→ modalità contesto
modalità contenuto
INVENTARICATALOGHIMULTIMEDIALIANALITICITHESAURIMULTI
guida generale
NEW! CERCA

Modal. in atto: INTERO CORPUS (AUTORIZZATO)disattiva filtro S.M.O.G+

ALBERO INVENTARIALE


ANTEPRIMA MULTIMEDIALI

Il segmento testuale cartisti è stato estratto automaticamente da un complesso algoritmo di KosmosDOC di tipo "autogeno", ossia sulla sola analisi dei segmenti testuali tra loro.
Nell'intera base dati, stimato come nome o segmento proprio è riscontrabile in 17Entità Multimediali, di cui in selezione 4 (Corpus autorizzato per utente: Spider generico. Modalità in atto filtro S.M.O.G.: INTERO CORPUS (AUTORIZZATO)FILTRO S.M.O.G+ passivo). Di seguito saranno mostrati i brani trascritti: da ciascun brano è possibile accedere all'oggetto integrale corrispondente. (provare ricerca full-text - campo «cerca» oppure campo «trascrizione» in ricerca avanzata - per eventuali ulteriori Entità Multimediali)


da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol V (R-S), p. 566

Brano: Socialismo

falansteri. La diversità di tutti questi apporti (e altri ancora) spiega come all’inizio il concetto di socialismo fosse alquanto vago e desse luogo a contrastanti interpretazioni. Particolarmente importanti furono in Gran Bretagna (v.) le esperienze organizzative del cartismo: le lotte dei cartisti inglesi degli anni Trenta e Quaranta del secolo XIX, quantunque duramente represse, costituirono un primo esempio di associazionismo sindacale e costrinsero la classe dominante a imboccare la via del riformismo (v.) per non essere travolta.

In Francia (v.), il moto rivoluzionario del 1848 favorì la dialettica fra l’insurrezionalismo capeggiato dal futuro comunardo Louis August Blanqui (18051881) e il programma di pianificazione statale dell’economia proposto dal socialriformista Louis Bianc (18111882) che, nel 1876, fonderà il Partito radicalsocialista francese. Insieme al rivoluzionarismo[...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol V (R-S), p. 170

Brano: [...]za esistenti fra le classi sociali in lotta.

Inghilterra

Nel maggio 1838, in Gran Bretagna (v.), il movimento cartista (prima organizzazione proletaria della storia inglese) pubblicò la Carta del Popolo che proponeva un indirizzo gradualistico per ottenere miglioramenti nelle condizioni dei lavoratori, facendo appello all’azione democratica delle masse e al sostegno dellopinione pubblica britannica. Ma dopo violente repressioni i dirigenti cartisti erano decimati.

Il movimento perse la propria influenza sui lavoratori e si sciolse definitivamente nel 1860. Seguirono decenni, durante i quali i sindacati (Trade Unions) ottennero alcune concessioni dal governo attraverso azioni di tipo corporativo. Soltanto nel gennaio 1893, più di quattro anni dopo la fondazione della Seconda Internazionale, venne costituito il Partito indipendente del lavoro e nel 1906, composto da unioni operaie, società mutue, cooperative e circoli socialisti, sorse il Labour Party. Adottando una politica riformista, questo realizzò intese anche sul piano parlamenta[...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol II (D-G), p. 622

Brano: [...]proletariato britannico intorno alla Carta del Popolo (1838), un documento che rivendicava la riforma parlamentare e il suffragio universale.

II cartismo viene ritenuto il primo movimento genuinamente proletario della storia della Gran Bretagna; esso scaturiva dall’estrema miseria provocata dal decennio di depressione economica ricordato come hungry 40's (gli anni Quaranta della fame).

Dopo una rivolta avvenuta a Newport nel 1839, quando i cartisti si scontrarono con la milizia, tutti i dirigenti del movimento vennero arrestati. La Carta non venne mai accolta e il cartismo si estinse definitivamente prima del 1860.

