→ modalità contesto
modalità contenuto
INVENTARICATALOGHIMULTIMEDIALIANALITICITHESAURIMULTI
guida generale
NEW! CERCA

Modal. in atto: INTERO CORPUS (AUTORIZZATO)disattiva filtro S.M.O.G+

ALBERO INVENTARIALE


ANTEPRIMA MULTIMEDIALI

Il segmento testuale anticapitalista è stato estratto automaticamente da un complesso algoritmo di KosmosDOC di tipo "autogeno", ossia sulla sola analisi dei segmenti testuali tra loro.
Nell'intera base dati, stimato come nome o segmento proprio è riscontrabile in 91Entità Multimediali, di cui in selezione 7 (Corpus autorizzato per utente: Spider generico. Modalità in atto filtro S.M.O.G.: INTERO CORPUS (AUTORIZZATO)FILTRO S.M.O.G+ passivo). Di seguito saranno mostrati i brani trascritti: da ciascun brano è possibile accedere all'oggetto integrale corrispondente. (provare ricerca full-text - campo «cerca» oppure campo «trascrizione» in ricerca avanzata - per eventuali ulteriori Entità Multimediali)


da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol I (A-C), p. 390

Brano: [...]mbienti sociali per mezzo di una demagogia sociale assai particolare (antisemitismo, parziale attacco contro il capitale usuraio, indignazione contro le chiacchiere parlamentari, ecc.). [. . .] demagogia sociale combinata Con la corruzione e il terrore bianco e legata a una politica estera imperialista molto aggressiva, questi sono i tratti caratteristici del fascismo. Ricorrendo, durante i periodi più critici per la borghesia, a una fraseologia anticapitalista, il fascismo perde per la strada i suoi sonagli anticapitalisti e si rivela sempre più, dal momento in cui si afferma al potere, come la dittatura terrorista del grande capitale ».

Anche se il Programma sopra citato scaturì dalla comune elaborazione delle esperienze del movimento rivoluzionario internazionale, esso venne in gran parte steso personalmente da B. Presidente fin dal 1922 della commissione incaricata di elaborarlo, riconfermato nel 1924, al VI Congresso mondiale, oltreché relatore sulle tesi generali, B. fu presentatore del progetto di programma, ne presiedette l’approvazione e[...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol I (A-C), p. 703

Brano: [...]iflettevano anche aM’interno dei partiti e del C.L.N.. L’ex deputato comunista Luigi Repossi, già bordighiano, nella primavera del 1944 si installò nella zona di GabbionetaOstiano (dove risiedeva anche il segretario della Federazione comunista Ravaz

zoli) e cominciò a diffondere nelle cascine Prometeo, un giornale clandestino che in polemica con le posizioni del P.C.I. sosteneva l’azione autonoma del proletariato per una immediata rivoluzione anticapitalista. Lo stesso foglio ravvisava nei C.L.N. uno strumento della continuazione della guerra imperialistica, della quale sarebbero stati responsabili in egual misura, sia il fascismo italotedesco che le democrazie occidentali e cercava in sostanza di dissuadere i lavoratori dalla lotta di liberazione.

Talune formazioni armate si trovavano d’altra parte su posizioni di attesismo. Tradizioni socialiste locali tendevano a porre l'accento sull’attività propagandistica a scapito di quella militare e facevano dedicare alla prima le energie migliori delle formazioni socialiste, a eccezione di quella di [...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol II (D-G), p. 270

Brano: [...] politica più accorta. Ciò spiegherebbe il linguaggio farinacciano ostile a tutto e a tutti, i suoi distinguo fra le forze produttive del Paese, il suo « puritanesimo » fascista e, per contro, il suo ossessivo « collaborazionismo », fino a dichiararsi « cattolico fascista » e a invocare la Madonna. Cercando sempre di integrare e dominare con il terrore le forze recalcitranti della nazione, il Farinacci potè presentarsi volta a volta capitalista, anticapitalista e custode del programma fascista originario del 1919.

Del resto il Farinacci, nell’arco della sua carriera, godette di legami solidi e di appoggi presso numerose industrie, banche e compagnie di assicurazione, a Cremona e in campo nazionale [Società Anonima Pianoforti Anelli di Cremona, Zuccherificio Agricolo Lombardo, Latteria Soresinese, Società Elettrica Bresciana, compagnie di assicurazione La Padana e La Cremonese, Società Edison, Consorzio Nazionale Produttori Zuccheri, S.A. Galbani di Melzo, Federazione Nazionale Fascista Alberghi e Turismo, Fiat, Idroelettrica Isarco, Soc. Setemer [...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol II (D-G), p. 595

Brano: Goebbels, Paul Joseph

Paul Joseph Goebbels

aspirazione del resto mai abbandonata: si ricordi soprattutto il romanzo autobiografico Michael, ein deutsches Schicksal uscito nel 1929), finì per diventare un fervente attivista del partito. Dal 1922 iniziò così a Berlino la sua opera di propagandista e la continuò più tardi (1924) a fianco di Gregor Strasser, che nel movimento rappresentava l'ala sinistra e anticapitalista, come redattore dell'organo del partito per la Renania settentrionale.

