→ modalità contesto
modalità contenuto
INVENTARICATALOGHIMULTIMEDIALIANALITICITHESAURIMULTI
guida generale
NEW! CERCA

Modal. in atto: INTERO CORPUS (AUTORIZZATO)disattiva filtro S.M.O.G+

ALBERO INVENTARIALE


ANTEPRIMA MULTIMEDIALI

Il segmento testuale collaborazionisti è stato estratto automaticamente da un complesso algoritmo di KosmosDOC di tipo "autogeno", ossia sulla sola analisi dei segmenti testuali tra loro.
Nell'intera base dati, stimato come nome o segmento proprio è riscontrabile in 235Entità Multimediali, di cui in selezione 126 (Corpus autorizzato per utente: Spider generico. Modalità in atto filtro S.M.O.G.: INTERO CORPUS (AUTORIZZATO)FILTRO S.M.O.G+ passivo). Di seguito saranno mostrati i brani trascritti: da ciascun brano è possibile accedere all'oggetto integrale corrispondente. (provare ricerca full-text - campo «cerca» oppure campo «trascrizione» in ricerca avanzata - per eventuali ulteriori Entità Multimediali)


da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol IV (N-Q), p. 1

Brano: [...]to fondato piuttosto sul collaborazionismo quale condizione ottimale per lo sfruttamento delle risorse economiche, della forza lavoro locale e delle infrastrutture necessarie al proseguimento della guerra. All 'inizio,

le forze di occupazione evitarono quindi di adottare qui misure repressive appariscenti per non provocare, soprattutto nelle grandi città, rivolte popolari e conseguenti paralisi degli apparati produttivi; esse crearono governi collaborazionisti (v. Quisling) guidati da uomini di fiducia per meglio usare le pubbliche amministrazioni e, attraverso queste, emanarono legislazioni speciali che davano parvenza di legittimità adoperato delle forze militari, astenendosi da eccidi troppo appariscenti e ricorrendo a trattamenti carcerari « normali ». Ma dopo che nell’estateautunno 1941 si furono registrati in Francia alcuni attentati, le autorità tedesche di occupazione ritennero che queste misure fossero insufficienti a fronteggiare le iniziative della Resistenza e decisero di ricorrere a più drastiche misure per togliere di mezzo tutti gli [...]

[...]erato delle forze militari, astenendosi da eccidi troppo appariscenti e ricorrendo a trattamenti carcerari « normali ». Ma dopo che nell’estateautunno 1941 si furono registrati in Francia alcuni attentati, le autorità tedesche di occupazione ritennero che queste misure fossero insufficienti a fronteggiare le iniziative della Resistenza e decisero di ricorrere a più drastiche misure per togliere di mezzo tutti gli oppositori e sostenere i governi collaborazionisti. Si trattava però di compiere l’operazione senza creare « martiri » che avrebbero alimentato Io spirito della Resistenza. Da qui l’idea dell’azione « Nacht und Nebel », fondata sulla segretezza.

Riguardo all’origine di questa denominazione esistono almeno due interpretazioni. Secondo il cappellano della prigione di Colonia M. Gertes, la sigla N.N. non sarebbe che l’abbreviazione del latino Nomen nescio per indicare l’anonimità cui erano destinate le vittime. Più plausibile è però che si tratti di un riferimento di scuola romantica, cara a Hitler. Nella terza scena dell’opera wagneriana « L[...]

[...] del criminale ai suoi famigliari e alla popolazione ».

Secondo la mentalità nazista, l’incertezza sulla sorte delle vittime, dovuta alla mancanza di ogni informazione dopo il loro arresto, avrebbe infatti lasciato alle famiglie la speranza di rivederle e avrebbe messo in moto il ricatto degli affetti, attenuando quella volontà di lotta che la notizia della morte avrebbe invece esasperato, acutizzando l’odio della popolazione contro i governi collaborazionisti. È noto come questo crudele metodo di repressione abbia fatto scuola e venga oggi largamente adottato dai regimi dittatoriali, per esempio nell’America Latina dove gli « scomparsi » si contano a migliaia.

Nelle circolari successive, Keitel completò le sue direttive per l'applicazione del decreto N.N. aggiungendo tra l’altro che, qualora non fosse stato ucciso entro 8 giorni dal suo arresto, il prigioniero « dovrà essere trasportato segretamente in Germania », dove: « a) i prigionieri spariranno senza lasciare traccia; b) non si potranno dare informazioni sul luogo dove si trovano e sulla l[...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol III (H-M), p. 194

Brano: [...]. Una fetta di territorio fu ceduta aH’Ungheria di Horthy e un’altra alla monarchia fascista bulgara. Senza por tempo in mezzo, i tedeschi cominciarono ad attuare deportazioni in massa della popolazione slovena, mentre i fascisti italiani cercavano di « pacificare » con le repressioni le regioni della costa adriatica.

Gli ustascia di Pavelic, che agivano in collegamento con i gruppi fascisti di tutta Europa, fornivano al nazismo formazioni di collaborazionisti di ogni tipo, attingendo i loro uomini dalle più arretrate campagne: in Croazia sorsero la Legione Nera e la milizia dei domobrani (difensori della patria). In Serbia, con l'aiuto del generale Milan Nedic, i tedeschi costituirono un Corpo volontario serbo direttamente al loro servizio; in Slovenia furono formati i reparti collaborazionisti della Delagarda (guardia bianca) e della Rlavagarda (guardia azzurra), e così via. Ebbe inizio in tutto il paese un periodo di durissimo asservimento, di crudeli rappresaglie e di indomabile lotta popolare.

La Guerra di liberazione

L'unica forza politica capace di assumere l'iniziativa fu il P.C.J. che, di conseguenza, subito emerse come dirigente della nuova fase di lotta. Le vecchie strutture di potere sopravvissute all'invasione furono le prime a crollare sotto i colpi dei partigiani che cominciarono immediatamente a sostituirle con nuovi organi democratici. Il P.C.J. costituì ovunqu[...]

[...]uerriglia divampò in tutto il Montenegro e si accese nelle altre regioni. Cominciarono a formarsi le prime « zone libere ». Di fronte alla rapida e impetuosa rivolta, favorita dall'ambiente naturale del paese, dalla saldezza del partito e da decenni di esperienza di lotta armata dei contadini, gli eserciti invasori si trovarono impegnati in una totalitaria mobilitazione di mezzi e di uomini.

La lotta armata contro le truppe di occupazione e i collaborazionisti si coniugò alla lotta politica contro le forze conservatrici e monarchi



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol VI (T-Z e appendice), p. 21

Brano: [...]di” e “Osoppo” formarono una divisione a comando unificato, su 2 brigate garibaldine e 1 osovana, mentre dalla “zona libera” partivano quotidianamente le squadre di guastatori e sabotatori impegnati specialmente « sulle rotabili di comunicazione per la Germania, a cominciare dalla ferrovia (pontebbana) ». Per rafforzare i presìdi di occupazione e promettendo un insediamento stabile nell’area tarcentina, i tedeschi fecero qui confluire reparti di collaborazionisti cosacchi che insediarono il proprio Comando in Oltretorre, distribuendosi in numerosi distaccamenti, fra cui quelli di Ciseriis, Molinis, Bovoletta, Segnacco, Collalto e Sedilis. Questo rafforzamento del contingente nemico non fermò tuttavia la ripresa delle operazioni partigiane: il 23.9.1944 il Battaglione “Italia” della 3a Brigata “Osoppo” attaccò una tradotta di truppe tedesche presso la stazione di Tarcento e, lo stesso giorno, il già noto campo trincerato di Vedronza venne espugnato con l'apporto decisivo dei Battaglioni garibaldini “Tarcento”, “Corbatto”, “Manin”, “Verrucchi” e “Stalin[...]

[...]20 e ì 31 anni di età, erano Adriano Carlon di Roma, Angelo Li poni di Cerda (Palermo), Cesare Longo, Elio Marcuz e Giannino Putto di Azzano Decimo (Pordenone), Bruno Frittaion di San Daniele del Friuli (Udine) e Calogero Zaffuto di Grotte (Agrigento).

