→ modalità contesto
modalità contenuto
INVENTARICATALOGHIMULTIMEDIALIANALITICITHESAURIMULTI
guida generale
NEW! CERCA

Modal. in atto: INTERO CORPUS (AUTORIZZATO)disattiva filtro S.M.O.G+

ALBERO INVENTARIALE


ANTEPRIMA MULTIMEDIALI

Il segmento testuale colonialismo è stato estratto automaticamente da un complesso algoritmo di KosmosDOC di tipo "autogeno", ossia sulla sola analisi dei segmenti testuali tra loro.
Nell'intera base dati, stimato come nome o segmento proprio è riscontrabile in 1377Entità Multimediali, di cui in selezione 72 (Corpus autorizzato per utente: Spider generico. Modalità in atto filtro S.M.O.G.: INTERO CORPUS (AUTORIZZATO)FILTRO S.M.O.G+ passivo). Di seguito saranno mostrati i brani trascritti: da ciascun brano è possibile accedere all'oggetto integrale corrispondente. (provare ricerca full-text - campo «cerca» oppure campo «trascrizione» in ricerca avanzata - per eventuali ulteriori Entità Multimediali)


da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol IV (N-Q), p. 75

Brano: Neocolonialismo

vano essere finanziati con crediti arabi, occidentali e internazionali, ed eseguiti soprattutto da imprese occidentali. Il progetto di irrigazione di Rahad, per esempio, prevedeva l’insediamento di 100.000 contadini su 330.000 ettari. Presto è risultato però che il progetto non soltanto sarebbe costato tre volte la somma prevista, ma che sarebbe stato quasi impossibile trovare abbastanza contadini interessati. Inoltre il Sudan manca delle infrastrutture necessarie per progetti di questa dimensione. Il Piano Kenana, progettato dalla impresa britannica Lonhro, la multinazionale che domina in[...]

[...]vendita delle materie prime a buon mercato viene addirittura imposta. Ma il Fondo Monetario, che non è stato affatto creato per svolgere un tale ruolo di quasigoverno mondiale, decide la propria politica a porte chiuse. I paesi altamente indebitati dell'Africa, per i quali Sudan e Zaire fanno solo da esempio, non hanno nessuna possibilità di sottrarsi al diktat del Fondo Monetario che svolge una politica sociale e di sviluppo disastrosa. »

Neocolonialismo e terzomondismo

Il neocolonialismo, che supera di gran lunga il colonialismo storico come forma di sfruttamento delle risorse naturali e umane delle ex colonie, viene spesso chiamato in causa negli studi riguardanti il Terzo Mondo. Nella vastissima letteratura concernente tale argomento e nelle iniziative politiche o culturali che vengono prese nei paesi industrializzati nei riguardi del Terzo Mondo, è facile incontrare analisi e proposte che, di fatto, costituiscono una copertura ideologica del neocolonialismo.

Si tratta di inchieste che, rispondendo ad una reale domanda di documentazione deH'opinione pubblica democratica sulle condizioni delle ex colonie, ne descrivono con abbondanza di particolari il « mancato sviluppo », quindi le guerre, le carestie, i genocidi ecc. da ciò derivanti, evitando però di mettere in luce la causa prima di questi stessi fenomeni, ossia il meccanismo di sfruttamento capitalistico fondato sulla « divisione internazionale del lavoro » e le funzioni svolte a questo fine dalla Banca Mondiale e dal Fondo Monetario. L'ideologia « terzomondista » fornisce del Terzo Mondo [...]

[...]ersfruttamento delle ex colonie e che gli « sprechi »

o la corsa agli armamenti non costituiscono fenomeni aberranti ma l’essenza medesima del sistema di produzione capitalistico, nelle sue forme private come in quelle statali.

La volontà di cambiamento, largamente diffusa, viene incanalata, per esempio, in parole d’ordine come « lotta contro la fame nel mondo ». Con questa campagna, che pure trae spunto da una piaga reale provocata dal neocolonialismo, si propongono soluzioni assistenziali (come il versamento di « aiuti » da parte dei paesi industrializzati per non far morire di fame i bambini delle ex colonie), quando è dimostrato che la politica di affamamento non solo è una conseguenza diretta del neocolonialismo, ma è una delle indispensabili premesse della ristrutturazione capitalistica a livello mondiale. Deviando in tal modo una lotta che dovrebbe essere condotta contro il sistema di produzione capitalistico si ottengono congiuntamente vari risultati: si perpetua la schiavitù economica dei popoli ex coloniali, si rinsaldano le catene dei lavoratori dei paesi industrializzati, si offre ai rispettivi governi la possibilità di procurarsi una falsa quanto facile copertura morale mentre continua la gara fra imprese pubbliche e private per assicurarsi i più alti profitti negli scambi con il Terzo Mondo.[...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol IV (N-Q), p. 74

Brano: Neocolonialismo

venissero denunciati e discussi ripetutamente in seno all’O.N.U. e nelle sue sottoorganizzazioni, i paesi colpiti non potevano trovare in questa sede alcuna possibilità di difesa: trattandosi di problemi risultanti dal particolare flusso di capitali fra « centro » e « periferia », le relative soluzioni potevano essere studiate e adottate solo in seno agli organi economici (Banca Mondiale e Fondo Monetario). Ma qui la maggioranza degli Stati membri veniva a trovarsi costantemente in minoranza e senza voce in capitolo, con il risultato di lasciare piena libertà di azione alle potenze industr[...]

[...]delle due sottoorganizzazioni facendo confluire sulla U.N.l.D.O. (United Nations Industriai Development Organisation) sorta nel 1966 con sede a Vienna, tutte le questioni riguardanti la cooperazione tecnica, cioè l’applicazione della tecnologia sviluppata nei paesi industrializzati. Questa azione, connessa ai problemi posti dalla crisi energetica e alle iniziative dei paesi dell’O.P.E.C. (v.) ha gettato le basi di una ulteriore evoluzione del neocolonialismo, oggi in corso.

