→ modalità contesto
modalità contenuto
INVENTARICATALOGHIMULTIMEDIALIANALITICITHESAURIMULTI
guida generale
NEW! CERCA

Modal. in atto: INTERO CORPUS (AUTORIZZATO)disattiva filtro S.M.O.G+

ALBERO INVENTARIALE


ANTEPRIMA MULTIMEDIALI

Il segmento testuale femministe è stato estratto automaticamente da un complesso algoritmo di KosmosDOC di tipo "autogeno", ossia sulla sola analisi dei segmenti testuali tra loro.
Nell'intera base dati, stimato come nome o segmento proprio è riscontrabile in 127Entità Multimediali, di cui in selezione 4 (Corpus autorizzato per utente: Spider generico. Modalità in atto filtro S.M.O.G.: INTERO CORPUS (AUTORIZZATO)FILTRO S.M.O.G+ passivo). Di seguito saranno mostrati i brani trascritti: da ciascun brano è possibile accedere all'oggetto integrale corrispondente. (provare ricerca full-text - campo «cerca» oppure campo «trascrizione» in ricerca avanzata - per eventuali ulteriori Entità Multimediali)


da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol I (A-C), p. 27

Brano: [...] loro temperamento istintivo ed effusivo, sembrano le più adatte ai libri di tal genere, dove l’esperienza di vita viene drammatizzata con una immediatezza e schiettezza di accenti singolare ». E ancora Emilio Cecchi, presentando il romanzo in una ristampa del 1950, nella sua introduzione cita un passo del Gargiulo, secondo il quale l'A. « poteva vantarsi di aver fatto a vantaggio del sesso più di quanto avevano fatto e andavano facendo tutte le femministe del mondo prese insieme ». Aggiunge il Cecchi, confrontando la scrittrice con personalità come la Serao e la Deledda: « Ora, con l’A., non si trattava più di un'autrice, d’una artista soltanto: si trattava anche di una rivendicatrice della parità femminile, d’una ribelle ».

Il libro più significativo della folta produzione in versi di S.A. è senza dubbio Selva d’amore, a cui andò nel 1948 il premio Versilia. Di vivo interesse rimangono le sue pagine di diario, notazioni intime sullo sfondo di anni di guerra 194044. Al teatro, l’A. ha dato il dramma poetico « Endimione » (1923) e l’ancora i[...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol III (H-M), p. 226

Brano: [...]a zarista, anche per aver incitato all’insurrezione armata nel suo libro La Finlandia e il socialismo (1906), dovette abbandonare i lavori del congresso ed espatriare.

In esilio

Stabilitasi a Berlino con il figlio, aderì al Partito socialdemocratico tedesco collaborando strettamente con Karl Liebknecht, Fiosa Luxemburg e Clara Zetkin. Nel 1909 pubblicò I fondamenti sociali della questione femminile, da lei definita « una polemica contro le femministe borghesi e contemporaneamente una specifica richiesta al partito di concedere la legalità al movimento delle donne operaie ». Nel 1913 pubblicò Società e maternità, uno studio sulla legislazione assistenziale per la maternità in Europa e Australia. In quegli anni contribuì anche a organizzare scioperi e proteste in Francia, Belgio, Svizzera, Svezia e Inghilterra.

Convinta internazionalista, dopo lo scoppio della Prima guerra mondiale passò in Svezia e poi in Norvegia per poter svolgere propaganda antimilitarista. Nel giugno del 1915 aderì ufficialmente al Partito bolscevico e iniziò una co[...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol V (R-S), p. 55

Brano: [...]lla scuola e continuò a lavorare presso l’“Ordine Nuovo”, anche con una rubrica di carattere internazionale

Nel redigere il resoconto di una Conferenza delle donne comuniste, il 6.4.1922 scriveva: « La questione femminile non è per noi soltanto una questione morale né si deve pensare di risolverla con l’affermazione o la dimostrazione che la donna non è inferiore all’uomo o con la richiesta di equiparazione dei due sessi, quale è intesa dalle femministe borghesi ».

