→ modalità contesto
modalità contenuto
INVENTARICATALOGHIMULTIMEDIALIANALITICITHESAURIMULTI
guida generale
NEW! CERCA

Modal. in atto: INTERO CORPUS (AUTORIZZATO)disattiva filtro S.M.O.G+

ALBERO INVENTARIALE


ANTEPRIMA MULTIMEDIALI

Il segmento testuale fascista è stato estratto automaticamente da un complesso algoritmo di KosmosDOC di tipo "autogeno", ossia sulla sola analisi dei segmenti testuali tra loro.
Nell'intera base dati, stimato come nome o segmento proprio è riscontrabile in 7998Entità Multimediali, di cui in selezione 2275 (Corpus autorizzato per utente: Spider generico. Modalità in atto filtro S.M.O.G.: INTERO CORPUS (AUTORIZZATO)FILTRO S.M.O.G+ passivo). Di seguito saranno mostrati i brani trascritti: da ciascun brano è possibile accedere all'oggetto integrale corrispondente. (provare ricerca full-text - campo «cerca» oppure campo «trascrizione» in ricerca avanzata - per eventuali ulteriori Entità Multimediali)


da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol II (D-G), p. 183

Brano: Eccidi in Italia

Emblemi e distintivi usati dagli squadristi durante il terrore fascista (192025)

Eccidi fascisti

Dal 1921, agli eccidi compiuti dalle forze « dell'ordine », si aggiunsero In misura sempre maggiore quelli perpetrati dai fascisti, spesso con l'appoggio diretto della polizia, dei carabinieri e dei Comandi militari. Nell’impossibilità di elencare tutti gli innumerevoli casi che portarono la morte a centinaia di antifascisti in ogni regione d'Italia (si veda la voce Caduti deli’antifascismo), si ricorderanno i più gravi.

1921

25 febbraio: a Terranova Sappo Minulio (Reggio Calabria), durante una manifestazione popolare davanti al Comune, uccisi

o feriti [...]

[...]ucciso l'anarchico Ulivi ero.

7 marzo: ad Andria (Bari), in un conflitto tra fascisti e operai, ucciso Antonio Franzoso; a Casale Monferrato, in seguito ad aggressioni fasciste, numerosi feriti da entrambe le parti e uccisi 2 lavoratori (Costantino Broglio, Luigi Scaroglio).

9 marzo: a Pieve di Cento (Bologna), in un conflitto tra fascisti e lavoratori, 1 uccisa [Angiolina Toni) e 3 feriti.

21 marzo: a Milano, in seguito all’aggressione fascista appoggiata dalle guardie regie, nel corso di una manifestazione per le 5 giornate, morti e feriti da entrambe le parti. Ad Arcola (La Spezia), ucciso dai carabinieri l’anarchico Dante Carnesecchi.

28 marzo: ad Alessandria, nel corso di un'aggressione fascista appoggiata da carabinieri contro un gruppo di operai, 3 lavoratori uccisi [Ernesto Coscia, Giuseppe Pessino, Vittorio Martini).

29 marzo: a Carmignano (Firenze), durante una manifestazione per la vittoria elettorale,

2 lavoratori [Bertini, Bucci) uccisi dai fascisti.

4 aprile: a Ferrara, in un conflitto tra fa

scisti e giovani socialisti, 1 lavoratore ucciso (il giovane Zechi).

13 aprile: a Pisa, ucciso dai fascisti l'insegnante socialista Carlo Cammeo.

14 aprile: a Ragusa, durante un comizio popolare, 3 cittadini uccisi dai fascisti e

50 feriti.

18 aprile: a Firenze, [...]

[...]18 aprile: a Firenze, in un conflitto con i fascisti, 3 lavoratori uccisi [Tolemaide Cimino, Bruno Palle, Rossi).

19 aprile: ad Arezzo, 2 operai [Milani, Martini) uccisi dai fascisti.

20 aprile: a Parma, in un conflitto tra operai e fascisti, 1 lavoratore ucciso [Paolo Strina).

21 aprile: a Orta Nova (Foggia), in un conflitto con i fascisti, 6 lavoratori uccisi e numerosi feriti da ambo le parti.

22 aprile: a Pavia, in un’aggressione fascista contro un gruppo di lavoratori, 1 ucciso (lo studente comunista Ferruccio Ghinaglia) e 4 feriti gravi [Carlo Aguzzi, Enrico Garreta, Aldo Raggrada, Didimo Scaglioni).

1 maggio: a Cavriago (Reggio Emilia), in un conflitto con i carabinieri, 2 anarchici uccisi [Andrea Boriili, Primo Franceschetti).

8 maggio: a Castelvetrano (Palermo), 10 uccisi e 50 feriti.

13 maggio: a Torino, in un conflitto con i fascisti, 1 socialista ucciso e 3 feriti. A Favaro (Biella), ucciso nella sua casa il consigliere provinciale socialista Eriberto Ramella Germanin.

16 maggio: a Cerignola (Bari), durante[...]

[...]i).

1 maggio: a Cavriago (Reggio Emilia), in un conflitto con i carabinieri, 2 anarchici uccisi [Andrea Boriili, Primo Franceschetti).

8 maggio: a Castelvetrano (Palermo), 10 uccisi e 50 feriti.

13 maggio: a Torino, in un conflitto con i fascisti, 1 socialista ucciso e 3 feriti. A Favaro (Biella), ucciso nella sua casa il consigliere provinciale socialista Eriberto Ramella Germanin.

16 maggio: a Cerignola (Bari), durante un’invasione fascista dei seggi elettorali, 9 elettori socialisti uccisi e numerosi feriti.

17 maggio: a La Spezia, 2 lavoratori uccisi dai carabinieri e 13 feriti. A Milano, durante una manifestazione, 1 operaio ucciso dalle guardie ‘ regie [Sebastiano Pistillo). A Vicenza, in un’aggressione fascista contro un corteo di lavoratori dopo le elezioni, 2 uccisi (tra cui Raffaele Sbragia) e altri gravemente feriti. A Firenze, in un'aggressione fascista dopo la vittoria elettorale socialista, 2 lavoratori uccisi [Adamo Porri, Giuseppe Morosini) e altri gravemente feriti.

20 maggio: a Civitavecchia (Roma), durante

il tentativo dei fascisti di incendiare la Camera del lavoro, 2 uccisi [Umberto Urbani, Pietro Tartaglia) e numerosi feriti dalle

due parti. A Chiusi (Siena), in un conflitto,

3 lavoratori uccisi.

21 maggio: a Foligno (Perugia), 1 lavoratore [Augusto Bolletta) ucciso dai fascisti. A Parma, nell'aggressione fascista a un gruppo di operai, uccisa Angela MarteQani e gravemente ferito Luigi Galliani. A Perugia, nell’aggre[...]

[...]ta, 2 lavoratori uccisi [Adamo Porri, Giuseppe Morosini) e altri gravemente feriti.

20 maggio: a Civitavecchia (Roma), durante

il tentativo dei fascisti di incendiare la Camera del lavoro, 2 uccisi [Umberto Urbani, Pietro Tartaglia) e numerosi feriti dalle

due parti. A Chiusi (Siena), in un conflitto,

3 lavoratori uccisi.

21 maggio: a Foligno (Perugia), 1 lavoratore [Augusto Bolletta) ucciso dai fascisti. A Parma, nell'aggressione fascista a un gruppo di operai, uccisa Angela MarteQani e gravemente ferito Luigi Galliani. A Perugia, nell’aggressione fascista agli elettori socialisti, 1 ucciso [Guglielmo Rotini).

25 maggio: a Parma, nell'aggressione fascista a un gruppo di operai, 1 ucciso [Antonio Masseri) e 1 ferito grave (il quattordicenne Aldo Ghiretti).

27 maggio: a Barletta, in un conflitto con i fascisti, morti e feriti non accertati.

31 maggio: a Conversano (Bari), 2 uccisi dai fascisti e altri feriti.

31 maggio: a Trevignano (Treviso), numerosi feriti, alcuni mortalmente, a opera di fascisti.

I giugno: a Modica (Ragusa), in un conflitto con i fascisti, 5 antifascisti uccisi e altri ferjti.

3 giugno: a Carrara, ucciso dai fascisti il mutilato di guerra Renato Lazzeri.

7 giugno: a Fiorenzuola d'Arda (Piacenza), nell’aggre[...]

[...]ti, morti e feriti non accertati.

31 maggio: a Conversano (Bari), 2 uccisi dai fascisti e altri feriti.

31 maggio: a Trevignano (Treviso), numerosi feriti, alcuni mortalmente, a opera di fascisti.

I giugno: a Modica (Ragusa), in un conflitto con i fascisti, 5 antifascisti uccisi e altri ferjti.

3 giugno: a Carrara, ucciso dai fascisti il mutilato di guerra Renato Lazzeri.

7 giugno: a Fiorenzuola d'Arda (Piacenza), nell’aggressione fascista in un’osteria. 1 ucciso (il socialista Carlo Molinari).

10 giugno: a Milano, ucciso dai fascisti il socialista Luigi Gadda.

II giugno: ad Arezzo, in un’aggressione fascista, 3 uccisi [Guido Chiccaglini, Bruciamacchia, Tosti) e 2 feriti [Giorgi, Grifoni).

12 giugno: a Milano, nell’aggressione di un gruppo di fascisti, 1 ucciso [Romeo Cozzi), e 1 ferito grave [Ettore Grotti).

13 giugno: a Vep&zia, nell'invasione fascista di un circolo operaio, 1 ucciso [Vannini) e alcuni feriti gravi.

14 giugno: a Sàrzana (La Spezia), in un’aggressione fascista, 1 ucciso [Luigi Gastardel li) e alcuni feriti.

14 giugno: a Minervino Murgé (Bari), in un’aggressione fascista, 1 ucciso (il contadino Pantone) e alcuni feriti.

19 giugno: a Crema, in un’aggressione fascista, 1 ucciso [Ettore Sale) e 2 feriti gravi [Davide Bergamaschi, Battista Bianchi).

22 giugno: a Sermide (Mantova), in seguito a un'aggressione fascista, 1 ucciso [Mario Bertelli).

27 giugno: a Roma, ucciso dai fascisti Pietro Confetti; a Grosseto, ucciso Giuseppe Savelli; a Scicli (Ragusa), ucciso Angelo Ficili.

28 giugno: a Ossagó (Milano), in seguito a un'aggressione di fascisti e forza pubblica contro lavoratori in lotta, 2 uccisi [Carlo Chinassi, Attilio Achintì) e 5 feriti gravi [Emilio Donelli, Giovanni Vidola, Ernesto Mombelli, Domenico Uggì, Antonio Lanelotti).

5 luglio: a Selvanizza (Parma), in un conflitto tra scioperanti e forza pubblica, 1 ucciso [Cozzolino) e 15 feriti gravi. A Sestri Levante (Genova), nell’attacco fasc[...]

[...]ciso Angelo Ficili.

28 giugno: a Ossagó (Milano), in seguito a un'aggressione di fascisti e forza pubblica contro lavoratori in lotta, 2 uccisi [Carlo Chinassi, Attilio Achintì) e 5 feriti gravi [Emilio Donelli, Giovanni Vidola, Ernesto Mombelli, Domenico Uggì, Antonio Lanelotti).

5 luglio: a Selvanizza (Parma), in un conflitto tra scioperanti e forza pubblica, 1 ucciso [Cozzolino) e 15 feriti gravi. A Sestri Levante (Genova), nell’attacco fascista contro la Camera del lavoro, 30 feriti più o meno gravi dalle due parti.

11 luglio: a Viterbo, in seguito a spedizione punitiva fascista, 1 ucciso (il contadino Tommaso Pesci) e altri gravemente feriti.

12 luglio: a Pallanza (Novara), 2 lavoratori [Giulio Bariatti, Amedeo Bottini) uccisi dai fascisti.

13 luglio: a Torino, in seguito ad aggressione fascista aH’interno di un circolo, 2 comunisti uccisi [Giuseppe Migliaretti, Isidorq Proverà) e 1 gravemente ferito [Attir Ho Àbbo).

18 luglio: a Lodi (Milano), in seguito ad



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol IV (N-Q), p. 76

Brano: Neocolonialismo

per affrontare i problemi dei Paesi in via di sviluppo è quello di non fare proprio niente. Un miliardo di uomini in quei paesi vive a livelli di sussistenza, livelli ai quali la vita è peggiore della morte. Perché allora dovremmo sforzarci di tenerli in vita? » (Da VUnìtà del 13.11.1980).

E. Ni.

Neofascismo

L'analisi del fenomeno neofascista (la sua immediata insorgenza nel dopoguerra e l’ininterrotto svolgersi dal 1945 a oggi) non può prescindere dalla constatazione che alla fine della Seconda guerra mondiale il maggior apparato di potere rimasto pressoché integro in Italia (a parte la Chiesa) era lo Stato fascista, costituito dalla burocrazia della pubblica amministrazione, dagli alti Comandi delle Forze Armate, da magistratura, polizia e carabinieri, sistema fiscale e tributario, sistema scolastico e universitario, industria facente capo aln.’R.I. (v.), sistema creditizio pubblico, istituti previdenziali, ecc.. Tutte queste strutture e forze, rimaste in funzione nei 20 mesi di occupazione tedesca, durante i quali avevano in gran parte colla' borato con gli occupanti, ancorché scosse e screditate vennero assunte nel nuovo Stato « nato dalla Resistenza » con le loro articolazioni centrali e periferiche,[...]

[...]niversitario, industria facente capo aln.’R.I. (v.), sistema creditizio pubblico, istituti previdenziali, ecc.. Tutte queste strutture e forze, rimaste in funzione nei 20 mesi di occupazione tedesca, durante i quali avevano in gran parte colla' borato con gli occupanti, ancorché scosse e screditate vennero assunte nel nuovo Stato « nato dalla Resistenza » con le loro articolazioni centrali e periferiche, l’atteggiamento loro inculcato dal regime fascista nei confronti della popolazione. Rimase in piedi anche gran parte della legislazione del fascismo, tra cui il Testo Unico delle leggi di pubblica sicurezza (« monumento della legislazione fascista»), per molti aspetti vigente tutt’oggi.

A questo riguardo è il caso di ricordare che la Costituzione della Repubblica, varata nel 1946 ed entrata in vigore nel 1948, venne sistematicamente elusa nei suoi concreti contenuti dalla magistratura italiana. Prima che nel 1956 cominciasse a funzionare la Corte Costituzionale, con il compito di giudicare la incompatibilità delle sopravvissute leggi fasciste con il nuovo assetto deliberato dalla Costituente, la legislazione fascista continuò a imperare nel campo della « pubblica sicurezza », quindi nelle aule di giustizia. Ciò accadde, come spiega [...]

[...]gente tutt’oggi.

A questo riguardo è il caso di ricordare che la Costituzione della Repubblica, varata nel 1946 ed entrata in vigore nel 1948, venne sistematicamente elusa nei suoi concreti contenuti dalla magistratura italiana. Prima che nel 1956 cominciasse a funzionare la Corte Costituzionale, con il compito di giudicare la incompatibilità delle sopravvissute leggi fasciste con il nuovo assetto deliberato dalla Costituente, la legislazione fascista continuò a imperare nel campo della « pubblica sicurezza », quindi nelle aule di giustizia. Ciò accadde, come spiega il Presidente della Corte Costituzionale Leonetto Amadei, perché « le funzioni della costituenda Corte erano [...] provvisoriamente affidate alla Cassazione e questa, dando prova di un 'sano e costruttivo' istinto di conservazione (né poteva essere altrimenti, tenuto conto della provenienza culturale di quei magistrati, nati alla giustizia, per la massima parte, in pieno clima fascista), aveva cominciato a notomizzare la Carta Costituzionale con gli affilatissimi bisturi del te[...]

[...]sicurezza », quindi nelle aule di giustizia. Ciò accadde, come spiega il Presidente della Corte Costituzionale Leonetto Amadei, perché « le funzioni della costituenda Corte erano [...] provvisoriamente affidate alla Cassazione e questa, dando prova di un 'sano e costruttivo' istinto di conservazione (né poteva essere altrimenti, tenuto conto della provenienza culturale di quei magistrati, nati alla giustizia, per la massima parte, in pieno clima fascista), aveva cominciato a notomizzare la Carta Costituzionale con gli affilatissimi bisturi del tecnicismo co

siddetto 'al di sopra delle parti’ [...] con l'unico risultato, che era poi quello voluto dai gattopardi politici dell'epoca, di svuotarla di qualsiasi contenuto concreto ». La conseguenza di tale procedura era che « la Corte Costituzionale, nata per garantire il rispetto della Costituzione da parte di tutte le leggi dello Stato, non avrebbe mai potuto prendere in esame la legislazione fascista ». (Cfr. Leonetto Amadei, Dalla prima sentenza una vittoria per gli ideali dell’antifascismo,[...]

[...]tuzionale con gli affilatissimi bisturi del tecnicismo co

siddetto 'al di sopra delle parti’ [...] con l'unico risultato, che era poi quello voluto dai gattopardi politici dell'epoca, di svuotarla di qualsiasi contenuto concreto ». La conseguenza di tale procedura era che « la Corte Costituzionale, nata per garantire il rispetto della Costituzione da parte di tutte le leggi dello Stato, non avrebbe mai potuto prendere in esame la legislazione fascista ». (Cfr. Leonetto Amadei, Dalla prima sentenza una vittoria per gli ideali dell’antifascismo, in « Il Corriere della Sera» del 23.4.1981).

Solo nel corso degli anni successivi al 1956 e via via che allo Stato fascista veniva sostituendosi l’odierno Stato industriale, questa situazione potè essere parzialmente modificata, ma per certi aspetti anche peggiorata: per esempio, a partire dal 1974, le « Leggi speciali antiterrorismo » hanno notevolmente ristretto l’area di libertà dei cittadini italiani e la loro personalità giuridica nei confronti del potere statale rispetto alla stessa legislazione fascista.

Osservazioni dello stesso tipo si potrebbero fare sul piano più direttamente economico: nonostante l’imponente sviluppo del movimento operaio e delle sue organizzazioni sindacali, gli interventi pubblici a beneficio della grande industria privata che il fascismo aveva iniziato con l’I.R.I. sono continuati nel secondo dopoguerra e si sono sviluppati in molteplici altre forme, beneficando il grande capitale in misura da questi mai raggiunta negli anni del fascismo. In tale campo, più che di semplice « continuità » dello Stato fascista, sarebbe il caso di parlare di un vigoroso sviluppo dell[...]

[...]nomico: nonostante l’imponente sviluppo del movimento operaio e delle sue organizzazioni sindacali, gli interventi pubblici a beneficio della grande industria privata che il fascismo aveva iniziato con l’I.R.I. sono continuati nel secondo dopoguerra e si sono sviluppati in molteplici altre forme, beneficando il grande capitale in misura da questi mai raggiunta negli anni del fascismo. In tale campo, più che di semplice « continuità » dello Stato fascista, sarebbe il caso di parlare di un vigoroso sviluppo della politica economica varata durante il regime mussoliniano per favorire, a spese della mano pubblica (cioè dei contribuenti italiani), la grande proprietà industriale privata.

Dallo Stato fascista allo Stato industriale

La commedia dell’epurazione (v.) non introdusse nessun cambiamento di rilievo nell’apparato statale. Ancora nel 1960, su 64 prefetti di prima classe in servizio, 62 erano stati funzionari del ministero degli Interni fascista e, anche se non portavano più la camicia nera, erano quadri selezionati e addestrati secondo i metodi fascisti. Analoga situazione si aveva per gli altri 64 prefetti della Repubblica. Su 241 viceprefetti, tutti indistintamente facevano parte dellamministrazione dello Stato negli anni del fascismo. Su 135 questori, 120 avevano fatto parte della polizia fascista, mentre

gli altri 15 erano entrati nei ranghi della polizia prima del fascismo e vi erano rimasti per tutto il periodo della dittatura. Su 139 vicequestori, tutti indistintamente erano entrati in servizio durante il fascismo e, tra questi, soltanto 5 risultavano aver in qualche modo contribuito alla Guerra di liberazione collaborando con la Resistenza. Molti di questi funzionari erano stati non solo dei « fedeli servitori » dello Stato fascista ma si erano distinti in ruoli di particolare odiosità, per esempio come direttori delle carceri fasciste e dei campi di deportazione nelle isole. Emblematico il caso del dottor MarceJlo Guida, già direttore della colonia di confino di Ventotene e diventato, negli anni Settanta, addirittura questore di Milano.

La sopravvivenza deH'apparato del

lo Stato fascista era dovuta al fatto che, alla fine della guerra, esso ispirava fiducia alle forze di occupazione alleate. Anche se politicamente screditato, la sua ventennale esperienza nel gestire la società italiana con piglio autoritario lo rendeva strumento idoneo nelle mani dei nuovi padroni statunitensi e il fatto che fosse inviso a gran parte dell’opinione pubblica antifascista costituiva per il governo degli Stati Uniti una garanzia di subordinazione. Fu responsabilità comune ai gruppi dirigenti dei partiti di sinistra accettare questa situazione e non impegnarsi a fondo per modificarla (come si sarebbe dovuto e forse potuto), ma cercare piuttosto di adeguarsi a essa, pur valutandone le pericolose conseguenze.

D’altra parte, questo atteggiamento della sinistra non derivava soltanto da miopia politica. Esso fu jl frutto di una particolare valutazione della natura e del ruolo dello Stato costruito dal fascismo. Questo veniva visto solo come strumento repressivo de[...]

[...]a di organizzazione capitalistica della produzione a livello nazionale, ossia come organizzazione di tipo « militare » dello sfruttamento di tutte le risorse umane e materiali del paese. Quella incompleta definizione lasciava spazio all illusione (nella ipotesi migliore) che bastasse trasformare il regime da dittatoriale a costituzionale, per dare avvio a un processo di graduali riforme strutturali. In realtà, accettare la permanenza dello Stato fascista costituiva palese contraddizione della repubblica che si qualificava antifascista e significava rinunciare

76



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol IV (N-Q), p. 453

Brano: Amendola) e con una fama di intransigente « antiborghese ». A Scorza venne affiancato come vicesegretario il notabile siciliano Alfredo Cuoco, rimasto in ombra fin dai primi anni del movimento,

Con l’approssimarsi della sconfitta, il motivo del « ritorno alle origini » era evidente in questo come negli altri affannosi provvedimenti del governo fascista nelle settimane che precedettero lo sbarco angloamericano in Sicilia. I primi proclami di Scorza sembrarono conformarsi a questo ruolo, con slogan populisti e appelli alla resistenza più strenua. Peraltro, il comportamento di Scorza e di tutto il gruppo dirigente del P.N.F. fu assolutamente passivo nel corso della crisi di palazzo che rovesciò Mussolini. Il 25.7,1943 Scorza votò contro l’O.d.g. Grandi, ma fece poi atto di sottomissione al nuovo governo Badoglio, adoperandosi per evitare reazioni dai settori più fanatici del P.N.F,.

Due giorni dopo, scriveva a Badoglio di considerare « esau[...]

[...]io di considerare « esaurito il compito di persuasione e disciplina tra i fascisti » impostogli dalla sua coscienza e di restare in attesa delle decisioni del governo circa il futuro del partito.

Il P.N.F. fu sciolto dal nuovo governo, ma prima ancora della decisione formale le sue sedi furono messe a soqquadro e i suoi simboli furono rovesciati dall’indignazione popolare. Così, ingloriosamente, si concludeva la parabola del Partito nazionale fascista. La sua riesumazione sotto il governo di Salò e sotto etichetta « repubblicana » avrebbe obbedito infatti a una logica completamente diversa, configurandosi più come embrione di un neofascismo minoritario e subalterno nella società italiana che come prosecuzione di un’esperienza, quella di partito di massa della borghesia italiana, ormai estinta nella sua veste fascista (v. Partito fascista repubblicano). Si veda anche la voce Fascismo.

Nota bibliografica

Come abbiamo già accennato, manca uno studio serio e approfondito dedicato esplicitamente alla storia del Partito fascista.

È opera giornalistica brillante ma superficiale la Storia del P.N.F. di A. Gambino (Milano, Sugar, 1962), mentre svolge considerazioni dal carattere prevalentemente politologico e su fonti all’epoca limitate D. Germino, The Italian Fascist Party in Power: a Study in Totalitarian Rule, Minneapolis, Univ. of Minnesota Press, 1959.

È necessario ricorrere dunque ad opere generali sul periodo fascista e, fra queste, a quelle che dedicano maggiore attenzione al nostro argomento specifico. Si vedano

Partito politico

Effige bronzea di Mussolini abbattuta da dimostranti romani all’indomani del 25.7. 1943

ad esempio E. Ragionieri, La storia politica e sociale, in Storia d'Italia, voi. IV. Dall’Unità a oggi, tomo 3°, Torino, Einaudi, 1976; G. Candeloro, Storia dell’Italia moderna, voi. IX, Il fascismo e le sue guerre (19221939), Milano, Feltrinelli, 1981; E. Santarelli, Storia del movimento e del regime fascista, 2 voli., Roma, Editori Riuniti, 1967 (più volte ristampato in seguito dall[...]

[...]o argomento specifico. Si vedano

Partito politico

Effige bronzea di Mussolini abbattuta da dimostranti romani all’indomani del 25.7. 1943

ad esempio E. Ragionieri, La storia politica e sociale, in Storia d'Italia, voi. IV. Dall’Unità a oggi, tomo 3°, Torino, Einaudi, 1976; G. Candeloro, Storia dell’Italia moderna, voi. IX, Il fascismo e le sue guerre (19221939), Milano, Feltrinelli, 1981; E. Santarelli, Storia del movimento e del regime fascista, 2 voli., Roma, Editori Riuniti, 1967 (più volte ristampato in seguito dalla stessa casa editrice sotto il titolo Storia del fascismo, in 3 voli.); L. SalvatorelliG. Mira, Storia d’Italia nel periodo fascista, Torino, edizione Einaudi, 1964; D, Veneruso, L’Italia fascista (19221945), Bologna, Il Mulino, 1981. In questi testi e in particolare nel volume di Candeloro che è il più aggiornato ed organico dal punto di vista bibliografico, il lettore potrà trovare rinvìi ad altri testi della stessa natura che qui per brevità non citiamo. Dal punto di vista storico e teorico è fondamentale P. Togliatti, Lezioni sul fascismo, pref. di E. Ragionieri, Roma, Editori Riuniti, 1970.

Fra gli altri testi di uomini politici, testimoni e analisti del fenomeno fascista, si vedano soprattutto A. Gramsci, Sul fascismo, a cura di E. Santarelli, Roma, Editori Riuniti, 1974; P. G[...]

[...]981. In questi testi e in particolare nel volume di Candeloro che è il più aggiornato ed organico dal punto di vista bibliografico, il lettore potrà trovare rinvìi ad altri testi della stessa natura che qui per brevità non citiamo. Dal punto di vista storico e teorico è fondamentale P. Togliatti, Lezioni sul fascismo, pref. di E. Ragionieri, Roma, Editori Riuniti, 1970.

Fra gli altri testi di uomini politici, testimoni e analisti del fenomeno fascista, si vedano soprattutto A. Gramsci, Sul fascismo, a cura di E. Santarelli, Roma, Editori Riuniti, 1974; P. Gobetti, La rivoluzione liberale. Saggio sulla lotta politica in Italia, Torino, Einaudi, 1964; G. Dorso, La rivoluzione meridionale, Torino, Einaudi, 1955; J.C. Mariategui, Lettere dall'Italia e altri scritti, a cura di I, Delogu, Roma, Editori Riuniti, 1973; e, infine, l’opera più « storica » fra queste: A. Tasca. Nascita e avvento del fascismo, Firenze, La Nuova Italia, 1950.

La maggior parte delle opere citate si occupa prevalentemente del periodo iniziale del fenomeno fascista; se[...]

[...]e. Saggio sulla lotta politica in Italia, Torino, Einaudi, 1964; G. Dorso, La rivoluzione meridionale, Torino, Einaudi, 1955; J.C. Mariategui, Lettere dall'Italia e altri scritti, a cura di I, Delogu, Roma, Editori Riuniti, 1973; e, infine, l’opera più « storica » fra queste: A. Tasca. Nascita e avvento del fascismo, Firenze, La Nuova Italia, 1950.

La maggior parte delle opere citate si occupa prevalentemente del periodo iniziale del fenomeno fascista; sempre relativamente a questo perìodo l'opera storiografica indubbiamente più compiuta e matura è da considerarsi, per quanto riguarda la storia del P.N.F., il libro di A. Lyttelton, La conquista del potere. Il fascismo dal 1919 al 1929, Bari, Laterza, 1974.

Particolarmente ricche di documentazione sono al riguardo le opere di A. Aquarone, L'organizzazione dello Stato totalitario, Torino, Einaudi, 1965, e i molti volumi di R. De Felice dedicati alla biografia di Mussolini (in particolare i quattro tomi che coprono gli anni dal 1921 al 1940, pubblicati da Einaudi fra il 1966 e iJ 1981).
[...]

[...]'organizzazione dello Stato totalitario, Torino, Einaudi, 1965, e i molti volumi di R. De Felice dedicati alla biografia di Mussolini (in particolare i quattro tomi che coprono gli anni dal 1921 al 1940, pubblicati da Einaudi fra il 1966 e iJ 1981).