Neocolonialismo e politiche nazionali

Nel quadro del nuovo ordine mondiale impostato sul neocolonialismo, gli strumenti di dominazione economica dei paesi industrializzati hanno trovato un fertile terreno di alleanza in quelle che erano le borghesie coloniali (compradora o nazionale), chiamate a svolgere, in nome della indipendenza formale dei rispettivi paesi, funzioni di intermediario per favorire le nuove forme di colonialismo. Da qui il sorgere di apparati statali formalmente indipendenti (ma spesso guidati da «esperti» stranieri), regolarmente succubi di questa o quella grande potenza e investiti del compito di creare condizioni interne ottimali per la realizzazione della politica neocoloniale, incoraggiare gli investimenti esteri, concedere agevolazioni e garanzie agli investitori. Si è così avuta la nascita di quella che è stata definita « protonazione » (Jean Ziegler), cioè di un modello imperfetto e deformato di nazione.

La massiccia esportazione di risorse agricole e minerarie, la monocultura e l’accelera[...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol I (A-C), p. 589

Brano: Colonialismo e anticolonialismo in Italia

del proletariato e dei contadini lavoratori e a trascinare tutti gli strati medi che sono profondamente scossi dalla crisi. Senza questo intervento la situazione non potrà essere cambiata. Il fascismocapitalismo non muore per esaurimento. La teoria della catastrofe del capitalismo e della sua autoeliminazione non è leninista. Quando Lenin diceva che ogni crisi rivoluzionaria ha una sua soluzione borghese, egli sottolineava l’importanza determinante del ruolo del partito per la soluzione proletaria della crisi rivoluzionaria. Senza l’intervento organizzato del proletariato diretto[...]

[...]lla previsione di un rapido maturare della crisi rivoluzionaria. Esatta era tuttavia la visione delle tendenze di sviluppo della situazione: « Per tentare di uscire dalla crisi il fascismo prepara una nuova guerra. Una nuova guerra matura dai contrasti sempre più profondi tra i paesi imperialistici. Per questo dobbiamo lottare, con tutte le nostre forze, sin da ora contro il fascismo e il regime capitalistico, per rovesciarli violentemente ».

Colonialismo e anticolonialismo in Italia

Il colonialismo, ossia quella tendenza propria del capitalismo di impadronirsi — generalmente con la violenza, o ricorrendo a forme di penetrazione « pacifica » — di nuove fonti di materie prime e di nuovi mercati di sbocco all'esterno dei confini nazionali, fu una delle principali componenti della politica estera italiana dal 1880 agli anni del crollo fascista. Con il consolidamento della posizione dell'Italia sulla scena politica europea (dopo l’adesione, nel 1882, alla Triplice Alleanza) i gruppi capitalistici italiani cominciarono a porsi concretamente l'obiettivo della conquista di un dominio coloniale [...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol II (D-G), p. 436

Brano: [...] Frelimo riafferma che la lotta armata è la sola via che permetterà al popolo mozambicano di realizzare le sue aspirazioni alla libertà, alla giustizia e al benessere sociale.

Operai e contadini, braccianti delle piantagioni, minatori, intellettuali, funzionari, soldati mozambicani dell’esercito portoghese, uomini, donne, giovani, patrioti, in vostro nome il Frelimo proclama oggi l’insurrezione generale armata del popolo mozambicano contro il colonialismo portoghese, per la conquista dell’indipendenza totale del Mozambico. La nostra lotta non cesserà se non con la liquidazione totale del colonialismo portoghese.

La rivoluzione mozambicana si iscrive nel quadro generale della lotta dei popoli dell'Africa e del mondo per la vittoria degli ideali di libertà e di giustizia. La lotta armata che annunciamo oggi, avendo come obiettivo la distruzione del colonialismo portoghese e deM’imperialismo, ci permetterà di instaurare nel nostro Paese un nuovo ordine sociale popolare ».

La lotta armata si è estesa rapidamente, sia pure con qualche difficoltà, e può essere divisa in due periodi. I primi tre anni furono essenzialmente di guerriglia e portarono alla liberazione delle province di Cabo Delgado e di Nyassa, rappresentanti circa un quinto del territorio nazionale. Tuttavia le profonde differenze etniche e tribali e il carattere composito del Frelimo, in cui confluivano forze diverse, impedirono un efficace coordina

mento dell’azione sul terreno poli[...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol III (H-M), p. 363

Brano: Libia, Repubblica di

sito la certezza di poterlo sfruttare nelle forme del neocolonialismo. Il suo sottosuolo risultò ricchissimo di petrolio (più del 5% delle riserve mondiali).

Re venne proclamato Idriss I, emiro di Cirenaica e capo della potente setta dei senussi, cui spettava il grande merito di aver diretto a lungo la resistenza armata contro l’oppressione italiana. La Libia poteva così essere considerata un baluardo del neocolonialismo nell'arco delle nazioni africane. La sua politica era decisamente filooccidentale, tesa a favorire la penetrazione economica delle società petrolifere (Mobil OH, Gelsenberg Benzin, Esso Libia, Pan American Lybic, Philips Petroleum, Dutch Shell, ENI) e delle grandi banche [Banco di Roma, Banco di Napoli, Barclay’s Bank) che avrebbero a loro volta garantito la dominazione della casta monarchica sulla massa della popolazione.

Nel 1952 si svolsero le prime elezioni politiche per la camera federale. Si presentarono alle urne

400.000 elettori che diedero al partito dominante 47 dei 55 seggi i[...]

