→ modalità contesto
modalità contenuto
INVENTARICATALOGHIMULTIMEDIALIANALITICITHESAURIMULTI
guida generale
NEW! CERCA

Modal. in atto: INTERO CORPUS (AUTORIZZATO)disattiva filtro S.M.O.G+

ALBERO INVENTARIALE


ANTEPRIMA MULTIMEDIALI

Il segmento testuale gassisti è stato estratto automaticamente da un complesso algoritmo di KosmosDOC di tipo "autogeno", ossia sulla sola analisi dei segmenti testuali tra loro.
Nell'intera base dati, stimato come nome o segmento proprio è riscontrabile in 7Entità Multimediali, di cui in selezione 3 (Corpus autorizzato per utente: Spider generico. Modalità in atto filtro S.M.O.G.: INTERO CORPUS (AUTORIZZATO)FILTRO S.M.O.G+ passivo). Di seguito saranno mostrati i brani trascritti: da ciascun brano è possibile accedere all'oggetto integrale corrispondente. (provare ricerca full-text - campo «cerca» oppure campo «trascrizione» in ricerca avanzata - per eventuali ulteriori Entità Multimediali)


da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol V (R-S), p. 222

Brano: [...]ero società di credito immobiliare, interlocutrici privilegiate delle grandi banche nazionali e dei locali istituti di credito.

Il movimento operaio era quindi gracile, espressione di un immobilismo paraproduttivo, di un’economia di sussistenza. Nasceva e viveva provvisorio, avventuroso e animato da scomposte jacqueries, privo di tradizione. Dietro il fluttuante fronte operaio legato all’edilizia, stava una specie di seconda linea (vetturini, gassisti, scalpellini, marmisti, panettieri, pontaroli), una piccola vena capillare non partecipe del sistema arterioso nazionale. Le prime forme associative furono quindi stentate e faticose. Accanto all’opera di Osvaldo GnocchiViani, fondatore della Lega operaia delle arti e dei mestieri, Sezione romana del

l’Internazionale (1872), si formarono società di mutuo soccorso, leghe (la Società emancipatrice dei muratori e tipografi, del 1878; la Lega dei tranvieri, del 1889). La crescita era disordinata e mancava un disegno coerente.

L’associazionismo era a volte socialistico, di frequente repubbli[...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol V (R-S), p. 224

Brano: [...]nto dei rappresentanti sindacali, spesso superati nelle decisioni da tumultuose assemblee e violentemente contestati dalla base. Così le singole categorie, in genere gruppi di 300400 operai, trovarono capi spregiudicati e appoggio nei sindacalisti rivoluzionari, assertori dello sciopero « ad ogni costo ».

Scioperarono le tradizionali categorie romane: le operaie della manifattura tabacchi, i pontaroli, gli infermieri, i garzoni di scuderia, i gassisti, i vetturini (1903). Si organizzarono comitati di quartiere contro il rincaro degli alloggi. Scioperarono ancora vetturini, fornai e muratori (1904). Spesso, quando la mediazione del locale deputato socialista o repubblicano o radicale non sortiva effetto, nasceva un movimento indipendente dalle direttive della Camera del lavoro.

Testimonianze dei diversi atteggiamenti saranno i resoconti delle concitate assemblee di categoria svoltesi presso l'Unione socialista romana o alla Camera del lavoro (in via S. Stefano del Cacco, 26) o all’Orto Botanico, luogo deputato ai comizi in occasione dei [...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol V (R-S), p. 227

Brano: [...]accogliere parole d’ordine anticlericali, a coltivare il verbo repubblicano e quello anarchico. Nel grande sciopero generale di 36 ore (dal mezzogiorno del 14 alla mezzanotte del 15.10.1909) seguito all’uccisione dell’anarchico spagnolo Francisco Ferrer (v.), si ebbe a Roma la mobilitazione di 30.000 persone.

Il 1910 fu segnato da numerosi scioperi selvaggi. I ferrovieri non ascoltarono gli inviti alla calma di Bissolati, né vi si attennero i gassisti, la cui agitazione finì con licenziamenti in massa. Era la conseguenza dello scollamento fra le varie categorie e le troppo numerose rappresentanze sindacali.

Nel 1911 si giunse alla ricomposizione della frattura sindacale del 1907, con lo scioglimento della Lega generale del lavoro e il suo ritorno in seno alla Camera del lavoro, ma si trattava di un'operazione burocratica e verticistica. Alcune categorie (come i ferrovieri) contestarono infatti l’accordo, confermando quelle diffuse divergenze di fondo nei confronti della linea confederale, un fenomeno che diverrà abituale in futuro. Nel [...]


Grazie ad un complesso algoritmo ideato in anni di riflessione epistemologica, scientifica e tecnica, dal termine gassisti, nel sottoinsieme prescelto del corpus autorizzato è possible visualizzare il seguente gramma di relazioni strutturali (ma in ciroscrivibili corpora storicamente determinati: non ce ne voglia l'autore dell'edizione critica del CLG di Saussure se azzardiamo per lo strumento un orizzonte ad uso semantico verso uno storicismo μετ´ἐπιστήμης...). I termini sono ordinati secondo somma della distanza con il termine prescelto e secondo peculiarità del termine, diagnosticando una basilare mappa delle associazioni di idee (associazione di ciò che l'algoritmo isola come segmenti - fissi se frequenti - di sintagmi stimabili come nomi) di una data cultura (in questa sede intesa riduttivamente come corpus di testi storicamente determinabili); nei prossimi mesi saranno sviluppati strumenti di comparazione booleana di insiemi di corpora circoscrivibili; applicazioni sul complessivo linguaggio storico naturale saranno altresì possibili.
<---socialista <---socialisti <---Enrico Ferri <---Giuseppe Veraldi <---movimentismo <---riformisti <---sindacalisti <---socialismo <---Angiolo Cabrini <---Antonio Labriola <---Emilio N <---Ettore Gnoc <---Giordano Bruno in Campo <---Giovanni Fioritte <---Giovanni Parpagnoli <---Gnocchi-Viani <---Il comizio <---Il vecchio <---Lega operaia <---Leonida Bissolati <---Primo Maggio <---Santa Croce <---Santa Croce in Gerusalemme <---Settimana rossa <---Stefano del Cacco <---Tommaso Brignar <---U.S.I. <---Umberto I <---Vitaliano Rotellini <---associazionismo <---attivismo <---bakuniani <---blocchismo <---collaborazionista <---estremisti <---immobilismo <---internazionalista <---italiana <---marmisti <---massimalista <---propagandisti <---quietismo <---sindacalista <---socialiste <---soreliane <---spontaneismo <---tripolismo <---vandalismi