→ modalità contesto
modalità contenuto
INVENTARICATALOGHIMULTIMEDIALIANALITICITHESAURIMULTI
guida generale
NEW! CERCA

Modal. in atto: INTERO CORPUS (AUTORIZZATO)disattiva filtro S.M.O.G+

ALBERO INVENTARIALE


ANTEPRIMA MULTIMEDIALI

Il segmento testuale deirinternazionalismo è stato estratto automaticamente da un complesso algoritmo di KosmosDOC di tipo "autogeno", ossia sulla sola analisi dei segmenti testuali tra loro.
Nell'intera base dati, stimato come nome o segmento proprio è riscontrabile in 40Entità Multimediali, di cui in selezione 3 (Corpus autorizzato per utente: Spider generico. Modalità in atto filtro S.M.O.G.: INTERO CORPUS (AUTORIZZATO)FILTRO S.M.O.G+ passivo). Di seguito saranno mostrati i brani trascritti: da ciascun brano è possibile accedere all'oggetto integrale corrispondente. (provare ricerca full-text - campo «cerca» oppure campo «trascrizione» in ricerca avanzata - per eventuali ulteriori Entità Multimediali)


da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol IV (N-Q), p. 640

Brano: [...]amato alle armi e congedato solo nel 1917, quando si riaprì il Parlamento austriaco. Si batté per alleviare le condizioni degli internati e dei profughi italiani in Austria.

Nell’ottobre 1918 sostenne un progetto di sopravvivenza dello Stato danubiano trasformato in federazione indipendente di nazionalità autonome (con Trieste, l’Istria e parte del Friuli) sotto il patronato della Lega delle Nazioni. Ma il progetto, che si muoveva nell’orbita deirinternazionalismo democratico di ispirazione austromarxista, era ormai superato dagli eventi.

Nel 1919, fusasi l'organizzazione socialista triestina con il P.S.I., Pittoni venne messo in minoranza dalla corrente massimalista. Successivamente si ritirò dalla scena politica e dopo il 1925, perseguitato dai fascisti, fu costretto a emigrare a Vienna, dove lavorò nei suoi ultimi anni come amministratore presso il quotidiano socialista austriaco Arbeitzer Zeitung.

Bibliografia: Elio Apih, Valentino Pittoni, biografia di un socialista triestino, estratto dalla rivista « Trieste », n. 85, a. XV; Carlo Schiffer,[...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol V (R-S), p. 321

Brano: [...]quotidiano il Lavoro (v. Lavoro Nuovo, II) e iniziò la carriera di giornalista politico. Partito da posizioni critiche di “sinistra”, si spinse fino al sindacalismo rivoluzionario, attaccando il riformismo del P.S.I., per giungere a tesi di “revisionismo” marxista.

Nel suo lavoro più noto, U crepuscolo del socialismo (critica delle tendenze e delle soluzioni), edito nel 1910, criticava Marx, Sorel, i dirigenti del socialismo italiano e ! miti deirinternazionalismo socialista, per richiamare i lavoratori a un « patriottismo » necessario, a suo dire, per difendere la « civiltà latina » dalla barbarie teutonica degli Imperi centrali. L’impianto dell’opera (che ebbe notevole successo e varie edizioni) era quindi a sfondo nettamente nazionalista. Saiucci si rifaceva al “socialista” Giuseppe Mazzini, nonché a Pisacane, Bakunln e Benoit Malon per esaltare una supposta genuinità delle plebi contadine contro la corruzione corporativa della classe operaia industriale, nonché la « sanità produttiva » del ceti medi.

Dopo l’uscita del volume si staccò dalla rivi[...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol III (H-M), p. 87

Brano: [...]ssa in atto dai proletari di vari paesi dal 1924 al 1927 in ap

poggio alla rivoluzione cinese.