[...]dine sono ormai a disposizione del Consiglio della rivoluzione. I contravventori saranno processati;

3° il Consiglio della rivoluzione vuole manifestare al popolo la sua volontà e la sua determinazione a edificare una Libia rivoluzionaria, una Libia socialista [...], lontana da ogni dottrina, fiduciosa nella certezza dell’evoluzione storica che farà della Libia, paese sottosviluppato e malgovernato, un paese progressista che lotterà contro il colonialismo e il razzismo e aiuterà i paesi ancora sotto il giogo coloniale;

4° il Consiglio della rivoluzione attribuisce una grande importanza all'unione dei paesi del Terzo mondo e agli sforzi per vincere il sottosviluppo sociale ed economico;

5° esso crede profondamente nella libertà di religione e nei valori morali contenuti nel Corano e s’impegna a operare per la loro difesa ».

Idriss chiese l’aiuto della Gran Bretagna, ma questa non lo concesse e, anzi, riconobbe il nuovo regime.

I dirigenti della rivoluzione [Mohamed el Gheddhafi, Giallud, Hamza, Kharrubi, Hamedi, El Hum, Hawadi, Mgar[...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol IV (N-Q), p. 72

Brano: [...]witz la ricorda, sono scritte le sue ultime parole: « Dite a mio padre che non ho perso coraggio mai e che non rimpiango nulla ».

Al loro arrivo, le autorità militari sovietiche trovavano negli archivi del campo una scheda, sulla quale i medici di Auschwitz avevano segnato come causa del suo decesso l’« influenza ».

II suo sacrificio, silenzioso ed eroico, lascerà un segno profondo nell’animo di Nenni, che la aveva teneramente amata.

Neocolonialismo

Nuova e differenziata forma di colonialismo (v.) sviluppata dalle potenze imperialiste nei confronti dei paesi ex coloniali attraverso esportazione di capitali, commercio estero e influenza ideologica.

All’origine del neocolonialismo è la « decolonizzazione » o, meglio, la dissoluzione degli imperi storici di Gran Bretagna, Francia, Spagna, Portogallo, Belgio e Olanda, avvenuta nel secondo dopoguerra. Que

72



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol IV (N-Q), p. 135

Brano: [...] alla base di tutta la sua azione, ciò che rimane di un pensiero politico che è stato tra i più coscienti e rigorosi di tutta l'Africa nera contemporanea ».

Delle ideeforza di Nkrumah alcune restano intatte e di grande attualità. La prima è quella dell 'unità panafricana, da lui concepita come struttura portante del processo di liberazione di fronte al meccanismo imperialistico che sottopone l’intero Continente a un unico sfruttamento, di cui colonialismo e neocolonialismo sono solo varianti. Attraverso questa nozione dell’unità africana, Nkrumah sottolinea che nemico dell ’Af rica non è solo il razzismo bianco

o la dominazione coloniale diretta o questo e quell’esperimento neocoloniale, ma il sistema mondiale deH’imperialismo nella sua interezza; e che, per liberarsene, ogni singolo popolo africano deve poter ricorrere al potere contrattuale e alle risorse dell’intero Continente.

La seconda idea centrale di Nkrumah consiste nella sua consapevolezza che fosse necessario un fondamento teorico alla lotta di liberazione. Particolarmente negli anni

dell’es[...]

[...]cnica, capace dunque di industrializzarsi per essere veramente padrona delle proprie risorse naturai I.

La sua azione pratica non fu coerente con tale impostazione, in quanto egli operò una sorta di sincretismo (teorizzato nella sua opera « Il coscientismo ») tra vecchio e nuovo, tra razionale e irrazionale, tra credenze paralizzanti e audacie del pensiero rivoluzionario.

Tra i suoi lavori teorici si ricordano: L'Africa deve unirsi e II neocolonialismo, stadio supremo delllmperialismo.

R.Le.

N.K.V.D.

Narodni Kommissariat V nutrennich Di eh, Commissariato del popolo per gli affari interni. Polizia politica del

lo Stato sovietico negli anni dal 1934 al 1946.

La N.K.V.D. (leggasi Enkavedé) fu creata in U.R.S.S. il 10.7.1934 e affidata alla guida di G. Jagoda. La nuova polizia faceva seguito alla G.P.U. (leggasi Ghepeù), ossia Gosudarstvennoie Politiceskoie Upravlenie (Direzione politica statale presso il Consiglio dei Commissari del popolo) che, a sua volta, era derivata alla V.C.K. o C.K. (leggasi Ceka) ossia Vsierossiiskaia Cr[...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol I (A-C), p. 11

Brano: [...]era italiana, inteso alla conquista coloniale dei territori africani, negli anni che vanno dal 1880 sino al crollo del regime fascista. Il fascismo giocò la carta africanista con particolare abilità, conquistando un « impero » e teorizzando il mal d’Africa (pungente nostalgia degli italiani verso « le mete che già furono delle legioni romane », secondo un’espressione mussoliniana).

L’A. può definirsi come l’ideologia che fu la molla di quel « colonialismo straccione » dello stato sabaudo. Sue principali tappe furono: 1) l’occupazione di Massaua del 1885, seguita dal massacro di Dogali del 26.1.1887. In questa avventura si lasciò trascinare il ministero Depretis, con la netta opposizione dei socialisti che avevano il loro rappresentante alla Camera in Andrea Costa; 2) la spedizione crispina del 18951896, culminata nel disastro di Adua dell’1.3.1896. Il Crispi puntava a distogliere, con l’impresa africana, l’attenzione dell’opinione pubblica dalle sue pesanti responsabilità nello scandalo della Banca Romana; 3) la ripresa africanista nel 1911, c[...]

