→ modalità contesto
modalità contenuto
INVENTARICATALOGHIMULTIMEDIALIANALITICITHESAURIMULTI
guida generale
NEW! CERCA

Modal. in atto: INTERO CORPUS (AUTORIZZATO)disattiva filtro S.M.O.G+

ALBERO INVENTARIALE


ANTEPRIMA MULTIMEDIALI

Il segmento testuale A.D.P. è stato estratto automaticamente da un complesso algoritmo di KosmosDOC di tipo "autogeno", ossia sulla sola analisi dei segmenti testuali tra loro.
Nell'intera base dati, stimato come nome o segmento proprio è riscontrabile in 32Entità Multimediali, di cui in selezione 14 (Corpus autorizzato per utente: Spider generico. Modalità in atto filtro S.M.O.G.: INTERO CORPUS (AUTORIZZATO)FILTRO S.M.O.G+ passivo). Di seguito saranno mostrati i brani trascritti: da ciascun brano è possibile accedere all'oggetto integrale corrispondente. (provare ricerca full-text - campo «cerca» oppure campo «trascrizione» in ricerca avanzata - per eventuali ulteriori Entità Multimediali)


da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol III (H-M), p. 251

Brano: [...]li, ma non decisive modifiche. Sotto la spinta attivistica di Rosselli, da foglio di propaganda per gli ideali di democrazia e di libertà si trasformò in giornale di discussione e di rinnovamento anche critico, che concorse non poco a mettere in crisi le insufficienti strutture della « Concentrazione ». Una edizione speciale ne veniva stampata su carta riso per essere, sia pure in misura limitata, inviata e diffusa clandestinamente in Italia.

A.D.P.

La LibertàSvoboda

Periodico clandestino antifascista, per la prima volta apparso l’1.6. 1942 in Istria (v.). Fu il primo foglio rivolto agli italiani dal Comando partigiano della V Zona del litorale croato ed era dedicato ai soldati dell’esercito italiano ivi dislocati.

A essi il primo numero del giornale indirizzava il seguente appello: « LA LIBERTÀ è il portavoce di tutti i combattenti per la libertà, e si rivolge a tutti coloro che — incoscienti o ingannati — combattono contro la libertà. LA LIBERTÀ si rivolge specialmente ai soldati italiani, quale mezzo più potente degli occupan[...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol III (H-M), p. 359

Brano: [...]ondanna a una pena non inferiore ai dieci anni di reclusione ». L’inadempimento agli obblighi previsti dalla libertà vigilata comportava per il trasgressore l’immediato arresto e la condanna al carcere, alla colonia agricola o alla casa di lavoro.

Bibliografia: Silvio Trentin: Le Code pénal fasciste; Pasquale Filastò: Un giudizio errato (inedito): Codice Zanardelli; Codice penale del Regno d'Italia; Codice penale della Repubblica italiana.

A.D.P.

Liberti, Egidio

Valle, Collini. N. a Torino il 2.1.1915; avvocato.

Ancora studente liceale, ebbe a Torino, attraverso Vittorio Foa e Alberto Levi, i primi contatti con

il movimento di « Giustizia e Libertà ». Laureatosi in legge, nel 1938 fu chiamato alle armi e inviato in Africa settentrionale, dove fu trattenuto sino all'ottobre 1942. Nel

la XXI Compagnia Bersaglieri motociclisti di Corpo d’armata, partecipò alle operazioni belliche sul fronte egiziano. Passato in seguito nei ruoli della Giustizia militare e rimpatriato, l’1.9.1943 raggiunse il grado di maggiore.

Dopo I ’8[...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol IV (N-Q), p. 23

Brano: [...]dell’armistizio tanti generali dell'esercito regolare, poteva essere battuto da semplici popolani cui non faceva difetto la volontà di liberare il Paese. Le Quattro giornate di Napoli anticipano perciò gli analoghi episodi di Firenze, Bologna, Genova, Torino, Milano e di tante altre città italiane, nelle quali l’insurrezione popolare armata seppe precedere l’arrivo degli Alleati, impedendo in gran parte le distruzioni predisposte dai nazisti.

A.D.P.

