→ modalità contesto
modalità contenuto
INVENTARICATALOGHIMULTIMEDIALIANALITICITHESAURIMULTI
guida generale
NEW! CERCA

Modal. in atto: INTERO CORPUS (AUTORIZZATO)disattiva filtro S.M.O.G+

ALBERO INVENTARIALE


ANTEPRIMA MULTIMEDIALI

Il segmento testuale australiana è stato estratto automaticamente da un complesso algoritmo di KosmosDOC di tipo "autogeno", ossia sulla sola analisi dei segmenti testuali tra loro.
Nell'intera base dati, stimato come nome o segmento proprio è riscontrabile in 39Entità Multimediali, di cui in selezione 7 (Corpus autorizzato per utente: Spider generico. Modalità in atto filtro S.M.O.G.: INTERO CORPUS (AUTORIZZATO)FILTRO S.M.O.G+ passivo). Di seguito saranno mostrati i brani trascritti: da ciascun brano è possibile accedere all'oggetto integrale corrispondente. (provare ricerca full-text - campo «cerca» oppure campo «trascrizione» in ricerca avanzata - per eventuali ulteriori Entità Multimediali)


da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol VI (T-Z e appendice), p. 484

Brano: [...]rono poi nella Resistenza italiana.

Secondo dopoguerra

Sulla scia della vittoria ottenuta contro il nazifascismo, anche in Australia le elezioni del 1946 diedero la maggioranza alle forze popolari guidate dal Partito laburista. Ma di pari passo con la crescente ingerenza deH’imperialismo U.S.A. nell’area del Pacifico e con l’inizio della guerra fredda il paese si trovò sempre più condizionato sul piano

Tosatori di pecore in una fattoria australiana

economico e strategico daH’imperialismo nordamericano. Nel dicembre 1949 il potere fu assunto dalla coalizione liberalagraria e la politica governativa subì un’involuzione apertamente reazionaria. Nel 1950, tornato il liberale Menzies alla testa del governo, l’Australia entrò a far parte del patto militare A.N.Z. U.S. e il Partito comunista australiano venne messo fuori legge; l’anno dopo, grazie a un referendum popolare promosso dal governo stesso per convalidare questo anticostituzionale provvedimento, tale misura repressiva fu tuttavia clamorosamente annullata (22.9.1951).

Sempre più[...]

[...]ito laburista australiano, diretto da Herbert Evatt, e il Partito laburista democratico capeggiato da Roberto Joshua. Nel 1959 furono ristabilite relazioni diplomatiche con l’U.R.S.S., ma l’Australia continuò a essere una delle principali pedine dell’espansionismo americano nell’emisfero australe.

All’inizio degli anni Settanta, l'invio di truppe in Vietnam per sostenere la guerra di aggressione degli Stati Uniti provocò neH’opinione pubblica australiana un’ondata di proteste che rafforzò la posizione delle sinistre e permise, nel 1972, una nuova

vittoria elettorale dei laburisti. Ma ancora una volta l’azione del governo laburista deluse le aspettative, popolari consentendo il ritorno della coalizione liberalagraria (1975). Negli anni Ottanta tornavano al governo i laburisti, senza che ciò modificasse sostanzialmente le linee di politica interna del paese e la sua dislocazione sul piano dei rapporti internazionali.

La lotta degli aborigeni

Un aspetto che denota significativamente i limiti della democrazia australiana è costituito dal[...]

[...]laburisti. Ma ancora una volta l’azione del governo laburista deluse le aspettative, popolari consentendo il ritorno della coalizione liberalagraria (1975). Negli anni Ottanta tornavano al governo i laburisti, senza che ciò modificasse sostanzialmente le linee di politica interna del paese e la sua dislocazione sul piano dei rapporti internazionali.

La lotta degli aborigeni

Un aspetto che denota significativamente i limiti della democrazia australiana è costituito dalla sorte riservata alla popolazione aborigena sopravvissuta al genocidio iniziato nel secolo scorso e sostanzialmente mai interrotto.