[...]ione crispina del 18951896, culminata nel disastro di Adua dell’1.3.1896. Il Crispi puntava a distogliere, con l’impresa africana, l’attenzione dell’opinione pubblica dalle sue pesanti responsabilità nello scandalo della Banca Romana; 3) la ripresa africanista nel 1911, con Giolitti primo ministro, che si concretizzò nell’occupazione di Tripoli; 4) la guerra etiopica per la conquista deH’impero, promossa dal fascismo nel 1936.

Si veda la voce Colonialismo e anticolonialismo in Italia.

L’A., fin dagli inizi, fu un aspetto tipico dell’imperialismo italiano. Spronato e sorretto dalle ambizioni del re Umberto, si sviluppò parallelamente alla grande industria italiana che aveva bisogno di nuovi sbocchi economici, di un sempre maggiore ritmo di produzione. Illuminanti, in proposito, sono le considerazioni di Lenin. Egli scrisse:

« L'Italia democratica e rivoluzionaria, cioè l’Italia della rivoluzione borghese che si liberava dal giogo austriaco. l’Italia del tempo di Garibaldi, si trasforma definitivamente dinanzi ai nostri occhi nell'Italia che opprime altri po[...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol I (A-C), p. 75

Brano: [...]ne Nazionale (F.P.L.N.) portoghese, in lotta contro la dittatura fascista.

La penetrazione portoghese in A. risale ài XV secolo; ma solo nel secolo scorso, a ridosso della spartizione imperialista dell’Africa, si è arrivati alla sua trasformazione in colonia. L'invasione portoghese non fu pacifica, e dovette passare attraverso ad una quindicina di campagne militari prima di assoggettare interamente il territorio, riuscendovi solo nel 1918. Il colonialismo portoghese è tuttora uno dei più brutali che siano apparsi in Africa. In A. è In vigore la segregazione razziale e la politica di assimilazione

(gli assimilés sono una élite privilegiata di indigeni, i cui diritti sono però inferiori a quelli dei coloni bianchi); vi si praticano ancora il lavoro forzato e la vendita degli schiavi, attraverso la legalizzazione del reclutamento di mano d’opera per le miniere della Rhodesia e del Sudafrica.

Origini della lotta di liberazione

Le prime forme di lotta contro i colonizzatori si ebbero, tra le due guerre mondiali, nelle città. Gli assimilés [...]

[...]ostò interamente l’attenzione degli ambienti nazionaiisti verso le campagne, pur dovendo essi operare nella assoluta illegalità. Nel dopoguerra venne costituito il Partito della Lotta Unita degli Africani delr Angola (P.L.U.A.): un’organizzazibne di massa che, nel 1956, fondendosi con altre organizzazioni nazionaliste diede vita al Movimento Popolare di Liberazione dell'Angola (M.P.L.A.).

Il « Manifesto » lanciato dal M.P.L.A. affermava: « Il colonialismo portoghese non cadrà senza una lotta aspra e difficile. Per cui vi è una sola via per liberare il popolo angolano: quella della lotta rivoluzionaria. Questa lotta conseguirà i suoi obiettivi attraverso un fronte unico di tutte le forze antimperialiste delTAngola, senza tenere conta delle opinioni politiche e delle fedi religiose, aprendo la strada ai più largo movimento popolare di liberazione del paese ».

Due anni prima, nel 1954, si era costituita nella regione Bakongo, al

confine col CongoLéopoldville, \'Unione delle popolazioni del NordAngola, divenuta poi Unione delle popolazioni d[...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol I (A-C), p. 227

Brano: Banca Commerciale Italiana

10 stesso anno dai colonialisti nel Madagascar, il R.D.A. rimase fino al 195051 il partito più forte e più decisamente antimperialista dell 'Africa nera. La sua coerente opposizione alle varie formule adottate dal colonialismo francese per conservare i propri privilegi (l’Unione Francese, la leggequadro, etc.), le persecuzioni subite, la sua capacità di mettere in movimento le masse indigene al di là delle fittizie frontiere nazionali erette dal colonialismo, hanno lasciato un solco profondo nella storia del nazionalismo africano.

Le fortune del R.D.A. cominciarono a declinare nel 1949, quando la repressione divenne più violenta. I massacri compiuti a Dibokro (50 morti e un centinaio di feriti), l’assassinio di Biako Boda, dirigente del partito democratico — sezione R.D.A. della Costa d’Avorio — l’arresto di Houphouet Boigny, di Modibo Keita e di altri dirigenti africani privarono il partito dei suoi leader. Al tempo stesso la S.F.I.O. introdusse un elemento di profonda divisione nel movimento nazionalista, dando vita alla nuova organizzazione[...]


