→ modalità contesto
modalità contenuto
INVENTARICATALOGHIMULTIMEDIALIANALITICITHESAURIMULTI
guida generale
NEW! CERCA

Modal. in atto: INTERO CORPUS (AUTORIZZATO)disattiva filtro S.M.O.G+

ALBERO INVENTARIALE


ANTEPRIMA MULTIMEDIALI

Il segmento testuale analfabetismo è stato estratto automaticamente da un complesso algoritmo di KosmosDOC di tipo "autogeno", ossia sulla sola analisi dei segmenti testuali tra loro.
Nell'intera base dati, stimato come nome o segmento proprio è riscontrabile in 285Entità Multimediali, di cui in selezione 20 (Corpus autorizzato per utente: Spider generico. Modalità in atto filtro S.M.O.G.: INTERO CORPUS (AUTORIZZATO)FILTRO S.M.O.G+ passivo). Di seguito saranno mostrati i brani trascritti: da ciascun brano è possibile accedere all'oggetto integrale corrispondente. (provare ricerca full-text - campo «cerca» oppure campo «trascrizione» in ricerca avanzata - per eventuali ulteriori Entità Multimediali)


da Per avanzare verso il socialismo [rapporto al IX congresso] / Palmiro Togliatti, p. 66

Brano: [...]istituto familiare, il rifiuto di continuare a fondarlo sulla costrizione, sulla ineguaglianza dei coniugi e sulla ipocrisia, anziché su rapporti umani liberi e sinceri. L'introduzione delle macchine nella agricoltura, Taccesso alle scuole e la ricerca di un più alto livello di istruzione da parte dei figli dei lavoratori di tutte le categorie rendono insopportabili le piaghe della organizzazione scolastica, che mantiene così alte percentuali di analfabetismo. La stessa diffusione dei moderni mezzi di comunicazione, trattenimento e svago risveglia da un secolare torpore centinaia di migliaia di donne e di uomini, rende generale e irresistibile la ricerca, qui in Italia e non fuori dei nostri confini, di una vita migliore, più libera, più degna di essere vissuta. E' tutto il popolo che non accetta più di vivere secondo le vecchie pesanti abitudini di indigenza e miseria, preme contro le vecchie strutture e cerca di farle saltare. La ricerca di un nuovo ordinamento sociale si esprime così in modo elementare, ma questo offre a noi le più ampie possib[...]



da Per avanzare verso il socialismo [rapporto al IX congresso] / Palmiro Togliatti, p. 65

Brano: [...]ni già sanno che il loro destino sarà di finire impiegati di un’azienda parastatale, se pur non manovali specializzati, sino a che il ritmo del lavoro a catena non li avrà ridotti uno straccio! Tra i coscritti del 1957, il 46 per cento risultavano disoccupati e privi di prospettive di occupazione. Nella stessa leva, il 45,2 per cento dei giovani era privo di qualsiasi titolo di studio anche elementare, il 5 per cento erano analfabeti completi. L’analfabetismo totale tocca, nel Mezzogiorno, il 21 per cento.

Ma anche in questo campo degli orientamenti ideali si manifesta la stessa profonda contraddizione che abbiamo

65



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol VI (T-Z e appendice), p. 440

Brano: [...]no al 1904, quando la giunta cadde per contrasti interni. Rieletto in Consiglio, sedette poi per un decennio sui banchi della minoranza, ma allorché il 28.6.1914 il P.S.I. conquistò la maggioranza dei voti nel Consiglio comunale, venne immediatamente eletto sindaco.

Sindaco di Bologna

Per l'occasione, il quotidiano cattolico bolognese titolò a piena pagina: « Bologna dotta, liberale e turrita sotto l’egemonia della Camera del lavoro e dell'analfabetismo ».

Nel l’assumere l’incarico, Zanardi dichiarò ufficialmente nel suo discorso che lo faceva « in nome del popolo », omettendo di proposito la formula tradizionale che recitava « in nome di Sua Maestà il Re ».

