→ modalità contesto
modalità contenuto
INVENTARICATALOGHIMULTIMEDIALIANALITICITHESAURIMULTI
guida generale
NEW! CERCA

Modal. in atto: INTERO CORPUS (AUTORIZZATO)disattiva filtro S.M.O.G+

ALBERO INVENTARIALE


ANTEPRIMA MULTIMEDIALI

Il segmento testuale antimarxista è stato estratto automaticamente da un complesso algoritmo di KosmosDOC di tipo "autogeno", ossia sulla sola analisi dei segmenti testuali tra loro.
Nell'intera base dati, stimato come nome o segmento proprio è riscontrabile in 66Entità Multimediali, di cui in selezione 6 (Corpus autorizzato per utente: Spider generico. Modalità in atto filtro S.M.O.G.: INTERO CORPUS (AUTORIZZATO)FILTRO S.M.O.G+ passivo). Di seguito saranno mostrati i brani trascritti: da ciascun brano è possibile accedere all'oggetto integrale corrispondente. (provare ricerca full-text - campo «cerca» oppure campo «trascrizione» in ricerca avanzata - per eventuali ulteriori Entità Multimediali)


da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol V (R-S), p. 608

Brano: [...]’assicurare alle destre un risultato di proporzioni del tutto inattese.

« Così morì la Repubblica, riformista e giacobina, che si era creduta capace di riformare la Spagna senza dare immediate soddisfazioni alle masse contadine » (Vilar).

Dal 19.11.1933 al 19.12.1935 il bienio negro caratterizzò la seconda legislatura repubblicana.

Frattanto nuove forze politiche erano nate. Il 10.10.1931 era stato pubblicato il programma (antiliberale, antimarxista e antisemitico) delle Juntas de ofensiva nacional sindicalista [J.O.N.S.) ; il 29.10.1933 José Antonio Primo de Rivera (v.) esponeva, al Teatro de la Comedia di Madrid, il programma della Falange (v.) : « né destra né sinistra, né capitalismo né socialismo ». Nel febbraio 1934 la Falange e le J.O.N.S. si unificarono e nello stesso tempo cominciarono a funzionare le squadre d'assalto: il modello fascista e nazista (non va dimenticato che dal 1933 Hitler aveva conquistato il potere in Germania) si andava estendendo. D'altra parte, come documenteranno anche i “Diari” di Galeazzo Ciano (v.), oltr[...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol V (R-S), p. 566

Brano: [...]sionismo). Il prevalere di queste correnti portò

i partiti socialisti dei diversi paesi (esclusi quello russo e l’italiano) a identificarsi nel 1914, alla vigilia della Prima guerra mondiale, con le classi dirigenti capitalistiche dei rispettivi Stati, quindi allo scioglimento di fatto della Seconda Internazionale (v. Socialdemocrazia).

Il socialdemocratico tedesco Eduard Bernstein (18501932) sarà considerato il caposcuola del revisionismo antimarxista che, agli inizi del secolo XX, determinò in seno al movimento socialista una scissione tra « revisionisti » e « ortodossi », anticipando lo scontro ideologico tra « riformisti » e « rivoluzionari » che avrebbe caratterizzato le vicende del socialismo nei decenni successivi.

Riformismo e rivoluzione

In seno al Partito socialdemocratico russo il richiamo al socialismo scientifico era comune sia a Lenin (v.) che al socialista ortodosso Karl J. Kautsky (v.) il quale, avendo avuto rapporti diretti con Engels, si presentava come il suo più fedele interprete. Ma mentre Kautsky, insieme ai mens[...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol V (R-S), p. 259

Brano: [...]imavera del 1941 colpirono l’organizzazione comunista pratese, ii 19.1.1941 fu inviato per tre anni al confino, misura commutata in ammonizione il 28.3.1943.

