→ modalità contesto
modalità contenuto
INVENTARICATALOGHIMULTIMEDIALIANALITICITHESAURIMULTI
guida generale
NEW! CERCA

Modal. in atto: INTERO CORPUS (AUTORIZZATO)disattiva filtro S.M.O.G+

ALBERO INVENTARIALE


ANTEPRIMA MULTIMEDIALI

Il segmento testuale anarchismo è stato estratto automaticamente da un complesso algoritmo di KosmosDOC di tipo "autogeno", ossia sulla sola analisi dei segmenti testuali tra loro.
Nell'intera base dati, stimato come nome o segmento proprio è riscontrabile in 320Entità Multimediali, di cui in selezione 47 (Corpus autorizzato per utente: Spider generico. Modalità in atto filtro S.M.O.G.: INTERO CORPUS (AUTORIZZATO)FILTRO S.M.O.G+ passivo). Di seguito saranno mostrati i brani trascritti: da ciascun brano è possibile accedere all'oggetto integrale corrispondente. (provare ricerca full-text - campo «cerca» oppure campo «trascrizione» in ricerca avanzata - per eventuali ulteriori Entità Multimediali)


da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol V (R-S), p. 211

Brano: [...]torietà nazionale. Dotato di vivace spirito polemico (fin dagli inizi del secolo scriveva sul periodico anarchico torinese “L’Ordine”), divenne redattore di punta del foglio anarcoindividualista milanese Il Grido della folla, sul quale, a partire dal 1905, esplicito in maniera sovente virulenta il proprio sovversivismo “cosmico”.

Nel 1906 si trasferì a Roma, dove fondò II Novatore anarchico e si immerse nelle polemiche interne ai circoli dell’anarchismo locale; subì anche un procedimento giudiziario, dopo un arresto per rissa, uscendone assolto. Le sue posizioni di scomposta e contraddittoria interpretazione dell’anarchismo, con l’apologia di ogni forma di rifiuto della morale di qualsiasi specie, fino a esaltare la funzione sociale del delinquente comune, lo misero via via in contrasto insanabile con gli ambienti anarchici che si riconoscevano nell'insegnamento di Carlo Cafiero e di Armando Borghi. Per di più, la figura del Rocca cominciò ad essere apertamente discussa per sospetti di illeciti amministrativi nella gestione di fondi raccolti a favore del giornale da lui fondato. Nel 1908 si risolse a emigrare negli Stati Uniti: qui compì il tentativo di federare i gruppi anarchici di Chicago e ridiede vita al “N[...]

[...]evano nell'insegnamento di Carlo Cafiero e di Armando Borghi. Per di più, la figura del Rocca cominciò ad essere apertamente discussa per sospetti di illeciti amministrativi nella gestione di fondi raccolti a favore del giornale da lui fondato. Nel 1908 si risolse a emigrare negli Stati Uniti: qui compì il tentativo di federare i gruppi anarchici di Chicago e ridiede vita al “Novatore”, ma non riacquistò la fiducia dei circoli anarchici.

Dall'anarchismo al fascismo

Rientrato in Italia nel 1911, alla vigilia dell’impresa libica abbracciò la tesi della guerra coloniale come « conquista rivoluzionaria », accentuò i suoi attacchi contro l'anarchismo di stampo tradizionale, riprese la polemica nei confronti dell'antimilitarismo e dell’antibellicismo che già aveva distinto i suoi scritti all’inizio dell’attività pubblicistica, dichiarandosi convinto che la guerra fosse più nociva per le sorti della borghesia di quanto po

tesse recare danno al proletariato. In tal modo si avvicinò sempre più al sindacalismo rivoluzionario, a sua volta in pericolosa degenerazione nazionalinterventista, fino ad affiancarsi nel 1914 alla campagna interventista di Benito Mussolini (v. Interventisti) .

Insieme alla libertaria (poi nazionalista) Maria Rygie[...]

[...]rio, a sua volta in pericolosa degenerazione nazionalinterventista, fino ad affiancarsi nel 1914 alla campagna interventista di Benito Mussolini (v. Interventisti) .

Insieme alla libertaria (poi nazionalista) Maria Rygier Rocca pubblicò il numero unico “La sfida”, portavoce di un sedicente gruppo degli « anarchici indipendenti d'Italia », iniziativa considerata come la prima chiara manifestazione di atteggiamento interventista nelle file dell’anarchismo. A partire dal febbraio 1915 e fino aM’aprile successivo, in collaborazione con la Rygier, Mario Gioda e Oberdan Gigli fu l’animatore del foglio di pretta intonazione anarchicointerventista La Guerra sociale, edito a Milano.

Emarginato da ogni corrente anarchica, nel 1915 (prima dell'entrata in guerra deH’Italia) andò volontario garibaldino in Francia e rientrò poi in patria per arruolarsi, sempre come volontario, nell'esercito. Collaboratore del “Popolo d’Italia”, nel 1919 si trovò fra i fondatori del Partito fascista e divenne membro della sua Direzione nazionale. Dopo la marcia su Roma [...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol II (D-G), p. 471

Brano: [...] Serrati, che allora dirigeva a New York II Proletario: tra anarchici e socialisti vi furono frizioni e fatti di sangue, in segui

to ai quali, nel dicembre 1906, anche Galleani fu arrestato; ne seguì un processo da cui però fu assolto. La sua lunga permanenza negli Stati Uniti fu caratterizzata da un'intensa attività pubblicistica, nel corso della quale Galleani prese posizione contro il revisionismo di Francesco Saverio Merlino [La fine dell’anarchismo?, 1907) e tracciò un quadro del periodo eroico dell'anarchismo (Faccia a faccia col nemico, 1914). Nel 1910 si trasferì a Lynn, presso Boston (Massachusetts) .