A Napoli, sarà conferita la Medaglia d'oro al valor militare con la seguente motivazione: « Con superbo slancio patriottico sapeva ritrovare, in mezzo al lutto e alle rovine, la forza per cacciare dal suolo partenopeo le soldataglie germaniche sfidandone la feroce disumana rappresaglia. Impegnata un'impari lotta col secolare nemico offriva alla Patria, nelle quattro Giornate di fine settembre 1943, numerosi eletti figli. Col suo glorioso esempio additava a tutti la via verso la libertà, la giustizia, la salvezza della Patria ».

Al riconoscimento dato alla Città, si aggiungeranno cinque [...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol IV (N-Q), p. 58

Brano: [...]iniziato a raggiungere proprio il principale obiettivo che i fondatori, sia della Lega delle Nazioni sia delle Nazioni Unite, avevano in mente. Se sbagliamo, continueremo a vivere con lo spettro di una terza guerra mondiale combattuta con armi di distruzione di massa, senza garanzie attendibili che il disastro non piombi su di noi in qualsiasi momento ». Gli stessi concetti sono stati ribaditi nel rapporto alla XXXI Assemblea generale (1976).

A.D.P.

Nazor, Vladimir

N. a Postire sull’isola di Brazza il

30.5.1876, m. a Zagabria il 19.6.1949; poeta croato.

Bilingue, scrisse opere anche jn italiano e tradusse in croato Dante, Carducci, D’Annunzio, Pascoli.

Alla fine del 1942, nonostante la tarda età, raggiunse i partigiani e fu coinvolto, al seguito di Tito, nelle più violente offensive nemiche. Dedicò una delle sue più belle poesie di guerra ai garibaldini combattenti nelle file dell’Esercito Popolare di liberazione jugoslavo (E.P.L.J.). Nel giugno del 1943 fu eletto presidente del Consiglio antifascista di liberazione della [...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol IV (N-Q), p. 192

Brano: [...]zia, magistratura, esercito) e, attraverso essi, quelli di altri paesi? Ancora nel 1977, nel processo celebrato a Catanzaro contro i fascisti responsabili della strage di Piazza Fontana e di altri gravissimi attentati, fu fatto il nome della famigerata organizzazione: di ex appartenenti aM'O.A.S., si sarebbero valsi alcuni alti funzionari del S.I.D. (Servizio informazioni della Difesa) per portare avanti la strategia della tensione in Italia.

A.D.P.

Oberdorfer, Aldo

N. a Trieste il 21.11.1885, m. a Milano l'11.9.1941; insegnante. Studioso di letteratura tedesca, segretario del1’Università popolare triestina dal 1907 al 1910, si accostò al movimento socialista. Nel corso della Prima guerra mondiale se ne staccò aderendo alle posizioni interventiste.

Nell’immediato dopoguerra riprese la militanza socialista, su posizioni riformaste moderate. Nel 1919 divenne segretario del Centro che, in collaborazione con le organizza

zioni del movimento operaio, coordinava i Circoli culturali della Venezia Giulia. Fu anche presidente del Comi[...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol IV (N-Q), p. 231

Brano: [...]adivano questi interessi, intralciando e ostacolando la formazione spontanea del fronte unico dal basso, facendo in tal modo il gioco dei fascisti. La ragione del successo, oltre che nella nostra preparazione tecnica, sta soprattutto nel fatto che il proletariato parmense riuscì a liberarsi e mettere in disparte i suoi falsi capi, i nemici interni della classe operaia, ed opporre finalmente al fascismo l’unione compatta delle proprie forze ».

A.D.P.

Bibliografia: M. De Micheli, Barricate a Parma, Parma, 1960; L'ardito del popolo, numero unico edito a cura del Direttorio degli A.d.P. di Parma I ’1.10.1922, Milano, 1922; Renzo Del Carria, Proletari senza rivoluzione, voi. Il, pagg. 187225, Milano. 1970.



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol IV (N-Q), p. 386

Brano: [...]ne di alcuni popoli considerati « decisamente inferiori », come quelli slavi. L’annessione dell’Austria e della Cecoslovacchia, quindi lo scatena

mento della Seconda guerra mondiale, costituivano le tappe indispensabili alla realizzazione di questo piano aberrante per la creazione, come disse testualmente Hitler, « di una socialità mondiale gerarchica e non egualitaria, in quanto il dominio della razza ariana e dei tedeschi è un diritto ».