Nell’ottobre 1922 venne inviata a Mosca, come delegata del P.C. d’I., al Congresso deH’Internazionale Comunista. A Mosca per la prima volta incontrò Lenin.

In un ricordo ancora stupito (perché lo aveva immaginato diverso), lo descriverà « sorridente e cordiale ».

Incontrò inoltre Clara Zetkin, Bucharin, Trotzkij, e ritrovò Gramsci, Terracini, Amadeo Bordiga.

Mentre era a Mosca giunse la notizia della “marcia su Roma” com

Camilla Ravera [al centro) con Alma Lex (moglie di Terracini), Alfonso Leonetti e Paimiro Togliatti ad Angera (Varese) nell'estate 1923



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol V (R-S), p. 326

Brano: [...]na (Venezia, 1955); La Resistenza nell'Anconetano e nel Piceno (Opere Nuove, 1962); Breve storia della Resistenza Italiana (Firenze, 1974).

Salvadori Lussu, Gioconda

Joyce Lussu. N. a Firenze 1*8.5.1912; scrittrice.

Di genitori marchigiani, figlia del conte Guglielmo Salvadori (v.) e di ascendenza inglese da parte materna, crebbe in un ambiente familiare ricco di tradizioni risorgimentali, di liberalismo progressista (delle sue antenate femministe farà un ironico e affettuoso ritratto in Le inglesi in Italia, Milano, 1970) e di cultura positivista mitteleuropea. Allorché, neH’aprile 1924, per sfug

326


Grazie ad un complesso algoritmo ideato in anni di riflessione epistemologica, scientifica e tecnica, dal termine femministe, nel sottoinsieme prescelto del corpus autorizzato è possible visualizzare il seguente gramma di relazioni strutturali (ma in ciroscrivibili corpora storicamente determinati: non ce ne voglia l'autore dell'edizione critica del CLG di Saussure se azzardiamo per lo strumento un orizzonte ad uso semantico verso uno storicismo μετ´ἐπιστήμης...). I termini sono ordinati secondo somma della distanza con il termine prescelto e secondo peculiarità del termine, diagnosticando una basilare mappa delle associazioni di idee (associazione di ciò che l'algoritmo isola come segmenti - fissi se frequenti - di sintagmi stimabili come nomi) di una data cultura (in questa sede intesa riduttivamente come corpus di testi storicamente determinabili); nei prossimi mesi saranno sviluppati strumenti di comparazione booleana di insiemi di corpora circoscrivibili; applicazioni sul complessivo linguaggio storico naturale saranno altresì possibili.
<---fascisti <---socialista <---Partito comunista <---Storia <---antifascisti <---comunista <---fascismo <---italiana <---italiane <---squadristi <---A.N.P.I. <---Aleksandra Michailovna Domonto <---Alessandria J <---Alexander Vassilievic <---Alfonso Leonetti <---Alla sera <---Alma Lex <---Antonio Gramsci <---Attilio Carena <---Bibliografia <---C.L.N. <---Camilla Ravera <---Col Gentile <---Diritto <---Economia politica <---Emilia Ferrerò <---Etica <---Filosofia <---Filosofia del diritto <---Filosofia morale <---Guglielmo Salvadori <---Heinrich Herkner <---Herbert Spencer <---Il Popolo <---Il pellegrino <---La Finlandia <---La questione femminile <---La vita <---Luigi Russo <---Nuova Antologia <---Ordine Nuovo <---P.C. <---Paimiro Togliatti <---Poetica <---Porto San Giorgio <---Rientrò in Italia <---Rina Faccio <---S.A. <---San Giorgio <---Santa Trinità <---Scienze <---Scienze economiche <---Scienze politiche <---Scienze sociali <---Storia della Resistenza <---Studiò a Firenze <---T.D.C. <---antifascista <---antimilitarista <---astigiana <---astigiani <---collaborazionisti <---comuniste <---d'Italia <---dell'Agro <---femminismo <---giellista <---giellisti <---internazionalista <---italiani <---liberalismo <---lirismo <---marchigiani <---nell'Anconetano <---positivista <---progressista <---propagandista <---romanticismo <---socialismo <---socialisti <---totalitarismo <---zarista