Mai dimenticò l'Italia. Negli anni della guerra di Libia si scagliò contro l'insorgente nazionalismo, e allo scoppio della seconda guerra mondiale fu per una soluzione rivoluzionaria del conflitto [Contro la guerra, contro la pace, per la rivoluzione, in « Cronaca sovversiva » del 18.3.1916). Così scriveva: « Noi crediamo sinceramente che questa volta sia la volta buona, che siamo a un brusco tournant de l'histoire, comunque la guerra abbia a finire ».

In seguito all’accanirsi della persecuz[...]

[...]ovette farsi ricoverare a Vercelli. Vigilato speciale, frequentemente arrestato, dopo le leggi eccezionali fasciste del novembre 1926 fu assegnato al confino a Li

pari, dove rimase fino al febbraio 1930, salvo una parentesi di 6 mesi di carcere a Messina per « oltraggio al duce ». Ritiratosi in libertà vigilata a Caprigliola, presso Sarzana, ivi lo colse la morte.

B.An.

Bibliografia: Faccia a faccia col nemico. Cronache giudiziarie dell’anarchismo militante, Boston, 1914; La fine dell’anarchismo?, Newark (New York), 1925; Figure e figuri, medaglioni, Newark, 1930; Aneliti e singulti, Newark, 1930.

Scritti su Luigi Galleani: Il pensiero di Galleani, Ancona, 1950; E. Santarelli, Il socialismo anarchico in Italia, Milano, 1959; A. Borghi, Mezzo secolo di anarchia (18981945), Napoli, 1954; P. C. Masini, La giovinezza di L. Galleani, in « Movimento operaio », a. VI, maggiogiugno 1954; Ugo Fedeli, L. Galleani, quarant’anni di lotte rivoluzionarie (18911931), Cesena, 1956.

Gaileni, Mauro

N. a Carrara il 9.1.1923. Partecipò alla Guerra di liberazione in una unità di trasporti del Co[...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol VI (T-Z e appendice), p. 363

Brano: Versilia

della zona erano anch’esse peculiari rispetto al resto della Lucchesia: il superamento della vecchia classe dirigente liberale avveniva in presenza di fermenti libertari molto vivaci: dallo spontaneo anarchismo della popolazione marinara, la cui eco letteraria e artistica sarà ravvisabile nell’opera di Lorenzo Viani (v.), all’influenza del sindacalismo anarchico il cui epicentro si trovava nell’adiacente bacino carrarese, alla diffusione di società e circoli laici d'ispirazione massonica

o comunque razionalistica.

Lo sviluppo dell’organizzazione dei lavoratori versi Mesi fu tuttavia prevalentemente frutto dell’attività socialista (la prima Sezione della zona fu quella fondata nel 1887 a Viareggio da Narciso Fontanini, barbiere, proveniente dalle fila dell’anarchismo). Il punto di partenza era [...]

[...], all’influenza del sindacalismo anarchico il cui epicentro si trovava nell’adiacente bacino carrarese, alla diffusione di società e circoli laici d'ispirazione massonica

o comunque razionalistica.

Lo sviluppo dell’organizzazione dei lavoratori versi Mesi fu tuttavia prevalentemente frutto dell’attività socialista (la prima Sezione della zona fu quella fondata nel 1887 a Viareggio da Narciso Fontanini, barbiere, proveniente dalle fila dell’anarchismo). Il punto di partenza era rappresentato dalle numerosissime Società di mutuo soccorso, di assistenza e di cooperazione, organizzate per lo più su base largamente interclassista; da queste si passò all’organizzazione delle Leghe di mestiere, la cui crescita e associazione porfò alla formazione della Camera del lavoro a Viareggio (1901) e del Comitato provinciale edile (C.P.E.) di Seravezza (1905; ma già dal 1902 esisteva un Comitato regionale delle Leghe di resistenza) .

Tutto il successivo periodo, fino al

lo scoppio della Prima guerra mondiale, vide il rafforzamento di questi organism[...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol VI (T-Z e appendice), p. 88

Brano: [...] nel verbale gli aguzzini — iper rendere innocua questa fanatica ».

Con decreto del 27.11.1953, Tito conferì alla sua memoria l'Òrdine di “Eroina del popolo”. A Kosovska Mitrovica il ginnasio e una via portano il suo nome.

G.Sco.

Tommasini, Umberto

N. a Trieste il 9.3.1896, ivi m. il 22.8.1980; fabbro.

Dopo aver partecipato alla Prima guerra mondiale arruolato nell’esercito italiano e poi prigioniero in Austria, si orientò verso l’anarchismo, a cui rimarrà legato fino al termine della sua vita. Membro di un gruppo composto esclusivamente di lavoratori, che si esprimeva in attività sovversive e antifasciste secondo moduli ribellistici e decisamente illegali (19221926), dal 1926 fu confinato a Ustica e poi a Ponza.

