascuna Entità Multimediale suddividendola in piccoli segmenti separati da «[...]» (medesimo periodo o primo periodo successivo) e da « /// [...] /// » (periodo successivo non adiacente). Per riscontrare nella pagina i termini ricercati suggeriamo l'uso di ctrl+F o analoghi, ove il proprio browser lo consenta.

[...] (Edizione [...]. A questa lotta il [...] Comuni. Hanno fatto lo «lesso [...] antifascisti non significa Unto avversare un [...] politico, ma modificare concretamente [...] ha [...] quella particolare ideologia. Soltanto [...] questa condizione si è antifascisti [...]. Che questo grande giorno risvegli [...] che [...] di ogni corrente aveva assunto [...] tanta fede non sempre mantenuta in [...]. La resistenza continui: la [...]. Da questa coerenza che [...] in [...] di lavoro e probità [...] darà la misura valida, la più alta [...] dì quella lolla, saremo veramente degni dei [...] da noi in modo perentorio questo: [...] sia consegnata [...] loro memoria la a [...] Italia. [...] modo di [...] e di [...] di là da ogni retorica. Questa nostra terza pagina [...] loro, al sacrificio [...] alle lacrime, ai lutti, [...] madri, alle tragedia dei focolari distrutti. [...] dato largo spazio agli artisti [...] i vivi e. Cosi soltanto le loro [...] come noi vogliamo, caricate di Storia, in [...] una svolta decisiva per il progresso delle [...]. RAFFAELE VALLONE Monumento per I [...] partigiani [...] dello scultore Ma. Mollino [...] chiusa angoscia delle notti, [...] mamme annerite sulla neve accanto ai figli [...] vento, nelle tenebre, dei lupi assediati con [...] la speranza che dentro ci svegliava oltre [...] udite dalla bocca [...] dei morti «liberate [...] vuole essere avvolto nella [...] tutto quel giorno ruppe nella vita con [...] sangue, [...] il rosso palpitò come [...]. E fummo vivi, insorti [...] ridente della bocca, pieni gli occhi, piena [...] suo pugno, il cuore [...] ci apparve in mezzo [...]. ALFONSO GATTO [...] Monumento por I caduti partigiani [...] dello scultore [...] e [...] Mollino (particolari). CI riserviamo di partire ampiamente [...] grondo opera [...] chi sorgo [...] lembo [...] cimitero di Torino, sulla [...] libero dilla [...] alla macchia» In molti [...] I [...] Comitati Contadini ». Dal canto loro, 1 partigiani [...] ampliarono, nello stesso periodo, la [...] IL FRONTE ANTIFASCISTA DIVENTA IMPETO DI TOTTO UN [...] In Quei giorni coti sereni di [...] abbandonato del [...] capi, avvelenato e tradito dal [...] /Olenti (che [...] col tedeschi avevano subdolamente lanciato [...] m/ame parola d'ordine di [...] li armi e [...] a casa, che tatuo contro [...] te-deschi non [...] niente da fora [...] ! Ma [...] qualcuno che non la vedeva [...]. Era cominciata nelle Valli [...] le prime bande, era cominciata tra I [...] Boves, nelle officine vaste e buie ove I [...] paura di entrare. Ottobre moriva e giungeva [...] fa glie cadevano e [...] era umida e grigia. ///
[...] ///
A Torino giunge 111 [...] generale delle SS [...] per » accogliere le [...]. Promette agli operai qualche [...] e lo deportazione In Germania. La primavera li trovo [...]. La primavera trova cinque Divisioni Garibaldi costituite, dislocate nel [...] e sulle colline [...] (1), in vai di Suso (II/), nelle valli di [...] nel [...] (IV), nel [...] (V), pili It forse di Moscatelli che dipendono da Alitano Trova le agguerrite colonne [...] del [...] dei [...] della Val di . [...] del [...] trovo le [...] Autonome delle [...] della Val [...] della Val [...] trova le . ///
[...] ///
Centomila operai incrociano le [...] di ore lavorative sono perdute per la [...]. ///
[...] ///