Nel 1936, in piena bufera fascista nel centro dell'Europa, la guerra civile spagnola suscitò una solidarietà ancora più larga e prolungata, che tuttora continua. Grandiose campagne di solidarietà si sono avute in tutto il mondo, nel secondo dopoguerra, per molti altri popoli in lotta, dalla Grecia al Vietnam, dal Cile ai paesi africani.

Natura deirinternazionalismo

Tuttavia, se l'internazionalismo proletario costituisse soltanto la risposta alla solidarietà internazionale del capitale, la sua forza sarebbe limitata, condizionata e riflessa, priva di motivazione interiore. Esso trae invece la propria ragione d’essere dal carattere stesso della lotta per creare una società più giusta e libera, lotta che presuppone il superamento delle angustie e dei pregiudizi nazionali. La futura società socialista deve infatti portare alla eliminazione dello Stato in quanto strumento di coercizione dall’esterno, alla liquidazione degli antagonismi e dei contrasti tra[...]


Grazie ad un complesso algoritmo ideato in anni di riflessione epistemologica, scientifica e tecnica, dal termine deirinternazionalismo, nel sottoinsieme prescelto del corpus autorizzato è possible visualizzare il seguente gramma di relazioni strutturali (ma in ciroscrivibili corpora storicamente determinati: non ce ne voglia l'autore dell'edizione critica del CLG di Saussure se azzardiamo per lo strumento un orizzonte ad uso semantico verso uno storicismo μετ´ἐπιστήμης...). I termini sono ordinati secondo somma della distanza con il termine prescelto e secondo peculiarità del termine, diagnosticando una basilare mappa delle associazioni di idee (associazione di ciò che l'algoritmo isola come segmenti - fissi se frequenti - di sintagmi stimabili come nomi) di una data cultura (in questa sede intesa riduttivamente come corpus di testi storicamente determinabili); nei prossimi mesi saranno sviluppati strumenti di comparazione booleana di insiemi di corpora circoscrivibili; applicazioni sul complessivo linguaggio storico naturale saranno altresì possibili.
<---Bibliografia <---Partito comunista <---Storia <---comunista <---fascista <---socialismo <---socialista <---La lotta <---P.C.I. <---P.S.I. <---fascismo <---fascisti <---italiani <---italiano <---patriottismo <---Alleati in Toscana <---Basso Friuli <---Brigata S <---Brigata S A P <---Budrio di Correggio <---Camera di Vienna <---Capitini Maccabruni <---Carlo Schiffer <---Carlo Ucekar <---Carrara-Firenze <---Comune di Agliana <---Comune di Parigi <---Critica sociale <---Edinger L <---Erich Matthias <---Fosdondo di Correggio <---G.A.P. <---G.N.R. <---Giuseppe Mazzini <---Guerrino Pennacchi <---I.O.S. <---Il partito comunista <---Ingegneria <---Introduzione di Natale Verdina <---La Nazione <---La Pietra <---La formazione <---La storia <---Loreta Pennacchi <---Manifesto del Partito <---Massenzatico nella Reggio <---Movimento operaio <---Nuovo Risorgimento <---O.B. <---P.C. <---Paese sera <---Partito nella Bassa <---Regno di Napoli <---Resistenza in Montagna <---Resistenza in Toscana <---Resistenza nel Pistoiese <---Riservato a Mussolini <---S.A.P. <---Società Operaia Triestina <---Storia della Resistenza <---Valentino Pittoni <---antagonismi <---anticomunismo <---antifascista <---antifasciste <---antifascisti <---austromarxismo <---austromarxista <---capitalismo <---danubiano <---dell'Appennino <---dell'Europa <---egoismi <---elettricista <---esclusivismi <---ideologica <---imperialismo <---internazionalismo <---internazionalista <---interventismo <---irredentismo <---irredentiste <---irredentisti <---italiana <---marxista <---massimalista <---nazifascisti <---nazionalismo <---nazionalista <---nazisti <---pacifista <---prussiani <---reggiana <---revisionismo <---riformismo <---riformista <---settarismo <---sindacalismo <---socialisti <---squadrismo