→ modalità contesto
modalità contenuto
INVENTARICATALOGHIMULTIMEDIALIANALITICITHESAURIMULTI
guida generale
NEW! CERCA

Modal. in atto: INTERO CORPUS (AUTORIZZATO)disattiva filtro S.M.O.G+

ALBERO INVENTARIALE


ANTEPRIMA MULTIMEDIALI

Il segmento testuale ateismo è stato estratto automaticamente da un complesso algoritmo di KosmosDOC di tipo "autogeno", ossia sulla sola analisi dei segmenti testuali tra loro.
Nell'intera base dati, stimato come nome o segmento proprio è riscontrabile in 265Entità Multimediali, di cui in selezione 6 (Corpus autorizzato per utente: Spider generico. Modalità in atto filtro S.M.O.G.: INTERO CORPUS (AUTORIZZATO)FILTRO S.M.O.G+ passivo). Di seguito saranno mostrati i brani trascritti: da ciascun brano è possibile accedere all'oggetto integrale corrispondente. (provare ricerca full-text - campo «cerca» oppure campo «trascrizione» in ricerca avanzata - per eventuali ulteriori Entità Multimediali)


da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol III (H-M), p. 179

Brano: Jaurès, Jean

L'ateismo sovietico

Rifacendosi ad alcune affermazioni teoriche di Marx, Engels e Lenin, Jaroslavskij denuncia (in modo piuttosto superficiale) la funzione della religione e della Chiesa ne||’jnsieme delle sovrastrutture delle società classiste. Una raccolta di suoi articoli e discorsi pubblicati in volume nel 1957 comprende i seguenti titoli: « Come nascono, vivono e muoiono gli dei e le jee « I corvi neri »; « Il tributo ai pregiudizi »; « Dodici libbre di reliquie siberiane « Si può vivere senza fede e senza Dio? »; « I corvi neri non si placano »; « Carlo Marx e la religione »; « Il pensiero di [...]

[...]condo Jaroslavskij, la religione sarebbe puro oscurantismo, sicché basta dimostrare l'inconsistenza delle Sacre Scritture alla luce della scienza o rivelare le affinità tra le leggende di religioni diverse, per distruggere la fede. Fede vuol dire cecità, che si può guarire con la luce della cultura.

Gli scritti di Jaroslavskij, quantunque destinati a un pubblico di massa e con intenti evidentemente propagandistici, rivelano le debolezze di un ateismo che si richiama più al positivismo meccanicistico che al pensiero dialettico di Marx e non coglie la storicità del pensiero religioso. D'altra parte i teorici dell'ateismo sovietico non sono ancora riusciti a spiegare come mai, a mezzo secolo dalla Rivoluzione e dopo l’eliminazione dell'analfabetismo, esistano ancora in U.R.S.S. milioni di credenti.

C.Gh.

Jaurès, Jean

N. a Castres (Tarn, Francia) il 3.9.1859, assassinato a Parigi il 31. 7.1914; uomo politico e storico francese.

Di famiglia dell'alta borghesia, studente alla Scuola normale superiore di Parigi, ebbe tra i suoi compagni di studio il filosofo Henri Bergson. Insegnante di filosofia al liceo di Albi dal 1881, nel 1883 divenne lettore alTUniversità di Tolosa. In quegli stessi anni maturaro[...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol V (R-S), p. 618

Brano: [...]della Falange; è comunque indiscutibile che durante la guerra civile i falangisti mantennero una certa indipendenza e svolsero una notevole attività.