Mancano quegli studi di carattere locale che sarebbero necessari per la comprensione della vita e dell’articolazione concreta del P.N.F.; ma si vedano, per la Toscana,

E. Ragionieri, Il partito fascista (Appunti per una ricerca), in AA.VV., La Toscana nel regime fascista (19221939), voi. I, Firenze, Olschki, 1978: alla Prefazione di quest'ultimo libro si rinvia per un'ampia panoramica sugli studi di carattere locale che abbiano qualche attinenza col nostro tema. Fra gli studi più recenti, cfr. M. Zangarini, La composizione sociale della classe dirigente nel regime fascista. Il caso di Verona, « Italia contemporanea », a.XXX, n. 132, pp.2747.

Uno studio molto limitato nella periodizzazione, ma stimolante sul piano metodologico e che meriterebbe di venir ripreso su scala più ampia, è quello di J. Petersen, Elettorato e base sociale del fascismo italiano negli anni venti, « Studi storici », a.XVI, 1975, n. 3 pp. 627669.

Per quanto riguarda gli organismi collaterali del P.N.F., sono numerosi e di valore diseguale gli studi locali sul sindacato, per i quali cfr. i repertori bibliografici già citati. Fra gli studi complessivi su altri organismi, cfr, il saggio [...]

[...]Per quanto riguarda gli organismi collaterali del P.N.F., sono numerosi e di valore diseguale gli studi locali sul sindacato, per i quali cfr. i repertori bibliografici già citati. Fra gli studi complessivi su altri organismi, cfr, il saggio di E. Val Ieri, Dal partito armato al regime totalitario: la Milizia, « Italia contemporanea », a.XXXII, n. 141, pp.3160, e soprattutto l’ottimo libro di V. De Grazia, Consenso e cultura di massa nell’Italia fascista. L’organizzazione del Dopolavoro, Bari, Laterza.

Infine, va ricordato che sono numerosi e spesso di carattere superficiale i ritratti o i bozzetti dedicati a esponenti di spicco del P.N.F.. Nel volume di G. Nozzoli, I ras del regime. Gli uomini che disfecero gli italiani, Milano, Bompiani, 1972, si trovano ritratti di Bianchi, Giunta, Turati, Arpinati, Starace, Muti, Farinacci ed altri.

A Farinacci sono state dedicate ben due biografie: U. Alfassio GrimaldiG. Bozzetti, Farinacci il più fascista, Milano, Bompiani 1972; e H. Fornari, La suocera del regime, Milano, Mondadori, 1972.

Nel [...]

[...].

Infine, va ricordato che sono numerosi e spesso di carattere superficiale i ritratti o i bozzetti dedicati a esponenti di spicco del P.N.F.. Nel volume di G. Nozzoli, I ras del regime. Gli uomini che disfecero gli italiani, Milano, Bompiani, 1972, si trovano ritratti di Bianchi, Giunta, Turati, Arpinati, Starace, Muti, Farinacci ed altri.

A Farinacci sono state dedicate ben due biografie: U. Alfassio GrimaldiG. Bozzetti, Farinacci il più fascista, Milano, Bompiani 1972; e H. Fornari, La suocera del regime, Milano, Mondadori, 1972.

Nel complesso sono molto più seri e approfonditi alcuni ritratti contenuti in AA. VV., Uomini e volti del fascismo, a cura di

F. Cordova, Roma, Bulzoni 1980, tra i quali segnaliamo: M. Fatica, Michele Bianchi; S. Setta, Achille Starace; Ph. Morgan, Augusto Turati e, infine, le interessanti conclusioni di S.J. Woolf su II fascismo e i suoi gerarchi.

Su Starace è uscita recentemente anche una vera e propria « biografia » (di A. Spinosa, Milano, Rizzoli, 1981).

Infine, va ricordato che due ex segret[...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol I (A-C), p. 734

Brano: [...]ll’insegnamento superiore. In ogni caso, di fronte alla tirannide, ciò che contava più di tutto non era il fatto di prestare o non prestare giuramento, ma di partecipare in qualche modo alla lotta: e al di là della dignitosa protesta individuale, solo sul terreno della lotta politica, nelle condizioni cospirative imposte dalla dittatura trionfante, era possibile anche per gli intellettuali operare concretamente per scalzare e abbattere il regime fascista. Di fatto non vi erano altre scelte, e prima o poi dovevano cadere tutte le risorgenti illusioni di riuscire a mantenere una cultura libera in 'un paese asservito.

Al fiorire e al decadere di tali illusioni sono legate le più significative polemiche letterarie del ventennio, e la vita stessa delle più impegnate riviste letterarie, a cominciare dalla più nota, la fiorentina Soiaria (v.), pubblicata dal 1925 al 1934. Altre polemiche (come quella, ad esempio, di Strapaese contro Stracittà) si svolgevano inizialmente all'interno del campo fascista, in nome di ùn fascismo bene inteso, « puro » [...]

[...]ni di riuscire a mantenere una cultura libera in 'un paese asservito.

Al fiorire e al decadere di tali illusioni sono legate le più significative polemiche letterarie del ventennio, e la vita stessa delle più impegnate riviste letterarie, a cominciare dalla più nota, la fiorentina Soiaria (v.), pubblicata dal 1925 al 1934. Altre polemiche (come quella, ad esempio, di Strapaese contro Stracittà) si svolgevano inizialmente all'interno del campo fascista, in nome di ùn fascismo bene inteso, « puro » e « rivoluzionario », contro un fascismo corrotto e imborghesito; ma poiché era difficile scandalizzarsi troppo a lungo per l’acqua bagnata, queste risorse della fronda erano destinate ben presto ad esaurirsi, e chi non era risucchiato verso le acque tranquille dell’accademismo fascista era risospinto inevitabilmente su posizioni meno equivoche di dissidenza. Prima tuttavia che l’aggressione fascista all'Etiopia, la guerra di Spagna, le discriminazioni razziali, e infine lo scoppio della seconda guerra mondiale, rompendo un precario equilibrio, costringessero gli intellettuali italiani a quelle scelte definitive a cui nessuno avrebbe avuto la possibilità di sottrarsi, le più diverse e rinnovate forme di fronda servivano ad assicurare un'apparenza di vitalità e di movimento a una cultura che di fatto rimaneva ferma o si dibatteva in ginocchio. Nella falsa

dialettica di fronda e Accademia, la funzione della prima era per il regime non meno utile di quella della seconda; oltre ad essere, [...]

[...]are, con le poche virtù, tutti i vizi e le debolezze della tradizione culturale italiana.

I fermenti giovanili

Al fenomeno della fronda, ma con caratteristiche per molti aspetti diverse, appare legato il diffondersi deH’antifascismo tra le nuove generazioni di intellettuali che si venivano formando « all’ombra del Littorio ». Nonostante il poderoso sforzo di inquadramento organizzativo e di demagogico indottrinamento, la cosiddetta cultura fascista non riuscì mai ad aver una stabile presa tra i giovani. Essendo esente da qualsiasi corresponsabilità per l’avvento della dittatura fascista, la gioventù che si era formata dopo tale avvento era priva di quelle inibizioni e di quei pregiudizi che impacciavano l’azione del vecchio antifascismo. Più esposta alla seduzione della propaganda ufficiale, non avendo conosciuto altre esperienze politiche, la gioventù era però più pronta a demistificarla e a respingerla, appena riusciva a sfuggire al controllo ideologico del regime, e a passare quindi all’azione antifascista (v. Antifascismo giovanile e studentesco). I processidi maturazione e di radicalizzazione politica diventavano quindi tra i giovani più rapidi.

Mentre molti tra le precedenti generazioni, che erano diventati antifascisti intorno al 1925 dopo aver simpatizzato a suo tempo con il fascismo, si attardavano più o meno per tutto il ventennio in atteggiamenti di sterile mormorazione, di inerte passività o di equivoca fronda, sempre più numerosi erano i giovani che dall’accettazione del regime in cui erano nati passavano in pochi anni al distacco critico o alla fronda più audace e spregiudicata, e[...]

[...]i che dall’accettazione del regime in cui erano nati passavano in pochi anni al distacco critico o alla fronda più audace e spregiudicata, e di qui allantifascismo attivo. Per

lo stesso motivò, l’unità dell’antifascismo (e, s’intende, dell’antifascismo attivo), che doveva essere una conquista lenta e faticosa per le vecchie generazioni, era per i giovani una componente naturale, o in ogni caso facilmente acquisibile, della loro formazione antifascista. Né appariva in contrasto con questo dato l’orientamento radicale che caratterizzava nella maggior parte dei giovani la loro maturazione antifascista, con una forte ripresa del

l’orientamento marxista e degli ideali socialisti. La critica e il ripudio del fascismo, proprio in quanto non erano superficiali né invischiati negli equivoci culturali che il fascismo avevano alimentato, non potevano non portare alla critica e al ripudio delle condizioni sociali, delle strutture economiche e dei corrispondenti ideologici che avevano comunque giustificato il sorgere e

il consolidarsi del regime fascista. In definitiva, la fronda fascista che

il regime favoriva demagogicamente tra i giovani intellettuali per neutralizzare la loro carica agg[...]

[...], con una forte ripresa del

l’orientamento marxista e degli ideali socialisti. La critica e il ripudio del fascismo, proprio in quanto non erano superficiali né invischiati negli equivoci culturali che il fascismo avevano alimentato, non potevano non portare alla critica e al ripudio delle condizioni sociali, delle strutture economiche e dei corrispondenti ideologici che avevano comunque giustificato il sorgere e

il consolidarsi del regime fascista. In definitiva, la fronda fascista che

il regime favoriva demagogicamente tra i giovani intellettuali per neutralizzare la loro carica aggressiva, apriva dei processi che il fascismo riusciva sempre meno a controllare. Si spiega così, da un lato, la libertà di discussione che il fascismo tollerava in limiti assai ampi nelle assemblee dei Littoriali (le gare culturali degli studenti universitari, organizzate annualmente dal

1934 al 1940) e che dava luogo a scontri vivacissimi tra le prudenti giurie e la maggioranza anticonformista dei giovani; e dall’altro, il fatto che di questi dibattiti apparissero sulla stampa solo sc[...]

[...]ri, organizzate annualmente dal

1934 al 1940) e che dava luogo a scontri vivacissimi tra le prudenti giurie e la maggioranza anticonformista dei giovani; e dall’altro, il fatto che di questi dibattiti apparissero sulla stampa solo scialbi resoconti addomesticati. Ma questo fatto a sua volta diventava un facile motivo di agitazione e favoriva nei giovani che a quelle manifestazioni avevano partecipato l’acquisizione di una chiara coscienza antifascista. Di « Littoriali a porte chiuse» parlava Eugenio Curiel (v.) su II Bò, la rivista del G.U.F. di Padova, denunciando quel metodo che permetteva al fascismo di conciliare conformismo e libertà di discussione. « Il Bò » era una delle non poche riviste ufficiali in cui i fermenti giovanili delle nuove generazioni intellettuali avevano modo di affiorare e di esprimersi. Ma Eugenio Curiel rappresentava una delle punte più avanzate di quella rapida maturazione antifascista a cui si è accennato. Legandosi all’antifascismo militante e all’organizzazione clandestina del P.C.I. mentre rimaneva ufficialm[...]

[...]iali a porte chiuse» parlava Eugenio Curiel (v.) su II Bò, la rivista del G.U.F. di Padova, denunciando quel metodo che permetteva al fascismo di conciliare conformismo e libertà di discussione. « Il Bò » era una delle non poche riviste ufficiali in cui i fermenti giovanili delle nuove generazioni intellettuali avevano modo di affiorare e di esprimersi. Ma Eugenio Curiel rappresentava una delle punte più avanzate di quella rapida maturazione antifascista a cui si è accennato. Legandosi all’antifascismo militante e all’organizzazione clandestina del P.C.I. mentre rimaneva ufficialmente nelle file della gioventù fascista, collaborando contemporaneamente alle riviste universitarie del fascismo e a Stato Operaio, la rivista teorica del P.C.I. che si stampava a Parigi, Curiel dava un esempio di come fosse possibile concretamente, anche in un regime di rigida dittatura come il fascismo, combinare i metodi legali a quelli illegali di lotta antifascista. Certo, individualmente questa combinazione non poteva durare molto a lungo, e appena individuati i giovani intellettuali antifascisti andavano a raggiungere nelle carceri, nei luoghi di confino

o in esilio i combattenti — intellettuali e operai — bruciatisi nel corso

734



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol III (H-M), p. 748

Brano: Mistica fascista

alcuni elementi della propaganda fascista.

Intorno al 192930, con l’organizzazione dello Stato totalitario, il fascismo si erse ormai consolidato e trasformato da metodo autoritario di governo in regime deciso ad abbandonare l’ordinaria amministrazione per coltivare impossibili manie di grandezza. Allo scopo di giustificare ideologicamente i nuovi obiettivi e le nuove funzioni di uno Stato dittatoriale aH’interno del paese e imperialista in politica estera, si sviluppò uno « sforzo di autoindividuazione sul piano teorico ». Nel secondo decennio questo si tradusse concretamente in iniziative come l’introduzione dottrinale di Giovan[...]

[...]co ». Nel secondo decennio questo si tradusse concretamente in iniziative come l’introduzione dottrinale di Giovanni Gentile (v.) alla voce « Fascismo » redatta per l’Enciclopedia Treccani, la stesura di una storia del movimento scritta da Gioacchino Volpe (1932), l’istituzione di cattedre universitarie di Dottrina del fascismo (1935), l’avvio di corsi di preparazione politica per i giovani presso le federazioni provinciali del Partito nazionale fascista (1935) e del Centro di preparazione politica a Roma (1938), la nascita del ministero della Cultura popolare (1937) dal preesistente ministero per la Stampa e la propaganda, la trasformazione dell’istituto nazionale fascista di cultura in Istituto nazionale di cultura fascista (1937). Si fece anche ricorso a una « mistica fascista » come al nucleo puro, rigorosamente ortodosso dell’ideologia, e ai servigi di una Scuola di mistica avente il compito di elaborare i principi politici, filosofici di una nuova concezione di vita rispondente ai requisiti del « tempo di Mussolini ».

La Scuola di mistica

La Scuola, intitolata a Sandro Italico Mussolini, figlio di Arnaldo e nipote del duce, fu fondata nell’aprile 1930 a Milano, in seno al G.U.F. (v.) locale, da Niccolò Giani che ne divenne il direttore. Presidente e vicepresidente ne furono rispettivamente Vito Mussolini (altro figlio di Arnaldo) e Fernando Mezzasoma (v.).[...]

[...]e di opuscoli propagandistici di infimo livello. Dopo il 1936 anch’essa beneficiò della maggiore integrazione degli organismi culturali o pseudo tali a disposizione del regime, integrazione determina

ta soprattutto dalla guerra d’Etiopia che, per la prima volta, aveva impegnato a fondo tutto l’apparato della propaganda di Stato.

I membri della Scuola poterono assumere da allora molteplici iniziative: la pubblicazione della rivista Dottrina fascista (dal 1937), l’organizzazione di corsi di dottrina del fascismo a livelli differenziati, un servizio bibliografico epistolare, le cosiddette « lecturae ducis », per arrivare nel febbraio 1940 a riunire a Milano il primo (e ultimo) convegno nazionale di mistica fascista, cui aderirono parecchi esponenti del mondo politicoculturale contemporaneo.

II conflitto mondiale vide i « mistici » partecipare direttamente alle operazioni belliche, molti come volontari, nella tragica attuazione del motto « Libro e moschetto, fascista perfetto », del quale per tanti anni si erano retoricamente compiaciuti. Non pochi, e lo stesso Giani tra questi, morirono combattendo sui vari fronti. Il crollo del regime trascinò con sè la Scuola che non venne ricostituita nella repubblica di Salò.

Il «■ misticismo » fascista

Adottando il termine « mistica » si voleva identificare la dimensione « eroica », fanatica e intransigente nel cui ambito soltanto sarebbe stato possibile vivere col massimo di intensità e di coerenza la « fede » fascista. La mistica avrebbe quindi dovuto rappresentare l’estremo grado di iniziazione politica per il cittadino in camicia nera. Si trattava di un privilegio riservato a pochi « eletti » (la Scuola mancò di ramificazioni periferiche, ebbe uno scarso seguito e ben poca influenza sulla realtà nazionale), ai quali spettava l’ufficio di custodire incorrotto lo « spirito delle origini » ovvero, al di fuori di simili finzioni retoriche, di concorrere a sostenere la tensione « rivoluzionaria » indispensabile al regime per l’organizzazione del consenso.

A questo fine, con rare eccezioni, i componenti del[...]

[...]rrotto lo « spirito delle origini » ovvero, al di fuori di simili finzioni retoriche, di concorrere a sostenere la tensione « rivoluzionaria » indispensabile al regime per l’organizzazione del consenso.

A questo fine, con rare eccezioni, i componenti della Scuola e i molti accademici che di volta in volta con essi collaboravano, si prodigarono ad accorciare le distanze tra terra e cielo, teorizzando anche un’analogia funzionale tra misticismo fascista e religione cattolica, analogia che non riscosse mai eccessive simpatie presso le gerarchie ecclesiastiche. A Conciliazione (v.) avvenuta la Scuola, non a caso sorta 14 mesi dopo i Patti del Laterano, istituzionalizzava l’intensivo sfruttamento delle po

tenzialità carismatiche da sempre presenti nell’ideologia fasciste e la sua trasformazione da dottrina in fede per la quale, in coincidenza con le varie guerre intraprese dal regime, si doveva « credere, obbedire e combattere ».

I « mistici » mutuarono così dalla teologia e liturgia cattoliche un sistema semantico teso ad allestire una «[...]

[...]gia fasciste e la sua trasformazione da dottrina in fede per la quale, in coincidenza con le varie guerre intraprese dal regime, si doveva « credere, obbedire e combattere ».

I « mistici » mutuarono così dalla teologia e liturgia cattoliche un sistema semantico teso ad allestire una « religione » a uso e consumo del duce. Nella pubblicistica legata alla Scuola, con un puntuale e grottesco gioco di corrispondenze, i morti della « rivoluzione » fascista assurgevano alla dignità di martiri, il « covo » di via Paolo da Cannobio (la prima sede del Popolo d'Italia, affidata nel 1939 alla tutela dei « mistici ») si trasformava in santo sepolcro, gli oggetti appartenuti a Benito Mussolini durante gli anni della « vigilia » e conservati nel « covo », diventavano reliquie. La nazione poteva divenire « corpo mistico », l’esigenza del « redentore » o quella del « sacrificio cruento » principi irrinunciabili, le tre virtù del perfetto fascista (credere, obbedire, combattere) rinesso delle « virtù teologali ».

Fondamenti teorici

I fondamenti teori[...]

[...]rtiri, il « covo » di via Paolo da Cannobio (la prima sede del Popolo d'Italia, affidata nel 1939 alla tutela dei « mistici ») si trasformava in santo sepolcro, gli oggetti appartenuti a Benito Mussolini durante gli anni della « vigilia » e conservati nel « covo », diventavano reliquie. La nazione poteva divenire « corpo mistico », l’esigenza del « redentore » o quella del « sacrificio cruento » principi irrinunciabili, le tre virtù del perfetto fascista (credere, obbedire, combattere) rinesso delle « virtù teologali ».

Fondamenti teorici

I fondamenti teorici della « rivoluzione culturale » che la Scuola pretese di realizzare e che produsse solamente conformistiche adesioni alle scelte del regime (antisemitismo compreso), non oltrepassarono i limiti di un generico e squallido irrazionalismo. Dall’irrisione alle velleità della « ragione » di spiegare tutto il reale si passava a contrapporre la « saggezza » alla scienza o l’« autorità » all'evidenza. Oppure si proclamava il primato dello spirito sulla materia e dell’azione sul pensiero, e[...]

[...]re sul serio e sino in fondo la rivoluzione promessa e congelata nel compromesso conservatore degli esordi governativi, non fecero che alimentare un radicalismo concepito in termini di prestigio e di potenza imperiali, piuttosto che attento a concrete problematiche di ordine sociale ed economico.

Come riferiva la « scheda personale » di Giani, di valore emblematico, il mistico « crede in Dio, in Mussolini, nei giovani; il suo mito è un Impero fascista con degli

748



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol II (D-G), p. 278

Brano: [...]smo può essere offerta, nel presente, dal superamento delle forme barbariche con cui fascisti e nazionalsocialisti cercarono di risolvere i concreti problemi posti da una determinata situazione politica. Al di là di una così esile coincidenza di opinioni e di giudizi, rimane pertanto largo spazio di dissenso e di dibattito; e ciò sta a testimoniare l’attualità politica e ideologica del problema, la presenza virtuale o effettuale della componente fascista, non solo come residuo del passato, anche nella stessa Italia postfascista.

E.Sa.

La « dottrina del fascismo »

Nel 1932 Benito Mussolini firmò per l’Enciclopedia Treccani, allora diretta dal senatore Giovanni Gentile, una parte della voce « Fascismo » e precisamente il capitolo che si intitola « Dottrina » (cfr. Enciclopedia Italiana, Edizione 1949, voi. XIV, pagg. 847851). Si tratta di un saggio non breve, nel quale il « duce » espose dettagliatamente e nello stile che gli era proprio, le « idee fondamentali » e la « dottrina politica e sociale » del movimento da lui guidato. Nei suoi limiti quel testo (della cui autenticità non vi è ragione di dubitare) r[...]

[...] sua martellante azione di propaganda, cominciando dalle scuole e usufruendo della mediazione di illustri apologeti che se ne facevano garanti.

Il saggio mussoliniano usciva, vale la pena di ricordarlo, in un momento in cui il regime si trovava all’apice del successo e stava per celebrare, tra fastosi cerimoniali, ai quali l’« alta cultura » italiana con i suoi « accademici »; avrebbe puntualmente partecipato, il « Decennale della Rivoluzione fascista ». Il fatto che tale scritto apparisse, in quell’anno, su un’enciclopedia cosi autorevole, era anch’esso un segno dei tempi.

« Idee fondamentali »

Nel testo, del quale si cercherà qui di riassumere i punti essenziali, Benito Mussolini esordisce rivendicando al fascismo una precisa base concettuale, ideologica, filosofica.

Il modo fascista di concepire la realtà e la vita sarebbe anzitutto « spiritualistico », ma di uno spiritualismo per il quale l’individuo fascista si annullerebbe sull’altare della nazione e della patria, impegnando in questa « missione » (« che sopprime l’istinto della vita chiusa nel breve giro del piacere ») tutto se stesso, fino alla « stessa morte ».

La concezione fascista è così « per lo stato; ed è per l'individuo in quanto esso

Pubblicità della Casa editrice Hoepli per l’edizione « definitiva » delle opere di Mussolini, con un « busto del Duce » dello scultore Angelo Wildt (1934)

coincide con lo stato ». La « sola libertà che possa essere una cosa seria — scrive Mussolini — è la libertà dello stato e dell’individuo nello stato ». « Per il fascista, tutto è nello stato, e nulla di umano o spirituale esiste, e tanto meno ha valore, fuori dello stato. In tal senso il fascismo è totalitario, e lo stato fascista, sintesi e unità di ogni valore, interpreta, sviluppa e potenzia tutta la vita del popolo ».

Da questa concezione « totalitaria » discende l’inammissibilità, aU’interno dello stato fascista, di particolari raggruppamenti autonomi (classi sociali, partiti, sindacati, associazioni); quindi l’inammissibilità del sindacalismo e del socialismo (in quanto fondati sulla lotta di classe) e l’inammissibilità della stessa democrazia (in quanto essa, tra l’altro, « ragguaglia il popolo al maggior numero, abbassandolo al livello dei più »). « Il fascismo — osserva d'altra parte Mussolini — è la forma più schietta di democrazia », in quanto concepisce il popolo « qualitativamente e non quantitativamente », e in quanto lo stesso fascismo è un ideale che, « attuato quale coscienza e volontà di[...]

[...]scismo è un ideale che, « attuato quale coscienza e volontà di pochi, anzi di Uno [modesta allusione alla sua persona], tende ad attuarsi nella coscienza e nella volontà di tutti ».

Più avanti Mussolini spiega che « non è la nazione a generare lo stato, secondo il vieto concetto naturalistico [...] del secolo XIX. Anzi, la nazione è creata dallo stato [...] che dà al popolo una volontà, e quindi un’effettiva esistenza ». Concludendo, lo stato fascista riassume « tutte le forme della vita morale e intellettuale dell’uomo ». Quindi, volendo educare l’uomo, giustamente

lo stato esige « disciplina e autorità che scenda addentro negli spiriti, e vi domini incontrastata. La sua insegna perciò è il fascio littorio, simbolo deM’unità, della forza e della giustizia ».

Dagli individui alla nazione; dalla nazione

allo stato e dallo stato all'« Uno », al solo volitivo, cosciente e supremo interprete della volontà di tutti: ecco la piramide della gerarchia fascista. Mussolini non avrebbe potuto più esplicitamente illustrare e sostenere la nece[...]

[...]ell’uomo ». Quindi, volendo educare l’uomo, giustamente

lo stato esige « disciplina e autorità che scenda addentro negli spiriti, e vi domini incontrastata. La sua insegna perciò è il fascio littorio, simbolo deM’unità, della forza e della giustizia ».

Dagli individui alla nazione; dalla nazione

allo stato e dallo stato all'« Uno », al solo volitivo, cosciente e supremo interprete della volontà di tutti: ecco la piramide della gerarchia fascista. Mussolini non avrebbe potuto più esplicitamente illustrare e sostenere la necessità della propria dittatura personale. Alla propaganda del regime rimaneva il compito di tradurre tali concetti in slogan popolari e facili da tenere a mente: « Duce, tu sei tutti noi! », « Mussolini ha sempre ragione », « Se avanzo seguitemi! » ecc..

« Dottrina politica e sociale »

Nel passare ai problemi politici e sociali, Mussolini esordisce con una curiosa confessione: nel marzo 1919, allorché sorse a Milano il movimento fascista, « non c’era nessuno specifico piano dottrinale nel mio spirito ». La sua[...]

[...]nere la necessità della propria dittatura personale. Alla propaganda del regime rimaneva il compito di tradurre tali concetti in slogan popolari e facili da tenere a mente: « Duce, tu sei tutti noi! », « Mussolini ha sempre ragione », « Se avanzo seguitemi! » ecc..

« Dottrina politica e sociale »

Nel passare ai problemi politici e sociali, Mussolini esordisce con una curiosa confessione: nel marzo 1919, allorché sorse a Milano il movimento fascista, « non c’era nessuno specifico piano dottrinale nel mio spirito ». La sua stessa milizia socialista dal 1903 al 1914, « di gregario e di capo » non era stata, a suo dire, « esperienza dottrinale », ma piuttosto « dottrina dell’azione ». Sicché il fascismo « nacque da un bisogno di azione e fu azione; non fu partito, ma, nei primi due anni, antipartito ».

Più avanti Mussolini osserva che, del resto, negli anni precedenti la marcia su Roma « la dottrina [...] poteva mancare » perché « c’era a sostituirla qualcosa di più decisivo: la fede ». E quanto al confronto ideologico con le altre dottr[...]

[...] proprio inconfondibile punto di vista [...] dinnanzi a tutti i problemi che angustiano [...] i popoli del mondo ».

Questa dottrina riguarda i rapporti tra l’individuo e lo stato, le relazioni tra i diversi stati e infine i rapporti con Dio.

Già nelle « idee fondamentali » Mussolini aveva anticipato, a proposito dell'individuo, la concezione « realistica » e al tempo stesso « religiosa » del fascismo: « La vita [...] quale la concepisce il fascista, è seria, austera, religiosa: tutta librata in un mondo sorretto dalle forze morali e responsabili dello spirito. Il fascista disdegna la vita ” comoda ” ». Di conseguenza il fascismo « respinge il concetto di ” felicità " economica, che si [...] realizzerebbe con l’assicurare a tutti il massimo di benessere », anche per il fatto che ciò « convertirebbe gli uomini in animali di una sola cosa pensosi: quella di essere pasciuti e ingrassati ».

Più in generale, il fascismo « non crede possibile la ” felicità ” sulla terra » e tanto meno la « sistemazione definitiva del genere umano ». Come corollario, per quanto riguarda l’avvenire dell'umanità, il fascismo specificatamente « non crede [...] all’utilità della pace p[...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol IV (N-Q), p. 625

Brano: Pisa

Fu quello il primo grave segnale di un attacco che si sviluppò poi nell'organizzazione di squadracce fasciste in molti centri deJla prò* vincia. A Pisa dominava la figura del capitano Bruno Santini (che diverrà segretario dei fascio locale), mentre nella vai di Serchio le squadre erano guidate da Alessandro Carosi e, a San Frediano a Settimo, dal l’agrario Pasquale Landi. li 25.1.1921 la violenza fascista si abbatté su Cecina e sulla sua giunta comunale, della quale era sindaco il comunista Ersilio Ambrogi: l’assalto della colonna fu però respinto dalla popolazione e due fascisti rimasero uccisi. L’immediata risposta delle Autorità fu l’arresto dell’intera giunta comunale che venne sciolta con la forza, mentre le violenze fasciste dilagavano ormai in gran parte della provincia.

Il 4 marzo, a San Casciano, venne ucciso il comunista Enrico Ciampi durante uno scontro con la squadra fascista comandata dal marchese Serlupi. Il 13 aprile veniva assassinato a Pisa, davanti alla scolaresca, da una [...]

[...]nta comunale, della quale era sindaco il comunista Ersilio Ambrogi: l’assalto della colonna fu però respinto dalla popolazione e due fascisti rimasero uccisi. L’immediata risposta delle Autorità fu l’arresto dell’intera giunta comunale che venne sciolta con la forza, mentre le violenze fasciste dilagavano ormai in gran parte della provincia.

