→ modalità contesto
modalità contenuto
INVENTARICATALOGHIMULTIMEDIALIANALITICITHESAURIMULTI
guida generale
NEW! CERCA

Modal. in atto: INTERO CORPUS (AUTORIZZATO)disattiva filtro S.M.O.G+

ALBERO INVENTARIALE


ANTEPRIMA MULTIMEDIALI

Il segmento testuale capitalista è stato estratto automaticamente da un complesso algoritmo di KosmosDOC di tipo "autogeno", ossia sulla sola analisi dei segmenti testuali tra loro.
Nell'intera base dati, stimato come nome o segmento proprio è riscontrabile in 1567Entità Multimediali, di cui in selezione 61 (Corpus autorizzato per utente: Spider generico. Modalità in atto filtro S.M.O.G.: INTERO CORPUS (AUTORIZZATO)FILTRO S.M.O.G+ passivo). Di seguito saranno mostrati i brani trascritti: da ciascun brano è possibile accedere all'oggetto integrale corrispondente. (provare ricerca full-text - campo «cerca» oppure campo «trascrizione» in ricerca avanzata - per eventuali ulteriori Entità Multimediali)


da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol I (A-C), p. 717

Brano: [...]o, Impresa di

fumo le illusioni sorte e alimentate sulla base della teoria del superimperialismo. /

La legge dell'ineguale sviluppo economico e politico dei paesi capitalistici, che continua a operare nell’epoca deH’imperialismo, determina anche un diverso ritmo di maturazione della rivoluzione socialista nei vari paesi. Il che comporta obbiettivamente la necessità storica di una coesistenza prolungata fra i due sistemi, il socialista e il capitalista.

J regimi fascisti

Una delle conseguenze e caratteristiche fondamentali della crisi generale del capitalismo nel periodo tra le due guerre mondiali è costituita dal ricorso all'instaurazione dei regimi fascisti da parte dei gruppi capitalisti dominanti. Esaurite le possibilità di accrescere lo sfruttamento delle^ masse popolari con l’ausilio della socialdemocrazia e del sistema parlamentare, il grande capitale ricorre alla soppressione di tutte le libertà politiche e all'instaurazione di regimi totalitari, al terrore, all’ inquadramento coatto delle masse lavoratrici, all'esasperazione [...]

[...]eristiche sono il distacco di una serie di paesi dell’Europa, dell’Asia e deH’America (Cuba) dal sistema capitalistico, la disgregazione del sistema coloniale dell'imperialismo e il sorgere di una serie di nuovi Stati

— più o méno indipendenti — nei territori prima ^oggetti aH'illimitato sfruttamento coloniale. Il mercato unico mondiale del capitalismo si è spaccato: al suo posto sono sorti due mercati mondiali contrapposti, il socialista e H capitalista, e le possibilità di accesso alle risorse mondiali da parte dell'imperialismo si sono ridotte. Immensi mercati, come quelli della Cina e deH’India, non sono più « bandite » riservate.

Le ineguaglianze di sviluppo tra paesi capitalistici si accentuano, provocando l'aggravamento di vecchie contraddizioni alle quali si aggiungono nuovi contrasti sorti tra le grandi potenze, nonché tra queste e i paesi sottosviluppati. Per difendere il sistema l'imperialismo ricorre allora alla corsa agli armamenti, alla militarizzazione dell’economia, alle guerre di aggressione. Tutto ciò incide sul tenore di[...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol II (D-G), p. 270

Brano: [...]scopo, ma con politica più accorta. Ciò spiegherebbe il linguaggio farinacciano ostile a tutto e a tutti, i suoi distinguo fra le forze produttive del Paese, il suo « puritanesimo » fascista e, per contro, il suo ossessivo « collaborazionismo », fino a dichiararsi « cattolico fascista » e a invocare la Madonna. Cercando sempre di integrare e dominare con il terrore le forze recalcitranti della nazione, il Farinacci potè presentarsi volta a volta capitalista, anticapitalista e custode del programma fascista originario del 1919.

Del resto il Farinacci, nell’arco della sua carriera, godette di legami solidi e di appoggi presso numerose industrie, banche e compagnie di assicurazione, a Cremona e in campo nazionale [Società Anonima Pianoforti Anelli di Cremona, Zuccherificio Agricolo Lombardo, Latteria Soresinese, Società Elettrica Bresciana, compagnie di assicurazione La Padana e La Cremonese, Società Edison, Consorzio Nazionale Produttori Zuccheri, S.A. Galbani di Melzo, Federazione Nazionale Fascista Alberghi e Turismo, Fiat, Idroelettrica Isarco, Soc. Setemer [...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol III (H-M), p. 56

Brano: [...]a alla Camera.