[...] estate del [...]. Le [...] aumentano, [...] sedici Divisioni Garibaldi riunite In [...] Cuneense. Langhe, A stimano, [...]. Val di Susa, [...] e Val d'Aosta, tredici Divisioni Autonome, [...] Divisioni [...] tre Divisioni Matteotti, il C. ///
[...] ///
A Tonno il nemico [...] la città di cemento e di ferro. Reticolati e fortini li modano [...] Immani tele di ragno attorno alle caserme, [...] lungo [...] corsi, avviluppano gli Isolati. Le [...] che II nemico deve tenere [...] contro I » banditi » in [...] assommano a [...] di [...]. [...] uomini, centinaio di battaglioni, autoparchi, [...] aliquote corazzar,e [...] da 149. C'è tutta una epopea In [...] volto. Che II futuro ci [...] nostri partigiani! Oraziani viene personalmente In Piemonte [...] « sradicare i [...]. Ma a novembre i [...] paralizzano le comunicazioni. Poi, il secondo Inverno. [...] grìgio, freddo e famelico. La fame e [...] deportazione battono alle [...] I rastrellamenti rabbiosi, martellanti, [...] le colline, le pianure squallide sotto la [...]. Con calma fredda e polsi [...] II Partito [...] fa sentire nella terribile situazione [...] parole d'ordine [...] la classe o-peraia lancia a [...] II [...]. Ci chi parla di [...] di « seppellire le armi. Bisogna, malgrado tutto, puntare [...] sviluppo della guerriglia e del movimento popolare [...]. Di [...] alle sofferenze del [...] II Partito comunista che lancia la parola d'ordine della [...] freddo, la fame e II terrore »: [...]. Qualcosa hanno ottenuto, assai [...] ed otterranno picchè lottano. Ogni operaio cosciente deve contribuire [...] sventare la perfida manovra di divisione fascista mostrando col [...] a tulli gli tirati della popolazione le vie della Iona, [...] ed [...] in forme sempre più larghe [...] unitarie. La [...] lotta », n. Ed anche di ben altro [...] preoccupa nella [...] azione di [...] II Partito comunista: di potenziare [...] C. [...] a lungo [...] disegno: vedrete a [...] a poco corno [...] ha saputo, senza [...]. Il proletariato avanza, [...] ha I tuoi posti. E toma la primavera, [...] trionfalmente le armi partigiane che sbaragliano il [...] Cisterna, a [...] Pento, In Val Grana, [...] e centinaia di paesi. ///
[...] ///
Giornate luminose di aprile. Sulle rotabili [...] delle Langhe, del [...]. A Torino le SAP, I [...]. Giornate luminose di aprile. Sulle colline e nelle [...] e nelle città, un nuovo esercito, ormai [...] avanza per impegnare risolutamente [...]. RAIMONDO [...] occupazione di paesi e vallate, [...] intimidazione del nemico, [...] le rappresaglie a le requisizioni. Molta ione, [...] alpine, passarono sotto il [...] partigiani che, agendo in collaborazione coi a Comitati Contadini [...] le [...]. Sulla buse di queste esponente, [...] parola [...] nuova concretezza e nuovo impulso. Da allora, si [...] eh. La linea eia tracciata, a [...] più potuto [...] di [...] Ano in fondo, verso [...] rafforzando e potenziando 1 C L N. I movimenti popolari, mentre fornivano [...] lena olla guerra [...] avevano lotto superare [...] organi di direzione politica lutti [...] di [...] « di incoltezza cho 11 [...] più volte paralizzati in passato, [...] di colpo alla testa del Paese, [...] gli organi [...] gli organi dal Governo di [...]. In questo modo si [...] tra citta e montagna. Le officine divennero colliri [...]. Gli scioperi stessi, [...] gli operai più esposti ad Allontanarsi e a prendere la via della montagna, furono [...] di ampliamento, anche Balco, delle [...] ribellistiche [...]. Dal giorno che [...] misero In molo lolle a [...] non più spinte soltanto [...] e [...] spontaneo, [...] divenne una grande trincea [...] posto pei tutti, e tutti [...] II [...] contributo: un portinaio disposto a [...] un patriota [...] di donne [...]