Il 4 marzo, a San Casciano, venne ucciso il comunista Enrico Ciampi durante uno scontro con la squadra fascista comandata dal marchese Serlupi. Il 13 aprile veniva assassinato a Pisa, davanti alla scolaresca, da una squadra fascista comandata dallo studente Meucci, il maestro Carlo Cammeo, segretario della Federazione socialista. In entrambi i casi i fascisti furono poi prosciolti in istruttoria. L’efferatezza deH'uccisione di Cammeo scosse tuttavia l’opinione pubblica: venne costituito un Comitato unitario antifascista, composto dai dirigenti della Camera del lavoro e da esponenti socialisti, comunisti, anarchici e giovani repubblicani. Ai funerali di Cammeo accorse una folla imponente e alcuni gruppi di fascisti che cercarono di provocare il corteo furono costretti a disperdersi.

Nella prima quindicina del maggio 1921 l’intera Toscana divenne teatro di violenze fasciste chiaramente preordinate: il 2 maggio fu assaltato a Pisa il treno sul quale viaggiava il deputato socialista Giuseppe Emanuele Modigliani; nella stessa notte fu invasa e saccheggiata la sede della Camera del lavoro confederale; *il 5 ven[...]

[...]a si svolsero le elezioni politiche del 15 maggio, nelle quali, nonostante le continue sopraffazioni fasciste, nel collegio elettorale formato da PisaLivornoLuccaMassa furono eletti 4 socialisti e 1 comunista.

Di fronte all’incalzare delle squadracce, i lavoratori organizzarono

una disperata resistenza, spesso fatta di episodi scollegati tra di loro e immediatamente repressi: il 22.7.1921, in una frazione del comune di Cascina, una squadra fascista capeggiata dal già citato marchese Serlupi e da Domenico Zoccoli aggredì un gruppo di antifascisti, i quali reagirono. Nello scontro caddero l’antifascista Benvenuti, nonché i fascisti Serlupi e Zoccoli; per rappresaglia, i fascisti assassinarono nella nottata stessa il socialista Archimede Bartoli. li 19 settembre, sempre nei pressi di Cascina, furono assassinati i socialisti Corrado Bellucci e Paris Profeti.

In questo stesso periodo, per iniziativa del deputato socialista Giuseppe Mingrino (v.), segretario della Camera del lavoro confederale, venne fondato a Pisa il movimento degli Arditi del popolo (v.) per opporsi alla violenza fascista. In città e in alcune zone della provincia il movimento ebbe un certo sviluppo, organizzando oltre 1.20[...]

[...]e Zoccoli; per rappresaglia, i fascisti assassinarono nella nottata stessa il socialista Archimede Bartoli. li 19 settembre, sempre nei pressi di Cascina, furono assassinati i socialisti Corrado Bellucci e Paris Profeti.

In questo stesso periodo, per iniziativa del deputato socialista Giuseppe Mingrino (v.), segretario della Camera del lavoro confederale, venne fondato a Pisa il movimento degli Arditi del popolo (v.) per opporsi alla violenza fascista. In città e in alcune zone della provincia il movimento ebbe un certo sviluppo, organizzando oltre 1.200 arditi.

M 19.3.1922, ancora nei pressi di Cascina, fu ucciso l’anarchico Comasco Comaschi. Gli assassini fascisti furono arrestati, ma poi prosciolti in istruttoria con la formula di « non luogo a procedere ». II 2.4.1922 fu assassinato il segretario della Camera del lavoro di Pontedera Alvaro Fantozzi.

Il 9 luglio, a Pisa, la squadra fascista capeggiata dal Carosi assassinò in casa l’operaio Fiorindo Noferi. Lo stesso Carosi ucciderà il 28 ottobre, a Filettole, l'antifascista Pietro Pardi. Il 20 settembre il circolo socialista di San Sisto veniva devastato e, nella stessa notte, a San Piero a Grado, i fascisti assassinavano il liberale Egidio Bani, il cui fratello Oreste sarà ucciso tre anni dopo.

Dopo la marcia su Roma il ritmo delle violenze fasciste aumentò ulteriormente: le aggressioni si estesero al movimento cattolico, distruggendo circoli e sedi di queste organizzazioni.

Il 9.7.1^23 venne assassinato a Pisa il comunista Vasco Viviani. Nell’aprile del medesimo anno si erano svolte, in un clima di pesantissime intimidazioni, le elezioni comunali, alle q[...]

[...]opo.

Dopo la marcia su Roma il ritmo delle violenze fasciste aumentò ulteriormente: le aggressioni si estesero al movimento cattolico, distruggendo circoli e sedi di queste organizzazioni.

Il 9.7.1^23 venne assassinato a Pisa il comunista Vasco Viviani. Nell’aprile del medesimo anno si erano svolte, in un clima di pesantissime intimidazioni, le elezioni comunali, alle quali i partiti della sinistra non avevano partecipato. Così la vittoria fascista ebbe anche a Pisa il suo suggello legale: fu eletto sindaco Guido Buffarini Guidi, destinato a diventare uno dei maggiori gerarchi del fascismo. Nel 1924, in seguito alla sua elezione a deputato, Buffarini Guidi

abbandonerà la città, ma per tornarvi successivamente con la carica di podestà, sì da costituire in effetti la principale autorità politica della provincia.

Continuava intanto la catena degli omicidi fascisti: l’8.4.1924 la squadra di Alessandro Carosi uccise l’anarchico Ugo Rindi, segretario della sezione pisana della Federazione del Libro; il 9 luglio fu assassinato a Metato i[...]

[...]

abbandonerà la città, ma per tornarvi successivamente con la carica di podestà, sì da costituire in effetti la principale autorità politica della provincia.

Continuava intanto la catena degli omicidi fascisti: l’8.4.1924 la squadra di Alessandro Carosi uccise l’anarchico Ugo Rindi, segretario della sezione pisana della Federazione del Libro; il 9 luglio fu assassinato a Metato il socialista Oreste Taddei; il 16 novembre, a Vecchiano, l’antifascista G. Battisti Barsuglia.

Si arrivò alla stretta finale: il 3.1.

1925, in concomitanza col discorso tenuto alla Camera da Benito Mussolini, Pisa venne invasa da colonne fasciste che eliminarono le superstiti associazioni operaie e popolari: furono incendiate e distrutte le sedi dei partiti repubblicano e socialista, della Massoneria, di diversi periodici, delle due Camere del lavoro, l’abitazione del deputato socialista Dello Sbarba e di altri esponenti della sinistra. Si aprì così, per il movimento antifascista, il periodo della lotta clandestina, nel quale le forze popolari si trovarono [...]

[...]1.

1925, in concomitanza col discorso tenuto alla Camera da Benito Mussolini, Pisa venne invasa da colonne fasciste che eliminarono le superstiti associazioni operaie e popolari: furono incendiate e distrutte le sedi dei partiti repubblicano e socialista, della Massoneria, di diversi periodici, delle due Camere del lavoro, l’abitazione del deputato socialista Dello Sbarba e di altri esponenti della sinistra. Si aprì così, per il movimento antifascista, il periodo della lotta clandestina, nel quale le forze popolari si trovarono di fronte al gravoso compito di ricucire le fila disgregate del movimento operaio cittadino.

Lotta clandestina

Il tentativo di mantenere in vita un nucleo di opposizione al fascismo in Pisa fu inizialmente avviato da un gruppo legato al Partito repubblicano, di cui erano animatori Italo Bargagna e Ottorino Guidi, che riuscì a organizzare per qualche tempo la diffusione clandestina del Non mollare! Ma ben presto una serie di arresti finì col l'indebolire l’attività degli antifascisti pisani: nel 1926 furono inv[...]

[...]iato da un gruppo legato al Partito repubblicano, di cui erano animatori Italo Bargagna e Ottorino Guidi, che riuscì a organizzare per qualche tempo la diffusione clandestina del Non mollare! Ma ben presto una serie di arresti finì col l'indebolire l’attività degli antifascisti pisani: nel 1926 furono inviati al confino a Lipari alcuni militanti comunisti e anarchici, tra cui Guglielmo Taddei, Roberto Barsotti, Virgilio Mazzoni.

Un gruppo antifascista composto da elementi di varia provenienza politica riuscì ancora per qualche tempo a svolgere una certa attività, finché anche questa, dovette cessare in seguito a una nuova ondata di arresti. Nel gruppo era maturata l’esigenza di avvicinarsi al movimento operaio e al Partito comunista, tanto che alcuni di quei militanti si ritroveranno più tardi alla testa della lotta antifascista e partigiana.

Un ruolo non secondario nella diffusione degli ideali antifascisti svolse la Scuola Normale (v. Antifascismo giovanile organizzato).

625



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol V (R-S), p. 446

Brano: [...]Poligrafico dello Stato (esattamente 5.435.000 copie tra sillabari, sussidiari e testi di lettura).

Il contenuto di questi nuovi testi scolastici, curati da una eclettica commissione composta da gerarchi, religiosi, scrittori e pedagogisti (ne facevano parte G. Forges Davanzati, Angelo Silvio Novaro, Grazia Deledda, monsignor Angelini, C. Quercia e A. Zanzevalle), evidenziava l’intento di fondere ideologia clericale conservatrice e propaganda fascista, con un’esaltazione del Duce portata al di là di ogni senso del ridicolo. Religione, patria, gerarchia e accettazione “serena” della propria condizione sociale si combinavano ecletticamente con un accentuato spirito guerresco, perfino nel Primo e Secondo libro del fascista (destinati ai bambini di 67 anni) e non a caso impostati su un modu

lo espressivo che riproduceva il formulario a domande e risposte del catechismo della Controriforma.

Si può parlare, per questo periodo, di un uso strumentale del cattolicesimo da parte del fascismo, ma il prezzo ne fu la penetrazione clericale in un settore che, nel corso

dell’ottocento, era andato sviluppandosi in tutt’altra direzione, in tale contesto seguì il moltiplicarsi delle restrizioni amministrative negli anni Trenta, tra cui il giuramento fascista (v.) imposto ai docenti universitari nel 1931, l’obbligo di[...]

[...]ivo che riproduceva il formulario a domande e risposte del catechismo della Controriforma.

Si può parlare, per questo periodo, di un uso strumentale del cattolicesimo da parte del fascismo, ma il prezzo ne fu la penetrazione clericale in un settore che, nel corso

dell’ottocento, era andato sviluppandosi in tutt’altra direzione, in tale contesto seguì il moltiplicarsi delle restrizioni amministrative negli anni Trenta, tra cui il giuramento fascista (v.) imposto ai docenti universitari nel 1931, l’obbligo di iscrizione al P.N.F. per accedere all’insegnamento (sancito nel 1933), l’accrescimento dei controlli sulla “fede fascista” dei docenti da parte dei direttori didattici e dei presidi. Queste misure non rispondevano solo all’intento di eliminare dal campo dell’istruzione le ultime sparute pattuglie di oppositori, così come la crescente “mobilitazione” della scuola attraverso le adunate imposte dall’alto non era soltanto la conseguenza logica del regime totalitario: in realtà esse rappresentavano anche uno sforzo del fascismo per estendere sul sistema scolastico un’egemonia che sentiva sfuggirgli in vari modi.

Il tentativo di trasformare la scuola in una sicura riserva del regime raggiunse il suo momento culmina[...]

[...]ori, così come la crescente “mobilitazione” della scuola attraverso le adunate imposte dall’alto non era soltanto la conseguenza logica del regime totalitario: in realtà esse rappresentavano anche uno sforzo del fascismo per estendere sul sistema scolastico un’egemonia che sentiva sfuggirgli in vari modi.

Il tentativo di trasformare la scuola in una sicura riserva del regime raggiunse il suo momento culminante con il ministero del quadrumviro fascista Cesare Maria De Vecchi (v.), dal gennaio 1935 al giugno 1936. Nel corso di questa gestione assolutamente “politica” si ebbe l’accentramento totale del potere nelle mani del ministro e nelle organizzazioni giovanili del regime, quali VOpera Nazionale Balilla (v.) e i Gruppi dei fascisti universitari (v. G.U.F). Ciò, sia sotto l’aspetto della gestione ordinaria del personale (nomine, trasferimenti, promozioni e licenziamenti) sia per quanto riguardava i programmi di insegnamento e la gestione didattica quotidiana a tutti i livelli (dalle elementari all'Università).

A partire da quegli anni, [...]

[...]anizzazioni giovanili del regime, quali VOpera Nazionale Balilla (v.) e i Gruppi dei fascisti universitari (v. G.U.F). Ciò, sia sotto l’aspetto della gestione ordinaria del personale (nomine, trasferimenti, promozioni e licenziamenti) sia per quanto riguardava i programmi di insegnamento e la gestione didattica quotidiana a tutti i livelli (dalle elementari all'Università).

A partire da quegli anni, presidi e professori, tutti messi in divisa fascista per decreto, dovettero programmare l’utilizzo di una parte sempre più consistente del tempo scolastico per la celebrazione dei miti e dei riti del regime. Le occasioni erano innumerevoli, andando dalla “Festa degli alberi” alla consegna del gagliardetto fascista, dalla celebrazione degli anniversari della storia patria a quelle delle nuove tappe delibera fascista”, dalla visita del federale alla consacrazione delle aule ai “martiri della Rivoluzione”. Naturalmente, quanto a serietà e rigore negli studi, lungo questa linea non si poteva pretendere gran che, perciò sotto la gestione De Vecchi vennero restaurati i programmi d’insegnamento a cadenza annuale, al posto degli assurdi programmi d’esame di gentiliana

memoria (R.D. 7 maggio 1936, n. 762), furono fatte concessioni notevoli al bignamismo e al nozionismo, venne ridotta la severità delle prove di esame. Nella scuola fascista occorreva per di più far posto a più recenti “novità”, consone alle esi[...]

[...] della Rivoluzione”. Naturalmente, quanto a serietà e rigore negli studi, lungo questa linea non si poteva pretendere gran che, perciò sotto la gestione De Vecchi vennero restaurati i programmi d’insegnamento a cadenza annuale, al posto degli assurdi programmi d’esame di gentiliana

memoria (R.D. 7 maggio 1936, n. 762), furono fatte concessioni notevoli al bignamismo e al nozionismo, venne ridotta la severità delle prove di esame. Nella scuola fascista occorreva per di più far posto a più recenti “novità”, consone alle esigenze del regime: l’insegnamento della cultura militare (R.D. 17 ottobre 1935), l’organizzazione di grandi saggi ginnici e sportivi, le competizioni culturali (gli « agonali » per le scuole secondarie, i « Littoriali della cultura e dell’arte » per le Università).

In tutte o nella maggior parte di queste occasioni, in cui la scuola fu trasformata da « tempio della cultura al di sopra delle fazioni » in « un laboratorio della autoidentificazione collettiva, gigantesco cantiere di un senso comune nazionalfascista in cammi[...]

[...] 17 ottobre 1935), l’organizzazione di grandi saggi ginnici e sportivi, le competizioni culturali (gli « agonali » per le scuole secondarie, i « Littoriali della cultura e dell’arte » per le Università).

In tutte o nella maggior parte di queste occasioni, in cui la scuola fu trasformata da « tempio della cultura al di sopra delle fazioni » in « un laboratorio della autoidentificazione collettiva, gigantesco cantiere di un senso comune nazionalfascista in cammino» (Isnenghi), compariva in forma discreta ma netta il rappresentante della Chiesa, simbolo del compromesso in atto e ipoteca per il futuro.

La gestione Bottai (19361943)

Nel 1936, con la nomina di Giuseppe Bottai (v.) a ministro all’Educazione nazionale, si aprì una nuova fase nel processo di fascistizzazione della scuola italiana. Se a Gentile era toccato il compito di assicurare al fascismo emergente l’adesione dei docenti e funzionari scolastici di formazione liberale e cattolica presentandosi come propugnatore del primato spirituale (quantunque subalterno) degli insegnanti[...]

[...]rocesso di fascistizzazione della scuola italiana. Se a Gentile era toccato il compito di assicurare al fascismo emergente l’adesione dei docenti e funzionari scolastici di formazione liberale e cattolica presentandosi come propugnatore del primato spirituale (quantunque subalterno) degli insegnanti e garante di un’ancorché relativa ed effimera autonomia culturale della scuola, l’ambizioso obiettivo che si poneva a Bottai, nell'Anno XIV dell’Era fascista e a Impero conquistato, era di raggiungere una totale compenetrazione fra istituzioni scolastiche e regime corporativo.

Il giovane gerarca, considerato il più brillante “teorico” del corporativismo fascista e per di più ammantato da una fama di anticonformismo, si accinse alla non facile opera con l’abilità che gli era propria, cominciando con il coinvolgere già nella fase di elaborazione della riforma le varie componenti della scuola. Sul piano ideologico, il problema posto da Bottai consisteva nel volgere a favore della continuità del regime fascista il processo di formazione di tutta la gioventù italiana (non solo quindi di minoranze privilegiate come aveva previsto Gentile), naturalmente in un contesto coerente con i postulati dell’ideologia dominante. Il

446



da Contro ogni ritorno : dal fascismo alla Costituzione repubblicana : Provincia di Firenze, 2 giugno 1972 / \a cura di Claudio Galanti, Paolo Tinti, Giovanni Verni!, p. 26

Brano: IL FIORIIISCITISMD

[da: G. Salvemini, Memorie di un fuoriuscito, Milano, Feltrinelli]

La sera del 19 gennaio 1926 detti al National Liberal Club di Londra una conferenza su VItalia e il regime fascista.

La curiosità era allora assai viva sulle cose italiane in Inghilterra. Gli inglesi non riescivano a capire come un popolo civile (e il popolo italiano era reputato ancora tale) fosse sceso così in basso nella scala dell’intelligenza e della moralità politica da prendere e tollerare un dittatore contorsionista come Mussolini. Perciò la gente voleva sentire e la campana fascista e la campana antifascista. E questa si faceva ora sentire attraverso una persona che — tutto compreso — non era il primo venuto.

Conoscevo già dalle mie visite precedenti le abitudini del popolo inglese. Un argomento bisogna trattarlo in una conferenza senza quelle finezze (dato che siano finezze) le quali vanno bene (dato che vadano bene) solamente nelle cose stampate. Occorrono affermazioni brevi, fatti logicamente ordinati, niente astrazioni idealiste, testi precisi. Se volevate demolire affermazioni false a favore del fascismo, dovevate usar testi non attinti a fonti antifasciste, ma a fonti ufficiali, e possib[...]

[...]arlo in una conferenza senza quelle finezze (dato che siano finezze) le quali vanno bene (dato che vadano bene) solamente nelle cose stampate. Occorrono affermazioni brevi, fatti logicamente ordinati, niente astrazioni idealiste, testi precisi. Se volevate demolire affermazioni false a favore del fascismo, dovevate usar testi non attinti a fonti antifasciste, ma a fonti ufficiali, e possibilmente agli stessi discorsi del Duce.

La “ propaganda fascista ” era rimasta negli anni precedenti padrona delle acque. I giornali erano pieni di notizie sullo sfacelo economico, in cui l’Italia era stata precipitata dai “ bolscevichi ” prima che arrivasse il salvatore, e sui miracoli economici che erano succeduti alla marcia su Roma. Proprio in quei giorni erano condotte a Londra le trattative per regolare i debiti di guerra. E in questa occasione la “ propaganda ” era diventata più dilagante che mai. Nella mia conferenza affermai che l’Italia non era affatto ridotta allo sfacelo economico nell’ottobre 1922, quando il Duce era venuto, secondo la leggend[...]

[...]ta dai “ bolscevichi ” prima che arrivasse il salvatore, e sui miracoli economici che erano succeduti alla marcia su Roma. Proprio in quei giorni erano condotte a Londra le trattative per regolare i debiti di guerra. E in questa occasione la “ propaganda ” era diventata più dilagante che mai. Nella mia conferenza affermai che l’Italia non era affatto ridotta allo sfacelo economico nell’ottobre 1922, quando il Duce era venuto, secondo la leggenda fascista, a salvarla dalla rovina “ bolscevica”; già alla fine del 1920 la crisi economica del dopoguerra era stata superata; ed era stata superata anche grazie al fatto che i crediti ottenuti da Inghilterra e America durante la guerra non erano stati ancora pagati. Mentre si doveva ridurre a nulla la leggenda economica del fascismo, non si doveva dimenticare che alla crisi psicologica del dopoguerra, durante il 1919 e il

1920, Mussolini e le sue camicie nere avevano vigorosamente contribuito esasperandola; ma già alla fine del 1920 quella crisi, aveva cominciato a quietarsi. Perciò nessuna giustif[...]

[...]ano più che un esercito sconfitto. Eppoi non era lecito dimenticare i delitti commessi dai fascisti dopo che erano arrivati al governo colla “ Marcia su Roma ”, e rimasti impuniti. La prosperità di cui, secondo la “ propaganda ”, l’Italia aveva cominciato a godere solo dopo che Mussolini era andato al governa, quando non era una esagerazione deUa “ propaganda ”, era dovuta a fattom antecedenti alla “ Marcia su Roma ”, ed indipendenti dall’azione fascista. Fra i fattori antecedenti, dovevano essere messi in prima linea le macchine e le materie prime importate dall’Inghilterra e dall’America durante la guerra, che avevano rafforzato e continuavano a sostenere la vita economica del paese; ma quelle importazioni dovevano essere pagate come debiti di guerra; quando i pagamenti cominciavano, le difficoltà sarebbero maturate. Fra i fattori, che non dipendevano dal governo, bisognava mettere in prima linea la forza medicatrice del tempo e le rimesse degli emigranti che, finita la guerra, erano saliti a circa un milione nella sola Francia.

Il testo[...]

[...]ficoltà sarebbero maturate. Fra i fattori, che non dipendevano dal governo, bisognava mettere in prima linea la forza medicatrice del tempo e le rimesse degli emigranti che, finita la guerra, erano saliti a circa un milione nella sola Francia.

Il testo completo della conferenza fu pubblicato da Donati nel Corriere degli italiani del 28 febbraio 1926.

Aveva assistito alla conferenza, nel pubblico, Luigi Villari, che “ faceva la propaganda ” fascista in Inghilterra, come funzionario non so se del Commissariato dell’Emigrazione o del Ministero degli Esteri. Il Westminster Gazette del 22, gennaio portò una sua lettera, in cui sostenne, fra l’altro, essere falso che la prosperità dell’Italia fosse dovuta ai prestiti bellici angloamericani, in quanto essi avevano coperto solo in parte le spese per la guerra, le quali dovettero essere per il resto sostenute dai contribuenti italiani. Io avevo detto che la crisi economica del dopo guerra era stato superata anche grazie al fatto che i crediti di guerra non erano stati ancora pagati, e non grazie[...]

[...]a ” avrebbe protestato la sera stessa della discussione o nella lettera al Westminster Gazette.

In base a quella notizia menzognera, VImpero (2425 gennaio) augurò che

“ la mano benedetta di un santo pazzo Covasse, all’estero, la maniera di chiudere la più vergognosa bottega di tradimento. Ferro freddo! ” (riprodotto dal Times, 26 gennaio). Tre settimane dopo, lo stesso giornale scoprì che “ non vi sarebbe [stato] da sorprendersi se qualche fascista di fegato e di cuore perdesse davvero la pazienza, e lo spedisse a riflettere ai casi suoi in un mondo più pacifico e più tranquillo di questo ”.

Questa bestialità provocò scandalo, Perfino il Times del 19 febbraio, scrisse: “ Se il 4 fascista di fegato e di cuore ’ un bel giorno ‘ perdesse la pazieriza ’, sarà bene ricordare chi gli mise quella idea nella testa ”.

Ma le minacce continaaròne*. Il vicesegretario del Partito fascista, Melchiorri, nel Popolo dltalia del 20 set tembre 1926, proclamò che “i fuorusciti dovevano essere rintracciati dovunque si trovavano, e la vita doveva, essere resa loro impossibile ” (nel gergo fascista queste parole significavano che dovevàno essere uccisi; meAtr&> “srendere là vita difficile ” sigmticava bastonare di santa ragione finché il bastonato non avesse messo giudizio); “ un giorno o l’altro, qualche fascista potrebbe andare a cercarli nei loro covi di Parigi ”. Lo stesso Melchiorri nel Popolo di Roma del 28 settembre 1926, dette l’aire ad un’altra bella pensata.

Ogni segretario comunale dovrebbe affiggere una lista di tutti coloro che sono andati aH’estero per qualsiasi ragione, con gli indirizzi delle loro famiglie nella città. Forse il pericolo di rappresaglie sulle famiglie sconsiglierà quei bastardi da ulteriori attività contro la “ patria ”.

E VImpero del 7 novembre 1926:

Noi non domandiamo che Nitti sia privato della cittadinanza italiana, dato che lui vi ha già rinunciato. Ma deve[...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol III (H-M), p. 580

Brano: [...]vivere in pace! ». Nella stessa giornata, alla FaceBovisa, appena gli operai ebbero iniziato lo sciopero intervenne la polizia che, a scopo intimidatorio, puntò le armi contro i lavoratori ed effettuò numerosi arresti. Abbandonati i reparti, gli operai si riversarono allora nel cortile, venendo a colluttazione con la forza pubblica.

11 30 marzo, nel cotonificio Dall’Acqua di Abbiategrasso, il gerarca Tullio Cianettì, membro del Gran Consiglio fascista, intervenne di persona per costringere le operaie a riprendere il lavoro. Di fronte al rifiuto delle maestranze il Cianetti, seguito da altri gerarchi fascisti che

10 accompagnavano, colpì le operaie con pugni e schiaffi. Le operaie e i cittadini del quartiere Fornacino si radunarono allora intorno alla fabbrica e cominciarono a inveire contro i fascisti. Al Cianetti e ai suoi accompagnatori non rimase che allontanarsi in fretta dalla fabbrica, seguiti dal lancio di sassi e dalle grida dei lavoratori che manifestavano per la pace.

In quegli stessi giorni, con una lettera, Roberto Farina[...]

[...]osimile. Dovunque, nei tram, nei caffè, nei teatri, nei cinematografi, nei rifugi, nei treni, si critica si inveisce contro il regime e si denigra non più questo

o quel gerarca, ma addirittura il duce ».

Lo sciopero in corso, la minaccia di una sua ulteriore estensione e la diffusione del malcontento tra la popolazione costrinsero Mussolini e il suo governo a cedere, a ringoiare molti dei « no » con i quali, durante venti anni di dittatura fascista, avevano risposto a ogni ri

chiesta dei lavoratori. Con un comunicato emesso il 2 aprile il governo fascista assicurò che « le Confederazioni fasciste stanno elaborando i provvedimenti che entreranno in vigore il 21 aprile prossimo ». Nonostante questa promessa ufficiale, dal 3 all’8 aprile vi furono 25 scioperi, particolarmente numerosi nel Biellese. Il 14 aprile, con un altro comunicato, il governo fascista indicò la misura delle indennità che sarebbero state corrisposte a tutti i lavoratori.

L'inizio del crollo fascista

Gli scioperi del marzo 1943, iniziati sulla base di alcune richieste formulate dagli operai e del rifiuto opposto a queste da Mussolini, sviluppatisi subito dopo per il forte malcontento di vasti strati di lavoratori nei confronti della politica di miseria e di guerra del fascismo, si concludevano dopo un mese di lotta con una prima grande vittoria della classe operaia e una prima bruciante sconfitta del governo di Mussolini.

Con quegli scioperi, centinaia di migliaia di lavoratori scesero in lotta nei più importanti centri industriali del paese. Per la prima volta, dopo l’assunzione de[...]

[...]riali del paese. Per la prima volta, dopo l’assunzione del fascismo al potere, oltre che a forme di lotta e a rivendicazioni comuni (fermate di lavoro e scioperi bianchi, richieste di pagamento delle 192 ore, aumenti di salario e di razionibase dei generi alimentari, richieste della pace e della libertà), i lavoratori diedero vita ad una vasta unità d'azione comprendente comunisti, socialisti, cattolici antifascisti e perfino iscritti al Partito fascista. Tale unità d'azione si sarebbe ripercossa favorevolmente sull’ulteriore sviluppo della vita politica del paese.

Alla classe operaia gli scioperi del marzo 1943 diedero innanzitutto la coscienza della propria forza, infondendole la certezza che il fascismo non era invincibile e che esso poteva essere battuto. Potè così maturare tra gli operai la volontà di riorganizzare le proprie file, di trovare e consolidare le proprie alleanze, di preparare e produrre lo slancio per un nuovo e più possente assalto al regime fascista, che avrebbe assicurato ai lavoratori italiani la completa e definitiv[...]

[...]re sviluppo della vita politica del paese.

Alla classe operaia gli scioperi del marzo 1943 diedero innanzitutto la coscienza della propria forza, infondendole la certezza che il fascismo non era invincibile e che esso poteva essere battuto. Potè così maturare tra gli operai la volontà di riorganizzare le proprie file, di trovare e consolidare le proprie alleanze, di preparare e produrre lo slancio per un nuovo e più possente assalto al regime fascista, che avrebbe assicurato ai lavoratori italiani la completa e definitiva disfatta delle forze più reazionarie del paese.

Larghi strati della popolazione delle città e delle campagne, spaventati dalla situazione in cui il fascismo aveva trascinato il paese e desiderosi più che mai di uscire dalla

guerra e veder ristabilita la pace, seguirono con simpatia lo svolgimento e le conclusioni della lotta condotta vittoriosamente dalla classe operaia contro il governo. I contadini, i bottegai, gli artigiani e i professionisti che da molti anni, a causa della politica del fascismo, soffrivano e ve[...]