Sul patrimonio industriale italiano

Sul profondo significato sociale e storico della lotta antifascista e della Guerra di liberazione, anche nei confronti del patrimonio nazionale e dell’uso che ne deve esser fatto secondo i principi costituzionali, Pietro Ingrao scrisse sulla rivista « Rinascita »: « L’argomento che si tratti qui di questioni di diritto privato, e quindi il richiamo ai poteri intoccabili e discrezionali del capitalista sulla sua proprietà privata, non stanno in piedi appena si risale alla prima fonte della legge, alla Costituzione repubblicana. È indiscutibile che la Costituzione repubblicana introduca esplicitamente nel sistema sociale italiano un principio nuovo, quale non esisteva nel regime democratico prefascista. Vale la pena di ricordare che questo principio nuovo la Costituzione lo deriva non dalle nuvole di un’astratta utopia, ma da una esperienza storica concreta e lo dirige ad una finalità ben precisa: lo deriva da una lotta e da un giudizio sul fascismo come tirannia e catastrofe nazionale sgorg[...]

[...]on dalle nuvole di un’astratta utopia, ma da una esperienza storica concreta e lo dirige ad una finalità ben precisa: lo deriva da una lotta e da un giudizio sul fascismo come tirannia e catastrofe nazionale sgorgante dalla licenza consentita a quelle stesse rorze che oggi operano in modo da dissipare e compromettere .'! patrimonio industriale italiano. È anche in memoria di quella lotta e di quel passato che la Costituzione repubblicana nega al capitalista il potere di decidere su un patrimonio che non è privato, ma nazionale, e reclama un intervento della collettività ogni volta che l’uso della proprietà privata investe interessi generali, postula un controllo democratico della produzione. E la Costituzione, su questo punto, non fa che codificare un processo che è nelle cose, una rivendicazione dei cittadini e dei lavoratori maturata attraverso la lotta antifascista e la Guerra di liberazione: insomma riconosce l’esistenza obiettiva di forze, le quali non possono più essere escluse dall'amministrazione e dal controllo delle fonti della ricchez[...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol III (H-M), p. 316

Brano: [...]rrori di settarismo compiuti da alcuni partiti comunisti appena sorti.

Al II Congresso deH’Internazionale Comunista (19.7.1920) presentò un

Lenin nel 1919

rapporto sulla situazione mondiale e sui compiti del movimento operaio, formulando importanti tesi sulla crisi generale del capitalismo, sulla divisione del mondo in due sistemi, sulle crisi del sistema coloniale imperialista e suH’inasprimento di tutte le contraddizioni della società capitalista. Egli identificò nella crisi generale del capitalismo la fase del crollo del sistema capitalista su scala mondiale. Attribuì grande importanza al dibattito congressuale sulla questione nazionale e su quella coloniale, sulle lotte di liberazione in Cina, in India, in Indonesia, prevedendo come la difficile lotta dei popoli coloniali e dipendenti sarebbe stata infallibilmente coronata da successo. Il Congresso approvò infine le 21 condizioni elaborate da Lenin per l’ammissione dei partiti socialisti e operai nell’lnternazionale Comunista e le tesi nelle quali veniva concretizzata la teoria dei proletariato di tipo nuovo.

Ripresa della guerra civile e N.E.P.

Nella primavera del 1920, [...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol IV (N-Q), p. 252

Brano: [...]: quella di Trotzkij, che sosteneva la necessità di una integrazione totale dei sindacati nello « Stato operaio » con il solo compito di stimolare la produttività del lavoro (Trotzkij pensava addirittura di applicare nelle fabbriche e in campo sociale gli stessi sistemi in uso neH’Armata Rossa, fino a sostenere la « militarizzazione del lavoro »); quella di Lenin che, convinto da parte sua che l’economia russa fosse obiettivamente ancora di tipo capitalista e precapitalista, sosteneva invece che i sindacati avrebbero dovuto agire come organi di tutela della classe lavoratrice nei confronti dello Stato, perché questo non era uno Stato operaio puro, bensì uno « Stato operaio e contadino » affetto da « deformazioni burocratiche »; e infine, in polemica con Lenin e Trotzkij, quella dell’opposizione operaia che denunciava la militarizzazione e la burocratizzazione della società e del

lo Stato, opponendo la necessità di un « controllo operaio » sulla produzione delle aziende, controllo che doveva essere esercitato dai sindacati e da un congresso di produttori su sc[...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol V (R-S), p. 75

Brano: Reggio neH'Emilia

dell’intervento repressivo della forza pubblica. Le prime forme di organizzazione tra i lavoratori erano state le Società operaie di mutuo soccorso. Grande sviluppo aveva poi avuto, sotto l’impulso della predicazione socialista, il movimento della cooperazione, tentativo di organizzazione economica autonoma delle classi subalterne, concepito come difesa dallo sfruttamento capitalista e anche, utopisticamente, come mezzo per cambiare l’intera società in senso socialista.

