→ modalità contesto
modalità contenuto
INVENTARICATALOGHIMULTIMEDIALIANALITICITHESAURIMULTI
guida generale
NEW! CERCA

Modal. in atto: INTERO CORPUS (AUTORIZZATO)disattiva filtro S.M.O.G+

ALBERO INVENTARIALE


ANTEPRIMA MULTIMEDIALI

Il segmento testuale capitalismo è stato estratto automaticamente da un complesso algoritmo di KosmosDOC di tipo "autogeno", ossia sulla sola analisi dei segmenti testuali tra loro.
Nell'intera base dati, stimato come nome o segmento proprio è riscontrabile in 6523Entità Multimediali, di cui in selezione 253 (Corpus autorizzato per utente: Spider generico. Modalità in atto filtro S.M.O.G.: INTERO CORPUS (AUTORIZZATO)FILTRO S.M.O.G+ passivo). Di seguito saranno mostrati i brani trascritti: da ciascun brano è possibile accedere all'oggetto integrale corrispondente. (provare ricerca full-text - campo «cerca» oppure campo «trascrizione» in ricerca avanzata - per eventuali ulteriori Entità Multimediali)


da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol I (A-C), p. 716

Brano: [...]organizzazioni clandestine. Ripresero scioperi e manifestazioni di lavoratori nella valle Padana e in altre zone del paese, e agitazioni nelle università; le organizzazioni, clandestine di « Giustizia e Libertà » e soprattutto quelle del Partito comunista si consolidarono e si estesero. Il fascismo non riuscì a superare la crisi, in quanto con la sua errata politica economica ridusse il mercato di consumo e la produttività del lavoro. Infatti il capitalismo Italiano, privato dello stimolo rappresentato da un’aperta lotta di classe, non attuò quel rinnovamento degli impianti che avrebbe potuto renderlo competitivo nei mercati internazionali; si adagiò nell’aiuto e nella protezione dello Stato fascista, avviandosi per la strada del « corporativismo » (v.), del consolidamento dell’organizzazione monopolistica, alla ricerca di commesse statali e quindi verso l’autarchia (v.), infine alla conquista violenta di nuovi mercati esteri, dapprima spingendo alla preparazione bellica e poi all’aggressione all’Etiopia.

La grande crisi determina dunquè in I[...]

[...] (v.), infine alla conquista violenta di nuovi mercati esteri, dapprima spingendo alla preparazione bellica e poi all’aggressione all’Etiopia.

La grande crisi determina dunquè in Italia una svolta: la classe dirigente, pur accentuando la sua tradizionale politica deflazionista (che abbandonerà, perché non più conveniente. solo dopo il 1935), grazie al fascismo rafforza il connubio tra capitale finanziario e Stato. Quando

poi si sviluppa il capitalismo monopolistico di Stato essa accelera il processo di concentrazione vedendo nella preparazione alla guerra e nella guerra stessa le vie per estendere il mercato e conquistare maggior potere. Il fascismo cerca di annebbiare questa realtà creando — a uso e consumo della piccola borghesia e degli intellettuali asserviti al regime — i miti delle corporazioni, del «posto al sole» dell'Italia proletaria e del « destino imperiale » di Roma.

A.Pe.

Crisi generale del capitalismo

Le crisi sono congenite con il sistema economico e sociale del capitalismo. L’alternarsi di fasi di eccessiva espans[...]

[...]tato essa accelera il processo di concentrazione vedendo nella preparazione alla guerra e nella guerra stessa le vie per estendere il mercato e conquistare maggior potere. Il fascismo cerca di annebbiare questa realtà creando — a uso e consumo della piccola borghesia e degli intellettuali asserviti al regime — i miti delle corporazioni, del «posto al sole» dell'Italia proletaria e del « destino imperiale » di Roma.

A.Pe.

Crisi generale del capitalismo

Le crisi sono congenite con il sistema economico e sociale del capitalismo. L’alternarsi di fasi di eccessiva espansione della produzione con fasi di arresto, di caduta e di ripresa dell’incremento produttivo costituisce il quadro delle crisi cicliche che hanno accompagnato lo sviluppo del capitalismo fin dal suo sorgere e che tuttora si producono. L’alto grado di accentramento e di concentrazione del capitale, l’intervento pubblico sempre più esteso nel campo della produzione tramite il capitalismo di Stato, i finanziamenti, gli investimenti, le sovvenzioni, le esenzioni fiscali, i collegamenti internazionali fra grandi concentrazioni monopolistiche, la introduzione di elementi e piani di programmazione, la integrazione di settori delle diverse economie nazionali, la militarizzazione di industrie e di interi settori deH’economia, l’espansione del mondo socialista, il lento ma continuo avanzare di nuove nazioni con centinaia di milioni di abitanti sulla scena dello sviluppo economico e dell’aumento del tenore di vita, le guerre circoscritte che si susseguono dalla fine del secondo confli[...]

[...]ilitarizzazione di industrie e di interi settori deH’economia, l’espansione del mondo socialista, il lento ma continuo avanzare di nuove nazioni con centinaia di milioni di abitanti sulla scena dello sviluppo economico e dell’aumento del tenore di vita, le guerre circoscritte che si susseguono dalla fine del secondo conflitto mondiale sono tutti fattori, anche se spesso contraddittori, che alterano le fasi tradizionali dello sviluppo ciclico del capitalismo, ma le crisi economiche (fondamentalmente determinate dalla contraddizione insolubile tra il carattere sociale della produzione e quello privato di appropriazione del profitto), sia pure con decorsi e cicli diversi restano e si susseguono. Per «crisi generale del capitalismo» si intende pero specificatamente quel complesso fenomeno che ebbe inizio con lo scoppio della prima guerra mondiale, quando le contraddizioni fra potenze capitalistiche portarono due coalizioni imperialistiche a scontrarsi con le armi per una nuova spartizione del mondo, a una guerra che si concluse

con la rivoluzione bolscevica e con l’affermazione, in un sesto del mondo, di un nuovo sistema economico antagonista a quello del capitalismo. Caratterizzata dalla lotta tra il sistema capitalistico morente e il nuovo sistema socialista (che, nonostante le difficoltà, i contrasti e. anche gli errori prese subito a svilupparsi e ad espandersi nel mondo), la crisi ha investito l’intero sistema capitalistico nella sua economia quanto nella politica (interna ed estera), nella struttura come nella sovrastruttura della società; si accompagnano a essa il potenziamento del dominio dei monopoli, l’inasprimento dei rapporti di classe, sociali e nazionali, il passaggio di masse sempre più larghe di ceto medio all’opposizione a fianco della cl[...]

[...]rghe di ceto medio all’opposizione a fianco della classe operaia, contro il dominio del capitale, l’approfondimento delle contraddizioni fra gli Stati imperialistici, la lotta dei popoli oppressi per l’indipendenza e la libertà, le guerre coloniali, altre guerre imperialistiche e infine rivoluzioni sociali e nazionali.

A differenza delle crisi cicliche (che conoscono un superamento dopo che la caduta ha toccato il fondo) la crisi generale del capitalismo accompagna il sistema capitalistico lungo tutta la sua ultima fase, abbraccia un intero periodo storico. A causa dell’ineguale sviluppo del capitalismo, la caduta del sistema non avviene contemporaneamente in tutti i paesi e neppure automaticamente: il decorso della crisi generale si presenta con caratteristiche particolari e con uno svolgimento più o meno rapido nei diversi paesi, in relazione alla particolare forza del movimento operaio e rivoluzionario, al suo grado di unità, ai suoi errori, nonché alle particolari capacità di manovra (compreso l’uso della violenza) dei gruppi dirigenti capitalisti per arrestare o contenere l’avanzata del movimento rivoluzionario. Dopo la sconfitta dei movimenti popolari e rivoluzionari in dìversi paesi e[...]

[...]olari e con uno svolgimento più o meno rapido nei diversi paesi, in relazione alla particolare forza del movimento operaio e rivoluzionario, al suo grado di unità, ai suoi errori, nonché alle particolari capacità di manovra (compreso l’uso della violenza) dei gruppi dirigenti capitalisti per arrestare o contenere l’avanzata del movimento rivoluzionario. Dopo la sconfitta dei movimenti popolari e rivoluzionari in dìversi paesi europei (191923) il capitalismo entrò in una fase che dai marxisti e dall’Internazionale Comunista venne definita di « relativa stabilizzazione ». Fiorirono in tale epoca, col contributo decisivo della socialdemocrazia (v.), le teorie pseudoscientifiche del «superimperialismo» e del « capitalismo organizzato », secondo le quali il capitalismo sarebbe riuscito a superare lo sviluppo ciclico, entrando di conseguenza in una nuova fase di sviluppo ininterrotto, senza più crisi. Il cataclisma della grande crisi economica del 1929 (v.), la più grave di tutta la storia del capitalismo, mandò in

716



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol III (H-M), p. 43

Brano: Imperialismo

l’epoca delle guerre imperialistiche e delle rivoluzioni proletarie, cioè come fase suprema del capitalismo.

La definizione leninista La tesi sostenuta da Lenin è che

Il capitalismo, per le sue stesse leggi di sviluppo, subisce una graduale trasformazione e una spinta alla crescente concentrazione produttiva, la quale provoca l’ineluttabile trapasso dal regime di libera concorrenza al dominio dei monopoli. Dal capitalismo, sorto e sviluppatosi come affermazione di libertà individuale, si arriva così alla soppressione della libertà e della iniziativa individuale stessa. Ciò non deve essere inteso in senso assoluto. Anche nei casi in cui il capitalismo monopolistico raggiunge il massimo sviluppo, restano sempre margini nei quali una certa iniziativa privata può esplicarsi, ma si tratta di margini sempre più ristretti, in settori secondari della produzione e dei servizi, comunque sempre condizionati dal rifornimento delle materie prime, degli strumenti tecnici di produzione, del credito e così via. Gli indirizzi generali della politica economica e le leggi generali dello sviluppo sono pertanto rigidamente subordinati agli interessi e alla volontà del capitale monopolistico. Passando dal regime di libera concorrenza a quello di monopolio, al [...]

[...]ttori secondari della produzione e dei servizi, comunque sempre condizionati dal rifornimento delle materie prime, degli strumenti tecnici di produzione, del credito e così via. Gli indirizzi generali della politica economica e le leggi generali dello sviluppo sono pertanto rigidamente subordinati agli interessi e alla volontà del capitale monopolistico. Passando dal regime di libera concorrenza a quello di monopolio, al termine del suo ciclo il capitalismo si trasforma nel contrario di ciò che era all’inizio. La trasformazione del capitale in capitale monopolistico determina un inasprimento di tutte le vecchie contraddizioni e il sorgere di nuovi antagonismi. La solidarietà di classe dei piccoli e medi produttori « indipendenti » viene minata dalla subordinazione imposta dal grande capitale monopolistico a questi ceti che, per sopravvivere, si sentiranno spinti a sostenere talune trasformazioni economicosociali e di controllo democratico propugnate dal proletariato. Lenin sostiene quindi che, raggiungendo la fase imperialistica, il capitalismo [...]

[...]di tutte le vecchie contraddizioni e il sorgere di nuovi antagonismi. La solidarietà di classe dei piccoli e medi produttori « indipendenti » viene minata dalla subordinazione imposta dal grande capitale monopolistico a questi ceti che, per sopravvivere, si sentiranno spinti a sostenere talune trasformazioni economicosociali e di controllo democratico propugnate dal proletariato. Lenin sostiene quindi che, raggiungendo la fase imperialistica, il capitalismo fa maturare le condizioni per la rivoluzione socialista. In sostanza il trapasso dal capitalismo premonopolistico all'imperialismo crea condizioni nuove e più favorevoli alla lotta della classe operaia per il socialismo.

Sviluppo storico

Storicamente la trasformazione del capitalismo in imperialismo ha iniziato a verificarsi verso la fine del secolo XIX, a seguito dell'impetuoso sviluppo della tecnica. L'energia

del vapore applicata ai trasporti terrestri e marittimi, l'introduzione dell'energia elettrica, la meccanizzazione dei processi produttivi e così via determinano un grandioso incremento della produttività del lavoro, quindi della produzione industriale e agricola e del reddito nazionale nei paesi capitalistici più avanzati.

Dal 1870 al 1900 la produzione mondiale di acciaio passa da 500.000 tonnellate a 28 milioni di tonnellate, mentre nello stesso periodo l[...]

[...]erie prime e di nuovi mercati provoca la corsa alle conquiste coloniali e la estensione dei rapporti di produzione capitalistica a tutto il mondo. Il supersfruttamento dei popoli coloniali permette l'accumulazione di e normi capitali che vanno a potenzia re gli apparati produttivi delle m^ tropoli. Tutto questo aumenta le contraddizioni e inasprisce il contrasto tra sfruttati e sfruttatori all'interno di ogni paese, nonché tra i paesi stessi. Il capitalismo, che al suo sorgere era stato portatore di determinati elementi di progresso, manifesta il suo carattere parassitario e i suoi aspetti reazionari.