successivi
Grazie ad un complesso algoritmo ideato in anni di riflessione epistemologica, scientifica e tecnica, dal termine colonialismo, nel sottoinsieme prescelto del corpus autorizzato è possible visualizzare il seguente gramma di relazioni strutturali (ma in ciroscrivibili corpora storicamente determinati: non ce ne voglia l'autore dell'edizione critica del CLG di Saussure se azzardiamo per lo strumento un orizzonte ad uso semantico verso uno storicismo μετ´ἐπιστήμης...). I termini sono ordinati secondo somma della distanza con il termine prescelto e secondo peculiarità del termine, diagnosticando una basilare mappa delle associazioni di idee (associazione di ciò che l'algoritmo isola come segmenti - fissi se frequenti - di sintagmi stimabili come nomi) di una data cultura (in questa sede intesa riduttivamente come corpus di testi storicamente determinabili); nei prossimi mesi saranno sviluppati strumenti di comparazione booleana di insiemi di corpora circoscrivibili; applicazioni sul complessivo linguaggio storico naturale saranno altresì possibili.
<---comunista <---fascismo <---fascista <---italiano <---Storia <---italiana <---nazionalista <---colonialisti <---italiani <---socialista <---comunisti <---fascisti <---Partito comunista <---antifascista <---imperialismo <---socialisti <---Diritto <---italiane <---nazionalismo <---nazionalisti <---U.R.S.S. <---U.S.A. <---capitalismo <---antimperialista <---fasciste <---nazionaliste <---progressista <---Agraria <---La guerra <---Pratica <---ideologica <---socialismo <---La lotta <---La prima <---O.N.U. <---neocolonialismo <---Bibliografia <---C.L.N. <---Gran Bretagna <---ideologia <---razzismo <---siano <---Comitato centrale <---Vittorio Emanuele <---antifascisti <---comuniste <---imperialista <---nazifascisti <---nazista <---nazisti <---paracadutisti <---Antonio Gramsci <---Emanuele III <---In particolare <---P.C.I. <---Terzo Mondo <---analfabetismo <---anticolonialismo <---cristiana <---indiani <---terrorismo <---Banco di Roma <---C.L.N.A.I. <---C.V.L. <---Fisica <---Fondo Monetario <---Gli Stati Uniti <---Il ritorno <---La rivolta <---P.S.I. <---S.S. <---Tommaso De Cristoforis <---antifascismo <---antifasciste <---capitalista <---collaborazionista <---colonialiste <---cristiano <---dell'Africa <---dell'Italia <---gollista <---imperialisti <---indiane <---indonesiano <---interventista <---liberalismo <---marxismo <---militarismo <---riformismo <---riformista <---riformisti <---sciovinista <---settarismo <---A.N.P.I. <---Cantiere Navale <---Comune di Parigi <---D.C. <---Diplomatica <---Emanuele II <---F.L.N.A. <---Filosofia <---Fronte Popolare <---G.A. <---Giacomo Matteotti <---Ho Chi Minh <---La Pietra <---La dittatura <---Liberazione Nazionale <---Logica <---M.P.L.A. <---Menelik II <---Paimiro Togliatti <---Partito del Congresso <---R.D. <---R.D.A. <---Retorica <---S.F.I.O. <---Sistematica <---U.P.A. <---Unione nazionale <---Vittorio Emanuele II <---abbiano <---africanista <---altopiano <---anticolonialista <---anticomunismo <---anticomunista <---antimperialiste <---antinazista <---bolscevismo <---colonialista <---d'America <---d'Italia <---dell'Aeronautica <---eroismo <---espansionismo <---estremismo <---giana <---ideologie <---imperialiste <---indiana <---indiano <---indipendentista <---indonesiana <---internazionalismo <---interventismo <---istriana <---laburista <---leninista <---lista <---massimalista <---nazismo <---oscurantismo <---populista <---prefascista <---progressisti <---protezionismo <---razzista <---razziste <---razzisti <---riconquista <---riformiste <---socialiste <---terzomondismo <---trasformismo <---A Cultural Hi <---A.C.L.I. <---A.C.N.I.L. <---A.L.M. <---A.N.C. <---A.N.M.I.G. <---A.O. <---A.S.A. <---AFHQ <---Accademia di Francia <---Adua in Eritrea <---Agrario Internazionale di Mosca <---Al III <---Al V <---Alberto Cianca <---Alberto Li Gobbi <---Alberto Malatesta <---Alleanza per il progresso <---Almanacco Socialista <---Alto Volta <---Amedeo di Savoia <---Amilcar Cabrai <---Andrea Finocchiaro Aprile <---Angelo Del Boca <---Anglo-Sicilian <---Anseimo M <---Antonio Gramsci a Torino <---Argine di Moli <---Associazione Africana del Sud <---Attilio Ber <---Augusto Miroglio <---Augusto Paroli <---Aurelio Drago <---Auschwitz in Polonia <---Avanguardia Cristiana <---Banca Agricola Italiana <---Banca Commerciale <---Banca Commerciale Italia <---Banca Commerciale Italiana <---Banca Commerciale Italo <---Banca Commerciale Ungaro <---Banca Italiana <---Banca Italiana di Sconto <---Banca Romana <---Banco di Napoli <---Banco di Sicilia <---Banda Fratelii Sciuba <---Bandiera Rossa <---Battaglie sindacali <---Battaglione Triestino <---Ben Bella <---Ben-Yussef <---Benedetto Croce <---Benito Mussolini Amendola <---Bride Peak sul Karakorum <---Brigata G <---Brigata G A P <---Brigata S <---Brigata S A P <---Brigate Internazionali in Spagna <---Bruno Caleo <---Bruno Zevi <---C.E.E. <---C.G.E. <---C.G.L. <---C.J. <---C.K. <---C.P.P. <---C.U.M.E.R. <---Cabanne