[...] alla testa del popolo italiano per rovesciare il fascismo. Nei tre mesi seguiti ai numerosi scioperi del marzo 1943 la pressione delle masse lavoratrici non accennò a diminuire. Per far fronte a un nuovo e temuto assalto le autorità fasciste rimaneggiarono affrettatamente gli organi di governo e le loro organizzazioni, emanando nel contempo draconiane disposizioni contro la classe operaia. Ma il rimaneggiamento degli organi dirigenti del regime fascista, come pure gli ammonimenti minacciosi e le misure previste da Mussolini contro i lavoratori, non riuscirono ad arginare il dilagante malcontento, a impedire lo sviluppo della lotta organizzata e quindi la volontà popolare di por fine al fascismo e alla sua guerra.

Con gli scioperi del marzo 1943 la classe operaia e la sua avanguardia antifascista indicarono a tutti gli italiani la strada da percorrere per rovesciare il fascismo, conquistare la pace e la libertà. Inoltre quegli scioperi rivelarono al mondo l’esistenza di un’Italia antifascista. Scuotendo profondamente l'intera struttura del regime fascista, essi si affermarono come uno degli elementi decisivi nel determinare il crollo de! 25 luglio (v.). Essi infine prepararono la classe operaia e le masse popolari ad affrontare queH’eroica lotta partigiana che, liquidando il fascismo e cacciando dal suolo italiano l’invasore nazista, avrebbe consentito all’Italia di conquistare la pace, l’indipendenza e la libertà.

U.Ma.

Marzocchi, Luciano

N. a Civitella di Romagna (Forlì) il 16.5.1921; impiegato.

Figlio di un piccolo proprietario terriero di idee socialiste, compì gli studi aH’Accademia delle Belle Arti di Ravenna, dove incontrò i[...]

[...]affrontare queH’eroica lotta partigiana che, liquidando il fascismo e cacciando dal suolo italiano l’invasore nazista, avrebbe consentito all’Italia di conquistare la pace, l’indipendenza e la libertà.

U.Ma.

Marzocchi, Luciano

N. a Civitella di Romagna (Forlì) il 16.5.1921; impiegato.

Figlio di un piccolo proprietario terriero di idee socialiste, compì gli studi aH’Accademia delle Belle Arti di Ravenna, dove incontrò il movimento antifascista.