Nel corso dell’intera guerra civile

ii discorso falangista fu l’agglutinante teorico di gruppi, il cui comune denominatore consisteva nell’oppor, si al potere operaio e nel difendere i propri privilegi di classe. Le linee generali di questa teoria proclamavano la battaglia contro liberalismo, ateismo, lotta di classe e scomparsa dei valori cosiddetti tradizionali, accusati di essere le cause dirette della rovina dell’impero spagnolo. Era necessario quindi applicare un correttivo, per duro che fosse, onde ristabilire e tutelare gli interessi nazionali, naturalmente astratti e immutabili. Ottenuto questo, la nazione spagnola forte e rispettata avrebbe avuto uno Stato totalitario, con un solo partito: la Falange. Quantunque, come sempre succede con i testi fascisti, non sia facile separare i concetti di Stato, nazione e società, è chiaro che quest’ultima ha come organizzazioni di base la fam[...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol IV (N-Q), p. 124

Brano: Nietzsche, Friedrich

stema di valori che egli propugna. Anche il suo ateismo, la sua polemica contro il cristianesimo, deriva dalla consapevolezza di essere nel mezzo di una crisi dalla quale si può uscire soltanto con una rigenerazione profonda e titanica. La concezione della vita come arte e come pura moralità tendono a fare sconfinare il pensiero di Nietzsche nella metafisica pura e a tagliare ogni radice con il corso storico delle cose; al tempo stesso rappresenta la premessa della sua concezione estremamente individualistica ed aristocratica dell'esistenza e in definitiva anche della società, che si è espressa nella teoria del superuomo. Solo che, per Nietzsche, [...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol IV (N-Q), p. 123

Brano: [...]e carte lasciate dal fratello, si investì anche del compito di creare intorno alla sua figura l’alone del mito e un vero e proprio misticismo al limite del culto. Per molti aspetti, di conseguenza, l’opera di Nietzsche è stata valutata non soltanto per quello che rappresenta in sé, ma anche per il modo in cui è stata tramandata e per l’uso che i posteri ne hanno fatto.

Esaltato di volta in volta come profeta del nichilismo (v.), filosofo dell’ateismo, teorico della volontà di potenza, nemico del progresso e della democrazia, Nietzsche ha presentato nella contraddittorietà e nella ambivalenza presenti in tutta la sua opera costanti difficoltà di interpretazione e ha dato luogo all’uso e all’abuso più diverso, più che del suo pensiero nel suo complesso, di singole parti o frasi della sua opera, sino a diventare, a seconda dei punti di vista, campione di anticonformismo o di ortodossia. Nietzsche è certamente l’espressione più eminente di un momento della crisi del pensiero tedesco ed europeo della metà dell’Ottocento. Il tentativo tuttavia [...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol III (H-M), p. 178

Brano: [...] della maggioranza, passando indenne attraverso le varie epurazioni. Tra le sue opere ebbe un particolare successo il primo volume della storia del Partito socialdemocratico russo (arriva fino al 1905), un libro che, ancora vivo Lenin e per un decennio, fu adottato come testo nelle scuole medie e superiori.

Tipico esponente della vecchia guardia bolscevica, la sua fama fu legata soprattutto alle attività di storico e di massimo esponente dell’ateismo sovietico.

La sua produzione ateistica rispecchia fedelmente la posizione ufficiale del Partito in materia.



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol I (A-C), p. 67

Brano: [...]a ideologico, politico e organizzativo, ma furono via via suddivisi in diverse correnti: anarchici individualisti, terroristi, collettivisti, socialisti, sindacalisti, ecc.. Alcuni principi e posizioni generali comuni, quali quelli della negazione di qualsiasi autorità; del rifiuto delle leggi e della funzione stessa dello Stato; della lotta insurrezionale destinata a generare spontaneamente la nuova società degli eguali, senza ingiustizie; dell’ateismo e della lotta contro la Chiesa, non furono cemento sufficiente a dare coesione a un movimento che si fondava essenzialmente sulla ribellione dei contadini più poveri, dei piccoli e medi produttori indipendenti rovinati e vessati dall’avanzata del capitalismo moderno.

In Italia gli anarchici rimasero nelle organizzazioni politiche operaie fino al Congresso di Genova (16.8.1892) che, dando vita al Partito Socialista Italiano, proclamò l’incompatibilità della permanenza degli anarchici nelle sue file: erano ormai trascorsi 16 anni dalla morte di Bakunin, dal

Alceste De Ambris parla a Milan[...]


