→ modalità contesto
modalità contenuto
INVENTARICATALOGHIMULTIMEDIALIANALITICITHESAURIMULTI
guida generale
NEW! CERCA

Modal. in atto: INTERO CORPUS (AUTORIZZATO)disattiva filtro S.M.O.G+

ALBERO INVENTARIALE


ANTEPRIMA MULTIMEDIALI

Il segmento testuale anticonformista è stato estratto automaticamente da un complesso algoritmo di KosmosDOC di tipo "autogeno", ossia sulla sola analisi dei segmenti testuali tra loro.
Nell'intera base dati, stimato come nome o segmento proprio è riscontrabile in 97Entità Multimediali, di cui in selezione 11 (Corpus autorizzato per utente: Spider generico. Modalità in atto filtro S.M.O.G.: INTERO CORPUS (AUTORIZZATO)FILTRO S.M.O.G+ passivo). Di seguito saranno mostrati i brani trascritti: da ciascun brano è possibile accedere all'oggetto integrale corrispondente. (provare ricerca full-text - campo «cerca» oppure campo «trascrizione» in ricerca avanzata - per eventuali ulteriori Entità Multimediali)


da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol III (H-M), p. 22

Brano: [...]udenti antinazisti dell’Università di Monaco. Teneva in quell’ateneo corsi frequentati anche da studenti estranei alla Facoltà, che conoscevano o intuivano il suo antinazismo.

La « Rosa Bianca »

Attraverso lo studente in medicina Hans Scholl si stabilirono proficui contatti fra Kurt Huber e il gruppo clandestino detto « Rosa Bianca » (v.). Fin dall’autunno del 1941 questo gruppo era riuscito a stabilire rapporti con esponenti della cultura anticonformista, specialmente cattolica, fra i quali il pubblicista Cari Muth e lo scrittore Theodor Haecker che aiutarono i giovani antinazisti nella loro ricerca eticopolitica. Huber, che viene annoverato fra questi « mentori » anziani dei cospiratori della « Rosa Bianca », si distinse per una più diretta partecipazione alla lotta. Tra l’altro, compi

lò personalmente il testo dell'ultimo manifestino rivolto agli studenti subito dopo la disfatta di Stalingrado e che, diffuso da Hans e Sophie Scholl all’interno dell’Università, determinò, per la denuncia del custode, l’arresto e il crollo dell’organizzazi[...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol IV (N-Q), p. 124

Brano: [...] premessa della sua concezione estremamente individualistica ed aristocratica dell'esistenza e in definitiva anche della società, che si è espressa nella teoria del superuomo. Solo che, per Nietzsche, il superuomo rappresentava un individuo immateriale, l’immagine ideale dell’uomo nuovo creatore di nuovi valori e fornito della volontà di potere per realizzarli sulla terra. Un ideale astratto di eroicismo e di virilità, che presentava un risvolto anticonformista nel rifiuto delle convenzioni e ne! coraggio del suo nichilismo (compreso il famoso « Dio è morto »).

La strumentalizzazione fascista

La sorte del pensiero di Nietzsche fu largamente determinata dagli interpreti posteriori. Le componenti antistoricistiche e mistiche sono state assunte neH’ambito delle correnti irrazionalistiche e dei protagonisti più recenti di un nuovo Kulturpessìimismus (indubbia è, ad esempio, la filiazione nietzschiana di molti spunti dell’opera di Spengler). Tuttavia soltanto nel periodo del nazismo è stata compiuta, grazie anche all’opera della sorella Elisabeth e[...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol IV (N-Q), p. 709

Brano: [...]della borghesia che da quel momento si dedicarono allo studio e alla descrizione della vita contadina.

Teorici del populismo furono Lavrov (18321900) e N.K. Michajlovskij (18421904), due filosofi poi accusati di eclettismo, ma che svolsero un’azione di notevole influenza sulle loro generazioni.

Lavrov, cui si ispirarono i « socialisti rivoluzionari », contrapponeva alle esasperazioni individualistiche in cui era caduta la piccola borghesia anticonformista dell’epoca (v. Nichilismo) l’esigenza di una coscienza rivoluzionaria.

Egli affermava che « il socialismo, pur impostato sulla lotta di classe, richiedeva per un individuo intelligente una giustificazione etica e saldi principi morali » e, d’altra parte, che « per realizzare il socialismo occorrevano lotte violente perché le classi dirigenti non volevano perdere il potere, base della loro esistenza ». I suoi seguaci spinsero a fondo la propaganda fra i contadini, ma con scarso successo. Michajlovskij ebbe posizioni analoghe, ma con una concezione individualistica più marcata.

I populist[...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol V (R-S), p. 468

Brano: [...]ello e Massimo Bontempelli.

