→ modalità contesto
modalità contenuto
INVENTARICATALOGHIMULTIMEDIALIANALITICITHESAURIMULTI
guida generale
NEW! CERCA

Modal. in atto: INTERO CORPUS (AUTORIZZATO)disattiva filtro S.M.O.G+

ALBERO INVENTARIALE


ANTEPRIMA MULTIMEDIALI

Il segmento testuale brasiliani è stato estratto automaticamente da un complesso algoritmo di KosmosDOC di tipo "autogeno", ossia sulla sola analisi dei segmenti testuali tra loro.
Nell'intera base dati, stimato come nome o segmento proprio è riscontrabile in 154Entità Multimediali, di cui in selezione 3 (Corpus autorizzato per utente: Spider generico. Modalità in atto filtro S.M.O.G.: INTERO CORPUS (AUTORIZZATO)FILTRO S.M.O.G+ passivo). Di seguito saranno mostrati i brani trascritti: da ciascun brano è possibile accedere all'oggetto integrale corrispondente. (provare ricerca full-text - campo «cerca» oppure campo «trascrizione» in ricerca avanzata - per eventuali ulteriori Entità Multimediali)


da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol II (D-G), p. 402

Brano: [...]vo, dove le informazioni del Quartier generale del IV Corpo di armata americano segnalavano la presenza di circa 2.000 tedeschi con 40 carri armati, e di altri 600 uomini a Respiccio.

Il nuovo combattimento, iniziato alle

13 del 28 aprile, si protrasse a lungo. I tedeschi, dopo aver vanamente cercato di aprirsi un varco in direzione di Felegara, vista chiusa ogni via di scampo si arresero a mezzogiorno del 29 aprile. Ingente il bottino dei brasiliani: 14.779 prigionieri, 4.000 cavalli, 80 pezzi di artiglieria di diverso calibro, mezzi di trasporto e da combattimento di ogni tipo.

I partigiani catturarono da soli 2.000 prigionieri e abbondante materiale bellico. Tenendo conto che alcuni reparti nemici riuscirono a filtrare attraverso le maglie della sacca, si calcola che questa si sia chiusa su circa 20.000 nazifascisti. Tutta l’azione dei brasiliani venne validamente appoggiata dai partigiani, come testimoniarono poi il marescial

lo Mascarenhas e il generale Fernando Cipriani (capo di stato maggiore del Comando unificato delle forze partigiane nel Parmense).

L’intervento dei partigiani

II Comando partigiano, prèsi accordi diretti col Comando alleato, organizzò uno schieramento a Salsomaggiore, inserendo fra le proprie formazioni un battaglione brasiliano. Nella notte fra il 23 e il 24 la 4a Brigata « Apuana » aveva occupato Fivizzano, togliendo ai tedeschi ogni possibilità di ritirata sulla statale 63 verso il Cerreto. Il 24 apr[...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol II (D-G), p. 403

Brano: [...]ne delle forze su Fornovo (2430.4.1945)

te di guadagnare tempo in attesa di ricevere ordini dal suo Comando superiore.

A questo punto il Comando brasiliano tagliò corto, decise di affrettare i tempi e mise in movimento le sue truppe da Collecchio e da Respiccio verso Fornovo. La manovra spostò l’asse della battaglia sulla destra del Taro. I tedeschi tentarono vanamente, un’ultima, disperata sortita in direzione di Felegara, ma respinti dai brasiliani che avanzavano unitamente al Battaglione « Bragazzi » della « Ognibene », e nella zona di Collecchio dal Distaccamento « Jezzi » della « Copelli », non ebbero più via di scampo. Nei corso della giornata la 135a Brigata « Mario Betti », unitamente a truppe brasiliane, catturò oltre 600 prigionieri e costrinse i tedeschi a sgomberare Felegara. Così, alla sera del 28, anche quella piccola sacca sulla sinistra del Taro fu eliminata. Alle ore 16 del 29, soldati brasiliani e partigiani italiani entravano insieme a Fornovo.

G.Fer.

Bibliografia: Mar. J.B. Mascarenhas, A.F.E.B. pelo seu Comandan[...]