Nel marzo 1925 Goebbels era uno dei dirigenti nazisti più in vista della Renania settentrionale; nell'ottobre successivo divenne redattore dei « Nationalsozialistische Briefe » editi da Gregor Strasser, e con questi condusse la polemica contro il gruppo nazionalsocialista di Monaco che, a loro avviso, anteponeva il nazionalismo al socialismo. La collaborazione con Strasser fu bruscamente interrotta dopo il rientro di Adolf Hitler, liberato dal carcere, e il nuovo impulso organizzativo da questi impresso al partito: allo[...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol III (H-M), p. 16

Brano: [...]tico ». E nella confusione del primo dopoguerra tedesco, nel quale le forze reazionarie e i Fre/korps (bande di volontari armati) furono chiamati dal socialdemocratico Noske a schiacciare i fermenti della rivoluzione, Hitler potè farsi strada: oratore irruento e visionario, entrò nel settembre del 1919 nel Deutsche Arbeiterpartei o D.A. P. (Partito tedesco dei lavoratori), un piccolo movimento di scontenti, fortemente nazionalista e confusamente anticapitalista, fondato pochi mesi prima da Karl Harrer e Anton Drexler (v.). I due fondatori furono ben presto estromessi da ogni funzione direttiva dall’intraprendenza e aggressività del nuovo esponente e questi orientò il partito verso la agitazione di massa e la struttura paramilitare. Trasformato il D.A.P. in N.S.D.A.P. (Partito nazionalsocialista tedesco dei lavoratori) nell’estate 1920, dall’agosto 1921 Hitler cominciò a organizzare gruppi di ex combattenti che più tardi chiamò Sturm Abteilungen o S.A., reparti d'assalto destinati a seminare il terrore tra gli avversari politici. Ramificatosi con il [...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol IV (N-Q), p. 98

Brano: [...]letteratura; Vittorio De Sica, Cesare Zavattini, Luchino Visconti come promotori del dramma sociale nel cinema). II movimento si riconobbe tuttavia in fenomeni analoghi che si erano svolti in tutto il mondo e che riaccesero in Italia un nuovo dibattito, una grande fiducia, un prezioso patrimonio di speranze. Il pensiero russo di Nikolaj Cernyscevskji e di Bielinskj, l'affermazione di una tradizione nazionalepopolare in Antonio Gramsci, il teatro anticapitalista di Bertolt Brecht (v.) e gli scritti filosofici di Gyorgy Lukacs (v.) furono il supporto di un fermento di idee e della produzione di opere che diventarono protagoniste della cultura partecipe delle battaglie per la pace e la democrazia avanzata negli anni del grande tentativo di restaurazione del capitalismo e deH’imperialismo (19481956). I temi della lotta contro la guerra atomica, per la difesa delle fabbriche contro la ristrutturazione capitalistica, per la distruzione del latifondo e la conquista della terra divennero contenuti di pittori da Renato Guttuso (v.) a Ernesto Treccani, da Gab[...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol VI (T-Z e appendice), p. 524

Brano: [...]da la voce Emigrazione italiana nell’U.R.S.S..

Corsi, Angelo

N. a Capestrano (L’Aquila) il 6.10. 1889, m. a Roma il 16.12.1966; laureato in scienze sociali.

Figlio di facoltosi commercianti trasferitisi nel 1905 in Sardegna, a Iglesias, aderì in giovane età al socialismo. Negli anni degli studi universitari, compiuti a Firenze, si legò a Gaetano Salvemini e a Giuseppe Prezzolini, con i quali fondò una Lega antiprotezionista (in funzione anticapitalista e anticorporativa), della quale divenne segretario.

Nelle fila del P.S.I. si schierò con l’ala riformista e, rientrato a Iglesias, nel 1914 fu eletto sindaco della città, carica che mantenne per tutta la durata della Prima guerra mondiale e oltre, acquistandosi un certo credito fra la popolazione dell’importante zona mineraria dell'lglesiente. Nelle aspre lotte sinda