Nel 1929, grazie a un clamoroso processo intentatogli per presunte ingiurie a Benito Mussolini (ma in realtà dovuto alla macchinazione di un’amante tradita, in combutta con il noto squadrista torinese Piero Brandimarte), dal quale uscì peraltro assolto, Pitigrilli potè ammantarsi di un’aura di perseguitato antifascista. Forse per porsi al riparo dalla vendetta di Brandimarte, da quel momento il brillante scrittore “anticonformista” si vendette all’Ovra (v.).

La spia n. 2 del regime

Secondo la definizione di Emilio Lussu, il Pitigrilli fu la « spia del regime numero due » (dovendosi attribuire il primato, nello stesso ruo

lo, a un altro abilissimo delatore: l’avvocato Carlo Del Re). In effetti, per lunghi anni lo scrittore torinese seppe avvalersi del credito acquistato presso alcuni esuli in

Francia per riferire diligentemente ai dirigenti dell’Ovra, senza mai scoprirsi di fronte alle sue vittime, tutto quanto veniva a sapere dagli ambienti della “Concentrazione antifascista”, a Parigi e in altre località f[...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol II (D-G), p. 86

Brano: Oe Silva, Casa Editrice

De Bosis (v.)f con prefazione di Gaetano Salvemini, Se questo è un uomo di Primo Levi.

C.G.N.

Desnos, Robert

N. a Parigi il 4.7.1900, m. a Terezin (Cecoslovacchia) I '8.6.1945; poeta francese.

Amante della libertà, anticonformista d’indole battagliera, il suo sforzo fu teso a elaborare un linguaggio largamente accessibile al popolo e ai giovani, per i quali scrisse numerose poesie. Durante l’occupazione tedesca della Francia entrò a far parte della Resistenza nel gruppo delle Editions de Mihuit e compose importanti poemi d’ispirazione politica che ebbero ampia diffusione tra i patrioti francesi. Arrestato nel

1944 e deportato dai tedeschi a Te

li poeta Robert Desnos in un quadro di Felix Labisse (1943)

rezin (v.), giunse a vedere il campo liberato dagli Alleati, ma si spense qualche settimana dopo per i patime[...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol I (A-C), p. 734

Brano: [...] tra i giovani intellettuali per neutralizzare la loro carica aggressiva, apriva dei processi che il fascismo riusciva sempre meno a controllare. Si spiega così, da un lato, la libertà di discussione che il fascismo tollerava in limiti assai ampi nelle assemblee dei Littoriali (le gare culturali degli studenti universitari, organizzate annualmente dal

1934 al 1940) e che dava luogo a scontri vivacissimi tra le prudenti giurie e la maggioranza anticonformista dei giovani; e dall’altro, il fatto che di questi dibattiti apparissero sulla stampa solo scialbi resoconti addomesticati. Ma questo fatto a sua volta diventava un facile motivo di agitazione e favoriva nei giovani che a quelle manifestazioni avevano partecipato l’acquisizione di una chiara coscienza antifascista. Di « Littoriali a porte chiuse» parlava Eugenio Curiel (v.) su II Bò, la rivista del G.U.F. di Padova, denunciando quel metodo che permetteva al fascismo di conciliare conformismo e libertà di discussione. « Il Bò » era una delle non poche riviste ufficiali in cui i fermenti giovani[...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol I (A-C), p. 559

Brano: Cinema e Resistenza

la Rovere), ma che comunque non rappresentano i grossi nomi dell'industria cinematografica. Si tratta sempre di tentativi sporadici, a volte nati neH’ambito di una produzione anticonformista e coraggiosa, quale quella della società milanese XXII j Dicembre che, per un curioso paradosso economico, è sovvenzionata dal grande capitale (la Edison). In altri casi si ripresentano strane combinazioni internazionali, quali l’International Golden Star Film Dismage di Era notte a Roma, dietro le quali, con ogni probabilità, ci sono operazióni finanziarie per l'utilizzazione di fondi congelati

0 simili.

Comunque la Resistenza è ormai un tema accettato anche dagli stranieri conservatori delle classi dirigenti. Ha perduto ogni carattere di eresia rivoluzionaria. Negli « uffici soggetti [...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol I (A-C), p. 88

