→ modalità contesto
modalità contenuto
INVENTARICATALOGHIMULTIMEDIALIANALITICITHESAURIMULTI
guida generale
NEW! CERCA

Modal. in atto: INTERO CORPUS (AUTORIZZATO)disattiva filtro S.M.O.G+

ALBERO INVENTARIALE


ANTEPRIMA MULTIMEDIALI

Il segmento testuale Umberto Cosmo è stato estratto automaticamente da un complesso algoritmo di KosmosDOC di tipo "autogeno", ossia sulla sola analisi dei segmenti testuali tra loro.
Nell'intera base dati, stimato come nome o segmento proprio è riscontrabile in 72Analitici, di cui in selezione 5 (Corpus autorizzato per utente: Spider generico. Modalità in atto filtro S.M.O.G.: INTERO CORPUS (AUTORIZZATO)FILTRO S.M.O.G+ passivo). Di seguito saranno mostrati i brani trascritti: da ciascun brano è possibile accedere all'oggetto integrale corrispondente. (provare ricerca full-text - campo «cerca» oppure campo «trascrizione» in ricerca avanzata - per eventuali ulteriori Analitici)


da [I Documenti del convegno. Appunti per le relazioni e Comunicazioni] R. Dal Sasso, Il rapporto struttura-poesia nelle note di Gramsci sul decimo canto dell'Inferno in Studi gramsciani

Brano: [...]e 1.
L'interesse di Gramsci per il X canto ha, infatti, una storia non breve: lo accompagna, si può dire, lungo tutte le tappe della sua formazione intellettuale. Anche.se solo verso il 1929 esso prende corpo e si inserisce nella piú completa problematica gramsciana, con molta probabilità lo spunto risale ai tempi degli studi universitari. E non a caso, pensiamo, quando in carcere riprende l'indagine sul X canto il suo pensiero subito ricorre a Umberto Cosmo, col quale svolge un'affettuosa ma ferma polemica, al quale invia la « nota dantesca » e che vorrebbe rivedere per poter impegnare ancora qualcuna « di quelle discussioni che facevamo talvolta negli anni di guerra passeggiando di notte per le vie di Torino » 2. Appunto agli ultimi tempi della prima guerra mondiale risale il primo scritto (a nostra conoscenza) in cui Gramsci accenni esplicitamente a questa questione.
Se ne ricorda Gramsci una decina d'anni dopo la sua comparsa sull'Avanti!, in carcere: « nel 1918, in un " Sotto la mole " intitolato
1 L. C., p. 82.
2 L. C., pp. 1323.
124 1 [...]

[...]a e insussistenza culturale: ché altro non può essere un atteggiamento ammirativo e quindi una adesione a valori ideali morti da secoli. La sua polemica si concreta poi nei confronti di due rappresen tanti della « critica storica » e del dantismo ufficiale i quali, sebbene assai diversi per carattere e quanto a probità di studiosi, si incontrano non del tutto casualmente nell'insensibilità verso i valori del pensiero moderno.
Il primo è proprio Umberto Cosmo, del quale Gramsci legge in carcere La vita di Dante: « Devo dire che ne ho tratto meno soddisfazione di quanto credessi, per varie ragioni, ma specialmente perché ho avuto l'impressione che la personalità scientifica e morale del Cosmo abbia subIto un processo di disfacimento. Deve essere diventato terribilmente religioso nel senso positivo della parola » 2.
La risposta di Cosmo deve essere stata addolorata e risentita se Gramsci tiene a precisargli che non intendeva « neanche pensare un giudizio su di lui che ponesse in dubbio la sua rettitudine, la dignità del suo carattere, il suo senso [...]



da Luca Toschi, Varietà e documenti. Un romanzo sconosciuto nella Toscana neoclassicista in KBD-Periodici: Belfagor 1980 - novembre - 30 - numero 6

Brano: [...]nto, vol. VIII della Storia della Letteratura Italiana, diretta da Emilio Cecchi e Natalino Sapegno, Milano, Garzanti, 1968, spec. il cap. I.
CATERINA SFORZA NEL « MITO » GRAMSCIANO
Gli studiosi di Gramsci hanno avvertito da tempo che l'opera di Machiavelli costituisce un punto di riferimento concreto di tutta l'evoluzione teorica e politica dell'autore dei Quaderni del carcere. In una lettera lo stesso Gramsci ricorda infatti che il professor Umberto Cosmo fin dal 1917 insisteva perché il suo



da Federico Sanguineti, Varietà e documenti. Caterina Sforza nel "mito" Gramsciano in KBD-Periodici: Belfagor 1980 - novembre - 30 - numero 6