Secondo calcoli recenti, si tratta oggi di circa 150.000 superstiti spogliati di ogni proprietà e confinati in riserve nelle zone più inospitali del continente o emarginate in condizioni miserabili alla periferia delle metropoli. La vita media di questa popolazione è di soli 45 anni, la mortalità infantile supera di tre volte la media nazionale e la disoccupazione è sei volte più alta, mentre i salari dei pochi che lavorano sono la metà rispe[...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol VI (T-Z e appendice), p. 483

Brano: [...]amento: l’improvvisa caduta del prezzo della lana e di altri prodotti australiani sul mercato mondiale e le manovre speculative finanziarie messe in atto per sfruttare questo elemento provocarono in Australia, all’inizio degli anni Novanta, una pesante crisi economica, alla quale gli allevatori e le manifatture fecero fronte con licenziamenti in massa e riduzione dei salari. Si accese così in futto il continente, sotto la guida della Federazione australiana del lavoro, una lotta imperniata sulla difesa del monopolio sindacale del collocamento. Dopo cinque mesi di scioperi e scontri di piazza la lotta si concluse con la sconfitta degli operai: nel 1891, in nome della “libertà del lavoro”, fu abrogato il contratto collettivo di categoria dei tosatori e venne imposto il contratto individuale. Di fatto, ciò consentiva agli squatters di compiere assunzioni “selezionate” a salari di fame e di ridurre conseguentemente le paghe a tutte le altre categorie di lavoratori.

Movimenti politici e Prima guerra mondiale

Nel primo decennio del nostro secolo[...]

[...]ei governi precedente e, anzi, incentivò l’interventismo statale in econo

mia facendolo demagogicamente passare per “socialismo di Stato”. In effetti, instaurò una politica di economia bellica che, nel corso della Prima guerra mondiale, permise alla Gran Bretagna di alimentare in quella sua lontana colonia uno spirito di patriottismo “nazionale” e di farla partecipare attivamente al conflitto.

Nonostante che un buon terzo della popolazione australiana fosse di origine irlandese, quindi tradizionalmente antiinglese, e nonostante il risultato negativo di un referendum popolare che fece annullare la legge sul reclutamento obbligatorio, ben 750.000 furono i “volontari” australiani che vennero a combattere in Europa, lasciando sui campi di battaglia 59.000 morti e 259.000 tra feriti, prigionieri e dispersi. Molto sangue australiano fu versato soprattutto a Gallipoli (Turchia), nella disastrosa campagna del 1915.

Primo dopoguerra

Premiato da Londra con la carica di Alto Commissario, il laburista Fisher venne sostituito a capo del governo d[...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol IV (N-Q), p. 41

Brano: [...]alianoneozelandesebritannica.

I poteri legislativo, amministrativo e giudiziario vennero devoluti, per accordo comune, al governo australiano, rappresentato nell’isola da un amministratore.

L'indipendenza

Dal 31.1.1966 l’isola ha ottenuto di autogovernarsi e, due anni dopo (31.1.1968), l’indipendenza, diventando così la più piccola repubblica democratica del mondo.

Gli abitanti di Nauru, che già nel 1964 avevano rifiutato la proposta australiana (motivata dal previsto esaurimento dei giacimenti di fosfato) di trasferirsi in un’altra isola, rigettarono anche la proposta di affidare all’Australia la loro difesa e gestione degli affari esteri.

II 17.5.1968 Hammer de Roburt divenne il primo presidente di Nauru, restando in carica fino al 21.12.1977. Gli succedette Bernard Dowiyogo. A quest’ultimo, dimissionario, subentrò nell’aprile 1978 Logumot Harris. Infine, con le elezioni del 15.5.1978, è diventato nuovamente presidente Hammer de Roburt.

c. Di.

Naville, Pierre

N. a Parigi l’i.2.1904; psicologo e sociologo francese.

Do[...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol IV (N-Q), p. 402

Brano: [...] Nembo » si rifugiarono al Sud e vennero acquartierati presso Santa Maria di Leuca.

Paracadutisti della « Nembo » in libera uscita in una città della Sardegna nel 1943

battaglioni libici che, completato l’addestramento, vennero inviati in Cirenaica, fra Barce ed Apollonia. Nella prima decade del gennaio

1941 il 1° Battaglione Libico fu spostato nella zona di Derna, dove si oppose strenuamente all’avanzata delle truppe della IX Divisione australiana.