La Liberazione

II 27.4.1945 la 1a Brigata “Osoppo” portò un attacco di “assaggio” al Comando della T.O.D.T., ma la consistenza delle forze nemiche (calcolate in 200 tedeschi e 1.000 cosacchi collaborazionisti, trincerati in

21



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol III (H-M), p. 379

Brano: [...]sistenti (massima autorità giudiziaria del Litorale divenne così il Gauleiter stesso, cui spettava anche .il diritto di grazia);

2) proibizione fatta al Comando regionale delle forze armate della Repubblica sociale italiana (generale Giovanni Esposito) di reclutare in via obbligatoria; sottomissione al Comando tedesco di tutti i reparti della Guardia nazionale repubblicana (trasformata in Milizia per la difesa territoriale, inglobante anche i collaborazionisti slavi e le Guardie civiche) e deM’Esercito repubblicano, con obbligo di giuramento al Reich;

3) arruolamento obbligatorio dei cittadini del Litorale per il « servizio di guerra » nella Wehrmacht, nelle S.S. tedesche e nell’organizzazione Todt, con una facoltà di opzione limitata al 5 per cento in favore dell'Esercito fascista repubblicano (come risulta da una circolare segreta citata in un rapporto fascista « riservato alla persona del Duce », inviato da Trieste il 31.12.1944);

4) proibizione di inalberare vessilli nazionali, sia italiani che slavi;

5) avocazione della nomina e dell'[...]

[...]aborazione con i nazisti come la salvezza della « civiltà » nazionale contro la marea « bolscevica » slava. In ciò si servirono de II Piccolo, il quotidiano triestino che fin dal 1920 aveva sostenuto i fascisti e i capitalisti locali e di cui il gerarca Rino Alessi si era impadronito, facendoselo cedere dal proprietario Teodoro Mayer al tempo delle leggi razziali.

Il giornale invitava gli italiani a stringersi attorno ai prefetti e ai podestà collaborazionisti, definendoli « spiriti riflessivi, equilibrati, temprati dalla vita e rassodati dai coperti uffici », uomini di « illibato patriot

379



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol VI (T-Z e appendice), p. 22

Brano: Tarcento

diversi edifici e sulle colline a sud di Sedilis) non permise di portare a compimento l’azione. Più fortunata, una formazione slovena del 9° Korpus riuscì a penetrare quel medesimo giorno nell’abitato di Tarcento. L'ormai imminente Liberazione fu però funestata da un tragico episodio.

Il 28.4.1945 tutti i cosacchi collaborazionisti accantonati a Molinis si erano arresi e i partigiani della “Garibaldi”, della “Osoppo” e delle formazioni slovene si erano attestati intorno a Tarcento, occupando l'area collinare di Sedilis e le alture di Billerio, all'incrocio della strada TarcentoPontebbana, preparandosi all'azione definitiva. A questo punto il comandante della T Brigata “Osoppo” (il tenente Romano Zoffo) già comandante della 6a, « nell'intendimento di evitare spargimento di sangue ingaggiò trattative con il Comando del presidio cosacco. Si presentò al distaccamento della Bovoletta che pareva disposto ad arrendersi ». Era [...]

[...] per il P. d’A.; G. Paroni, direttore del locale Ufficio Imposte, per il P.S.I.; don Celso Gloazzo (cui subentrarono Mario Pelizzo e Adelino Ferrari) per la D.C.. Facevano inoltre parte del Comitato Ermanno Zuiani, Luciano Nimis, Aligi Cossio, Guido Caufin e Pietro Francesco Gori.

Il C.L.N. tarcentino nominò pure la Commissione di epurazione che ebbe il compito di espletare una prima indagine, da inviare al Tribunale di Udine, sui prigionieri collaborazionisti e sui fascisti in genere. Di questa commissione fecero parte il pretore Boiti, il notaio A. Pividori (D.C.), M. Turrin (P.C.I.), L. Cois (P.S.I.) e, come segretario, R. Pilotto della “Garibaldi”.

I partigiani del territorio di Tarcento attivi nelle varie formazioni furono 221. Assai alto fu il contributo pagato dal comune alla lotta di liberazione. Come si può desumere dalla dichiarazione ufficiale del 20.12.1970 redatta dal sindaco Giuseppe Zanutti, dal settembre 1943 al maggio 1945 si ebbero le seguenti perdite:

— Volontari della libertà caduti in combattimento, fucilati, trucidati o [...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol VI (T-Z e appendice), p. 286

Brano: [...]ggio Emilia) il 21.7. 1906; impiegato.

Componente della Sezione milanese del Fronte unico antifascista, nel 1938 fu arrestato. Deferito al Tribunale speciale, il 24.1.1939 fu condannato a 12 anni e 6 mesi di reclusione per « associazione sovversiva e propaganda antifascista ».

Vallucciole e Stia, Stragi di

Frazione del comune di Stia (Arezzo) nell’alto Casentino, il 13.4. 1944 Vallucciole fu completamente distrutta da reparti tedeschi e collaborazionisti italiani che inoltre trucidarono oltre 100 persone, per la massima parte donne, vecchi e bambini. Nelle ore e nei giorni successivi le stragi si estesero a Partina (v.), Pratariccia, Pescine, mentre 17 partigiani della Brigata Garibaldi Romagna (v.) venivano fucilati contro il muro del cimitero di Stia.

I precedenti

Con l’inizio della primavera del 1944 si era estesa la presenza dei partigiani nell’alto Casentino e nella vallata del Bidente, fra la provincia di Forlì, dove operava la Brigata “Romagna”, e quella di Arezzo dove erano sorti altri gruppi, tra cui una formazione che aveva pr[...]

[...]ragliamenti degli Alleati) fosse di trasformare il territorio in “terra bruciata”. Ciò significava cacciarne a forza e con il terrore gli abitanti, distruggere i centri abitati e dare qualche feroce “esempio” per prevenire ogni tentativo di resistenza attiva o passiva da parte della popolazione. A tale criminale bisogna venivano addetti reparti tedeschi già sperimentati nei paesi dell’Europa orientale (SS e Divisione “Goering”) con l'appoggio di collaborazionisti italiani (SS Italiane, Battaglione “Muti”, Guardia Nazionale Repubblicana).

L’azione

Per meglio predisporre l’azione, i tedeschi cercavano anzitutto di localizzare le formazioni partigiane eventualmente presenti nella zona e, a tale scopo, oltre a raccogliere informazioni dalle autorità fasciste mandavano in avanscoperta nuclei di esploratori per segnare gli itinerari

e gli obiettivi delle stragi. Fu appunto uno di questi nuclei, composto da 3 SS travestite da partigiani che, il pomeriggio del 12.4.1944, viaggiando a bordo di un’auto civile venne intercettato in località Molin di Buc[...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol V (R-S), p. 738

Brano: [...]si insediarono partigiani.

Prime azioni

L'attività iniziale delle formazioni fin qui ricordate fu prevalentemente organizzativa: ricupero di armi, esplosivi ed equipaggiamenti (cioè requisizione di viveri e indumenti), presa di contatto con gli elementi antifascisti locali, propaganda. Ma fin dagli inizi l’azione fu anche improntata a uno spirito offensivo: non mancarono colpi di mano contro casermette e automezzi nemici, arresti di spie e collaborazionisti fascisti; si ebbero 4 attacchi a reparti repubblichini e i primi sabotaggi. Settore, quest’ultimo, nel quale i partigiani della valle diventeranno presto molto attivi, ottenendo anche riconoscimenti ufficiali dai Comandi alleati (v. Valle Susa, Sabotaggi in). Nel novembre 1943 le bande della valle di Susa, compresi i vari gruppetti “paesani”, organizzavano nel loro insieme circa 500 partigiani e, verso la metà del mese, costituirono un Comando unificato composto dal maggiore Egidio Liberti (v.), dall’ingegnere Sergio Bellone e dal cappellano don Francesco Foglia. Questo Comando assunse la dir[...]