Brano: [...]nto, vol. VIII della Storia della Letteratura Italiana, diretta da Emilio Cecchi e Natalino Sapegno, Milano, Garzanti, 1968, spec. il cap. I.
CATERINA SFORZA NEL « MITO » GRAMSCIANO
Gli studiosi di Gramsci hanno avvertito da tempo che l'opera di Machiavelli costituisce un punto di riferimento concreto di tutta l'evoluzione teorica e politica dell'autore dei Quaderni del carcere. In una lettera lo stesso Gramsci ricorda infatti che il professor Umberto Cosmo fin dal 1917 insisteva perché il suo
VARIETÀ E DOCUMENTI 707
giovane allievo si dedicasse a uno studio sul Machiavelli: « quando vidi il Cosmo, l'ultima volta, nel maggio 1922 (egli era allora segretario o consigliere all'Ambasciata italiana di Berlino), egli ancora insistette perché io scrivessi uno studio sul Machiavelli e il machiavellismo; era una sua idea fissa, fin dal 1917, che io dovessi scrivere uno studio sul Machiavelli, e me lo ricordava a ogni occasione »1.
Dopo le ricerche di Renzo Martinelli, sappiamo che Gramsci si interessa al pensiero del Segretario fiorentino fin dal 191[...]



da Eugenio Garin, Gramsci nella cultura italiana in KBD-Periodici: Nuovi Argomenti 1958 - 1 - 1 - numero 30

Brano: [...]ia sopravvivenza delle nostre azioni utili e necessaria, e come un incorporarsi di esse nel mondo di fuori » (3).
E' un testo umanamente significativo: ma che documenta anche la consapevolezza di Gramsci; ed è un testo che, fra l'altro, richiama una lettera di due anni prima, del 17 agosto 1931, molto importante ai fini della determinazione « dall'intrinseco » dei momenti dello sviluppo del suo pensiero. Ricordando i tempi in cui era allievo di Umberto Cosmo dichiara che, ' sebbene allora non avesse precisato la sua posizione ', aveva tuttavia il senso di trovarsi su un terreno culturale comune a molti: « partecipavamo in tutto o in parte al movimento morale e intellettuale promosso in Italia da Benedetto Croce, il cui primo punto era questo, che l'uomo moderno può e deve vivere senza religione rivelata o positiva o mitologica o come altrimenti si vuol dire. Questo punto mi pare anche oggi il maggior contributo alla cultura mondiale che abbiano dato gli intellettuali moderni italiani; mi pare una conquista civile che non deve essere perduta » (4)[...]



da [Le relazioni] E. Garin, Gramsci nella cultura italiana in Studi gramsciani

Brano: [...]e come un incorporarsi di esse nel mondo di fuori » 2.

È un testo umanamente significativo, ma che documenta anche la consapevolezza di Gramsci; ed è un testo che, fra l’altro, richiama una

1 M. Sp. 78.

2 L., p. 229.Eugenio Garin

397

lettera di due anni prima, del 17 agosto 1931, molto importante ai fini della determinanzione « dall’intrinseco » dei momenti dello sviluppo del suo pensiero. Ricordando i tempi in cui era allievo di Umberto Cosmo dichiara che, sebbene allora non avesse «precisato la sua posizione», aveva tuttavia il senso di trovarsi su un terreno culturale comune a molti : «partecipavamo in tutto o in parte al movimento di riforma morale e intellettuale promosso in Italia da Benedetto Croce, il cui primo punto era questo, che l’uomo moderno può e deve vivere senza religione e s’intende senza religione rivelata o positiva o mitologica o come altrimenti si vuol dire. Questo punto mi pare anche oggi il maggior contributo alla cultura mondiale che abbiano dato gli intellettuali moderni italiani, mi pare una conquista civ[...]