Nel 1932, utilizzando il canale delle organizzazioni clandestine slovene, espatriò in Jugoslavia per raggiungere la Francia. Qui rimase in condizioni semiclandestine fino al 1936 e ritrovò Camillo Berneri, che aveva conosciuto nel 1925. Tommasini fu poi volontario in Spagna, combattè nella Colonna “Rosselli” a Monte P[...]

[...]idenza nei confronti dei comunisti non partecipò alla Resistenza. Rientrato a Trieste nel dopoguerra,

tentò di rianimare la parte anarchica e vi pubblicò un foglio a periodicità irregolare intitolato Germinai. Nel 1970 giovani libertari deila leva del '68 raccolsero dalla sua voce (in « triestino slavazzà », cioè in dialetto) una lunga testimonianza autobiografica che, nel suo genere, co* stituisce un eccezionale documento della parabola dell'anarchismo italiano dal primo al secondo dopoguerra. Dal 1970 al 1979 fu responsabile del periodico Umanità nova, organo degli anarchici italiani.

Bibliografia: Umberto Tommasini, L’anarchico triestino, a cura e con un saggio introduttivo di Claudio Venza, Edizioni L’Antistato, Milano 1984.

Tomsic, Tone

N. a Trieste il 9.6.1910, m. a Lubiana (Jugoslavia) il 21.5.1942. Trasferitosi con la famiglia a Lubiana, nel 1929 entrò a far parte dell'organizzazione giovanile comunista jugoslava e l'anno successivo entrò nel Partito comunista. Nel 1932 fu condannato a 2 anni di carcere a Belgrado per attivi[...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol III (H-M), p. 232

Brano: [...]uropa occidentale. Nel 1881, dopo il Congresso deH’Internazionale svoltosi a Londra, cercò di riorganizzare una Sezione internazionalista tra gli operai tessili di Lione. Arrestato e processato, fu condannato a 5 anni di carcere. La sua condanna suscitò un vasto movimento di protesta tra gli uomini di cultura in Inghilterra e in Francia. Liberato nel 1886, in seguito alla mobilitazione popolare, tornò a rifugiarsi in Inghilterra.

Teorico dell’anarchismo

Si può dire che per quasi un quarantennio, dal 1876 al 1914, Kropotkin fu il più qualificato teorico dell'anarchismo (v. Anarchici), lasciando una traccia profonda nel movimento. La sua opera più diffusa è il libro autobiografico « Memorie di un rivoluzionario », pubblicato a Roma e a Boston

232



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol IV (N-Q), p. 368

Brano: [...]u quello politicosociale deH’organizzazione degli interessi della società, del mondo produttivo e del lavoro.

Occorrerà arrivare al foglio settimanale della società degli operai Il Lavoro, pubblicato dalla tipografia palermitana di Cesare VoJpes nel 1865, per avere i primi elementi di giudizio sul nuovo aggregarsi (sotto la spinta di una certa propaganda repubblicana) di forze operaiste e progressiste. Da qui, attraverso il mazzinianesimo e l’anarchismo bakuninista, si giunse al radicalismo della fine degli anni ’80 e al superamento deH’anarcooperaismo pro

fessato dal Circolo operaio educativo.

Quest’ultimo, sorto a Palermo nel gennaio 1892, ebbe l’adesione di Vito Papa e Salvatore Cagliari, che erano stati in contatto con Saverio Merlino, Errico Mai atesta e con l’anarchismo spagnolo. Da simili esperienze e più ancora da quelle portate avanti da giornali come La Nuova Era del popolo (1889), su cui scriveva Giovanni Bovio, e \lsola, il quotidiano di Napoleone Colajanni, venne maturandosi su un terreno dialettico di scontro politico, il clima nel quale nei primi anni *90 si ebbe in Sicilia la nascita del Partito dei Lavoratori Italiani.

Stampa socialista

Apparso per la prima volta nel 1888, sotto altra direzione, dal 1892 il giornale di N. Colajanni fu finanziato nel 1892 da Andrea Ballerini, ricco carinese trasferitosi a Palermo e fondatore, insieme a Sparti[...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol V (R-S), p. 225

Brano: [...] (v.) e gli appartenenti al Blocco popolare, bollati come « fanfaroni » e « ingannatori della classe operaia », si apprestavano all’esperimento di governo capitolino. Nella latitanza del Partito socialista, nelle difficoltà di direzione dei locali organismi politici e sindacali, si aprì nuovo spazio a forze collegate alla tradizione. Nel 1906, momento di massima depressione e prodromo della più vasta crisi socialista, si segnalò una ripresa dell’anarchismo grazie a parole d’ordine libertarie. Nacquero due riviste: La gioventù libertaria nel 1906 e Alleanza libertaria nel 1908. Si rianimarono anche numerose associazioni repubblicane. Nel 1903 se ne contavano 24, tra cui IVlssoc/az/ofle "Giuditta Tavani Arquati", il Circolo “Anita Garibaldi”, il Circolo "Giuseppe Garibaldi", I sopravvissuti di Mentana, la Lega democratica mazziniana, il Circolo "Barsanti” di Testaccio, il Circolo "Angelo Brunetti*. Tutti agivano in nome di un anticlericalismo nel quale vecchi umori mazziniani si combinavano a tendenze antipcntificali e a nuovi spiriti massonici. [...]