Sotto la sua guida la città fece un vero e proprio salto di igiene civica: il primo atto del nuovo sindaco fu quello di inviare ufficiali sanitari nei forni per controllare gli ingredienti usati per la confezione del pane. Seguirono altri provvedimenti che gli attirarono i risentimenti e l’odio delle classi padronali, come quando diede due anni di tempo ai proprietari di case per m[...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol VI (T-Z e appendice), p. 231

Brano: [...]sto nel mondo.

Un forte impulso verso l’industrializzazione l’ebbero i popoli dell’Asia centrale che, nel 1917, per lo più vivevano ancora in condizioni feudali. Queste popolazioni entrarono di colpo nell’era industriale e, per talune minoranze nazionali (sul Caucaso, in Siberia e nell’Estremo Oriente), la rivoluzione culturale che ne conseguì significò passare dalla tradizione orale alla scrittura e acquisire un alfabeto che prima mancava. L’analfabetismo venne debellato in tutta l’U.R.S.S. e gli studenti universitari e degli istituti superiori salirono a oltre 800.000.

il terrore staliniano

Nel 1936, quando venne approvata la nuova Costituzione sovietica (che fu chiamata “staliniana”), l’U.R.S.S. comprendeva 11 repubbliche: Repubblica Federativa Russa, Ucraina, Bielorussa, Kazacha, Turkmena, Azerbajgiana, Uzbeka, Kirghisa, Tagika, Georgiana, Armena. A differenza di quella del 1924, la nuova Costituzione garantiva formalmente l’uguaglianza di tutti i cittadini e assicurava sulla carta tutte le libertà: di associazione, di riunione, di st[...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol I (A-C), p. 534

Brano: [...]rca 380.000 abitanti, di cui 50.000 nel capoluogo. Nel suo territorio sorgono oggi una ventina di fabbriche, tra cui quelle della Montecatini e della Cellulosa d’Italia. Con la vicina Pescara, rientra in un consorzio d’industrializzazione

di cui fanno parte circa 80 imprese. Le attività mercantili vi sono prevalentemente speculative j commerciali. Non vi è stato ancora completamente risolto, come nel resto dell’Abruzzo, il grave problema dell’analfabetismo e dell’istruzione superiore.

Le tradizioni democratiche di Chieti spiegano il fenomeno della intensa partecipazione di questa provincia alla Resistenza e alla Guerra di liberazione, espressa attraverso episodi per altro poco noti, pur essendo stati di notevole importanza. Senza risalire alle cospirazioni della Carboneria, del movimento liberale e massonico antiborbonico (l'illustre filosofo e ministro Silvio Spaventa, zio di Benedetto Croce, nacque a Bomba), va detto che prima le formazioni radicali e poi il Partito socialista colsero nel Chietino affermazioni importanti, tenuto conto che [...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol I (A-C), p. 690

Brano: [...]provincia di Cosenza è sempre stato quello della terra e a proposito l’abate don Vincenzo Padula (18191893), profondo studioso e geniale interprete della storia e dei problemi calabresi, scrisse: « La storia della terra dal lato agricolo è la storia dell’uomo considerato come essere morale e come persona giuridica ». L’agricoltura vi era arretrata per ragioni soggettive ed oggettive: il latifondo, la malaria, il disinteresse dei grandi agrari, l’analfabetismo dei contadini che raggiungeva il 90 %

Le lotte per la terra

Mancando le industrie ed essendo relativamente scarso l'artigianato, nel secolo scorso le classi si distribuivano, grosso modo, in « ga



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol VI (T-Z e appendice), p. 230

Brano: [...]. La produzione dell’acciaio, ad esempio, era il 69%, la ghisa al 52%, il carbone all’89% rispetto al 1913. Il salario degli operai era il 94% del periodo prebellico. Nel complesso l’agricoltura dava invece una produzione lorda superiore del 18% rispetto a quella del 1913, benché fosse basata sulla piccola azienda contadina e i membri dei kolchoz fossero solo l’1% dei contadini.