di Rezzoaglio <---Calafati Angelo <---Calderara di Reno <---Camera in Andrea <---Camilla R <---Campo di Giove <---Cappella dei Cangiane <---Carlo Ambrino <---Carlo Marx <---Carta Atlantica <---Carta del lavoro <---Carta di Djakarta <---Castillo Armas <---Ceci Rocco <---Celso Strocchi <---Centro America <---Centro-Nord <---Cesare Ernesto Longobardi <---Cesare Massini <---Charles De Gaulle <---Charles George Gordon <---Che Guevara <---Chiaretti Antonio <---Chimiche I <---Chimiche I V <---Città di Castello <---Ciucci Primo <---Codani Ugo <---Colonie a Federzoni <---Comando del Gruppo Divisioni Garibaldi <---Comune di Orgosolo <---Conca di Sulmona <---Confederazione Generale del Lavoro <---Conferenza dei Quattro <---Conferenza del Lavoro <---Conferenza di Berlino <---Conferenza di Potsdam <---Conferenza di Yalta <---Congresso Cen <---Congresso degli Italiani <---Congresso del Partito <---Congresso di Amsterdam <---Congresso di Bamako <---Congresso di Bologna <---Consiglio dei Commissari <---Consiglio dei Commissari del popolo <---Consiglio della rivoluzione <---Consulta Nazionale <---Contini Luigi <---Convenzione Unita <---Convenzione del Popolo <---Cooptato nel Comitato <---Corea del Nord <---Corriere della Sera <---Corriere della sera <---Costantino II <---Critica sociale <---D'Angelo <---D'Annunzio <---D'Onofrio <---D.W.E. <---Dai Nihon <---Dai Nihon Kokusuikai <---Dai Nihon Seisanto <---De Francesco Gennaro <---De Gasperi <---De Marchis Mario <---Debra Marcos <---Delano Roosevelt <---Delegazione del Clnai in Svizzera <---Delegazione di Lugano <---Deutsche Bank <---Di Consiglio Cesare <---Dinamica <---Direzione del Partito Popolare <---Diritto del mare <---Diégo-Suarez <---Dollar Sustainement Agreements <---Dì Sandolo Giuseppe <---E.C.A. <---ENI <---Earthly Paradise <---East London Fede <---Eight Years Overseas <---El Hum <---El Salvador <---El-Glaoui <---Elena di Montenegro <---Emilio Baccinelli <---Emilio De Angelis <---Emilio Ghione <---Emmeline Pankhurst <---Enzo Sciuba <---Essi sono <---Esso Libia <---Est-Cisa <---Esteri Tommaso Tittoni <---Estudantes Se <---Ethel Rosenberg <---Etica <---Ettore Arena <---Ettore De Corti <---Ezio Aceto <---F.D. <---F.I.O.M. <---F.L.E. <---F.P.L.N. <---F.R.A.I.M. <---F.U.C.I. <---FIOM <---Felix Houphouet Boigny <---Fernando Trappetti <---Ferrovia Sicula Occidentale <---Ferruccio Parri <---Filippo Lo Vetere <---Filippo Pecoraino <---Forte Bravetta <---Foscari di Venezia <---Francisco Ferrer <---Franco Fortini <---Fratelli Manfredi <---Frederick W <---Frederick W Deakin <---Freies Deutschland <---Frente Libertagao Mogambique <---Fronte Democratico Popolare <---Fronte Popolare di Liberazione Nazionale <---Fronte Rivoluzionario Africano <---G.A.P. <---G.A.P.I. <---G.A.T.T. <---G.M. <---G.P.U. <---Gabriele De Rosa <---Galla Sidamo <---Gandhi in India <---Genetica <---George Padmore <---Germania in Namibia <---Germinai Cimarelli <---Gert Wallheim <---Giap Vo Nguyen <---Giappone di Kita Ikki <---Gibuti-Addis <---Gino Rossi <---Gino Unfer <---Giorgio I <---Giovan Battista <---Giovan Battista Montini <---Giovanni Amendola <---Giovanni IV <---Giovanni Maria Guidetti <---Giovanni Marino di Pozzuoli <---Giovanni di Capodi <---Gismondi Pietro <---Giulio Cesaref <---Giuseppe Bravetti <---Giuseppe Di Vittorio <---Gli Algerini <---Gregorini di Dalmine <---Grieco Ennio <---Guadagno Aldo <---Guerra per bande <---Guerrini Pietro <---Guglielmo Giorgio Glucksburg di Danimarca <---Guglielmo II <---Guido Bergamo <---Guido Sola Titet <---Guinea Sékou Touré <---Guinea-Bissau <---Gustavo Bianchi <---Hagos Testai <---Harry S <---Harun nel Darfur <---Heinrich Himmler <---Henri Bergson <---Henry M <---Hermann Goering <---Houphouet Boigny <---I Congresso del Frelimo <---I.B.R.D. <---I.C. <---I.D.A. <---I.L.V.A. <---I.M.F. <---I.M.I. <---I.S. <---I.V. <---Ibn Abdallah <---Idriss I <---Il Congo <---Il Duca degli Abruzzi <---Il F <---Il F L <---Il IV <---Il M <---Il M P <---Il Messaggero <---Il P <---Il P S <---Il Parlamento <---Il Ponte <---Il Primo Maggio <---Il V <---Il V Congresso <---Il campo <---Il compimento <---Il contadino <---Il domani <---Il nome <---Ilio Barontini <---Imperatore di Etiopia <---Imperiali Costantino <---In segno di protesta <---In sostanza <---Industriai Development Orga <---Inesistenza in Liguria <---International Development <---International Railway <---Invalidi di Guerra <---Io Zen Nihon Aikokusha Kyo <---Irwin-Gandhi <---Isole del Capo Verde <---Isotta Fraschini <---Italia libera <---Italian Superpower Corporation <---Italo-Somala <---Jacques Maritain <---Jawaharlal Nehru <---Jl SI SI SI S <---Joseph Kasavubu <---José Ruiz Blasco <---Jt Primo Silaggio <---Juan Carlos Ongania <---Junges Rheinland <---K.A.D.U. <---K.A.N.U. <---K.A.U. <---Kennedy Round <---Kenyan African Union <---Kim Lien <---Kita Ikki <---Kommissariat V <---Kurai Tanima <---L.D. <---L.N.A. <---L.R.C. <---La Bella <---La Critica <---La Dépe <---La