[...]ano unitamente al Battaglione « Bragazzi » della « Ognibene », e nella zona di Collecchio dal Distaccamento « Jezzi » della « Copelli », non ebbero più via di scampo. Nei corso della giornata la 135a Brigata « Mario Betti », unitamente a truppe brasiliane, catturò oltre 600 prigionieri e costrinse i tedeschi a sgomberare Felegara. Così, alla sera del 28, anche quella piccola sacca sulla sinistra del Taro fu eliminata. Alle ore 16 del 29, soldati brasiliani e partigiani italiani entravano insieme a Fornovo.

G.Fer.

Bibliografia: Mar. J.B. Mascarenhas, A.F.E.B. pelo seu Comandante, Edit. G.C. de Farias, 1960; F. Cipriani, Guerra partigiana, Parma, 1947; E. Cosenza, La sacca di Fornovo, Parma, 1966.

Forte, Gaetano

Medaglia d oro al valor militare alia memoria. N. a Napoli il 14.10.1919, ucciso dai tedeschi a Roma il 24.3. 1944; commerciante.

Chiamato alle armi nel 1940, dopo due anni trascorsi sul fronte orientale fu trasferito nella Legione territoriale carabinieri di Roma. Dopo I’8.9.1943 prese parte alla Guerra di liberazione, nel[...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol V (R-S), p. 343

Brano: [...]a Farina e il C.L.N. locale, la “San Marco” si sciolse.

La “San Marco" in Garfagnana

Nel corso della guerra, soltanto due battaglioni della “San Marco” avevano combattuto contro gli angloamericani: il 3° Battaglione del 5° Reggimento e il 2° Battaglione “Uccelli” del 6° Reggimento che, aggregati al LI Corpo d'armata, il 16.

10.1944 avevano iniziato lo spostamento in Garfagnana (v.). Il 28 ottobre questi reparti erano stati attaccati dai brasiliani, appoggiati da artiglieria e aviazione, ma erano

riusciti a mantenere le posizioni. Nel novembre, un battaglione di complementi, da poco giunto in zona d'operazioni, si era rapidamente dissolto per le diserzioni di massa.

I reparti della “San Marco”, dislocati a difesa dell’accesso alla conca di Castelnuovo, erano stati attaccati dagli americani della 92a Divisione di fanteria “Buffalo” che aveva sostituito le forze brasiliane: contenuto l'attacco, era poi iniziato

10 stillicidio della guerra di pattuglie.

Alla fine di dicembre, le forze italotedesche avevano preso l'iniziativa:
[...]


Grazie ad un complesso algoritmo ideato in anni di riflessione epistemologica, scientifica e tecnica, dal termine brasiliani, nel sottoinsieme prescelto del corpus autorizzato è possible visualizzare il seguente gramma di relazioni strutturali (ma in ciroscrivibili corpora storicamente determinati: non ce ne voglia l'autore dell'edizione critica del CLG di Saussure se azzardiamo per lo strumento un orizzonte ad uso semantico verso uno storicismo μετ´ἐπιστήμης...). I termini sono ordinati secondo somma della distanza con il termine prescelto e secondo peculiarità del termine, diagnosticando una basilare mappa delle associazioni di idee (associazione di ciò che l'algoritmo isola come segmenti - fissi se frequenti - di sintagmi stimabili come nomi) di una data cultura (in questa sede intesa riduttivamente come corpus di testi storicamente determinabili); nei prossimi mesi saranno sviluppati strumenti di comparazione booleana di insiemi di corpora circoscrivibili; applicazioni sul complessivo linguaggio storico naturale saranno altresì possibili.
<---C.L.N. <---brasiliane <---brasiliano <---comunista <---italiana <---italiani <---A.F.E.B. <---Agraria <---Bibliografia <---Brigata S <---Brigata S A P <---Collecchio dal Distaccamento <---Combattimento di Collecchio <---Cordeiro Oest del Comando <---Economia industriale <---Est-Cisa <---Fermo Ognibene <---Filippo Caruso <---Fornovo di Taro <---G.C. <---Gianni Bertoldi <---Il vecchio <---J.B. <---Luigino Comolli di Omessa <---Mario Betti <---Mario Cartoni <---Mario Godi <---Medicina <---Ne-Viano <---Parma-La <---Partito comunista <---Pesaro-Urbino <---Pietro De Micheli <---Pompilio Molinari <---Ponte Scodogno <---R.S.I. <---S.A.P. <---San Marco <---San Marino <---Ticino-Po <---Varano dei Melegari <---antifascista <---antifascisti <---brasiliana <---dista <---fascista <---fasciste <---fascisti <---indiana <---italiane <---italiano <---nazifascisti