Negli stessi anni venne compiuto un grande sforzo per superare l’analfabetismo, raggiungendo risultati notevoli: milioni di persone impararono a leggere e scrivere. Il progresso giunse a toccare anche gli istituti superiori e il numero degli studenti nelle università, fra il 1913 e il 1925, crebbe di circa il 50%.

Industrializzazione e collettivizzazione forzata

Nel 1927 l’U.R.S.S. era al quinto posto nel mondo e al quarto in Europa come produzione globale, però non disponeva di interi settori industriali trainanti, quale la produzione di automobili e trattori né aveva un’industria chimica adeguata. I due terzi del reddito nazionale provenivano dall’agricoltura e [...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol VI (T-Z e appendice), p. 38

Brano: [...]ma guerra mondiale.

L’opposizione al tutt'altro che prospero sistema ebbe per esponenti alcuni intellettuali democratici e radicali con scarso ma qualificato seguito. Tra essi, Troiano De FilippisDelfico, presentatore in Senato di un disegno di legge sugli infortuni di lavoro nelle fabbriche e suoi modi per prevenirli e per risarcirli, fu scrittore appassionato sulla “questione sociale”, presentata e commentata nei suoi aspetti più rilevanti (analfabetismo, disoccupazione, retribuzione inadeguata degli operai) in un agile volume, poco diffuso e presto dimenticato.

Primi socialisti teramani

Nell’ultimo decennio dell’Ottocento e forse introdotto da ferrovieri settentrionali in servizio sulla linea adriatica nelle stazioni tra il Tronto e la Pescara, cominciò ad affermarsi a Giulianova, a Castellamare e in seguito anche a Teramo il nascente socialismo. Nel capoluogo, i primi proseliti furono giovani laureati e

studenti, uditori a Roma delle lezioni sul marxismo di Antonio Labriola e artigiani già anarchici. Molte conferenze di propaganda,[...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol VI (T-Z e appendice), p. 13

Brano: [...]quasi esclusivamente al Fondo monetario internazionale, alla Banca europea degli investimenti della C.E.E. e alle multinazionali inglesi, tedesche e sudafricane, sicché l’“autogestione” socialista serve soltanto a mantenere a livelli bassissimi la remunerazione della forza lavoro. Ne deriva una vita media di 41 anni e un flusso emigratorio intenso verso lo Zaire, lo Zambia e lo Zimbabwe.

Per contro, si registrano nel paese una diminuzione deH’analfabetismo, una scolarizzazione in crescita (4 milioni di allievi nelle scuole elementari e 90.000 in quelle secondarie), una università nella capitale Dar es Salaam che gode di ottima reputazione nelle facoltà di Storia, Scienze politiche ed Economia.

Tarabusi, Fernando

N. a Imola (Bologna) il 18.12.1907, ivi m. il 24.12.1979; muratore. Membro di un’organizzazione clandestina comunista operante a Imola, fu arrestato nel novembre 1930. Deferito al Tribunale Speciale, il 22.6.1931 venne condannato a 3 anni di reclusione.

Dopo l’uscita dal carcere riprese la lotta nell’organizzazione clandestina [...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol V (R-S), p. 521

Brano: [...] liberato e potè diventare primo ministro dell’ex Colonia.

Livello culturale

Notevole fu la funzione svolta dai piccoli gruppi di intellettuali della Sierra Leone per l’emancipazione politica e culturale del paese. Nel 1827 venne fondata a Freetown l’università detta Fourah Bay College. Nonostante la forte sopravvivenza di costumi tribali, per un secolo la Sierra Leone ebbe la più alta percentuale di scolarizzazione e il più basso tasso di analfabetismo in Africa. Tutti i maggiori dirigenti nazionalisti della Sierra Leone frequentarono nel XIX secolo le università britanniche e alcuni di loro furono autori di importanti pubblicazioni (Africanus Horton per scritti politici e di medicina, e in epoca più recente scrittori moderni come Easmon, Conton, Eldred Jones).