Rosenberg, Alfred

N. a Revai (Estonia) il 12.1.1893, m. a Norimberga il 16.10.1946; architetto.

Nato da famiglia della piccola borghesia baltotedesca, studiò architettura a Riga e poi a Mosca, dove ebbe modo di osservare la rivoluzione bolscevica che attivò in lui, insieme all’odio antimarxista, un antisemitismo qià assorbito negli anni giovanili. Nel 1918 tornò in Estonia, nel frattempo occupata dalle truppe tedesche, e alla fine del 1918, dopo la capitolazione tedesca, decise di emigrare in Germania, stabilendosi a Monaco. Qui, venuto a contatto con l’ambiente nazionalista e antibolscevico locale, aderì all’associazione reazionaria “ThuleGesellschaft” e nel maggio del 1919 fu

testimone della spietata repressione della repubblica sovietica bavarese.

Nella capitale della Baviera, terreno fertile al fiorire di movimenti nazionalistici e antisemiti, verso l’estate del 1919, tram[...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol III (H-M), p. 74

Brano: [...]farne parte Lenin) .

VI Congresso

Il VI Congresso dell’Internazionale, svoltosi ad Amsterdam tra il 14 e il 20.8.1904, presenti 476 delegati, dopo un’aspra discussione approvò una risoluzione di Guesde, appoggiata da Bebel e dalla Luxemburg, che condannava decisamente il revisionismo e la partecipazione ai ministeri borghesi. Fu una vittoria delle forze rivoluzionarie, ma quella lotta rivelò anche le solide radici piantate dal revisionismo antimarxista nel movimento operaio. Infatti, tra coloro che votarono contro la risoluzione vi furono leader riconosciuti del movimento come Adler, Vandervelde e Jaurès, mentre gli stessi Kautsky e Plechanov, che pure avevano posizioni di primo piano, si dimostrarono esitanti. Anche su altre questioni (il colo

74



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol II (D-G), p. 118

Brano: [...]arlamento si adoperò per instaurare un regime clericofascista, con l’appoggio del fascismo italiano.

Verso il fascismo

Intraprese così la lotta su due fronti, contro le pressioni annessionistiche del nazismo tedesco da una parte e contro il movimento operaio e le forze socialiste all’interno dall’altra. Spinto da Mussolini a schiacciare il movimento socialista nell'illusione di poter strappare in tal modo al nazismo la guida deH'agitazione antimarxista, Dollfuss finì per precipitare l’Austria nella guerra civile, con la sanguinosa repressione antioperaia del 1215.2.1934, da lui voluta contro il proletariato viennese.

Nel marzo 1934 l’accordo tripartito con l'Italia e l’Ungheria sembrò confermare il corso filofascista della politica inaugurata da Dollfuss, mentre la nuova Costituzione corporativa dell'1.5.1934 consacrava la fine delle istituzioni democratiche e il consolidamento della dittatura. Inviso però a Hitler per la resistenza opposta alle rivendicazioni annessionistiche del Terzo Reich e per la tendenza a gravitare piuttosto verso[...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol I (A-C), p. 263

Brano: [...].

II 12.11.1918, cessata la guerra mondiale, fu nominato ministro degli Esteri nel primo governo repubblicano costituito da Karl Renner. Fallito il tentativo di realizzare l’unione con la Germania, Bauer si dimise dal governo, rimanendo tuttavia la personalità più influente del partito socialdemocratico austriaco. Dopo la rottura della coalizione tra socialisti e cristianosociali (ottobre 1920), guidò l’opposizione ai governi della coalizione antimarxista patrocinata da monsignor Seipel. II programma socialdemocratico varato a Linz nel 1926 fu un tentativo di tradurre in termini politici l’elaborazione teorica compiuta dal Bauer, ma dopo i fatti di Vienna del luglio 1927 e l’inasprimento della pressione clericofascista, tale programma non si dimostrò sufficiente a organizzare la resistenza contro la minaccia fascista. Esponente deH’Internazionale socialista, anche in quella sede Bauer fu tra coloro che più vigorosamente denunciarono la minacciosa ascesa del fascismo e del nazismo. Dopo la violenta repressione del movimento operaio austriaco da[...]