Grazie ad un complesso algoritmo ideato in anni di riflessione epistemologica, scientifica e tecnica, dal termine Umberto Cosmo, nel sottoinsieme prescelto del corpus autorizzato è possible visualizzare il seguente gramma di relazioni strutturali (ma in ciroscrivibili corpora storicamente determinati: non ce ne voglia l'autore dell'edizione critica del CLG di Saussure se azzardiamo per lo strumento un orizzonte ad uso semantico verso uno storicismo μετ´ἐπιστήμης...). I termini sono ordinati secondo somma della distanza con il termine prescelto e secondo peculiarità del termine, diagnosticando una basilare mappa delle associazioni di idee (associazione di ciò che l'algoritmo isola come segmenti - fissi se frequenti - di sintagmi stimabili come nomi) di una data cultura (in questa sede intesa riduttivamente come corpus di testi storicamente determinabili); nei prossimi mesi saranno sviluppati strumenti di comparazione booleana di insiemi di corpora circoscrivibili; applicazioni sul complessivo linguaggio storico naturale saranno altresì possibili.
<---Gramsci <---Storia <---Cosmo <---Machiavelli <--- <---Presso <---Retorica <---Scienze <---crociano <---gramsciana <---italiana <---italiani <---italiano <---marxismo <---mitologica <---Benedetto Croce <---De Sanctis <---Dialettica <---Estetica <---Marx <---Ordine Nuovo <---Pratica <---Scienza politica <---Sistematica <---abbiano <---crociana <---fascismo <---gramsciano <---machiavellismo <---marxista <---positivisti <---siano <---socialismo <---socialisti <---storicismo <---Accademia Pistoiese <---Antologia <---Archivio Storico Italiano <---Arti <---Barbéra <---Biblioteca Nazionale <---Biografia di Luigi Ciampolini <---Biografie degli Italiani <---Carlo Bini <---Casa <---Cenni <---Centrale di Firenze <---Che Gramsci <---Ciò <---Claudio Treves <---Cosa <---Croce-Erasmo <---Del Croce <---Del resto <---Dio <---Editori Riuniti <---Emilio Cecchi <---Energie Nuove <---Engels <---Enrico Ferri <---Etica <---Filologia <---Filosofia <---Forli <---Forteguerriana di Pistoia <---Francesco De Sanctis <---Girolamo Vasari <---Gobetti <---Gramsci-Machiavelli <---Hegel <---Il Leopardi <---Il Principe <---La Critica <---La Rassegna Nazionale <---La critica critica <---La guerra <---Labriola <---Le Monnier <---Lenin <---Limpido <---Ludovico Ariosto <---Luigi Ciampolini <---Machiavelli-Rousseau <---Meccanica <---Metafisica <---Monumenti del Giardino Puccini <---Moreniana <---Natalino Sapegno <---Nazionale Centrale <---Niccolò <---Niccolò Puccini <---Niccolò Tommaseo <---Né Gramsci <---Orsucci <---Orsucci-Dini <---Pensiero filosofico <---Perché <---Pesenti <---Piatti <---Pietro Aretino <---Pistoia <---Principe-Discorsi <---Purgatorio <---Raccolta <---Renato Serra <---Risorgimento <---Rivista di Firenze <---Romagnosi <---Romagnosi-Cattaneo <---Rousseau <---Ruggiero a Omodeo <---Salvemini <---Savonarola-Machiavelli <---Scienze sociali <---Stamperia Granducale <---Statica <---Sterne <---Stilistica <---Storia del Risorgimento <---Storiografia <---Tarozzi <---Teologia <---Timpaldo <---Torino <---Treves <---Ugo Foscolo <---Ugo Mariani <---Vieusseux <---Zulù <---antigentiliana <---apriorismo <---artigiani <---artigiano <---astrattismo <---astrattisti <---capitalista <---cardiana <---ciampoliniano <---crociani <---d'Otaiti <---dell'Accademia <---dell'Avanti <---dell'Edipo <---dell'Istituto <---determinismo <---dinamismo <---economismo <---einaudiano <---erasmismo <---esperantismo <---fascista <---fatalismo <---filologia <---filologico <---gentiliana <---gentiliano <---gramsciane <---gramsciani <---hegeliana <---hegelismo <---idealismo <---idealisti <---ideologia <---ideologico <---ideologie <---illuministi <---immanentismo <---infantilismo <---italiane <---kantiana <---kantiani <---laicismo <---materialismo <---metodologici <---modernismo <---modernisti <---moralisti <---ottimismo <---parallelismo <---positivismo <---positivista <---realismo <---riformismo <---rigorismo <---sciana <---teologia <---teologico <---toffaniniano <---trattatista <---umanesimo <---umanismo <---vociano <---Acromicrotelodiplodiforocaloidroisomatico <---Ali Bascià <---All Bascià <---Altezza Imperiale <---Antiquarj <---Antonio Canova <---Antonio Labriola <---Appena <---Ascolti <---Atridi <---Aversa <---Barbi <---Baroncini <---Battista Niccolini <---Benedetti <---Biblioteca <---Biblioteca Italiana <---Bisogna <---Boasto <---Buongoverno Segreto <---Calais <---Caliscopio <---Canti <---Capitano <---Capitolo <---Capitolo dei Capitoli <---Carlo Cattaneo <---Caterina Sforza <---Cattaneo <---Cavalcante <---Chiarisce <---Chiswick <---Ciampolini <---Circondario di Firenze <---Città Futura <---Clinica <---Come <---Convegno di Studi Gramsciani <---Cosi Gramsci <---Così <---Critica marxista <---Croce Gramsci <---D'Alcide <---D'Azeglio <---Dante di Cosmo <---De Amicis <---Del Fibreno <---Del Lungo <---Della Casa <---Demetrio Pasolini <---Denis Diderot <---Didimo Chierico <---Didot <---Dino Compagni <---Diritto <---Divina Commedia <---Dogali <---Donna Livia <---Ecco <---Editore G <---Editore G C Sansoni <---Egloge del Sannazzaro <---Empoli <---Ettore Fieramosca <---Expédition <---Farinata a Cavalcante <---Ferdinando III <---Ferdinando di Pisa <---Filippo Pananti <---Folklore <---Fra Cristoforo <---Francesco Benedetti <---Francesco Contarini <---Francesco Ferrucci <---Furli <---Gabinetto <---Gerosa <---Gherardi <---Giornalisti <---Giovan Battista <---Giovanni Rosini <---Giugno <---Giuseppe Ajazzi <---Gramsci nei Quaderni <---Greci <---Greci Bucolici <---Grecia <---Guido Cavalcanti <---Haarlem <---Id Grido del Popolo <---Ilici <---Jacovaki Rizo Nerulos <---Johnston <---Journey Through <---Kienthal <---L.V.N. <---La Fleur <---La Venere Italica <---La sera <---Laurence Sterne <---Lessing nel Laocoonte <---Lettere <---Libreria <---Limentani <---Lira <---Lli <---Loescher <---Logica <---Lord Guilford <---Lorenzo Borsini <---Loxln <---Luciano Jean <---Luigi Bassi <---Lxiv <---M.S. <---Ma Caterina <---Machiavelli-Marx <---Madama Susanna <---Madonna Caterina <---Mandarino <---Marchese <---Marchese Alfonso <---Margini <---Maria di Moulins <---Matematica <---Mesdames <---Metaphorein <---Michele Barbi <---Missolungi <---Moizzi <---Morale <---Moulins <---Ne La Città Futura <---Né a Gramsci <---O.N. <---Ottica <---P.D. <---Pace di Tolstoi <---Paffenhoffengelter <---Pagnini <---Palagi <---Panoptico <---Paride Zajotti <---Pasolini <---Però <---Petite <---Pia Casa Cottolengo <---Pie Fiorentine <---Pier Demetrio <---Pignotti <---Poetica <---Ponente <---Principe di Machiavelli <---Provincie Unite <---Quaderni Gramsci <---Quale <---Rastignac <---Reale Ferdinando <---Renato Cartesio <---Renzo Martinelli <---Rino Dal Sasso <---Rivista <---Rivista storica italiana <---Roncisvalle <---Rra <---Saint Pierre <---Scipione Casali <---Sentimental Journey <---Serra <---Sestini <---Shaw <---Signor Gottardo <---Sir Gualtero Scott <---Solo risponde Amor <---Solo risponde amor <---Spitzberg <---Stamperia <---Stato di Firenze <---Storia di Torino <---Studi Gramsciani <---Sua Altezza <---Sulliotti <---Tatiana Schucht <---Tesi di Benjamin <---Tesi sul concetto di Storia <---Through France <---Toesca <---Tolstoi <---Tommaseo <---Traiano Boccalini <---Tristram Shandy <---Vediamoli <---Venere Italica <---Vincenzo Morello <---Vincenzo Nannucci <---Vita di Dante di Cosmo <---Vittorio Cian <---Weltanschauung <---Xavier de Maistre <---Ylà <---Zante <---Zimmerwald <---antifoscoliane <---bergsoniani <---bolscevismo <---ciampoliniana <---comunisti <---conservatorismo <---crocianesimo <---culturiste <---d'Europa <---d'Imola <---d'Indipendenza <---d'Italia <---dantismo <---dantisti <---dell'Adda <---dell'Ancora <---dell'Esperanto <---dell'Idea <---dell'Inferno <---dell'Internazionale <---dell'Io <---dell'Italia <---dell'Ordine <---dell'Umanesimo <---economisti <---esotismo <---filologici <---gocthiana <---goethiana <---ideologica <---ideologiche <---illuminista <---interventista <---loriano <---machiavelliano <---manzoniano <---medievalismo <---metodologia <---metodologica <---metodologie <---mitologia <---moderatismo <---modista <---moralismo <---narcisismo <---nell'Italia <---neoclassicismo <---neoclassicista <---neoclassicisti <---nicciani <---nicciano <---ordinovista <---ordinovisti <---pessimismo <---pompeiane <---profetismo <---riformista <---riformisti <---rispecchiano <---ruffiani <---scetticismo <---sciano <---sciovinista <---sentimentalismo <---siani <---socialista <---soreliana <---sperimentalismo <---spontaneisti <---sterniani <---storirismo <---sull'Avanti <---sull'Ordine <---tacciano <---tismo <---veneziano <---volontaristi <---È dei Quaderni