→ modalità contesto
modalità contenuto
INVENTARICATALOGHIMULTIMEDIALIANALITICITHESAURIMULTI
guida generale
NEW! CERCA

Modal. in atto: INTERO CORPUS (AUTORIZZATO)disattiva filtro S.M.O.G+

ALBERO INVENTARIALE


ANTEPRIMA MULTIMEDIALI

Il segmento testuale Modena è stato estratto automaticamente da un complesso algoritmo di KosmosDOC di tipo "autogeno", ossia sulla sola analisi dei segmenti testuali tra loro.
Nell'intera base dati, stimato come nome o segmento proprio è riscontrabile in 72Analitici, di cui in selezione 2 (Corpus autorizzato per utente: Spider generico. Modalità in atto filtro S.M.O.G.: INTERO CORPUS (AUTORIZZATO)FILTRO S.M.O.G+ passivo). Di seguito saranno mostrati i brani trascritti: da ciascun brano è possibile accedere all'oggetto integrale corrispondente. (provare ricerca full-text - campo «cerca» oppure campo «trascrizione» in ricerca avanzata - per eventuali ulteriori Analitici)


da Alberto L'Abate, Tre storie di emigrati in KBD-Periodici: Nuovi Argomenti 1960 - 1 - 1 - numero 42

Brano: [...]n paese e, se ci beccavano, erano guai. Uno che é stato preso a rubare un cavolo ha avuto due mesi di carcere e lo volevano denunciare all'alta corte. Poi, per fortuna, si sono ricordati che era solo un cavolo e l'hann.o lasciato libero. Il nostro comandante, invece, in quel periodo, faceva il contrabbando.
Di mestiere faccio l'alesatore, in una ditta che fabbrica macchine utensili. E da tre anni e mezzo che lavoro in Svizzera. Prima lavoravo a Modena, la mia città. Ho fatto fino alla quinta industriale poi sono entrato a lavorare alla FIAT. Ma dopo la guerra di Abissinia il lavoro diminuì, così mi licenziai ed andai a lavorare da un'altra ditta. Poi scoppiò la guerra ed andai militare. Ero in uno dei reparti pompieri dell'esercito e lavoravo nel carro attrezzi, ma non sono mai stato un buon militare. Ho sempre detto a tutti che facevo parte del battaglione « lepre » (o « scappa »). A quei tempi ero giovane, non pensavo che a mangiare, quando avevo la pancia piena ero contento. Mi ricordo che una volta, quando ci si trovava sempre in Sicil[...]

[...]ebbe finito ci portò un piatto grandissimo di tonno all'olio, del pane e del vino. Spazzolammo tutto, tanto avevamo fame. E facevamo spesso dei piccoli lavori usando gli utensili del carro officina: non chiedevamo soldi ma roba da mangiarsi: riparavamo ferri da stiro, piccoli mulini per macinare il grano, rubinetti, insomma tutti quei piccoli lavori di meccanica o di elettricità che può fare un artigiano in un paesino.
Finita la guerra tornai a Modena, ma ero in incognito, per non essere richiamato dai fascisti, allora c'era la Repubblica di Salò; e così, per un po' di tempo, dovetti arrangiarmi a fare tutti i mestieri, per vivere. Ho pulito mosti, poi sono entrato in una bottega per riparazioni di macchine da scrivere. Siccome non ero dichiarato non avevo tessere per i viveri e non ce la facevo, avevo sempre fame. Alla fine decisi di rientrare alla FIAT dove cercavano degli alesatori; non l'avevo mai fatto, ma, con la mia esperienza di tornitore, non mi ci volle molto ad impararlo. Intanto ero entrato in contatto con il movimento di liber[...]