Siess, Giovanni

N. a Cormons (Gorizia) il 23.3.1907; fabbro.

Membro dell’organizzazione comunista clandestina attiva nei cantieri di Monfalcone, nel maggio 1929 venne arrestato e inviato per 3 anni al confino. Terminato il periodo, riprese la lotta accanto ai comunisti friul[...]


successivi
Grazie ad un complesso algoritmo ideato in anni di riflessione epistemologica, scientifica e tecnica, dal termine analfabetismo, nel sottoinsieme prescelto del corpus autorizzato è possible visualizzare il seguente gramma di relazioni strutturali (ma in ciroscrivibili corpora storicamente determinati: non ce ne voglia l'autore dell'edizione critica del CLG di Saussure se azzardiamo per lo strumento un orizzonte ad uso semantico verso uno storicismo μετ´ἐπιστήμης...). I termini sono ordinati secondo somma della distanza con il termine prescelto e secondo peculiarità del termine, diagnosticando una basilare mappa delle associazioni di idee (associazione di ciò che l'algoritmo isola come segmenti - fissi se frequenti - di sintagmi stimabili come nomi) di una data cultura (in questa sede intesa riduttivamente come corpus di testi storicamente determinabili); nei prossimi mesi saranno sviluppati strumenti di comparazione booleana di insiemi di corpora circoscrivibili; applicazioni sul complessivo linguaggio storico naturale saranno altresì possibili.
<---socialista <---socialismo <---Storia <---italiana <---socialisti <---comunista <---fascista <---Diritto <---U.R.S.S. <---antifascista <---colonialismo <---colonialisti <---fascismo <---fascisti <---italiani <---italiano <---Agraria <---comunisti <---cristiana <---italiane <---marxista <---riformista <---Antonio Labriola <---C.L.N. <---O.N.U. <---P.S.I. <---Partito comunista <---Repubbliche Socialiste Sovietiche <---U.S.A. <---antifascisti <---cristiano <---fasciste <---ideologiche <---liberalismo <---liste <---marxismo <---marxisti <---nazionalisti <---neocolonialismo <---pacifismo <---squadristi <---staliniana <---A Bologna Zanardi <---A.O. <---Accademia Senese degli Intronati <---Africa Selection Trust di Londra <---Al XIII <---Albert Academy di Freetown <---Alcide De Gasperi <---Antonio De Benedictis <---Antonio Ghezzi <---Arnaldo Cherubini <---Arturo Bartolini <---Assise di Teramo <---Azione Cattolica <---B.C. <---Bagno di Romagna <---Barclays di Londra <---Benedetto Croce <---Benedetto XV <---Bettino Ricasoli <---Bibliografia <---Boccheggiano di Montieri <---Brigate Internazionali in Spagna <---Bruno Caleo <---Bruno Donati <---C.C. <---C.E.E. <---C.I.P. <---Canaletti-Gaudenti <---Carlo Comessatti <---Carlo Marx <---Casa del Campo <---Cattolica del Sacro <---Che Guevara <---Chimica <---Collegio di Giulianova <---Comitato centrale <---Comune di Parigi <---Congresso di Amsterdam <---Congresso di Bologna <---Considerazioni sulla violenza <---Consiglio a Poggio <---Consiglio nel Regno <---Consolidated Africa Selection Trust <---Corte di Assise di Teramo <---Croazia dalla Germania <---Cultura e fascismo <---D.T.A. <---Dal XVI <---De Gasperi <---Deutsche Bank <---Dinamica <---Diplomatica <---Domenico Baldoni <---Domenico Sassini <---Domenico Trasenni <---Dopo I <---Dulio Giommi <---Emilio Baccinelli <---Enriques-Agnoletti <---Ercole di Campii <---F.L.E. <---Farmacia <---Felice Giuli <---Ferruccio Parri <---Fidel Castro <---Filippis-Delfico <---Filippo Meda <---Filosofia <---Foro di Roma <---Fourah Bay College <---Francesco Olgiati <---George Nicol <---Gino T <---Giorgio Alberto Chiurco <---Giovan Battista Bertone <---Giovanni Amendola <---Giulio Rodino <---Giuseppe Cappi <---Giuseppe Cuculi <---Giuseppe Garibaldi <---Giuseppe Romualdi di Notaresco <---Giuseppe Savini <---Giuseppe Spataro <---Gran Bretagna <---Hagos Testai <---Henri Bergson <---Igiene <---Il P <---Il P P <---Il XIV <---Il contadino <---Il punto <---Il vecchio <---In particolare <---Ingegneria <---James Africanus Horton <---La Critica <---La Dépe <---La Pietra <---La Spezia <---La formazione <---La lotta <---La prima <---La ricerca <---La rivolta <---La storia <---La tavola del pane <---Lachaise di Parigi <---Leone da James <---Leonida Bissolati <---Livorno I <---Lo stato <---Logica <---Luca Cascini <---Luigi Generucci <---Luigi Sturzo <---M.P. <---Ma-Iawi <---Marco Nici <---Mario Cingolani <---Materialismo storico <---Medicina <---Miguel de Unamuno <---Morì a Udine <---N.E.P. <---N.K.V.D. <---Nadiezda K <---Nadiezda K Krupskaja <---Nadiezda Kostantinovna <---National Mining Company <---Nilo Garbusi <---Nord Sachalin Tanno <---Odoardo Zampagnl <---Orlandini-Giorgio <---P.C.I. <---P.C.U.S. <---P.L. <---P.P.I. <---Pasquale Attoniti <---Patto Gentiioni <---Patto di Monaco <---Pedagogia <---Pedro de Cintra <---Pensiero di Milano <---Pier Giuseppe Martufi <---Pio X <---Porta Cavalleggeri <---Porta San Paolo <---Pratica <---Presidente del Consiglio <---Primo Roggi <---Programma di Caltagirone <---Programma di Roma <---Repubblica Federativa Russa <---Repubblica Sudafricana <---Resistenza a Livorno <---Resistenza in Friuli <---S.W.A.P.O. <---Sacre Scritture <---San Paolo <---San Piero in Bagno <---Santi Lescaì <---Scienze <---Scienze politiche <---Sestilio Castellani <---Sezione a Poggio <---Sheik Ba <---Siaka P <---Siaka P Stevens <---Sierra Leone Development Company <---Sierra Leone Selection Trust <---Sierra Leone da James Africanus <---Silvio Spaventa <---Sistematica <---Sturzo-Gemelli <---Sud-Est <---Tamara Ga <---Teramo Guido Celli <---Tommaso De Cristoforis <---Trasferitosi dalla Svizzera in Australia <---Troiano De Filippis <---Umberto Grazzini <---Università Cattolica del Sacro Cuore <---Wheelus in Libia <---alfabetismo <---altipiano <---antagonisti <---anticolonialismo <---antimperialista <---antisocialista <---artigiani <---assolutista <---ateismo <---atriana <---batistiano <---capitalista <---capitalisti <---cattolicesimo <---classista <---classiste <---clericalismo <---collaborazionismo <---collaborazionista <---colonialista <---cristiani <---d'Aci <---d'Etiopia <---dell'Africa <---dell'Austria <---dell'Aventino <---dell'Eritrea <---dell'Italia <---desimo <---dispotismo <---dualismo <---emiliani <---emiliano <---espansioniste <---estremisti <---facciano <---fanatismo <---filofascisti <---futurismo <---georgiana <---hitleriana <---idealismo <---ideologia <---ideologica <---ideologico <---imperialismo <---imperialista <---interventismo <---interventisti <---irrazionalismo <---israeliani <---kolcosiani <---leghisti <---liberalsocialisti <---lista <---marchigiani <---massimalista <---materialismo <---militarista <---mussoliniana <---namibiano <---nazifascismo <---nazionalista <---nazionaliste <---nazionalsocialismo <---neutralismo <---opportunisti <---oscurantismo <---popolarismo <---positivismo <---possibilista <---prefascista <---progressista <---razzista <---revanscista <---revisionista <---rhodesiana <---schiavista <---settarismo <---siano <---siberiane <---sindacalisti <---siste <---socialismi <---socialiste <---squadrismo <---squadriste <---staliniano <---temporalisti <---trasformismo <---trotzkista <---turatiano <---umanista <---utilitarismo <---zarista <---zerbajgiana