Musica <---La N <---La N K <---La N K V <---La Nazionale <---La Nostra Lotta <---La Spezia <---La Tribuna <---La Voce <---La morte <---La nostra lotta <---La notte <---La ricerca <---La settimana <---La storia <---Labour Party <---Lalli Antonio <---Laveno di Lucania <---Le Havre <---Le Monde <---Lega dei Comuni <---Legionari di Roma <---Leonardi Or <---Lev A Besymenski <---Ley de Estincion <---Liberazione di Sulmona <---Lloyd Sabaudo <---Lo stato <---Loris Gasparri <---Lotta Unita degli Africani <---Louis Francis Mountbatten <---Lucio Tasca Bordonaro <---Luigi Ambrosoli <---Luigi Sturzo <---Luigi di Savoia <---Lutte Ouvrière <---M.D.R.M. <---M.L.P.A. <---M.R.P. <---M.T. <---M.T.L.D. <---Ma non <---Ma-Iawi <---Madhi nel Sudan <---Madonna dei Monti <---Manifeste Algérien <---Manlio Rossi Dona <---Mar Cinese Meridionale <---Marcel Cachin <---Mare di Celebes <---Maria Adelaide <---Maria José <---Maria José a Berna <---Maria Picasso Lopez <---Maria Vittoria Dal Pozzo <---Marie de Piemont <---Mario Pa <---Mario Taccari <---Mario Toscano <---Martino in Argine di Moli <---Massemba-Debat <---Mau Mau <---Maurice Barrès <---Meccanica <---Mezzo secolo <---Michele Lanzetta <---Miguel Ydigoras Fuentes <---Milano in Valsesia <---Milano-Roma <---Mira Lanza <---Mobiliare Italiano <---Modibo Keita del Sudan <---Mohammed Alì Jinnah <---Moktar Ould Daddah <---Monetary Fund <---Mont Valerien <---Monte Amiata <---Monte Bianco <---Monte di Procida <---Movimento Popolare di Liberazione <---Movimento di Avanguardia <---Muhlheim nella Ruhr <---Museo del Prado <---Museo di Gelsenkir <---Musica di Cesara <---N.A. <---N.K.V.D. <---Napoleone III <---Natangelo di Barra <---Nations Industriai Development <---Navale di Livorno <---Navigazione Generale Italiana <---Nazionale fra Mutilati <---Nazionale in Italia <---Nazioni Unite <---Nguyen Ai Quoc <---Nguyen Tat Thanh <---Nikolai V <---Nilo Garbusi <---Nino Nannetti <---Nord-Angola <---Nostra Lotta <---Nuova Agrumaria Sicula <---Nuova Antologia <---O.M.F. <---O.P.E.C. <---O.S.A. <---O.U.A. <---Officine Meridionali di Bagnoli <---Onorino Trotta <---Opera prima <---Operai e contadini <---Ordine Nuovo <---Organizzazione Speciale <---Organizzazione Stati Americani <---Oscar Pino Santos <---Ottica <---Ottone di Baviera <---P.A.I. <---P.A.I.G.C. <---P.C. <---P.C.A. <---P.C.U.S. <---P.D.G. <---P.E.T.A. <---P.G. <---P.I.D.E. <---P.L.U.A. <---P.N. <---P.N.I. <---P.P. <---P.P.A. <---P.P.P.K.I. <---P.R. <---P.S.I.U.P. <---PNI <---Pakistan dalla Federazione <---Pan American Lybic <---Paolo Spriano <---Parlamento di Parigi <---Partigiani della Pace <---Partinico-Balestrate-Marsala <---Partito Agrario Siciliano <---Partito Comunista Algerino <---Partito Guatemalteco del Lavoro <---Partito Socialista Democratico <---Partito del Popolo <---Partito del progresso <---Passo del Giramondo <---Patto anticomintern <---Patto di Cremona <---Patto di Lucknow <---Paul Joseph Goebbels <---Pedro de Alvarado <---Pendidikan Nasional Indonesia <---Peuple Algérien <---Piano Kenana <---Pietro Secchia <---Pino Budicin <---Poetica <---Pompilio Molinari <---Popolo Algerino <---Populaire Algérienne <---Port Sudan <---Prato Smeraldo <---Primo Maggio <---Quattro a Parigi <---Quirino Sbardella <---R.G.W. <---Radio Lisbona <---Raffaele De Grada <---Raffaello Levi <---Raimondo Ala <---Ravne di Gargaro <---Re Leopoldo <---Reai Casa Acquarone <---Renato Castiglione Morelli <---Repubblica Centrafricana <---Repubblica Democratica del Vietnam <---Repubblica Guineana <---Repubblica Islamica di Mauritania <---Repubblica Popolare Cinese <---Repubblica Popolare del Congo <---Repubblica del Mali <---Repubblica del Senegai <---Repubblica democratica <---Repubblica di Guinea <---Repubblica federale <---Repubbliche Federali del Centro <---Resistenza in Liguria <---Resistenza nel Friuli <---Resistenza nel Lazio <---Resistenza nel Modenese <---Righi Antonio <---Roma-Bari <---Roma-Berlino <---Roma-Berlino-Tokio <---Ruggero Jacobbi <---S.A. <---S.A.D.E. <---S.A.I.S. <---S.A.P. <---S.I.P. <---Sacre Scritture <---Saint-Louis <---Salvatore Cacciapuoti <---Samora Mosses Machel <---San Ferdinando <---San Francisco <---San José de Bissau <---San Miguel <---San Salvador <---San Zaccaria <---Santarelli Crispino <---Santini Mario <---Savoia-Aosta <---Scelba-Saragat <---Scienze <---Scienze politiche <---Scioa Menelik <---Scotto Dì <---Scotto Dì Sandolo <---Sebastiano Cammareri Scurti <---Segreteria di Stato <---Sekou Touré <---Settimio Garavini <---Sheik Ba <---Shepstone del Natal <---Siluripedio di Torre Gaveta <---Silvio Trentin <---Snia Viscosa <---Socialist Federation <---Socialist Labour Ligue <---Società Cantieri Riuniti <---Società Dante Alighieri <---Società Incremento <---Società Navigazione Italiana <---Sociobiologia <---Somalia Francese <---Somalia Italiana <---Stame Ugo <---Starace a Gondar <---Stato del Vietnam <---Stato in Repubblica <---Stato operaio <---Stazione Radio di Prato <---Stefano Rizzone Viola <---Storia