[...]aldi", I sopravvissuti di Mentana, la Lega democratica mazziniana, il Circolo "Barsanti” di Testaccio, il Circolo "Angelo Brunetti*. Tutti agivano in nome di un anticlericalismo nel quale vecchi umori mazziniani si combinavano a tendenze antipcntificali e a nuovi spiriti massonici. L'insieme di forze trovò uno sbocco politico appunto nella giunta Nathan, eletta alla guida della città nel novembre 1907.

Anticlericalismo e sindacalismo

Fra l’anarchismo e il sindacalismo si collocava il movimento giovanile socialista che, organizzato da Pao

lo Orano (v.), Alceste Della Seta e Arturo Velia, impostò una campagna antimilitarista, volta a suscita



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol IV (N-Q), p. 206

Brano: [...]la monarchia. Molti attivisti della S.D.B. vennero da quel momento arrestati, compreso l’ex pastore Nieuwenhuis che, nel 1886, fu carcerato per « lesa maestà ». Nonostante le repressioni, il movimento socialista si diffuse rapidamente e negli anni Ottanta del secolo la S.D.B. diventò un partito assai stimato nel quadro del socialismo europeo. Rifiutando il riformismo e il parlamentarismo, i socialisti olandesi passarono in grande maggioranza all’anarchismo. Nel 1885 apparvero i primi periodici anarchici (tra cui il noto Anarchist) e, contrariamente agli altri paesi nordici, dove negli anni Novanta l’anarchismo divenne un movimento minoritario, nei Paesi Bassi esso scavalcò il vecchio partito socialista e rimase forte nel successivo ventennio, pur attraversando una crisi tra il 1891 e il 1897.

Nel 1894 venne fondata in Olanda la SociaalDemocratische Arbeiders Partii (S.D.A.P., Partito operaio socialdemocratico), sul modello della socialdemocrazia tedesca e con un programma ispirato a quello di Erfurt del 1891. I maggiori esponenti di questo partito furono A.H. Gerhard (18581948), H, van Kol (18521925), W.H. Vliegen (18621947), F. van Der Goes (18611939)

e PJ. Troelstra (18601930). Quest’ultimo[...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol IV (N-Q), p. 119

Brano: [...]ana, la famosa polizia zarista, nella direzione più favorevole al potere. La rivista « Russkoe Slovo » fu soppressa e Pisarev, arrestato per aver scritto un violento pamphlet contro il regime poliziesco, fu chiuso per tre anni in cella di segregazione nella fortezza di Pietro e Paolo. Le repressioni e il carattere del movimento non permisero che esso avesse un seguito popolare. Isolati dalle masse, i nichilisti confluirono poi in gran parte nell’anarchismo (v. Anarchici).

Ideologia borghese

Movimento interno al dominio della borghesia, con il suo antidogmatismo e la sua prassi terroristica, il nichilismo non costituiva un pericolo per il potere zarista semifeudale (che infatti uscì rafforzato da quell’attacco). Esso si proponeva di distruggere nei rapporti giuridicosociali il principio stesso della « normativa » come tale, per adeguare la società del tempo alle esigenze di più avanzato sviluppo capitalistico (un’operazione che riuscirà, mezzo secolo dopo, al fascismo). Per questo il nichilismo, criticato e combattuto dai teorici del movim[...]

[...]per il potere zarista semifeudale (che infatti uscì rafforzato da quell’attacco). Esso si proponeva di distruggere nei rapporti giuridicosociali il principio stesso della « normativa » come tale, per adeguare la società del tempo alle esigenze di più avanzato sviluppo capitalistico (un’operazione che riuscirà, mezzo secolo dopo, al fascismo). Per questo il nichilismo, criticato e combattuto dai teorici del movimento operaio, non va confuso con l’anarchismo che è pur sempre un movimento rivoluzionario di classe. Il nichilismo entrerà invece nel bagaglio ideologico della destra reazionaria, fino al concetto della volontà di potenza del superuomo, in una visione elitistica.

Bibliografia: Philosophisches Woerterbuch, A. Krober Verlag, Stuttgart 1960 (si veda la voce « Nihilismus » con annessa bibliografia); G.B. Arnaudo, Il Nichilismo, Torino 1970; F. Venturi, Il populismo russo, Torino 1952.

E. Ni.

Nicola, Felice

Bimbo. N. a Strona (Vercelli) il 29. 5.1905, ivi m. il 24.4.1956; operaio filatore.

Giovanissimo, aderì al P.C.d’I. e svo[...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol III (H-M), p. 674

Brano: Merlino, Francesco Saverio

degli oppressi tentò di dar vita a un’associazione o lega dei lavoratori di lingua italiana.

Nel 1894, tornato clandestinamente in Italia, fu arrestato. Rimase in carcere fino al 1896. Nel 1897 si distaccò dalle posizioni astensionistiche che tradizionalmente caratterizzavano la dottrina e la prassi dell’anarchismo.

Portato alla saggistica (nel 1887 aveva pubblicato un libro su Socialismo o monopolismo?, nel 1890 L’Italie felle qu’elle est), sulla fine del secolo seguì con interesse e per certi versi precorse la polemica revisionista che investì il pensiero marxista (Pro e contro il socialismo, 1897 e L’utopia collettivistica, 1898).

Nel 1899 pubblicò la Rivista critica del socialismo, che segnò il suo passaggio al Partito socialista italiano, ma su posizioni eterodosse e minoritarie. Nelle elezioni politiche del 1904 fu candidato socialista in Puglia.