successivi
Grazie ad un complesso algoritmo ideato in anni di riflessione epistemologica, scientifica e tecnica, dal termine fascista, nel sottoinsieme prescelto del corpus autorizzato è possible visualizzare il seguente gramma di relazioni strutturali (ma in ciroscrivibili corpora storicamente determinati: non ce ne voglia l'autore dell'edizione critica del CLG di Saussure se azzardiamo per lo strumento un orizzonte ad uso semantico verso uno storicismo μετ´ἐπιστήμης...). I termini sono ordinati secondo somma della distanza con il termine prescelto e secondo peculiarità del termine, diagnosticando una basilare mappa delle associazioni di idee (associazione di ciò che l'algoritmo isola come segmenti - fissi se frequenti - di sintagmi stimabili come nomi) di una data cultura (in questa sede intesa riduttivamente come corpus di testi storicamente determinabili); nei prossimi mesi saranno sviluppati strumenti di comparazione booleana di insiemi di corpora circoscrivibili; applicazioni sul complessivo linguaggio storico naturale saranno altresì possibili.
<---fascismo <---fascisti <---comunista <---antifascista <---socialista <---italiana <---italiano <---antifascisti <---comunisti <---italiani <---Partito comunista <---fasciste <---socialisti <---Storia <---C.L.N. <---Bibliografia <---P.C.I. <---italiane <---P.S.I. <---nazista <---antifascismo <---Diritto <---nazisti <---nazifascisti <---socialismo <---squadristi <---antifasciste <---Comitato centrale <---S.S. <---socialiste <---G.A.P. <---squadrismo <---Pratica <---cristiana <---La lotta <---U.R.S.S. <---nazismo <---liste <---riformista <---nazionalista <---lista <---riformisti <---P.C. <---dell'Italia <---Agraria <---Antonio Gramsci <---d'Italia <---ideologia <---nazionalisti <---siano <---S.A.P. <---nazifascista <---Filosofia <---capitalismo <---D.C. <---La prima <---U.S.A. <---comuniste <---La guerra <---De Gasperi <---nazionalismo <---ideologico <---squadrista <---G.L. <---Vittorio Emanuele <---ideologica <---P.N.F. <---sindacalista <---sindacalisti <---Ordine Nuovo <---gappisti <---imperialismo <---sindacalismo <---La Pietra <---Scienze <---democristiano <---Medicina <---massimalista <---Arditi del popolo <---interventista <---liberalismo <---marxismo <---C.V.L. <---Luigi Longo <---collaborazionista <---A.N.P.I. <---cristiano <---massimalisti <---C.L.N.A.I. <---Italia Libera <---collaborazionisti <---marxista <---riformismo <---Fisica <---Brigate nere <---azionisti <---paracadutisti <---C.G.L. <---Paimiro Togliatti <---naziste <---Benedetto Croce <---d'Azione <---nazifascismo <---Giacomo Matteotti <---Gran Bretagna <---Emanuele III <---classista <---franchista <---Brigata G <---Primo Maggio <---Regina Coeli <---terrorismo <---Il P <---corporativismo <---Centro interno <---La sera <---P.S. <---emiliana <---imperialista <---Brigata S <---Brigata S A P <---Giuseppe Di Vittorio <---Retorica <---San Marco <---Sistematica <---abbiano <---prefascista <---Corriere della Sera <---La Voce <---P.S.I.U.P. <---Stato fascista <---anticomunista <---eroismo <---nazifasciste <---Santa Maria <---ideologiche <---Stato Operaio <---democristiani <---hitleriana <---interventismo <---leninista <---mussoliniano <---antimilitarista <---collaborazionismo <---ideologici <---nell'Italia <---professionisti <---azionista <---G.N.R. <---San Pietro <---Spartaco Lavagnini <---artigiani <---giellisti <---mussoliniana <---FIAT <---Il C <---Meccanica <---antisocialista <---gappista <---razzismo <---Brigata G A P <---C.G.I.L. <---Chimica <---Diplomatica <---attivisti <---interventisti <---La Spezia <---Storia della Resistenza <---antinazista <---Dialettica <---Logica <---Pio XI <---Sesto San Giovanni <---Storiografia <---antipartigiana <---Azione Cattolica <---Editori Riuniti <---G.U.F. <---Il Popolo <---In particolare <---P.R.I. <---bolscevismo <---capitalisti <---reggiana <---filofascista <---siciliani <---Clinica <---Ingegneria <---La storia <---Linea Gotica <---P.S.U. <---San Paolo <---artigiano <---cristiani <---patriottismo <---progressista <---Il C L <---P.L.I. <---Pietro Secchia <---antisemitismo <---colonialismo <---razzista <---Consulta nazionale <---Dopo I <---Il Partito comunista <---La notte <---Ma non <---attesismo <---capitalista <---franchisti <---giellista <---neofascisti <---propagandista <---Giovanni Amendola <---O.N.U. <---R.S.I. <---autista <---internazionalista <---liberalsocialista <---Emilio De Bono <---G.B. <---La formazione <---La vita <---Movimento operaio <---San Giorgio <---autoritarismo <---cattolicesimo <---emiliano <---marxisti <---pacifista <---Case del popolo <---Concetto Marchesi <---F.G.C.I. <---Il popolo <---Italia libera <---Monte Rosa <---anticomunismo <---colonialisti <---giolittiano <---hitleriano <---laburista <---neofascista <---protezionismo <---realismo <---siciliano <---Ettore Muti <---F.I.O.M. <---Fronte Popolare <---G.A. <---La Repubblica <---M.S.I. <---Radio Londra <---democristiana <---estremismo <---ideologie <---zarista <---C.U.M.E.R. <---Commissione interna <---P.S.D.I. <---Presidenza del Consiglio <---Roberto Farinacci <---conformismo <---conservatorismo <---giolittiana <---imperialisti <---istriana <---militarismo <---stalinismo <---Alcide De Gasperi <---Giovane Italia <---Giovanni Giolitti <---Il P C <---La dittatura <---Zona libera <---idealismo <---istriano <---nazionaliste <---opportunismo <---proselitismo <---Ferruccio Parri <---I.R.I. <---La Stampa <---La morte <---Leonida Bissolati <---Liberazione in Italia <---P.P.I. <---R.D. <---badogliano <---dell'Internazionale <---disfattismo <---futurista <---massimalismo <---mazziniano <---revisionismo <---Congresso di Livorno <---Critica sociale <---Eugenio Curiel <---La rivolta <---Luigi Sturzo <---Repubblica Sociale Italiana <---Scienze politiche <---estremista <---nazionalsocialismo <---neofascismo <---scista <---D'Annunzio <---Di Dio <---Dinamica <---F.U.C.I. <---Il P S <---Italo Balbo <---M.A.S. <---Pio XII <---S.I.M. <---Stato operaio <---T.S. <---Umberto di Savoia <---gappiste <---internazionalismo <---internazionalisti <---progressisti <---riconquista <---siciliana <---squadriste <---Blocco Nazionale <---Bruno Buozzi <---Cultura e fascismo <---Dante Livio Bianco <---Girolamo Li Causi <---Il Lavoratore <---Il Mondo <---Il mattino <---Ilio Barontini <---La Riscossa <---La difesa <---Liberazione Nazionale <---Pedagogia <---Porta San Paolo <---Rivoluzione Liberale <---Rivoluzione liberale <---Santa Sede <---Scienze economiche <---Seconda Internazionale <---Unione nazionale <---antimperialista <---attivismo <---attivista <---aventiniana <---cristianesimo <---dell'Europa <---filofascisti <---futuristi <---istriani <---laburisti <---sovversivismo <---staliniane <---testimoniano <---Bandiera Rossa <---C.I.L. <---Camilla Ravera <---Carta del lavoro <---Fiamme Verdi <---Giacinto Menotti Serrati <---Giuseppe Bottai <---Il Lavoro <---Litorale Adriatico <---Marcia su Roma <---Nuova Italia <---Poetica <---Silvio Trentin <---Soccorso rosso <---Storia contemporanea <---U.R. <---anarchismo <---astensionismo <---bordighiana <---brigatisti <---elettricista <---espansionismo <---irredentista <---marxiste <---nazionalsocialista <---oltranzista <---radicalismo <---sciovinista <---settarismo <---Banca Commerciale Italiana <---Cino Moscatelli <---Divisione G <---Divisione G L <---Economia politica <---Guardia Nazionale Repubblicana <---Guerra di Liberazione <---Il lavoro <---Il nome <---Ivanoe Bonomi <---P.S.L.I. <---Santa Croce <---Sociologia <---Un anno dopo <---altipiano <---dannunziana <---diano <---materialismo <---paternalismo <---totalitarismo <---Battaglia del grano <---Comitato di Liberazione <---Enrico De Nicola <---Etica <---I.C. <---Il Ponte <---La Libertà <---La Nuova Italia <---Mario Gordini <---Membro del Comitato <---Nino Nannetti <---Psicologia <---Statistica <---Vittorio Emanuele Orlando <---apprendista <---arditismo <---astensionista <---dell'Esercito <---dell'Unione <---dinamismo <---economista <---emiliani <---filonazista <---giuliani <---latifondisti <---psicologia <---riformiste <---sociologia <---terzinternazionalisti <---veneziano <---Bandiera rossa <---Brigata G L <---Casa del Popolo <---Critica Sociale <---Didattica <---Edmondo Rossoni <---Giuseppe Mazzini <---L.N. <---L.R.C. <---Lo stato <---Luigi Frausin <---M.U.P. <---M.V.S.N. <---N.A.T.O. <---Renato Ricci <---Repubblica socialista <---Riccardo Bauer <---Sandro Pertini <---Stella Rossa <---U.S.I. <---Ugo La Malfa <---anticolonialismo <---antimilitarismo <---autonomista <---banditismo <---bresciana <---centrista <---crociana <---dell'Asse <---dell'Università <---estremisti <---federalista <---hitleriane <---irredentismo <---marchigiana <---mazziniana <---neutralisti <---prefasciste <---razionalismo <---sardista <---staliniana <---tecnologico <---terroristi <---terzinternazionalista <---trotzkisti <---A.D.P. <---Aldo Resega <---Brigate Nere <---C.C. <---C.T.L.N. <---Cesare Maria De Vecchi <---Cultura popolare <---Friuli-Venezia <---Giuseppe Garibaldi <---Guido Miglioli <---Il Comunista <---Non mollare <---P.C.F. <---P.C.U.S. <---Piazzale Loreto <---Resistenza a Firenze <---Resistenza in Toscana <---Storia moderna <---Teologia <---Testimoni di Geova <---U.I.L. <---URSS <---Villa Triste <---dannunzianesimo <---dell'Associazione <---dell'Ufficio <---ebanista <---futurismo <---gielliste <---giuliana <---moderatismo <---neofasciste <---neutralista <---ostruzionismo <---prefascisti <---propagandisti <---prussiano <---psicologica <---reggiano <---ribellismo <---sardisti <---sciovinismo <---scisti <---trasformismo <---Alfa Romeo <---Bruno Zevi <---C.G.T. <---C.I.A. <---Decima M <---Decima M A S <---Discipline <---Enrico Ferri <---Eugenio Reale <---G.C. <---G.M. <---Giulio Cesare <---Guido Picelli <---Il P C I <---In sostanza <---La Nazione <---La nostra lotta <---Lo Stato operaio <---M.B.M. <---Matematica <---O.S.S. <---O.V.R.A. <---P.C.L <---PCI <---Pompeo Colajanni <---Raffaele De Grada <---Rita Montagnana <---Ruggero Zangrandi <---S.F.I.O. <---U.A.G. <---Urbanistica <---antagonismi <---antagonismo <---aventiniani <---combattentismo <---cominciano <---dannunziano <---dell'Alta <---estremiste <---giuliano <---gollista <---guardiani <---illegalismo <---indiani <---leninismo <---liberista <---marchigiano <---musicista <---pluralismo <---positivismo <---pragmatismo <---psicologico <---separatismo <---terrorista <---trotzkista <---Adolf Hitler <---Alessandro Sinigaglia <---Alpina G <---Alpina G L <---Aula IV <---Buffarini-Guidi <---Cacciatori delle Alpi <---Cipriano Facchinetti <---Comando generale del Corpo <---Consigli di gestione <---Cronologia <---D'Onofrio <---Emilio Sereni <---F.T.P. <---Fabrizio Maffi <---Francesco Saverio Nitti <---Gazzetta del Popolo <---Giovanni Minzoni <---Giovanni XXIII <---L.I.D.U. <---La lettera <---Lelio Basso <---Luigi Repossi <---P.F.R. <---Partito Popolare <---Patto Atlantico <---Patto di Monaco <---R.F.T. <---S.A. <---San Michele <---San Sabba <---Santa Barbara <---Stati Uniti <---Stato corporativo <---Tito Speri <---Umberto I <---Valle Padana <---attesista <---australiani <---badogliani <---bellicista <---bordighismo <---centrismo <---centristi <---dannunziani <---falangista <---falangisti <---franchiste <---imperialiste <---indiana <---irredentisti <---liano <---mazzinianesimo <---mazziniani <---militarista <---neocolonialismo <---ostracismo <---pacifiste <---pacifisti <---polemista <---populismo <---populista <---prussiana <---psicologiche <---revisionista <---romanticismo <---scetticismo <---servilismo <---teologia <---trotzkismo <---veneziana <---A.N. <---Alfonso Leonetti <---C.I.S.L. <---Congresso di Lione <---Diritto internazionale <---E.L.A.S. <---E.P.L.J. <---Emilia-Romagna <---Enrico Martini Mauri <---Eraldo Gastone <---Errico Malatesta <---Ezio Maria Gray <---F.G.S. <---Felice Cascione <---Fernando De Rosa <---Francesco Luigi Ferrari <---Giacomo Buranello <---Giovanni Pesce <---Giulio Cerreti <---Giuseppe Spataro <---Guido De Ruggiero <---Hermann Goering <---Hitler in Germania <---I Divisione Alpina <---Il Gran Consiglio <---Il Monte Rosa <---Il VII <---Il campo <---Il punto <---In carcere <---La Squilla <---La casa <---La madre <---La protesta <---Le S <---Lega dei Comuni <---Leone XIII <---Libero di Trieste <---Mein Kampf <---Ministero degli Interni <---Monte Grappa <---New Deal <---Non Mollare <---OVRA <---Palazzo Marino <---Partito Socialista Italiano <---Pino Budicin <---Repubblica Federale Tedesca <---Terzo Mondo <---Terzo Reich <---Trattato di Versailles <---anticlericalismo <---anticonformista <---artigiana <---artigiane <---avanguardisti <---badogliane <---bordighiani <---d'Aosta <---dell'Aeronautica <---disfattista <---economisti <---fanatismo <---gramsciane <---idealista <---indipendentista <---interclassista <---isti <---lasciano <---liberismo <---modernismo <---motorista <---neutralismo <---opportunisti <---pacifismo <---provincialismo <---radiotelegrafista <---realista <---revanscismo <---socialfascismo <---soliniano <---sull'Appennino <---taliana <---Adolfo Omodeo <---Alberto Cianca <---Alceste De Ambris <---Alfredo Frassati <---Antonio Banfi <---Antonio Carini <---Ateo Garemi <---Banco di Roma <---Battaglie sindacali <---C.L. <---Camera dei Fasci <---Carlo Andreoni <---Carlo Marx <---Carta del Lavoro <---Castel San Pietro <---Ceka del Viminale <---Comitato di Liberazione Nazionale <---Comune di Parigi <---Consulta Nazionale <---Demografia <---Domenico Viotto <---F.O.Z. <---Filippo Beltrami <---Francisco Ferrer <---Franco Moranino <---Geografia <---Giorgio Alberto Chiurco <---Giuseppe Berti <---Guerra di Spagna <---I.M.I. <---Il Combattente <---Il Corriere della Sera <---Il Movimento di Liberazione in Italia <---Il Parlamento <---Il Proletario <---Il Secolo <---Il grido <---Il padre <---Il ritorno <---Il vecchio <---La C <---La F <---La Gazzetta <---La Scintilla <---La cultura <---La lotta di classe <---Leo Lanfranco <---Mario Andreis <---Mario M <---Massenzio Masia <---N.S.D.A.P. <---Nostra Lotta <---Ottavio Pastore <---P.C.J. <---P.C.S. <---Pietro Tresso <---Pinan-Cichero <---RIV <---Regno del Sud <---Repubblica democratica <---Repubblica federale <---Resistenza in Romagna <---Rosa Luxemburg <---U.P.I. <---V.E. <---Vittorio Bardini <---altopiano <---anticomunisti <---anticonformismo <---antimilitariste <---associazionismo <---bordighiano <---cinismo <---clientelismo <---collaborazioniste <---crociano <---dell'Alto <---dell'Ovra <---ebraismo <---egiziano <---feudalesimo <---giani <---giolittiani <---lismo <---massimaliste <---militaristi <---miliziani <---mussoliniani <---nazionalsocialisti <---niana <---oltranzismo <---ottimismo <---paracadutista <---parlamentarismo <---professionista <---razziste <---reggiani <---repubblicanesimo <---revisioniste <---sappisti <---separatista <---socialcomunista <---stalinista <---stalinisti <---storicismo <---taylorismo <---umanesimo <---valligiani <---veneziani <---A.C.L.I. <---A.M.G.O.T. <---A.N.C.R. <---Alfredo Di Dio <---Alla sera <---Antonio Giolitti <---Banca Commerciale <---C.A. <---C.C.L.N. <---C.G. <---C.N.T. <---Camera del Lavoro <---Carceri Nuove di Torino <---Carlo Del Re <---Case del Popolo <---Città di Castello <---Comando Supremo <---Corriere della sera <---D'Aragona <---De Vecchi <---Diritto pubblico <---Domenico Marchioro <---E.A.M. <---Edizioni La Pietra <---Enrico Bocci <---Enrico Corradini <---Estetica <---Eugenio Montale <---Ezio Riboldi <---F.G. <---F.G.C. <---Fermo Ognibene <---Francesco Saverio <---Francesco Scotti <---Franco Venturi <---G.I.L. <---Georgi Dimitrov <---Germania di Hitler <---Gino Menconi <---Giulio Casiraghi <---Guardia Nazionale <---Iconografia <---Igino Borin <---Il Movimento di Liberazione <---Il dramma <---Illustrazione Italiana <---Istituto Nazionale <---J.O.N.S. <---K.I.M. <---K.P.D. <---La Comune <---La Nostra Lotta <---La Repubblica di Montefiorino <---La Resistenza a Bologna <---La Risaia <---La caserma <---La fuga <---Le S A P <---Leandro Arpinati <---Legione Straniera <---Leone Ginzburg <---Luigi Cadorna <---Luigi Russo <---Massimo Mila <---Massimo Rocca <---Metafisica <---Michele Della Maggiora <---Michele Schirru <---Natale di Roma <---Non so <---Nuova Antologia <---O.F. <---Ordine nuovo <---Oreste Lizzadri <---P.C.C. <---P.O.U.M. <---P.P. <---Paese Sera <---Partito Comunista Italiano <---Partito Popolare Italiano <---Piero Brandimarte <---Piero Cosa <---Pietro Grifone <---Poligono del Martinetto <---Politecnico di Torino <---Porta S <---R.A.I. <---R.S.S. <---Radio Milano Libertà <---Ragioneria <---Regime Fascista <---Rerum Novarum <---Resistenza nel Veneto <---Roma-Berlino <---Ronchi dei Legionari <---S.O.E. <---San Donà <---San Marino <---Santa Lucia <---Santo Stefano <---Scienza delle finanze <---Sesto Fiorentino <---Storia del Partito comunista italiano <---Trasferitosi a Roma <---U.D.I. <---Vittorio Emanuele II <---Vittorio Foa <---antihitleriana <---antipartigiane <---ariana <---ariani <---assolutismo <---astigiana <---attesiste <---autonomismo <---bellicismo <---capolista <---carrista <---ceramista <---commercialista <---conformista <---cristiane <---dell'Accademia <---dell'Africa <---dell'Assemblea <---denunciano <---dogmatismo <---eclettismo <---emiliane <---espressionismo <---filofascismo <---franchismo <---gentiliana <---giana <---giano <---giolittismo <---guardiano <---indiano <---individualismo <---individualista <---interventiste <---intrecciano <---irrazionalismo <---istriane <---lealismo <---liana <---liberalsocialismo <---liberalsocialisti <---listi <---maccartismo <---meridionalista <---misticismo <---mussoliniane <---nell'Africa <---neoclassicismo <---neorealismo <---nista <---pessimismo <---possibilista <---riani <---scissionisti <---staliniani <---staliniano <---tifascismo <---tigiana <---tismo <---tradizionalista <---valsesiani <---A New York <---A.C. <---ACS <---ANPI <---Abbadia San Salvatore <---Adriano Dal Pont <---Albino Volpi <---Alessandro Trabucchi <---Alleati in Sicilia <---America Latina <---Antonio De Viti <---Antonio Di Dio <---Antonio Labriola <---Antonio Salandra <---Assemblea repubblicana <---Aurelio Padovani <---Bagnolo in Piano <---Banca Italiana di Sconto <---Banca Romana <---Benedetto XV <---Borgo San Dalmazzo <---Brigata del Popolo <---Brigate S <---Brigate S A P <---C.L <---C.M.R.P. <---Campo di Marte <---Carlo Alberto <---Carlo Alberto Biggini <---Carta del Carnaro <---Cattolica del Sacro <---Centro-Nord <---Codice Rocco <---Comune di Genova <---Comune di Milano <---Congresso di Firenze <---D.L.L. <---Davide Lajolo <---De Ruggiero <---Destra storica <---Di Vittorio <---Dino Saccenti <---Dino Segre <---Diritto canonico <---Domenico Mezzadra <---Don Chisciotte <---Donà di Piave <---Emanuele II <---Ernesto Zanni <---Ettore Tibaldi <---F.A.I. <---F.F.I. <---F.G.S.I. <---F.S. <---F.T. <---Farmacia <---Fiera di Milano <---Filippo Caruso <---Filosofia del diritto <---Francesco Lo Sardo <---Gaetano De Sanctis <---Germano Jori <---Gino Tagliaferri <---Giovanni G <---Giovanni Giuriati <---Giovanni in Monte <---Giuseppe Caradonna <---Giuseppe Di Vagno <---Giuseppe Giulietti <---Giuseppe Mari <---Giuseppe Perotti <---Gli Stati Uniti <---Heinrich Himmler <---I Divisione Garibaldi <---I.L. <---Igiene <---Il Corriere <---Il M <---Il Risveglio <---Il partito comunista <---Illustrazione italiana <---In maggio <---Isidoro Azzario <---Isotta Fraschini <---Istituto Gramsci <---José Antonio Primo de Rivera <---La Tribuna <---La colonna <---La moglie <---La pace <---La regione <---La ricerca <---La terra <---Lanciotto Ballerini <---Leonardo da Vinci <---Lo Stato Operaio <---Luigi Ventre <---Mario Jacchia <---Mezzo secolo <---Modena P <---Movimento di Liberazione <---N.S. <---Noi giovani <---Nuovo Ordine <---O.N.B. <---Osservatore romano <---Osvaldo Poppi <---P.A.I. <---P.C.I <---P.O. <---Paolo VI <---Partito dei Contadini <---Patto di Palazzo Vidoni <---Per me <---Pietro Gasparri <---Pio Borri <---Pio IX <---Pio X <---Pippo Coppo <---Politecnico di Milano <---Porta S Paolo <---Reggio E <---Renato Martorelli <---Repubbliche Socialiste Sovietiche <---Resistenza in Emilia <---Resistenza in Francia <---Resistenza in Italia <---Rientrò in Italia <---Rigoletto Martini <---Risiera di San Sabba <---S.A.D.E. <---S.C.B. <---S.M. <---San Giorgio di Piano <---Scienze sociali <---Settimana rossa <---Stati U <---Stefano Schiapparelli <---Stilistica <---Storia del Movimento di Liberazione <---Storia del Partito <---Storia locale <---T.I.G.O.R. <---T.I.G.R. <---Teatro San Carlo <---Trasferitosi a Milano <---Trentino-Alto <---Tristano Codignola <---U.P. <---Ufficio Storico <---Ulisse Igliori <---Unione Democratica Nazionale <---Valentino Pittoni <---Vie Nuove <---Vincenzo Baccalà <---Vittorio E <---Vittorio Mussolini <---Winston Churchill <---Zona B <---accademismo <---affacciano <---alpinismo <---alpinista <---analfabetismo <---anticomuniste <---anticristiana <---antimilitaristi <---antinazisti <---attendismo <---aventiniane <---avventurismo <---brasiliano <---centralismo <---classicismo <---classismo <---classiste <---collettivismo <---d'Ossola <---dell'Asia <---dell'Aventino <---dell'Esecutivo <---dell'Etiopia <---demolaburisti <---dispotismo <---dista <---egiziana <---egoismo <---federalisti <---filofasciste <---formalismo <---gentiliano <---georgiani <---georgiano <---giane <---gollisti <---gramsciana <---immobilismo <---imperialismi <---integralismo <---interclassismo <---iraniana <---iraniani <---lanciano <---latifondista <---liniano <---modernista <---munisti <---musicisti <---nell'Europa <---neocolonialista <---neonazisti <---novecentista <---opportunista <---ordinovista <---oscurantismo <---perialismo <---postfascista <---prefascismo <---progressiste <---protagonismo <---qualunquista <---razzisti <---revisionisti <---sciste <---sindacaliste <---sinistrismo <---sionismo <---socialcomunisti <---socialfascisti <---soliniana <---spartachisti <---stoicismo <---sturziano <---teppismo <---ternazionalista <---tiana <---tigiane <---tradizionalisti <---turatiana <---turatiano <---volontarismo <---zionista <---A La Spezia <---A Reggio Emilia <---A.E.M. <---A.G. <---A.I. <---A.N.P.L <---A.O. <---A.P. <---Achille Lauro <---Adami Rossi <---Adele Bei <---Adriano Olivetti <---Adriatisches Kustenland <---Agronomia <---Alberto Caracciolo <---Alberto De Stefani <---Alessandro Bocconi <---Alessandro di Jugoslavia <---Alfonso Gatto <---Alien Dulles <---Alleati in Italia <---Amintore Fanfani <---Amsterdam-Pleyel <---Anelito Barontini <---Angelo Rossi <---Anita Pusterla <---Antonio Di Donato <---Antonio Fabbri <---Arditi del Popolo <---Avanguardia Nazionale <---B.B.C. <---Battaglione Alleato <---Battaglione S <---Berardo Taddei <---Bianchi di Roascio <---Bocche di Cattaro <---Borgo San Lorenzo <---Brest-Litovsk <---Bruno Becchi <---Bruno Coceani <---Bureau International <---C.F. <---C.I. <---C.L.N.R.P. <---C.S.I.R. <---Camera dei Comuni <---Camilla R <---Cantieri Riuniti di Monfalcone <---Capanne di Marcarolo <---Carlo Cafiero <---Carlo Ludovico Ragghianti <---Carta Atlantica <---Casa del Campo <---Casa del Fascio <---Cesare Pavese <---Cesare Ravera <---Circolo di Cultura <---Civitella di Romagna <---Colle San Marco <---Comitati di Liberazione Nazionale <---Comitati operai e contadini <---Compendio di Storia <---Comunista a Mosca <---Congresso di Bari <---Congresso di Bruxelles <---Congresso di Milano <---Congresso di Reggio <---Congresso di Torino <---Consiglio Francesco Saverio Nitti <---Convenzione di Ginevra <---Cristo Re <---Croce Rossa Italiana <---Diana di Milano <---Dino Alfieri <---Dino Giacobbe <---Dino Perrone Compagni <---Diritto commerciale <---Diritto ecclesiastico <---Diritto penale <---Diritto privato <---Diritto processuale <---Diritto romano <---Distaccamento Comando <---Distaccamento Garibaldi <---Domenico Baron <---Don Sturzo <---Duomo a Milano <---Duomo di Torino <---E.D.E.S. <---E.I.A.R. <---E.N.I. <---Enrico Griffith <---Ercole Marelli <---Ercole Vincenzo Orsini <---Eroe del Popolo <---Esteri Galeazzo Ciano <---Ettore Troilo <---Eugenio Mascetti <---F.I.O.T. <---F.S.I. <---F.W. <---Felicita Ferrerò <---Ferruccio Vecchi <---Filippo Meda <---Filologia <---Filosofia italiana <---Folklore <---Forte Bravetta <---Fortunato La Camera <---Franco Colombo <---Fronte Unico <---Fubine Monferrato <---G.G. <---G.L <---GAP <---Gaetano Barbareschi <---Galileo di Firenze <---Garcia Lorca <---Garibaldi S <---Garibaldi S A P <---Gian Carlo Pajetta <---Gianfranco Mattei <---Gianni Citterio <---Giorgio Pini <---Giovanni Grilli <---Giovanni Pippan <---Giovanni Preziosi <---Giuseppe Colombo <---Giuseppe Morosini <---Giuseppe Ossola <---Giuseppe Sapienza <---Gruppi di Azione Patriottica <---Guardie Regie <---Guido Bergamo <---Hitler a Berchtesgaden <---I.N.C.A. <---I.S.R. <---Il Centro <---Il Giornale <---Il IV <---Il M S <---Il Mattino <---Il Mulino <---Il Tempo <---Il fratello <---Il lavoratore <---Italia proletaria <---Italiana del Littorio <---J.A. <---Junio Valerio Borghese <---Karl Marx <---La C G <---La Critica <---La Cultura <---La FIAT <---La II <---La IV <---La Provincia Pavese <---La Voce degli Italiani <---La guardia <---La tregua <---Le Brigate Internazionali in Spagna <---Leopoldo Scalcini <---Linguistica <---Lino Zocchi <---Luigi Benedetti <---Luigi Capriolo <---Luigi G <---Luigi Masini <---M.D.M. <---M.D.T. <---Manlio Rossi Doria <---Manuel Tunon <---Marcel Cachin <---Maria José <---Marino Zanella <---Mario An <---Mario Coda <---Mario Maovaz <---Mario Muneghina <---Martiri di Alessandria <---Massa-Carrara <---Monte San Pietro <---N.K.V.D. <---Natale Colarich <---Nazioni Unite <---Nel C <---Nel C L <---Nicola Sansanelli <---Nord e Sud <---Nuova Europa <---Nuova Zelanda <---Nuovo Risorgimento <---O.P. <---O.P.E.C. <---Oddo Marinelli <---Oggi in Spagna <---Osoppo-Friuli <---P.A. <---P.M. <---P.S.I <---P.S.L <---Pagine Rosse <---Paolo Thaon di Revel <---Patologia <---Patto di Roma <---Pearl Harbour <---Piano Marshall <---Piazza Fontana <---Pietro Lari <---Pietro Mastino <---Pont-Saint-Martin <---Porto San Giorgio <---R.A.P. <---R.A.U. <---R.D.L. <---R.D.T. <---Radio Milano <---Reggenza del Carnaro <---Repubblica Luigi Einaudi <---Repubblica Sudafricana <---Repubblica di Salò <---Resistenza in Liguria <---Resto del Carlino <---Riforma sociale <---Rionero in Vulture <---Roma-Milano <---Romano Cocchi <---Romeo Landini <---Romolo Murri <---S.E. <---S.I.F.A.R. <---S.I.P. <---S.M.I. <---S.P.D. <---Saint-Cyprien <---San Damiano Macra <---San Daniele del Friuli <---San Francisco <---San Gimignano <---San Giovanni Valdarno <---San Vito <---Santa Fiora <---Santo Spirito <---Scienze naturali <---Segreteria di Stato <---Sergio Flamigni <---Silvio Spaventa <---Simonetta Carolini <---Sion Segre <---Snia Viscosa <---Stato democratico <---Stefano Vatteroni <---Storia militare <---Storia sociale <---Tancredi Galimberti <---Terzo Lori <---Torino-Milano <---Trasferitosi a Torino <---USA <---Umberto II <---Umberto Recalcati <---Umberto Zanotti Bianco <---Una sera <---Unità Proletaria <---Uomo Qualunque <---V Divisione Garibaldi <---Vaigrande Martire <---Vinicio Fontanot <---Virgilio Seveso <---Volante Loss <---Zootecnia <---altipiani <---amendoliano <---antagonisti <---antibolscevismo <---antifranchista <---antimarxista <---antimperialiste <---antisocialiste <---apprendisti <---ariano <---arrivismo <---astensionisti <---autonomisti <---aventiniano <---biano <---camorristi <---cementista <---centesimi <---centriste <---civilista <---colonialista <---communiste <---crociani <---cubista <---d'Assise <---d'Etiopia <---d'Europa <---danubiano <---dell'Austria <---dell'Azione <---dell'Inghilterra <---dell'Occidente <---dell'Ossola <---democristiane <---demolaburista <---dilettantismo <---disfattisti <---dissidentismo <---doppiogiochista <---egiziani <---espressionista <---ghiani <---giudaismo <---giuliane <---gobettiana <---golliste <---hitleriani <---integralista <---interviste <---liani <---marchigiani <---marciano <---meridionalismo <---minacciano <---ministerialismo <---nalista <---naturalismo <---nazionalismi <---neonazismo <---neonazista <---niste <---nittiano <---novecentismo <---oltranzisti <---ottimista <---parossismo <---parrocchiani <---popolarismo <---psicologici <---razionalista <---regionalismo <---revanscista <---revanscisti <---rialismo <---salveminiana <---sansepolcrista <---sciovinisti <---seismo <---sentimentalismo <---separatisti <---sicilianista <---spiritualismo <---spontaneismo <---statalismo <---sull'Arno <---taliano <---teologico <---tifascista <---trasformista <---valsesiana <---valsesiane <---veneziane <---weimariana <---zinternazionalista <---A Sannicandro Garganico <---A.D.V. <---A.M. <---A.N.C. <---Acquanegra sul Chiese <---Aimone di Savoia <---Al VI <---Aladino Bibolotti <---Alberto Bergamini <---Alberto Meschi <---Alberto Nobili <---Alceste De Am <---Aldo Aniasi <---Aldo Gorelli <---Aldo Mantovani <---Aldo Sintoni <---Alessandro Brucellaria <---Alessandro Galante Garrone <---Alessandro Pertini <---Alfonso XIII <---Alfredo Morea <---Alfredo Rocco <---Alla FIAT <---Alleanza nazionale <---Alleati in Toscana <---Alto Commissario <---Amedeo Ugolini <---Amedeo di Savoia <---Amerigo Du <---Andrea Finocchiaro Aprile <---Andrea Scano <---Angelica Balabanoff <---Annibaie Caneparo <---Anno II <---Antonio Sema <---Apologetica <---Arturo Bendini <---Arturo Capettini <---Arturo Carlo Jemolo <---Arturo Cozza <---Aspetti della Resistenza in Piemonte <---Atti del Comando <---Attilio Di Napoli <---Attilio Strazzi <---Augusto Malacria <---Aurelio Verrà <---Bagni di Lucca <---Bagno a Ripoli <---Banca Italiana <---Banco di Napoli <---Bassano del Grappa <---Battaglione S A P <---Battaglione Triestino <---Battista Tetta <---Bianco e nero <---Bocche di Cat <---Borgo San Paolo <---Brigate Autonome <---Bruno Fortichiari <---Bruno Rossi <---C.B. <---C.D.S. <---C.G.S. <---C.G.T.U. <---C.L.N <---C.N.L. <---C.R. <---Camera Enrico <---Camera di Commercio <---Camillo Prampolini <---Campo di Giove <---Cantiere Navale <---Cantiere San Marco <---Carlo Benaglia <---Carlo Bracco <---Carlo Croce <---Carlo Delcroix <---Carlo Lizzani <---Carlo Mussa Ivaldi <---Carlo Reggiani <---Carol II <---Casa de Campo <---Castel Guelfo <---Castelletto di Branduzzo <---Catone Ragionieri <---Celeste Negarvi Ile <---Celso Strocchi <---Cesare De Vecchi <---Cesare Sessa <---Città del Vaticano <---Club Alpino Italiano <---Comando del Battaglione <---Comando di Piazza <---Comando di Zona <---Comitato del Fronte <---Comitato di difesa proletaria <---Comitato italiano <---Comune di Firenze <---Comunista in Italia <---Conca di Sulmona <---Confederazione Generale del Lavoro <---Confederazione Italiana dei Lavoratori <---Conferenza di Locamo <---Congresso di Erfurt <---Corriere Padano <---Critica fascista <---Croce a Napoli <---Cuore di Milano <---D'Amato <---D'Andrea <---D'Angelo <---D.A.P. <---D.L. <---D.P. <---Da Roma <---Dal V <---Danilo De Cocci <---Dante Di Nanni <---Darles Fusetti <---Democrazia del Lavoro <---Dino Del Bo <---Direzione del Partito <---Diritto costituzionale <---Diritto finanziario <---Diritto processuale civile <---Discorso di Mussolini <---Divisione S <---Dogmatica <---Domenica di sangue <---Don Giovanni <---E.C. <---E.D.V. <---E.M. <---E.P.L. <---E.R.P. <---Egidio Mene <---El Salvador <---Emanuele Modigliani <---Emilio Canevari <---Emilio F <---Emilio F T <---Emilio Lus <---Emilio Zannerini <---Energie Nuove <---Ennio Carando <---Ennio Cervellati <---Enrico Cor <---Enrico Martini <---Enzo Enriquez Agnoletti <---Enzo Galbiati <---Erivo Ferri <---Ernesto Vercesi <---Ersilio Ambrogi <---Essi sono <---Est-Cisa <---Ettore Rosa <---Eugenio Co <---Eusebio Giambone <---F.A. <---F.A.R. <---F.I.R. <---F.U.A.I. <---FIOM <---Fanciullo proletario <---Felice Quaglino <---Ferdinando Innamorati <---Fernando Tambroni <---Ferruccio Ghinaglia <---Festa del Lavoro <---Filosofia morale <---Fiume-Trieste <---Francesco Alberti <---Francesco Dorè <---Francesco Innamorati <---Francesco Martella <---Francesco Misiano <---Francesco Pacelli <---Franco Franchini <---Franco in Spagna <---Francoforte sul Meno <---Franz Pagliani <---Fratelli Bandiera <---Friuli Orientale <---Fronte Democratico Popolare <---G.A.L. <---G.A.P <---G.D. <---G.D.L. <---G.E. <---G.F. <---G.M.O. <---G.P. <---G.S. <---G.U. <---Gabriele Galantara <---Garibaldi di Reggio <---Gaspare Pajetta <---Genetica <---Gerolamo Li Causi <---Giacinto Calligaris <---Giacomo Margotti <---Giaime Pintor <---Giancarlo Puecher <---Gianfranco Bianchi <---Gino Bozzi <---Gino Manetti <---Gino Olivetti <---Gino Procuranti <---Gino Tommasi <---Gioacchino Malavasi <---Giorgio G <---Giorgio II <---Giorgio La Pira <---Giorgio Spini <---Giornata internazionale contro la guerra <---Giovan Battista <---Giovanni Cosattini <---Giovanni Mira <---Giovanni Papini <---Giovanni Rocca <---Giovanni Salvatori <---Giulio Butticci <---Giulio Ricci <---Giulio Volpi <---Giunta Provvisoria di Governo <---Giuseppe Ba <---Giuseppe Bellini <---Giuseppe Dossetti <---Giuseppe Emanuele Modigliani <---Giuseppe G <---Giuseppe Lo Presti <---Giuseppe Lupis <---Giuseppe Prati <---Giuseppe Prato <---Giuseppe Scalarini <---Giuseppe Talamo <---Giuseppe Viola <---Giuseppina Martinuzzi <---Giustizia penale <---Gli U <---Goffredo Mameli <---Governo Militare Alleato <---Governo di Roma <---Gruppi Universitari Fascisti <---Guerrino Grassi <---Guido Boscaglia <---Guido Gonella <---Guido Molinelli <---H.I.A.G. <---Hans Leyers <---Henri Philippe <---Ho Chi Minh <---Il Divisione Garibaldi <---Il Fronte <---Il Momento <---Il Paese <---Il Piccolo <---Il Risorgimento <---Il Selvaggio <---Il Soviet <---Il contadino <---Il direttorio <---Il garibaldino <---Il pericolo <---Il pomeriggio <---Il risveglio <---Ingegneria meccanica <---Istituto G <---Istituto G G <---J.P. <---Jacques Maritain <---Jean-Paul <---Jugoslavia di Tito <---Ku-Klux-Klan <---La Fiaccola <---La Fiamma <---La Gazzetta del Popolo <---La Lotta <---La N <---La Plebe <---La Rassegna <---La Resistenza in Lombardia <---La Resistenza in Piemonte <---La Resistenza nel Biellese <---La Stampa di Torino <---La Voce del Popolo <---La guardia rossa <---Labour Party <---Lauro De Bosis <---Lazzaro Pancini <---Leone Borrini <---Leone Mucci <---Leopoldo III <---Lettera aperta <---Lezioni sul fascismo <---Libro e moschetto <---Linea Maginot <---Lirico di Milano <---Lizzano in Belvedere <---Lloyd George <---Lo Stato italiano <---Lotta di classe <---Louis Aragon <---Luchino Dal Verme <---Luigi Gatti <---Luigi Poi <---Luigi Rei <---Luigi Tinti <---Lupi di Toscana <---M.E.C. <---MVSN <---Manifattura Tabacchi <---Manlio Silvestri <---Marabini-Graziadei <---Marc Bloch <---Marcello Garosi <---Marcello Piacentini <---Margherita Sarfatti <---Marino Mazzacurati <---Mario Alleata <---Mario Augusto Martini <---Mario Bergamo <---Mario Carli <---Mario Guidazzi <---Mario Migliorini <---Martini Mauri <---Martino in Rio <---Massoneria di Palazzo Giustiniani <---Mauro M <---Membro del Comando <---Mendès-France <---Michele Bianco <---Michele Giua <---Michele Mancino <---Miguel Primo de Rivera <---Milano-Roma <---Mira Lanza <---Modena M <---Modena Montagna <---Montagnola Senese <---Monte Faggiola <---Monte Morello <---Monte Penna <---Monte S <---Movimento Operaio <---Mussolini a Pesaro <---Mussolini ha sempre ragione <---Mussolini-Hitler <---N.C. <---N.C.M. <---N.O.I. <---Nando Amiconi <---Nel P <---Nello Poma <---New York Times <---Nord Africa <---Nord Italia <---Nord-Emilia <---Nord-Est <---Novi Ligure <---Nullo Baldini <---Nuovo Giornale <---Nuovo Ordine Europeo <---O.A.S. <---O.C.A.M. <---O.M. <---O.N.D. <---Oberdan Chiesa <---Occupazione delle terre <---Oliviero Ortodossi <---Oliviero Volpones <---Operai e contadini <---Organizzazione Otto <---Organo del Partito <---Otello Putinati <---Ottica <---P.B. <---P.C.E. <---P.C.L. <---P.C.P. <---P.G. <---P.I. <---P.N.F <---P.N.M. <---P.R. <---P.S.S. <---PSI <---Palazzo di Giustizia <---Paolo Cappa <---Paolo Emilio Taviani <---Paolo Sala <---Paolo Vezzi <---Parma-La <---Partigiani della Pace <---Partigiani in Casentino <---Partito Italiano del Lavoro <---Passato e presente <---Patria Indipendente <---Pavullo nel Frignano <---Pia Leonetti Carena <---Piazza San Pietro <---Piazza San Sepolcro <---Piazza del Gesù <---Pier Carlo Masini <---Pier Paolo Pasolini <---Piero Jacchia <---Piero Pajetta <---Pietro II <---Pietro Marchi <---Pieve di Teco <---Pino Tomazic <---Pompilio Molinari <---Ponte Vecchio <---Popolo di Trieste <---Port Arthur <---Premio Cremona <---Presidente del Consiglio <---Primo Barzoni <---Primo de Rivera <---Problemi del Lavoro <---Punta Stilo <---Quaderni Italiani <---Quelli di Bulow <---R.A.R. <---Raffaele De Caro <---Reggimento Fanteria <---Regno Unito <---Renzo De Felice <---Repubblica Democratica Tedesca <---Repubblica Popolare Cinese <---Repubblica di Venezia <---Resistenza a Lione <---Resistenza nel Friuli <---Rhodesia del Sud <---Riccardo Dagradi <---Riccardo Ravagnan <---Rino Alessi <---Risiera di S Sabba <---Rivarolo Ligure <---Riviera di Levante <---Rivista storica italiana <---Roberto Forges Davanzati <---Roma a Milano <---Romeo Baracchi <---Romualdo Del Papa <---Rudolf Hess <---Russia dei Soviet <---S.A.M. <---S.I.D. <---Sala Consilina <---Salvatore Di Giacomo <---San Felice Circeo <---San Martino <---San Nicola <---San Sepolcro <---San Severino Marche <---Sant'Anna <---Sant'Antonio <---Santa Caterina <---Santa Giulietta <---Santa Maddalena <---Santa Margherita <---Santa Maria Capua Vetere <---Santa Marinella <---Santi Quaranta <---Santo Stefano Belbo <---Santo Stefano Magra <---Savoia-Aosta <---Scuola Normale Superiore di Pisa <---Secondino Tranquilli <---Selva di Progno <---Serra San Quirico <---Silvio Bertoldi <---Silvio Bonfante <---Silvio Marcuzzi <---Smeraldo Presutti <---Socialismo liberale <---Somma Lombardo <---Special Force <---Stato cristiano <---Stato di diritto <---T.D.C. <---Tecnologia <---Terra di Lavoro <---Testo Unico <---Torino a Trieste <---Torre Pellice <---Tra I <---Trattato di Rapallo <---Tunon De Lara <---U.G.T. <---U.S. <---Ugo Arcuno <---Ugo Mattei <---Ugo Ojetti <---Una vita <---Unione degli Italiani <---United Fruit <---Uomo della Provvidenza <---V Brigata Garibaldi <---V Congresso del Partito <---V Divisione Alpina <---Vado Ligure <---Valerio Borghese <---Valle Olona <---Valle Stura <---Valli del Pasubio <---Vasco Mattioli <---Veterinaria <---Vicente Lombardo Toledano <---Victor Adler <---Victor Pirogov <---Villa Slavina <---Villanueva del Pardillo <---Vincenzo Bianco <---Vincenzo Vacirca <---Viti De Marco <---Vito Volterra <---Vittorio Meoni <---Vittorio Poccecai <---Vittorio Ravazzoli <---Vittorio Sereni <---Vladimir Gortan <---Vladimir Svalba <---Zanon Dal Bo <---affarismo <---agnosticismo <---amendoliani <---antagonista <---anticapitalista <---anticolonialista <---anticonformisti <---anticristiano <---antimeridiane <---antiriformista <---antisocialismo <---antisocialisti <---antisovietismo <---antistalinista <---archivista <---articolista <---astigiani <---astigiano <---ateismo <---attesisti <---attualismo <---australiana <---australiano <---avanguardista <---badogliana <---belogardisti <---bresciani <---bresciano <---bruciano <---calista <---catechismo <---ceramisti <---cialista <---collettivista <---colonialiste <---concretismo <---d'Abissinia <---d'Accursio <---d'Adda <---d'Arabia <---d'Arda <---d'Asti <---d'Ottobre <---danubiana <---decadentismo <---deirinternazionalismo <---dell'Adriatico <---dell'Alleanza <---dell'Ambasciata <---dell'Appennino <---dell'Aquila <---dell'Armata <---dell'Arno <---dell'Elvo <---dell'Emilia <---dell'Intesa <---dell'Istria <---dell'Ospedale <---dellantifascismo <---deviazionismo <---draconiane <---dualismo <---egiziane <---elettoralismo <---esclusivismo <---esistenzialismo <---evoluzionismo <---facciano <---filologia <---filonazisti <---fisiologico <---frondisti <---fuochista <---fuoruscitismo <---fusionista <---ghiana <---gliano <---gollismo <---hegeliana <---illegalismi <---impressionismo <---incendiano <---indiane <---indipendentisti <---iniziano <---interclassisti <---internazionaliste <---iraniano <---isolazionismo <---israeliani <---israeliano <---iste <---legalitarismo <---legittimista <---leniniste <---leninisti <---lodigiani <---mecenatismo <---militariste <---mismo <---mitologie <---monolitismo <---mosaicista <---motociclisti <---naturalista <---neocapitalismo <---neonaziste <---neopaganesimo <---neutraliste <---nichilismo <---nismo <---nittiani <---operaismo <---operaista <---ordinovisti <---pangermanista <---parassitismo <---particolarismo <---persiana <---persiano <---populisti <---positivista <---profetismo <---protestantesimo <---prussiani <---reggiane <---regionalista <---rexista <---riana <---rigiani <---rismo <---rivoluzionarismo <---salesiano <---salveminiane <---scissionista <---semplicismo <---sentimentalismi <---separatiste <---siana <---simbolismo <---siste <---socialriformisti <---stiano <---sull'Italia <---surrealisti <---tecnicismo <---tecnologia <---telegrafista <---teologici <---ternazionalisti <---tigiani <---titoismo <---trevigiana <---trevigiani <---trionfalismo <---trotzkiste <---ultranazionalista <---umanitarismo <---valsesiano <---verismo <---verista <---vitalismo <---vociani <---weimariani <---zionalisti <---A Poggio Mirteto <---A Reggio Calabria <---A San Ferdinando di Puglia <---A San Severo <---A.A. <---A.A.V.V. <---A.B. <---A.C.M. <---A.C.T. <---A.D.C. <---A.E. <---A.G.G. <---A.G.O. <---A.I.D.I. <---A.N.E.D. <---A.N.M.I.G. <---A.N.P. <---A.N.P.P.I <---A.N.S. <---A.P.A. <---A.P.O.C. <---A.R. <---A.R.S.I. <---A.S. <---A.V.N.O.J. <---ANED <---Abdon Maltagliati <---Abu Dhabi <---Acciaierie di Cornigliano <---Achille Barilatti <---Adelmo Zambrini <---Adolfo Serafino <---Adriano Cinelli <---Adriano Rossetti <---Africa del Nord <---Agenore Fabbri <---Agostino Ritossa <---Agostino Zanon <---Ai Stratis <---Aiace di Donato <---Al C <---Al IV <---Al P <---Al XVI <---Albe Steiner <---Albert Speer <---Alberto Alfieri <---Alberto Bondielli <---Alberto Damiani <---Alberto Jacometti <---Alberto La Rocca <---Alberto Mancini <---Alberto Pennacchi <---Alberto Valeriani <---Alberto Vita Finzi <---Alcala de Henares <---Alcide Leonardi <---Aldo Carletti <---Aldo Cucchi <---Aldo Di Loreto <---Aldo Marchini <---Aldo Mari <---Aldo Rossi <---Aldo Rossini <---Aldobrando Medici Tornaquinci <---Alessandro Coppi <---Alessandro Venturelli <---Alexander-Tito <---Alfassio Grimaldi <---Alfredo Casella <---Alfredo Pizzoni <---Alleati in Africa <---Alpe di Sant <---Alpi Carniche <---Alte Alpi <---Alti Comandi <---Alto Volta <---Alvaro Sabatini <---Alvise Pavan <---Amato Vittorio <---Amerigo CI <---Amilcare De Ambris <---Andrea Ca <---Andrea Marabini <---Andrea Viglione <---André Malraux <---Andrés Nin <---Angelo Accorsi <---Angelo An <---Angelo Araldi <---Angelo Arcangeli <---Angelo Leris <---Angelo Mauri <---Angelo Olivetti <---Aniceto Pagani <---Anita Di Vittorio <---Anna Ku <---Anna Maria Enriques Agnoletti <---Anna Pavignano <---Anna Seghers <---Annone Veneto <---Anseimo Preziosi <---Antonietta Marturano Pintor <---Antonino Tringali Casanova <---Antonio Bor <---Antonio Buratto <---Antonio Carbone <---Antonio Corgiola <---Antonio Costa <---Antonio Curina <---Antonio De Ambrosio <---Antonio De Gregorio <---Antonio Del Bello <---Antonio Di Domenico <---Antonio Gambacorti Passerini <---Antonio Giannone <---Antonio Gramsci a Torino <---Antonio Gruden <---Antonio Melis <---Antonio Mi <---Antonio Orfeo Vangelista <---Antonio Raspor <---Antonio Romano <---Antonio Schivardi <---Antonio Soldani <---Antonio Trin <---Apollinare in Classe <---Archeologia <---Architettura Razionale <---Architettura di Roma <---Archivio Centrale <---Archivio penale <---Aristeo Bianchi <---Aristide Foà <---Armando Diaz <---Armando Peruzzi <---Armata in Croazia <---Armata rossa <---Armido Fontanot <---Arnaldo Lucci <---Arnaldo Ludovici <---Arrendersi o perire <---Arrestato I <---Arrigo Solmi <---Arturo Michelini <---Arturo Moretti <---Arturo Torboli <---Ascanio De Luca <---Ascaso-Rosselli <---Asclepio Gandolfo <---Ascoli Satriano <---Associazione Nazionale Studio <---Ather Cappelli <---Attentati a Mussolini <---Atti del Convegno <---Attilio Casilli <---Attilio De Lorenzi <---Attilio Momigliano <---Attilio Novasconi <---Attilio Rota <---Attilio Sforzi <---Audio Carassai <---Augusto De Mar <---Augusto De Marsanich <---Augusto Miroglio <---Augusto Nassivera <---Augusto Pescio <---Augusto Solari <---Aurelio Nardelli <---Aurelio Rizzato <---Azione Reinhard <---Badia di Sulmona <---Bagnasco Giuseppe <---Balilla Pascolini <---Banca Agricola Italiana <---Banco di Sicilia <---Banda Carità <---Banda Patrioti <---Banda di Cichero <---Banda di Palazzo <---Barbara Allason <---Bardine di San Terenzo <---Barricate a Parma <---Basso Friuli <---Battaglione Alma Vivoda <---Beniamino Rossetto <---Benito Mussolini a Bologna <---Benvenuto Sabato <---Bergamina di Sizzano <---Bergen Belsen <---Bergiola Foscalina <---Berlino Ovest <---Biagio Riguzzi <---Blocco del Popolo <---Boadilla del Monte <---Bocconi di Milano <---Bollettino del Partito <---Bor-Komorowski <---Borgo Panigaie <---Borgo S <---Borgo S Lorenzo <---Borgo San Donnino <---Borgo Val di Taro <---Borgo Vercelli <---Bortolo Belotti <---Bortolo Creola <---Bortolo Ronda <---Bravetta in Roma <---Brigata C <---Brigata C U <---Brigata Garibaldi in Spagna <---Brigata Nera <---Brigata SS <---Brigate G <---Brigate Garibaldi del Biellese <---Brigate Internazionali in Spagna <---Brigate del Popolo <---Brignano Frascata <---Bronze Star <---Bronze Star Medal <---Bruno B <---Bruno Bandini <---Bruno Biagi <---Bruno Lugli <---Bruno Matti <---Bruno Pontecorvo <---Bruno Principi <---Bruno Serrani <---Buffarini Guidi <---C.A.M. <---C.E. <---C.E.C.A. <---C.E.D.A. <---C.E.E. <---C.G.L <---C.L.N.A.I <---C.L.N.A.L <---C.L.N.R.V. <---C.M.R. <---C.O.N.I. <---C.P.C. <---C.P.E. <---C.R.D.A. <---C.R.I. <---C.S. <---C.V.L <---CLN <---Cacciatori degli Appennini <---Calderara di Reno <---Calendario del Popolo <---Calendario del popolo <---Calla sul Falterona <---Camaldoli nel Casentino <---Camere del Lavoro <---Campagna Lupia <---Campo Dux <---Canale di Suez <---Canaletti-Gaudenti <---Candido Queirolo <---Canneto Pavese <---Carlo Bergamini <---Carlo Bracesco <---Carlo C <---Carlo Cammeo <---Carlo Cassola <---Carlo Cerri <---Carlo Emanuele Basile <---Carlo Emilio Gadda <---Carlo Enrico <---Carlo Fissore <---Carlo Galli <---Carlo Ludovico Ragghiarti <---Carlo Mauro <---Carlo Pareschi <---Carlo Sanna <---Carlo Sor <---Carlo Strada <---Carlo Torelli <---Carlos J <---Carrega Ligure <---Carro di Tespi <---Cartello delle sinistre <---Casa del Popolo di Trecate <---Casetta di Tiara <---Cassa di Risparmio <---Casse di Risparmio <---Castel Vittorio <---Castellammare del Golfo <---Castelletto Ticino <---Castelli romani <---Castello di Brescia <---Castelnuovo del Friuli <---Caterina Di Marco <---Cavalieri del Re <---Ceccardo Roccatagliata Ceccardi <---Celeste Negarvi <---Centro del Partito <---Cerreto Guidi <---Cerrè Sologno <---Certosa di Farneta <---Cervarese Santa Croce <---Cesare Collini <---Cesare De Lol <---Cesare Longo <---Cesare Luporini <---Cesare Massini <---Cesare Pagnini <---Charles De Gaulle <---Charles Potetti <---Che Guevara <---Chiaffredo Belliardi <---Chiesa confessante <---Chiesa in Italia <---Chiesa-Stato <---Chimica analitica <---Chou En <---Christus Rex <---Cima di Porlezza <---Cimitero di Milano <---Cina del Kuomintang <---Cinzio Belletti <---Cirillo Farruso <---Cirio Moscatelli <---Ciro Picardi <---Cismon del Grappa <---Cividale del Friuli <---Clarenzio Menotti <---Claudio Melloni <---Clemente Lampioni <---Cocco-Ortu <---Coeli in Roma <---Collegio di Bologna <---Colonna Rosselli <---Colonna di Cesarò <---Columbia University <---Comando Zona Piave <---Comando del Gruppo <---Comedia di Madrid <---Comitato Piemontese di Liberazione <---Comitato Toscano di Liberazione Nazionale <---Commercio di Milano <---Compagnia Rivendicazione Caduti <---Comune di Albona <---Comune di Bologna <---Comune di Siena <---Comune di Varese <---Comune di Verona <---Comunità Carnica <---Concentrazione Antifascista <---Concentrazione democratica <---Conferenza di Bandung <---Conferenza di Ginevra <---Conferenza di Monaco <---Conferenza di Parigi <---Conferenza di Yalta <---Conferenza di Zimmer <---Congresso Eucaristico <---Congresso degli Italiani <---Congresso del Partito <---Congresso di Colonia <---Congresso di Marsiglia <---Congresso di Roma <---Congresso di Tours <---Consiglio Giovanni Giolitti <---Consiglio Vittorio Emanuele <---Corpo dei Volontari <---Corrado Govoni <---Corrado Masetti <---Corrado Matteini <---Corriere Italiano <---Corte di Assise <---Corte di Cassazione <---Costa Cavalieri <---Costa Volpino <---Costante Berselli <---Costantino II <---Costanzo Cecchin <---Cremona-Mantova <---Crespano del Grappa <---Critica Fascista <---Critica penale <---Cronaca del Comitato Piemontese <---Cultura di Firenze <---D'Agostini <---D'Azeglio <---D'Ettorre <---Dal Pozzo <---Daniele del Carso <---Danilo Dolfi <---Dante Cornei <---Dante Drusiani <---Dante Fedi <---Dario Barni <---Dario Cagno <---Dario Montarese <---Dario Spallone <---De Ambris a Parma <---De Benedetti <---De Gasperi negli Stati Uniti <---De Lorenzi <---De Man <---Decio Canzio Garibaldi <---Del C <---Del C L <---Di Vona <---Diana Crispi <---Dianz Dino <---Diario di Galeazzo <---Diego Valeri <---Dino Castellani <---Dino Vannucci <---Diogene Degrassi <---Dionisio Gambaruto <---Diritto civile <---Divisione Matteotti <---Divisione S A P <---Divisione S S <---Divisioni G <---Divisioni G L <---Domenico Biondi <---Domenico Bozzolo <---Domenico Conversini <---Domenico D'Ettorre <---Domenico Lovato <---Don Giulio Facibeni <---E.A. <---E.D.A. <---E.F.T.A. <---E.N.E.L. <---E.P.O.N. <---E.R. <---E.V. <---ELAS <---Ebert-Scheidemann <---Edgardo Lami Starnuti <---Edmondo Cione <---Edmondo Puecher <---Edoardo Clerici <---Edoardo E <---Edoardo Persico <---Edoardo Volterra <---Efisio Melis <---Egidio Proverà <---Elia Musatti <---Elio Busetto <---Elio Toninelli <---Emanuele Flora <---Emanuele di Savoia <---Emilio Ammaturo <---Emilio Cecchi <---Emilio Faldella <---Emilio Lopardi <---Emilio Mola Vi <---Emilio Romolo <---Emilio Visconti Venosta <---Enciclopedia Treccani <---Engelbert Dollfuss <---Enrico Falck <---Enrico Ferrari <---Enrico Gonzales <---Enrico Marzari <---Enrico Pea <---Enrico Raimondo <---Enrico Spinelli <---Enrico Toti <---Enrico Tulli <---Enrico Vezzalini <---Enrique Lister <---Entartete Kunst <---Enzo Bagnoli <---Enzo Col <---Enzo E <---Enzo Nizza <---Eraldo Soncini <---Eriberto Ramella Germanin <---Ermanno Gorrieri <---Ermanno Mena <---Ermes Baz <---Erminio Ferretto <---Ernesto Barbieri <---Ernesto Cesare Longobardi <---Ernesto De Martino <---Ernesto Millin <---Ernst Toller <---Esercito di liberazione nazionale <---Esteri degli Stati <---Ethel Rosenberg <---Ettore Bruni <---Ettore Croce <---Ettore Socci <---Eugenio Calò <---Eugenio Coselchi <---Eugenio Curie <---Eugenio Dollmann <---Eusebio Ferraris <---Ezechiele Venturini <---Ezio De Michelis <---F.C. <---F.D. <---F.E. <---F.E.T. <---F.F.A.A. <---F.I.G.S. <---F.I.L. <---F.I.L.M. <---F.I.M.M. <---F.L. <---F.N.L.M. <---F.U. <---F.U.A.N. <---Facoltà di Architettura <---Facoltà di Lettere <---Facoltà di Medicina <---Farfalla di Dinard <---Farmaceutica <---Farmacologia <---Fausto F <---Fecia di Cossato <---Federazione Sindacale Mondiale <---Federazione Universitaria Cattolica <---Federazione dei lavoratori della terra <---Federazione del Libro <---Federazione del Mare <---Federazione del Partito <---Federazione di Pavia <---Federazione di Reggio <---Federico Baistrocchi <---Federico Garcia Lorca <---Felice Giovanni <---Felice Stagnetti <---Ferdinando Amiconi <---Ferdinando Targetti <---Fernandez Dianz Bianca <---Fernandez Dianz Giovanni <---Fernandez Dianz Pietro <---Fernandez Dianz Roberto <---Ferriere FIAT <---Ferrovie Nord <---Ferruccio Marini <---Fiera letteraria <---Filippo Amedeo <---Filologia classica <---Filosofia e storia <---Filosofia politica <---Firenze T <---Firenze a Roma <---Fischia il vento <---Fisiologia <---Flavio Fornasiero <---Flottiglia M <---Flottiglia M A S <---Fondo Pia Carena Leonetti <---Fortunato Avanzati <---Fortunato Calvi <---Foscari di Venezia <---Fosdondo di Correggio <---Fosse Ardeati <---Fosse Ardeatine <---Francesco Calcagno <---Francesco Da Gioz <---Francesco Daveri <---Francesco Di Domenico <---Francesco Lami <---Francesco Saverio Merlino <---Francesco Sponza <---Francesco Srebot <---Francisco Ascaso <---Francisco Largo Cabali <---Franco Cipolla <---Franco Coni <---Franco Dellagiovanna <---Franco Diodati <---Franco F <---Franco Fortini <---Franco G <---Franco Grasso <---Franco Mandelli <---Franco Passa <---Franco Quarleri <---Franz Marc <---Fraschini di Milano <---Freies Deutschland <---Froelich Lotte Mazzu <---Fronte Rosso <---Fronte Unico Antifascista <---Fronte del lavoro <---Fronte di Harzburg <---Fuehrer a Roma <---G.B.G. <---G.D.G. <---G.F.C. <---G.M.A. <---Gabriele De Rosa <---Gaetano Bottini <---Gaetano Consolo <---Gaetano Farneti <---Galvano Della Volpe <---Garibaldi di Milano <---Garibaldi-Trieste <---Gaspare Di Gaetano <---Gaston Doumergue <---Gastone Gambara <---Gazzetta Ufficiale <---Gazzetta di Mantova <---Gazzetta di Novara <---Gazzetta ufficiale <---George Washington <---Germana Giorgini <---Germania I <---Germinai Cimarelli <---Gheorghi K <---Giacinto Menotti <---Giacomo Saputo <---Giampiero Carrocci <---Gian Carlo <---Gian Carlo Paletta <---Gian Luigi Banfi <---Gianfranco Cernuschi <---Giappone in Asia <---Gilberto Carboni <---Gino Abbiati <---Gino Betti <---Gino Comastri <---Gino De Scalzi <---Gino Gobbi <---Gino Rossi <---Giorgio Bassani <---Giorgio Bo <---Giorgio Carasso <---Giorgio Catti <---Giorgio Dimi <---Giorgio Levi <---Giorgio Olivero <---Giorgio Privi <---Giorgio Rossi <---Giorgio di Sestri <---Giorni di gloria <---Giotto Dainelli <---Giovane Resistenza <---Giovani Fascisti <---Giovani Italiane <---Giovani Turchi <---Giovanna Cabianca Gatto <---Giovanni Agostino Chironi <---Giovanni Amelotti <---Giovanni Bedeschi <---Giovanni Bertora <---Giovanni Brasi <---Giovanni Conti <---Giovanni Corrado <---Giovanni Cucera <---Giovanni De Lorenzo <---Giovanni Domaschi <---Giovanni Lorenzini <---Giovanni M <---Giovanni Mal <---Giovanni Marcora <---Giovanni Maria Longinotti <---Giovanni Marino <---Giovanni Marselli <---Giovanni Martinelli <---Giovanni Massaro <---Giovanni Papi <---Giovanni Persico <---Giovanni Po <---Giovanni Premoli <---Giovanni Raffaele Rossetti <---Giovanni Rampulla <---Giovanni Rossi <---Giovanni T <---Giovanni Valdarchi <---Giovanni in Croce <---Giovanni in Fiore <---Giulio Alfieri <---Giulio Bigi <---Giulio Cara <---Giulio Giordani <---Giulio Martinez <---Giulio Rodino <---Giulio di Miglione <---Giunge a Roma <---Giunti Bemporad Marzocco <---Giuseppe Ac <---Giuseppe Arcaini <---Giuseppe Arzani <---Giuseppe Bei <---Giuseppe Bravin <---Giuseppe Cocci <---Giuseppe Coppo <---Giuseppe Corsini <---Giuseppe Curreno <---Giuseppe De Capitani <---Giuseppe De Gennaro <---Giuseppe De Mori <---Giuseppe De Sanctis <---Giuseppe De Santis <---Giuseppe Di Magno <---Giuseppe Gaddi <---Giuseppe Gal <---Giuseppe Gallo <---Giuseppe Hrescak <---Giuseppe Lombardo Radice <---Giuseppe Manfredi <---Giuseppe Maroino <---Giuseppe Miceli <---Giuseppe Mion <---Giuseppe Montezemolo <---Giuseppe Morvillo <---Giuseppe O <---Giuseppe Poduje <---Giuseppe Prezzolini <---Giuseppe Rossi <---Giuseppe Voltolini <---Giuseppe di Vittorio <---Giustizia Alfredo Rocco <---Gli U S <---Gli ideali <---Gordon Lett <---Governo del Re <---Gramsci in Roma <---Gran Consiglio del Fascismo <---Gran Maestro Raoul Palermi <---Granatieri di Sardegna <---Graziano Marino <---Gregorio Agnini <---Grido del Popolo <---Grido di Spartaco <---Gruppo E <---Gruppo E N <---Guardia Popolare <---Guardia Repubblicana <---Guardia del Popolo <---Guerrando Olmi <---Guglielmo Di Carlo <---Guglielmo Oberdan <---Guglielmo Schiratti <---Guglielmo Van <---Guido Buffarini Guidi <---Guido De Ferrari <---Guido G <---Guido M <---Guido Mi <---Guido Sola <---Guido Sola Titetto <---Gustav Regler <---Gustavo Bontadini <---Gustavo Levorin <---H.H. <---H.S. <---Hans Kahle <---Hautes-Alpes <---Henri de Man <---Historia de Espana <---Hitler a Roma <---I Brigata Giustizia <---I Divisione Autonoma <---I Divisione Liguria <---I.O.S. <---I.U.P. <---I.W.W. <---ILVA <---Ida Balli <---Idea Nazionale <---Il C I <---Il C V <---Il Congresso <---Il Corriere degli Italiani <---Il Fanciullo Proletario <---Il Garibaldino <---Il Gran Consiglio del Fascismo <---Il Lavoro Nuovo <---Il Litorale Adriatico nel Nuovo Ordine <---Il Manifesto <---Il Messaggero <---Il Mezzogiorno <---Il Natale <---Il P C F <---Il P N <---Il PCI <---Il Partito Popolare <---Il Pensiero <---Il Piave <---Il Pioniere <---Il Progresso <---Il Ribelle <---Il Riscatto <---Il S <---Il Senato <---Il Sindacato Rosso <---Il Socialista <---Il Telegrafo <---Il V <---Il domani <---Il grido del popolo <---Il movimento sindacale <---Il resto del carlino <---Il rivoluzionario <---Il tallone di ferro <---Ildebrando Bocchi <---Imperatore di Etiopia <---In U <---Induno Olona <---Internazionale di Amsterdam <---Interni Mario Sceiba <---Isole Tremiti <---Italia dalla Francia <---Ivo Fragori <---J.B. <---J.F. <---J.M. <---Jean Jau <---Jugoslavia Alessandro <---K.D. <---Karl Wolff <---L.A. <---L.C. <---L.L.R. <---L.P.F. <---La Battaglia Comunista <---La Brigata Bozzi <---La Calla <---La Costituente <---La Croce <---La Disperata <---La F S <---La Farfalla <---La Farfalla di Dinard <---La Fenice <---La G <---La I <---La III <---La Marina <---La Martoriata <---La Mure <---La Nazione del Popolo <---La Nuova Europa <---La Nuova Sardegna <---La Parola del Popolo <---La Recluta <---La Riforma <---La Rivoluzione Liberale <---La Ronda <---La Scure <---La Voce Repubblicana <---La Vérité <---La boje <---La catastrofe <---La cieca <---La guerra di Libia <---La recluta <---La risaia <---La settimana <---La storia politica e sociale <---La tavola del pane <---La vedova <---Lama dei Peligni <---Lanifici Marzotto <---Lanza di Scalea <---Lastra a Signa <---Lavoratore Comunista <---Lavoro a Genova <---Lavoro di Genova <---Lavoro di Milano <---Lavoro di Roma <---Le Puy <---Le S S <---Le SS <---Le idee <---Le rivoluzioni <---Le sette <---Lega dei comunisti <---Legge Casati <---Legge a Napoli <---Legione Condor <---Legione Garibaldina <---Legione