Caratteristiche d eli 'imperialismo

Le principali caratteristiche economiche dell'imperialismo sono:

1. La concentrazione della produzione e il dominio dei monopoli. Ne sono un esempio le grandi società petrolifere (le cosiddette Sette Sorelle) che esercitano un monopolio

pressoché assoluto nel mercato del petrolio del mondo capitalistico.

2. La nuova funzione delle banche.

I colossali finanziamenti richiesti dalla grande industri[...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol I (A-C), p. 717

Brano: [...]dell'ineguale sviluppo economico e politico dei paesi capitalistici, che continua a operare nell’epoca deH’imperialismo, determina anche un diverso ritmo di maturazione della rivoluzione socialista nei vari paesi. Il che comporta obbiettivamente la necessità storica di una coesistenza prolungata fra i due sistemi, il socialista e il capitalista.

J regimi fascisti

Una delle conseguenze e caratteristiche fondamentali della crisi generale del capitalismo nel periodo tra le due guerre mondiali è costituita dal ricorso all'instaurazione dei regimi fascisti da parte dei gruppi capitalisti dominanti. Esaurite le possibilità di accrescere lo sfruttamento delle^ masse popolari con l’ausilio della socialdemocrazia e del sistema parlamentare, il grande capitale ricorre alla soppressione di tutte le libertà politiche e all'instaurazione di regimi totalitari, al terrore, all’ inquadramento coatto delle masse lavoratrici, all'esasperazione del nazionalismo e del razzismo, alla militarizzazione dell’economia e alla preparazione di nuove guerre.

« Gli [...]

[...]rnazionale Comunista (17 luglio1 settembre 1928) — perfezionano sempre più i loro strumenti ed i loro metodi di repressione contro i movimenti rivoluzionari ed in particolare oontro i movimenti comunisti e (...) ricorrono sempre più frequentemente ai metodi fascisti di oppressione ».

I regimi fascisti cominciarono a sorgere e ad affermarsi dapprima in alcuni paesi dell’Europa centroorientale, nei Balcani, poi in Italia; ossia in paesi dove il capitalismo s’era sviluppato in ritardo e ancora deboli erano le sue strutture, e dove — in conseguenza delle sofferenze provocate dalla prima guerra mondiale e sull’esempio della vittoriosa rivoluzione sovietica — le masse lavoratrici avevano tentato di rovesciare il regime dei capitalisti e degli agrari (Finlandia, Paesi Baltici, Polonia, Ungheria) e Io avevano fortemente scosso come in Italia.

In molti paesi capitalistici, è detto nelle tesi del congresso dell’lntemazionale Comunista del 1928, la grande borghesia organizza le squadre fasciste per la guerra civile, erige a sistema di banditismo poli[...]

[...] terrore bianco, la tortura dei detenuti poi iti ci,ecc.. L’andata al potere

del nazismo in Germania quattro anni dopo e il rapido processo di fa s scistizzazione in altri paesi confermavano quelle tesi e quelle prospettive che nel 193435 sarebbero state riprese in altri studi e documenti. Anche i casi della Spagna e del Portogallo dimostrano la tendenza all’instaurazione di regimi autoritari come conseguenza e indice della crisi generale del capitalismo.

« La fascistizzazione dell'apparato dello Stato diviene un fenomeno generale. ! governi sono sempre più indipendenti dai parlamenti. Governare per mezzo di decreti legge, sulla base di poteri speciali diventa la regola (anche di Stati così tradizionalmente democratici come gli Stati Uniti e la Francia). Nel corso della crisi e della depressione, la borghesia in Germania e in alcuni altri paesi minori ha abolito persino formalmente la democrazia borghese e sostiene il suo potere instaurando la dittatura fascista» (E. Varga).

Secondo dopoguerra

Dopo la seconda guerra mondiale la crisi[...]

[...]reti legge, sulla base di poteri speciali diventa la regola (anche di Stati così tradizionalmente democratici come gli Stati Uniti e la Francia). Nel corso della crisi e della depressione, la borghesia in Germania e in alcuni altri paesi minori ha abolito persino formalmente la democrazia borghese e sostiene il suo potere instaurando la dittatura fascista» (E. Varga).

Secondo dopoguerra

Dopo la seconda guerra mondiale la crisi generale del capitalismo entra in una nuova fase; sue caratteristiche sono il distacco di una serie di paesi dell’Europa, dell’Asia e deH’America (Cuba) dal sistema capitalistico, la disgregazione del sistema coloniale dell'imperialismo e il sorgere di una serie di nuovi Stati

— più o méno indipendenti — nei territori prima ^oggetti aH'illimitato sfruttamento coloniale. Il mercato unico mondiale del capitalismo si è spaccato: al suo posto sono sorti due mercati mondiali contrapposti, il socialista e H capitalista, e le possibilità di accesso alle risorse mondiali da parte dell'imperialismo si sono ridotte. Immensi mercati, come quelli della Cina e deH’India, non sono più « bandite » riservate.

Le ineguaglianze di sviluppo tra paesi capitalistici si accentuano, provocando l'aggravamento di vecchie contraddizioni alle quali si aggiungono nuovi contrasti sorti tra le grandi potenze, nonché tra queste e i paesi sottosviluppati. Per difendere il sistema l'imperialismo ricorre allora alla corsa agli ar[...]

[...] nella Germania federale, i colpi di stato militari e fascisti in vari paesi europei ed extraeuropei, le guerre di aggressione che si susseguono nei diversi continenti, quel processo sempre più evidente di decadenza degli istituti parlamentari, accompagnato dal sorgere di regimi personali e autoritari, e infine il pericolo continuamente incombente di una terza guerra mondiale sono tipiche manifestazioni dell’aggravamento della crisi generale del capitalismo. Crollano così, dimostrando la loro inconsistenza, le teorie sul capitalismo « popolare » e sul « neocapitalismo » palesandosi come tentativi di giustificare la sopravvivenza di un sistema ormai storicamente condannato e che la stessa Chiesa cattolica, sotto l’incalzare dei tempi, è stata costretta a sconfessare pubblicamente. C.Gh.

Bibliografia: Thèses et résolutions du VI Congrès de U.C., Paris, 1928; E. Varga, La cri se économique, sociale et politique, Paris, 1935; Tendenze del Capitalismo italiano, Istituto Gramsci, Roma, 1962; V. Vitello, Il pensiero economico moderno, Roma, 1963.

Crissolo, Impresa di

Comune di 500 abitanti in provincia di Cuneo, a 1.400 m s.m. nell’alta valle del Po, durante la Guerra di liberazione Crissolo fu base e obiettivo delle prime bande partigia

717



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol II (D-G), p. 568

Brano: [...]msci

Se il giudizio di Togliatti mette in rilievo certi caratteri positivi dell’opera giolittiana, per un apprezzamento globale del ruolo svolto dallo statista, piemontese nello scontro tra forze capitalistiche e movimento operaio sono illuminanti le valutaziorfi fatte da Antonio Gramsci nel vivo della polemica contro il giolittismo.

« Giolitti è sempre stato un reazionario, anzi l’esponente tipico della reazione capitalistica italiana. Il capitalismo è reazionario quando non riesce più a domjnare le forze produttive di un paese. Il capitalismo italiano ha incominciato ad essere reazionario da quando il governo italiano, abbandonato il programma liberoscambista del conte di Cavour e della vecchia destra, è diventato protezionista, e ” riformista Incapace a dominare nei quadri della libera concorrenza le forze produttive italiane, il capitalismo ha ridotto lo Stato all’ufficio di un suo diretto agente commerciale, il capitalismo ha ridotto la milizia nazionale, la burocrazia, la magistratura, tutti gli istituti del potere

governativo, all’ufficio di immediati strumenti del suo permanere e del suo svilupparsi. L'on. Giolitti è stato l’uomo politico più rappresentativo di questa azione svolta dal capitalismo in Italia. Oggi l’on. Giolitti continua e non può non continuare la sua politica tradizionale: egli è sempre lo stesso reazionario. Oggi l’on. Giolitti intensifica la sua attività reazionaria perché^ il capitalismo si rivela sempre più incapace a dominare le forze produttive. Questa ” reazione ” non è solo italiana: essa è un fenomeno internazionale, perché il capitalismo non solo in Italia, ma in tutto il mondo è divenuto incapace a deminare le forze produttive. Il fenomeno del fascismo non è soltanto italiano ». (Avanti, edizionè piemontese, 24.11. 1920, n. 304).

« Fino al 1900 i capitalisti settentrionali cercarono, in un'alleanza con i latifondisti meridionali, di soffocare contemporaneamente la lotta di classe del proletariato industriale e le esplosioni di violenza delle classi povere e del contadiname meridionale. Ma apparve chiaro che questa alleanza a lungo andare avrebbe capovolto la situazione, dando il potere dello Stato ai latifondisti e facend[...]

[...]andare avrebbe capovolto la situazione, dando il potere dello Stato ai latifondisti e facendo perdere al settentrione le posizioni di privilegio conquistate con l'unità nazionale. Il tentativo di Umberto [I] e di Sonni no di dare allo Stato una rigida struttura costituzionale, togliendo al parlamento le prerogative di fatto che era riuscito a conquistare, fu il punto di risoluzione di queste lotte. Definitivamente, con l’uccisione di Umberto, il capitalismo ebbe il sopravvento, e all’alleanza su un piano nazionale delle classi proprietarie cercò di sostituire un sistema di alleanze col proletariato urbano, sulla cui base potesse svilupparsi, come negli altri paesi capitalistici, una vera democrazia parlamentare. Giolitti è il rappresentante tipico di questa tendenza, e tutta la storia del movimento socialista dal 1900 a oggi non è altro che il risultato delle successive còiribinazioni escogitate dal giolittismo per.;pro: curarsi l’appoggio delle classi operaie. Tri nessun paese come l’Italia è stato favorito dai governi il sorgere e il sistemars[...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol III (H-M), p. 607

Brano: [...]siva. Si può addirittura dire che proprio l’analisi condotta da Marx sulla anatomia economica della società rende possibile la spiegazione articolata e storicamente fondata dell’intera società e della cultura, così come la sua indagine suH’economia capitalistica moderna fornisce strumenti concettuali adeguati per la conoscenza dell’economia premoderna. Si capisce, dunque, perché Marx abbia concentrato la sua indagine sui rapporti economici e sul capitalismo, e tuttavia questa concentrazione è ben altro che una procedura di segregazione dell’indagine.

La necessità di una ricognizione dei rapporti materiali per la ricostruzione dei rapporti ideali dà anche la misura della natura scientifica del metodo storicomaterialistico, nel senso che essa comprova come le categorie del materialismo storico siano da estrarre con

procedimento analogo a quello ipoteticosperimentale delle scienze fisiconaturali. Si tratta infatti di categorie che intanto funzionano come categorie esplicative in quanto si misurano e si verificano come funzioni di rapporti ext[...]

[...]urale retto da leggi che non solo non dipendono dalla loro volontà, dalla coscienza e dalle intenzioni degli uomini, ma anzi determinano la loro volontà, la loro coscienza e le loro intenzioni » (Kaufman).

Rapporto tra scienza e rivoluzione

Una tesi conclusiva del materialismo storico resta perciò che, se

il succedersi dei tipi sociali risponde a una necessità retta da leggi, nessuno di questi tipi — neppure quello più evoluto e cioè il capitalismo — può considerarsi eterno e immodificabile. Al contrario, diviene una premessa essenziale di ogni indagine sociale del presente l’ipotesi della sua provvisorietà. Si tratta di un’ipotesi che, per Marx, resta provata dall'intimo contrasto fra il carattere eminentemente sociale delle moderne forze produttive (il proletariato e la scienza) e il carattere squisitamente privato dell’appropriazione della ricchezza sociale, garantito dai rapporti di produzione capitalistici. Questo contrasto, azionato essenzialmente dallo sfruttamento dei lavoratori ad opera dei proprietari dei

mezzi di produzion[...]

[...]iale, garantito dai rapporti di produzione capitalistici. Questo contrasto, azionato essenzialmente dallo sfruttamento dei lavoratori ad opera dei proprietari dei

mezzi di produzione, tende a mettere in crisi l’intera società umana tanto in senso verticale (lotta tra le classi) quanto in senso orizzontale (competizioni e guerre fra gli Stati).

La crisi, per altro verso, si diffonde e si accresce proprio in ragione della crescita stessa del capitalismo in profondità e in estensione: con il funzionamento diffuso di un capitalismo sviluppato, che non ha più bisogno di un assoggettamento formale del lavoro e di un assoggettamento formale di una parte del mondo (colonie). Divenuto capace di estrarre plusvalore relativo mediante colossali, continui rivolgimenti tecnicoscientifici, il capitalismo trova un limite organico e fatale al suo sviluppo nel capitalismo stesso e cioè nella sua natura di meccanismo che produce per produrre.