[...]ostenere il suo punto di vista ma poi si mettevano tutti d'accordo sul da farsi. Nella lettura dei loro giornali e nei loro libri trovai ciò che sentivo confusamente in me, spiegato in modo chiaro e trovai in quelle idee una etica ed un senso di libertà che da tanto tempo cercavo. E da allora sono restato anarchico, mi ci trovo bene perché ognuno può pensare come crede, mi sento libero nei miei pensieri e mi sento qualcuno.
Nel '55 alla FIAT di Modena ci furono i famosi licenziamenti, 200 circa. Dissero che non erano politici ma intanto licenziarono tutte e due le commissioni interne al completo. Io non c'ero più, ne avevo fatto parte qualche anno prima, subito dopo la guerra; ero molto attivo, allora. Ero
174 ALBERTO L'ABATE
stato anche a Torino per una riunione di tutte le commissioni interne. Ne avevo approfittato per visitare anche la FIAT centrale. A quei tempi esisteva anche il consiglio di gestione ma, nella nostra fabbrica, ha sempre avuto poco valore. I dirigenti lo chiamavano ogni tanto, solo per dargli informazioni su qualcosa[...]

[...]qui mi scrisse che si trovava bene e che cercavano operai. Anzi, un giorno mi fece sapere che la ditta dove lavoro attualmente cercava degli alesatori e che avrebbe mandato un suo rappresentante in un albergo a Varese per intervistare i candidati. Mi presentai e fui accettato.
Da allora lavoro in questa ditta. È una delle più grandi di questo genere e molto conosciuta, anche all'estero. Ci trattano bene. Siamo quasi il 10% circa di italiani, da Modena, Varese, dal Trentino e da altre zone. Qui non è come da noi che tengono sempre le vecchie macchine e sfruttano l'operaio più che possono. Qui ci sono tutti macchinari moderni ed anche la paga è buona: 4 franchi l'ora, ma lavoro a cottimo e posso prendere anche di più. E ci considerano molto più che da noi. Per esempio quando si lavora mi portano un disegno di un nuovo pezzo. Io lo guardo e dico « Io lo farei così ». Loro ascoltano e mi dicono solo se sbaglio o se c'è un metodo migliore per farlo, ma in caso contrario mi fanno fare a modo mio. Da noi invece ci portavano un disegno e ci diceva[...]



da Angelo Muscetta, Memorie del cavaliere Angelo Muscetta in KBD-Periodici: Nuovi Argomenti 1964 - 7 - 1 - numero 69

Brano: [...]due sorelle poiché avevo bisogno di aiuto, oltre la serva, qualche piccolo garzone, per riempire bottiglie e fiaschi di vino. Mio zio era tale la soddisfazione che forni quel buffet dei migliori liquori esteri e nazionali, biscotti, cioccolato e caramelle,
e malgrado mio zio avesse incontrato dei forti debiti, sia per il riscatto del locale pagando una lauta buonuscita, sia per attrezzarlo bene, continuava a spendere a larghe mani, ritirando da Modena i migliori salami e zamboni, da Codogno, Parma e Milano le forme intere di formaggi di tutte le specie.
Tralascio per i1 momento l'andamento dell'esercizio del buffet. Malgrado le mie nuove occupazioni, vi era la gestione amministrativa dello sviluppato e crescente lavoro dei cristalli e porcellane,
e danaro di questa azienda spesse volte veniva impiegato per otturare le falle della trattoria, che con l'apertura del buffet, era diventata passiva. Di questo caos ne avevano tratto profitto i clienti ferrovieri che erano centinaia al giorno, e che venivano da Napoli (perché ad Avellino allora [...]

[...] il giorno si lavorava con i pranzi per gli ufficiali ininterrottamente, la notte si doveva lavorare con la truppa, fornendo vino in fiaschi e liquori. Mobilitai diversi ragazzi e, insieme a me, svegliavamo tutti i soldati, e tutti acquistavano vini, liquori e panini imbottiti. Basti dirvi che dopo un anno dalla morte di mio zio, avevo non solo pagato tutti i
96 ANGELO MUSCETTA
debiti, rifornito abbondantemente il buffet dai migliori salami di Modena ai formaggi di ogni specie, ai vini pregiati di Chianti, ai migliori liquori. Avevo in cassa come riserva lire 6000, somma favolosa per quei tempi, e che al momento che scrivo non si può comprare neanche un paio di scarpe modeste. Eravamo tanto felici, che abbracciavamo il lavoro a piene mani.
L'anno 1910, e precisamente nel mese di maggio, si ammalò il mio povero padre con un forte dolore nelle costale che non gli dava tregua. Fu giuocoforza trasferirlo nella casa nuova al n. 5, per non dare l'impressione che i medici per visitarlo dovevano entrare in quel basso umido, ed intanto diversi me[...]


