→ modalità contesto
modalità contenuto
INVENTARICATALOGHIMULTIMEDIALIANALITICITHESAURIMULTI
guida generale
NEW! CERCA

Modal. in atto: INTERO CORPUS (AUTORIZZATO)disattiva filtro S.M.O.G+

ALBERO INVENTARIALE


ANTEPRIMA MULTIMEDIALI

Il segmento testuale biologici è stato estratto automaticamente da un complesso algoritmo di KosmosDOC di tipo "autogeno", ossia sulla sola analisi dei segmenti testuali tra loro.
Nell'intera base dati, stimato come nome o segmento proprio è riscontrabile in 184Entità Multimediali, di cui in selezione 6 (Corpus autorizzato per utente: Spider generico. Modalità in atto filtro S.M.O.G.: INTERO CORPUS (AUTORIZZATO)FILTRO S.M.O.G+ passivo). Di seguito saranno mostrati i brani trascritti: da ciascun brano è possibile accedere all'oggetto integrale corrispondente. (provare ricerca full-text - campo «cerca» oppure campo «trascrizione» in ricerca avanzata - per eventuali ulteriori Entità Multimediali)


da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol V (R-S), p. 60

Brano: [...]ica di due individui appartenenti a una medesima popolazione che fra le strutture genetiche medie di due diverse popolazioni. Questa constatazione, che vanifica il concetto stesso di “razza” sotto l’aspetto bio

logico, rende assurda ogni pretesa di stabilire una gerarchia fra individui per il solo fatto che appartengano a questo o a quel gruppo etnico.

Già una Dichiarazione dell'U.N.E.S.C.O. del 1964, dal titolo “Proposizione sugli aspetti biologici della questione razziale”, afferma va: « I popoli della terra sembrano disporre oggi di uguali potenzialità biologiche nel l’accedere a qualsiasi livello di civilizzazio ne. Le differenze tra le realizzazioni dei di versi popoli sembrano dover trovare spiega zione interamente nella loro storia cultu rale ».

Il rapporto finale del già citato convegno d Atene del 1981 ribadiva questi concetti, defi nendo arbitraria qualsivoglia « gerarchizza zione » tra diversi gruppi razziali e respin gendo « l’idea platonica di un tipo ideale

tft(«*«< 1 Et ì Vi I Hi \ M»l

SOMMARIO

AKWO V M IO * 2[...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol V (R-S), p. 59

Brano: [...]patrocinio deW’U.N.E.S.C.O. (l'Organizzazione delle Nazioni Unite per l'educazione, la scienza e la cultura) è stato lanciato un grido d'allarme non soltanto per la persistenza di discriminazioni razziali in diversi Stati e nella vita pratica, ma anche per i nuovi tentativi di dare una base “scientifica” alle teorie razziste, utilizzando le recenti ricerche della sociobiologia, secondo la quale l’eredità genetica non può essere limitata ai fatti biologici, ma coinvolgerebbe anche la sfera psichica e i comportamenti sociali.

Nel corso del convegno è stata ricordata la Dichiarazione sulla razza e i pregiudizi razziali, votata dall'U.N.E.S.C.O. nel 1978, la quale definisce come razzismo « ogni teoria richiamantesi alla superiorità o all'inferiorità intrinseca di gruppi razziali o etnici che darebbero agli uni il diritto di dominare o di eliminare gli altri, presunti inferiori, oppure esprimenti giudizi di valore fondati su una differenza razziale ».

Razzismo e colonialismo

Del tutto estranea alla cultura del mondo antico (Aristotile cons[...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol I (A-C), p. 173

Brano: [...]più idonei al lavoro: se giudicati non ricuperabili, venivano subito uccisi mediante iniezioni di benzina o di fenolo nel muscolo cardiaco, o anche gassati. Da innoppugnabili documenti raccolti dalla Resistenza interna del campo risulta che, dal 15 gennaio al 15 marzo 1943, non meno di 20.000 detenuti malati o convalescenti furono eliminati con questi sistemi. Il compito principale dei medici, d’altra parte, era quello di condurre

esperimenti biologici usando i prigionieri come cavie. Alcuni tipi di esperimenti tendevano a stabilire i limiti di resistenza dell’organismo umano in determinate condizioni di ambiente: per esempio, a temperature polari; e in questo caso consistevano neH’immergere individui particolarmente robusti e resistenti in vasche d’acqua che poi veniva portata a temperatura gelida, per registrare le reazioni fisiologiche che precedevano la morte. Altri esperimenti, ai quali si dedicava soprattutto il professore Cari Clauberg, di Koenigsberg, assistito dal dottore Horst Schumann, riguardavano invece la messa a punto di un m[...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol V (R-S), p. 61

Brano: Razzismo

corrispondente a un optimum locale ». « L’applicazione della tipologia e delle idee platoniche all'uomo e alle sue differenziazioni razziali è assolutamente erronea e grottesca e contrasta completamente i fatti biologici ».