Contro questo meccanismo, che pretende di far astrazione dall’uomo, tende a crescere la rivolta delle stesse forze produttive e cioè dei lavoratori, espropriati della ricchezza prodotta nonché del potere di controllare e dirigere gli imponenti mezzi della modernità, e della scienza stessa (deH’intelligenza socialmente espressa). Il contrasto mette in crisi gradualmente anche i più raffinati apparati dello Stato, della politica, del diritto, nonché, in definitiva, l’intero sistema di valori espressi dalla civiltà borghes[...]

[...]iva, l’intero sistema di valori espressi dalla civiltà borghese.

Mentre nella considerazione del rapporto presentepassato il materialismo storico giunge alla conclusione della necessità di una ricostruzione scientifica dei differenti organismi sociali che si sono succeduti e dei processi che hanno determinato la transizione, nella considerazione del rapporto presentefuturo esso perviene alla conclusione della necessità di una sostituzione del capitalismo con un altro tipo sociale che si modelli come critica reale del capitalismo nello sforzo di costruire una società senza classi e senza gestione coatta della comunità.

Così, nel materialismo storico si congiungono la dimensione della scienza e la dimensione della politica, il recupero generale della storia della cultura e del suo carattere intellettualmente produttivo nonché la rottura radicale con la storia dello sfruttamento e dell’oppressione. Diviene reale la stessa mediazione fra pensiero e realtà, fra logica e storia, prospettandosi come concreta alleanza fra teoria e pratica, fra intelligenza e lavoro



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol III (H-M), p. 352

Brano: [...]promesso storico tra la nascente borghesia industriale del Nord e i latifondisti del Sud, si accompagnarono i primi dazi protettivi a favore degli industriali tessili.

La tariffa doganale del 1887 segnò un ulteriore e decisivo passo in avanti sulla strada del definitivo abbandono del liberismo economico. Si vollero gettare le basi di una industria pesante, a sostegno delle prime fabbriche di materiale bellico e dei primi cantieri militari. Il capitalismo italiano che sin dal suo sorgere, come entità nazionale, aveva avuto bisogno dell’aiuto diretto del capitale straniero, andò sempre più legando le sue sorti e i ritmi del suo sviluppo al diretto intervento dello Stato, come grande committente di opere pubbliche e di ordinativi militari, come gestore delle misure di protezione doganale e, ben presto, come diretto finanziatore delle imprese private, banchiere e, soprattutto, come diretto organizzatore dei grandi « salvataggi » nei periodi di crisi (v. I.R.I.).

Il capitalismo italiano, supremo regolatore deH’economia nazionale, per tentare di[...]

[...]isogno dell’aiuto diretto del capitale straniero, andò sempre più legando le sue sorti e i ritmi del suo sviluppo al diretto intervento dello Stato, come grande committente di opere pubbliche e di ordinativi militari, come gestore delle misure di protezione doganale e, ben presto, come diretto finanziatore delle imprese private, banchiere e, soprattutto, come diretto organizzatore dei grandi « salvataggi » nei periodi di crisi (v. I.R.I.).

Il capitalismo italiano, supremo regolatore deH’economia nazionale, per tentare di seguire i grandi capitalismi dell’Occidente aveva crescente bisogno di capitali (v. Capitale finanziario). Sollecitò quindi e ottenne la protezione dell’alta banca germanica, pagandone il prezzo anche sul piano delle alleanze politiche (adesione alla Triplice alleanza, 18821915). Quello italiano non aveva più nulla, se mai ne ebbe, del classico capitalismo dell’epoca della libera concorrenza; era un capitalismo protetto, direttamente bisognoso dell’aiuto dello Stato e della Banca: una sorta di capitalismo monopolistico di* Stato ante litteram, nato cioè e affermatosi con quelle caratteristiche tipiche di un sistema economico che, pur basandosi sui principi deH’economia del profitto, ha bisogno, per aumentare il proprio processo di accumulazione, di avere a diretta disposizione la Banca e lo Stato, deve cioè integrarsi direttamente con essi. Da qui si aveva inevitabilmente l’abbandono definitivo di fatto e poi, via via, anche nei princìpi, dei postulati del liberalismo economico.

Il protezionismo, sotto le crescenti spinte imperialistiche e militaristiche, venne eretto a sistema, sacrificand[...]

[...]ssi dominanti maturò e alla fine prevalse la persuasione che, come extrema ratio per la difesa degli interessi delle classi sfruttatrici, altro non restava che abbandonare, anche nelle istituzioni politiche, i princìpi del liberalismo da tempo ripudiati sul piano economico.

Si giunse così al fascismo (v.) che, sotto questo profilo, appare il « naturale » sbocco (naturale, ma non necessario e ineluttabile) delle caratteristiche di sviluppo del capitalismo italiano. Nato « tarato », con quelle particolari tare che lo condussero, sin dal suo sorgere, ad avere stretto bisogno del diretto aiuto dell’alta finanza e dello Stato, era naturale che il capitalismo italiano tendesse a impadronirsi totalmente dello Stato per servirsene non solo come spietato strumento di potere, svincolato da ogni parvenza di liberalismo, apertamente tirannico e dittatoriale, ma anche come supremo regolatore degli interessi di classe del grande capitale.

Il corporativismo (v.), eretto a principio regolatore dell’economia in sostituzione del liberalismo economico, si palesò ben presto nulla più che una nuova finzione, una grossolana mistificazione, dietro cui non era difficile scorgere l’egemonia di quelle stesse forze del grande capitale che, dando a vedere di abiurar[...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol VI (T-Z e appendice), p. 614

Brano: [...]te (v. Affitti e Prestiti, Piano Marshall, ecc.).

La "Teoria generale*

J.M. Keynes collocava se stesso « dalla parte della borghesia colta » ed egli venne infatti seguito dagli economisti borghesi più aggiornati specialmente dopo che la grande crisi (v.) del 1929 apparve come la conferma pratica di una delle sue tesi fondamentali: cioè che, contrariamente a quanto avevano sempre sostenuto gli economisti liberali, l’economia di mercato e il capitalismo individualistico non erano affatto all’altezza di assicurare “spontaneamente” l'equilibrio economico e il continuo sviluppo della accumulazione capitalistica.

Sul versante opposto a quello marxiano, con la “Teoria generale dell’occupazione, dell’interesse e della moneta” Keynes indicava i limiti e i pericoli del capitalismo, quindi la necessità di un governo dell’economia da parte dello Stato, da attuarsi mediante interventi pubblici volti a eliminare la disoccupazione e a migliorare le condizioni di esistenza delle masse popolari per aumentare la domanda di mercato, la produzione di merci e l'espansione regolata delle forze produttive. Le sue proposte teoriche esprimevano la fine storica di un capitalismo dalle vedute troppo ristrette e la comparsa di un capitale multinazionale che, intervenendo con criteri “scientifici” nella macroeconomia dei paesi industriali più avanzati e nei rapporti economici e monetari internazionali, doveva assicurarsi un dominio planetario.

Sul piano politico immediato, le sue idee portavano a una piena convergenza di liberalismo (v.) e riformismo (v.), apparentemente in nome di un superiore interesse sociale collettivo, ma in realtà a favore di una più rapida e organica concentrazione di capitali a livello statale. Le progettazioni “keynesiane” prevalsero negli U[...]

[...]Stato democratico quale arbitro ed equilibratore dei

processi economici al di sopra delle parti, la teoria keynesiana lasciava in ombra e mistificava la natura non “neutrale” e inevitabilmente capitalistica dello Stato (concetto bene analizzato e descritto da Marx), quindi l’impossibilità pratica di risolvere equamente attraverso interventi statali i conflitti di classe. In questa luce Keynes appare come il teorico della fase di passaggio dal capitalismo individualistico all’ancor più aggressivo neocapitalismo, cioè al capitalismo maturo ormai incarnato nello Stato del capitale, sia all’interno dei vari paesi che nei rapporti internazionali.

E.Ni.

Kluge, Hans Gunther von

N. a Poznam (Polonia) il 30.10.1882, m. a Metz (Franzia) il 18.8.1944; generale tedesco.

Ufficiale di artiglieria, combattè nella Prima guerra mondiale e, nel dopoguerra, continuò la carriera militare^ nella repubblica di Weimar. Dopo l’ascesa di Hitler al potere aderì al nazismo, rivestendo ruoli di sempre maggiore importanza nella Wehrmacht, fino a essere nominato Feldmaresciallo nel giugno 1940. Nel giugno 1941 partecipò all’aggressione [...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol VI (T-Z e appendice), p. 312

Brano: Varga, Evgenij

con il suo libro Cambiamenti intervenuti nell'economia capitalista in seguito alla II Guerra mondiale.

Con quest’opera egli sostenne che il capitalismo presentava alcuni caratteri nuovi, capaci di stabilizzare il sistema. Contraddicendo Stalin, il quale sosteneva che lo Stato del capitalismo monopolistico fosse ormai totalmente coinvolto nella crisi, Varga osservò che nessuna crisi esiste eternamente e che dalla sua stessa crisi il capitalismo può ricavare le condizioni per il proprio ulteriore sviluppo. Simile realistica valutazione del capitalismo (così come appare al punto di vista odierno) si scontrò con la progressiva dogmatizzazione della scienza nella società sovietica del dopoguerra, tanto che Varga si vide costretto a farsi l’autocritica e a dissociarsi dal “riformismo” dei suoi scritti.

Per essere riabilitato, dovette attendere la morte di Stalin, quando potè tornare a scrivere una serie di opere sul capitalismo mondiale, che peraltro soffrirono di un’ottica “russocentrica”. Nei suoi ultimi anni si schierò a favore della linea di coesistenza pacifica fra i due sistemi economici mondiali, scrivendo su tale argomento numerosi e importanti saggi (in particolare su “Voprosi Ekonomiki”) che gli guadagnarono fama di eminente studioso sovietico in materia di economia internazionale.

S.Bi.

Varglien, Emilio

N. a Mattuglie (Fiume) il 25.3.1921; falegname.

Appartenente a un’organizzazione comunista clandestina attiva a Fiume, all’inizio del 1941 fu arrestato. Deferito al Tribunale speciale, il

24[...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol IV (N-Q), p. 255

Brano: [...]ero) avesse « inventato » l’opposizione legittimata, l’impero romano non sarebbe crollato. Ma è supponibile che l'assenza di questo elemento sia stato uno degli elementi che hanno messo in crisi quel sistema politico. E la questione può essere abbinata a quella — pure affrontata dagli storici deH’economia — sulle ragioni del mancato sviluppo nell’impero romano di quelle tendenze (pure in atto) che, milleduecento, anni dopo, avrebbero portato dal capitalismo mercantile a quello industriale.'

L’esistenza di un’area estesa (50 milioni di persone) di capitalismo mercantile e di condizioni per il passaggio dalla scienza alla tecnologia (Erone d'Alessandria era arrivato al principio della macchina a vapore) non erano dissimili, nel II secolo dopo Cristo, da quelle che tra il Millequattrocento e il Milleseicento avrebbero portato al sor

gere della cultura che preparò, la rivoluzione industriale e la società capitalistica. La domanda del perché, invece di uno sviluppo economico, si ebbe la decadenza, è una di quelle che tante interpretazioni storiche hanno lasciato senza una risposta convincente. Ma se si abbina il problema della circolazione delle él[...]

[...]stica. La domanda del perché, invece di uno sviluppo economico, si ebbe la decadenza, è una di quelle che tante interpretazioni storiche hanno lasciato senza una risposta convincente. Ma se si abbina il problema della circolazione delle élites attraverso la legittimazione del dissenso politico (opposizione) e quello della gestione delle tensioni sociali attraverso la definizione del sistema politico come fattore indispensabile dello sviluppo del capitalismo senza guerra civile permanente, ecco che l'invenzione della opposizione legittimata (nel Parlamento e in generale) assume rilievo decisivo per capire lo sviluppo della rivoluzione culturale borghese.

L’opposizione parlamentare è non solo il mezzo per garantire che le élites non si autodistruggano, ma anzi concorrano, nella distinzione dèi ruoli, alla gestione complessiva del sistema; è anche la premessa (posta al vertice politico del sistema sociale) perché le tensioni di classe che la rivoluzione industriale e il sistema capitalistico portano con sé nella loro crescita, non sfocino in una[...]

[...]itenuta del pari omogenea, identificazione che sovente rende sterile un metodo di analisi di per sé fecondo. Tenuto conto di questo « prevalentemente », si può dire che nel periodo che segue la « gloriosa rivoluzione » del 1688 e che dura per buona parte del secolo XVII nella fase di preparazione e di avvio della rivoluzione industriale, il ruo

lo di governo è svolto dalla grande borghesia (e settori di aristocrazia) « whig » che trasforma il capitalismo mercantile in capitalismo imprenditoriale. Lfegemonia nel processo economicosociale è accompagnata dalla egemonia politica nel ruolo di governo. Contemporaneamente l’opposizione parlamentare è rappresentata dal par

255



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol III (H-M), p. 506

Brano: [...]oletari di tutti i paesi, unitevi! » che esprime il carattere internazionale del movimento comunista.