Lotte salariali di un certo peso sii ebbero nella primavera del 1885 da parte dei braccianti, seguite da un grande sciopero dei muratori che portò alla conquista di migliori condizioni economiche per la categoria. Il P.S.I., dopo il Congresso di fondazione svoltosi a Genova nel 1892; tenne in Reggio Emilia il suo secondo Congresso nazionale.

Il processo di emancipazione delle masse lavoratrici reggiane venne fortemente influenzato dall’opera dei primi pionieri del socialismo, tra i quali emerse la fi[...]

[...]socialisti definivano ironicamente la “Grande Armata”. Questa coalizione vinse per pochi voti le elezioni comunali del 1905, ma fu battuta nel 1907 e, da allora fino all’avvento del fascismo, i socialisti reggiani progredirono costantemente sulla via delle realizzazioni sociali (case operaie, doposcuola, asili, colonia scolastica, ecc.).

La direzione riformista del socialismo reggiano mirava alla graduale e pacifica sostituzione dell’economia capitalista con l’economia collettivista, ma non trascurò le lotte contingenti antigovernative che, del resto, venivano imposte dalla pressione delle masse. L’intervento italiano in Libia provocò nel Reggiano forti agitazioni femminili contro la partenza dei soldati. Il 25.2.1915, in occasione di un comizio « interventista », vi furono contromanifestazioni: si ebbe uno scontro coi carabinieri che aprirono il fuoco uccidendo due cittadini e ferendone vari altri. Il giorno prima, nel corso di

una manifestazione pacifista a Scandiano, era stato ucciso un altro lavoratore.

Dopo la Prima guerra mondiale[...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol V (R-S), p. 682

Brano: Stati Uniti d'America

cedente. La National American Suffrage Women Association, ma soprattutto il Woman's Party, fondato nel 1914, concentrarono i loro sforzi, alleandosi ad altri movimenti per l'ottenimento del voto (che verrà sancito dalla Costituzione nel 1920) e battendosi con tenacia contro i pregiudizi tradizionali e le discriminazioni nei confronti delle donne. La Progressive Era fu un periodo di complessivo assestamento della società capitalista, nel quale si ricercò di armonizzare e regolamentare i vari aspetti del sistema, pur senza provocare profondi rovesciamenti negli equilibri sociali: si misero in pratica, piuttosto, vistose forme di controllo sociale e di repressione nei confronti della devianza.

Le più importanti richieste progressiste vedranno infatti la luce solo in un periodo successivo. T. Roosevelt rappresentò la più tipica figura del progressismo americano. Guidato dal motto di un « patto tra galantuomini » (Square Deal) e di giustizia sociale, realizzò durante i suoi mandati riforme più moderate rispetto alle aspet[...]

[...]f (1913) per la riduzione delle imposte sull'acciaio e altri beni, o il Clayton Act (1914), legge diretta contro i trusts. Negli anni della Prima guerra mondiale, invece, l'istituzione di uffici come il War Industries Board e il National War Labor Board, che assicuravano la produzione bellica facendo relative concessioni al sindacato, rivelarono un’incisiva forma di interventismo federale a livello economico.

La nuova organizzazione economica capitalista portò alla formazione di una nuova classe operaia, in termini sia qualitativi che quantitativi. L'introduzione di nuove tecnologie e metodi produttivi, la standardizzazione e la meccanizzazione, secondo principi tayloristici, richiesero sempre più una manodopera non

qualificata. Le fabbriche cominciarono ad attirare forti correnti migratorie interne ed estere. Tra il 1900 e il 1914 arrivarono negli U.S.A. circa 13 milioni di immigrati dalle zone più povere dell'Europa centromeridionale: il fenomeno creò nuove divisioni etniche e antagonismi aH'interno della classe operaia, spingendo i nuov[...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol VI (T-Z e appendice), p. 169

Brano: Trotzkij, Leone

voratori russi non potevano rinunciare agli strumenti per difendersi anche contro il loro stesso Stato, in quanto questo si fondava su una struttura economica ancora non socialista, ma essenzialmente capitalista e addirittura precapitalista.

Mei marzo 1921 venne incaricato di dirigere la sanguinosa repressione della rivolta di Kronstadt (v.). Partecipò successivamente al III Congresso delTInternazionale Comunista, di cui redasse le tesi sulla situazione mondiale. Insieme a Lenin condusse quindi la battaglia per il Fronte unico (v.). L'anno seguente assunse un ruolo politico di primo piano nel IV Congresso dell’lnternazionale (novembre 1922), mentre Stalin dopo l’XI Congresso del partito (marzo 1922) era stato nominato segretario generale.

Lo scontro con Stalin

Contro la degenerazione burocratica del partito, che aveva c[...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol VI (T-Z e appendice), p. 170

Brano: Trotzkij, Leone

mezzi di produzione e la pianificazione dell’economia facevano della Russia una società che aveva infranto e oltrepassato le barriere della società capitalista. Paradossalmente, l’arretratezza russa aveva permesso questo salto. I nuovi rapporti di produzione, molto avanzati, erano però entrati In conflitto con lo sviluppo delle forze produttive rimaste ancora arretrate e proprio su questa contraddizione si era innestato l’apparato burocratico che, nel riprodursi, era ormai diventato una sorta di cancro che si sviluppava su un organismo vivo. Il vincolo della proprietà pubblica dei mezzi di produzione non permetteva a questa burocrazia di trasformarsi in una vera e propria classe borghese, attuando un processo di appropriazione privata del plusvalore[...]