Razzismo e fascismo

Nonostante che i concetti qui richiamati fossero già chiari a molti, nei primi decenni del Novecento l'ideologia razzista dilagò in Europa. Rifacendosi alle idee del Gobineau e del pangermanista di origine inglese Houston Steward Chamberlain, Hitler nel “Mein Kampf” (1927) e il suo accolito Alfred Rosenberg (v.), che finirà impiccato a Norimberga come criminale di guerra, nel

libro “Il mito del XX secolo” (1930), sostennero la tesi che alla cosiddetta “razza ariana” (di fatto inesistente) spettava la supremazia su tutte le altre. Queste idee, entrate a far part[...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol VI (T-Z e appendice), p. 627

Brano: [...]e della Resistenza, si legge a proposito delle esperienze pseudomediche compiute nel lager di Ravensbrùck: « Le esperienze biologiche sulle “cavie” furono effettuate soprattutto su donne polacche, ma anche su detenute di altre nazionalità e su malate psichiche. Venivano operate esclusivamente donne sane, giovani e ben fatte. La maggioranza di loro ha subito diverse operazioni, in certi casi fino a sei. Sono stati praticati i seguenti esperimenti biologici:

1. Operazioni per studiare le infezioni delle ferite (microbi piogeni, stafilococchi, agenti del tipo esantematico, della cancrena gassosa e del tetano). Gli agenti infettivi venivano iniettati o applicati sulla piaga aperta per studiare l'attività dei sulfamidici. La legatura dei vasi sanguigni alle due estremità della ferita interrompeva la circolazione del sangue: si voleva così creare le condizioni di una ferita ricevuta sul campo di battaglia. L'infezione veniva aggravata con l’applicazione di segatura, frammenti di vetro e di tessuto nella piaga [...]

2. Operazioni asettiche: int[...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol VI (T-Z e appendice), p. 628

Brano: [...] stata asportata l’articolazione scapoloomerale a causa di un tumore.

Gli interventi realizzati su dieci detenute affette da malattie psichiche costituirono un gruppo speciale di operazioni: venne amputato loro sia l'arto inferiore al livello deH'articolazione dell’anca, sia l’arto superiore a livello della spalla. Le vittime furono poi immediatamente uccise sul tavolo operatorio con iniezioni di evipan.

Al di fuori di questi “esperimenti” biologici, le “cavie” furono sottoposte a un grande numero di operazioni assolutamente prive di senso: resezioni gastriche, tiroidoectomie, interventi destinati esclusivamente a far fare pratica chirurgica ai medici del campo. Si conoscono casi nei quali furono asportate le ghiandole surrenali e donne epilettiche, per innestarle a donne affette da asma bronchiale. Si procedette a sterilizzazioni attraverso ovarioectomie totali o parziali. Questi interventi furono eseguiti su donne tedesche affette da malattia psichica o su giovani tzigane, perfino su bambine di età da 8 a 12 anni. I risultati delle ope[...]


Grazie ad un complesso algoritmo ideato in anni di riflessione epistemologica, scientifica e tecnica, dal termine biologici, nel sottoinsieme prescelto del corpus autorizzato è possible visualizzare il seguente gramma di relazioni strutturali (ma in ciroscrivibili corpora storicamente determinati: non ce ne voglia l'autore dell'edizione critica del CLG di Saussure se azzardiamo per lo strumento un orizzonte ad uso semantico verso uno storicismo μετ´ἐπιστήμης...). I termini sono ordinati secondo somma della distanza con il termine prescelto e secondo peculiarità del termine, diagnosticando una basilare mappa delle associazioni di idee (associazione di ciò che l'algoritmo isola come segmenti - fissi se frequenti - di sintagmi stimabili come nomi) di una data cultura (in questa sede intesa riduttivamente come corpus di testi storicamente determinabili); nei prossimi mesi saranno sviluppati strumenti di comparazione booleana di insiemi di corpora circoscrivibili; applicazioni sul complessivo linguaggio storico naturale saranno altresì possibili.
<---Pratica <---razzismo <---Genetica <---La difesa <---biologiche <---biologico <---fascista <---fascisti <---ideologia <---italiana <---razzista <---razziste <---Anatomia <---Anatomia comparata <---Andrzej Jakubik <---Atti del Tribunale Militare <---Bibliografia <---C.L.N. <---Charles Robert Darwin <---Diritto <---Ezio Aceto <---Fisica <---Guido Sola Titet <---Hoess a Norimberga <---Houston Steward Chamber <---Joseph Arthur Gobi <---L.R.C. <---M.S.I. <---Mein Kampf <---Miklos Nyiszli <---Militare Internazionale di Norimberga <---Nuovo Ordine <---Nuovo Ordine Europeo <---O.N.U. <---O.S <---Patologia <---Polonia dal Przeglad Le <---Ravne di Gargaro <---Renato Castiglione Morelli <---S.S. <---Sociobiologia <---Sociologia <---Storia <---U.S.A. <---Vi I <---Vi I Hi <---ariana <---asiana <---colonialismo <---colonialisti <---colpista <---comunisti <---d'Alba <---d'Annibaie <---darwinismo <---dell'Artiglieria <---deologia <---fascismo <---fasciste <---fisiologiche <---giana <---ginecologico <---ideologiche <---istriana <---italiani <---morfologica <---morfologiche <---naturalista <---nazifascismo <---nazifascisti <---nazismo <---nazista <---naziste <---nazisti <---neocolonialismo <---paludismo <---pangermanista <---positivismo <---razzisti <---sadismo <---sociobiologia <---sociologia