. Eia combàtterà [...] il solo opporsi [...] subdola di erosione delle coscienze, [...] con tutti I mezzi dal nemico [...] combattete 11 solo rivolgete una [...] di simpatia ai [...] e al ricercati. Era combattere il solo [...] della vila, un contributo di denaro 0 [...] Insistenza. Le energie latenti venivano alla [...] sulla [...] le esperienze più diverse, I [...] accanto agli audaci, I tigli ai padri, le madri [...] «pose. Ognuno dimenticava se oleoso, [...] le delusioni e gli [...] per ritrovarsi unicamente Italiano. Era come una lebbre. Nasceva, al diffondeva, [...] gigantesco uno [...] comune di odio contro tedeschi [...] fascisti; di simpatia, [...] e di appoggio al combattenti [...] liberti. Esso valeva a unificare, [...] In una compattezza nuova tutto 11 [...]. Aveva un valore pratico, [...] di [...] di sabotaggio al plani [...]. Fu par questo che In [...] da guerra di minoranze armate, lo Resistenza [...] in guerra nazionale e di [...] sorretto [...] dal palpiti e [...] opere della Nazione tutta. LUIGI [...] libro [...] alla marchia s di Luigi Longo, [...] da Mondadori in questi giorni). PAREVA [...] i militi avessero deciso, [...] ed 1 [...] snelle. [...] Riponi a giro di sole [...] le raffiche arrivavano [...] ogni parte. [...] specie di notte, «e uno [...] una foglia. E il vento portava raffiche, [...] pietra portava [...] anche respirare, di notte, portava [...] contro la cava. Cosi era impossibile tentare [...]. La fame scavava gli [...]. Gli uomini stavano col [...] i ragazzi piangevano, donne c ragazzi, senza [...]. Il mortaio batteva [...] tempo, il settembre scadeva, gli [...] facevano silenziosi. Si risparmiava un colpo, un [...] una sorsata d'acqua, dentro la cava, da otto giorni [...] parevano conto. Anche mille, se uno [...]. Le armi pesavano. Il canalone era pieno [...]. Le armi pesavano per [...] occhio i un occhio, un uomo, invece, [...] a colpirsi. Le armi pesavano per [...] contati [...] i bocconi ed i [...]. Nel suo buio angolo, [...] Dio creatore di tutte [...] e forte, giusto e misericordioso, riunisci i [...]. Manuel aveva gridato [...] C'è ancora chi spera, qua [...] Ahi, ancora chi [...] non speri più? [...] chiesero a Manuel con un [...] di [...]. Manuel ai ficcò tutti [...] carne. [...] I-mito da un pezzo, compagni. I bimbi presero lutti [...]. [...] moglie gli nettava il sudore [...] faccia. Gli ravviava i capelli [...] occhi. Poi Manuel chiudeva gli occhi [...] grembo di [...] moglie. [...] sera si destò e [...] La mia razione di polenta [...] un briciolo di tabacco. ///
[...] ///
[...] non mai, sulla cava in [...] nottua di [...] cosi comi quasi i pensieri. Poi cor»» a tuffare le [...] nella cassa e [...] di bombe. Aveva [...] fissa. Ni pensò alla moglie, [...]. ///
[...] ///
Uno [...] avevi visto gli uomini col [...] nelle mani. La notte era fredda [...]. Manuel fini di sgranare [...] posta di un lungo rosario c usci. Badò soliamo a non [...] sulle scaglie di pietra. Era [...] guardia c nessuno lete caso [...] lui. Le scaglie pareva [...] maledettamente. ///
[...] ///
Aveva [...] fissa. Il buio era pesto, [...] lo stesso la rupe sulla sinistra: da [...] vedeva che quella. Una raffica gli spazzò [...] piedi. La rupe era proprio [...] : il fuoco lo diceva. Da otto giorni faceva [...] pensiero, ora avrebbe trovato una buca. Di ridete forte, nel [...] le scaglie [...] pietra e le stelle. Erano stelle, stelle soltanto [...] voglia di ridere, con [...] che faceva rumore. Si fermò perchè anche [...] rumore. Tre mitraglie scalpellavano [...] rocce ora qua, ora lì. Manuel avanzava gattoni, tutto pieno [...] bombe, con [...] che lo faceva rìdere [...] gli occhi. Ormai era a tiro. Si fermò a prendere [...] del cuore che lo strozzava. ///