Nera <---Leo Corradini <---Leo Franci <---Leonardo Tarantini <---Leone Tralci <---Leopoldo Frank <---Les F <---Les F T <---Lettere a Milano <---Lettere a Padova <---Lettere dal carcere <---Lettere di Spartaco <---Lev Borisovic <---Leva Fascista <---Li Causi <---Libera C <---Libera C G <---Libera Stampa <---Liberazione del Nord <---Liberazione di Firenze <---Liberazione di Roma <---Libero Tancredi <---Limone Piemonte <---Lina Merlin <---Linea Sigfrido <---Lino Leone <---Lino Manservigi <---Lipari di Carlo Rosselli <---Lloyd Sabaudo <---Lorenzo Da Bove <---Loreto Aprutino <---Lotta di Liberazione <---Lotte Nuove <---Lucetti I <---Luciano L <---Luciano Piona <---Luciano Romagnoli <---Luciano Vivaldi <---Lucio Lombardo Radice <---Ludwig Kubler <---Ludwig Renn <---Luigi Bianchi <---Luigi C <---Luigi Campolonghi <---Luigi Capello <---Luigi Cicconetti <---Luigi Ercoli <---Luigi Freddi <---Luigi Grassi <---Luigi Grosso <---Luigi Marsili <---Luigi Mascagni <---Luigi Mauri <---Luigi Pozzilli <---Luigi Prato <---Luigi Tognola <---Luigi Viana <---Luigi Viganò <---Luigi Zoppetti <---Luis Rivas <---Lungotevere Arnaldo da Brescia <---Luogotenenza del Regno <---M.A. <---M.C.M. <---M.D.L. <---M.I.A.R. <---M.N.R.S.C. <---M.O.P.R. <---M.T. <---M.U.R.I. <---MAS <---Madonna degli Angeli <---Madonna del Colletto <---Mafalda di Savoia <---Maggiore a Venezia <---Maggiore di Milano <---Maggiore di Niguarda <---Manifattura di Doccia <---Manifesto dei comunisti <---Manifesto del Partito <---Manolis Glezos <---Manuel Goded Llopis <---Marcel Déat <---Marcello Merlo <---Marco di Trieste <---Marelli Ercole <---Margherita di Savoia <---Maria Grazia <---Maria José del Belgio <---Maria Maddalena <---Maria Maddalena Pizzato <---Mariano Comense <---Mariano Cuttini <---Mariantonia Di Censo <---Marina a Giare <---Marina di Massa <---Mario Alberto <---Mario Alberto Rollier <---Mario Ba <---Mario Becucci <---Mario Canova <---Mario Cappelli <---Mario Cartoni <---Mario Cingolani <---Mario Corona <---Mario Da Pozzo <---Mario De Micheli <---Mario Delle Piane <---Mario Di Leila <---Mario Fioretti <---Mario Flaim <---Mario Foschiani <---Mario Lambertini <---Mario Modotti <---Mario Pallavicini <---Mario Passoni <---Mario Peloni <---Mario Ragozzini <---Mario Romagnoli <---Mario Silvestri <---Mario Sironi <---Mario Soldati <---Mario Trozzi <---Mario Viazzoli <---Mario Vittorelli <---Massimo Legnani <---Massimo Severo Giannini <---Massoneria di Piazza <---Matteo Secchia <---Matteo Tarizzo <---Matthew B <---Maurizio M <---Maurizio Maraviglia <---Max Bondi <---Max Juvenal <---Me Creery <---Me ne frego <---Meduna di Livenza <---Memorie di un barbiere <---Messina-Firenze <---Mi sento <---Michail Ivanovic <---Michele Covino <---Michele Del Vicario <---Michele Rossi <---Michele Saba <---Miguel de Unamuno <---Milano Alfredo Lusignoli <---Milano-Sera <---Milovan Djilas <---Minervino Murge <---Mobiliare Italiano <---Mohandas Karamchand <---Molini di Triora <---Mongolia Interna <---Monregalese-Langhe <---Mont-Valérien <---Montalto Ligure <---Monte Amiata <---Monte Argentario <---Monte Croce Carnico <---Monte Massone <---Moschettieri del Duce <---Mosso Santa Maria <---Motta dei Conti <---Movimento Repubblicano Democratico <---Movimento Sociale <---Movimento Sociale Italiano <---Movimento di Unità Proletaria <---Murate a Firenze <---Murate di Firenze <---Mussolini a Bologna <---Mussolini a Milano <---My Autobiography <---N.A.R. <---N.B. <---N.O.V.J. <---N.S.O. <---Nando Ballo <---Nasce a Roma <---Natale Camarra <---Natale Kolaric <---Natale Kolarich <---Navale di Livorno <---Nazionale Reduci <---Nazione del Popolo <---Nazioni di Ginevra <---Nell'Italia <---Nello Bosca <---Nello Boscagli <---Nello Casali <---Nello Salvatori <---Nello Secci <---Nicola Badaloni <---Nicola Bonservizi <---Nicola Costantini <---Nicola Lombardi <---Nicola Riili <---Nikolaj Ivanovic <---Nino Danieli <---Nizza M <---Non posso <---Nord-Africa <---Nord-Milano <---Nuovo Corriere <---Nuovo Risorgimento Italiano <---O.N.C. <---O.N.M.I. <---O.N.M.L <---O.R.I. <---O.S.A. <---O.U.A. <---O.Z.N.A. <---Occhieppo Superiore <---Odoardo Voccoli <---Officine di Savigliano <---Olindo Ver <---Oltrepò Pavese <---Omodeo Zorini <---Opera Balilla <---Opere Pie <---Opere complete <---Ordine Nero <---Oreste Armano <---Oreste Liz <---Orlando Bianchi <---Oscar Migliorini <---Ossi di seppia <---Osvaldo Negarville <---Oswald Ernald <---P.F. <---P.I.D.E. <---P.L. <---P.S.O.E. <---P.S.P. <---P.S.U.P. <---Padre Ettore <---Palazzo Chigi <---Palazzo Giusti <---Palazzo Venezia Mussolini <---Palazzuolo di Romagna <---Palmiro Togliatti <---Pancho Villa <---Paola Garelli <---Paolo Boselli <---Paolo Caciagli <---Paolo Caracciolo <---Paolo Comida <---Paolo Davoli <---Paolo Mattei Gentili <---Paolo Ro <---Paolo Spriano <---Paolo Thaon de Revel <---Parigi dal Centro <---Paris Profeti <---Parlamento di Vienna <---Parodi Giovanni <---Partito Liberale <---Partito Nazionale Fascista <---Pasquale Binazzi <---Pasquale Plantera <---Passo La Calla sul Falterona <---Passo San Giacomo <---Passo del Cerreto <---Patrizia P <---Patti del Laterano <---Patto Gentiioni <---Patto anticomintern <---Patto di Abbazia <---Patto di Londra <---Patto di Varsavia <---Paul Éluard <---Pensiero filosofico <---Pian dei Resinelli <---Piazza Grande <---Piazza del Duomo <---Piazza di Milano <---Piccolo di Trieste <---Piceno Macerata Pesaro <---Piemontese di Liberazione Nazionale <---Pier Fortunato Calvi <---Piero Martinetti <---Piero P <---Piero Zama <---Pietro Bertoni <---Pietro Comollo <---Pietro Dal Pozzo <---Pietro Guerrini <---Pietro Ive <---Pietro Lissia <---Pietro M <---Pietro Mar <---Pietro Mazza <---Pietro Pacini <---Pietro Paterno <---Pietro Pavanin <---Pietro Troletti <---Pietro Vergani <---Pietro del Carso <---Pieve Santo Stefano <---Pieve Tesino <---Pieve Vergonte <---Pieve di Rivoschio <---Pio Biagi <---Piove di Sacco <---Pleyel di Parigi <---Poggio Bustone <---Poi Pot <---Ponte a Ema <---Ponte degli Allocchi <---Ponte di Brenta <---Ponte di Mezzo <---Popolo di Roma <---Porta Susa <---Porta Venezia <---Porto Santo Stefano <---Prato Carnico <---Prefettura di Torino <---Premio Bergamo <---Presidente del Tribunale <---Primera Linea <---Primo Bandini <---Primo De Rivera <---Primo Ministro Segretario di Stato <---Primo Simi <---Principe di Piemonte <---Prinz Eugen <---Programma di Milano <---Protocolli di Roma <---Provincia di Bologna <---Provincia di Firenze <---Provincia di Lubiana <---Puerto Rico <---Quarto Stato <---Quattro giornate <---Questioni del Fronte <---Questo giornale <---Questura di Firenze <---Questura di Genova <---Questura di Roma <---Quinto Battistatta <---Quirino Visconti <---R.A. <---R.A.F. <---R.A.S. <---R.D.A. <---R.I.V. <---R.M. <---R.S.H.A. <---RSI <---Radio Barcellona <---Radio Cora <---Radio Madrid <---Raffaele Paolucci <---Raffaele Pastore <---Raffaele Romano <---Raffaello Sacconi <---Raggruppamento Divisioni Garibaldi <---Raggruppamento S <---Raggruppamento S A P <---Raimondo Sala <---Ramiro Ledesma <---Rampolla del Tindaro <---Ranuccio Bianchi Bandi <---Ranuccio Bianchi Bandinelli <---Rasella a Roma <---Ravenna T <---Reali Carabinieri <---Regio Decreto <---Regno di Napoli <---Regno di Sardegna <---Remo Gulberti <---Remo Pella <---Remo Rovinelli <---Remo Savoi <---Remo Sordo <---Renato Birolli <---Renato Capelli <---Renato Del Din <---Renato Mieli <---Renato Nicolai <---Renato Vidimari <---Renato Viti <---Renault di Parigi <---Renzo Cattaneo <---Renzo Montagna <---Repubblica Antonio Segni <---Repubblica Giovanni Leone <---Repubblica Sandro Pertini <---Repubblica dei Consigli <---Repubblica dei Soviet <---Repubblica di Albona <---Repubblica di Weimar <---Rerum novarum <---Resistenza a Modena <---Resistenza a Roma <---Resistenza del Nord <---Resistenza di Forlì <---Resistenza in Roma <---Resistenza in Valdelsa <---Resistenza in Venezia <---Resistenza nel Lazio <---Resistenza nel Parmense <---Resistenza nella Venezia <---Riccardo Genero <---Riccardo Longone <---Ricostruzione Industriale <---Rientrò a Milano <---Riforma Sociale <---Rinaldo De Lorenzi <---Rino Naritti <---Rio Marina <---Rio de Janeiro <---Rione Vittoria <---Riparò a Marsiglia <---Riservato a Mussolini <---Ritornò in Italia <---Riuniti di Roma <---Rivista Storica Italiana <---Rivista di cultura <---Rivista penale <---Rivoluzione di Lenin <---Robert Oppenheimer <---Roberto Bianchi di Roascio <---Roberto Forti <---Roberto Rossellini <---Rocca di Montefiorino <---Rocca di Neto <---Rocchetta Ligure <---Rodolfo Borghese <---Rodolfo Graziarli <---Rolando Locori <---Roma Pietro Caruso <---Roma in Rol <---Roma-Bari <---Romano R <---Romeo di Milano <---Roseto degli Abruzzi <---Rosolino Ferragni <---Rosselli a Parigi <---Rossi Angelo <---Ruggero Jacobbi <---Ruiz de Alda <---Russia Sovietica <---Russia di Stalin <---S.E.A.T.O. <---S.I.A. <---S.I.A.C. <---S.I.D.A. <---S.M.S. <---S.N.I.A. <---S.N.O.S. <---S.O. <---S.P.E. <---S.R. <---S.R.I. <---S.S <---S.V. <---SAP <---Salvatore Di Benedetto <---Salvatore Renda <---San Benedetto Po <---San Benedetto del Tronto <---San Benigno <---San Bernardino Verbano <---San Cataldo <---San Demetrio <---San Giacomo di Boves <---San Giorgio di Nogaro <---San Giovanni del Dosso <---San Giovanni in Persiceto <---San Luca <---San Martino Spino <---San Paolo in Alpe <---San Piero in Bagno <---San Quirico <---San Rocco <---San Salvador <---San Terenzo <---San Venanzio di Galliera <---Sandro Delmastro <---Sandro Galante Garrone <---Sandro Italico Mussolini <---Sant'Andrea <---Sant'Angelo <---Santa Brigida <---Santa Giustina <---Sante Bersani <---Saverio Merlino <---Schleswig-Holstein <---Scialon Liliana Fernandez <---Scuola Normale di Pisa <---Secondo Bonetti <---Segretario del Partito Nazionale Fascista <---Senato del Regno <---Sepolcro a Milano <---Seren del Grappa <---Sergio Cavalli <---Sergio De Angelis <---Sergio S <---Sergio Salvetti <---Sergio Toja <---Servizio Informazioni Militari <---Sestilio Pedani <---Sette Comuni <---Severino Bianchini <---Sidor A Kovpak <---Sierra Cabals <---Sierra Guadarrama <---Signor Presidente <---Silvano Bensasson <---Silvano Fedi <---Silvio Battistelli <---Silvio Corbari <---Silvio Marega <---Silvio Pedemonte <---Slovenia-Dalmazia <---Società Adriatica di Elettricità <---Società Idroelettrica Piemontese <---Somalia Francese <---Sommario di Pedagogia <---Soriano del Cimino <---Spartaco Lava <---Spartaco Stagnetti <---Statica <---Stato Città del Vaticano <---Stato Indipendente Croato <---Stato del Vaticano <---Stato di Croazia <---Stato di Israele <---Stato nello Stato <---Stato spagnolo <---Stazione Centrale <---Storia antica <---Storia costituzionale <---Storia del Movimento <---Storia del Partito Comunista <---Storia del Risorgimento <---Storia del Terzo Reich <---Storia del cristianesimo <---Storia e coscienza di classe <---Storia medioevale <---Storia universale <---Studi storici <---Sud-Est <---Sumner Welles <---Svalba-Vid <---T.D.B. <---T.U. <---Tamislao II <---Teatro Chiabrera <---Teatro Lirico <---Tecnica bancaria <---Teglio-San <---Teofilo Fontana <---Teoretica <---Tiberio Ciampi <---Tina Modotti <---Tirolo Franz <---Tito Nobili <---Tito in Jugoslavia <---Togliatti in Italia <---Tomas G <---Tomas G Masaryk <---Tommaso Serra <---Tono Zancanaro <---Torre degli Alberi <---Torricella Sicura <---Toscano di Liberazione <---Tramonti di Sopra <---Trasferitosi a Firenze <---Treves Frilli <---Tribunale di Messina <---Tribunale di Napoli <---Tribunale straordinario provinciale <---Triennale di Milano <---Triestino del Carso <---Tringali-Casanova <---Tullio Ascarelli <---Tullio Bufarale <---Tullio Vecchietti <---U.C. <---U.D.B.A. <---U.D.N. <---U.G. <---U.H.R.O. <---U.L.I. <---U.M. <---U.Q. <---U.S.A <---U.S.L <---Ual-Ual <---Ubaldo Moretti <---Ufficio artistico <---Ugo Guido Mondolfo <---Ugo Rindi <---Umanità Nuova <---Umberto Felluga <---Umberto Guglielmotti <---Umberto Morandi <---Umberto Nobile <---Un processo <---Unico Antifascista Italiano <---Unico Militare Emilia <---Unione Sudafricana <---United Fruit Co <---Universale di Roma <---Universitaria Cattolica Italiana <---Uomo qualunque <---Uys Krige <---V.L. <---Vaillant-Couturier <---Val Borbera <---Val Bormida <---Val Ceno <---Val Cismon <---Val Masino <---Val Toce <---Valle San Nicolao <---Valle di Aosta <---Valli Valdesi <---Valli di Lanzo <---Vallo Atlantico <---Varese I <---Vasco Geminelli <---Veneto a Mussolini <---Venezia a Roma <---Veronesi nella Spagna <---Vezio Crisafulli <---Vicchio del Mugello <---Vicino Oriente <---Vili Divisione <---Villar Perosa di Torino <---Vincenzo Arangio Ruiz <---Vincenzo Carbone <---Vincenzo Cersosimo <---Vincenzo Falcone <---Vincenzo Gentile <---Vincenzo Lazzi <---Vincenzo Manupella <---Vincenzo Pappalettera <---Vincenzo Pugliese <---Vincenzo Tangorra <---Virgilio Luisetti <---Virgilio Neri <---Virgilio Petrolati <---Virginia Tabarroni <---Virginia Tonelli <---Virginio Gay <---Virginio Manfredi <---Viribus Unitis <---Vita Nuova <---Vita di Don Giulio Facibeni <---Vitale Cori <---Viti de Marco <---Vittore a Milano <---Vittore di Milano <---Vittorio Albasini Scrosati <---Vittorio Ambrosini <---Vittorio Buratti <---Vittorio De Sica <---Vittorio Emanuele Ili <---Vittorio Eoa <---Vittorio Lollini <---Vittorio Pertusio <---Vittorio Saltini <---Vittorio Valletta <---Viva la rivoluzione <---Vladimiro Gortan <---Voce Operaia <---Voce degli Italiani <---Voci di Officina <---W.G. <---Walter Gropius <---Walter Mocchi <---Walter Tabacchi <---Wilhelm Canaris <---Willy Jervis <---X Divisione Garibaldi <---X Flottiglia Mas <---Zino Zini <---Zona Libera del Friuli <---Zona S <---Zona S A P <---Zona di Firenze <---abbaiano <---affaristi <---africanista <---aliano <---allacciano <---altruismo <---ambrosiano <---ampliano <---anacronismo <---anarcosindacalista <---annessioniste <---antibellicista <---anticolonialiste <---antifranchisti <---antiinterventista <---antimussoliniani <---antinterventista <---antiparlamentarismo <---antipositivista <---antiprotezionista <---antislavismo <---antitaliano <---anziane <---apoliticismo <---appaiano <---archeologica <---archeologiche <---archeologici <---armisti <---arrivisti <---assenteismo <---assolutista <---assolutisti <---attendiste <---australiane <---austromarxismo <---autisti <---azerbaigiana <---azioniste <---barista <---bilinguismo <---biologiche <---biologici <---biologico <---bissolatiano <---boliviana <---bonomiano <---bordighista <---borgosesiano <---brasiliana <---bresciane <---burocratismo <---calisti <---calvinista <---carducciano <---carristi <---catalanisti <---chiani <---ciano <---classicisti <---classisti <---conformiste <---conformisti <---contadinisti <---cooperativismo <---cosmopolitismo <---costituzionalismo <---costituzionalisti <---crismi <---crociane <---crocianesimo <---d'Alba <---d'Assalto <---d'Erna <---d'Evandro <---d'Inghilterra <---dacalista <---damigiane <---danneggiano <---danubiani <---deflazionista <---deirilluminismo <---dell'Agno <---dell'Agricoltura <---dell'America <---dell'Arma <---dell'Armir <---dell'Educazione <---dell'Elba <---dell'Enciclopedia <---dell'Est <---dell'Estremo <---dell'Interno <---dell'Oltretorrente <---dell'Opera <---dell'Ordine <---dell'Ottocento <---dell'Owa <---dell'Ungheria <---democraticismo <---deologica <---destrismo <---diane <---differenziano <---dighiano <---dighismo <---draconiani <---driste <---ecclesiologia <---economicismo <---egoismi <---empirismo <---enologica <---espansionista <---estremismi <---eufemismo <---europeismo <---europeista <---evidenziano <---farinacciani <---fascismi <---fatalismo <---federalismo <---feticismo <---filologico <---filonaziste <---fordismo <---fraseologia <---frontista <---gandhiano <---garantista <---gentilianesimo <---gerarchismo <---ghismo <---goriziana <---goriziano <---gradualista <---gramsciani <---gregoriano <---guesdisti <---iano <---idealisti <---ideologismo <---illuminismo <---illuminista <---indipendentismo <---indonesiana <---indonesiano <---infantilismo <---intellettualismo <---intralciano <---irredentiste <---ista <---laburismo <---laicismo <---lariane <---latinista <---laurismo <---lealista <---leghismo <---leghiste <---leghisti <---liane <---liberalesimo <---liberisti <---liniani <---littiani <---lonialiste <---manierismo <---maoista <---marinettiano <---marxiana <---meridiano <---meridionalisti <---metodisti <---metodologico <---miliana <---miliziano <---mitologia <---modellista <---moralismo <---moralista <---mortaisti <---motociclista <---munista <---nell'Aeronautica <---nell'Agro <---nell'Alto <---nell'Armata <---nell'Associazione <---nell'Aula <---nell'Oltrepò <---nell'Ossola <---nell'Unione <---neofuturismo <---neologismo <---neosocialismo <---nietzschiana <---nietzschiani <---nittismo <---nozionismo <---oltranziste <---ottimismi <---paganesimo <---parafascista <---parmigiano <---particolarismi <---pendolarismo <---perbenismo <---perbenista <---persiste <---pisti <---pistolerismo <---pogalliano <---politologico <---pomeridiane <---possibilismo <---postfascismo <---poumisti <---prampoliniano <---produttivismo <---radicalsocialista <---radiologia <---radiotelegrafisti <---rassismo <---razionalisti <---reducismo <---rexisti <---rialista <---rinviano <---ruralismo <---salesiani <---sandinisti <---saragattiani <---sardismo <---sbagliano <---scelbismo <---schematismo <---schiavismo <---schiavisti <---secessionisti <---serratiano <---sicilianismo <---simbologia <---sincronismo <---sociologiche <---sociologico <---soggettivismo <---soreliana <---spartachista <---spressionista <---stremista <---sull'Alpe <---sull'Europa <---surrealismo <---surrealista <---svoltisti <---taliani <---tassisti <---tatticismo <---teologiche <---teppista <---tiniana <---tista <---togliattiano <---tolstoiano <---tradicionalista <---trevigiane <---trevigiano <---trigesimo <---trotskismo <---trotskisti <---ultranazionaliste <---umanista <---unitarismo <---valligiano <---variano <---velleitarismo <---verbalismo <---vociano <---wagneriano <---ziana <---zifasciste <---zionisti <---È Pajetta <---A Barberino di Mugello <---A Bologna Zanardi <---A Buenos Aires <---A Campetto di Recoaro <---A Carlo Suzio <---A Casale Monferrato <---A Casola Valsenio <---A Castellammare Adriatico <---A Castello di Godego <---A Cinisello Balsamo <---A Città del Messico <---A Cultural Hi <---A De Marsanich <---A Ferruccio Comandini <---A Fortunato Avanzati <---A Gioia Tauro <---A Gioia dei Marsi <---A Giuliano Balbino <---A Gornje Polje <---A Guardia Sanframondi <---A Lamezia Terme <---A Loreto Aprutino <---A Luco dei Marsi <---A Lupo di Vaipantena <---A Massa Carrara <---A Mignano Montelungo <---A Milano Mussolini <---A Mola di Bari <---A Monte Pelato <---A Montefalcone Sannio <---A Occhieppo Inferiore <---A Orta Nova <---A Palazzo Vidoni <---A Parigi Pastore <---A Penne Mirabeau <---A Piana degli Albanesi <---A Pieve Ottoville <---A Po di Primaro <---A Poggio Berni <---A Poggio Bustone <---A Ponte di Legno <---A Regina Coeli <---A Roberto Farinacci <---A Rodrìguez Francia <---A Romagnano Sesia <---A Rovigo Renato Dall <---A San Bartolomeo <---A San Benedetto in Perillis <---A San Daniele Ripa Po <---A San Donato in Collina <---A San Giovanni <---A San Pietro in Casale <---A San Romano <---A San Severino Marche <---A San Severo di Puglia <---A Santa Croce <---A Santa Maria <---A Selva Malvezzi <---A Sestri Levante <---A Sestri Ponente <---A Torino Luigi Meda <---A Torreano del Cividale <---A Turi di Puglia <---A Varallo Sesia <---A Venegono Inferiore <---A Venegono Superiore <---A Viareggio Manfredo Bertini <---A Villa Pompeiana <---A Villa Selva <---A Villa Spezzotti di Collerumiz <---A Villa Triste <---A Vittorio Emanuele <---A.A <---A.B <---A.C.M.A. <---A.C.N.I.L. <---A.D. <---A.E.F. <---A.G.I.P. <---A.I.L. <---A.J. <---A.K.E. <---A.L. <---A.L.M. <---A.L.P.I. <---A.M.G. <---A.M.I. <---A.M.M.I. <---A.M.V. <---A.N.H. <---A.N.I.C. <---A.N.L. <---A.N.P <---A.N.Z. <---A.O.I. <---A.P.O. <---A.R.C.L <---A.R.S. <---A.S.A. <---A.T.V.L. <---A.V.E. <---A.Z.D. <---A.Z.D.B. <---ABC <---ACMA <---ANIC <---ANP <---ANZ <---Abad de Santi <---Abano Terme <---Abba Carima <---Abbadia S <---Abbadia S S <---Abbadia di Fiastra <---Abbadia di Montepulciano <---Abbasso Hitler <---Abbazia San Salvatore <---Abbazia di Lucedio <---Abbiamo in Italia <---Abbiati Doiores <---Abbiati Giulio Cesare <---Abbo Panisi <---Abebè Aregài <---Abelardo Castiglioni <---Abelardo Lip <---Abele Damiani <---Abha Gandhi <---Abidine Ben Alì <---Abolizione dei Consigli <---Abramo Oldrini <---Accademia Nazionale dei Lincei <---Accademia Romana <---Accademia a Orvieto <---Accademia di Belle Arti <---Accademia di Francia <---Accademico di Francia <---Acciaierie FIAT <---Acciaierie Falck <---Acciaierie Piemontesi <---Acciaierie Venete <---Acciaierie del Vesuvio <---Acciaio di Terni <---Achille Barbieri <---Achille De Liguori <---Achille Faccani <---Achille Ferretti <---Achille Frigerio <---Achille Furia <---Achille Gatta <---Achille Guglielmi <---Achille Magni <---Achille Pantoli <---Achille Rei <---Achille Rossitto <---Achille Sacchi <---Achille Starace a Montecitorio <---Achille Vanzina <---Acquasanta sul Tronto <---Acqui a Nizza Monferrato <---Acqui-Storia <---Action Frangaise <---Ada Buffulini <---Ada Marchesini Gobetti <---Ada Natali <---Ada Zanac <---Adalberto Croci <---Adalgisi Alceste <---Adalgiso Di Pietro <---Adamo Arcangeli <---Adamo Degli Occhi <---Adamo Giangiulio <---Adamo Turri <---Addi Ugri <---Adelano Zeri <---Adelchi Tommaso <---Adelfo Mac <---Adelio Pagliarani <---Adelmo Anfosso <---Adelmo Brini <---Adelmo Donati <---Adelmo Granaiola <---Adelmo Paderni <---Adelmo Pedrini <---Adelmo Stoppa <---Adelmo Zualdi <---Adino Bacca <---Adolf Braun <---Adolf Reich <---Adolfo A Sc <---Adolfo An <---Adolfo Baiocchi <---Adolfo Bartolotti <---Adolfo Caleo <---Adolfo Capitini <---Adolfo Conti <---Adolfo De Berolini <---Adolfo De Bosis <---Adolfo De Marco <---Adolfo Hitler <---Adolfo Lalli <---Adolfo Marzenta <---Adolfo O <---Adolfo Oliveri <---Adolfo Rosso <---Adolfo Rot <---Adolfo Ruata <---Adolfo Tassinari <---Adolfo Trabaldo Togna <---Adriaan Anton Mussert <---Adriana Barocci <---Adriano Calabretto <---Adriano Cardili <---Adriano Carlo <---Adriano Carlon <---Adriano Cavestro <---Adriano Corà <---Adriano Filippi <---Adriano Luigi Biancheri <---Adriano Maiorca <---Adriano Salvatori <---Adriano di Italo <---Aerodinamica <---Aeronautica Ansaido <---Aeronautica nella Seconda <---Affare Dreyfus <---Affiancavano Tibaldi <---Affitti e Prestiti <---Afier Addofj Belet Uen <---Africa Orientale Italiana <---Africari National <---Afrika Korps <---Aga Rossi <---Agata Pizzi <---Agelio Sfa <---Agenti di Nitti <---Agiografia <---Agli S <---Agli S M <---Agnelli a Broglio <---Agnelli fra Starace <---Agnelli-Riccardo <---Agnese Oreste <---Agostino Barbieri <---Agostino Bertani <---Agostino Braghiroli <---Agostino Brandi <---Agostino Caruso <---Agostino De Moliner <---Agostino De Pretis <---Agostino Degli Espinosa <---Agostino Franchi <---Agostino Girardin <---Agostino Guerrini <---Agostino Magnani <---Agostino Micheletto <---Agostino Pi <---Agostino Pippi di Stazzema <---Agostino Pirotta <---Agostino Poli <---Agostino Segatti <---Agostino Serafino <---Agostino Tafani di Sillano <---Agostino Tranquilli <---Agostino Vandini <---Agraria di Portici <---Agrario Internazionale di Mosca <---Agricola del Mi <---Aguado Bleye <---Agustin Aznar Ge <---Agusto V <---Ahmed Ben Bella <---Ai Littoriali <---Ai miei amici <---Ai miei amici di Romagna <---Aido Edoardo Quartieri <---Aidobrando Medici Tornaquinci <---Aimone Veronesi <---Aktion TA <---Al C I <---Al C L <---Al I <---Al III <---Al IX <---Al JVII <---Al M <---Al M S <---Al P N <---Al P N F <---Al RIBELLI FASCISTI <---Al SOLDATI <---Al V <---Al VII <---Al XIII <---Al XIV <---Aladino Bi <---Aladino Go <---Alan Clark <---Alarico Imerito <---Alba Dell'Acqua <---Alba Dini <---Alba a Muraz <---Albanese di Caiazzo <---Albano Laziale Elvezio Pennazza <---Albano V <---Albasini Scrosati Vittorio <---Albenga a Ormea <---Alberico Della Dora <---Alberico Molinari <---Albert Maeltzer <---Albert Sarraut <---Alberto A Ga <---Alberto A Sa <---Alberto Aquarone <---Alberto Barbieri <---Alberto Bardi <---Alberto Bassi <---Alberto Bet <---Alberto Chiurco <---Alberto Colantuoni <---Alberto Consoni <---Alberto Del Favero <---Alberto Del Nero <---Alberto Dolci <---Alberto Epifani <---Alberto Fabbri <---Alberto Favonio <---Alberto Frattari <---Alberto Gandini <---Alberto Geremicca <---Alberto Ghislan <---Alberto I <---Alberto I del Belgio <---Alberto Jaco <---Alberto Levi <---Alberto Malatesta <---Alberto Mario Cavallotti <---Alberto Negro <---Alberto Pallone <---Alberto Pallone di Sgurgola <---Alberto Pirani <---Alberto Pirzt <---Alberto Sac <---Alberto Samengo <---Alberto Sartori <---Alberto Savonuzzi <---Alberto Sensini <---Alberto Siimo <---Alberto T <---Alberto Tarchi <---Alberto Travagli <---Alberto Vecchietti <---Alberto Vigevani <---Alberto Visonà <---Alberto de Mun <---Alberto de Stefani <---Albinia di Or <---Albino Barbuiani <---Albino De Bartoli <---Albino Fabbro <---Albisola Superiore <---Albissola Mare <---Albona Ennio Panebianco <---Albona-Arsia <---Alcalé Zamora <---Alcantara Oliva <---Alceo Balsadella <---Alcide De Ga <---Alcide De Gas <---Alcide De Gaspeni <---Alcide Garagnani <---Alcide Nesti <---Aldo Agazzi <---Aldo Aguzzi <---Aldo Aldrovandi <---Aldo Benoni <---Aldo Biagini <---Aldo Borelli <---Aldo Braibanti <---Aldo Brunetti <---Aldo Buzzelli <---Aldo Camera <---Aldo Cassuto <---Aldo Chendi <---Aldo Ciccoli <---Aldo Claro <---Aldo Corradini <---Aldo Cutti <---Aldo De Rosalia <---Aldo De Vido <---Aldo Del Vecchio <---Aldo Donnini <---Aldo Er <---Aldo Fabrizi <---Aldo Ferrari <---Aldo Fiorina <---Aldo Gaggero <---Aldo Gagliolo <---Aldo Gariazzo <---Aldo Gastal <---Aldo Ghiringhelli <---Aldo Giannoni <---Aldo Guido Dondi <---Aldo Gà <---Aldo Luppi <---Aldo Mai <---Aldo Mazzara <---Aldo Mira <---Aldo Morandi <---Aldo Motta <---Aldo Muston <---Aldo Negri <---Aldo Oviglio <---Aldo Paolini <---Aldo Parodi <---Aldo Penazzato <---Aldo Petacchi <---Aldo Petech <---Aldo Podestà <---Aldo Pontremoli <---Aldo Raggi <---Aldo Raggrada <---Aldo Rustichel <---Aldo Rutato <---Aldo Sacchetti <---Aldo Salvetti <---Aldo Sebastiani <---Aldo Tambini <---Aldo Tambuscio <---Aldo Ventura <---Aldo Vergano <---Aldo Verona <---Aldo Zaganelli <---Aldo Zanotti <---Aldo di Antonio <---Aldrigadi Cur <---Aleardo Locardi <---Aleide Monici <---Alessandri Guido <---Alessandria-Acqui <---Alessandria-Tortona <---Alessandro A O <---Alessandro A Va <---Alessandro Ameli di Parma <---Alessandro Baggio Ducarne <---Alessandro Bla <---Alessandro Brenci <---Alessandro Buffetti Berardi <---Alessandro Cancian <---Alessandro Carli <---Alessandro Chiappa <---Alessandro Cogol <---Alessandro Cogollo <---Alessandro Di Mattia <---Alessandro Dudan <---Alessandro Fabbrini <---Alessandro Faggi <---Alessandro I <---Alessandro I Karagjorgevic <---Alessandro Levi <---Alessandro Maragliano <---Alessandro Mazzucchi <---Alessandro Melchiorri <---Alessandro Mettigli <---Alessandro Munaretto <---Alessandro Piazza <---Alessandro Sardi <---Alessandro Sinigaglia a Dino Saccenti <---Alessandro Sozzi <---Alessandro Teagno <---Alessandro Terribili <---Alessandro Testa <---Alessandro Vesco <---Alessandro Zannini <---Alessio Boccalatte <---Alessio Ghiotti <---Alessio Pranzane <---Alessio Sorta <---Alesso di Trasaghis <---Alex De Corleto <---Alexandar I <---Alexander Fiodor Poetan <---Alexander Stolper <---Alexandre Mille <---Alexandre Werth <---Alexei Kokumaxinili <---Alexei Kulinov <---Aleyxo G <---Alfeo Brandi <---Alfeo Capucci <---Alfeo Ceccoli <---Alfieri Negro <---Alfieri Nereo <---Alfiero Grazi <---Alfio Righi <---Alfons Rabane <---Alfonso Bar <---Alfonso Bartolini <---Alfonso Broncia <---Alfonso Cavallaro <---Alfonso Cigala Fulgosi <---Alfonso Cosentino <---Alfonso Cuffaro <---Alfonso Del Prete <---Alfonso Del Serbo <---Alfonso Garcia Valdeca <---Alfonso Leonetti nel Bollettino <---Alfonso Limongi <---Alfonso Meciani <---Alfonso Pilati <---Alfonso Rag <---Alfred Hugen <---Alfredo Angeloni a Viareggio <---Alfredo Areta <---Alfredo Attardi <---Alfredo Bagaglino <---Alfredo Basenti <---Alfredo Beneventi <---Alfredo Berzanti <---Alfredo Bonelli <---Alfredo Bontempi <---Alfredo Borgo <---Alfredo Bricco <---Alfredo Brusa Pasqué <---Alfredo Bruzzichelli <---Alfredo Canevari <---Alfredo Carello <---Alfredo Cocchi <---Alfredo Cristoforetti <---Alfredo Curta <---Alfredo De Carli <---Alfredo De Marsico <---Alfredo Di Ciccio <---Alfredo Di Cicero <---Alfredo Epaminonda Troia <---Alfredo Giar <---Alfredo Guzzoni <---Alfredo Interlenghi <---Alfredo Landonio <---Alfredo Maffi <---Alfredo Mainardi <---Alfredo Manfré <---Alfredo Mar <---Alfredo Mirancelli <---Alfredo Moglia <---Alfredo Nigra <---Alfredo Perelli <---Alfredo Pianta <---Alfredo Plzzonl <---Alfredo Quarello <---Alfredo Richiero <---Alfredo Rizzi nel Friuli a Giuseppe Atzori <---Alfredo Saccardo <---Alfredo Santinelli <---Alfredo Sbrana <---Alfredo Sentine <---Alfredo Stiglich <---Alfredo Stilli <---Alfredo T <---Alfredo Tamburini <---Alfredo Tamburini a Voltana <---Alfredo Tucci <---Alfredo Vali <---Alfredo Viglieri <---Alfredo Vivian <---Alfredo