[...] e di conseguenza nell’azione politica, in modo diverso da come indicava Trotzkij.

La discussione sulla natura sociale dell’U.R.S.S. proseguirà nella seconda metà degli anni Quaranta, causando scissioni più o meno cospicue nelle sezioni spagnola (Munis), francese (Pennetier), inglese [Cliff) e italiana [Mangano). Tutti i rappresentanti di queste correnti si dissociereranno dal trotzkismo, sostenendo che la Russia era da considerarsi uno Stato capitalista, con un meccanismo di accumulazione non dissimile da quello esistente nei paesi occidentali, anche se differente nella forma. Un’altra importante scissione, sempre su queste basi, si avrà nuovamente in Francia nel 1949 (Castoriadis, Lefort) con l’allontanamento di un nutrito gruppo di militanti che daranno vita al gruppo Socialisme ou Barbarie. Agli inizi degli anni Cinquanta la stessa vedova di Trotzkij, Natalia Sedova, prenderà le distanze dal trotzkismo ufficiale proprio su questa fondamentale problematica, giungendo a dichiarare che se suo marito fosse stato ancora in

Trotzkij nei suoi[...]



da Contro ogni ritorno : dal fascismo alla Costituzione repubblicana : Provincia di Firenze, 2 giugno 1972 / \a cura di Claudio Galanti, Paolo Tinti, Giovanni Verni!, p. 38

Brano: [...]amento dello sfruttamento e della nonna del paese viene monopolizzata ai fini della miseria dei lavoratori. Oggi che il paese è già guerra e del profitto delle 500 famiglie'. Noo solaiflMWQiiim dalla criminale guerra d'Abissinia. e mento gli operai, i contadini, gli artigiani, ma le mas* ri foir—n sempre più stanche di *op ,mchc la piccola e media industria debbono far le portai— Il peto schiacciante Mussolini ha tirato spese del super monopolio capitalista annunciato fuori HI wo 4 euóvo ptano E’il solito giuoco (1,1 Mussolini, e dell.i sua politica di guerra. 1 che ri lipctc. Il gpwk, perù, è durato già troppo risultati che il piano Mussolini avrebbe per tutti i tempo! ■ lavoratori sono abbastanza chiari maggiore

la die cosa conriric reaJmente il nuovo ptauv schiavitù, maggiore sfruttamento, più grande miannunciato da Mussolini 7 sena. Mussolini 'o ha detto apertamente, annun^

te gremii todeslrie chiavi del paese, e in par . nando un periodo in cui la grande industria ^ reliMhw fatile che lavorano per la guerra, sa golata > —■ che sari, d[...]

[...]tica delio Stato faKitta.

Per comprendere bene l'essenza dello nfr.rn’o di Mussolini, si deve tener conto che le gr.mdi industrie «. ui esse si riferiscono sono in gran parte quelle protette e sovvenzionate dallo Suro ; « pparteogono ai grandi peackani che hanno già inghiottito decine di miliardi del popolo italiano. L essenziale delle riforme di Mussolini consiste nei legalizzare questo saccheggio del popolo a beni Brio di en pugno di grandi capitalista. La gwtiono e il « contralto > detto Stato, infatti, si riducono a questo : a mettere a carico dello Stato — a carico del popolo — tane le perdite delle industrie in parola, per aa*carniv tranquillamente I pKi airi profeti a non pM di 500 famiglie di pesdeari capitalisti

NataraWrie. per assicurare del profitti e dei sopra profeti sempre pHi elevati ni qmn.'c capitalamo mcnopohsra. occórre ma politica aggre««iva di guerra, per la conquiat» di nuove terre, di nuovi mercati, di nuove sorgenti di materie prime

Perei... lo «opo fonda**ntnle drl plnno di Mutmilmi e qurIlo di momtpolitznre tut[...]