I tentativi di revisionismo

Gli anni trascorsi dal 1848 a oggi hanno dato la prova più concreta della grandezza del « Manifesto » e della verità della dottrina da esso proclamata. Non vi è dubbio che situazioni nuove sono venute creandosi. Marx ed Engels non potevano in quel momento prevedere « tutto ciò che sarebbe seguito all’avvento del capitalismo come forza egemonica mondiale ed all’estendersi e accentuarsi progressivo della lotta di classe del proletariato ». Quando il « Manifesto » venne scritto, il capitalismo non aveva ancora raggiunto il culmine del suo sviluppo e non vi era ancora stata neppure l’esperienza della Comune in Francia (v.), che avrebbe richiesto una più profonda elaborazione della dottrina della natura dello Stato della borghesia. Ma la denuncia della socialdemocrazia come partito della borghesia in seno alla classe operaia e principale sostegno del capitalismo (denuncia che verrà sviluppata a fondo da Lenin e dai bolscevichi) era già in germe nel « Manifesto ».

II decisivo, indispensabile passo in avanti del pensiero marxista per adeguarsi interamente alla realtà del capitalismo in sviluppo sarà compiuto da Lenin in Stato e rivoluzione, nel formulare la tesi dell’imperialismo (v.) come fase suprema del capitalismo. Il quadro delle forze motrici della rivoluzione mondiale ne verrà allargato e saranno compresi in esso, quali indispensabili alleati, i popoli coloniali in rivolta contro l’oppressione e lo sfruttamento imperialistico: problemi di capitale importanza imposti dallo sviluppo storico. Nondimeno il « Manifesto » rimarrà fondamentalmente valido. Esso è da completare e da sviluppare, non certo da « rivedere ». Nessuna delle successive tappe della lotta ha finora contraddetto il « Manifesto » né ha giustificato la sua revisione, ma anzi ha trovato in esso i suoi primi germi.

« La revisione comin[...]