della Resistenza <---Storia sociale <---Storiografia <---Studi storici <---Su L <---Sudan Francese <---Suffrage Federation <---Susacko-Kastavski <---Sylvia Pankhurst <---Sàkià Selassiè <---Tasca-Bosco <---Tecnologia <---Tecnologie <---Terzo mondo <---The New Leader <---The Salvador Railways Company <---The Socia <---The Suffragette Movement <---Thomas Gordon Gore <---Tom Mboya <---Tornò a Mosca <---Torre del Greco <---Trasferitosi a Milano <---Trattato di Amiens <---Trattato di Parigi <---Trentini Guido <---Tresciatti Angelo <---Trieste II <---Troiani Enselio <---U.D.M.A. <---U.G.C.C. <---U.S <---Ual-Ual <---Ugo Guido <---Ulisse Barbieri <---Umberto I <---Umberto II <---Un anno dopo <---Unione Democratica del Manifesto <---Unione Popolare Algerina <---Uria Timoeto Siman <---Uva di Marghera <---V Congresso di Bologna <---V International Development Agency <---V.C.K. <---Val But <---Val Cismon <---Valentino Ventura <---Villaggio Duca degli Abruzzi <---Ville Unite <---Vincenzo Baccalà <---Viotti Pietro <---Vito Pandolfi <---Vittorio Ambro <---Vittorio Ambrosini <---Vittorio Emanuele Orlando <---Vittorio Foa <---Voix Ouvrière <---Vsierossiiskaia Crevicianaia Komissia <---W.S.P.U. <---Wad Medani <---Wheelus in Libia <---Ylnternational Finance Corporation <---Zar di Russia <---Zen Nihon Aikokusha <---abolizionista <---affaristi <---africanismo <---agnosticismo <---altipiani <---altipiano <---anarchismo <---animiste <---anticonformismo <---anticonformisti <---antidemocratismo <---antinazisti <---antirazzista <---antisegregazionista <---antisemitismo <---antisocialista <---antisocialisti <---antropologico <---artigiana <---artigiani <---assolutista <---ateismo <---attendista <---attesismo <---autonomista <---autoritarismo <---aventiniani <---awenturismo <---azionisti <---banditismo <---bilinguismo <---biologici <---biologico <---boliviano <---brigatisti <---capistalisti <---cartista <---castrista <---centralismo <---centriste <---classiste <---collaborazionisti <---colpista <---combattentismo <---coscientismo <---criticismo <---cubismo <---d'Alba <---d'Algeria <---d'Annibaie <---d'Aosta <---d'Avorio <---d'Etiopia <---d'Indocina <---d'Ottobre <---dannunzianesimo <---deirimperialismo <---dell'Angola <---dell'Arte <---dell'Artiglieria <---dell'Asia <---dell'Avanti <---dell'Eritrea <---dell'Etiopia <---dell'Indonesia <---dell'Unione <---delllmperialismo <---deologiche <---determinismo <---dighismo <---dilettantismo <---dinamismo <---dispotismo <---dogmatismo <---economista <---economisti <---egiziane <---egiziani <---egiziano <---emiliana <---espansionista <---espansioniste <---espressionismo <---fanatismo <---fascjismo <---filoegiziani <---filoegiziano <---filofascismo <---filofascista <---frontismo <---fuochista <---futurismo <---gappiste <---gappisti <---ghismo <---giolittiana <---giolittiano <---giziani <---guardiano <---hitleriana <---hitleriano <---idealismo <---idealista <---ideologiche <---ideologico <---incominciano <---indipendentisti <---indonesiani <---induismo <---induista <---insidiano <---integralisti <---internazionalista <---irredentista <---isolazionismo <---israeliana <---israeliani <---isterismo <---istriano <---latifondisti <---leninismo <---leniniste <---liana <---liberismo <---liberista <---liberoscambisti <---liste <---mahdista <---manchesteriani <---marxista <---marxiste <---massimalisti <---mazziniano <---meravigliano <---militarista <---militariste <---militaristi <---moderatismo <---mussoliniani <---nasseriane <---nazionaiisti <---nazionalsocialista <---negliano <---nell'Africa <---nell'Etiopia <---nell'Europa <---nell'Italia <---nenniana <---neocolonialista <---neocolonialiste <---neocolonialisti <---neocoloniatismo <---niana <---niano <---nubiane <---odandismo <---oltranzista <---opportunismo <---opportunista <---ottimismo <---pablisti <---pacifismo <---panafricanismo <---panasiatismo <---panindiano <---particolarismo <---perialismo <---pessimismo <---populiste <---positivismo <---possibilista <---pragmatismo <---pretoriani <---professionista <---professionisti <---progressiste <---psicologica <---radiotelegrafista <---realismo <---repubblicanesimo <---rhodesiana <---rhodesiano <---rialismo <---riallacciano <---rinviano <---rista <---romanticismo <---ruralista <---sahariano <---salazariano <---salazarista <---schematismo <---schiavista <---schiavisti <---sciani <---sciovinismo <---secessionista <---semplicismo <---separatismo <---siberiane <---siciliana <---siciliano <---sincretismo <---sindacalismo <---siste <---socialismi <---socialriformiste <---sociobiologia <---soliniana <---soliniano <---sovietismo <---sovversivismo <---spiritualismo <---stremisti <---tagoniste <---tecnologia <---tecnologica <---tecnologici <---tecnologico <---tecnologie <---terzomondista <---trentatreesimo <---trotskista <---trotzkismo <---trotzkisti <---ultranazionaliste <---veneziana <---veneziane <---veneziano <---ventiseiesimo <---ventottesimo <---wesleyiani <---wilsoniana <---zarista