Riformismo

Il governo inglese seppe abilmente arginare il malcontento popolare del decennio 184050 concedendo alcune riforme che prevennero il maturare di una crisi rivoluzionaria. Nel 1846 la revoca della Legge sul grano (revoca imposta dalla borghesia industriale che indicava nelle alte tariffe protettive a favore dei proprietari terrieri il principale ostacolo al benessere del popolo e quindi al libero sviluppo del c[...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol II (D-G), p. 127

Brano: [...]e alle donne si compete » (« Nuova Antologia », n. 1, 1866).

Al pensiero, ardito e d’avanguardia per quei tempi, già corrispondeva l’azione delle combattenti nei moti insurrezionali. Sull'esempio delle donne che in Francia avevano partecipato alle « tre giornate gloriose » del luglio 1831 e nello stesso anno alle barricate di Lione e nel 1836 alle agitazioni di Parigi; sull’esempio delle popolane che in Inghilterra avevano preso parte ai moti cartisti, le donne italiane furono presenti nella rivoluzione siciliana del 1848; a Milano, tra i combat

127


Grazie ad un complesso algoritmo ideato in anni di riflessione epistemologica, scientifica e tecnica, dal termine cartisti, nel sottoinsieme prescelto del corpus autorizzato è possible visualizzare il seguente gramma di relazioni strutturali (ma in ciroscrivibili corpora storicamente determinati: non ce ne voglia l'autore dell'edizione critica del CLG di Saussure se azzardiamo per lo strumento un orizzonte ad uso semantico verso uno storicismo μετ´ἐπιστήμης...). I termini sono ordinati secondo somma della distanza con il termine prescelto e secondo peculiarità del termine, diagnosticando una basilare mappa delle associazioni di idee (associazione di ciò che l'algoritmo isola come segmenti - fissi se frequenti - di sintagmi stimabili come nomi) di una data cultura (in questa sede intesa riduttivamente come corpus di testi storicamente determinabili); nei prossimi mesi saranno sviluppati strumenti di comparazione booleana di insiemi di corpora circoscrivibili; applicazioni sul complessivo linguaggio storico naturale saranno altresì possibili.
<---Storia <---socialista <---marxisti <---socialismo <---socialisti <---Carta del Popolo <---Dialettica <---Gran Bretagna <---Seconda Internazionale <---cartismo <---cartista <---comunista <---fascisti <---italiano <---marxista <---riformismo <---riformista <---riformisti <---tradeunionisti <---Alexandre Mille <---Antonio Gramsci <---Antonio Gramsci nei Quaderni <---Augusto De Gasperi <---C.L.N.A.I. <---Comitato centrale <---Comune di Parigi <---David Lloyd George <---De Gasperi <---Editori Riuniti <---Emilio Sereni <---Ferruccio Parri <---Giustino Arpesani <---Henry Mayers Hyndman <---I.L.P. <---Il C <---Il C L <---Il Risorgimento <---Il movimento sindacale <---Il popolo <---Ippolito di Roma <---James Keir Hardie <---Jean Jaurès <---John Burns <---Karl J <---Karl J Kautsky <---La Voce <---La Voce degli Italiani <---La lotta <---Labour Party <---Labour Representation Com <---Lloyd George <---Louis August Blanqui <---Luigi Longo <---Mikhail A Bakunin <---New Harmony <---Nuova Antologia <---Owen a New <---P.C.I. <---Paimiro Togliatti <---Pierre J <---Pierre J Proudhon <---R.R. <---Sidney Webb <---U.S.A. <---Wilhelm Weitling <---anarchismo <---antifascista <---antimarxista <---associazionismo <---bakuniniani <---blanquismo <---blanquista <---blanquisti <---capitalismo <---cialista <---corporativismo <---cristiana <---cristianesimo <---dell'Italia <---deunionista <---economista <---egualitarismo <---evoluzionista <---fabianesimo <---fascismo <---gioachimista <---ideologico <---ideologie <---insurrezionalismo <---italiana <---italiane <---italiani <---laburista <---marxiane <---marxiano <---marxismo <---mutualismo <---niani <---nionista <---proudhoniane <---proudhoniani <---proudhonismo <---revisionismo <---revisionisti <---siciliana <---sindacalismo <---sindacalista <---socialiste <---socialriformista <---unionismo <---zionarismo