[...]don Foglia fu catturato dai tedeschi a Torino; il 21 gennaio, il comandante Carli fu assassinato dal fascisti ad Avigliana; in quello stesso giorno, l’ing. Bellone veniva ferito dai fascisti a Sant’Ambrogio e, da lì, fu prudenzialmente trasferito nel Cuneese; qualche tempo prima, era già stato trasferito nelle valli di Lanzo il maggiore Liberti, a sua volta ferito dai tedeschi il 27 novembre; infine, il 25 febbraio, in seguito a un tradimento di collaborazionisti russi bianchi posti dai tedeschi a guardia della stazione ferroviaria, cadde a Bruzolo il comandante Fontan.

Nuovi quadri vennero inviati da Torino a sostituire i compagni caduti: l’operaio torinese Carlo Ambrino, l’ex combattente garibaldino di Spagna Pierino Bosco, il giovane Giuseppe Kovacic, triestino di origine slovena. Contemporaneamente si mettevano in luce nuovi quadri delle formazioni iniziali: Guido Bobba, Alessio Maffiodo, Remo Bugnone, Vittorio Blandino, Vincenzo Blandino, Raimondo Ala e altri.

Formazioni differenziate

Con il sopravvenire della primavera

1944 le formaz[...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol IV (N-Q), p. 775

Brano: [...]on si sapeva se alcuno sarebbe tornato, i pericoli corsi e le privazioni subite, i danni e i lutti sofferti; le atrocità commesse dalle S.S. tedesche, dovunque fossero passate e quelle dei neofascisti, tra cui avevano prontamente prevalso gli elementi deteriori, facendosi complici e spie degli occupanti ed, infine, la martellante propaganda alleata, tutto ciò ed altro ancora aveva impedito ogni giudizio che non fosse di estrema severità contro i collaborazionisti ».

Per assicurare la punizione dei collaborazionisti era stato emanato il Decreto legislativo luogotenenziale

22.4.1945 n. 142, il cui art. 1 stabiliva:

« Nei territori italiani, attualmente sottoposti alla occupazione nemica ed in quegli altri che verranno indicati con decreti luogotenenziali saranno istituite Corti di assise straordinarie. Le Corti straordinarie di assise sono competenti a giudicare coloro che, posteriormente all '8 settembre 1943, abbiano commesso i delitti contro la fedeltà e la difesa militare dello Stato, previsti dall’art. 5 del D.L.L. 27 luglio 1944 n. 159, con qualunque forma di intelligenza o corrispondenza o co[...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol V (R-S), p. 192

Brano: [...]ordinarie d’assise istituite dal G.M.A. appunto per giudicare tali reati (v. Processi ai fascisti), notizie che sarebbero state utili al momento dell’apertura di una istruttoria sulla Risiera.

Tali processi misero più che altro in evidenza (anche prescindendo dalla posizione del G.M.A.) la superficialità delle istruttorie e la sommarietà, per non dire l’assenza di ogni serio tentativo di ricostruire la rete di rapporti politicopolizieschi fra collaborazionisti e nazisti. Grazie a questo comportamento di una parte della magistratura locale, in ciò non diverso da quello seguito in altre parti d'Italia, furono assolti o condannati a miti pene anche noti esponenti politici e militari del fascismo di Salò. Per esempio, fu condannato (in contumacia) a soli 8 anni Giuseppe Gue//, capo dell’ispettorato Speciale di pubblica sicurezza per la Venezia Giulia, nonostante gli innumerevoli crimini accertati a suo carico.

Le remore del dopoguerra

Il particolare clima politico regnante a Trieste nel dopoguerra, dovuto alle tensioni e agli scontri nazionali e [...]

[...] nonostante gli innumerevoli crimini accertati a suo carico.

Le remore del dopoguerra

Il particolare clima politico regnante a Trieste nel dopoguerra, dovuto alle tensioni e agli scontri nazionali e sociali legati al problema dell'appartenenza statale, poi alle sorti del mai realizzato “Territorio libero” (v. Istria), indubbiamente influì anche sui processi contro i fascisti, i cui esiti favorirono non solo un rapido reinserimento degli ex collaborazionisti nella vita pubblica, ma concorsero, unitamente agli altri fattori politiconazionali, alla crescita del neofascismo (v.). A Trieste, questo si rivelò da un lato il più aggressivo fautore di una politica di violenza in nome delIitalianità”, dall'altro sfruttò le varie occasioni offerte dagli altalenanti e tormentati sviluppi della questione triestina per guadagnarsi una non trascurabile area di consensi. Dopo il ritorno deU’Italia a Trieste (1954), oltre ad alimentare una tattica di squadrismo strisciante, il neofascismo locale si articolò in veri e propri gruppi e organizzazioni eversive (Ordi[...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol V (R-S), p. 301

Brano: [...]chi nelle fasi di spostamento, quindi ricevono un addestramento altamente specializzato.

Nel corso delia Seconda guerra mondiale sono emerse due concezioni del sabotaggio: quella tedesca, che assegnava una funzione tattica ai sabotatori operanti davanti alle colonne d'attacco della Blitzkrieg (v.), incaricati di colpire obiettivi sull’asse dell'avanzata e di creare confusione, alimentando la paura della “quinta colonna” (cioè degli infiltrati collaborazionisti) e operando spesso con l’appoggio di elementi locali filonazisti; e quella inglese che, rifacendosi alle sue tradizioni della guerra periferica, impiegava i sabotatori nel quadro di una strategia mirante alla dispersione dell’apparato difensivo avversario.

Dopo la resa della Francia, l'Inghilterra poteva colpire la Germania solo dall’aria e concepì una strategia in grado di impegnare il nemico anche sulla terraferma, puntando alla creazione di “nuclei di sovvertimento e sabotaggio” nei territori occupati, unità in grado di compiere azioni limitate e poco costose, ma di rilevante importanza[...]

[...]abotaggio” nei territori occupati, unità in grado di compiere azioni limitate e poco costose, ma di rilevante importanza psicologica (v. S.O.E.).

Le forze della Resistenza colpivano daH’interno, mentre i commandos agivano dall’esterno: l’azione complessiva puntava su strade, linee ferroviarie, ponti; installazioni fisse, depositi, e mirava a rallentare e usurare la macchina bellica tedesca, a minare il morale delle truppe di occupazione e dei collaborazionisti, a creare una rete di sostegno logistico e informativo, a organizzare una struttura militare clandestina da impegnare in accordo con l’andamento delle operazioni alleate. Uno degli obiettivi prioritari del sabotaggio era la rete ferroviaria che

garantiva alle forze tedesche la mobilità strategica delle riserve trasferite per linee interne da un fronte all’altro a seconda delle necessità. Nel novembre 1942, per esempio, il sabotaggio del viadotto del Gorgopotamos (v. Grecia) bloccò temporaneamente l’unica linea ferroviaria, impedendo ai tedeschi il tempestivo invio dei rinforzi a Rommel imp[...]