successivi
Grazie ad un complesso algoritmo ideato in anni di riflessione epistemologica, scientifica e tecnica, dal termine capitalista, nel sottoinsieme prescelto del corpus autorizzato è possible visualizzare il seguente gramma di relazioni strutturali (ma in ciroscrivibili corpora storicamente determinati: non ce ne voglia l'autore dell'edizione critica del CLG di Saussure se azzardiamo per lo strumento un orizzonte ad uso semantico verso uno storicismo μετ´ἐπιστήμης...). I termini sono ordinati secondo somma della distanza con il termine prescelto e secondo peculiarità del termine, diagnosticando una basilare mappa delle associazioni di idee (associazione di ciò che l'algoritmo isola come segmenti - fissi se frequenti - di sintagmi stimabili come nomi) di una data cultura (in questa sede intesa riduttivamente come corpus di testi storicamente determinabili); nei prossimi mesi saranno sviluppati strumenti di comparazione booleana di insiemi di corpora circoscrivibili; applicazioni sul complessivo linguaggio storico naturale saranno altresì possibili.
<---socialista <---comunista <---fascista <---fascismo <---italiano <---capitalismo <---comunisti <---Partito comunista <---Storia <---socialisti <---fascisti <---italiana <---antifascista <---U.R.S.S. <---italiani <---socialismo <---antifascisti <---nazista <---Diritto <---imperialista <---Agraria <---Bibliografia <---La lotta <---La prima <---Pratica <---capitalisti <---nazisti <---P.C.I. <---P.S.I. <---U.S.A. <---fasciste <---imperialismo <---nazismo <---razzismo <---riformisti <---Antonio Gramsci <---C.L.N. <---Comitato centrale <---antifascismo <---classista <---ideologica <---internazionalista <---razzista <---settarismo <---sindacalisti <---socialiste <---Fisica <---Giuseppe Di Vittorio <---La guerra <---Paimiro Togliatti <---ideologia <---italiane <---marxista <---nazionalismo <---opportunismo <---sindacalismo <---stalinismo <---C.G.L. <---Filosofia <---Il Partito comunista <---Ordine Nuovo <---Pietro Tresso <---Rosa Luxemburg <---Stato operaio <---Stella Rossa <---autista <---colonialismo <---colonialisti <---comuniste <---d'America <---dell'Italia <---democristiano <---indiani <---leninista <---nazifascisti <---nazionalista <---realismo <---riformismo <---riformista <---siano <---trotzkismo <---trotzkista <---trotzkisti <---zarista <---Alfonso Leonetti <---Arditi del popolo <---Bandiera Rossa <---Bettino Ricasoli <---Brigate nere <---C.G.I.L. <---C.G.T. <---Clinica <---Comitato di Liberazione <---Congresso di Lione <---Giovanni Amendola <---Gran Bretagna <---Il IV <---Il Manifesto <---Il P <---Il vecchio <---Italo Balbo <---La Pietra <---La Voce <---Labour Party <---Leonida Bissolati <---M.E.C. <---Meccanica <---N.E.P. <---O.N.U. <---P.C.U.S. <---Poetica <---Psicologia <---Russia di Stalin <---S.S. <---Scienze <---Sistematica <---Snia Viscosa <---Terzo Mondo <---abbiano <---antagonismi <---antimperialista <---antinazista <---antisemitismo <---artigiani <---azionisti <---bolscevismo <---centristi <---collaborazionista <---collaborazionisti <---communiste <---cristiana <---d'Italia <---dell'Europa <---democristiani <---disfattista <---dottrinarismo <---emiliano <---eroismo <---estremismo <---estremiste <---ghiana <---giudaismo <---giuliana <---ideologie <---indiano <---internazionalisti <---interventista <---laburista <---lista <---massimalisti <---militarismo <---nazifascismo <---pacifista <---precapitalista <---prefascista <---progressisti <---propagandista <---psicologia <---razzisti <---riformiste <---sionismo <---squadristi <---stalinista <---A Cultural Hi <---A Port Elisabeth <---A.F.L. <---A.N.C. <---A.P.O. <---A.S <---Abbazia di Lucedio <---Achille Lordi <---Adami-Rossi <---Adjustment Admi <---Adolf Hitler <---Affermatosi in Francia <---Agenti di Nitti <---Airvill Conferenza <---Al II <---Alcide De Gasperi <---Alfonso Lamarmora <---Alfredo Frassati <---Alla C <---Alla C G <---Alleati in Italia <---Alma Lex <---Alpina G <---Alpina G L <---America Latina <---American Federation <---Andrea Del Sole <---Anonima Pianoforti Anelli <---Antigono Donati <---Antonio Banfi <---Antonio Mi <---Anziani di Sion <---Araldo Crollalan <---Arcadia Conference <---Arditi di Nitti <---Arma