→ modalità contesto
modalità contenuto
INVENTARICATALOGHIMULTIMEDIALIANALITICITHESAURIMULTI
guida generale
NEW! CERCA

Modal. in atto: INTERO CORPUS (AUTORIZZATO)disattiva filtro S.M.O.G+

ALBERO INVENTARIALE


ANTEPRIMA MULTIMEDIALI

Il segmento testuale attiviste è stato estratto automaticamente da un complesso algoritmo di KosmosDOC di tipo "autogeno", ossia sulla sola analisi dei segmenti testuali tra loro.
Nell'intera base dati, stimato come nome o segmento proprio è riscontrabile in 12Entità Multimediali, di cui in selezione 2 (Corpus autorizzato per utente: Spider generico. Modalità in atto filtro S.M.O.G.: INTERO CORPUS (AUTORIZZATO)FILTRO S.M.O.G+ passivo). Di seguito saranno mostrati i brani trascritti: da ciascun brano è possibile accedere all'oggetto integrale corrispondente. (provare ricerca full-text - campo «cerca» oppure campo «trascrizione» in ricerca avanzata - per eventuali ulteriori Entità Multimediali)


da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol VI (T-Z e appendice), p. 506

Brano: [...]uoco venne a sua volta mortalmente colpita.

La lotta armata nel Buiese riprese vigore nelTinverno 194445. Tedeschi e fascisti sferrarono una nuova offensiva contro le popolazioni: a Portole si ebbero 14 massacrati e 33 deportati; a Momiano, 12 persone uccise e 40 internate; a Castelvenere, 2 persone bruciate in una casa; a Grisignana, 14 uccisi e 6 internati. Altre vittime ci furono a Zdregna, Medice, Enidarsici, Ipsi. Nel settore di Umago le attiviste Maria Medizza e Lina Zacchigna, mentre stavano tornando da una conferenza della Gioventù antifascista, furono catturate e dopo lunghe torture fucilate a Salvore. Diversi contadini (tra cui alcune donne) catturati a Petrovia, furono legati, chiusi in sacchi e gettati in mare presso Umago. Sanguinose razzie colpirono anche i villaggi di Serban e Punta presso Salvore.

All’inizio di aprile del 1945 una colonna nemica proveniente da Pola e in ritirata verso il Nord fu attaccata nei pressi di Buie da una compagnia partigiana al comando di Celestino Valenta. Nonostante fossero molto più numerosi [...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol IV (N-Q), p. 704

Brano: [...].1.1945 (sarà liberato il 17.2.1945, insieme all’architetto Zanchetta, all’avvocato Sola e all’ingegnere Enrico Falck, per intervento delle autorità ecclesiastiche milanesi).

Nel Bergamasco

Particolarmente significativa fu la presenza delle Brigate del popolo nel Bergamasco. Tra la fine del 1943 e l’inizio del 1944 fu costituito a Bergamo un centro di assistenza per ex prigionieri di guerra e sbandati, facente capo ad alcuni sacerdoti e ad attiviste cattoliche, centro che venne poi chiamato Banda don Bolis. Con la scoperta dell'organizzazione clandestina, vennero arrestati don Vismara, don Benigni, don Seghezzi e Betty Ambiveri. Dopo essere stati condannati a morte, i quattro patrioti vennero deportati in Germania e don Seghezzi morirà a Dachau nel maggio 1945.

L’Azione Cattolica bergamasca, che si incentrava soprattutto sull’oratorio deH’ImmacoIata di S. Alessandro in Colonna, fu tra le organizzazioni più impegnate nel sostenere la Resistenza, attraverso uomini come Duzioni, Gas pari ni, Beloni, Spini e altri.

Le Brigate del popol[...]


Grazie ad un complesso algoritmo ideato in anni di riflessione epistemologica, scientifica e tecnica, dal termine attiviste, nel sottoinsieme prescelto del corpus autorizzato è possible visualizzare il seguente gramma di relazioni strutturali (ma in ciroscrivibili corpora storicamente determinati: non ce ne voglia l'autore dell'edizione critica del CLG di Saussure se azzardiamo per lo strumento un orizzonte ad uso semantico verso uno storicismo μετ´ἐπιστήμης...). I termini sono ordinati secondo somma della distanza con il termine prescelto e secondo peculiarità del termine, diagnosticando una basilare mappa delle associazioni di idee (associazione di ciò che l'algoritmo isola come segmenti - fissi se frequenti - di sintagmi stimabili come nomi) di una data cultura (in questa sede intesa riduttivamente come corpus di testi storicamente determinabili); nei prossimi mesi saranno sviluppati strumenti di comparazione booleana di insiemi di corpora circoscrivibili; applicazioni sul complessivo linguaggio storico naturale saranno altresì possibili.
<---Bibliografia <---fascisti <---italiani <---italiano <---Aga Rossi <---Alessandro in Colonna <---Ambrogio Calderini <---Angelo Broccolo <---Antonio Cavalli <---Antonio Gozzi <---Antonio Znidarsic <---Arturo Arosio <---Azione Cattolica <---Betty Ambiveri <---Bortolo Varin <---C.L.N.A.I. <---C.P.L. <---C.V.L. <---Candido Travagni <---Carlo M <---Celestino Valenta <---Comune di Buie <---D.C. <---Dal Partito Popolare <---Domenico Faro <---E.P.L.J. <---Elio Barolo <---Enzo Donato <---F.L. <---Ferruccio Poiani <---Francesco Luigi Ferrari <---Franco Marra <---Giovanni M <---Giuseppe Busdon <---Giuseppe Piccio <---Graziano Ce <---Guido Miglioli <---Il Partito Popolare <---La lotta <---Luigi Austria <---Luigi Favretto <---Luigi Sturzo <---Maria Medizza <---Mario Sterpin <---Matteo FI <---Matteo Gorian <---Onorio Padovan <---P.P.I. <---Partito Popolare Italiano <---Piazza di Milano <---Pino Belu <---Pio Catunar <---Ruggero Pai <---Saggi sul Partito Popolare <---San Giorgio <---San Mauro di Momiano <---San Moro <---Silvano Stipa <---Spartaco Poccecai <---Storia <---Storia del Partito Popolare <---Umberto Gorian <---antifascista <---antifascisti <---cristiana <---d'Italia <---democristiani <---democristiano <---fascismo <---iascismo <---istriana <---massimalismo <---nazifascisti <---popolarismo <---sturziano