successivi
Grazie ad un complesso algoritmo ideato in anni di riflessione epistemologica, scientifica e tecnica, dal termine collaborazionisti, nel sottoinsieme prescelto del corpus autorizzato è possible visualizzare il seguente gramma di relazioni strutturali (ma in ciroscrivibili corpora storicamente determinati: non ce ne voglia l'autore dell'edizione critica del CLG di Saussure se azzardiamo per lo strumento un orizzonte ad uso semantico verso uno storicismo μετ´ἐπιστήμης...). I termini sono ordinati secondo somma della distanza con il termine prescelto e secondo peculiarità del termine, diagnosticando una basilare mappa delle associazioni di idee (associazione di ciò che l'algoritmo isola come segmenti - fissi se frequenti - di sintagmi stimabili come nomi) di una data cultura (in questa sede intesa riduttivamente come corpus di testi storicamente determinabili); nei prossimi mesi saranno sviluppati strumenti di comparazione booleana di insiemi di corpora circoscrivibili; applicazioni sul complessivo linguaggio storico naturale saranno altresì possibili.
<---fascisti <---fascista <---comunista <---italiani <---nazisti <---C.L.N. <---italiano <---fascismo <---comunisti <---antifascista <---S.S. <---antifascisti <---fasciste <---nazista <---Storia <---italiana <---italiane <---Partito comunista <---socialista <---nazifascisti <---Bibliografia <---Diritto <---P.C.I. <---collaborazionista <---socialisti <---La lotta <---U.R.S.S. <---P.S.I. <---collaborazionismo <---nazifascista <---G.A.P. <---antifascismo <---Litorale Adriatico <---S.A.P. <---Comitato centrale <---D.C. <---gappisti <---nazionalisti <---A.N.P.I. <---Agraria <---G.L. <---Pratica <---R.S.I. <---Zona libera <---antifasciste <---nazifasciste <---naziste <---razzista <---socialismo <---socialiste <---La guerra <---Linea Gotica <---antipartigiana <---d'Italia <---nazionalista <---nazismo <---A.N.C. <---La Pietra <---La prima <---Terzo Reich <---U.S.A. <---abbiano <---anticomunista <---classista <---dell'Italia <---giellisti <---imperialismo <---liste <---siano <---squadrista <---Brigata G <---E.P.L.J. <---G.N.R. <---Gran Bretagna <---O.F. <---P.C. <---San Sabba <---Sistematica <---comuniste <---democristiani <---nazifascismo <---razzismo <---sindacalisti <---A.V.N.O.J. <---Antonio Gramsci <---Brigata G L <---Brigata S <---Brigata S A P <---Brigate Nere <---Brigate nere <---C.V.L. <---Chimica <---Friuli Orientale <---Il C <---Il P <---Il P C <---La Repubblica <---La formazione <---La sera <---Monte Rosa <---P.C.S. <---P.N.F. <---P.S. <---San Giorgio <---San Marco <---San Pietro <---Tito Speri <---Virginia Tonelli <---capitalismo <---colonialisti <---cristiana <---cristiano <---dell'Associazione <---eroismo <---gappista <---giellista <---giuliani <---imperialisti <---indiani <---istriana <---marxismo <---propagandista <---razziste <---razzisti <---squadrismo <---A.K. <---A.L. <---African Peoples <---B.M. <---Bernardo di Lippe <---Brigate G <---Buglio in Monte <---C.A.F. <---C.C. <---C.P.S.A. <---Cecilia Deganutti <---Cedi Rhodes <---Comitati nazionali <---D.L.L. <---De Beers <---De Gasperi <---Di Dio <---Diritto internazionale <---E.A.M. <---E.L.A.S. <---Enrico Martini Mauri <---Fisica <---Francoforte sul Meno <---Friuli-Venezia <---G.B. <---G.M.A. <---GAP <---Giulio Marassi <---Giustizia penale <---Henri de Man <---I Divisione Alpina <---I.R.S.M.L. <---Il C L <---Il P C I <---Ingegneria <---L.R.C. <---La notte <---La terra <---Le S <---Le S A P <---Lo stato <---M.E.C. <---M.S.I. <---Meccanica <---Ministero degli Interni <---N.E.U.M. <---N.O.V.J. <---Ordine Nuovo <---P.C.F. <---P.C.J. <---P.L.I. <---P.O.J. <---P.R.I. <---Patria Indipendente <---Regina Coeli <---Repubblica Federale Tedesca <---Repubblica Sociale Italiana <---Rhodesia del Nord <---Rhodesia del Sud <---Rhodesian Front <---Risiera di S Sabba <---Rita Rosani <---S.A. <---S.F.I.O. <---San Daniele del Friuli <---Santa Maria <---Santa Sede <---Sesto San Giovanni <---Silvio Marcuzzi <---Spartaco Lavagnini <---Stato Operaio <---Stella Rossa <---T.O.D.T. <---Umberto Recalcati <---Valtellina-Lario <---altipiani <---altopiano <---anticomunismo <---anticomunisti <---antimperialista <---antimperialisti <---antinazista <---attesismo <---attivisti <---capitalista <---capitalisti <---collaborazioniste <---cristiani <---dell'Asse <---dell'Esercito <---democristiana <---democristiano <---estremismo <---filonazisti <---giana <---giuliana <---hitleriane <---hitleriano <---ideologiche <---ideologici <---ideologico <---ideologie <---imperialista <---indiano <---interventista <---irredentisti <---laburista <---lista <---mussoliniano <---nazionaliste <---nell'Europa <---nell'Italia <---neofascismo <---neofascisti <---opportunismo <---panafricanismo <---paracadutisti <---pomeridiane <---radiotelegrafista <---razioniste <---rhodesiani <---riformista <---salveminiana <---sardisti <---schiavismo <---siciliana <---siciliano <---stalinismo <---terrorismo <---tigiana <---trasformismo <---zifasciste <---A Monte Casale <---A Villa Spezzotti di Collerumiz <---A.A. <---A.A.C. <---A.E.D. <---A.E.G. <---A.E.M. <---A.I. <---A.M.V. <---A.N. <---A.P.O. <---A.S. <---A.V.N. <---ANPI <---Abbadia San Salvatore <---Abdon Maltagliati <---Abebè Aregài <---Ada Piccoli <---Adelino Marchesini <---Adolfo Rot <---Adolfo Velino <---Adriano Carlon <---Adriano Corà <---Adriano Dal Pont <---Adriatisches Kustenland <---African National Congress <---African Trade <---Aimone di Savoia <---Aktion TA <---Alberto Cefis <---Alberto Mon <---Alberto Sa <---Alberto Savonuzzi <---Albino Mlataz <---Alcide De Ga <---Alcide De Gaspeni <---Aldo Petech <---Aldo Podestà <---Aldo Resega <---Alexander-Tito <---Alfonso Leonetti <---Alfonso Piergentili <---Alfredo Berzanti <---Alfredo Camorali <---Alfredo Saccardo <---Aligi Cossio <---Aligi Zatella <---Alleata nell'Italia Liberata <---Alleati in Africa <---Alleati in Francia <---Alma Lex <---Alpi Giulie <---Alpi Tre Potenze <---Alpina G <---Alpina G L <---Alto Commissario del Fascio <---Alvaro Casali <---Amedeo Barbieri <---Amedeo Toffi di Arcola <---Amintore Fanfani <---Andrea Sacca <---Andrea Scano <---André Philip <---Angela Marangoni <---Angelo Azzolini da Fiorenzuola <---Angelo Fogliati <---Angelo Gin Bevilacqua <---Angelo Mirolo da Spilimbergo <---Angelo Moltrasio <---Angelo Montagna <---Angiolina Berpi <---Anglo-American <---Anna Caspa <---Annoterà Vladimir Dedijer <---Antifascismo nella Venezia <---Antonio Biggi <---Antonio Cardarella da Avola <---Antonio Cazzarolli <---Antonio Marangoni <---Antonio Santolini <---Antonio Stenghele <---Antonio Tringali Casanova <---Arbeid in Nederland <---Archimede D'Urbano da Chieti <---Archives de