Pola <---Armata U <---Armata U S <---Arms Limitation Treaty <---Arturo Bendini <---Austriaci a Custoza <---Azione Cattolica <---Banca Commerciale Triestina <---Banca di Novara <---Banca di Stato <---Bandiera rossa <---Battaglie sindacali <---Battaglione Fiumano <---Battaglione Paracadutisti Libico <---Benedetto Croce <---Bianchi di Roascio <---Blocco Patriottico <---Booker T <---Booker T Washington <---Borsa di New York <---Bric dei Gorrei <---Brigata Capettini <---British Sociaiist Party <---Bronze Star <---Bruno VI <---C.C. <---C.E.C.A. <---C.E.E. <---C.I.C.E. <---C.I.L. <---C.I.O. <---C.J. <---C.P.S.A <---C.P.S.A. <---C.T. <---C.U. <---C.W.A. <---Calendario del popolo <---Camilla Ravera <---Camillo Prampolini <---Campobasso I <---Capo Orientale <---Capo Rose <---Carlo Farini <---Carlo Francesco Fourier <---Carlo Marx <---Carlo Montanari <---Carlo Scialo <---Casa della Cultura <---Castellammare di Sta <---Cavalieri del Lavoro <---Cavalieri del Re <---Cesare Pavese <---Cesare Pi Ieri <---Chimica <---Cipays in India <---Città del Capo <---Città del Messico <---Clemente Sergo di Abbazia <---Colonna di Cesarò <---Comitato dei Tredici <---Commerce Commission <---Communist Labor Party <---Compendio di Storia <---Comune di Parigi <---Comunista a Mosca <---Confederacao General <---Confederatone Generale del Lavoro <---Conferenza di Berlino <---Conferenza di Genova <---Conferenza di Zimmerwald <---Congresso degli Stati Uniti <---Congresso di Reggio <---Congresso di Varsavia <---Consiglio nel Regno <---Consorzio Nazionale Produttori Zuccheri <---Contraddicendo Stalin <---Convenzione di settembre <---Corea del Nord <---Correggio da Carpi <---Corriere della Sera <---Costituzione di Weimar <---Cronologia <---Cultura a Bologna <---Cultura a Milano <---Curia di Milano <---D.C. <---Da Bordiga a Gramsci <---Dante Gor <---De Gasperi <---Derno Luigi <---Destra storica <---Diego Rivera <---Dinamica <---Diritto comune <---Diritto privato <---Divisione G <---Divisione G L <---Domenico Marchioro <---Domenico Mezzadra <---Duca di Connaught <---E.F.T.A. <---E.N.I. <---Earthly Paradise <---East London Fede <---Eben-Emael <---Economia politica <---Editori Riuniti <---Editori Riuniti Roma <---Emanuele II <---Emanuele Modigliani <---Emmeline Pankhurst <---Enrico Marzari <---Etas Libri <---Eugenio Par <---F.D. <---F.E.R.A. <---F.G.C. <---F.I.O. <---FIAT <---Fabrizio Maffi <---Federai Emer <---Federazione Civica Nazionale <---Federazione Nazionale Fascista Alberghi <---Ferdinando Rozzi <---Ferrovie Nord <---Filippini di Sbandati <---Fiume-Trieste <---Francia da Carlo Francesco Fourier <---Franco Marinotti <---Fronte Popolare <---G.A. <---G.A.P. <---G.L. <---G.M. <---Galbani di Melzo <---Galla Sidamo <---Genova-Ronco <---Gerald R <---Gerald R Ford <---Germania di Hitler <---Germania in Namibia <---Gert Wallheim <---Giacinto Menotti Serrati <---Giacomo Matteotti <---Giacomo Matteottir Gramsci <---Gian Giuseppe Palmieri <---Gino Kmet <---Giornale di Trieste <---Giovanni Ferdinando Gar <---Giovanni Persico <---Giovanni Pippan <---Giovanni Preziosi <---Gioventù a Berlino <---Giuseppe Berti <---Giuseppe Bottai <---Giuseppe Garibaldi <---Giuseppe Garibaldi a Bezzecca <---Glen Act di Rhodes <---Grande Depressione <---Gravi Ligure <---Gruppo C <---Gruppo C T <---Guerrino Grassi <---Guido Miglioli <---Guido Picelli <---Gustav Stresemann <---Guttuso a Treccani <---H.G. <---H.S. <---Hans Luther <---Hermann Goering <---Honduras Britannico <---I Fiera Panrussa <---I.C. <---I.C.U. <---I.M.I. <---I.R.I. <---I.S.L. <---I.S.R. <---I.W.W. <---Idroelettrica Isarco <---Igiene <---Il C <---Il C P <---Il Comunista <---Il Giornale <---Il Lavoratore <---Il Lavoratore di Legnano <---Il P C <---Il P C I <---Il P S <---Il Piccolo <---Il Primo Maggio <---Il Risorgimento <---Il lavoro <---Il movimento sindacale <---Il partito comunista <---Il popolo <---Imbumba Yama Afrika <---In carcere <---In sostanza <---Industriai Organisations <---Industriai Recovery <---Industriai Workers <---Inoltre I <---Isidoro Azzario <---Isigidimi Sama Xhosa <---Isole Sopravento <---Isole Sottovento <---Isole Vergini <---Istituto Gramsci <---Italia Libera <---Italo Calvino <---Ivy Low <---J.L <---J.L. <---John Davison