Grazie ad un complesso algoritmo ideato in anni di riflessione epistemologica, scientifica e tecnica, dal termine Modena, nel sottoinsieme prescelto del corpus autorizzato è possible visualizzare il seguente gramma di relazioni strutturali (ma in ciroscrivibili corpora storicamente determinati: non ce ne voglia l'autore dell'edizione critica del CLG di Saussure se azzardiamo per lo strumento un orizzonte ad uso semantico verso uno storicismo μετ´ἐπιστήμης...). I termini sono ordinati secondo somma della distanza con il termine prescelto e secondo peculiarità del termine, diagnosticando una basilare mappa delle associazioni di idee (associazione di ciò che l'algoritmo isola come segmenti - fissi se frequenti - di sintagmi stimabili come nomi) di una data cultura (in questa sede intesa riduttivamente come corpus di testi storicamente determinabili); nei prossimi mesi saranno sviluppati strumenti di comparazione booleana di insiemi di corpora circoscrivibili; applicazioni sul complessivo linguaggio storico naturale saranno altresì possibili.
<---Chiesi <---Così <---Diritto <---Francia <---Il lavoro <---La sera <---Spesse <---Svizzera <---apprendista <---centesimi <---italiane <---italiano <---Abissinia <---Acone <---Acquistò <---Ad Avellino <---Aix <---Albergo Wachinton <---Altri <---Amedeo Fontana di Brescia <---Angelo Muscetta <---Angelo Venezia <---Angiolillo <---Antonio Spaccamon <---Arturo Petracca <---Aspettate <---Atripalda <---Autonomo <---Auxerre <---Avellino-Napoli-Saviano <---Ballo Escelsior <---Ballo Excielsior <---Barbaria Tedesca <---Basta <---Battista Sassone <---Beneventana <---Bethoven <---Bocchino di Montefusco <---Bon <---Bonne Mère <---Boulevard St <---Breda <---Caiazzo <---Canonico Recine <---Capitano <---Capo <---Capo Stazione <---Caporetto <---Caposelle <---Capotreno <---Capotreno Carlo Recine <---Capotreno Recine <---Capotreno Recine di Montefusco <---Cappadonna di Partici <---Cariuccio <---Caro Angiolino <---Cartocci <---Casamicciola <---Caserta <---Cassa Malattie <---Centro Sociale Protestante <---Cercasi <---Certificat <---Chaimin <---Che Dio <---Chianti <---Ciaburri <---Ciaburri di Napoli <---Cioffi Gaetano <---Ciro Alvino <---Ciro Fusco <---Ciò <---Codogno <---Come Dio <---Compagnia Fraissinet <---Compare Fusco <---Console <---Credetemi <---Credito Irpino <---Crepuscolo degli dei <---Creò <---Cuccio Bocchino <---Cuomo <---Da Avellino <---De Gasperi <---Descrivervi <---Direzione di Milano <---Ditta <---Doctor Luis <---Don Carlo <---Don Ciccio Bocchino <---Don Cuccio <---Donna Mariannina Bocchino <---Dottor Bocchino <---Dottor Francesco Bocchino <---Dottore Alvino <---Dottore Alvino di Atripalda <---Dottore Aufieri <---Dottore Festa <---Ecco <---Egidio a Mon <---Elena Pappacena <---Elixir Coca <---Epinal <---Erricuccio <---Esposizione Coloniale <---Espérandieu <---Etica <---F.F. <---F.O.B.B. <---FIAT <---Femmine <---Festa di Avellino <---Filomena da Montefusco <---Finita <---Firmò <---Fiumara Pietro <---Foggia <---Forza del Destino <---Franceschiello <---Francesco Bocchino a