Zanarini <---Alfredo da Pola <---Alfredo de Marsico <---Alfredo di Dio <---Alfredo di Lonate Ceppino <---Alicata a Roma <---Alice Castello <---Alice Noli <---Alice Schanzer <---Alien W <---Alien W Dulles <---Aligi Barducci nel Distretto <---Aligi Zatella <---Alina Albani <---Alino Zanta <---Alla C <---Alla C E <---Alla Camera del Lavoro <---Alla De Micheli <---Alla F <---Alla F G <---Alla Fiat Mirafiori <---Alla I <---Alla O <---Alla O M <---Alle Case Rosse <---Alle LL <---Alleala I C <---Alleanza Cooperativa Torinese <---Alleanza Democratica Nazionale <---Alleanza Internazionale Giuseppe Garibaldi <---Alleata nell'Italia Liberata <---Alleati a Caserta <---Alleati a Salerno <---Alleati dal Sud <---Alleati in Europa <---Alleati in Francia <---Alleati in Germania <---Alleati in Lucca <---Alleati in Sardegna <---Alleati nei Gruppi <---Alleati su Roma <---Alleato in Italia <---Allievi a Roma <---Allocuzione del Papa <---Alloggiò a Firenze <---Allontanatisi da Moggiona <---Almanacco Socialista <---Alois Tha <---Alojz Valencic <---Alonso Vega <---Alpe Polumia <---Alpe Tre Potenze <---Alpe di Catenaia <---Alpe di Noveis <---Alpe di Sant'Antonio <---Alpes di Milano <---Alpi Bavaresi <---Alpi Cozie <---Alpi di Garibaldi <---Alpi-Mondovì <---Alpine del maggiore Enrico Mauri <---Alpini Stefano Revelli <---Alpinolo Trappoli <---Alta Savoia <---Altero Parri <---Altezza Serenissima <---Althusser L <---Alti Forni di Piombino <---Altiero Cortonesi <---Altiero Degrassi <---Altiero Martin <---Alto Commissario del Fascio <---Alto-Adige <---Altobelli Arnaldo <---Alvarez del Vajo <---Alvaro Battistini <---Alvaro Bellettati <---Alvaro Biagiotti <---Alvaro Casali <---Alvaro For <---Alvaro Tasselli <---Alvino Pandolfi <---Alì Bhutto <---Amabile Giuseppe <---Amadio Lucarelli <---Amadio Lunar <---Amandola sul Tenna <---Amato Caccavaie <---Amato Tirabo <---Amato a Roma <---Amauri Zaccaria <---Ambrogio Beiloni <---Ambrogio Bel Ioni <---Ambrogio De Ponti <---Ambrogio Garabello <---Ambrogio Moroni <---Ambrosino Gilda <---Amedeo Barbari <---Amedeo Bel Ioni <---Amedeo Bottini <---Amedeo Ce <---Amedeo Fani <---Amedeo Gavazza <---Amedeo Giurin <---Amedeo Golfieri <---Amedeo Grassi <---Amedeo Guliini <---Amedeo Matacena <---Amedeo Modigliani <---Amedeo Pacifico <---Amedeo Pecci <---Amedeo Pondrelli <---Amedeo Ridoifi <---Amedeo Sa <---Amedeo Seghedoni <---Amedeo Tonarli <---Amelia Panci <---Amelio Bolognesi <---Amelio Guerrieri <---Amelio N <---Amelio Novelli <---Amelotti di Milano <---Amendola a Vilfredo <---American Federation <---Americani in Italia <---Amerigo Coppi <---Amerigo Di Menno <---Amerigo Do <---Amerigo Dumi <---Amerigo Dùmini <---Amerigo Teren <---Amiata C <---Amici di Problemi <---Amici di Rivoluzione <---Amidei a Piacenza <---Amilcare Cipriani a Gaetano Salvemini <---Amilcare Denti di Fidenza <---Amilcare Lunar <---Amleto Censi <---Amleto Ghirardi <---Amleto Grazia <---Amleto P <---Amleto Sartori <---Amleto Soprani <---Amleto Tibah <---Amleto Tibaldi <---Amministrazione Comunale di Piombino <---Amministrazione Provinciale di Pesaro <---Ammiraglio Inigo Campioni <---Amnistia del Decennale <---Amor di Patria <---Amoretti a Roma <---Amos Battisti <---Amos Paoli <---Amos Spiazzi <---Ampelio Spadoni a Dalla Vedova <---Anacleto Cavina <---Anacleto Sartori <---Anastasio Somoza dal Nicaragua <---Anatoli Tarasov <---Anatolij Vasilievic <---Anatomia <---Anche nel Concordato <---Ancilla Contardo <---Ancona-Bologna <---Ancona-Fabriano <---Ancona-Macerata-Ascoli <---Andenico Piatesi <---Andorno Micca <---Andrea Beltrami <---Andrea Benussi <---Andrea Bruschi <---Andrea Caffi <---Andrea Cascel <---Andrea Cocucci Deretta <---Andrea Corvetto <---Andrea Del Sole <---Andrea Facchini <---Andrea Fei <---Andrea Gallina <---Andrea Garilli <---Andrea Guarducci <---Andrea Guizzetti <---Andrea Ko <---Andrea Krebeli <---Andrea Lorenzetti <---Andrea Luigi <---Andrea M <---Andrea Manfreda <---Andrea Marty <---Andrea Moscardini <---Andrea Pagani <---Andrea Pau <---Andrea Piccolomini <---Andrea Pu <---Andrea Rovelli <---Andrea Sale <---Andrea Spanojannis <---Andrea Stepanovich Po <---Andrea Susa <---Andrea Tosi <---Andrea Viglongo Editore <---Andrea Zeni <---Andrej Hlinka <---Andrej Làhar <---André Breton <---André Philip <---Anfosso G <---Anfosso G B <---Anfredo Pozzi <---Angel Otaegui <---Angela A C <---Angela Cosani <---Angela in Guzzi <---Angelico Caligaris <---Angelino Vincenzo <---Angelo Agrestini <---Angelo Allegri <---Angelo Ansaldi <---Angelo Bar <---Angelo Barn <---Angelo Barta <---Angelo Bartolotti <---Angelo Battelli <---Angelo Belloni <---Angelo Bernardi <---Angelo Bertoli <---Angelo Bevilacqua <---Angelo Blengino <---Angelo Bonelli <---Angelo Bortolotti <---Angelo Buriini <---Angelo CI <---Angelo Carnami <---Angelo Carta <---Angelo Cattaneo <---Angelo Ceroni <---Angelo Cerutti <---Angelo Chiaroni <---Angelo Cicino <---Angelo Clagnan <---Angelo Corrado <---Angelo Corsi <---Angelo Dabalà <---Angelo De Giorgi <---Angelo De Maio <---Angelo De Mat <---Angelo De Zio <---Angelo Del Boca <---Angelo Della Rovere <---Angelo Di Guglielmo <---Angelo Di Paola <---Angelo F <---Angelo Farina <---Angelo Fietti <---Angelo Fraguglia <---Angelo Fulignati <---Angelo Gabelli <---Angelo Gal <---Angelo Galafati <---Angelo Gamberini <---Angelo Giacometti <---Angelo Gin Bevilacqua <---Angelo Giudicanni <---Angelo Gracci <---Angelo Lay <---Angelo Leonardi <---Angelo Lin <---Angelo Lo Stracco <---Angelo Longhi <---Angelo Lupi <---Angelo Maglio <---Angelo Maritano <---Angelo Mascia <---Angelo Masini <---Angelo Maz <---Angelo Mer <---Angelo Micheli <---Angelo Morini <---Angelo Morlupo <---Angelo Noseda <---Angelo Ouintaglié <---Angelo Padovani <---Angelo Pasini di Asolo <---Angelo Pastore <---Angelo Pesce <---Angelo Piero Chinotto <---Angelo Piontelli <---Angelo Po <---Angelo Pozzi <---Angelo Proia <---Angelo Raffaele Jervolino <---Angelo Ratti <---Angelo Roveda di Varese <---Angelo Santambrogio <---Angelo Sasselli <---Angelo Sbardel <---Angelo Scarabino <---Angelo Scotti <---Angelo Sigone <---Angelo Silva <---Angelo Silvio Novaro <---Angelo Siroli <---Angelo Stan <---Angelo Stragi <---Angelo Toninelli <---Angelo Ugo Conz <---Angelo Valagussa <---Angelo Veronese <---Angelo Za <---Angelo Zancanaro <---Angelo Zaninetti <---Angelo Zen <---Angeloni a Guido <---Angiolina Berpi <---Angiolino Biagi <---Angiolino Carini <---Angiolino Castagnini <---Angiolo Bar <---Angiolo Cabrini <---Angiolo Pagani <---Angiolo Rossi <---Angione a Cerignola <---Aniello Savarese <---Aniello Savaresi <---Anita Garibaldi sul Gianicolo <---Anna Cardelli <---Anna Carpani <---Anna Caspa <---Anna Maria Bruzzone <---Anna Marietti Solmi <---Anna Ni <---Anna Pa <---Anna Raimondi <---Anna Rosso <---Anna Varcaricchio Buratto <---Annali del Centro Gobetti <---Annibaie Alpi <---Annibaie Ballarmi <---Annibaie Foscari <---Annibaie Galeotti <---Annibaie Giarnieri <---Annibaie Gilardoni <---Annibaie Mirri <---Annibale Mocca <---Annita Montanari <---Anno I <---Anno V <---Anno XIV <---Anno XXVI <---Anno Zero <---Annuario Stampa Italiana <---Annunziati Armando <---Annunzio De Micheli <---Anonima Pianoforti Anelli <---Ansaldo Artiglierie <---Ansaldo E <---Ansaldo di Muggiano <---Ansaldo di Sampierdarena <---Anschiuss-Alice <---Anseimo Bertocco <---Anseimo Cappella <---Anseimo Collina <---Anseimo Corsini <---Anseimo M <---Anseimo Ram <---Anseimo Santandrea <---Anseimo Santilli <---Anta tmmJ <---Ante Pavelic a Zagabria <---Ante Vokic <---Anteo Zamboni a Mussolini <---Anti-Fascist <---Anti-Fascista <---Anti-Kautsky <---Antibolscevico di Trieste <---Antifascismo nella Venezia <---Antifascista Italiana <---Antille Olandesi <---Antimo Ghigi <---Antologia del Risorgimento <---Anton Drexler <---Anton U <---Antonello A Tr <---Antonello Trombado <---Antonia Ballardini <---Antonia Berardi <---Antonietta Ercoli <---Antonietta Lacompagna <---Antonietta Stefanini <---Antonietti Quinto <---Antonino Graffeo <---Antonino La Rosa <---Antonino Tringali Casanuova <---Antonino di Giorgio <---Antonino di Messina <---Antonio A Gi <---Antonio A Gib <---Antonio Aceto <---Antonio Agar <---Antonio Arti <---Antonio Avezzù <---Antonio Bardella <---Antonio Bega <---Antonio Beltramelli <---Antonio Bevere <---Antonio Boasso <---Antonio Boggiano Pico <---Antonio Bonanni <---Antonio Borgata <---Antonio Bosoni <---Antonio Buccarelli <---Antonio Bug <---Antonio Cafasso <---Antonio Campagnola <---Antonio Camporese <---Antonio Canonica <---Antonio Capone <---Antonio Carignano <---Antonio Cavalieri Ducati <---Antonio Cavalli <---Antonio Ceccaroni <---Antonio Chinese <---Antonio Cieri <---Antonio Ciliga <---Antonio Colles <---Antonio Colombara <---Antonio Colorni <---Antonio Composta <---Antonio Conforto <---Antonio Consonni <---Antonio Contarini <---Antonio Conte di Sora <---Antonio Cor <---Antonio Costi <---Antonio Cristalli <---Antonio Dal Pezzo <---Antonio De Berti <---Antonio De Giorgi <---Antonio De Meda <---Antonio De Peron <---Antonio Della Versana <---Antonio Di Be <---Antonio Di Cola <---Antonio Di Febo <---Antonio Di Franco <---Antonio Di Modugno <---Antonio Di Serio <---Antonio Dionisì <---Antonio Emilio Lievore <---Antonio F <---Antonio Falchi <---Antonio Falconetti <---Antonio Fantinoli <---Antonio Fap <---Antonio Ferrara di Scafati <---Antonio Fornasiero <---Antonio Franco <---Antonio Frascaroli <---Antonio Fumis <---Antonio Fusco <---Antonio G <---Antonio G Casanova <---Antonio Gaggini <---Antonio Galli <---Antonio Gemignani <---Antonio Ghirardini <---Antonio Gismondi <---Antonio Giudici <---Antonio Giusti <---Antonio Gramsci dalla Spezia <---Antonio Gramsci di Gobetti <---Antonio Grazi <---Antonio Indaco <---Antonio Ivessa <---Antonio J <---Antonio Jelmini <---Antonio Kribelback <---Antonio Laghi <---Antonio Lamanteo <---Antonio Leandri <---Antonio Lo Buono <---Antonio Lucchita <---Antonio Luciani <---Antonio Macha <---Antonio Maffi <---Antonio Magoga <---Antonio Mangiacavalli <---Antonio Mason <---Antonio Mastrangelo <---Antonio Meazzo <---Antonio Meliusi <---Antonio Meloni <---Antonio Meocci <---Antonio Mettifogo <---Antonio Mirra <---Antonio Mosca Carlottini <---Antonio Moscetto <---Antonio Nardi <---Antonio Negrini <---Antonio Ongaro <---Antonio Oroboni <---Antonio Padoan <---Antonio Pallante <---Antonio Pane <---Antonio Pasquale <---Antonio Pedrazzoli <---Antonio Per <---Antonio Peressini <---Antonio Pessot <---Antonio Pi <---Antonio Pipino <---Antonio Piscel <---Antonio Pividori <---Antonio Pozzi <---Antonio Prodan <---Antonio Pu <---Antonio Putzolu <---Antonio Pétrucci <---Antonio Ratti <---Antonio Rebagliati <---Antonio Reggio <---Antonio Repaci <---Antonio Ri <---Antonio Ricci <---Antonio Rinaudi <---Antonio Ro <---Antonio Roa <---Antonio Roazzi <---Antonio Rodomonte <---Antonio Rubaldo <---Antonio Russi del Partito <---Antonio Sambiase <---Antonio Santarelli <---Antonio Santini <---Antonio Sartori <---Antonio Saverio <---Antonio Scemi <---Antonio Segariol <---Antonio Siligato <---Antonio Sordi <---Antonio Sorelli <---Antonio Starabba <---Antonio Starabba di Rudinì <---Antonio Stefano Benni <---Antonio Stereo <---Antonio Tappeiner <---Antonio Tavani <---Antonio Tolmino Scarpelli <---Antonio Torini <---Antonio Tringali Casanova <---Antonio Trotti <---Antonio Ukmar <---Antonio Varvaro <---Antonio Vellutini <---Antonio Vincenzo Gigante <---Antonio Zavagnin <---Antonio Zennaro <---Antonio da Ravenna <---Antonio da Trieste <---Antonio de Oliveira <---Antonio de Oliveira Salazar <---Antonio di Attilio <---Antonio di Meo <---Antonucci Francesco <---Anzio-Albano <---Anzitutto J <---Aosta Carlo Torrione <---Aosta-Ponte <---Appello del Regno <---Appello di Milano <---Appio Claudio <---Arad Yitzhak <---Araldo Crollalan <---Araldo Navarri <---Arancio-Maremmana <---Arbenz Guzmàn in Guatemala <---Arcadia Conference <---Arcadio Becchi <---Arcangelo Ghisleri <---Arcangelo Valli <---Archimede Novelli <---Architetti Moderni <---Architettura a Venezia <---Architettura di Milano <---Architettura in Italia <---Architrave di Bologna <---Archives de Phìlosophie <---Archivio Brigate Garibaldi <---Archivio del Partito <---Archivio di Pietro Secchia <---Arcivescovo di Milano <---Arco di Trento <---Ardemia Zanco <---Arditi del Po <---Arditi del Popolo a Pisa <---Arditi del Popolo nel Pavese <---Arditi dell'Ardenza Filippi <---Arditi di Nitti <---Ardito Rosso <---Arduino Ceramelli <---Arduino Cerutti <---Arduino Germon <---Arduino Lazzaretti di Lastra a Signa <---Arezzo IT <---Argeo Onofrio <---Argo Tambarin <---Arian Levi Giorgina <---Ariano Polesine <---Ariano di Puglia <---Arici di Brescia <---Arioli Ercole <---Aristide Benedetti <---Aristide Castiglione <---Aristide Cucchi <---Aristide Fac <---Aristide Lommi <---Aristide Maserati <---Aristide Pavolet <---Aristide Poli <---Aristide Tosi <---Aristide Zona <---Aristodemo Sangiorgi <---Aritmetica <---Arma Pola <---Armando Ammazzalorso <---Armando Angelini <---Armando Benacchio <---Armando Bene <---Armando Benfenati <---Armando Bientinesi di Livorno <---Armando Casalini <---Armando De Felice <---Armando Fabbri <---Armando Gavagnin <---Armando Gualtieri <---Armando Guer <---Armando Marangoni <---Armando Novaga <---Armando Pet <---Armando Pilati <---Armando Plebe <---Armando Quadri <---Armando Rebecchi <---Armando Ridolfi <---Armando Rocchi <---Armando Ron <---Armando Tedeschi <---Armando Tela <---Armando Vezzelli <---Armando Vicini <---Armanno Angiono <---Armaroli Roberto <---Armata Rossa in Siberia <---Armata U <---Armata U S <---Armata in Atene <---Armata in Grecia <---Armate Alleate Dwight <---Armati Italiani <---Armellini da Conegliano <---Arnaldo Barone <---Arnaldo Baroni <---Arnaldo Ciani <---Arnaldo Dello Sbarba <---Arnaldo Forgi <---Arnaldo Ghirelli <---Arnaldo Satta Branca <---Arnaldo Zanuc <---Arnaldo da Brescia <---Arnold Spencer Leese <---Arnoldo Funaro <---Arnoldo Verzì <---Arona Aristide <---Aronne Simonini <---Arpino Ongaro <---Arquata a Serravalle <---Arrendetevi Majella <---Arrestati a Sondrio <---Arrestato a Brescia <---Arriba Espa <---Arriba Espana <---Arrigo Benedetti <---Arrigo Boi <---Arrigo Boidrini <---Arrigo Cocchi <---Arrigo Coiro di Codogno <---Arrigo Etro <---Arrivò a Milano <---Arruolatosi nella Colonna Rosselli <---Arruolatosi nella Divisione Garibaldi <---Arruolatosi nella Marina <---Art Pro Arte <---Arta Nova <---Artebano Gronchi <---Artegna a Gemona <---Artemio Matteucci <---Arthur Neville <---Arthur Neville Chamberlain <---Arti Figurative di Monza <---Arti di Ravenna <---Arti di Roma <---Artiglieria di Corpo <---Arts di Parigi <---Arturo Aguzzoli <---Arturo Araujo <---Arturo B <---Arturo Benedetto <---Arturo CI <---Arturo Chiappelll <---Arturo Cozza di Biella <---Arturo Dalle Olle <---Arturo Delle Piane <---Arturo Eduardo Molina <---Arturo Errani <---Arturo Ferrari <---Arturo Fono <---Arturo Gambari <---Arturo Gentile <---Arturo Giacosa <---Arturo Leccese <---Arturo Maestri <---Arturo Marescalchi <---Arturo Marpicati <---Arturo Meschini <---Arturo Paschi <---Arturo Perotti <---Arturo Sanvenero <---Arturo Toffoli <---Arturo Toscanini <---Arturo Valsania <---Arturo Verraz <---Arturo Vi <---Arturo Vincetelli <---Arturo Zanin <---Arturo Zen <---Arturo di Cadero Veddasca <---Arturò Colom <---Arzino-Fratelli <---Ascanio Di Giuseppe <---Ascoli Piceno Macerata Pesaro Marche <---Ascoli Piceno Macerata Pesaro Urbino <---Ascoli Satrino <---Ascoli-Macerata <---Asia Treaty <---Assaloni Alfieri <---Assauto di Asti <---Assemblea Costituente <---Assicurazioni di Bologna <---Assise di Como <---Assise di Lucca <---Asso di Bastoni <---Associazione Africana del Sud <---Associazione Combattenti <---Associazione Nazionale Combattenti <---Associazione Nazionale Partigiani <---Associazione Nazionale Perseguitati <---Associazione Nazionale del Fante <---Associazione Scoutistica <---Associazione degli Industriali <---Associazione di Disegno <---Associazioni A N <---Associazioni dei Combattenti <---Astengo a Savona <---Asti Felice Platone <---Astolfo Natali <---Astorre Bragina <---Ateo Ga <---Athos Deri <---Atlantic Treaty Organization <---Atri Francesco Martella <---Atta Italia <---Attentati di Ordine <---Attentato a Pai <---Atti Archivio del Comune <---Atti del Congresso Nazionale <---Attilio A Man <---Attilio Amigoni <---Attilio Angelotti <---Attilio Ballerini <---Attilio Ber <---Attilio Bersano Begey <---Attilio Bonal <---Attilio Campiotti <---Attilio Carena <---Attilio Colombo <---Attilio Cortini <---Attilio Donadio di Taranto <---Attilio Fiorelli <---Attilio Gaggero <---Attilio Gaspare Donazza <---Attilio Ghersich <---Attilio Giordano <---Attilio Goli <---Attilio Lucchi <---Attilio Monti <---Attilio Perrone Capano <---Attilio Piccinino <---Attilio Pozzer <---Attilio Raimondi <---Attilio Ravotto <---Attilio Riva <---Attilio Te <---Attilio Tesei <---Attilio Vallecchi <---Attilio Vannini <---Attilio Venosta <---Attilio Vicentini <---Attimis-Faedis <---Audisio Walter W Au <---Augusta-Siracusa <---Augusteo di Roma <---Augusto Am <---Augusto Arancini <---Augusto Baldini <---Augusto Bellanca <---Augusto Bianchi <---Augusto Borghi <---Augusto Cavallero <---Augusto Cesare Sandino <---Augusto Chiori <---Augusto Costacur <---Augusto Damiani <---Augusto De Marsànich <---Augusto Del Buon Tromboni <---Augusto Gemignani <---Augusto Latini <---Augusto Liverani <---Augusto Lotti <---Augusto Martinelli <---Augusto Monti nel Liceo <---Augusto Nobili <---Augusto Ottino Pecchio <---Augusto Paroli <---Augusto Pasini <---Augusto Priogiio <---Augusto Rossino <---Augusto Sfiligoi <---Augusto Turati a Torino <---Augusto Turci <---Aula Magna <---Aurelia Salvatico <---Aureliano Galeazzo <---Aurelio Bogetti <---Aurelio Brasca <---Aurelio Cro <---Aurelio Fantasia <---Aurelio Fantozzi <---Aurelio Manaresi <---Aurelio Martini <---Aurelio Mazzotti <---Aurelio Righi Riva <---Aurelio Ronzoni di Salsomaggiore <---Aurelio Rosignoli <---Aurelio Saffi <---Aurigemma Gennaro <---Aurigemma Giovanni <---Aurigny nella Manica <---Aurisina-Santa <---Aurora Benna <---Aurora Falsetti Vitale <---Auschwitz in Italia <---Ausonio a Milano <---Australia Occidentale <---Autieri a Firenze <---Autonome Monregalese <---Autonome da Prati <---Autonome del Mon <---Autonome di Martini Mauri <---Autorità Alleala <---Autorità del Regno <---Avanguardia Cristiana <---Avanguardia Socialista <---Avanguardia nazionale <---Avanguardie Repubblicane <---Avanti Bricarello <---Avanti Domenico Brica <---Avezzana Pi <---Avezzano dal maggiore Luigi Rocchi <---Avvenio Montesano <---Azeglio Dero <---Azelio Rinfranti <---Azienda Municipalizzata del Gas <---Azienda Tranviaria Milanese <---Aziende Tu <---Aziende del Comune <---Azione Cattolica di Luigi Gedda <---Azione Mughetto <---Azione Popolare <---Azotati di Porto Mar <---Azzino Giuliani <---B.A. <---B.A.F. <---B.B.P.R. <---B.C. <---B.D.J. <---B.F. <---B.H.E. <---B.I. <---B.I.T. <---B.L. <---B.N. <---B.O.C. <---B.O.R.B.A. <---B.T. <---B.U.F. <---Babila a Milano <---Babuscio-Rizzo <---Bacchiaz Vittorio da Pisino <---Bacchilega Armando <---Bad Godesberg <---Bad Harzburg <---Bad Soden <---Bad-Sulza <---Badaloni N <---Badarello Rodolfo <---Badarello Rodolfo R Ba <---Badia Polesine <---Badia Tedalda <---Badia a Isola <---Badia di Cer <---Badia-Selva <---Badodi a Cassinari <---Badoglio I <---Badoglio Indro Montanelli <---Badoglio da Roma <---Badoglio di Brindisi <---Bagnar a di Romagna <---Bagnaria Arsa <---Bagnarola di Sesto <---Bagni Albule <---Bagni di Lusnizza <---Bagnolo Piemonte <---Bagnolo San Vito <---Bagnolo del Po <---Baila Mario di Busto Arsizio <---Baina Besquet <---Baio a Bettola <---Baita Amici del Lago <---Balbi Ermenegildo <---Balbi Teodoro <---Balbo a Ferrara <---Balbo di Torino <---Balbo in Africa <---Baldi Ottavio <---Baldi-Papini <---Baldo Biotto <---Balducci Laurino <---Balestrieri Carlo <---Balilla Nicoletti <---Balipedio di Viareggio <---Balkan Air Force <---Ballerini Enzo <---Balli Kom <---Balocchi Francesco <---Balugani Pietro <---Balugani Raffaele <---Banca Adriatica <---Banca Agricola Italiana di Torino <---Banca Agricola di Parma <---Banca Cattolica <---Banca Commerciale Italia <---Banca Commerciale Italiana in Bulgaria <---Banca Commerciale Italo <---Banca Commerciale Triestina <---Banca Commerciale Ungaro <---Banca Morgan <---Banca Nazionale del Lavoro <---Banca del Credito Meridionale <---Banca di Airola <---Banca di Credito di Lubiana <---Banca di Lucania <---Banca di Novara <---Banca di Stato <---Banca di Varese di Depositi <---Banchelli di Sesto Fiorentino <---Banchi Aristeo <---Banco di Roma In Addis <---Banda Armata Maremmana <---Banda Fratelii Sciuba <---Banda Merlo <---Banda Pugnettò <---Banda Stella Rossa <---Banda del Gravio <---Banda del Greco <---Banda del Massetano <---Banda del Matese <---Banda del Monte <---Banda di Camagna <---Banda di Casal <---Banda di Fusco <---Banda di Ma <---Banda di Malvaro <---Banda di Montepescali <---Banda di Montorgiali <---Banda di Pitigliano <---Banda di Polveraia <---Banda di Seggiano <---Banda di Sorano <---Banda di Voltri <---Banda in Gruppo <---Banda nel Vallone <---Bande Esterne <---Bande Patrioti Ascolani Colle <---Bandenkrieg nel Piceno <---Bandi di Arcore <---Banditi a Milano <---Banditi a Orgoso <---Bank in Milano <---Banti Astuti Ilo <---Bar Vacca <---Baraffio Oreste di Varese <---Baraggia da Biella <---Baraggia di Suno <---Barai di Primo <---Barale Giov <---Barale Spartaco <---Baratelli Augusto di Varese <---Barbagelata a Torriglia <---Barbagelata di Genova <---Barbaglia Carlo <---Barberino di Mugello <---Barbi Jacoba <---Barbiellini Ami <---Barbieri Lorenzo <---Barbieri Orazio <---Barcelli di Isola del Piano <---Bari-Foggia <---Barnabiti a Lodi <---Barolozzi Alfredo <---Baroncini Paolo <---Baroni Raffaele <---Baroni Ver <---Barontini Anelito A Bar <---Barriera di Milano <---Barriera di Milano in Torino <---Barriere Nino Bixio <---Bartesaghi Ugo <---Bartolini Alfonso <---Bartolini Alfonso A Ba <---Bartolomei Alessandro <---Bartolomeo Angelo Giraudo <---Bartolomeo Chiodo <---Bartolomeo De Zorzi <---Bartolomeo Falco <---Bartolomeo Mal <---Bartolomeo Meloni <---Bartolomeo Oren <---Bartolomeo Padova <---Bartolomeo Scanzi <---Bartolomeo de Las Casas <---Bartolomeo in Galdo <---Bartolozzi Ettore <---Basiiios Patelis <---Basilio Franchina <---Bassa Pordenonese <---Bassanesi in Isvizzera <---Bassano Bressani <---Basses Alpes <---Basses-Alpes <---Bassi Benedetto <---Bassi di Bologna <---Bassiano Gorla <---Basso Adriatico <---Basso Attilio <---Bastiani Giovanni <---Batta Canepa <---Battaglia Annunziata <---Battaglia Domenico <---Battaglia Giovanna <---Battaglia Giuseppe <---Battaglia Italo Bruno <---Battaglia Virgilio <---Battaglia del Mareth <---Battaglia del Tembien <---Battaglione Abraham Lincoln <---Battaglione Alpini <---Battaglione Autonomo di Villimpenta <---Battaglione Camicie Nere <---Battaglione Caprile <---Battaglione Eritreo <---Battaglione Fiumano <---Battaglione G <---Battaglione G A P <---Battaglione Garibal <---Battaglione Lavoratori <---Battaglione Mobile <---Battaglione Paracadutisti Libico <---Battaglione Parentino <---Battaglione Primo Maggio <---Battaglione Ravenna <---Battaglione S S <---Battaglione San Marco <---Battaglione degli Arditi <---Battaglione del Distaccamento <---Battaglione del I Reggimento Granatieri <---Battaglione del Reggimento Alpini <---Battaglione del Volga <---Battaglione di Camicie <---Battami Giuseppe di Gurone <---Battelli Antonio <---Battipaglia di Torino <---Battista B <---Battista Berti Giovanni Bessone <---Battista Bigatti <---Battista Candot <---Battista Cri <---Battista G <---Battista G B <---Battista G B G <---Battista Giordanengo <---Battista Gobbi <---Battista Graziano <---Battista Marzorati <---Battista Morello <---Battista Moscaretti <---Battista Perinetti <---Battista Pezzotti <---Battista Pinetti <---Battista Reggio <---Battista Rigamonti <---Battista Riggio <---Battista Tettamantl <---Battista Toselli <---Battista Vignoii <---Battista di Fagnano <---Battista di Torino <---Battistella Renato <---Battisti G <---Battisti G Battista <---Baudino Bartolomeo <---Baudino Costanzo <---Bauer Riccardo <---Bauhaus di Weimar <---Bazzacco Carlo <---Beatrice Li <---Becco Giallo <---Bechelli Ciro <---Bechi Luserna <---Bedeschi Lorenzo <---Bedeschi Lorenzo L Bed <---Begozzi Mauro M Be <---Bei di Bibbiena <---Beielii di Bologna <---Bekennende Kirche <---Bel Ioni Enrico <---Bel Ioni Ersilio <---Bela di Idrija <---Bela-Krajna <---Belcore Quintino <---Belgio dal Trattato di Locamo <---Belgrado nel Patto Tripartito <---Beliesi Guglielmo <---Bella Italia <---Bella Italia amate sponde <---Belle Arti a Urbino <---Belle Arti di Dresda <---Belle Arti di Dusseldorf <---Belle Arti di Gand <---Bellesi Vinicio <---Bellino Var <---Bellotti Giacomo <---Bellucci Dante <---Belluno Patriottica <---Beltrame Quattrocchi <---Beltramini Carlo <---Beltramo Felice <---Ben Bella <---Ben Khed <---Ben Salah <---Ben Yussef <---Ben-Yussef <---Benasso Giuseppe <---Benci Giovanni <---Benci Osvaldo <---Benedetti Ernesto <---Benedetti Luigi <---Benedettini di Mon <---Benedetto Bernobich <---Benedetto Bocchiola <---Benedetto Cambiaso <---Benedetto Croce a Ferruccio Parri <---Benedetto Di Carlo <---Benedetto Majorana <---Benedetto Morpurgo <---Benedetto Plozner <---Benedetto Pulin <---Benedetto Rognetta <---Benedetto Varchi <---Benedetto Zuccarei <---Benedetto del Tronto <---Benedetto Òroce <---Benelli Maria <---Benfenati Modesto <---Beniamino Di Matteo <---Beniamino Lo Giudice <---Beniamino Sala <---Benigno Bai di Varese <---Benito Goncalves <---Benito Gongalves <---Benito Mus <---Benito Mussolini Duce del Fascismo <---Benito Mussolini a Civitavecchia <---Benito Romano <---Benito Tatarella <---Benni Aldo <---Benni Gino <---Beno Gessi <---Bentini Andrea <---Benussi-Cio <---Benvenuto B <---Benvenuto G <---Benvenuto Tararbra <---Benzi Pietro <---Beppo Levi <---Berardo Sbraccia Mancini <---Berardo Viola <---Beretta a Milano <---Bergamini Augusto <---Bergamini Riccardo <---Bergen-Belsen <---Bergiola Foascalina <---Bergiola Foscalina di Carrara <---Bergonzini-Arbizzani <---Berio a Tangeri <---Berlin-Rom-Tokio <---Berlingherà a Como <---Berlino Bernardo Attolico <---Berlino F <---Berlino F Anfuso <---Berlino a Roma <---Berlino di Hitler <---Berlino-Roma-Tokio <---Berna da Giù <---Bernabino Carlo <---Bernalda a Lavello <---Bernard Lecache <---Bernard Shaw <---Bernardelli Giacomo da Brescia <---Bernardin Hi Ida <---Bernardino Fienga <---Bernardino Gabrielli <---Bernardino Pautasso <---Bernardo Bar <---Bernardo Colombo <---Bernardo Di Mario <---Bernardo Grassi di Luino <---Bernardo Mattar <---Bernardo Schiaroli <---Bernardo di Trivero <---Berneri a Bruxelles <---Bernini Guido <---Beroldo Giuseppe <---Bertella di Trento <---Bertelsmann di Amburgo <---Berti Giovanni <---Berti Otello <---Berti Renzo <---Bertini Giuseppe <---Berto Dal Fiume <---Berto Perotti Assalto <---Bertoglio Raffaello <---Bertoglio Silvio <---Bertoia Pierino <---Bertolaso-Brillo <---Bertolone Francesco <---Bertolt Brecht <---Berzo-Demo <---Besquet G <---Besso Eugenio <---Bettelli Dante Ai <---Biagio La Corte <---Biagio Martelli <---Biagio Riguzzì <---Biagio Trani <---Bianca a Montù Beccaria <---Bianchi-Ercoli <---Bianco a Roma <---Bianco-Gaetano <---Biancotto Francesco <---Bibalo M <---Bibbiano Emilia <---Biblioteca Leone Ginzburg <---Biblioteca comunale <---Biblioteca europea <---Bicocca-Segnanino <---Bidoli Giovanni <---Biella Catenina Miglietti <---Biennale di Venezia <---Bier Fermo <---Bietolini di Milano <---Bigio Savoldi <---Billi di Faenza <---Binda Alfredo di Vergiate <---Bindo Ragazzi <---Bino Radici <---Biologia <---Biondini Ezio <---Bir EI <---Birkenau E <---Bisaro Carlo <---Biserno Amos Calderoni <---Bisio Enrico <---Bisio G <---Bisio G B <---Bisterza a Pola <---Bistrica-Karavanke <---Bitossi a Mario <---Bivio di Tizzano <---Bixio di Milano <---Black Panther Party <---Blas Pihar <---Blocco Democratico Liberale Riformatore <---Blocco Popolare <---Boadilla de Monte <---Boattini Vittorio <---Bobi Bazlen <---Boca-Mario <---Bocca Trabaria <---Boccalini Luigi <---Bocche del Rodano <---Bocche di Bonifacio <---Bocchetta Sessera <---Bocchetta di Sant <---Bocchetta di Sessera <---Bocciglioni Leonardo <---Boenzi Immacolata <---Boldini Adolfo <---Boleslaw Bierut <---Bolla Giuseppe <---Bollettino A N <---Bollettino del Comando Supremo <---Bologna I <---Bologna M <---Bologna Marcello Fabiani <---Bologna P <---Bologna V <---Bologna da Dino Grandi <---Bologna-Ferrara-Ravenna-Forlì <---Bologna-Firenze <---Bolognesi Emiliano <---Bolzicco Alessio <---Bolzicco Lino <---Bolzoni Mario <---Bombardamento di Guernica <---Bombrini Parodi Delfino <---Bonaccina Pietro <---Bonafini Napoleone <---Bonaldo Strin <---Bonassi Settimo <---Bonazzi di Sala <---Bonelli Andreina <---Bonfanti Enrico di Varese <---Boni Antonia <---Boni Antonio di Luino <---Boni Lidia Livia <---Boni Marcello <---Boni Maria Alba <---Boni Rinaldo <---Boni Romano <---Bonifazio Ca <---Bonifiche Ferraresi <---Bono Badery <---Bonocini Lino <---Bonomini di Recoaro <---Bonomo Tominez <---Bonora Pio <---Bonzano Alfredo <---Book Store <---Bordiga a Napoli <---Borello-Teodorano-Meldola <---Borgata Val Mella <---Borghi Roberto <---Borgna di Borgomanero <---Borgo Bernabei <---Borgo Collina <---Borgo Fornace <---