Phìlosophie <---Archivio di Stato <---Archivio penale <---Ardemia Zanco <---Arditi del popolo <---Ario Polo <---Aris Veloukhiotis <---Armand Angrand <---Armido Fontanot <---Armée de Belgique <---Artegna a Gemona <---Arturo Cassandrinì <---Arturo Pedoni <---Assise di Como <---Attilio Carena <---Attilio Cornetto <---Attilio De Lorenzi <---Attilio Giacomelli <---Attimis-Faedis <---Augusto Pescio <---Aula IV <---Aurelio Buonaiuti <---Autonome da Prati <---Avanguardia Nazionale <---Azione Reinhard <---Badoglio I <---Bagnolo di Nogarole <---Balcani dal Risorgimento <---Banca Commerciale Italiana <---Banca del Friuli a Torviscosa <---Banda del Gravio <---Bandiera Rossa <---Basso Piave <---Bataka Party <---Battaglia del grano <---Battaglia di Cetica <---Battaglione Alma Vivoda <---Battaglione S <---Battaglione S S <---Battaglione Triestino <---Battaglione del Fronte <---Batteria del Gruppo <---Beniamino Rossetto <---Bertolaso-Brillo <---Bixio di Milano <---Blaise Diagne <---Bocche di Cattaro <---Bollettino del Comando <---Bologna V <---Booker T <---Booker T Washington <---Bordelin di Sopra <---Bordelin di Sotto <---Borga di Fongara <---Borgo San Lorenzo <---Borgo Val di Taro <---Borgo Villin di Sedilis <---Bosnia-Erzegovina <---Brest-Litovsk <---Brigata Bozo Mi <---Brigata G A P <---Brigata Garibaldi Romagna <---Brigata Italiana Antifascisti <---Brigata Nera di Sarzana <---Brigata SS <---Brigata del Popolo <---Brigate G A P <---Brigate G L <---Brigate Garibaldi del Biellese <---Brigate S <---Brigate S A P <---British East Africa <---Broz-Tito <---Bruno Cortese <---Bruno Dodi <---Bruno Frittaion di San Daniele del Friuli <---Bruno Paliavisini <---Bruno Peirolo <---Bruno Piazza <---Busa Martelletti <---C.A.D. <---C.A.P. <---C.C.L.N. <---C.E.E. <---C.G.T. <---C.I.A. <---C.L.N.A.I <---C.P.S. <---C.R.D.A. <---C.U.M.E.R. <---Cacciatori degli Appennini <---Caffè del Doro <---Calendario del popolo <---Calogero Zaffuto di Grotte <---Camera dei Comuni <---Camera del Lavoro di Biella <---Camilla Ravera <---Camillo Matter <---Cantiere C <---Cantiere C R <---Capo Orientale <---Capo Rose <---Capricorn Society <---Cari Schmitt <---Carlo Alberto <---Carlo Ambrino <---Carlo Daldone <---Carlo Emilio Bolognesi <---Carlo IV <---Carlo Perono <---Carlon di Roma <---Carolina Zecchi <---Carta Atlantica <---Carta Atlantica Cv <---Casa Bianca <---Cascina Brignola <---Castro Alejandrino <---Centro Iniziative Culturali <---Centro Nazionale Italiano <---Cercivento di Sotto <---Cerreto Maggio <---Cesare Collini <---Cesare Longo <---Cesare Maria De Vecchi <---Cesare Pagnini <---Cesaris Caesari <---Charles George Gordon <---Cherso-Lussino <---Chioggia a Portogrua <---Cimitero Israelitico <---Cividale-Udme <---Claudio Farinella <---Claudio Pretto <---Clinica <---Coeli in Roma <---Col Gentile <---Colle Salvetti <---Colle del Turchino <---Collegno a Bardonecchia <---Colonia M <---Colonia M Gertes <---Colonna Rosselli <---Comandi SD <---Comando C <---Comando C V <---Comando Gruppo Brigate Osoppo <---Comando Unificato di Zona Valtellina <---Comando del Raggruppamento Divisioni <---Comando di Gamba <---Comando di Gruppo <---Comando di Piazza <---Comando generale dei Distaccamenti <---Comando generale nella Destra Tagliamento <---Comando in Oltretorre <---Comedo Vicentino <---Comitati O <---Comitati O F <---Comitati del Fronte <---Comitati di coordinamento <---Comitato Ermanno Zuiani <---Comitato Valsesiano di Resistenza <---Comitato di Udine <---Comitato italiano <---Commissario del Reich <---Communist-Bond-Spar <---Compagnia del Gruppo <---Comune di Milano <---Comune di Modica <---Comune di Rive <---Comune di Roma <---Comune di Siena <---Comunista a Mosca <---Comunisti a Trieste <---Comunità Montana Valli del Torre <---Confederazione di Senegambia <---Conferenza di Berlino <---Conferenza di Dumbarton Oaks <---Conferenza di Monaco <---Conferenza di Parigi <---Conferenze di Mosca <---Congresso degli Stati Uniti <---Congresso di Parigi <---Consiglio Grande <---Conte di Marana <---Convenzioni di Ginevra <---Cora Anna Maria Enriques <---Coroneo a Trieste <---Corpo Organizzato Transkei <---Corrado Frigidi <---Corriere del Po <---Corte di Cassazione <---Corte di Macerata <---Corti di Assise <---Cosimo Marino <---Cultura Fascista <---D'Alema <---D'Amato <---D'Urbano <---D.L. <---D.P. <---Dal Patto Atlantico <---Dalla C <---Dalla C A F <---Daniele Martelosio <---Daniele del Friuli <---Dante Bruzzone <---Dante Livio Bianco <---Dario Zamataro <---Das Betreten <---De Man <---De Roja <---De Vakbeweging <---De Waareis <---Delegazione di San Ouirico <---Delle Sedie <---Derchi da Genova <---Deutsche Bank <---Diario di Galeazzo <---Die Entfernunq <---Dietrich Allers <---Dino Ciolli <---Dino De Mauri <---Diplomatica <---Diritto civile <---Distaccamento Comando <---Divisione Alpina Monte Ortigara <---Divisione Cacciatori <---Divisione G <---Divisione G L <---Divisione GAP <---Divisione Garibaldi di Nanni Latilla <---Divisione Giuseppe Monti <---Divisione Granatieri <---Divisione del Litorale <---Domenico Dellai <---Domenico Lamagistro <---Domenico Marzarotto <---Domenico Poletai <---Don Romeo Martello <---Donà di Piave <---Dopo I <---Duca di Connaught <---Dum Own <---Dumbarton Oaks <---Dusan Simovic <---E.A. <---E.K.R. <---E.L. <---E.L.A.N. <---E.P. <---E.P.L. <---E.P.O.N. <---Ebrei in Piemonte <---Editori Riuniti <---Editoriale Italiana <---Edoardo Antonie <---Edoardo Salerno <---Edward Mutesa <---Egidio Fileppo <---Egidio Zoratti <---Eliseo Dal Pont <---Ellinikòs Laikòs Apelefthericon Stra <---Emanuele Flora <---Emanuele II <---Emh Ho Valmadre <---Emilia Ferrerò <---Emilio Cirino <---Emilio Fuart <---Emilio Sanie <---Energie Nuove <---Ennio Bonardi <---Enrico Canton <---Enrico Connastri <---Enrico Di Pietro <---Enzo Col <---Eraldo Soncini <---Ercole Marel <---Ermanno Vasarri <---Ernesto Fer <---Ernesto Neri <---Ernesto Zanni <---Eros De Franceschi <---Esercito di liberazione nazionale <---Estremo O <---Ettore Masetti <---Eusebio Ferrari <---F.D.C. <---F.I. <---F.N.D.I. <---F.S. <---F.T.P. <---FIAT <---FIOM <---Falck Pierino Pelucchi <---Farmers Union <---Faustino Barbina <---Fausto Amado <---Fausto Dalla Chiara <---Fecia di Cossato <---Feda di Cossato <---Federico Guglielmo Florio <---Fedération Nationale <---Feldmaresciallo Kesselring <---Feldmaresciallo Wilhelm Keitel <---Feletto Um <---Feltrinelli di Milano <---Ferdinando Sardi <---Fernand de Brinon <---Ferrara di Monte <---Ferruccio As <---Fiamme Verdi <---Fidalma Garosi <---Fiera di Milano <---Filippo Scucchia da Piazza <---Foca-Kalinovic <---Foce di Po <---Fonderia Pertusola <---Fonte dei Seppi <---Ford a Port Elisabeth <---Forgaria a Lovazzo Carnico <---Forgaria nel Friuli <---Fornasiero Ribelle <---Forno di Coazze <---Fornì-Settecà <---Foro Italiano <---Fort Valérien <---Fosse Ardeatine <---Francesca Bodi <---Francesco Alunni Pierucci <---Francesco Cina <---Francesco De Gregori <---Francesco Di Lorenzo <---Francesco Foglia <---Francesco Gasperini <---Francesco Giacomelli <---Francisco Ferrer <---Franco Caspani <---Franco Diodati <---Franco Parente da Grazzanise <---Franco Perri <---Francèsco Da Gios <---Frane Segui <---G.F.C. <---G.U. <---Gabriello M <---Gaetano Barbareschi <---Gambia Dawda Jawara <---Gamera dei Fasci <---Garibaldi S <---Garibaldi S A P <---Garibaldi di Nanni <---Garibaldi di Rocca <---Garibaldi-Friuli <---Gauleiter Sauckel <---Gennaro De Majo <---Geografia <---Georges Dumoulin <---German East Africa Company <---Germano Conterno <---Germano Jori <---Gestapo di Aarhus <---Ghiare di Berceto <---Giacinto Calligaris <---Giacomo Buranello <---Giacomo Picciolo <---Giacomo Pini <---Giacomo Pretto <---Gian Angelo <---Gian Battista Cavallotto <---Gian Piero Marini <---Giannino Putto di Azzano <---Gildo Bartolucci <---Gino Ambrosi <---Gino Boccar <---Gino Moscatelli <---Giobatta Stenghele <---Giomaria Pretto <---Giordano Pacco <---Giorgio Scarfone da Stilo <---Giorgio Spina <---Giorgio Trevi <---Giovane Italia <---Giovanni Battista Ber <---Giovanni Carlo <---Giovanni Caspani <---Giovanni Cosattini <---Giovanni De Marchi <---Giovanni Faccioni <---Giovanni Lucantoni <---Giovanni Marcora <---Giovanni Ni <---Giovanni Panozzo <---Giovanni Pretto <---Giovanni Ripna <---Giulio Butticci <---Giulio Casiraghi <---Giulio Cesare <---Giulio Creda <---Giulio Della Chiesa <---Giuseppe Adrian <---Giuseppe Allegra <---Giuseppe Berti <---Giuseppe De Monte <---Giuseppe Del Fitto <---Giuseppe Di Vittorio <---Giuseppe Fon <---Giuseppe Gaddi <---Giuseppe Giacomelli <---Giuseppe Giovanni <---Giuseppe Gue <---Giuseppe Lupis <---Giuseppe M <---Giuseppe Ma <---Giuseppe Maroino <---Giuseppe Poduje <---Giuseppe Vecchiato <---Giuseppe Vosina <---Giuseppe Zanutti <---Giuseppe di Casto <---Giustizia C <---Giustizia C Steyn <---Glas Istre <---Glen Act di Rhodes <---Gli Stati Uniti <---Globocnick in Austria <---Globocnick nella Venezia <---Gobetti Marchesini Prospero <---Gottlieb Hering <---Governatorato di Lublino <---Gregorio Del Re <---Grober di Borgosesia <---Grote Advies Commissie <---Gruppi di Difesa <---Gruppo Brigate <---Gruppo Brigate Sud <---Gruppo Divisioni Garibaldi Friuli <---Gruppo Nola <---Gruppo di Armate <---Gruppo di Brigate Garibaldi <---Guardia Nazionale Repubblicana <---Guardia Repubblicana <---Guerra di Liberazione <---Guerrino Cossar <---Guglielmo Cimoso <---Guglielmo Schiratti <---Guglielmo Urach di Wurttem <---Guglielmo Van <---Guglielmo Varner <---Guido Bracchi <---Guido Cosulich <---Guido Do <---Guido Gobba <---Guido Manardi <---Gustave Le Clercq <---Guterverkehrgesellschaft Adria <---Guy-Grand <---Gwardia Ludova <---H.P. <---H.V. <---Harun nel Darfur <---Henri Philippe <---Henri Philippe Pétain <---Hermann Goering <---Hermanus Capo <---Historija Sfrj <---Hitler in Europa <---Honofre Mangila <---I Divisione Alpina Valtellina <---I Divisione Autonoma <---I Divisione Bersaglieri <---I Divisione Garibaldi <---I.B. <---I.C. <---I.F.A.N. <---I.L.O. <---I.R.I. <---I.S.C.O.R. <---IMI <---IRSML <---Ibn Abdallah <---Igino Bee <---Ignoto di Cassino <---Il C P <---Il II <---Il Litorale Adriatico nel Nuovo Ordine <---Il Mulino <---Il N <---Il N E <---Il N E F <---Il P C J <---Il P S <---Il Partito comunista <---Il Piccolo <---Il Pisenti <---Il Popolo <---Il Principe <---Il Ribelle <---Il lavoro <---Ilio Barontini <---Imbumba Yama Afrika <---Imperiai British East Africa Company <---In Germania <---In sostanza <---Ingegneria civile <---International Labour Organisation <---Iole De Cil <---Ippolito Nievo <---Irene Tomi <---Irma Franceschino <---Isaac nel Dahomey <---Isigidimi Sama Xhosa <---Israelitico di Trieste <---Istituto Gramsci <---Istria di Giuseppina Mart <---Italia Libera <---Italia Vepurazione <---Italia di Cascia <---Italiana Epurati <---Itolo Ca <---J.L <---J.L. <---J.N.O.F. <---J.P. <---Jaice in Bosnia <---Jan Cerny <---Jan Van Riebeeck <---Jan Zika <---Jole De Cilia <---Joseph Dar <---Joseph Oberhauser <---Josip Broz Tito <---Joze Sko <---Juan Martin Diez <---Jugoslavia Democratica Federativa <---Jugoslavia di Tito <---Julius Fucik <---Justice Libre <---Kabaka Yekka Party <---Karl Wolff <---Kaufmann-Vorberg <---Kesser-Ung <---Khartum nel Sudan <---Krasnov-Vlasov <---L.K.P. <---L.N. <---L.P.F. <---La Critique Sociale <---La G <---La G N <---La Guerra <---La Guma <---La I <---La II <---La IV <---La Martoriata <---La Nostra Lotta <---La Pace <---La Propaganda <---La Repubblica di Montefiorino <---La Spezia <---La Voce <---La Z <---La Z W <---La Z W Z <---La colonna <---La difesa <---La questione femminile <---La rivolta <---La storia <---Lajos Domonkos <---Lamine-Gueye <---Lanciotto Ballerini <---Land Aquisition Act <---Land Husbandry Act <---Landeljke Or <---Langalibalele nel Transkei <---Lanificio F <---Lanificio F Ui <---Lanificio F Ui Fila a Granerò <---Lavoro di Francoforte <---Le Monde <---Le SS <---Le idee <---Legione Nera <---Legione Straniera <---Leone IV <---Leonessa Francesco Pietramico <---Leopoldo III <---Les Huks <---Lesna a Masseranga <---Letizia Lorenzi <---Lettera di Sua <---Lettera di Sua Santità <---Lettere a Padova <---Liberazione in Italia <---Libertarie da Pittaluga <---Liberté-Egalité-Fraternité <---Lidia Roiatti <---Life in South <---Lin Piao <---Lina Filippi <---Lino Zocchi <---Ljubljana I <---Ljubljani in Prispevki <---Località Cetica <---Lodovico di Caporiacco <---Logica <---Londra IM <---Lord Russel <---Lucia Crivellaro <---Lucia Marangoni <---Luciano Dal Cero <---Luciano Gerussi <---Luciano Hesse <---Luciano Nimis <---Luciano Pi <---Ludwig Kubler <---Luigi Amati <---Luigi Bertolaso <---Luigi Bertozzi <---Luigi Bevilacqua <---Luigi Dal Pont <---Luigi De Monte <---Luigi Ferraris <---Luigi Frausin <---Luigi Gagetti <---Luigi Malga <---Luigi Panoz <---Luigi Perotti <---Luigi Pozzo <---Luigi Rei <---Luigi Rovelli <---Luigi Stur <---Luigi Sturzo <---Luigi Tinti <---Lunedì di Pasqua <---Léopold Senghor <---Léopold Sédar <---M.A. <---M.D.T. <---M.L. <---M.M. <---M.U.P. <---M.V.A.C. <---Magneti Marelli N di Cre <---Mallakastra-Tepelana <---Manifattura Tabacchi <---Manlio Cucchini <---Manlio Silvestri <---Marassi a Genova <---Marcel Déat <---Marcello Perazzolo <---Marco del Corpo Italiano di Liberazione <---Marelli N <---Marelli di Sesto <---Mario Andreis <---Mario Arnoldo Azzi <---Mario Bastia <---Mario Betto da Visinale <---Mario Camici <---Mario Cartoni <---Mario Coda <---Mario De Santi <---Mario Fratini da Arezzo <---Mario Frausin <---Mario Gila <---Mario Jardas <---Mario Karis <---Mario Lizzerò a Udine <---Mario Modotti <---Mario Pelizzo <---Mario Pozzetto <---Mario Toffanin <---Mario Vandoni <---Mario Vinzio <---Mas di Valerio <---Massimo De Angeiis <---Massimo Lovato <---Matteo Lauriola <---Matteotti da Dante Bruzzone <---Maurizio Dal Lago <---Mazzini da Aldo <---Mazzini da Aldo Podestà <---Me Pher <---Mediar I <---Medicina <---Mentre E <---Mentre E A M <---Messaggero Veneto di Udine <---Michele Pistani <---Milan Nedic <---Milano-Varese <---Mino Bestetti da Villasanta <---Mirage Dassault <---Miro Luperi <---Missione Bell <---Molin di Bucchio <---Molino di Altissimo <---Mongope a Londra <---Monte Ayliff <---Monte Cuar <---Monte Faggiola <---Monte Prinzera <---Monte San Pietro <---Monte del Fabbro <---Movimento di Unità Proletaria <---Movimento operaio <---Municipio di Pontedecimo <---Mutesa II <---Mémoires del Corani <---N.A. <---N.A.T.O. <---N.D.P. <---N.E. <---N.E.F. <---N.E.U.F. <---N.L.L. <---N.N. <---N.O.P.O.J. <---N.O.V. <---N.O.V.J <---N.P. <---N.R.C. <---N.S.B. <---Nando Amiconi <---Nannetti Nino <---Narciso De Vitt <---Narodna Oslo <---Natale Colarich <---Natale Kolaric <---National Democratic Party <---Nazionale Deportati Piero Caleffi <---Nazzareno Ridolfi <---Nel C <---Nel C L <---Nel N <---Nel N E <---Nel N E F <---Nerone Fontanot <---Nicola Pretto <---Nicolò Martin <---Nievo B <---Nilo Azzurro <---Nino Nannetti <---Nino Rulfo <---Non European Unity Movement <---Non so <---Nord Giorgio Amendola <---Nord L <---Nord di Johannesburg <---Nord-Ovest <---Nostra Lotta <---Novara-Varallo <---Novo Mesto <---Nuovo Ordine <---Nuovo Ordine Europeo <---Nyasaland Move <---Nyelandsvej a Copenaghen <---O.J. <---O.M.I. <---O.N.U. <---O.R.I. <---O.Z.N.A. <---ONU <---Odolona Voda <---Oeine Rnqehoeriqen In Getahr <---Officine Meccaniche Italiane Reggiane <---Officine Meccaniche Reggiane <---Olinto Del Mestre <---Olivier Grenet <---Onorato Belletti <---Organizzazione Resistenza Italiana <---Oscar Nepi <---Osoppo-Friuli <---Osservatore romano <---Ostia Parmense <---Ottavio Pastorello <---Otto Wàchter <---Ottorino Pesenti <---P.A.C. <---P.C.C. <---P.F.S. <---P.O. <---P.P.I. <---P.P.R. <---P.S.I.U.P. <---Pace di Recoaro <---Padule di Fu <---Paese Sera <---Paimiro Togliatti <---Palazzo Reale <---Palazzo di Giustizia <---Paola Del Din <---Paolina Tornaghi <---Paolo Cappa <---Paolo Montina <---Paolo Ventura <---Paris-Prague <---Parlamento di Londra <---Parti Communiste Frangaise <---Partito Comunista Italiano <---Partito Unito di Smuts <---Partizanski Odre <---Party di Kenneth Kuan <---Pasquale La Lampa <---Pasquale Tramonti <---Passo dei Giovi <---Passo del Foscagno <---Passo del Mortirolo <---Patria da Mario Galli <---Patto Atlantico <---Pest Divatlap <---Petrarca di Trieste <---Piano Marshall <---Piano di Mobilitazione Automatica <---Piazza San Marco <---Piazza di Genova <---Piazza di Sesto <---Piazzale Loreto <---Piero Galantini <---Pieter Willem Botha <---Pietro Cerreti <---Pietro Dellai <---Pietro Derchi <---Pietro Ferrantini <---Pietro Francesco Gori <---Pietro II <---Pietro Lelli <---Pietro Malerba da Catania <---Pietro Mazza <---Pietro Motta <---Pietro Rastei <---Piobbico di Sarnano <---Piotr Nivolajevic Krasnov <---Pisino Franz Rozman <---Placido Pozzi <---Pont-Simonetta <---Ponte sul Mincio <---Popolo del Friuli <---Popolo di Trento <---Pordenone Franco Martelli <---Port Sudan <---Porto Garibaldi <---Porto Palermo <---Porto Re <---Porzus a Musi <---Potsdam a Ginevra <---Pozzuolo del Friuli <---Preghiera del Ribelle <---Presidenza del Consiglio <---Prima Brigata Proletaria <---Primo Callegari <---Primo Maggio <---Problemi del Socialismo <---Progno-San <---Propaganda di Napoli <---Protasio Pruneri <---Provinciale di Verona <---Quaderni del Ribelle <---Quirino Dama <---Qwrpo VI <---R.A.F. <---R.A.P. <---R.A.R. <---R.A.S. <---R.A.U. <---R.D. <---R.D.L. <---R.E. <---R.F.T. <---R.P. <---RIV <---Raad Van Verzet <---Radio Cora Anna Maria Enriques Agnoletti <---Radio Londra <---Raffaele Bigardi <---Raggruppamento Divisioni <---Raggruppamento Divisioni Garibaldi <---Raimondo Ala <---Raimondo Cra <---Ramon Espiritu <---Recoaro a Valdagno <---Redipuglia nella Bassa <---Reduci di Prato <---Reed di Washington <---Reggimento San Marco del Corpo <---Regno del Sud <---Reichsfuhrer S <---Reichsfuhrer S S <---Renato Mortarino <---Renato Nardin <---Renzo Del Riccio <---Renzo Frambati <---Repubblica Democratica Tedesca <---Repubblica Giovanni Leone <---Repubblica Manuei Roxas <---Repubblica Sudafricana <---Repubblica di Novo Mesto <---Repubblica di Salò <---Repubblica di Slovenia <---Repubblica federale <---Repubblica socialista <---Repubbliche Socialiste Sovietiche <---Resistenza in Europa <---Resistenza nel Polesine <---Resistenza nel Tarcentino <---Resistenza nel Veneto <---Rhoclesi a African National Congress <---Rhodes British Charte <---Rhodesia del Nord L Katilungu <---Rhodesia del Sud Joshua Nkomo <---Rhodesian African Trade Union Congress <---Riccardo De Beden <---Riferirà Ugo Corsi <---Rijeka-Fiume <---Rindo Rindi <---Rino Alessi <---Rino Dellai <---Rino Fa <---Rino Marchetti <---Ripna di Antonio <---Risiera J <---Risiera J Oberhauser <---Risiera di San Sabba <---Risparmio di Reggio <---Rita De Giorgio <---Riviera di Levante <---Riviero Rossi <---Rivista Storica del Socialismo <---Rivista penale <---Rivoli Veronese <---Rivoluzione Liberale <---Rivoluzione di Ottobre <---Rivoluzione liberale <---Roberto Verrati <---Rocco Giacomelli <---Rodhesia del Nord <---Rodolfo Betti <---Rodolfo Camagni <---Rodolfo Violo <---Romagnano-Grignasco <---Romolo Lamporesi <---Ronchi dei Legionari <---Rose-Innes <---Rosina Cesaretti <---Rossa tra Crivitz <---Rozman-Stane <---Rudi Arndt <---Rudolf Jacobs <---Russel nella Costa <---Ruteni a Carpatica <---S.A.B.C.A. <---S.A.S.O.L. <---S.D. <---S.F. <---S.I.S. <---S.M. <---S.M.I. <---S.N.O.O. <---S.O.E. <---S.W.A. <---Saint-Denis <---Sala Pleyel <---Salvation Army <---San Donà <---San Faustino <---San Francisco <---San Giorgio di Nogaro <---San Giorgio di Piano <---San Giuseppe <---San Marino <---San Mauro <---San Mauro di Saline <---San Pietro Mussolino <---San Pietro in Mussolino <---San Qui <---San Terenzo del Bardine <---San Vito <---Sant'Ambrogio <---Sante De For <---Sante Urbani <---Sarajevo-Visegrad <---Savoia-Aosta <---Scriverà Roberto Battaglia <---Seconda Brigata Proletaria <---Seconda Internazionale <---Selva del Bocchetto <---Serbia I <---Serbia da Ljotic <---Sereno Della Verde <---Sergio Bovini <---Sergio Serbo del Tribunale <---Serio Zanettin da Castello Tesino <---Servants Act <---Sette Comuni <---Settimio Bertocchi <---Sezione di Marassi <---Si Ivi <---Siai-Marchetti <---Sidor A Kovpak <---Sierra Guadarrama <---Silvano Fedi <---Silvano Mazzoni <---Silvio Marega <---Simonelli da Napoli <---Skensi-Kansu-Ninghsia <---Slovenia Boris Kidric <---Snia Viscosa <---Società Operaia Pole <---Soltanto I <---Sottili da Reggio <---South Rhodesian African Trade Union <---South-Africa <---Southern Rhoclesi a African National <---Spagna Pierino Bosco <---Sport di Milano <---St-Cyprien <---Staraja Russa <---Stati Uniti <---Stati Uniti in Vietnam <---Stato Libero di Orange <---Stato del Reich <---Stato di Israele <---Stato di Verona <---Stato nello Stato <---Stazione di Udine <---Stefano Besseghini <---Stefano Brenel <---Stello Actis Grande <---Stello Ronzani <---Storia contemporanea <---Storia di Trieste <---Storiografia <---Strisciante Musati <---Sud Joshua <---Sud-Ovest <---Sudafrica Vorster <---Sulla Piva <---T.D.C. <---T.L. <---T.O.B. <---Tarcento-Pontebbana <---Tedesco di Firenze <---Teglio-Aprica <---Teglio-San <---Teodoro Mayer <---Teresio Gola <---Terre del Basso <---Terza Brigata Bozo <---Terza Divisione Proletaria <---Terza Repubblica <---Terzi Ho Cardinali <---Terzo di Aquileia <---The Concentration Camps <---Tipografia G <---Tipografia G B <---Tipografia G B Doretti <---Tirano a Can <---Tone Ferenc di Lubiana <---Toponomastica <---Torre Santa Maria <---Torre di Zuino <---Totò Giurato <---Trade Unions <---Tramonti di Sopra <---Tribunale di Amburgo <---Tribunale di Cuneo <---Tribunale di Ferrara <---Tribunale di Francoforte <---Tribunale di Torino <---Tribunale di Trieste <---Tribunale di Udine <---Trieste E <---Trieste E Grazioli <---Trovatasi in Albania <---Tullio Faggioni <---U.A.G. <---U.A.I.S. <---U.D.B.A. <---U.M. <---U.R. <---U.R.S.S <---U.S. <---U.S.D.I. <---U.V.O.D. <---Udine a Tarvisio <---Udine-Gorizia <---Uganda African Farmers <---Ui Fila a Granerò <---Ulderigo Lenzi <---Umberto Casella <---Un anno dopo <---Un processo <---Unificato di Zona <---Unione degli Italiani <---Unione nazionale <---Unità Proletaria <---Università di Sucre <---Urbini di Pola <---V Armi a Krajova <---V Divisione Garibaldi <---V Uganda African Farmers Union <---V.E. <---V.O.O. <---Vaiont Mesaz <---Val Chisone <---Val Fia <---Val Tagliamento <---Valentino Dal Pozzo <---Valerio Borghese <---Valle San Nicolao <---Valli del Pasubio <---Valli del Torre <---Varner da Trento <---Vedegheto di Savigno <---Vela TRW <---Venezia-Giulia <---Venezia-Trieste <---Venezia-Udine <---Vera Bratonja <---Vie Nuove <---Villa Or <---Villa di Tirano <---Villa di Ve <---Vincenzo Blandino <---Vincenzo Cavallari <---Vincenzo Lazzi <---Vincenzo Nardi <---Vincenzo Rago da Pellezzano <---Vincenzo Tufano <---Vincenzo Vacirca <---Vinicio Fontanot <---Virgilio Treppo di Sedilis <---Vito Dolfi <---Vittorio Blandino <---Vittorio Carli da Torre <---Vittorio E <---Vittorio Emanuele <---Vittorio Emanuele II <---Vittorio Fonda <---Vittorio Morone <---Voce Ventotene <---Voce di Furi <---Voci di Officina <---Volpe di Roma <---Vrbnicke Kolibe sullo Zelengora <---Wad Medani <---Weissensee in Carinzia <---Werther Marchi da Copparo <---Wessels Jr <---Wiener Library <---Wisborg a Helsingoer <---Wm M <---World Peace Council <---X Mas di Valerio Borghese <---Young Baganda Associa <---Z.A.N.U. <---Z.A.P. <---Z.A.P.U. <---Z.W.Z. <---Zanettin da Castello <---Zanussi di Pordenone <---Zikica Jovanovic <---Zimbabwe African National Union <---Zimbabwe African Peoples Union <---Zona B <---Zona Divisione Alpina <---Zovo di Castelvec <---Zyklon B <---africanista <---altipiano <---animiste <---antagonista <---antagoniste <---antimeridiane <---antimperialismo <---antinaziste <---antipartigiane <---antipartigiani <---antipartigiano <---antisocialista <---apprendista <---appropriano <---arditismo <---assenteismo <---assolutismo <---astensionismo <---attesiste <---attivista <---australiano <---autista <---aventiniane <---azionista <---azionisti <---belogardisti <---bilinguismo <---bisti <---boliviana <---borazioniste <---bresciano <---calvinista <---campigiano <---cattolicesimo <---cinismo <---colonialismo <---colonialista <---conformismo <---conservatorismo <---controriformista <---corporativismo <---costeggiano <---cristianesimo <---d'Accursio <---d'Adda <---d'Adige <---d'Arda <---d'Armata <---d'Azione <---d'Azzano <---d'Estaing <---d'Illasi <---d'Oltralpe <---danubiana <---danubiano <---dell'Algeria <---dell'Alto <---dell'Assemblea <---dell'Attivista <---dell'Etiopia <---dell'Impero <---dell'Indonesia <---dell'Occidente <---dell'Ovra <---dell'Uganda <---dispotismo <---egiziani <---egiziano <---emiliano <---estremismi <---estremiste <---etimologico <---fanatismo <---fanfaniana <---femministe <---filofascismo <---filofascista <---filofasciste <---filofascisti <---filonazista <---franchista <---francista <---francisti <---frontista <---gappiste <---georgiano <---gielliste <---giolittismo <---giziani <---goriziano <---guardiano <---ideologica <---illuminista <---indipendentista <---indipendentisti <---integralisti <---interimperialista <---internazionalismo <---internazionalista <---internazionalisti <---intralciano <---irredentismo <---islamismo <---istriane <---istriano <---laburisti <---lariane <---latifondisti <---liani <---liberalismo <---liniano <---mahdista <---mangiano <---marchigiano <---marxista <---mazziniano <---meridionalista <---metodista <---miliziane <---moderatismo <---motociclisti <---munista <---nazionalismo <---nell'Africa <---nell'Archivio <---nell'Atlantico <---nell'Esercito <---nell'Udinese <---neocolonialismo <---neocolonialisti <---neofascista <---neoriformiste <---neosocialismo <---noncollaborazionista <---nubiane <---papista <---parafascista <---parallelismi <---parmigiani <---parmigiano <---parrocchiani <---particolarismi <---patriottismo <---pendolarismo <---perialismo <---polemista <---prefasciste <---professionisti <---progressisti <---psicologica <---radiologico <---reggiana <---rhodesiana <---rhodesiane <---rhodesiano <---ribellismo <---riconquista <---riformisti <---riservisti <---salveminiani <---sapisti <---sappiste <---sappisti <---saragattiana <---scetticismo <---schiavista <---schiaviste <---schiavisti <---sciste <---secessionista <---segregazioniste <---segregazionisti <---semifasciste <---servilismo <---sindacalista <---siriani <---sociologismo <---soffristi <---somigliano <---squadristi <---staliniane <---stalinisti <---stremismo <---sull'Ebro <---tecnologico <---terrorista <---terroristi <---testimoniano <---tigiane <---trattorista <---trotzkista <---urbanesimo <---valligiani <---valsesiane <---veneziana <---wagneriana <---zariste <---zaristi <---Ènver Hoxha