→ modalità contesto
modalità contenuto
INVENTARICATALOGHIMULTIMEDIALIANALITICITHESAURIMULTI
guida generale
NEW! CERCA

Modal. in atto: INTERO CORPUS (AUTORIZZATO)disattiva filtro S.M.O.G+

ALBERO INVENTARIALE


ANTEPRIMA MULTIMEDIALI

Il segmento testuale Vito De Bellis è stato estratto automaticamente da un complesso algoritmo di KosmosDOC di tipo "autogeno", ossia sulla sola analisi dei segmenti testuali tra loro.
Nell'intera base dati, stimato come nome o segmento proprio è riscontrabile in 1Entità Multimediali, di cui in selezione 1 (Corpus autorizzato per utente: Spider generico. Modalità in atto filtro S.M.O.G.: INTERO CORPUS (AUTORIZZATO)FILTRO S.M.O.G+ passivo). Di seguito saranno mostrati i brani trascritti: da ciascun brano è possibile accedere all'oggetto integrale corrispondente. (provare ricerca full-text - campo «cerca» oppure campo «trascrizione» in ricerca avanzata - per eventuali ulteriori Entità Multimediali)


da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol V (R-S), p. 334

Brano: [...] riforma della scuola.

Nel 1908, il terremoto di Messina gli tolse la moglie, i cinque figli e la sorella. Dalla tragedia uscì un uomo segnato nel profondo dellanimo, ma deciso a impegnarsi più che mai nel lavoro scientifico e nella lotta politica. Fierissimo critico del malcostume elettorale giolittiano nel Sud, nel 1909, durante la campagna elettorale per le elezioni politiche, che condusse nella zona di Gioia del Colle (Bari) dove imperava Vito De Bellis, uno dei più corrotti luogotenenti dello statista cuneese, Salvemini scrisse un famoso libello antigiolittiano (Il ministro della malavita), durissima requisitoria contro l'intero sistema politico instaurato (ma, negli anni dopo il

1945, rettificherà il suo giudizio complessivo su Giovanni Giolitti). Candidato socialista ad Albano (Roma) in un turno di elezioni suppletive del 1910, tradito dai suoi stessi sostenitori, abbandonò la battaglia. Nel 1911 lasciò il P.S.I., accusando questo partito di disinteresse verso il problema meridionale.

Democratico radicale

Rivedendo il proprio ind[...]


Grazie ad un complesso algoritmo ideato in anni di riflessione epistemologica, scientifica e tecnica, dal termine Vito De Bellis, nel sottoinsieme prescelto del corpus autorizzato è possible visualizzare il seguente gramma di relazioni strutturali (ma in ciroscrivibili corpora storicamente determinati: non ce ne voglia l'autore dell'edizione critica del CLG di Saussure se azzardiamo per lo strumento un orizzonte ad uso semantico verso uno storicismo μετ´ἐπιστήμης...). I termini sono ordinati secondo somma della distanza con il termine prescelto e secondo peculiarità del termine, diagnosticando una basilare mappa delle associazioni di idee (associazione di ciò che l'algoritmo isola come segmenti - fissi se frequenti - di sintagmi stimabili come nomi) di una data cultura (in questa sede intesa riduttivamente come corpus di testi storicamente determinabili); nei prossimi mesi saranno sviluppati strumenti di comparazione booleana di insiemi di corpora circoscrivibili; applicazioni sul complessivo linguaggio storico naturale saranno altresì possibili.
<---Antonio Gramsci <---Bibliografia <---Comune di Firenze <---Critica sociale <---Federazione del Lavoro di Bitonto <---Francesco Bogliarl <---Gioia del Colle <---Giovanni Amendola <---In sostanza <---Istituto Gramsci <---La vita <---P.S.I. <---Pasquale Villari <---Primo Maggio <---Sezione Toscana <---Stato multinazionale <---Storia <---Ugo Guido Mondolfo <---antifascisti <---antigiolittiano <---autoritarismo <---capitalismo <---comunisti <---fascismo <---fascisti <---giolittiano <---interventisti <---italiana <---italiano <---lista <---marxismo <---nazionalisti <---socialista <---socialisti