[...] ///
Si rinvenne ed era [...]. I tedeschi lanciavano razzi. Otto giorni con [...] gli metteva voglia [...] ridere forte. E pensò a Sergio [...] Sergio che gli aveva detto: «O Manuel, [...] Manuel! E anche [...] moglie diceva sempre: «O Manuel [...] 1 figli anche. ///
[...] ///
Ecco le voci ed [...] la rupe. Manuel si alta c [...] poi a due, infine a quattro per [...] le bombe al di là della rupe, [...] forte il compagno Sergio. Ma Una dalla tanta bandiera [...] quieta a dalla VI Diviato» [...] In cui vanivano avvolti I [...] dalla [...] formazione operante [...] gridare. Selvaggiamente in tedesco, selvaggiamente nella [...] lingua. Nella lingua con cui [...] pensato e pregato. Ora pareva una [...] comune alla gente di tutto [...] quando una scheggia si raffredda [...] sangue. E Manuel non rise. Vide la bocca di una [...]. Poi non vide più [...]. Anche lui era stato [...] gridare nella lingua comune a tutto il [...] piantò una scaglia di pietra tra i [...] a fissare, a pensare fortemente a una [...] Vedeva [...] nel chiarore, la cava, e gli occhi [...]. La cavi pareva una chiesa [...]. Bella come una chiesa straniera. Poi la chiesa si [...]. Lui si nettava la [...] faccia tra le scaglie di pietra, cercando [...] rumore. Sulle bianche pietre lasciava una [...] scura. Quella scia gridava dietro, [...] di lui. Perchè lui gridava nella carne, [...] pietra in bocca che faceva [...] le stelle una alla volta. Lo presero sotto la [...] trascinarono dentro. Lui disse [...] Dio mio, o compagni. Il lenzuolo [...] fatto rosso. Era un vecchio lenzuolo [...] lo composero. Anche la fredda luce ricomponeva [...] cose, in [...] Luce [...] pareva il muro di un [...] sul profilo dei monti. Quando tutti poterono vedere la [...] di sangue che saliva alla [...] e li rimasero ad aspettare [...] il sole venisse ad [...] cosi come fosse rugiada. Nella cava, le crepe [...] Ogni tanto un grido, poi il silenzio [...] il grido. La donna stava bocconi per [...] 11 grido parevi uscire [...] li. [...] la cava, allora, rispondeva cantando [...] lungo quel grido. Era [...] e pareva sera. E anche sulla bocca di Manuel era [...] e [...] sera. Sulla bocca della cava, [...] uomini e rimasero col pugno nei denti. Qualcuno gridò verso la [...] Pregate quel [...] porco [...]. La voce svegliò una mitraglia. Gli uomini si ritrassero. Uno dissi [...] Silenzio con le donno e [...] con lei. Ma lei era li [...] il sangue e fece un lungo feroce [...]. Si affacciò alla cava [...] 1 gridare. La portarono via, ma lei [...] alle [...] Andate a vedere, andate a [...] Non andate [...] Martin comandò coi pugni. Poi disse col mento [...] tremava: [...] Nel canalone c'è [...] nudo, infilato in un [...] palo stava sopra la rupe. Sergio era rimasto con [...] la faccia al ciclo. Pareva una croce contro il [...] a raggiera. Venne li uno a dire [...] uomini [...] Manuel deve [...] fatto tanti morti, [...]. Visto ora i soldati [...] partivano con tante barelle. Oh, erano molti, compagni. ///
[...] ///
Stava tra le pietre [...] Sergio nei tondi selvaggi occhi. Ma [...] credevano che dormisse e smisero [...] parlare. Venne [...] la moglie di Manuel e [...] a [...] i lunghi neri capelli La [...] di Manuel le aveva portato anche la [...] fetta di polenta. [...] Pare [...] abbia fatto duemila morti, Mantici, [...] perchè, compagna. ///
[...] ///
[...] Pare [...] abbia fatto duemila morti, Mantici, [...] perchè, compagna.