Durante la Seconda guerra mondiale, l’unico impiego bellico con aviolancio di paracadutisti italiani fu l’attacco condotto il 30.4.1941 contro l’isola greca di Cefalonia. Il lancio tattico fu compiuto dal 2° Battaglione al comando del maggiore Zanninovich e l’operazione, effettuata di sorpresa, si concluse con successo senza alcun spargimento di sangue. Il lancio avvenne in località Krancia, a pochi chilometri da Argostoli. Poi, date le precarie condizioni alimentari esistenti nell’isola, i paracadutisti italiani dovettero chiedere rifornimenti aerei di viveri, anche per le necessità dell[...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol V (R-S), p. 424

Brano: [...]ista italiana in Australia, amico di dirigenti sindacali australiani. Nonostante gli interventi del Consolato fascista per impedirgli di lavorare, riuscì a ottenere la nomina a insegnante di italiano presso l'Università di Melbourne e, il 10.6.1928, fondò la Antifascist Concentration of Australia che, sull’esempio di quella sorta in Francia, riuniva gruppi di varie tendenze.

A differenza della Concentrazione antifascista (v.) francese, quella australiana, presieduta da Omero Schiassi, abbracciava un più largo arco di forze, fino agli anarchici (molto numerosi fra gli emigrati italiani), ai socialisti e ai comunisti. Nota anche come Concentrazione antifascista dell’Oceania, prese varie iniziative, fra cui la pubblicazione di un volumetto: « Il fascismo denunziato. Al popolo Australiano e a tutti i Rappresentanti Politici! Discorso pronunziato daU’avv. Omero Schiassi al New Gaiety Theatre in Melbourne il 10 giugno 1928 per incarico del Comitato della Concentrazione AntiFascista dell’Oceania, a commemorazione del Grande Martire Giacomo Matteotti[...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol VI (T-Z e appendice), p. 68

Brano: [...] 1941)

Dinnanzi alla grave sconfitta italiana, la Germania intervenne inviando una forza mobile in grado di mantenere il possesso della Libia, al comando del generale Rommel (v.). Questi interpretò estensivamente i limitati compiti affidatigli e, con un’improvvisa offensiva, batté le forze corazzate inglesi, catturò tre generali (tra cui O’ Connor) e riconquistò l’intera Cirenaica.

Gli inglesi furono costretti a ritirarsi e la 9a Divisione australiana si attestò a Tobruk, insieme ai resti di altre unità. Nella loro rapida avanzata le forze italotedesche si disseminarono lungo centinaia di chi

lometri di piste desertiche, ma quella originale cooperazione tra carri e anticarro che aveva permesso di prendere contropiede gli inglesi si rivelò impotente davanti alle fortificazioni di Tobruk, dove l’azione di sorpresa condotta l’11 aprile fallì. Completato l’accerchiamento, Rommel ripetè l’attacco ma neanche questa volta riuscì. Tedeschi ed italiani riprovarono a forzare le linee tenute dagli australiani, ma senza successo: a questo punto i r[...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol VI (T-Z e appendice), p. 482

Brano: [...]a Resistenza imperiese e, nel 1946, venne eletto al Consiglio comunale.

Australia

Stato federale aderente al Commonwealth britannico (per cui capo dello Stato è formalmente la regina d’Inghilterra, rappresentata in loco da un governatore generale), l’Australia ha una superficie complessiva di 7.682.000 kmq (più di 25 volte l’Italia) e una popolazione di soli 14,7 milioni di abitanti (1980). Composta da ben 180 gruppi etnici, la popolazione australiana è per la massima parte di origine anglosassone, ma comprende un notevole numero di oriundi italiani (circa 600.000), mentre la componente aborigena è ridotta a sole 150.000 persone.