Animato da spirito democratico e nel conte[...]

[...] anno della libertà di stampa. In essa, e in polemica con Giovanni Gentile, insisteva sul « diritto e dovere di resistenza ».

Passò gli ultimi anni in una difficile situazione economica, perseguito e vigilato dalla polizia fascista.

Bibliografia: Aldo Venturini e Pier Carlo Masini, « Bibliografia » in Saverio Merlino, Concezione critica del socialismo libertario, Firenze 1957, pp. 187323; Enzo Santarelli, « F. S. Merlino e l’ideologia dell’anarchismo », in II socialismo anarchico in Italia, Milano 1973, pp. 93128.

E.Sa.

Merlo, Giuseppe

N. nel 1921 ad Alessandria. Studente in medicina, partecipò alla Seconda guerra mondiale come ufficiale degli alpini.

Alla dichiarazione dell’armistizio delI’8.9.1943 prese parte alla Guerra di liberazione, nelle file della Resistenza ligure. Inquadrato nella Brigata Autonoma « Alessandria », operante sull’Appennino ligurepiemontese, al comando di un gruppo di retroguardia il 6.4.1944 riuscì a sfuggire al grande rastrellamento tedesco conclusosi con il massacro della Benedicta (v.).

Rimasto n[...]


successivi
Grazie ad un complesso algoritmo ideato in anni di riflessione epistemologica, scientifica e tecnica, dal termine anarchismo, nel sottoinsieme prescelto del corpus autorizzato è possible visualizzare il seguente gramma di relazioni strutturali (ma in ciroscrivibili corpora storicamente determinati: non ce ne voglia l'autore dell'edizione critica del CLG di Saussure se azzardiamo per lo strumento un orizzonte ad uso semantico verso uno storicismo μετ´ἐπιστήμης...). I termini sono ordinati secondo somma della distanza con il termine prescelto e secondo peculiarità del termine, diagnosticando una basilare mappa delle associazioni di idee (associazione di ciò che l'algoritmo isola come segmenti - fissi se frequenti - di sintagmi stimabili come nomi) di una data cultura (in questa sede intesa riduttivamente come corpus di testi storicamente determinabili); nei prossimi mesi saranno sviluppati strumenti di comparazione booleana di insiemi di corpora circoscrivibili; applicazioni sul complessivo linguaggio storico naturale saranno altresì possibili.
<---socialista <---socialisti <---socialismo <---fascismo <---comunisti <---fascisti <---comunista <---italiana <---italiani <---italiano <---antifascista <---fascista <---Storia <---riformisti <---Partito comunista <---Bibliografia <---fasciste <---italiane <---P.S.I. <---sindacalismo <---Errico Malatesta <---La lotta <---ideologia <---marxista <---riformismo <---socialiste <---antifascisti <---sindacalista <---Agraria <---Comitato centrale <---antifascismo <---riformista <---Carlo Cafiero <---Diritto <---P.C.I. <---Pratica <---Seconda Internazionale <---antifasciste <---antimilitarista <---ideologica <---ideologiche <---ideologico <---interventista <---mazziniani <---sindacalisti <---squadrismo <---zarista <---C.G.L. <---C.L.N. <---Comune di Parigi <---De Gasperi <---Il Lavoro <---La prima <---La rivolta <---P.S. <---anticlericalismo <---artigiani <---capitalismo <---cristiano <---futurismo <---futurista <---ideologie <---internazionalismo <---liste <---marxismo <---nazionalista <---nazista <---nazisti <---opportunismo <---revisionismo <---siciliani <---sovversivismo <---stalinismo <---Alcide De Gasperi <---August Bebel <---C.G.I.L. <---C.N.T. <---Dialettica <---Etica <---Francesco Saverio Merlino <---Giuseppe Garibaldi <---Giuseppe Giulietti <---La Plebe <---La morte <---La storia <---Medicina <---Movimento operaio <---P.S.D.I. <---Partito Operaio <---Rosa Luxemburg <---Saverio Merlino <---Scienze <---Tullio Vecchietti <---U.R.S.S. <---U.S.I. <---Ugo La Malfa <---associazionismo <---bakuninista <---blanquisti <---classista <---collaborazionista <---conservatorismo <---dell'Italia <---franchista <---futuristi <---gliano <---internazionalista <---liberalismo <---marxiane <---marxisti <---mazziniana <---mazzinianesimo <---municipalismo <---mussoliniana <---nazifascisti <---nazionalismo <---operaismo <---operaiste <---populista <---populisti <---progressista <---proudhoniani <---radicalismo <---revisionisti <---rismo <---settarismo <---siciliano <---squadristi <---terrorismo <---tradeunionisti <---zarismo <---A Kosovska Mitrovica <---A Sala Biellese <---A Varallo Sesia <---A.H. <---A.N.P.I. <---A.N.P.L <---A.R.S.I. <---Achille Brusati <---Adua in Eritrea <---Alatri a Roma <---Alba Galle <---Alcalà de Henares <---Alceste De Ambris <---Alceste Della Seta <---Alcide De Ga <---Aldo P <---Alessandro Ili <---Alexandre Miller <---Alfa Romeo <---Alfonso XIII <---Alfred Krupp <---Alfredo Sbrana <---Alianza Obrera <---Alleanza nazionale <---Alì Bhutto <---Andrea Detof <---Andrea Fei <---Andrés Nin <---Angelo Battelli <---Angelo Galafati <---Annibaie Galeotti <---Antonio Di Serio <---Antonio F <---Antonio Ghirardini <---Antonio Gramsci <---Antonio II <---Antonio Labriola <---Antonio Oroboni <---Antonio Tavani <---Arbeiders Partii <---Arditi del popolo <---Aristide Battaglia <---Arnaldo Dello Sbarba <---Art Pro Arte <---Arturo Merati <---Arturo Roselli di Pescara <---Attilio Casilli <---Attilio Di Napoli <---Attillo Carotti <---B.O.C. <---Bakunin a Berna <---Balsorano I <---Banca Commerciale <---Banca Commerciale Italiana in Bulgaria <---Banca di Spagna <---Banda del Matese <---Bandiera Rossa <---Bassa Novarese <---Benedetto Croce <---Benedetto del Tronto <---Benolt Jules Mure <---Benussi-Cio <---Bonifacio a Firenze <---Bruno Buozzi <---Bruno Sanguinetti <---Bruno Zevi <---C.C. <---C.G.L <---C.I.O. <---C.I.S.L. <---C.L.N.A.I. <---C.P.E. <---Camera del Lavoro <---Camillo Gioggia <---Carità a Padova <---Carlo Andreoni <---Carlo De Angelis <---Carlo Doglio <---Carlo Giovannelli <---Carlo Marx <---Caro Cittadino <---Casa del Campo <---Ceccardo Roccatagliata Ceccardi <---Cento Stelle <---Cesano Maderno <---Circolo Operaio di Saverio Friscia <---Circolo Popolare di Bagnasco <---Clinica <---Colle del Lys <---Comitato di difesa proletaria <---Comune di Bellona <---Comune di Strona <---Confederacion Nacional del Traba <---Conferenza di Praga <---Conferenza di Versailles <---Congresso di Erfurt <---Congresso di Gotha <---Congresso di Rimini <---Congresso generale di Londra <---Consiglio Eduardo Dato <---Consiglio dei Capi <---Consiglio di Londra <---Consolato Operaio <---Consulta Nazionale <---Corriere della Sera <---César De Paepe <---D'Amico <---D'Annunzio <---De Vrije Sodatisi <---Debra Marcos <---Die Tribune <---Diplomatica <---Duca degli Abruzzi <---E.C.P. <---Ed Read <---Editori Riuniti <---Edizioni TEMI <---Edizioni di Cultura <---Edmondo Rhot <---Edoardo Pont <---Efisio Marras <---Egidio Mene <---Emancipazione del lavoro <---Engels a G Trier <---Enrico De Marinis <---Enrico Repetto <---Enrico Rossini <---Enzo Forcella <---Errico Mai <---F.A.L. <---F.S.I. <---F.S.M. <---FIAT <---Fabiano da Monte Sansovino <---Fabio Fondi <---Fabrizio O <---Favella di Rubiana <---Federazione Sindacale Mondiale <---Federazione del Giura <---Ferdinand Domela Nieu <---Filippo Grami <---Filosofia <---Fisica <---Forte dei Marmi <---Forte di Gavi <---Fortunato Calvi <---Francesco Car <---Francesco Colna <---Francesco Ferrara <---Francesco Flu <---Francesco Saverio <---Franco Mora <---Franz Haider <---Friedrich Alfried Krupp <---Friedrich August Bebel <---Friedrich Heinrich Jacobi <---Furio Ci <---G.B. <---G.L. <---G.U.F. <---Garibaldi in America <---Generale dei Lavoratori di Mantova <---Geografia <---Giacinto Menotti Serrati <---Giacomo Matteotti <---Giambattista Vico <---Gibuti-Addis <---Gilindo Passetto <---Gino De Sanctis <---Gino Finzi <---Gino Severini <---Giorgio Pascucci <---Giornale Patriottico <---Giornale del Circolo Popolare <---Giornale di Sicilia <---Giovanni IV <---Giovanni La Loggia <---Giovanni Maria Guidetti <---Giovanni Persico <---Giovanni Ponti <---Giovanni Rocca <---Giuditta Tavani Arquati <---Giuseppe Bottai <---Giuseppe Budi <---Giuseppe Ragusa Moleti <---Giuseppe Tesser <---Giuseppe Teucci <---Giò Battista Ubertalli <---Gli occhiali <---Gnocchi Viani <---Goffredo Mameli <---Gran Bretagna <---Guglielmo II <---Guido De Ruggiero <---Guido Seborga <---Gustavo Bianchi <---Gustavo Chiesi <---H.E. <---Henry Mayers Hyndman <---Ho Chi Minh <---I Brigata Giustizia <---I.A.M.V. <---I.C. <---I.N.C.A. <---I.S.R. <---I.W.W. <---Iconografia <---Il C <---Il C I <---Il Corriere Biellese <---Il Grido <---Il I <---Il II <---Il III <---Il IV <---Il Jpi <---Il Martello <---Il Parlamento <---Il Proletario <---Il Risveglio <---Il Titano <---Il V <---Il contadino <---Il grido <---Il padre <---Il popolo <---Il punto <---In Svizzera <---In U <---In U R <---In U R S <---Inchiesta di Ed Read <---Industriai Workers <---Ingegneria <---Internazionale dei Sindacati Liberi <---Italia Indipendente <---Italia Libera <---Italia da Londra <---Italia proletaria <---Ivan Sergeevic Turgenev <---Ivanoe Bonomi <---Johann Baptist <---Juan Garcia Oliver <---Jules Guesde <---Karl J <---Karl J Kautsky <---Kosovska Mitrovica <---La Democrazia di Feltre <---La F <---La F A L <---La F S <---La Guerra <---La Nuova Era <---La Nuova Intra <---La Nuova Italia <---La Nuova Italia Editrice <---La Nuova Provincia <---La Patria <---La Repubblica <---La Risaia <---La S <---La S D B <---La Sfinge <---La Valsesia <---La Verità Novarese <---La Voce <---La boje <---La guerra <---La lotta di classe <---La notte <---La protesta <---La rivoluzione culturale <---Lavoratore Novarese <---Le Roi Bom <---Le rivoluzioni <---Le sette <---Legge a Palermo <---Lelio Basso <---Leonida Bissolati <---Les Chants Modernes <---Lettere a Fichte <---Libero Tancredi <---Lina Mayfrett <---Lino Reggiani <---Livorno-Pisa <---Lombardo-Radice <---Lorenzo Viani <---Lorenzo Zurletti <---Los Solidarios <---Louis August Blanqui <---Lucio Lombardo Radice <---Lucraft del Consiglio <---Luigi Canevari <---Luigi Guelpa <---Luigi Longo <---Luigi Masin <---Luigi Palmieri <---Luigi Spazzapan <---Luigi Ta <---M.O.I. <---M.U.A.T. <---M.U.L. <---M.U.P. <---Magré di Schio <---Malatesta a Londra <---Manifesto del Futurismo <---Manifesto del Partito <---Manlio Rossi Dori <---Marabini-Graziadei <---Marcello Merlo <---Maria Rygier Rocca <---Marino I <---Mario Fioretti <---Mario Zagarif Aldo Valcarenghi <---Martiri della Benedicta <---Marx a Botte <---Marziano Dasso <---Maxime Du Camp <---Mazzini a Bakunin <---Mazzini in Inghilterra <---Meccanica <---Membro del Comitato <---Menelik II <---Meta di Civitella Roveto <---Mezzo secolo <---Michele Bianco <---Michele Pinori <---Miguel Primo de Rivera <---Mikhail A Bakunin <---Milano dalla Casa Editrice Sociale <---Milizia Mario Carità <---Monte Lucini <---Moses Hess <---Movimento Universitario Antifascista <---Movimento Universitario Liberale <---Movimento nel Biellese <---N.A.S. <---N.E.P. <---N.V.V. <---Nacional del Trabaio <---Nacional del Trabajo <---Napoleone I <---Narciso Fontanini <---Nazareno Rovidotti <---Nicola Badaloni <---Nicola a Lipari <---Norman Thomas <---Nuova Italia <---Nuovi Sentieri Editore <---Officine del Gas <---Opera del Pwok Cav <---Operaio Socialdemocratico di Russia <---Operaio di Saverio <---Operaio di Unità <---Opere Pie <---Oretea dei Fiorio <---P.C. <---P.C.J. <---P.C.U.S <---P.C.U.S. <---P.N.F. <---P.O.I. <---P.O.U.M. <---P.P.P. <---P.S.L <---PEL <---Padri e figli <---Pakistan People <---Palazzo Giusti <---Paolo Bufalini <---Paolo Buffa <---Partito Operaio di Unità Marxista <---Partito Socialista Italiano <---Partito dei Lavoratori Italiani <---Pasquale Lucchetto <---Patto di Monaco <---Patto di Palazzo Vidoni <---Paul Gille <---Pelizza da Voi <---Peppe Porcheddu <---Philosophisches Woerterbuch <---Pia Carena Leonetti <---Piazza Saffi a Forlì <---Pier Carlo Masini <---Pier Fortunato Calvi <---Pierre J <---Pierre J Proudhon <---Pietro Marchi <---Pieve di Cadore <---Pino Budicin <---Piotr Alexeievic <---Pisacane in Francia <---Poetica <---Poligono del Martinetto <---Pompilio Molinari <---Popolari di Milano <---Portico San Benedetto <---Prealpino di Arona <---Primo Maggio <---Pubblicazioni di Verifiche <---Quarto Stato <---Quarto Stato di Pelizza da Voi <---Quelli di Barcellona <---Quintino Sella <---Raffaele De Luca <---Raffaello Della Giovampaola <---Regno Italico <---Renzo Francescotti <---Repubblica Antonio Segni <---Repubblica dei Soviets <---Repubblica del Bangladesh <---Repubblica del Titano <---Resistenza a Torino <---Resistenza nel Trentino <---Riforma sociale <---Rifugiatisi in Argentina <---Rionero in Vulture <---Ritorno a Palazzo Giusti <---Rizzieri Fioravante <---Romeo Soldi <---Romolo Sabbatini nel Blocco <---Rosario Bagnasco <---Rudolf Hess <---Russia da Ivan Sergeevic Turgenev <---Russia nella Grande <---S.A.P. <---S.D.A.P <---S.D.A.P. <---S.D.B. <---S.D.P. <---S.I.F.A.R. <---S.S. <---SADE <---SPA <---Salvatore Renda <---Samuel Gompers <---San Bonifacio <---San Marino <---San Michele <---Santa Giustina <---Santarosa in Grecia <---Santo Stefano Belbo <---Sauro Sorbini <---Scienze sociali <---Serravate Sesia <---Sesto San Giovanni <---Shao-Shan <---Siberia Kropotkin <---Silvano Fedi <---Silvicoltura <---Silvio Corbari <---Soccorso rosso <---Socialista di Unità <---Società