524


Grazie ad un complesso algoritmo ideato in anni di riflessione epistemologica, scientifica e tecnica, dal termine anticapitalista, nel sottoinsieme prescelto del corpus autorizzato è possible visualizzare il seguente gramma di relazioni strutturali (ma in ciroscrivibili corpora storicamente determinati: non ce ne voglia l'autore dell'edizione critica del CLG di Saussure se azzardiamo per lo strumento un orizzonte ad uso semantico verso uno storicismo μετ´ἐπιστήμης...). I termini sono ordinati secondo somma della distanza con il termine prescelto e secondo peculiarità del termine, diagnosticando una basilare mappa delle associazioni di idee (associazione di ciò che l'algoritmo isola come segmenti - fissi se frequenti - di sintagmi stimabili come nomi) di una data cultura (in questa sede intesa riduttivamente come corpus di testi storicamente determinabili); nei prossimi mesi saranno sviluppati strumenti di comparazione booleana di insiemi di corpora circoscrivibili; applicazioni sul complessivo linguaggio storico naturale saranno altresì possibili.
<---comunista <---nazisti <---socialismo <---fascismo <---fascista <---fascisti <---italiana <---La Pietra <---P.C.I. <---S.A. <---antifascista <---antisemitismo <---autista <---capitalismo <---comunisti <---imperialismo <---marxismo <---marxisti <---nazionalismo <---nazionalsocialista <---nazismo <---nazista <---psicologica <---realismo <---socialista <---Adolf Hitler <---Aldo Vergano <---Alfonso Gatto <---Anonima Pianoforti Anelli <---Anton Drexler <---Antonio Gramsci <---Armando Pi <---Azione Cattolica <---Banca di Novara <---Bertolt Brecht <---Bibliografia <---Brigata Zona <---Brigate S <---Brigate S A P <---C.L. <---C.L.N. <---C.V.L. <---Calendario del popolo <---Caravaggio a Gemito <---Città di Cremona <---Comitato centrale <---Consorzio Nazionale Produttori Zuccheri <---D'Amico <---D.A. <---D.A.P. <---DDR <---Dante Corneli <---Das Reich <---Davide Alfaro Siqueiros <---Demokratischer J <---Dialettica <---Diego Rivera <---Dietz Verlag Berlin <---Eine Dokumentatione Herausge <---Ennio Morlotti <---Erich Lu <---Federazione Nazionale Fascista Alberghi <---Ferrovie Nord <---Fiamme Verdi <---Fisica <---Francesco Rosi a Gillo Pontecorvo <---G.A.P. <---G.B. <---Galbani di Melzo <---Giotto a Masaccio <---Giovanni Preziosi <---Giuseppe De Sanctis <---Goebbels a Berlino <---Guido Miglioli <---Hans Frank <---Idroelettrica Isarco <---Il Bandito <---Il C <---Il C V <---Il Contemporaneo <---Isola Dovarese <---Jean-Frangois <---José Clemente Orozco <---Koch di Milano <---La Guerra <---La lotta <---La prima <---La terra <---Ladri di biciclette <---Logica <---Logica formale <---Luigi Repossi <---Manifesto dei comunisti <---Mario De Micheli <---Mario Mangani <---Mario Toselli <---Massacro in Corea <---Mein Kampf <---Mongolia E <---N.S.D.A.P. <---Neofascismo in Europa <---Nikolaj Cerny <---Nikolaj Ivanovic <---Nord di Milano <---P.C.U.S. <---P.S.I. <---Paisà di Roberto Rosselli <---Parte I <---Paul Joseph Goebbels <---Pianoforti Anelli di Cremona <---Politische Bildung Hamburg <---Pratica <---Premio Cremona <---Prinetti di Merate <---Quartier Generale di Hitler <---R.F.T. <---Raffaele De Grada <---Regime Fascista <---Retorica <---Roederberg-Verlag <---Roma-Berlino <---Rosi a Gillo <---Rudolf Hess <---Russi di Romagna <---S.A.P. <---S.S. <---Sanctis a Carlo Lizzani <---Scienza della politica <---Scienze <---Scienze sociali <---Setemer di Venezia <---Sezione di Russi di Romagna <---Snia Viscosa <---Società Adriatica di Elettricità <---Società Elettrica Bresciana <---Stato Operaio <---Stefano Terra <---Storia <---Storiografia <---Sturm Abteilungen <---Teil I <---U.P.I. <---U.R.S.S. <---Umberto Saba <---VVN <---Van Gogh <---Varenna di Milano <---Vasco P <---Vienna Hitler <---Vittorio De Sica <---Weltkreis-Verlag <---Wie Faschismus <---Zuccherificio Agricolo Lombardo <---anticapitalisti <---antifascismo <---antifascisti <---antimilitarista <---antiprotezionista <---attesismo <---attesista <---attivista <---azionista <---bordighiano <---bordighismo <---capitalista <---capitalisti <---collaborazionismo <---comuniste <---d'Ossola <---dell'Italia <---dell'Ufficio <---democristiano <---ermetismo <---farinacciano <---filonazista <---fraseologia <---giudaismo <---ideologica <---imperialista <---imperialisti <---impressionismo <---internazionalismo <---italiane <---italiani <---italiano <---leninista <---liniani <---marxiste <---militarista <---moderatismo <---muralisti <---nazifascisti <---nazionalista <---naziste <---neonazisti <---neorealismo <---neorealista <---novecentisti <---opportunismo <---parlamentarismo <---parossismo <---pessimista <---pessimisti <---propagandista <---psicologico <---puritanesimo <---realista <---revisioniste <---riformista <---sciovinisti <---simbolismo <---socialiste <---staliniane <---staliniani <---stalinisti <---terrorismo <---terrorista <---trotzkismo