Montefusco <---Francese di Napoli <---Francischiello <---Frà <---Fuori <---G.L. <---Gavino Martinetti di Iglesias <---Giacomino Recine <---Ginori <---Giovanni a Teduccio <---Giugliano <---Giustizia <---Gli <---Gragnano <---Gran Chai <---Grigioni <---Grottaglie <---Iandiorio <---Iglesias <---Iil <---Il Capotreno <---Infine <---John Stuart Mill <---Jusqu <---Jusqua <---La Forza <---La Provvidenza <---La casa <---La guerra <---La notte <---Labruna <---Lanzara <---Lascio <---Laurea Universitaria <---Lauretta Marengo <---Livret No <---Luciano Pappacena <---Lucrezic Caro <---Luigino Spagnuolo <---Luis Lecouvré <---Luisella Recine Bocchino <---Lìveri <---M.M.S.S. <---Ma mi <---Made Englis <---Maioli <---Malepasso <---Marco Minghetti <---Maria a Parete <---Marseille <---Marsiglia <---Masullo <---Meccanica <---Medicina <---Melella Giordano <---Mille <---Millecinquecento <---Mirabella Eclano <---Misilmeri <---Monteforte Irpino <---Montefredane <---Montefusco <---Montella <---NATO <---Nev Jorch <---Nicola Magliaro <---Nocera Inferiore <---Noi <---Nolleggiammo <---Non voglio <---Nord Italia <---Notaio Titoman <---Notar Capriolo <---Nuovi Argomenti <---Oltre <---P.C.I. <---Papa <---Pappacena di Sarno <---Parlato <---Parlò <---Partito <---Passò <---Perché <---Persone <---Però <---Pianodardine <---Piazza Francese <---Piazza Pantagone <---Piccola Velocità <---Piedimonte <---Pietro Bonito di Montefusco <---Pirone <---Platani <---Porta Rufina <---Posta Vecchia <---Povera <---Prata <---Prata-Pratola <---Pratica <---Pratola <---Pregandolo <---Quale <---Raffaele Petrillo <---Recine a Montefusco <---Repubblica di Salò <---Richard-Ginori <---Riehard <---Ringraziò <---Rittardo <---Rue Canebière <---Rue Pherafins <---Sabatino <---Sabino Tammasetta <---Sabino Tom <---Sabino Venezia <---Sabino da Napoli <---Sahino <---Salerno <---Salò <---Sannio <---Santomauro <---Sassone Battista <---Scelsi <---Scuola Enologica <---Scuola di Servizio Sociale <---Secchia <---Sepral <---Serino <---Servizio Sociale <---Sferracavallo <---Siani Vincenzo <---Sociologia <---Solofra <---Spaccamon <---Spaccamonte <---Spagna <---Stato <---Storia <---Supplicandomi <---Teduccio da Richard <---Terrasini <---Tirreni <---Tornati <---Trattoria <---Traverse <---Tre Re <---Umberto Avagliano <---Ungheria <---Vamero di Napoli <---Velocità di Avellino <---Via Umberto <---Vico Carrozzieri <---Vinoenzina <---Voghera <---Volturara <---Zia Angelarosa <---Zio Sabino <---apprendiste <---artigiano <---autista <---brasiliani <---cambiano <---canzonettista <---cattolicesimo <---comunisti <---conformismo <---d'Aix <---d'Alife <---d'Aosta <---d'Italiani <---dell'America <---dell'Esercito <---dell'Italia <---dell'Opera <---eroismo <---fascismo <---fascista <---fascisti <---fuochista <---grossista <---guardiano <---indiana <---italiana <---italiani <---lasciano <---luculliani <---mangiano <---marxismo <---nell'America <---propagandista <---protestantesimo <---reumatismi <---siano <---siciliano <---socialisti <---sociologia <---stiano <---telegrafista <---tesimi <---viano <---zoologico