successivi
Grazie ad un complesso algoritmo ideato in anni di riflessione epistemologica, scientifica e tecnica, dal termine capitalismo, nel sottoinsieme prescelto del corpus autorizzato è possible visualizzare il seguente gramma di relazioni strutturali (ma in ciroscrivibili corpora storicamente determinati: non ce ne voglia l'autore dell'edizione critica del CLG di Saussure se azzardiamo per lo strumento un orizzonte ad uso semantico verso uno storicismo μετ´ἐπιστήμης...). I termini sono ordinati secondo somma della distanza con il termine prescelto e secondo peculiarità del termine, diagnosticando una basilare mappa delle associazioni di idee (associazione di ciò che l'algoritmo isola come segmenti - fissi se frequenti - di sintagmi stimabili come nomi) di una data cultura (in questa sede intesa riduttivamente come corpus di testi storicamente determinabili); nei prossimi mesi saranno sviluppati strumenti di comparazione booleana di insiemi di corpora circoscrivibili; applicazioni sul complessivo linguaggio storico naturale saranno altresì possibili.
<---socialista <---comunista <---fascismo <---fascista <---italiano <---Storia <---comunisti <---italiana <---socialisti <---socialismo <---Partito comunista <---fascisti <---antifascista <---italiani <---Diritto <---P.C.I. <---imperialismo <---U.R.S.S. <---Pratica <---antifascisti <---marxista <---nazista <---Bibliografia <---marxismo <---fasciste <---P.S.I. <---italiane <---U.S.A. <---ideologia <---riformista <---riformismo <---riformisti <---Agraria <---nazionalismo <---capitalista <---imperialista <---nazismo <---nazisti <---Antonio Gramsci <---La guerra <---capitalisti <---Comitato centrale <---ideologico <---nazionalista <---C.L.N. <---cristiana <---sindacalisti <---socialiste <---ideologica <---Seconda Internazionale <---antifascismo <---nazionalisti <---siano <---zarista <---Gran Bretagna <---Filosofia <---artigiani <---dell'Italia <---antifasciste <---sindacalismo <---La lotta <---La prima <---P.C. <---classista <---lista <---revisionismo <---stalinismo <---anticomunista <---laburista <---liberalismo <---marxisti <---opportunismo <---Logica <---Scienze <---colonialismo <---imperialisti <---C.G.L. <---Dialettica <---Fisica <---Paimiro Togliatti <---cristiano <---laburisti <---De Gasperi <---Luigi Longo <---Rosa Luxemburg <---corporativismo <---economista <---hitleriana <---leninista <---materialismo <---militarismo <---nazifascismo <---nazifascisti <---protezionismo <---riformiste <---Il Partito comunista <---Meccanica <---Repubbliche Socialiste Sovietiche <---Terzo Mondo <---antimperialista <---azionisti <---centralismo <---comuniste <---economisti <---ideologie <---internazionalismo <---interventismo <---liste <---massimalista <---mussoliniano <---populismo <---razzismo <---revisionisti <---zarismo <---Dinamica <---Economia politica <---Editori Riuniti <---Il P <---La Pietra <---N.A.T.O. <---N.E.P. <---New Deal <---Primo Maggio <---S.S. <---Stato operaio <---antagonismi <---antagonismo <---colonialisti <---giolittiano <---marxiste <---opportunisti <---progressista <---realismo <---settarismo <---squadrismo <---squadristi <---terrorismo <---Critica sociale <---F.I.O.M. <---FIAT <---G.A.P. <---Giuseppe Di Vittorio <---I.C. <---I.R.I. <---Il P C <---La storia <---Ma non <---Manifesto del Partito <---P.C.U.S. <---P.O.S.D.R. <---P.S.I.U.P. <---Statistica <---Stella Rossa <---anticomunismo <---autoritarismo <---centristi <---d'Italia <---dell'Europa <---democristiani <---democristiano <---giolittiana <---ideologiche <---internazionalista <---latifondisti <---leninismo <---prussiana <---prussiano <---revisionista <---sindacalista <---trotzkista <---zariste <---Arditi del popolo <---Benedetto Croce <---C.C. <---Carlo Marx <---Giovanni Amendola <---I.M.I. <---In particolare <---In sostanza <---La Voce <---Leonida Bissolati <---M.S.I. <---O.N.U. <---Ordine Nuovo <---Piano Marshall <---Retorica <---S.A.P. <---Sistematica <---Stato Operaio <---Storiografia <---Vittorio Emanuele <---abbiano <---antimilitarista <---attesismo <---bolscevismo <---bordighiana <---collaborazionista <---ideologici <---indiani <---individualismo <---internazionalisti <---interventista <---latifondista <---marxiana <---mussoliniana <---nazionaliste <---nazionalsocialismo <---naziste <---oltranzismo <---parlamentarismo <---patriottismo <---populisti <---prefascista <---progressisti <---sciovinista <---socialfascismo <---staliniana <---trotzkisti <---Alceste De Ambris <---Banca Commerciale Italiana <---Bandiera Rossa <---C.G.I.L. <---C.I.A. <---Chimica <---Comune di Parigi <---Corriere della Sera <---Critica Sociale <---D.C. <---Etica <---Franco Venturi <---Fronte Unico <---G.A. <---G.U.F. <---Giacomo Matteotti <---Giuseppe Emanuele Modigliani <---Hitler in Germania <---Il Popolo <---Italia proletaria <---Italo Balbo <---Ivanoe Bonomi <---Karl Marx <---La N <---La notte <---Linea Gotica <---M.A. <---M.E.C. <---Psicologia <---R.S.I. <---Radio Londra <---Repubblica Federale Tedesca <---Repubblica federale <---S.F.I.O. <---San Marco <---Scienze economiche <---Sociologia <---Stati U <---Stato democratico <---Stato multinazionale <---Storia contemporanea <---Storia della Resistenza <---Tecnologia <---Tecnologie <---anarchismo <---antinazista <---antisocialista <---cattolicesimo <---centrista <---collaborazionisti <---collettivismo <---conformismo <---d'America <---dell'Unione <---determinismo <---diano <---dinamismo <---dispotismo <---eclettismo <---espansionismo <---estremismo <---estremiste <---fanatismo <---franchista <---frontista <---giuliani <---gramsciana <---gramsciane <---idealismo <---indiana <---indiano <---interclassismo <---interventisti <---irredentista <---liberismo <---lismo <---massimalisti <---militaristi <---monopolisti <---neocapitalismo <---neocolonialismo <---neofascismo <---neofascisti <---neutralista <---paternalismo <---pluralismo <---polemista <---professionisti <---psicologia <---razionalismo <---razzista <---sciovinismo <---siciliani <---sociologia <---squadrista <---stalinista <---tecnologia <---tecnologico <---tecnologie <---totalitarismo <---trotzkismo <---trotzkiste <---veneziano <---Al VI <---Alessandro III <---Antonio Labriola <---Azione Cattolica <---Banca Commerciale <---Banca Romana <---Banco di Roma <---Battaglia del grano <---Bertolt Brecht <---Brigate nere <---Bruno Biagi <---Camera dei Comuni <---Camilla Ravera <---Carta del lavoro <---Commissione interna <---Conferenza di Zimmerwald <---Congresso di Amsterdam <---Congresso di Bruxelles <---Congresso di Stoccarda <---Consigli di gestione <---Corea del Nord <---Costituzione di Weimar <---Critica marxista <---Cronologia <---Domenica di sangue <---Domenico Mezzadra <---Duma di Stato <---E.I.A.R. <---Emanuele III <---Enrico Cor <---Enrico Corradini <---Enrico Dugoni <---Enrico Ferri <---F.U.C.I. <---Ferruccio Parri <---Fiera di Milano <---Filosofia del diritto <---Fuehrer a Roma <---G.V. <---Giovanni Giolitti <---Girolamo Li Causi <---Giuseppe Bottai <---Gustav Stresemann <---Henri de Man <---Humbert-Droz <---I.W.W. <---Il IV <---Il Lavoratore <---Il Mondo <---Il P C I <---Il Ponte <---Il Selvaggio <---Il V <---Il campo <---Il lavoratore <---Il lavoro <---Il movimento sindacale <---Il nome <---Il popolo <---Il vecchio <---Illustrazione Italiana <---In carcere <---Istituto Gramsci <---J.O.N.S. <---K.P.D. <---Karl J <---Karl J Kautsky <---L.I.D.U. <---La FIAT <---La rivolta <---La vita <---Le idee <---Liberazione in Italia <---Lloyd George <---Lo Stato Operaio <---Lo Stato operaio <---Lo stato <---Luigi Frausin <---M.I.R. <---M.U.P. <---Mid-West <---Movimento operaio <---Nostra Lotta <---Nuova Italia <---O.P.E.C. <---Operai e contadini <---Opus Dei <---P.C.C. <---P.C.I <---P.C.L <---P.C.P. <---P.F.R. <---P.N.F. <---P.S.D.I. <---P.S.S. <---P.S.U. <---PCI <---Partigiani della Pace <---Partito Operaio <---Patto di Roma <---Pedagogia <---Pietro Tresso <---Quartier generale di Hitler <---R.F.T. <---RIV <---Raffaele De Grada <---Regime Fascista <---Regina Coeli <---Regno di Polonia <---Resistenza in Romagna <---Rhodesia del Sud <---Roberto Farinacci <---S.A.D.E. <---Scienza delle finanze <---Sesto San Giovanni <---Stati Uniti <---Stato corporativo <---Stato fascista <---Terzo Reich <---Ugo Guido Mondolfo <---Unione nazionale <---Urbanistica <---Vittorio Ambrosini <---Vittorio Emanuele Orlando <---antagonista <---anticapitalista <---anticlericalismo <---anticolonialismo <---anticolonialista <---antimarxista <---antimilitarismo <---antisemitismo <---appoggiano <---attivisti <---autonomista <---azionista <---badogliani <---bresciana <---cinismo <---classicismo <---classiste <---collaborazionismo <---combattentismo <---conservatorismo <---d'Aosta <---d'Azione <---dacalista <---dannunzianesimo <---dell'Africa <---dell'Alto <---dell'Asia <---dell'Esercito <---dell'Internazionale <---dell'Università <---democristiana <---destrismo <---dogmatismo <---egiziani <---emiliane <---empirismo <---espansionista <---falangista <---feticismo <---feudalesimo <---fraseologia <---frontismo <---giacobinismo <---giana <---giolittiani <---golpiste <---guardiano <---hitleriano <---idealista <---illuminista <---imperialiste <---indipendentista <---indonesiano <---integralismo <---interclassista <---interimperialista <---internazionaliste <---isolazionismo <---lasciano <---leniniano <---liana <---liberalsocialisti <---marxiano <---meridionalista <---moderatismo <---nazifascista <---nazionalsocialista <---nell'Asia <---nell'Italia <---neofascista <---neutralismo <---neutralisti <---niana <---nichilisti <---oltranzista <---opportunista <---opportuniste <---ordinovista <---ostracismo <---pacifismo <---paracadutisti <---perialismo <---peronismo <---prefascismo <---prefasciste <---progressiste <---propagandista <---protezionista <---psicologica <---radiotelegrafista <---regionalista <---revanscismo <---revisioniste <---riconquista <---rismo <---schematismo <---sciovinisti <---sovversivismo <---staliniane <---stalinisti <---statalista <---storicismo <---tecnologica <---terroristi <---turatiano <---umanesimo <---varguismo <---veneziana <---volontarismo <---weimariana <---zimmerwaldiana <---A New York <---A Turi di Puglia <---A Vittorio Emanuele <---A.A.V.V. <---A.C.L.I. <---A.D. <---A.D.P. <---A.N. <---A.N.P.I. <---A.P.E. <---A.P.E.F. <---A.P.R.A. <---A.R.A.R. <---ABC <---ACM <---AEG <---Abbazia di Lucedio <---Acciaio di Terni <---Achille Lordi <---Acugliolo-Monte <---Adami-Rossi <---Adelino da Palma <---Adolf Hitler <---Affitti e Prestiti <---Afrika Korps <---Agenti di Nitti <---Agnelli a Broglio <---Agostino Vandini <---Agostino Zanon <---Agrario Internazionale di Mosca <---Ahmed Sukarno <---Aiace di Donato <---Airvill Conferenza <---Al C <---Al C C <---Al II <---Al IV <---Al JVII <---Alberico Della Dora <---Alberto A Ga <---Alberto Bergamini <---Alberto Caracciolo <---Alberto Cianca <---Alberto de Stefani <---Alcide De Gasperi <---Aldo Cucchi <---Aldo Marchini <---Aldo Vergano <---Alessandro II <---Alessandro Stoppato <---Alexandre Mille <---Alfieri Negro <---Alfonso Gatto <---Alfonso Leonetti <---Alfonso XIII <---Alfredo Bergami <---Alfredo Frassati <---Alfredo de Pol <---Alla C <---Alla C G <---Alla FIAT <---Alla I <---Alleati in Sicilia <---Alma Lex <---Alojz Valencic <---Alpi Tre Potenze <---Althusser L <---Alunni del Collegio Ghislieri <---Alì Bhutto <---Amedeo Fani <---America Latina <---Americani in Italia <---Americano di Atene <---Amilcare Cipriani a Gaetano Salvemini <---Amintore Fanfani <---Anatolij Vasilievic <---Anatomia <---Andrea Del Sole <---Andrea Finocchiaro Aprile <---Andreiev a Zdanov <---André Leroux <---André Malraux <---Angelo Cicino <---Angelo De Mat <---Angelo Farina <---Angelo Luciano Tondelli <---Angelo Pente <---Anglo-Sicilian <---Anna Galletti <---Anno XXVI <---Anseimo M <---Anseimo Marchetti <---Antigono Donati <---Antonio Bevere <---Antonio Boasso <---Antonio Colles <---Antonio De Viti <---Antonio Franco <---Antonio Gruden <---Antonio Meluschi <---Antonio de Spinola <---Architettura di Darmstadt <---Architettura di Roma <---Architrave di Bologna <---Archivio Gramsci <---Archivio P <---Archivio P C <---Archivio P C I <---Arditi di Nitti <---Arduino Cerutti <---Aref su Kassem <---Aristide Pavolet <---Armando Del Bue <---Armando Gavagnin <---Armando Peruzzi <---Armando Pi <---Arrestato I <---Arriba Espa <---Arriba Espana <---Arrigo Solmi <---Arsenio Bertucci <---Arts di Parigi <---Arturo Bendini <---Arvid Harnack <---Aspetti della Resistenza in Piemonte <---Attilio Casilli <---Attilio Strazzi <---Audubon Ballroom a New York <---Augusto Am <---Aurelio Bernardi <---Aurelio Drago <---Aurelio Fontana <---Austria-Ungheria <---Austro-Ungheria <---Autieri a Firenze <---Avanguardia Cristiana <---Azzurra-Corsica <---B.B.C. <---Badaloni N <---Bagni di Lucca <---Balaunde Terry <---Ballroom a New <---Banca