Grazie ad un complesso algoritmo ideato in anni di riflessione epistemologica, scientifica e tecnica, dal termine ateismo, nel sottoinsieme prescelto del corpus autorizzato è possible visualizzare il seguente gramma di relazioni strutturali (ma in ciroscrivibili corpora storicamente determinati: non ce ne voglia l'autore dell'edizione critica del CLG di Saussure se azzardiamo per lo strumento un orizzonte ad uso semantico verso uno storicismo μετ´ἐπιστήμης...). I termini sono ordinati secondo somma della distanza con il termine prescelto e secondo peculiarità del termine, diagnosticando una basilare mappa delle associazioni di idee (associazione di ciò che l'algoritmo isola come segmenti - fissi se frequenti - di sintagmi stimabili come nomi) di una data cultura (in questa sede intesa riduttivamente come corpus di testi storicamente determinabili); nei prossimi mesi saranno sviluppati strumenti di comparazione booleana di insiemi di corpora circoscrivibili; applicazioni sul complessivo linguaggio storico naturale saranno altresì possibili.
<---Filosofia <---fascista <---socialismo <---Bibliografia <---Storia <---fascismo <---italiani <---marxismo <---marxista <---nazismo <---nazista <---nichilismo <---profetismo <---socialista <---socialisti <---Agraria <---Alceste De Ambris <---Brest-Litovsk <---C.G.I.L. <---C.G.L. <---C.L.N. <---Carlo Cafiero <---Carlo Marx <---Chiesa confessante <---Comitato centrale <---Complutense di Madrid <---Comune di Parigi <---Congresso dei Partito <---Congresso di Amsterdam <---Die Evangelische Kirche <---Dritten Reich <---Eletto I <---Errico Malatesta <---Filologia <---Filologia classica <---Filosofia politica <---Frente de Juventudes <---Friedrich Nietzsche <---Germania di Adenauer <---Henri Bergson <---Il ritorno <---Kirchenkampf in Deutschland <---La Chiesa <---La Dépe <---La Mure <---La formazione <---Logica <---Maria Teresa Gallego <---Metafisica <---Montbuzat in Francia <---Natale Vasco <---Nietzsche a Bismarck <---Nietzsche-Bismarck <---Partito Socialista Italiano <---Partito a Jaro <---Partito comunista <---Paul Rèe <---Pia Leonetti Carena <---Pietro Tresso <---Pratica <---R.D.T. <---R.F.T. <---Repubblica Federale Tedesca <---Sacre Scritture <---Stato spagnolo <---U.R.S.S. <---U.S.I. <---Umanità Nova <---Umano-Troppo <---V Congresso dei Partito a Londra <---analfabetismo <---anarchismo <---anticonformismo <---anticonformista <---antifasciste <---antifascisti <---apoliticismo <---assolutista <---attivismo <---capitalismo <---classiste <---collettivisti <---colonialismo <---comunista <---cristianesimo <---dell'Italia <---epistemologia <---eroicismo <---falangista <---falangisti <---fasciste <---fascisti <---filologia <---forismi <---franchista <---giste <---ideologiche <---ideologico <---imperialismo <---individualista <---individualisti <---irrazionalismo <---italiana <---liberalismo <---mazziniani <---militarista <---misticismo <---nazionalisti <---nazionalsocialismo <---nazisti <---nietzschiana <---nietzschianesimo <---nietzschiani <---nietzschiano <---oltranzista <---opportuniste <---oscurantismo <---pacifismo <---pangermanista <---pangermaniste <---positivismo <---possibilista <---protestantesimo <---prussiana <---riformista <---riformisti <---siberiane <---siciliani <---sindacalismo <---sindacalista <---sindacalisti <---socialismi <---socialiste <---terroristi <---vitalismo <---volontarismo <---wagneriano <---zarista