Brano: [...]mento la « religione della libertà » di Benedetto Croce. Solo per la scarsissima inclinazione aH’azione che caratterizzava il filosofo napoletano, quel movimento finì per fissare lo sguardo verso altri esempi, come quelli di Piero Gobetti e di Carlo Rosselli, tramite i quali si delineava il suo successivo sbocco nella milizia socialista. Il movimento liberalsocialista, che ebbe come nucleo di irradiazione l'Ateneo pisano e soprattutto l’ambiente anticonformista della Scuola Normale, trovò un promotore in Aldo Capitini e un teorizzatore in Guido Calogero, ma si caratterizzò nei principali centri, secondo le tradizioni culturali locali e l’apporto delle singole personalità (in genere, docenti universitari), mantenendo come elemento vitale i giovani: se i gruppi di Pisa e Roma si rifacevano a Calogero, e quel

lo umbro a Capitini, gli emiliani guardavano a G.L. Ragghianti, i fiorentini a Piero Calamandrei e a £/?zo Enriques Agnoletti; i pugliesi e i meridionali a Tommaso Fiore, con luogo di riferimento all’editrice Laterza. Un analogo gruppo si era c[...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol I (A-C), p. 91

Brano: [...]bero, Raffaele Romano (Torino) ; Fernando Materici (Trieste); Mario Casagrande, Giovanni Pieraccini, Mino

Monicelli (Viareggio) ; Sergio Bruzzo, Bortolo Pento (Vicenza) ; Mario Fagioli (Vittorio Veneto).

A caratterizzare l’azione di questi giovani, finché essi si mossero all’interno del fascismo, va ricordato che uno di essi (Esulino Sella) aveva assunto la vicedirezione del II Bò del G.U.F. di Padova, orientando

il settimanale in senso anticonformista, fino alla sua estromissione a metà del 1937, quando subentrò, in quel tipo di utilizzazione del foglio universitario, Eugenio Curiel (v.). Non è certo casuale, ma indice di una sostanziale coincidenza d’interessi, che mentre Curiel assumeva sul « Bò » la pagina sindacale, alcuni giovani del P.S.R. si occupassero a loro volta della condizione operaia e tra l’altro, sfruttando le singolari possibilità ambientali, il 28.8.1938 iniziassero su II Popolo d'Italia (con la pubblicazione di un corsivo dal titolo « Zone grigie ») una campagna che durerà fino al maggio 1939 e che sarà seguita con inter[...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol I (A-C), p. 115

Brano: [...] Il Baretti », manovale della Fiat, afflitto dalla miseria in una soffitta di Torino, dove distrugge il manoscritto di un romanzo che lo stesso Gobetti doveva pubblicargli, incarcerato per alcuni mesi per ragioni politiche) possono anche richiamare una « bohème » di maniera, ma nel contesto di una classe intellettuale borghese opportunista e compromissoria rivelano invece una sofferta intransigenza, più che un compiaciuto allineamento a una moda anticonformista. È lui che nel 1929 organizza l’esposizione « Sei pittori

Casa « Novocomum » a Como, opera dell'architetto G. Terragni (192728)