A.D.P.

Pania, Combattimento della

Il gruppo montuoso delle Panie (Alpi Apuane), fortificato nel 1944 dai tedeschi che ne fecero uno dei più importanti bastioni della Linea Gotica (v.) occidentale, durante la Guerra di liberazione fu teatro di una importante battaglia partigiana.

L’azione della « Lunense »

Nell’autunno del 1944 il movimento partigiano in provincia di Massa Carrara, organizzato dalla Divisione Garibaldi « Lunense » (v.)f aveva conseguito livelli di efficienza veramente notevoli. Tuttavia la mancata avanzata delle truppe angloamericane e la tenace resistenza tedesca, favori[...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol IV (N-Q), p. 788

Brano: [...]di stordimento, spingono a forza la gente fuori dell’aula. Ma sulla piazzetta del Duomo centinaia di persone attendono. Vogliono salutare ancora i condannati e gli assolti ».

Il processo di Savona fu l'ultimo dei grandi processi politici tenuti davanti a un tribunale ordinario durante la dittatura. Da quel momento il regime si sarebbe fidato soltanto del Tribunale speciale, lugubre simulacro della giustizia, entrato in funzione i’1.2.1927.

A.D.P.

Processo di Verona

Procedimento giudiziario svoltosi nel gennaio 1944, davanti al Tribunale speciale fascista riunito a Verona per giudicare Galeazzo Ciano (v.) e gli altri gerarchi che avevano tradito Mussolini (v. Luglio, 25). Nel clima di esasperata inquietudine che caratterizzò gli esordi della Repubblica sociale italiana subito dopo l’armistizio dell’8.9.

1943, si inserì quello che gli storici chiamano « il piccolo terrore », cioè una fase segnata da una marcata sete di vendetta nei confronti dei « traditori » del regime, di quelli che, in particolare, venivano considerati i pro[...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol V (R-S), p. 249

Brano: [...] Varsavia in Cecoslovacchia, nel 1973 (all’indomani del colpo di stato di Pinochet in Cile) ha riconosciuto la giunta fascista cilena, nel 1983 ha preso posizione contro la installazione dei missili sovietici in Europa.

Il governo romeno intrattiene buone relazioni con tutti i paesi capitalistici e con la Cina, nonché con tutti i paesi del Terzo Mondo e, nei confronti dell’U.R.S.S., mostra di voler difendere la propria sovranità nazionale.

A.D.P.

Romano, Raffaele

N. a Cerignola (Foggia) l’11.4.1907; contadino.

Attivo antifascista, membro dell'organizzazione comunista clandestina di Cerignola, nel 1933 fu arrestato

e, con altri 9 compagni (Riccardo Civita, Giuseppe Frisani, Lavinio Griesi, Tommaso La Salandra, Michele Lo Surdo, Francesco Sardella, Nicola Tancredi, Arcangelo Tocci, Gregorio Totaro), assegnato per 5 anni al confino (12.2.1936). Nuovamente arrestato nel 1941, fu internato in provincia di Cosenza fino alla Liberazione.

Romei, Guido

N. a Prato (Firenze) il 5.9.1889; venditore ambulante.

Appartenente al [...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol V (R-S), p. 264

Brano: [...]peraio, pubblicati nella rivista Rivoluzione liberale diretta da Piero Gobetti nel 192324; articoli nella Critica sociale diretta da Filippo Turati (192324); articoli nella Riforma sociale diretta da Luigi Einaudi (192426); articoli vari in II Quarto Stato (1926); Socialismo liberale pubblicato a Parigi nel 1930; scritti vari su Quaderni di G.L. (193235); scritti vari nel settimanale Giustizia e Libertà (193437); scritti vari apparsi postumi.

A.D.P.

Rosselli, Colonna

Prima Colonna Italiana. Formazione di combattenti volontari italiani, operante a fianco dei repubblicani nella guerra di Spagna dall'agosto 1936 all’aprile 1937, al comando di Carlo Rosselli (v.), Mario Angeloni (v.) e Antonio Cieri.