Grazie ad un complesso algoritmo ideato in anni di riflessione epistemologica, scientifica e tecnica, dal termine antimarxista, nel sottoinsieme prescelto del corpus autorizzato è possible visualizzare il seguente gramma di relazioni strutturali (ma in ciroscrivibili corpora storicamente determinati: non ce ne voglia l'autore dell'edizione critica del CLG di Saussure se azzardiamo per lo strumento un orizzonte ad uso semantico verso uno storicismo μετ´ἐπιστήμης...). I termini sono ordinati secondo somma della distanza con il termine prescelto e secondo peculiarità del termine, diagnosticando una basilare mappa delle associazioni di idee (associazione di ciò che l'algoritmo isola come segmenti - fissi se frequenti - di sintagmi stimabili come nomi) di una data cultura (in questa sede intesa riduttivamente come corpus di testi storicamente determinabili); nei prossimi mesi saranno sviluppati strumenti di comparazione booleana di insiemi di corpora circoscrivibili; applicazioni sul complessivo linguaggio storico naturale saranno altresì possibili.
<---socialista <---fascista <---socialisti <---comunista <---marxismo <---nazismo <---socialismo <---socialiste <---Agraria <---Diritto <---P.C.I. <---Pratica <---antifascista <---capitalismo <---comunisti <---cristiano <---fascismo <---ideologico <---italiano <---marxiano <---marxista <---nazionalista <---nazista <---revisionismo <---riformisti <---zarista <---A.P.A. <---Adolf Braun <---Annibaie Alpi <---Battaglione Alleato <---C.E.D.A. <---C.L <---C.L.N. <---C.L.N.A.I. <---C.N.T. <---Comedia di Madrid <---Comune di Parigi <---D.A.P. <---Dialettica <---G.D.H. <---Gran Bretagna <---H.S. <---Heinrich Himmler <---Il IV <---Il P <---Il P C <---Il P C E <---Il VI <---Italia Libera <---J.O.N.S. <---José Antonio Primo de Rivera <---Karl J <---Karl J Kautsky <---La C <---La C E <---La Rita <---La rivolta <---Louis August Blanqui <---Mikhail A Bakunin <---N.S. <---N.S.D.A.P. <---Nel V <---P.C. <---P.C.E. <---P.C.O.E. <---P.S.O.E. <---Partito comunista <---Pierre J <---Pierre J Proudhon <---Prato da Alimo Gori <---Radio Londra <---Remo Torlai <---Repubblica federale <---Repubblica socialista <---Rosa Luxemburg <---S.A.P. <---S.S. <---Scienze <---Scienze economiche <---Seconda Internazionale <---Stella Rossa <---Storia <---Victor Adler <---Victor Pirogov <---Wilhelm Weitling <---Zona S <---Zona S A P <---anarchismo <---antifascisti <---antisemitismo <---antisocialista <---associazionismo <---autoritarismo <---bakuniniani <---blanquismo <---blanquista <---blanquisti <---cartismo <---cartisti <---catalanisti <---cattolicesimo <---cialista <---danubiana <---dell'Agricoltura <---dell'Assemblea <---dell'Italia <---dell'Ufficio <---dogmatismo <---egualitarismo <---emiliano <---estremiste <---fasciste <---fascisti <---filofascista <---filofasciste <---franchista <---ideologie <---imperialismo <---imperialista <---imperialisti <---insurrezionalismo <---italiana <---italiani <---lista <---liste <---marxiane <---marxisti <---militarismo <---mutualismo <---nazifascista <---nazifascisti <---nazionalsocialista <---nazisti <---niani <---pangermanista <---paracadutisti <---proudhoniane <---proudhoniani <---proudhonismo <---razzismo <---regionalista <---revisionisti <---riformismo <---riformista <---sindacalisti <---socialriformista <---sull'Appennino <---tradeunionisti <---zionarismo