→ modalità contesto
modalità contenuto
INVENTARICATALOGHIMULTIMEDIALIANALITICITHESAURIMULTI
guida generale
NEW! CERCA

Modal. in atto: INTERO CORPUS (AUTORIZZATO)disattiva filtro S.M.O.G+

ALBERO INVENTARIALE


ANTEPRIMA MULTIMEDIALI

Il segmento testuale danubiani è stato estratto automaticamente da un complesso algoritmo di KosmosDOC di tipo "autogeno", ossia sulla sola analisi dei segmenti testuali tra loro.
Nell'intera base dati, stimato come nome o segmento proprio è riscontrabile in 17Entità Multimediali, di cui in selezione 3 (Corpus autorizzato per utente: Spider generico. Modalità in atto filtro S.M.O.G.: INTERO CORPUS (AUTORIZZATO)FILTRO S.M.O.G+ passivo). Di seguito saranno mostrati i brani trascritti: da ciascun brano è possibile accedere all'oggetto integrale corrispondente. (provare ricerca full-text - campo «cerca» oppure campo «trascrizione» in ricerca avanzata - per eventuali ulteriori Entità Multimediali)


da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol V (R-S), p. 364

Brano: Sanzioni

dei tre paesi danubiani e balcanici, era evidente la diretta influenza dell’Italia.

Se con questo strumento si intendeva scoraggiare o frenare la guerra, le sanzioni non potevano essere efficaci, in quanto la predisposizione dei piani e dei mezzi era già avvenuta da tempo e il momento che sarebbe stato utile per applicarle era già passato; quanto agli strumenti giuridici della Lega, erano del tutto inadeguati. Quell'« assedio economico » (come lo chiamarono pomposamente i fascisti, quantunque fosse pieno di buchi) poteva servire a far emergere a livello internazionale l’isolamento e la condanna del carattere aggr[...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol V (R-S), p. 578

Brano: [...]v.) del gennaio

1944 e che, nell’aprile successivo, portarono alla formazione di un governo con partecipazione dello stesso C.L.N.. Il S.O.E. fu anche promotore di un’iniziativa, nell’autunno

1943, per creare un corpo italiano autonomo di volontari, ma questa iniziativa, trovandosi nella zona operativa della 5a Armata, venne poi passata all’O.S.S. (v. Combattenti Italia, Gruppi).

Le basi operative per azioni S.O.E. nei paesi balcanici e danubiani vennero trasferite in Puglia. Le operazioni nei Balcani avevano la precedenza assoluta rispetto a quelle in Italia, particolarmente le operazioni in Jugoslavia, perno strategico di sempre maggiore importanza per sottrarre forze tedesche sia al Fronte occidentale che a quello orientale. Nell’ottobre 1943, un’unità del

S.O.E. avente in forza l’equivalente di circa una compagnia (la N. 1 Special Force) arrivò in Puglia per crearvi una base per operazioni nell’Italia occupata. Erano già giunti in territorio liberato, fra gli altri, emissari del Comitato centrale di liberazione nazionale e del [...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol V (R-S), p. 575

Brano: [...]uccesso dei guerriglieri in Arabia nel 191718 e in Irlanda nel 191921, era naturale pensare a qualcosa di analogo per resistere durante gli anni necessari a creare una forza militare capace di affrontare da pari a pari il Reich.

Inizio dell’attività

li 20.3.1939 i dirigenti della Sezione D e del MI.R. presentarono al capo di stato maggiore un memoriale che suggeriva la creazione di un corpo specializzato per operazioni clandestine in Stati danubiani particolarmente esposti a pressioni tedesche. Vennero autorizzati la fabbricazione di materiale utile a sabotaggio e guerriglia, nonché lo studio della « procedura per eventuali azioni di guerriglia ». Vennero approntati alcuni manuali, il cui autore diverrà nel 1943 comandante del S.O.E. (L’arte della guerriglia, Manuale del partigiano, L’uso di esplosivi). L’arrivo a Londra del dirigente dei servizi segreti cecoslovacchi facilitò più tardi operazioni S.O.E. nel Protettorato, sospese dopo l’eccidio di Lidice (per esempio, 12 missioni erano state inviate nell'inverno 1941), e portò al tentati[...]


Grazie ad un complesso algoritmo ideato in anni di riflessione epistemologica, scientifica e tecnica, dal termine danubiani, nel sottoinsieme prescelto del corpus autorizzato è possible visualizzare il seguente gramma di relazioni strutturali (ma in ciroscrivibili corpora storicamente determinati: non ce ne voglia l'autore dell'edizione critica del CLG di Saussure se azzardiamo per lo strumento un orizzonte ad uso semantico verso uno storicismo μετ´ἐπιστήμης...). I termini sono ordinati secondo somma della distanza con il termine prescelto e secondo peculiarità del termine, diagnosticando una basilare mappa delle associazioni di idee (associazione di ciò che l'algoritmo isola come segmenti - fissi se frequenti - di sintagmi stimabili come nomi) di una data cultura (in questa sede intesa riduttivamente come corpus di testi storicamente determinabili); nei prossimi mesi saranno sviluppati strumenti di comparazione booleana di insiemi di corpora circoscrivibili; applicazioni sul complessivo linguaggio storico naturale saranno altresì possibili.
<---S.O.E. <---S.O.M. <---antifascista <---d'Italia <---fascista <---fascisti <---italiana <---italiani <---nazista <---Anno XIV <---Benedetto Croce <---C.L.N. <---Comando S <---Comando S O <---Comando S O E <---Comitato centrale <---F.F.L. <---G.S. <---Il S <---Il S O <---Il S O E <---La guerra <---La prima <---Nuova Zelanda <---O.N.U. <---O.S.S. <---Operations Mediterranean <---P A Ti <---S.I.M. <---Stati del Commowealth <---Ti I <---Unione Sudafricana <---Vicino Oriente <---antifascismo <---antifascisti <---dinamismo <---fascismo <---frondismo <---italiane <---italiano <---laburisti <---marchigiano <---marxiste <---nell'Africa <---nell'Europa <---pacifisti <---salveminiana <---tifascismo