Agricola di Parma <---Banca Commerciale Italia <---Banca Commerciale Italo <---Banca Commerciale Ungaro <---Banca Italiana <---Banca Italiana di Sconto <---Banda Pugnettò <---Barbara Stratienski <---Bas F <---Basso-Cacc <---Bayer AG <---Beatrice Webb <---Benito Mussolini a Bologna <---Benvenuto Sabato <---Berlino Ovest <---Bernardi di Fermo <---Berner Tagwacht <---Bfrrmrrech Lunnofiopf <---Biagio Riguzzi <---Blocco Nazionale <---Bloody Sunday <---Boleslaw Bierut <---Bor-Komorowski <---Borghese di Bologna <---Borgo San Donnino <---Boudi Outorno <---Breda a Milano <---Brest Litovsk dal Commissario <---Brest-Litovsk <---Brigata C <---Brigata C U <---Brigata Capettini <---Brigata G <---Brigata G A P <---Briining-Hindenburg <---British Broadcasting Corporation <---British Petroleum Company <---Bruno Becchi <---Bruno Buozzi <---Bruno Fortichiari <---Bruno R <---Bruno Zevi <---Bruzio Manzoc <---Bureau International <---Bò di Padova <---C.D.S. <---C.E.C.A. <---C.E.D.A. <---C.G.E. <---C.I.L. <---C.L.N.A.I. <---C.L.N.A.L <---C.N.L. <---C.N.T. <---C.O.P.E.I. <---C.U.M.E.R. <---C.V.L <---C.V.P. <---Cacciatori delle Alpi <---Calendario del popolo <---Camera Angelo Bacigalupi <---Camera dei Deputati <---Camera dei Fasci <---Camera dei Pari <---Camera del Lavoro di Treviso <---Camilla Bavera <---Camillo Prampolini <---Campano di Pisa <---Campo Imperatore <---Campo di Marte <---Canaletti-Gaudenti <---Canevara di Massa <---Cantiere Navale <---Cantiere di Muggiano <---Cantiere di Roma <---Cantieri Riuniti di Monfalcone <---Capanna Mara <---Capitaiist Enterprise <---Caravaggio a Gemito <---Carli Bai <---Carlo An <---Carlo Bacciarini <---Carlo Borsani <---Carlo Cafiero <---Carlo Francesco Fourier <---Carlo Galante Garrone <---Carlo Galli <---Carlo Montipò <---Carlo Scialo <---Carlos Andrés Pérez <---Carta del Popolo <---Case del popolo <---Casetta di Tiara <---Castellamare Adriatico <---Castiglione di Sicilia <---Cattolica del Sacro <---Cavalieri del Re <---Cazzuoli Anna <---Cazzuoli Anna A Ge <---Celeste Bastianetto <---Celso C <---Centro di Studi Sociali <---Cerroni U <---Cesare Pagnini <---Cesare Sessa <---Charles Bette Iheim <---Charles de Gaulle <---Chemagro Corporation di Kansas City <---Chicago Daily News <---Chiesa di Stato <---Chimiche I <---Chimiche I V <---Ciceri Bruno <---Cipriani a Gaetano <---Circolo di Kreisau <---Cismon del Grappa <---Città dei Capo <---Città del Capo <---Città del Messico <---Cividale del Friuli <---Clarice Tartufari <---Clementina Riccardi <---Clinica <---Collalto a Susegana <---Collegio di Arezzo <---Colletti L <---Colpo di Stato <---Columbia University <---Comandante Bruno Foà <---Comandante Comolli Luciano <---Comandante Corsini Sileno <---Comandante Curti Aldo <---Comandante Dal Molin <---Comandante Dolcetta Carlo <---Comandante Macchi Giuseppe <---Comandante Noè Federico <---Comandante Siniscalchi Roberto <---Comando Militare <---Comando Raggruppamento Brigate Garibaldi <---Comando Supremo <---Comando Zona di Varese <---Comando generale del Corpo <---Comedia di Madrid <---Comintern a Mosca <---Comitati Proletari Antifascisti <---Comitati di Fronte <---Comitato Pro Vittime Politiche <---Comitato dei Tredici <---Comitato di Liberazione <---Comitato italiano <---Commissario Millefanti Angelo <---Commissione di Controllo <---Communist Labor Party <---Compagnia Granatieri di Sardegna <---Compagnia del Canale <---Comune di Bologna <---Comune di Firenze <---Comune di Guardistallo <---Comune in Francia <---Con V <---Con V E <---Con V E Ili <---Concentrazione Antifascista <---Confederatone Generale del Lavoro <---Confederazione Italiana dei Lavoratori <---Conferenza del Comitato <---Conferenza di Berna <---Conferenza di Bogotà <---Conferenza di Ginevra <---Conferenza di Kienthal <---Conferenza di Lima <---Conferenza di Parigi <---Conferenza di Potsdam <---Conferenza di Praga <---Conferenza di Rio de Janeiro <---Conferenza di Washington <---Congresso A Bordiga <---Congresso G <---Congresso G Dozza <---Congresso dei Popoli <---Congresso del Partito <---Congresso di Amburgo <---Congresso di Basilea <---Congresso di Bologna <---Congresso di Colonia <---Congresso di Francoforte <---Congresso di Imola <---Congresso di Lione <---Congresso di Livorno <---Congresso di Milano <---Congresso di Parigi <---Congresso di Roma <---Congresso di Trento <---Congresso di Vienna <---Conservatorio di Parma <---Consiglio Alcide De Gasperi <---Consiglio Giovanni Giolitti <---Consiglio Irlandese <---Consulta nazionale <---Contraddicendo Stalin <---Convegno di Feltre <---Corporation di Kansas <---Corporazione Venezuelana del Petrolio <---Corporazioni Giuseppe Bottai <---Corrado Bonfantini di Novara <---Corriere Adriatico di Ancona <---Corriere Emiliano di Parma <---Corriere degli Italiani <---Cracovia in Polonia <---Cristina Beigioioso <---Critica fascista <---Croce a Napoli <---Cultura e fascismo <---Cultura popolare <---Cuore di Milano <---Curzio Cei <---D'Amico <---D'Onofrio <---D.C.A. <---DDR <---Da Unamuno a Lorca <---Dai Nihon <---Dai Nihon Kokusuikai <---Dai Nihon Seisanto <---Daily Worker <---Dal Fronte <---Danilo Dolci <---Dante Gor <---Dante Livio Bianco <---Darmstadt in Germania <---Davide Alfaro Siqueiros <---Davide Lajolo <---Democratico Cristiano Italiano <---Demokratischer J <---Derno Luigi <---Destra storica <---Di Vittorio <---Diana di Milano <---Didattica <---Die Armen <---Die Kleine Stadt <---Die Neue Zeit <---Diego Novelli <---Diego Rivera <---Diego Valeri <---Dien Bien Phu <---Dieta di Prussia <---Dietz Verlag Berlin <---Difesa Luigi Gasparotto <---Dino Del Bo <---Dipartimento di Stato <---Diplomatica <---Direzione del Partito Popolare <---Diritto privato <---Divisione Autonoma Monferrato <---Divisione Celere <---Divisione S <---Divisione S A P <---Dobb M <---Dogmatica <---Domani di Roma <---Domenico Marchioro <---Domenico Viotto <---Dominazione U <---Dominazione U S <---Dossier FIAT <---Douglas Mac Arthur <---Dresda-Roma <---Duca degli Abruzzi <---Due e mezzo <---Due tattiche <---Duma di Pietro <---Durch Bildung <---E Giuseppe Canepa <---E.F.T.A. <---E.O. <---E.P. <---E.R.P. <---Eberhard Zeller <---Economie Journal <---Ecqjdi in Italia <---Eden a Roma <---Edinger L <---Edizioni di Comunità <---Edmondo Della <---Edoardo Salerno <---Edouard Daladier <---Eine Dokumentatione Herausge <---El Grito de Lares <---Eleanor Roosevelt <---Eleonora de Fonseca Pimentel <---Elettronica <---Elia Musatti <---Elio Cicchetti <---Elisabetta II <---Emilia-Romagna <---Emilio Canevari <---Emilio De Angelis <---Emilio De Bono <---Emilio Romolo <---Emilio Scarpa <---Engels F <---Engels a G Trier <---Ennio Morlotti <---Enrico Bartelloni <---Enrico Longobardi <---Enriquez Agnoletti <---Ente Cotoniero <---Enterprise in India <---Enzo Col <---Erich Matthias <---Ermanno Giommoni <---Ernest Paul Graber <---Ernesto De Martino <---Ernesto Teodoro Moneta <---Ernesto Vassallo <---Ernst Mach <---Errico Malatesta <---Ersilio Colombini <---Erskine Caldwell <---Est-Ovest <---Esteri Attilio Piccioni <---Esteri G <---Esteri G V <---Esteri Leone Trotzkij <---Esteri a Hoare <---Esteri del Reich <---Esteri del Terzo Reich <---Ettore Lo Gatto <---Ettore Muti <---Ettore Vac <---Eugenio Curiel <---Eugenio Florian <---Eugenio Gai <---Eugenio Par <---Evangelista Valli <---Evgenij Samoilovic <---Ezio Maria Gray <---F.D. <---F.E.T. <---F.G.C. <---FIOM <---Fabrizio De Santis <---Facoltà di Architettura <---Farbenfabriken Bayer <---Farbenindustrie Max Faust <---Faruk I <---Fascista di Reggio <---Federazione Alberto Figus <---Federazione Civica Nazionale <---Federazione del Lavoro di Bitonto <---Federazione del Partito <---Felice Cascione <---Felicitas Beetz <---Feltrinelli di Milano <---Fenomenologia <---Fernando De Maria <---Fernando Trappetti <---Ferriere Lombarde <---Ferrovia Sicula Occidentale <---Ferrovie Nord <---Fiamme Verdi <---Filarmonica di New York <---Filippo Diamanti <---Filippo Lo Vetere <---Filippo Meda <---Filippo Pecoraino <---Filippo Turati dal Partito <---Filosofia della storia <---Fisica moderna <---Foce di Po <---Folklore <---Fondo Monetario <---Force N <---Formazioni S <---Formazioni S A P <---Forno Ca <---Fossoli a Hersbruck <---Francesco Bena <---Francesco Bogliarl <---Francesco Gerla <---Francesco Misiano <---Francesco Podestà <---Francesco Rasch <---Francesco Rosi a Gillo Pontecorvo <---Francesco Saverio Merlino <---Francesco Severio Nitti <---Francesco Za <---Francia da Carlo Francesco Fourier <---Francia in Italia <---Francisco Costa Gomes <---Franco Corrado <---Franco F <---Franco F Ga <---Franco Marinotti <---Francoforte sul Meno <---Francois Mitterrand <---Frank Lloyd Wrigth <---Franz Pagliani <---Franz Schettina del Ministero <---Fratelli Cervi <---Fratelli musulmani <---Freie Universitàt di Berlino Ovest <---Friuli-Venezia <---Fronte Democratico Popolare <---Fronte Popolare <---Fronte Popolare in Francia <---Ftancesco Tedesco <---G.B. <---G.D.H. <---G.E. <---G.L. <---G.M. <---G.P.U. <---G.S. <---Gabriele Paita <---Gaetano And <---Gaetano Della Volpe <---Gaimozzi Luciano L Ga <---Galeati di Imola <---Galla Sidamo <---Galleni Mauro <---Galleni Mauro M Ga <---Gallotti Patrizia P Ga <---Galvano Della Volpe <---Gamal Abd <---Garibaldi Colteli <---Garibaldi di Milano <---Gavagnin Armando <---Gavagnin Armando A Ga <---Gazette de France <---Gazzetta del Popolo <---Gazzetta ufficiale <---Gelmini Oreste O Ge <---Genetica <---Gennaro Avolio <---Gensini Sergio S Ge <---Geografia <---George N <---George N Curzon <---George Washington <---Georgi M <---Georgi Maximiiianovic Malenkov <---Gerhard Ritter <---Germania di Bismarck <---Germinai Cimarelli <---Gerratana Valentino V Ge <---Gheorghi Gheorghiu Dej <---Ghini Celso C Gh <---Giacinto Menotti Serrati <---Giacomo Volpi di Misurata <---Giambattista Valente <---Giampiero Carrocci <---Gian Car <---Gian Carlo Paletta <---Giancarlo Puecher <---Giappone di Kita Ikki <---Gibba Gaetana <---Gilberto Carboni <---Gino Bruscia <---Gino Olivetti <---Gioia del Colle <---Giorgio De Luna <---Giorgio Dimi <---Giorgio Enrico Falck <---Giorgio Fanti <---Giorgio G <---Giorgio Pavan <---Giorgio Rossi <---Giornata internazionale contro la guerra <---Giotto a Masaccio <---Giovan Battista <---Giovane Scuola <---Giovane guardia <---Giovanni Adeodato Piazza <---Giovanni Calendoli <---Giovanni Gardano <---Giovanni Giavi <---Giovanni Giurati <---Giovanni Mal <---Giovanni Martinelli <---Giovanni Monici <---Giovanni Monti <---Giovanni Pellizzaro <---Giovanni Persico <---Giovanni Rossi <---Giovanni Sechi <---Giovanni XXIII <---Giuditta Ta <---Giuliano Corsi <---Giulio Conti <---Giulio Napoleoni <---Giulio Sessa <---Giuseppe Berti <---Giuseppe Bortolas di Catania <---Giuseppe Bravetti <---Giuseppe Colombo <---Giuseppe Dalla Costa <---Giuseppe Davia <---Giuseppe De Luca <---Giuseppe De Sanctis <---Giuseppe Facchini <---Giuseppe Garibaldi <---Giuseppe Lattici <---Giuseppe Mazzini <---Giuseppe Riccardi <---Giuseppe Ricci <---Giuseppe Romei <---Giuseppe Sempreverdi <---Giuseppe Tassi <---Glavnoje Upravlenie Go <---Gli Stati Uniti <---Gli U <---Gli U S <---Governo di Roma <---Grafiche Pa <---Gran Bretagna Eden <---Grana Monferrato <---Grande Depressione <---Grande Germania <---Grande Parigi <---Gruppi Universitari Fascisti <---Guardia Civil <---Guayana Francese <---Guido Cosulich <---Guido Miglioli <---Guido Picelli <---Guido Quazza <---Guido Vasarri <---Gustave Hervé <---Guterverkehrgesellschaft Adria <---Guyana Britannica <---Habeas Corpus <---Hadìi Omar Said Tjocroaminoto <---Hall di Londra <---Hans Gunther <---Hans Luther <---Harro Schulze <---Hermann Goering <---Hermann Muller <---Hi Carlo Marx <---Hitler a Ra <---Hitler a Roma <---Hitler in Italia <---Home Guard <---Honduras Britannico <---Horst Heilmann del Ministero <---Hotel di Roma <---Houphouet Boigny <---Houston Stewart Chamber <---Hugo E <---I Congresso del Partito <---I Congresso dell'Internazionale Comunista <---I Divisione Celere <---I.G. <---I.G.F. <---I.L.V.A. <---I.N.C.A. <---I.N.S.M. <---I.O.S. <---I.R.E.A. <---I.S.R. <---I.V. <---Il Bandito <---Il C <---Il C L <---Il Comunista <---Il Contemporaneo <---Il Fanciullo Proletario <---Il Fronte <---Il Governo Italiano <---Il IJI <---Il Lavoratore di Legnano <---Il Lavoro <---Il Libertario <---Il M <---Il M U <---Il Monte Rosa <---Il Movimento di Liberazione in Italia <---Il P C E <---Il P C P <---Il P S <---Il PSI <---Il Paese <---Il Parlamento <---Il Piano Marshall <---Il Primo Maggio <---Il Regno del Sud <---Il Ribelle <---Il Risveglio <---Il Sindacato Rosso <---Il Soccorso Rosso <---Il V Congresso <---Il VI <---Il VII <---Il X <---Il XIII <---Il XXI <---Il XXIII <---Il capitale finanziario <---Il compimento <---Il pericolo <---Il punto <---Il risveglio <---Il ritorno <---Il tallone di ferro <---Ilio Barontini <---Imola II <---In Europa <---In Gran Bretagna <---In Jugoslavia <---In