Rock <---John Francis Place <---John Pierpont Morgan <---José Carlos Rates <---Jt Primo Silaggio <---Jung Bahadur Rana <---Junges Rheinland <---Juraga di Trieste <---K.A.P.D. <---K.P.D. <---Kamenev a Lenin <---Kampf di Adolf <---Koch di Milano <---Ku-Klux-Klan <---La Libertà <---La MONTECATINI <---La Repubblica <---La Voce del Popolo <---La lotta di classe <---La maschera <---La moglie <---La notte <---La protesta <---La ricerca <---La rivolta <---Langalibalele nel Transkei <---Le Reveil Communiste <---Le Ré <---Le Ultime Notizie <---Le lezioni <---Lelio Basso <---Leone Trotzkij <---Liberazione Alta Italia <---Liberazione Nazionale <---Life in South <---Litorale Adriatico <---Lizzani a Visconti <---Lo stato <---Logica <---Lord Russel <---Luigi Longo <---Luigi Russo <---M.L. <---Malcolm X <---Manifesto di Zimmerwald <---Manifesto elettorale <---Marco Minghetti <---Mario Alberto <---Mario G <---Mario Mangani <---Mario Toselli <---Max Schwimmer <---Maxim Finkelstein Wallach <---Mein Kampf <---Mein Kampf di Adolf Hitler <---Menelik II <---Mid-West <---Milano di Paolo Grassi <---Mirko Curbeg <---Molin del Piano <---Muhlheim nella Ruhr <---Museo di Gelsenkir <---N.C.F. <---N.I.R.A. <---N.U. <---Napoleone III <---Natale Brunetti <---National American Suf <---National Coordinating Com <---National Labor Union <---National Typogra <---National War Labor Board <---Nazioni di Ginevra <---Nel P <---Nel P S <---New Deal <---Nicola Miraglia <---Non posso <---Nord di Johannesburg <---Nord di Milano <---Nord e Sud <---Nord-Ovest <---Nostra Lotta <---Nuova Inghilterra <---Nuova Sinistra Americana <---Nuova Vita <---O.N.C. <---Oddo Marinelli <---Oreste Del Buono <---P.C.I <---P.C.L <---P.C.P. <---P.N.F. <---P.O.U.M. <---P.S.A. <---P.S.I.U.P. <---P.W.A. <---Palazzo di Re <---Paolo VI <---Parti Ouvrier <---Partito Operaio <---Partito Socialista Unitario <---Patto di Roma <---Paul Eluard <---Paul Vaillant Couturier <---Paul de Lagarde <---Pianoforti Anelli di Cremona <---Picasso a Roma <---Piccolo Teatro <---Pier Fausto Palumbo <---Pio IX <---Pleyel a Parigi <---Pop-Art <---Popolo di Trieste <---Porta S <---Porta S Paolo <---Porta Venezia <---Premio Cremona <---Primo Maggio <---Prinetti di Merate <---Progressive Era <---Progressive Labor Party <---Protocolli degli Anziani <---Public Works <---Puerto Rico <---Quartier Generale di Hitler <---R.A.S. <---R.A.U. <---R.E. <---Radio Londra <---Radio Milano <---Ranuccio Bianchi Bandinelli <---Reggio E <---Regime Fascista <---Repubblica Popolare Cinese <---Repubblica Sovietica Italiana <---Repubblica di Albona <---Resistenza nel Parmense <---Resto del Carlino <---Rettore del Seminario <---Rhodes British Charte <---Rhodesia del Sud <---Rientrò in Italia <---Rino Alessi <---Risorgimento in Italia <---Rivoluzione Liberale <---Roberto Farinacci <---Roderigo di Castiglia <---Rodolfo Pampana <---Roma-Berlino <---Romain Rolland <---Rose-Innes <---Rossa di Milano <---Roy Medvediev <---Russel nella Costa <---Russi di Romagna <---Russia Litvinov <---Russia Stalin <---S.A. <---S.A.B.C.A. <---S.A.L.T. <---Sala Pleyel <---Santa Margherita <---Santa Margherita di Dronero <---Saverio Nasalli Rocca <---Scienze politiche <---Scioa Menelik <---Scuola di Allievi <---Seconda Internazionale <---Secondo Bonetti <---Sediction Act <---Seicelle in Africa <---Sema di Pirano <---Sema-Aldo <---Setemer di Venezia <---Sette Sorelle <---Sezione di Russi di Romagna <---Shepstone del Natal <---Sherman Act <---Silvio Benco <---Silvio Micheli <---Social Security Act <---Socialist Federation <---Socialist Workers Party <---Società Adriatica di Elettricità <---Società Elettrica Bresciana <---Sola-Marietta <---Standard OH <---Stato Operaio <---Stato di Israele <---Stefan Zweig <---Stella Rossa di Torino <---Storia del Partito <---Storia del Partito comunista italiano <---Suffrage Federation <---Supérieure a Ginevra <---Suzzara a Vado Ligure <---Svalba-Vid <---Sylvia Pankhurst <---Teatro di Milano <---Tecnologie <---Tendenze del Capitalismo <---Ter Dieci <---Terre Redente <---Territori Britannici Antartici <---The Suffragette Movement <---Tino Lorenzet <---Tito Speri <---Tommaso De Cristoforis <---Trattato di Amiens <---Ttussiz dei Soviet <---U.C. <---U.I.L. <---U.O.N. <---URSS <---USA <---Umberto Masi <---Uniamo I <---Uniao Operaria Nacional <---Unione Soviet <---Unione nazionale <---United States Steel <---Uniti di America <---Upton Sinclair <---Urbano Rattazzi <---V.S.P.D. <---Valentino Cencelli Orsolini <---Valle Padana <---Van Gogh <---Varenna di Milano <---Vendicatori di Vilna <---Vincenzo Di Fazi <---Vittore a Milano <---Vittorio Ambrosini <---Vittorio Emanuele <---Vittorio Emanuele II <---Vittorio Furiant <---Vittorio Tranquilli <---Vittorio Vecchia <---Vladimir Svalba <---Voix Ouvrière <---Volturno-Garigliano <---Votate V <---Votate V S <---Votate V S P <---W.S.P.U. <---War Industries Board <---War in Vietnam <---Washington nel Natale <---Wroclaw in Polonia <---X Divisione Garibaldi <---Zuccherificio Agricolo Lombardo <---abbaiano <---abolizionista <---africanista <---amendoliani <---analfabetismo <---anarcosindacalisti <---antagonismo <---antiamericanismo <---anticapitalista <---anticolonialismo <---anticomunista <---anticomuniste <---antidannunzianesimo <---antifasciste <---antimilitarista <---antipatriottismo <---antipositivista <---antisegregazionista <---antropologiche <---appaiano <---apprendisti <---appropriano <---ariana <---ariani <---ariano <---associazionismo <---astensionista <---astigiana <---astrattisti <---aventiniani <---avventurismo <---banditismo <---blanquisti <---bordighiano <---buddhista <---capistalisti <---capiste <---carrierismo <---cavouriani <---centralismo <---centrista <---ciste <---clericalismo <---collaborazionismo <---collettivismo <---collettivista <---conservatorismo <---cubismo <---d'Alba <---d'Azione <---d'Orba <---d'Ottobre <---dannunzianesimo <---danubiano <---decadentismo <---dell'Adriatico <---dell'Alessi <---dell'America <---dell'Assistenza <---dell'Associazione <---dell'Etiopia <---dell'Internazionale <---dell'Oltretorrente <---dell'Opposizione <---dell'Ungheria <---dell'Unione <---dell'Università <---diano <---dighismo <---dirigista <---disfattismo <---eclettismo <---economisti <---egiziana <---egiziano <---emiliani <---espansionismo <---espressionismo <---estremista <---estremisti <---farinacciano <---fateista <---femminista <---filomaoista <---filonazista <---frontista <---futurismo <---georgiana <---ghismo <---giolittiana <---giolittiano <---giuliani <---giuliano <---hitleriana <---hitleriano <---iantifascismo <---idealista <---idealiste <---ideologiche <---ideologici <---imperialiste <---imperialisti <---indiana <---indiane <---induista <---interimperialista <---internazionalismo <---internazionaliste <---interventismo <---irredentismo <---isolazionismo <---israeliani <---istriani <---istriano <---kennediano <---laburismo <---laburiste <---laiano <---lasciano <---latifondisti <---leghisti <---leninismo <---liberalismo <---liberismo <---liniani <---liste <---luddisti <---maccartista <---marchigiani <---marciano <---metodista <---moderatismo <---musicista <---nasseriano <---nazionalfascista <---nazionaliste <---nazionalisti <---naziste <---nell'Agro <---nell'Europa <---nell'Italia <---nell'Ovest <---neocapitalismo <---neofascisti <---neopaganesimo <---neorealismo <---neutralismo <---neutralista <---neutralisti <---oltranzista <---operaista <---ordinovista <---ordinovisti <---ottimista <---pablista <---pacifisti <---paracadutismo <---paracadutisti <---paternalismo <---perialismo <---pessimismo <---pomeridiana <---prefascisti <---progressismo <---progressista <---progressiste <---prussiani <---puritanesimo <---razziste <---realista <---realisti <---reazionarismo <---reggiana <---reggiane <---reggiani <---reggiano <---revisionismo <---rhodesiano <---rialista <---riconquista <---rimperialista <---rinacciano <---schematismo <---schiavista <---schismo <---sciovinista <---scissionisti <---segregazionista <---semplicismo <---separatista <---siberiani <---siciliani <---sindacalista <---sionista <---sionisti <---socialfascismo <---staliniane <---stalinisti <---sudisti <---tecnologie <---ternationaliste <---terrorismo <---terzinternazionalisti <---tigiana <---totalitarismo <---tribalista <---trigesimo <---trotzkiste <---tunismo <---variano <---vogliano <---voluzionarismo <---waldiana <---wesleyiani <---zimmerwaldiani <---zionaliste <---zionalisti