115


successivi
Grazie ad un complesso algoritmo ideato in anni di riflessione epistemologica, scientifica e tecnica, dal termine anticonformista, nel sottoinsieme prescelto del corpus autorizzato è possible visualizzare il seguente gramma di relazioni strutturali (ma in ciroscrivibili corpora storicamente determinati: non ce ne voglia l'autore dell'edizione critica del CLG di Saussure se azzardiamo per lo strumento un orizzonte ad uso semantico verso uno storicismo μετ´ἐπιστήμης...). I termini sono ordinati secondo somma della distanza con il termine prescelto e secondo peculiarità del termine, diagnosticando una basilare mappa delle associazioni di idee (associazione di ciò che l'algoritmo isola come segmenti - fissi se frequenti - di sintagmi stimabili come nomi) di una data cultura (in questa sede intesa riduttivamente come corpus di testi storicamente determinabili); nei prossimi mesi saranno sviluppati strumenti di comparazione booleana di insiemi di corpora circoscrivibili; applicazioni sul complessivo linguaggio storico naturale saranno altresì possibili.
<---fascismo <---fascista <---Storia <---antifascista <---comunista <---italiana <---Partito comunista <---fascisti <---nazista <---nazisti <---socialista <---Filosofia <---antifascisti <---fasciste <---ideologica <---ideologico <---italiani <---marxista <---socialisti <---Bibliografia <---C.L.N. <---Diritto <---Eugenio Curiel <---G.U.F. <---P.C.I. <---P.C.U.S. <---U.R.S.S. <---Ugo La Malfa <---antifascismo <---comunisti <---cristianesimo <---ideologici <---ideologie <---italiano <---nichilismo <---zarista <---A.B. <---Adelmo Granaiola <---Alberto Mario Cavallotti <---Aldo Mazzara <---Alessandro II <---Alessandro III <---Alfassio Grimaldi <---Andrea Piccolomini <---Antonio Gramsci <---Architetti Moderni <---Augusto Ottino Pecchio <---Azione Cattolica <---Basilio Franchina <---Benedetto Croce <---Boris Bocconi <---C.G.N. <---Capanna Mara <---Carlo Andreoni <---Carlo Del Re <---Casa Editrice <---Casa del Fascio <---Cesare Luporini <---Compagnia del Il Battaglione <---Cultura e fascismo <---Danilo De Cocci <---Della Torretta <---Dialettica <---Dino Segre <---Dismage di Era <---Editions de Mihuit <---Elio Busetto <---Enrico De Montagu <---Ermenegildo Moretti <---Esercito di liberazione nazionale <---Estetica <---Etica <---Ettore Lo Gatto <---Federazione degli Universitari Cattolici <---Felice Cascione <---Felix Labisse <---Fernando Frizzi <---Fernando Materici <---Ferrari-Aggradi <---Filosofia morale <---Filosofia politica <---Francesco Ferrara <---Franco Venturi <---Friedrich Nietzsche <---G.B. <---G.F. <---G.L. <---Gerardo Zampaglione <---Giacomo Caiandrone <---Gianni Scognamiglio <---Giornale di Bergamo <---Giovane Italia <---Giovanni Pieraccini <---Golden Star Film Dismage <---Granatieri di Sardegna <---Guido Miglioli <---Gustav Regler <---Hans Scholl <---Hitler a Roma <---Iconografia <---Igino De Luca <---Il Bò <---Il garibaldino <---Il generale Della Rovere <---Ildebrando Bocchi <---In particolare <---Ivan Kirejevskij <---Kurt Huber <---La Costituente <---La Rivoluzione Liberale <---La campana <---La lotta <---La lotta di classe <---La notte <---Leone Bortone <---Leone Trotzkij <---Lorenzo Tel <---M.A. <---M.A.F.S.I. <---M.I.A.R. <---Marcello Merlo <---Marcello Piacentini <---Mario Casagrande <---Mario Delle Piane <---Mario La Rosa <---Mario Ottolenghi <---Mario Pagani <---Mario Pallavicini <---Mata Zalka <---Matematica <---Medicina <---Metafisica <---Michele Gandin <---Ministero degli Interni <---Musicologia <---N.K. <---Nietzsche a Bismarck <---Nietzsche-Bismarck <---Nino Berton <---OVRA <---P.S.R. <---Paolo Cavallina <---Paride Semino <---Partito Albanese del Lavoro <---Piero Brandimarte <---Psicologia <---Raffaele Romano <---Raggruppamento Architetti Moderni Italiani <---Ranuccio Bianchi Bandi <---Regina Coeli <---Renato Galdo Calderisi <---Renzo Lapiccirella <---Renzo Ristori <---Repubblica democratica <---Resistenza di Cuneo <---Resistenza nella Riviera di Ponente <---Riccardo Cerulli <---Riccardo Longone <---Risiera di S Sabba <---Rivoluzione Liberale <---Ruggero Zangrandi <---Rustici a Milano <---S.M. <---S.S. <---Sergio Bruz <---Star Film <---Stato Operaio <---Storia militare <---Tristano Codignola <---U.F. <---U.S.A. <---Ugo Mursia <---Umberto Re <---V Brigata Garibaldi <---Verlag Josef Habbel <---Vero Monte <---Villa Bianca a Seveso <---Vittorio De Sica <---Voce degli Italiani <---allantifascismo <---antagonismi <---anticonformisti <---antifasciste <---antinazismo <---antinazisti <---ateismo <---attivismo <---attivista <---autista <---autonomista <---badogliano <---capitalismo <---cattolicesimo <---classiste <---comuniste <---conformismo <---conservatorismo <---cristiano <---crociana <---d'Azione <---d'Italia <---demismo <---eclettismo <---egoista <---emiliani <---epistemologia <---eroicismo <---filofascista <---filonazista <---forismi <---gappisti <---ideologiche <---imperialismo <---individualismo <---individualista <---irrazionalismo <---liberalismo <---liberalsocialista <---marxismo <---mazziniani <---modernista <---monolitismo <---musicologia <---nazionalsocialismo <---nazismo <---neorealismo <---nichilisti <---nietzschiana <---nietzschianesimo <---nietzschiani <---nietzschiano <---oltranzista <---opportunismi <---opportunismo <---opportunista <---ostracismo <---pangermanista <---pangermaniste <---paracadutisti <---populismo <---populiste <---populisti <---prefascisti <---professionisti <---profetismo <---progressista <---proselitismo <---provincialismo <---psicologia <---psicologici <---pulismo <---razionalismo <---razionalista <---realista <---revisionista <---riformista <---sindacalisti <---socialismo <---squadrista <---squadristi <---tatticismo <---terrorismo <---terrorista <---terroristi <---terzinternazionalisti <---tradizionalismo <---trasformismo <---umanesimo <---vegetariani <---vitalismo <---volontarismo <---wagneriano <---zarismo