carcere con Gramsci <---In risaia <---Indirà Gandhi Dopo <---Induno Olona <---Industriai Workers <---Ingegneria <---Innocente Bonfanti <---Inoltre I <---Internazionale dei Pompieri <---Interni Guido Buffarmi Guidi <---Io Zen Nihon Aikokusha Kyo <---Io Zibordi <---Ipotesi sulla riunificazione <---Iran da Mossa <---Iraq Petrolum Company <---Irlanda del Nord <---Isaia Mi <---Isole Britanniche <---Isole Sopravento <---Isole Sottovento <---Isole Vergini <---Isotta Fraschini <---Istituto di Studi di Politica <---Italia libera <---Italian Superpower Corporation <---Ivan Kirejevskij <---Ivanovo-Vosnesensk <---J.J.P. <---J.M. <---J.R.R. <---Jack Kerouac <---Jaime Lusinchi <---James Ramsay <---Jan Van Riebeeck <---Jeader dei Liberi <---Jean Jau <---Jean Jaurès <---Jean-Frangois <---John F <---John F Kennedy <---John Francis Place <---John Kennedy <---John M <---Joseph Arthur de Gobi <---José Antonio Primo De Rivera <---José Antonio Primo de Rivera <---José Battle <---José Carlos Mariategui <---José Clemente Orozco <---Jt Primo Silaggio <---Juan Ponce <---Jules Guesde <---Juntas de Ofensiva Nacional Sindacalista <---K a Fi <---K.A.P.D. <---Kamenev a Lenin <---Karl Legien <---Kashmir nello Stato <---Khoi-Khoin <---Kita Ikki <---Klaus Schenk <---Kokuryo Goichiro <---Korps di Rommel <---Korsch K <---Kosior a Mikoian <---Krusciov in Inghilterra <---Ku Klux Klan <---Kurai Tanima <---L.J. <---LUCE <---La Bella <---La C <---La C E <---La Comune <---La Coruna <---La Giovane <---La Gran Bretagna <---La Guerra <---La I <---La I G <---La I G F <---La III <---La L <---La L I <---La L I D U <---La Libera Parola <---La MONTECATINI <---La Martoriata <---La N E <---La N E P <---La N K <---La N K V <---La N O <---La Nostra Lotta <---La Nuova Italia <---La Recluta <---La Repubblica <---La Resistenza a Bologna <---La Risaia <---La Riscossa <---La Romagna <---La Rovina Antica <---La Russia <---La Sapienza <---La Scintilla <---La Spezia <---La Squilla <---La Stampa <---La Tribuna <---La Verità <---La Verité <---La Voce degli Italiani <---La campana <---La cultura <---La dittatura <---La fuga <---La lotta di classe <---La maschera <---La moglie <---La morte <---La nostra lotta <---La pace <---La partenza <---La patria <---La protesta <---La questione femminile <---La ricerca <---La sera <---La storia politica e sociale <---La terra <---Labour Party <---Ladri di biciclette <---Lambello di Torino <---Landesmuseum di Hannover <---Lanifici Marzotto <---Lanza di Trabia <---Laveno di Lucania <---Lavoro a Genova <---Le Brigate Internazionali in Spagna <---Le Monde <---Le Reveil Communiste <---Le lezioni <---Le sette <---Le voci <---Lega Awami <---Lega dei comunisti <---Legge dell'Università di Torino <---Lelio Basso <---Lenin V <---Lenin V I <---Lenin in Stato <---Lenin-Luxemburg <---Leningrado a Mosca <---Leo Todeschini <---Leone Bernardi <---Leone XIII <---Lev Borisovic <---Liberazione Nazionale <---Liberazione Rossi <---Libero Roncoroni <---Lichtheim G <---Liebknecht in Germania <---Lindon B <---Lindon B Johnson <---Linguistica <---Lione nel Comitato <---Livorni Gregorio Savoia <---Livorno-Pisa <---Lloyd Sabaudo <---Lo sviluppo del capitalismo in Russia <---Logica formale <---Lombardo-Veneto <---Loreto a Milano <---Lotte Nuove <---Luciano L <---Lucio Tasca Bordonaro <---Luigi Campolonghi <---Luigi Castagno <---Luigi Prato <---Luigi Rossi <---Luigi Sbanchi <---Luigi Viero <---Luigi Viganò <---Luigi del Gaizo <---Luino a Laveno <---Luis Herrera Campins <---Luis Munos Rivera <---Luis Munoz Marin <---Lukàcs G <---Luogotenenza del Regno <---Lupi di Toscana <---Luzzatto di Milano <---M.A.S. <---M.C.C. <---M.F.A. <---M.T.G. <---MEC <---Mac-Donald <---Macchia di Bussone <---Macroeconomia <---Maffeo Pantaleoni in Economie Journal <---Maggiore da Luino a Laveno <---Maglio di Torino <---Magna Charta <---Maitland Wilson <---Malcolm X <---Malcom X <---Manciuria Meridionale <---Mandel E <---Manifesto dei comunisti <---Manifesto elettorale <---Manlio di Leila <---Manuel Tunon <---Marassi a Genova <---Marcel Cachin <---Marcello Boldrini <---Marcello Sol <---Marchese di Ru <---Marciti Karsprzak <---Marco a Firenze <---Marco di Trieste <---Marcos Pérez <---Marcos Pérez Jimé <---Marcos Pérez Jiménez <---Margaret Chant <---Maria Riccardi <---Maria Torelli Viollier <---Marino Gatoni <---Mario Berté <---Mario Brusa Romagnoli <---Mario De Leone <---Mario De Micheli <---Mario Fran <---Mario M <---Mario M Gan <---Mario Moret <---Mario Romagnoli <---Mario Taccari <---Markt Pongau <---Mart Stam <---Marte di Firenze <---Martin Luther King <---Martiri di Alessandria <---Mas di Valerio <---Massacro in Corea <---Massimo Mila <---Massimo Rocca <---Matematica <---Materialismo ed empiriocriticismo <---Materialismo storico <---Matteo Berni <---Mattino d'Italia di Buenos Aires <---Mau Mau <---Maurice Barrès <---Maurizio Di Giacomo <---Mauro M <---Mauro de Mauro <---Max Schwimmer <---Mediar I <---Medicina <---Mehring F <---Memorie di un barbiere <---Menelik II <---Metallografia <---Metropole di Bruxelles <---Metropolitan di New York <---Michele Gilli <---Midi-Pirenei <---Milano-Parigi <---Mildred Fish <---Milizia Amilcare Preti <---Milizia Oreste Montagna <---Milizia di Ravenna <---Ministero dei Lavori <---Mira Lanza <---Mitamura Shiro <---Mobiliare Italiano <---Moggio Udinese <---Moholy-Nagy <---Mondai Kenkyu <---Mondo Operaio <---Mondolfo R <---Monte Amiata <---Monte Rosa <---Montecchio Emilia <---Morale marxista <---Morano Po <---Morgan Phillips <---Morì in Svizzera <---Mosca I <---Mosca W <---Mosca W Mirbach <---Moschetto di Milano <---Movimento di Avanguardia <---Movimento panellenico <---Municipio di Vittorio <---Muro Lucano <---Mussolini ha sempre ragione <---Mustafà Nahas <---N.A.P. <---N.C.F. <---N.C.N.C. <---N.E. <---N.K. <---N.K.V.D. <---N.O.I. <---N.P.C. <---N.P.N. <---Nadezhda Konstantinovna Krupskaja <---Nadiezda Kostantinovna <---Napoli P <---Natale Rovina <---Natale di Roma <---National American Suf <---National War Labor Board <---Navigazione Generale Italiana <---Nazario N <---Nazario N Ga <---Nazioni di Ginevra <---Nel P <---Nel P S <---Nel V <---Neofascismo in Europa <---Ngo Din Diem <---Nguyen Van Thieu <---Nicola Badaloni <---Nihon Shakaito <---Nikolaj Cerny <---Nikolaj Ivanovic <---Nino Nannetti <---Nizza M <---Nord di Varese Battaglione <---Nord e Sud <---Nord-Ovest <---Northern As <---Nuova Agrumaria Sicula <---Nuova Inghilterra <---Nuova Zelanda <---Nuovi Argomenti <---Nuovi Saggi <---O.E.C.E. <---O.G.P.U. <---O.K.W. <---O.L.P. <---O.R.I. <---O.S.A <---O.U.A.A. <---Ofensiva Nacional Sindacalista <---Ogliaro di Torino <---Olanda J <---Olanda J J <---Olindo Ver <---Omar Said <---Omodeo Zorini <---Operaio Socialdemocratico di Russia <---Opere di Antonio Gramsci <---Ordine di Orange <---Oreste Liz <---Oreste O <---Organizzazione Resistenza Italiana <---Organizzazione degli Stati Americani <---Osoppo-Friuli <---Osugi Sakae <---Ottavio Pastore <---P.A.K. <---P.A.P. <---P.C.E. <---P.C.O.E. <---P.C.V. <---P.F. <---P.G. <---P.I.L. <---P.K.I. <---P.N.I. <---P.O. <---P.O.S.D. <---P.O.U.M. <---P.P.M. <---P.R.I. <---P.R.M. <---P.S <---P.S.L <---P.S.L.I <---P.S.O.E. <---P.S.P. <---PSI <---Pace di Acaguà <---Pahor di Trieste <---Paisà di Roberto Rosselli <---Palazzo dei Sindacati <---Palazzo dei Soviet <---Panamericana a Washington <---Pania Secca <---Pantaleoni in Economie <---Paolo Fortunati <---Paolo VI <---Paolo Ventura <---Parigi a Cracovia <---Parla V <---Parla V E <---Parla V E Ili <---Parlamento di Londra <---Parte I <---Parti Communiste Frangaise <---Parti Ouvrier <---Partinico-Balestrate-Marsala <---Partito Agrario Siciliano <---Partito Comunista Integrale <---Partito Democratico Cristiano <---Partito Popolare <---Partito Socialista Italiano <---Partito Socialista Unitario <---Partito del Congresso <---Partito del Popolo <---Partito del progresso <---Partito nel Comintern <---Pasquale Binazzi <---Pasquale Burzillà di Adrano <---Pasquale Ra <---Pasquale Villari <---Passio Chri <---Pathet Lao <---Patologia <---Patrizia P <---Patto Atlantico <---Patto anticomintern <---Patto di Abbazia <---Patto di Cremona <---Patto di Varsavia <---Pattuglia di Messina <---Paul Lafargue <---Paul Vaillant Couturier <---Pensiero filosofico <---Per Bucharin <---Periodico di Ferrara <---Perserikatan Nasional Indonesia <---Pian del Re <---Pian del Tivano <---Piano E <---Piano E R <---Piano Kenana <---Piano del lavoro <---Piazza Fontana <---Piazza di Milano <---Piccolo di Trieste <---Pier Fausto Palumbo <---Piero Otti <---Piero P <---Piero P Ge <---Pietranera G <---Pietro Asti <---Pietro Clementi <---Pietro Dal Pozzo <---Pietro Filippazzi <---Pietro II <---Pietro La Fontaine <---Pietro Secchia <---Pietro Spada <---Pieve Santo Stefano <---Pio X <---Pio XI <---Pio XII <---Pizzoni Alfredo <---Poetica <---Poitou-Charentes <---Polinesia Francese <---Politische Bildung Hamburg <---Pompeo Colajanni <---Pontificium Istitutum Utriusque Juris <---Popolo di Brescia <---Popular Democratic Party <---Port Louis <---Porta S <---Porta S Paolo <---Porta San Paolo <---Porta Venezia <---Porti Ilo <---Postycev a Jaroslav <---Prato Smeraldo <---Predrag Vranicki <---Preghiera del Ribelle <---Presidenza del Consiglio <---Primo De Rivera <---Primo Romagnoli <---Problemi del Lavoro <---Professor Unrat <---Programma di Kosice <---Programmazione economica e rinnovamento democratico <---Progressive Era <---Protocolli di Roma <---Psichiatria <---Puerto Cabello <---Puerto Rico <---Puerto Rico Io <---Quaderni Italiani <---Quaderni Rossi <---Quale Resistenza <---Quaranta in Europa <---Questioni del Fronte <---Quinto Battistatta <---R.A.F. <---R.A.S. <---R.D.A. <---R.I.V. <---R.R. <---R.S.S. <---RSF <---Radio Milano <---Radio Milano Libertà <---Raggruppamento Milizia <---Raimondo Cra <---Ramiro Ledesma Ra <---Ramon Emeterio Betances <---Ranuccio Bianchi Bandi <---Recfno Unito di Gran Bretagna <---Regione Parigina <---Regno del Sud <---Regno di Napoli <---Renato Maestro <---Renault di Parigi <---Repubblica Democratica Tedesca <---Repubblica Democratica del Vietnam <---Repubblica Einaudi <---Repubblica Popolare <---Repubblica Popolare Cinese <---Repubblica Popolare di Corea <---Repubblica Sociale Italiana <---Repubblica Sovietica Italiana <---Repubblica Sudafricana <---Repubblica del Ciad <---Repubblica del Congo Brazzaville <---Repubblica del Gabon <---Repubblica del Madagascar <---Repubblica del Senegai <---Repubblica di Caporetto <---Repubblica di Weimar <---Repubblica socialista <---Rerum Novarum <---Resistenza a Genova <---Resistenza di Cuneo <---Resistenza di Forlì <---Resistenza di Rimini <---Resistenza in Francia <---Resistenza nel Reggiano <---Resistenza nel Veneto <---Resto del Carlino <---Rettore del Seminario <---Riccardo Genero <---Richard-Ginori <---Rico a Washington <---Rientrò in Grecia <---Riforma Sociale <---Riforma sociale <---Rino Alessi <---Rio de Janeiro <---Risorgimento in Italia <---Rita Montagnana <---Riuniti di Roma <---Rivista Trimestrale <---Rivista di Storia <---Rivoluzione Liberale <---Rivoluzione di Firenze <---Rivoluzione di Ottobre <---Rivoluzione liberale <---Roberto Forges Davanzati <---Roberto Giammanco <---Rocco Scotellaro <---Roccolo di Cantello <---Rodano-Alpi <---Rodolfo Borghese <---Roederberg-Verlag <---Roma VA <---Roma a Regina Coeli <---Roma dalla Croazia <---Roma-Berlino <---Roma-Milano <---Romita di Roma <---Romolo Murri <---Rosario Pasqua <---Rosario Scaffidi <---Rosi a Gillo <---Rossa di Milano <---Rossi M <---Rostov sul Don <---Royal Air Force <---Rudolf Breitscheid <---Ruffo di Calabria <---Ruggero Paimeri di Villal <---Ruggero Zangrandi <---Russardo Capocchi <---Russia Stalin <---Russia di Stalin <---Russia in Europa <---S.A.R.E.P. <---S.D.K.A.P. <---S.D.K.P. <---S.F. <---S.I.A. <---S.I.P. <---S.M. <---S.O.E. <---SADE <---SKF <---SNIA <---Saint-Pierre <---Saint-Simon <---Salvatore Stocchi <---San Giacomo di Lusiana <---San Gibbon <---San Giorgio <---San Giovanni a Teduccio <---San Juan Bautista <---San Paolo <---Sanctis a Carlo Lizzani <---Sandro Torquato Mecchetti <---Santa Barbara di Muggia <---Santa Lucia <---Santa Milizia <---Sapienza di Roma <---Saragat a Presidente <---Sarti Gian Piero <---Scala Toscanini <---Scaramuzza di Grado <---Schliapnikov dal Comi <---Schulze-Boysen <---Scienza della politica <---Scienze naturali <---Scienze politiche <---Scioa Menelik <---Scriverà Paolo Spriano <---Sebastiano Cammareri Scurti <---Sediction Act <---Segretariato di Parigi <---Segreteria generale di Longo <---Seicelle in Africa <---Seiyukai di Inukai <---Sekou Touré <---Seminario di Tivoli <---Sergiei Mironovic <---Sergio S <---Serra di Lerici <---Servizio del Reich <---Sessera nel Biellese <---Sesto Mencarelti <---Sette Sorelle <---Settimana rossa <---Settore Nord Varese <---Sezione Toscana <---Shepstone nel Natal <---Si pensi <---Sidor Artemovic <---Sigg a Ginevra <---Sigmund Freud <---Silvano Pappuccio <---Silvio Bonfante <---Sinistra Piave <---Sir John Hobhouase <---Sir W <---Sir W Maitiand <---Snia Viscosa <---Soccorso rosso <---Socialismo e religione <---Società Adriatica di Elettricità <---Società Anonima Acciaierie <---Società Cantieri Riuniti <---Società Navigazione Italiana <---Società Strade Ferrate Meridionali <---Società di Sorelle del Lavoro <---Somalia Francese <---Soppressione del Tribunale <---Sorelle del Lavoro <---Spagna a Monaco <---Spagna a Monaco Ciò <---Spagna di Franco <---Spartaco Lavagnini <---Stabenov di Amburgo <---Stati O <---Stati O P <---Stati del Commonwealth <---Stati del Golfo <---Stato Indipendente Croato <---Stato di Israele <---Stato di diritto <---Stato e rivoluzione <---Stazione Radio di Prato <---Stefano Rizzone Viola <---Stefano Terra <---Stefano di Ravenna <---Stella Rossa di Torino <---Storia dei Fuorusciti <---Storia del Partito <---Storia del Partito Comunista <---Storia del Partito comunista italiano <---Storia di Bologna <---Storia e coscienza di classe <---Storia militare <---Storia moderna <---Storia sociale <---Studi Sociali <---Studi di Politica <---Supérieure a Ginevra <---Sutan Sjahrir <---T.D. <---T.I.G. <---T.I.G.R. <---T.O. <---T.V. <---Tasca-Bosco <---Teil I <---Temistocle Vaccarella <---Tendenze del Capitalismo <---Tendenze del capitalismo <---Tendenze del capitalismo italiano <---Teodoro Mayer <---Teologia <---Teoria generale <---Ter Dieci <---Teresa Cavallari <---Teresa M <---Teresa M T <---Terracini a Civitavecchia <---Territori Britannici Antartici <---Terzo mondo <---Tesi di Lione <---The Manager <---Thomas Woodrow Wilson <---Thyssen a Krupp <---Tipografia Artigianelli <---Tito in Jugoslavia <---Titta Madia <---Togliatti e il Mezzogiorno <---Tokuda Kyui <---Tommaso De Cristoforis <---Tono Zancanaro <---Topografia <---Trattato di Roma <---Trattato di Versailles <---Trenta Antonio Gramsci <---Trentino-Alto <---Tribunale di Roma <---Trieste T <---Trocadéro di Parigi <---Ttussiz dei Soviet <---Tugan Baranovski <---Tunon De Lara <---U.A.G. <---U.C. <---U.G. <---U.I.L. <---U.L. <---U.L.I. <---U.P. <---U.P.E. <---U.S. <---U.S.I. <---U.S.S. <---URSS <---USA <---Ubaldo Moretti <---Ugo Bartesaghi <---Ugo La Malfa <---Ugoberto Al <---Ugoberto Alfassio Grimaldi <---Ulster Volun <---Ulster Volunteer Force <---Umanesimo di Marx <---Umanitaria di Milano <---Umanità Nova <---Umberto Cau <---Umberto Galleani in Spagna <---Umberto Saba <---Umbria tra Ottocento <---Un anno dopo <---Una vita <---Uniamo I <---Unione Europea Occidentale <---Unione Sindacale <---Unione Soviet <---Unione di Sesto <---Unito di Gran <---Universale di Roma <---University di Belfast <---Università di Ginevra <---Università di Harvard <---Università di Messina <---Universitàt di Berlino <---Uomo della Provvidenza <---V Congresso A Bordiga <---V Divisione Alpenjàger <---V.E. <---V.S.P.D. <---VVN <---Vacca G <---Valentino V <---Valerian Obolenski <---Valerio Borghese <---Valle Padana <---Van Kol <---Vasco Geminelli <---Vasco Goncalves <---Vasco P <---Venegono Inferiore <---Venezia-Giulia <---Ventanni di Torino <---Ventuno di Venezia <---Vernet in Francia <---Vicenza a Roma <---Victor Adler <---Vie Nuove <---Vietnam del Nord <---Vili Divisione <---Villa Amadei <---Villa Marcello a Badoe <---Vincenzo Di Fazi <---Vintervento del Vaticano <---Vita di Marx <---Viti De Marco <---Vito De Bellis <---Vito Longo di Misterbianco <---Vittore a Milano <---Vittorio Ambro <---Vittorio De Sica <---Vittorio Emanuele Ili <---Vittorio Fanelli di Jesi <---Vittorio Ghidetti <---Vittorio Troiani <---Vittorio Vergari <---Vladimir Ilio Uljanov <---Voce Operaia <---Voce degli Italiani <---Voce del Popolo di Taranto <---Voce del popolo <---Voix Ouvrière <---Volksrecht di Zurigo <---Volpe G <---Votate V <---Votate V S <---Votate V S P <---Vranicki P <---W.G. <---Walter Fiilak <---Walter Gropius <---War Industries Board <---Wehrmacht W <---Weltkreis-Verlag <---Werner W <---Werner W G <---Wie Faschismus <---Wilhelm Liebknecht <---X Mas di Valerio Borghese <---Xinerita NKS <---Y Arsenale Militare <---Yakubu Gowon <---Zanon Dal Bo <---Zeme Lqmellina <---Zen Nihon Aikokusha <---Zillif Marcello <---Zimmerwald a Stoccolma <---Zulfikar Alì Bhutto <---Zyklon B <---accademismo <---aclassista <---aclismo <---affarismo <---alismo <---anabattisti <---anacronismo <---animisti <---antagonisti <---antiamericanismo <---antiburocratismo <---anticapitalisti <---anticonformismo <---anticonformista <---antidannunzianesimo <---antidemocratismo <---antifederalisti <---antigiolittiana <---antigiolittiano <---antimarxiste <---antimilitariste <---antimperialiste <---antimperialisti <---antipartigiane <---antipatriottismo <---antipopulista <---antipositivista <---antirazzisti <---antirevisionisti <---antiriformisti <---antisocialisti <---antàgonista <---apologisti <---apprendista <---aprismo <---aprista <---apristi <---ariana <---ariani <---artigiana <---associazionismo <---assolutismo <---assortiste <---astensionismo <---astigiana <---asturiani <---ateismo <---atletismo <---attivismo <---autista <---autonomismo <---aventiniani <---awenturismo <---baathista <---badogliane <---badogliano <---banditismo <---batteriologica <---battlista <---bellicista <---bernsteinismo <---bipartitismo <---bonapartista <---borazioniste <---bordighismo <---bordighista <---bostoniani <---bottaiani <---brasiliano <---buchariniana <---buddhisti <---buddisti <---burocratismo <---cacciano <---calisti <---calvinista <---capiste <---capitalismi <---cardiana <---carducciano <---cartista <---cartisti <---catalanisti <---catastrofismo <---cavouriani <---cekisti <---cementisti <---centrismo <---centriste <---ceramisti <---cialismo <---cialisti <---cifismo <---ciste <---classicisti <---classismo <---classisti <---collettivisti <---communiste <---concretismo <---conformista <---conformisti <---conquisti <---convenzionalismi <---cooperativista <---costituzionalisti <---costruttivismo <---costruttivista <---costruttiviste <---cristiane <---cristianesimo <---cristiani <---cubista <---cubofuturista <---d'Africa <---d'Alessandria <---d'Asia <---d'Europa <---d'Intesa <---d'Israèl <---d'Oltremare <---d'Ossola <---d'Ottobre <---dacalisti <---dadaista <---dannunziana <---dannunziani <---danubiana <---decabristi <---decista <---decisti <---decorativismo <---deflazionista <---degasperiana <---deirilluminismo <---deirinternazionalismo <---dell'Agricoltura <---dell'Alta <---dell'America <---dell'Antifascismo <---dell'Austria <---dell'Estremo <---dell'Intesa <---dell'Oceano <---dell'Oltretorrente <---dell'Opposizione <---dell'Ungheria <---dell'Unità <---democraticismo <---denunciano <---deologia <---dhiana <---diciannovismo <---difensiste <---dighismo <---dighiste <---dinamismi <---disfattista <---dissoluzionisti <---dommatismo <---dossettismo <---dottrinarismo <---draconiana <---draconiane <---dualismo <---ecclesiologia <---egiziana <---egiziane <---egiziano <---egoismi <---egoismo <---egualitarismo <---einaudiano <---elezionismo <---emiliani <---emiliano <---empiriocriticismo <---ensoriane <---ermetismo <---eroismo <---escatologica <---esclusivismi <---escursionisti <---esistenzialismo <---espressionismo <---estremista <---estremisti <---europeismo <---evoluzionismo <---evoluzioniste <---falangismo <---falangisti <---farinacciani <---fascismi <---fatalismo <---fateista <---federalista <---federalisti <---fenomenologia <---filocomunismo <---filofascista <---filofasciste <---filofascisti <---filonazista <---fissismi <---fordista <---fraseggiano <---frazionismo <---frazionista <---futurismo <---gandhiano <---gappista <---gappiste <---gappisti <---gentilianesimo <---georgiana <---georgiani <---georgiano <---ghiano <---ghismo <---giellisti <---ginalista <---giobertiana <---giolittismo <---gisti <---giuliana <---giuliane <---giuliano <---giustizialismo <---globalismo <---gobettiana <---gollismo <---gollisti <---goriziana <---gradualismo <---gradualista <---gramsciani <---guardiani <---hegeliana <---hitleriane <---iantifascismo <---idealiste <---iiano <---illegalismo <---immanentismo <---impressionismo <---incendiano <---indipendentisti <---individualista <---individualisti <---indonesiani <---induista <---industrialismo <---insurrezionisti <---integralista <---integralisti <---interclassisti <---interventiste <---inviano <---iraniana <---iraniano <---irredentisti <---islamisti <---israeliani <---ista <---iste <---kantiana <---kantiano <---keynesiana <---keynesiane <---keynesiano <---laburismo <---laburiste <---lassalliana <---lassalliano <---legalitarismo <---leghismo <---leghisti <---leniniana <---leniniane <---leniniste <---liano <---liberista <---liberisti <---lombardiana <---luddisti <---luxemburghiana <---luzionarismo <---maoiste <---marchigiana <---marciano <---marginalisti <---marxiane <---massimalismo <---massimaliste <---mazziniani <---mazziniano <---mazzolariano <---mercantilismo <---meridionalismo <---metodologia <---metodologica <---migliolismo <---militariste <---minacciano <---mismo <---misticismo <---mitologia <---modernismo <---monolitismo <---moralismo <---morandiana <---morandiani <---morandiano <---motorista <---munisti <---muralisti <---murriani <---musicista <---musicisti <---mussoliniane <---narismo <---naturalista <---nazionalsocialiste <---nell'Archivio <---nell'Europa <---nell'Oceano <---nell'Ovest <---nell'Ulster <---nell'Unione <---neoclassicismo <---neocolonialista <---neoidealismo <---neoimpressionismo <---neologismo <---neomercantilisti <---neonazisti <---neoprotezionisti <---neorealismo <---neorealista <---neoriformiste <---neosquadrismo <---nialismo <---niane <---nigeriana <---nigeriane <---nigeriano <---nittismo <---novecentisti <---odandismo <---oltranziste <---oltranzisti <---operisti <---opusdeisti <---orangiste <---orangisti <---ordinovisti <---ostruzionismo <---ottimismo <---ottimista <---ottobrista <---otzovisti <---pablista <---pacifista <---pacifiste <---pacifisti <---panamericanismo <---panasiatismo <---pangermanesimo <---parassitismo <---particolarismi <---particolarismo <---peronista <---peronisti <---personalista <---peruviano <---pessimismo <---pessimista <---pessimisti <---pietisti <---pluralisti <---polemisti <---populista <---populiste <---portunismo <---possibilista <---postfascismo <---precapitalista <---prefascisti <---premarxisti <---problemismo <---produttivismo <---progressismo <---propagandisti <---proselitismo <---protagonismo <---protestantesimo <---proudhoniani <---prussiane <---prussiani <---pseudosocialista <---psicologiche <---psicologico <---pulismo <---racadutisti <---radicalismo <---ralismo <---razionalista <---razziste <---razzisti <---realista <---reazionarismo <---redentiste <---reggiana <---regionalismo <---relativismo <---revanscista <---revisionismi <---rialista <---riani <---ricardiana <---rigorismo <---rimperialista <---rincarnazionismo <---rinunciano <---rivoluzionarismo <---rodaniana <---roismo <---romanticismo <---ronismo <---rooseveltiani <---rooseveltiano <---rosselliano <---ruralista <---salveminiano <---sardismo <---scambista <---scelbismo <---scetticismo <---schematismi <---schiavismo <---sciani <---scintoismo <---scissionismo <---scissionista <---scissionisti <---scista <---scisti <---secessionista <---secessionisti <---semplicismo <---sentimentalismo <---separatista <---separatisti <---siberiani <---siciliana <---siciliano <---sillogismo <---simbolismo <---sindacaliste <---sinistrismo <---socialcomunista <---socialcomunisti <---socialfascisti <---socialriformismo <---socialriformiste <---sociologica <---sociologico <---sofismi <---solidarismo <---solinismo <---sonnaliste <---sovietismo <---spartachista <---spartachisti <---spiritualismo <---squadriste <---staliniani <---statalismo <---stataliste <---stoicismo <---storicisti <---sturziano <---sudisti <---sull'Adriatico <---sullopportunismo <---superimperialismo <---suprematismo <---svegliano <---sòcialiste <---tagliano <---taliani <---talismo <---tarismo <---taylorismo <---tecnologiche <---teologia <---teoricometodologico <---ternationaliste <---ternazionalismo <---ternazionalisti <---terrorista <---terzaforzismo <---terzinternazionalista <---terzinternazionalisti <---terzomondismo <---terzomondista <---testimoniano <---thista <---tiana <---ticinqueluglisti <---tigiane <---tismo <---togliattiana <---tolstoiano <---tomismo <---tonomismo <---totalitarismi <---tradicionalista <---tradizionalisti <---tradunionismo <---trasformismo <---trasformista <---trevigiane <---trevigiani <---trevigiano <---trincerista <---trionfalismo <---tripolismo <---tubista <---tunismo <---turatiane <---ultranazionaliste <---umanisti <---urbanista <---vangelista <---vansciste <---variano <---veneziani <---verdiana <---verdiano <---verista <---voluzionarismo <---weimariani <---ziana <---zionaliste <---zionismo <---ziste