Origini

Fin dai primissimi giorni seguiti alValzamiento militare di Franco (v.) in Spagna (18.7.1936), Carlo Rosselli esule a Parigi decise di promuovere una formazione armata antifascista che combattesse al fianco dei legalitari spagnoli. A tale scopo, 5 giorni dopo il “golpe” franchista, il capo di “Giustizia e Libertà” indisse una[...]


successivi
Grazie ad un complesso algoritmo ideato in anni di riflessione epistemologica, scientifica e tecnica, dal termine A.D.P., nel sottoinsieme prescelto del corpus autorizzato è possible visualizzare il seguente gramma di relazioni strutturali (ma in ciroscrivibili corpora storicamente determinati: non ce ne voglia l'autore dell'edizione critica del CLG di Saussure se azzardiamo per lo strumento un orizzonte ad uso semantico verso uno storicismo μετ´ἐπιστήμης...). I termini sono ordinati secondo somma della distanza con il termine prescelto e secondo peculiarità del termine, diagnosticando una basilare mappa delle associazioni di idee (associazione di ciò che l'algoritmo isola come segmenti - fissi se frequenti - di sintagmi stimabili come nomi) di una data cultura (in questa sede intesa riduttivamente come corpus di testi storicamente determinabili); nei prossimi mesi saranno sviluppati strumenti di comparazione booleana di insiemi di corpora circoscrivibili; applicazioni sul complessivo linguaggio storico naturale saranno altresì possibili.
<---fascista <---fascismo <---fascisti <---italiana <---antifascista <---comunista <---italiano <---Bibliografia <---italiane <---Partito comunista <---antifascisti <---italiani <---socialista <---Diritto <---C.L.N. <---antifascismo <---socialismo <---socialisti <---A.D.C. <---Antonio Gramsci <---Clinica <---Comitato centrale <---Francisco Ferrer <---G.L. <---La Libertà <---O.A.S. <---O.N.U. <---Oggi in Spagna <---P.C.I. <---P.S.I. <---Quattro giornate <---S.S. <---San Paolo <---Storia <---Terzo Mondo <---antifasciste <---fasciste <---lista <---nazisti <---riformisti <---squadristi <---A Monte Pelato <---A.C.M. <---A.D.V. <---A.N.P.I. <---A.N.P.L <---A.O. <---Adelmo Belelli <---Adriano Dal Pont <---Aeronautica Ansaido <---Alberto Levi <---Alfonso Bartolini <---Alfonso Del Vicario <---Alfredo Bonelli <---Alla sera <---Anacleto Sartori <---Andreina De Clementi Pubblicista <---Angela Carassi Moltini <---Annibaie Caneparo <---Antonio Carbone <---Antonio Cieri <---Arditi del popolo <---Arturo Cozza di Biella <---Aver Pubblicista <---B.D.C. <---Banca Commerciale Italiana <---Barricate a Parma <---Barriera di Milano in Torino <---Barriere Nino Bixio <---Battista Riggio <---Bertini Critico <---Bianca B <---Bo Maria Grazia <---Borgo San Paolo <---Brunella B <---Bruno B <---Bruno Lugli <---C.G.I.L. <---C.L.N.A.I. <---Carlo Alberto <---Carlo Pareschi <---Carlo Pisacane nel Risorgimento <---Carlo Pisacane nel Risorgimento italiano <---Carlo da Lipari <---Casa Brunella <---Celso Riva <---Cesare Zavat <---Clementi Andreina <---Clementi Pubblicista <---Codice Rocco <---Commissione Agricoltura del Senato <---Compagnia Granatieri di Sardegna <---Comune di Genova <---Conferenza di Bandung <---Congresso di Firenze <---Congresso di Lione <---Cremaschi Olindo O Cr <---Cremascoli Bruno <---Cremascoli Bruno B Cr <---Critica sociale <---Cuccu Emilio E Cu <---Cusmano Giuseppe G Cu <---D'Agostini <---Declich Bianca <---Dopo I <---E.P.L.J. <---Emilio Ammaturo <---Emilio De Bono <---Emilio E <---Enrico Vezzalini <---Enzo Galbiati <---Errico Malatesta <---F.D.C. <---F.T.P. <---Federterra di Cuneo <---Filosofia <---Flaminio F <---Flaminio F D C <---Florentiis Giuseppe <---Franz Pagliani <---G.A.P. <---G.D.A. <---G.D.F. <---Gaetano Farneti <---Giacomo De Antonellis <---Giacomo G <---Giacomo Lettieri <---Giacomo Matteotti <---Giovanni Amendola <---Giuseppe Di Vittorio <---Giuseppe Frisani <---Giuseppe G <---Giuseppe G D F <---Giuseppe Mazzini <---Giuseppe Ruozi <---Grande Germania <---Grazia M <---Grazia M G D B <---Gregorio Totaro <---Guerrino Grassi <---Guido Picelli <---Houston Stewart Chamber <---I Divisione Garibaldi <---Il Giornale <---Il Parlamento <---Il Ponte <---Il Roma <---Il direttorio <---Italia dalla Germania <---Italia libera <---Jean Vanni <---Joseph Arthur de Gobi <---L.D.A. <---La Colonna Italiana <---La guerra <---La guerra di Libia <---La morte <---La prima <---La protesta <---Lavinio Griesi <---Leonardo da Vinci <---Libertà-Svoboda <---Linea Gotica <---Lorenzo L <---Luciano Gottardi <---Luciano Romagnoli <---Luigi Capriolo <---Luigi Castagno <---Luigi Trapasso <---M.A.S.I. <---M.D.A. <---M.G.D.B. <---Marcello M <---Mario Minichini <---Martino Cappuccio <---Mazzini e Bakunin <---Membro del Comitato <---Mezzo secolo <---Michele Covino <---Michele Lo Surdo <---Milano in Torino <---Movimento operaio <---Nazioni Unite <---Nebiolo di Torino <---Nell'Oltretorrente <---New Deal <---Nicola Tancredi <---Non Mollare <---Notte insonne <---Olindo O <---Ossessione di Visconti <---P.C. <---P.D.C. <---P.D.L. <---P.N.F. <---P.S.I.U.P. <---Pania Secca <---Parma I <---Piazza Fontana <---Piero Jacchia <---Pietro Mar <---Politecnico di Torino <---Porta San Paolo <---Porta Susa <---Primo P <---Primo P D C <---Primo P D L <---Processo di Savona <---Provincia di Firenze <---Quarto Stato <---R.D.G. <---Radio Barcellona <---Raffaele R <---Raffaele R D G <---Renzo Del Carria <---Renzo Montagna <---Repubblica Popolare Cinese <---Retorica <---Riforma sociale <---Rivoluzione liberale <---Roma dalla Croazia <---Romeo Pontoni <---S.I.D. <---S.I.M. <---S.M. <---Sabatino Rosselli <---Saggi sul Risorgimento <---Salvatore Spiridiozzi <---Santa Croce <---Scienze <---Scienze politiche <---Scuola Moderna <---Scuole Moderne <---Seconda Internazionale <---Sezione di Marsiglia <---Silvio Trentin <---Socialismo liberale <---Società Europea di Cultura <---Stato operaio <---Storia del Cristianesimo <---Studi del Banco di Sicilia <---Svalba-Vid <---T.D.C. <---Teresina T <---Terzo mondo <---Tommaso La Salandra <---Tranquillo T <---Tranquillo T D C <---Trasferitosi a Torino <---U.R.S.S. <---U.S.A. <---Ubaldo Moretti <---Unione nazionale <---Val de Gràce <---Vando Afdrovandi <---Vincenzo Cersosimo <---Vita di Carlo Rosselli <---Vito Casal <---Vittorio Emanuele <---Vittorio Ortore <---abbiano <---anticlericalismo <---anticolonialista <---antimilitarista <---antisocialiste <---ariana <---artigiano <---capitalismo <---colonialista <---colonialiste <---comuniste <---comunisti <---d'Italia <---dell'Associazione <---dell'Est <---disfattismo <---egiziano <---franchista <---gerarchismo <---giana <---giolittiani <---gordiani <---ideologia <---interventiste <---liberalismo <---liniana <---liste <---motociclisti <---mussoliniana <---mussoliniani <---nazionalismo <---nazismo <---nazista <---neocolonialismo <---neorealismo <---niano <---pangermanesimo <---patriottismo <---pietismi <---prussiane <---razzismo <---razzista <---sciovinismo <---soliniano <---tiana