(0)
(0)


Nota sulla tutela della privacy. e Nota sulla tutela del copyright.

Nonostante i continui tagli che il settore culturale è costretto a subire - biblioteche storico/letterarie ed Archivi storici in particolare -, nell'epoca del Web 2.0 non termovalorizziamoci!La funzione di servizio pubblico sia essa offerta da un Ente pubblico o privato ha un costo; affinché il progetto possa mantenersi e continuare ad essere sviluppato sarebbe necessario un sostanzioso finanziamento pubblico, ma in sua assenza? Sareste disposti ad "adottare" una pagina e renderla fruibile a tutti in una rigorosa logica senza scopo di lucro?
Visualizza: adotta una pagina della Biblioteca digitale KosmosDOC

Consultazione gratuita del cartaceo in sede: .

Biblioteca Digitale


Perché è necessario essere utente di una biblioteca abilitata al sistema KosmosDOC per visualizzare la descrizione catalografica, le istanze materiali nei singoli inventari, la trascrizione completa e l'oggetto digitalizzato?
Il progetto è senza scopo di lucro, ma purtroppo le spese sono ingenti. Da alcuni anni IdMiS - Istituto della Memoria in Scena (ONLUS) -, anche grazie al Comitato promotore Fondazione Giovanni Frediani ed all'Associazione Culturale Controtempo, ha investito molte risorse sia monetarie che umane nella progettazione del sistema, nella traduzione digitale del proprio patrimonio archivistico, bibliografico - specialmente dell'emeroteca -, biblioteconomico, e museale; in assenza di un contributo pubblico minimamente adeguato ci vediamo costretti a chiedere alle biblioteche che vorranno aderirvi ed indirettamente agli utenti la condivisione dei costi e/o la partecipazione attiva all'elaborazione delle unità bibliografiche che ciascun ente vorrà inserire per il prestito digitale interbibliotecario.
Il sistema condivide già oltre settecentomila Entità Multimediali, di cui gran parte afferenti alla Biblioteca digitale.

(77)
(1)


Ultimo post:

inserito da il 22/09/2016 05.52.58


La digitalizzazione/elaborazione dal cartaceo alla Biblioteca Digitale, relativamente all'emeroteca riguarda (in parentesi quadra consistenza detenuta ed altre annotazioni; * ove lavorazione tuttora in corso):

Periodicità non quotidiana

Belfagor. Rassegna di varia umanità [1946-1961 direttore Luigi Russo; 1961-1998 direttore Carlo Ferdinando Russo]

(92)


(53)

Cinema Nuovo [serie quindicinale diretta da Guido Aristarco 1952-1958]

(51)

Città & Regione [1975-1976*]

(50)


(55)

Interstampa [1981-1984*]

(53)

Marxismo Oggi [1988-1991*]

(53)

Nuovi Argomenti [1953-1965]

(60)

L'Orto [1937]

(46)

Paragone. Arte [le serie dirette da Roberto Longhi, 1950-1970]

(59)


(49)


(53)

Rinascita [1944-1962 mensile, 1962-1989* settimanale, marzo 1989 numero 0 direttore Franco Ottolenghi, 1990-1991* Nuova serie direttore Asor Rosa]

(68)

Teatro in Europa [1987-1997*]

(52)

Vita cecoslovacca [1978-1984*]


(52)

Quotidiani

Avanti! Quotidiano del Partito Socialista Italiano [1943-1990* edizioni di Milano e Roma]

(83)

Brescia Libera [1943-1945]

(48)

Granma. Organo oficial del Comite Central del Partido Comunista de Cuba [1965-1971*, 1966-1992 riduzione del Resumen Semanal]

(61)


(67)

Ordine Nuovo [1919-1925]

(46)

Corriere della Sera [1948* annata completa «Nuovo Corriere della Sera»]

(57)

Umanità Nova [1919-1945]

(51)



(82)


Eventuali segnalazioni dei propri interessi potranno influire sulle priorità di lavorazione. Per un elenco di tipologie differenti (monografie, enciclopedie, materiale discografico e non book material) o delle consistenze minori, oppure per informazioni sul prestito bibliotecario/interbibliotecario: .





Filtro S.M.O.G+ disabilitato. Indici dal corpus autorizzato

visualizza mappa Entità, Analitici e Records di catalogo del corpus selezionato/autorizzato (+MAP)