Assicurazioni Generali <---Società di Mutuo <---Somalia Francese <---Sozial-Demokrat <---Spagna Alfonso <---Stati U <---Statica <---Stato di Pelizza <---Stato in Russia <---Stella Rossa <---Storia del Trentino <---Susa in Piemonte <---Svizzera Ugo La <---Sàkià Selassiè <---T.D.B. <---T.U. <---Taina Dogo Baricolo <---Tecnologie <---Tommaso De Cristoforis <---Toni De Ros <---Trattato di Versailles <---Trattato di Vienna <---Trentino-Alto <---Tribunale di Boston <---Tribunale di Rovigo <---Trotzky a Nin <---U.P. <---U.S.A. <---U.S.L <---Ugo Fedeli <---Ulisse Igliori <---Umanità Nova <---Umberto Mastro <---Unità Proletaria <---Universitario Antifascista Torinese <---V Associazione Generale dei Lavoratori <---Vercelli La Risaia <---Veronesi nella Spagna <---Vezio Crisafulli <---Viareggio da Narciso <---Vie Nuove <---Villabruna di Feltre <---Virginio Dagnino <---Vittorio E <---Vittorio Maramma <---W.H. <---Wilhelm Lieb <---Wilhelm Weitling <---Wolf Giusti <---York II <---Zagarif Aldo <---abbiano <---alimentaristi <---altopiano <---anabattisti <---anarcosindacalisti <---annunziano <---antibelliciste <---anticomunista <---antidogmatismo <---antimarxista <---antimilitarismo <---antinazista <---antipartigiana <---apoliticismo <---apprendista <---artigiano <---astensionismo <---astigiano <---ateismo <---attivisti <---avanguardista <---aziendalisti <---azionisti <---bakuniniana <---bakuniniane <---bakuniniani <---bakuniniano <---baldinismo <---blanquismo <---blanquista <---bolscevismo <---burocratismo <---calista <---calisti <---calvinista <---capitalisti <---cartismo <---cartisti <---cavouriana <---centrismo <---ceramista <---chismo <---cialista <---classismo <---collettivisti <---colonialismo <---colonialista <---colonialiste <---cominciano <---concretismo <---corporativismi <---cristiana <---cristiani <---d'Italia <---dell'Esercito <---dell'Impero <---dell'Internazionale <---dell'Intesa <---deologia <---despotismo <---didatticismo <---dissidentismo <---dogmatismo <---economicismo <---economisti <---egualitarismo <---emiliani <---empirismo <---entrismo <---eroismo <---estremismo <---estremisti <---federalisti <---feudalesimo <---finanziano <---fourieristi <---franchiste <---franchisti <---giellisti <---giolittiana <---giuliana <---giurassiani <---gradualismo <---gradualista <---guesdista <---hegeliana <---idealista <---illuministi <---imperialista <---individualista <---individualisti <---industrialisti <---insurrezionalismo <---integralisti <---interclassista <---interimperialista <---internazionalisti <---interventismo <---interventisti <---irrazionalista <---irredentismi <---irredentismo <---lanciano <---lassalliani <---legalitarismo <---leniniana <---leninismo <---liani <---liberalsocialismo <---liberalsocialisti <---liberisti <---luxemburghiana <---maoista <---maoiste <---maoisti <---marxiano <---marxiste <---massimalista <---massimalisti <---materialista <---mazziniane <---mazziniano <---meridionalisti <---metodologico <---militarismo <---miliziani <---miliziano <---ministe <---monopolismo <---mutualismo <---nazifascismo <---nazifascista <---nazionalismi <---nazionalsocialismo <---nazismo <---nettiano <---neutralista <---neutralisti <---niani <---nichilismo <---nichilista <---nichilisti <---nietzschiani <---niste <---nittiani <---opportuniste <---pacifisti <---parlamentarismo <---paternalismo <---patriottismo <---pedagogista <---pietisti <---pologia <---populismo <---portunismo <---positivismo <---positivista <---possibilista <---possibilisti <---poumista <---poumiste <---poumisti <---prefascista <---priani <---professionisti <---progressiste <---proselitismo <---proudhoniane <---proudhoniano <---proudhonismo <---prussiana <---prussiano <---quietista <---realismo <---realista <---realisti <---revanscismo <---revisionista <---revisioniste <---rialismo <---ribellismo <---riformiste <---riforniste <---salliani <---scetticismo <---schiavismo <---scissionista <---separatista <---servilismo <---siano <---siciliana <---sicilianista <---simbolisti <---sindacaliste <---socialriformista <---solidarismo <---spartachisti <---spontaneismo <---stalinisti <---stremisti <---sullopportunismo <---tarismo <---tecnologie <---teologica <---terroristi <---tiane <---tista <---traliste <---trotzkista <---trotzkiste <---umorismo <---utopisti <---verticismo <---vitalismo <---vitalisti <---zariste <---zionarismo <---zismo