La Federazione è composta da 6 Stati: Nuovo Galles del Sud (5 milioni 200.000 abitanti, capitale Sydney); Victoria (3.900.000 ab., Melbourne) ; Queensland (2.300.000 ab., Brisbane); Australia Meridionale (1.300.000 ab., Adelaide); Australia Occidentale (1.300.000 ab., Perth) ; Tasmania (isola con 400.000 ab.,

Hobart). Completano la Federazione il Territorio del Nord (per la massima parte desertico, con 100.0[...]


Grazie ad un complesso algoritmo ideato in anni di riflessione epistemologica, scientifica e tecnica, dal termine australiana, nel sottoinsieme prescelto del corpus autorizzato è possible visualizzare il seguente gramma di relazioni strutturali (ma in ciroscrivibili corpora storicamente determinati: non ce ne voglia l'autore dell'edizione critica del CLG di Saussure se azzardiamo per lo strumento un orizzonte ad uso semantico verso uno storicismo μετ´ἐπιστήμης...). I termini sono ordinati secondo somma della distanza con il termine prescelto e secondo peculiarità del termine, diagnosticando una basilare mappa delle associazioni di idee (associazione di ciò che l'algoritmo isola come segmenti - fissi se frequenti - di sintagmi stimabili come nomi) di una data cultura (in questa sede intesa riduttivamente come corpus di testi storicamente determinabili); nei prossimi mesi saranno sviluppati strumenti di comparazione booleana di insiemi di corpora circoscrivibili; applicazioni sul complessivo linguaggio storico naturale saranno altresì possibili.
<---italiani <---australiani <---australiano <---comunista <---socialista <---antifascista <---antifascisti <---fascismo <---fascista <---italiana <---italiano <---Omero Schiassi <---Partito comunista <---San Giorgio <---australiane <---comunisti <---italiane <---laburista <---laburisti <---socialismo <---socialiste <---socialisti <---squadristi <---A.N.Z. <---Action Frangaise <---Africa del Nord <---Alto Commissario <---Anti-Fascista <---Australia Occidentale <---Australia Party <---Battaglione Azzurro <---Battaglione Carabinieri <---Battaglione Libico <---Benedetto Croce <---C.L.N. <---Casa dell'Italia Antifascista a Melbourne <---Castelluccio di Norcia <---Compagnia Reggimentale Cannoni <---Consiglio Vittoriano <---Country Party <---Emilia-Romagna <---Enrico Corradini <---Enrico Frattini <---Gaiety Theatre <---Giorgio V <---Giuseppe Giulietti <---Grande Martire Giacomo <---Hammer de Roburt <---Ingegneria <---Italia Libera <---Italia Moderna <---La formazione <---La guerra <---La lotta <---La vita <---Martire Giacomo Matteotti <---Movimento operaio <---New Gaiety Theatre in Melbourne <---Nuova Galles del Sud <---Nuova Olanda <---Nuova Zelanda <---Nuovo Galles del Sud <---O.N.U. <---P.C.I. <---P.S.I. <---R.S.I. <---Raggruppamento Volontari Paracadutisti <---Royal Navy <---S.E.A.T.O. <---S.S. <---San Giorgio di Piano <---Santa Maria <---Santa Maria di Leuca <---Schiavetti Arcangeli <---Scuola di Tradate <---Sezione Mista Carabinieri Reali <---Stato Operaio <---Stato di Victoria <---Storia <---Sud-Est <---Territorio del Nord <---Traité de Sociologie <---U.R. <---U.R.S.S. <---U.S. <---U.S.A. <---Vie Proleta <---Zootecnia <---anticolonialismo <---antifascismo <---antifasciste <---antisocialista <---austrialiana <---colonialisti <---comportamentismo <---d'Andrea <---d'Italia <---dell'Italia <---dell'Oceania <---egiziano <---fasciste <---fascisti <---imperialismo <---imperialista <---imperialiste <---interventismo <---leninista <---liberalismo <---liberista <---marxismo <---marxista <---nazifascismo <---nazifascisti <---nazionalismo <---nazionalista <---nazionalisti <---nell'Italia <---paracadutiste <---paracadutisti <---patriottismo <---protezionista <---psicologico <---rialismo <---sciovinisti <---sindacalista <---sindacalisti <---sionismo <---sociologica <---stalinismo <---trotzkismo