→ modalità contesto
modalità contenuto
INVENTARICATALOGHIMULTIMEDIALIANALITICITHESAURIMULTI
guida generale
NEW! CERCA

Modal. in atto: INTERO CORPUS (AUTORIZZATO)disattiva filtro S.M.O.G+

ALBERO INVENTARIALE


ANTEPRIMA MULTIMEDIALI

Il segmento testuale Sud-Africa è stato estratto automaticamente da un complesso algoritmo di KosmosDOC di tipo "autogeno", ossia sulla sola analisi dei segmenti testuali tra loro.
Nell'intera base dati, stimato come nome o segmento proprio è riscontrabile in 71Entità Multimediali, di cui in selezione 2 (Corpus autorizzato per utente: Spider generico. Modalità in atto filtro S.M.O.G.: INTERO CORPUS (AUTORIZZATO)FILTRO S.M.O.G+ passivo). Di seguito saranno mostrati i brani trascritti: da ciascun brano è possibile accedere all'oggetto integrale corrispondente. (provare ricerca full-text - campo «cerca» oppure campo «trascrizione» in ricerca avanzata - per eventuali ulteriori Entità Multimediali)


da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol I (A-C), p. 107

Brano: [...] Niksic, battendosi valorosamente al comando del maggiore Carlo Ravnich. Successivamente, quando si formo la Divisione Garibaldi (v.), il Gruppo ne costituì la I Brigata che, inquadrata nel II Corpus dell’esercito di liberazione jugoslavo, sostenne per molti mesi epici combattimenti.

Apartheid

Termine di origine olandese (letteralmente: separazione, discriminazione), con cui viene definita ufficialmente la politica razziale del governo del SudAfrica, in base alla quale 3 milioni di bianchi considerano schiavi 14 milioni di africani.

I principi dell’A. sono: differenziazione sociale, politica, economica e civile, in base alle differenze di razza, di colore, di livello di civiltà: perpetuazione della « individualità » dei vari gruppi etnici e di colore, attraverso la loro segregazione nei ghetti e nelle riserve.

L’intreccio tra il razzismo sudafricano e il nazismo è diretto: l’ideologia razziale sudafricana è ispirata infatti da un’organizzazione segreta

Manifestazione antigovernativa nel SudAfrica. La scritta dice: « Protesta contro lavoro schiavistico / Brutalità della Polizia / Fame / Apartheid »

(il Broederbond) e da una serie di gruppi politici (YOssewaBrartwag, le Grey Shirts e il Nuwe Oord o « Nuovo ordine ») che si considerano il corrispettivo del nazionalsocialismo hitleriano. Verwoerd, primo ministro del governo sudafricano fino al 6.9.1966, giorno in cui venne ucciso, durante la seconda guerra mondiale fu un attivo propagandista del nazismo. A imitazione del nazismo, la politica razziale viene impostata nel SudAfrica da uno speciale ufficio per gli Affari razziali (S.A.B.R.A.), a carattere pseudoscientifico. Come già nella Germania nazista, la politica razziale, oltre alle sue vere ragioni economiche, ha tra le sue motivazioni la lotta contro « la dottrina del socialismo marxista insegnata da Lenin, Trotskij, dal Comintern, dal Cominform e le teorie derivate », che mirino a sovvertire lordine razziale, politico e sociale esistente ' (dal Suppression of Communism Act, una delle leggi fondamentali del SudAfrica, approvata nel 1950).

R.Le.

A.P.A.U.

Associazione Professori e Assistenti Universitari. [...]

[...]ziali (S.A.B.R.A.), a carattere pseudoscientifico. Come già nella Germania nazista, la politica razziale, oltre alle sue vere ragioni economiche, ha tra le sue motivazioni la lotta contro « la dottrina del socialismo marxista insegnata da Lenin, Trotskij, dal Comintern, dal Cominform e le teorie derivate », che mirino a sovvertire lordine razziale, politico e sociale esistente ' (dal Suppression of Communism Act, una delle leggi fondamentali del SudAfrica, approvata nel 1950).

R.Le.

A.P.A.U.

Associazione Professori e Assistenti Universitari. Organizzazione di lotta antifascista, sorta nel 1944 a Milano, per iniziativa di un gruppo di professori: Antonio Banfi, dell’Università degli Studi, Facoltà di lettere, rappresentante il Partito comunista nel C.L.N.P.A.U.; Francesco Brambilla, dell’Università Commerciale « L. Bocconi »; Pietro Bucalossi, dell’Università degli Studi, Facoltà di medicina; Ezio Franceschini, dell’Università Cattolica, rappresentante la Democrazia cristiana nel C.L.N.P.A.U.; Giorgio Peyronel, dell’Università degli St[...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol II (D-G), p. 48

Brano: [...]i temi delle origini e della natura del fascismo e del nazismo nel mondo ha condotto, in collaborazione con Mario Giovana, un’ampia ricostruzione di tali fenomeni in / figli del sole Mezzo secolo di nazifascismo nel mondo (Milano, 1965) In L’altra Spagna (Milano, 1961) ha

illustrato le vicende attuali del franchismo; in Apartheid: affanno e dolore (Milano, 1963), gli aspetti tragici della segregazione razziale sotto i governi filonazisti del SudAfrica; infine in La guerra d’Abissinia, 193541 (Milano, 1965) ha tracciato per la prima volta un panorama dell'aggressione fascista all’Etiopia documentandosi anche negli archivi abissini.

Nei primi anni dopo la Liberazione è stato redattore dei settimanali socialisti di Novara e Vercelli II Lavoratore e La Risaia, nonché collaboratore di Elio Vittorini alla rivista Politecnico. Attualmente è redattore del quotidiano torinese La Gazzetta del Popolo.

M.Gl.

Delcroix, Carlo

N. a Firenze nel 1896. Interventista, prese parte alla prima guerra mondiale come volontario nei bersaglieri. Nel mar[...]


Grazie ad un complesso algoritmo ideato in anni di riflessione epistemologica, scientifica e tecnica, dal termine Sud-Africa, nel sottoinsieme prescelto del corpus autorizzato è possible visualizzare il seguente gramma di relazioni strutturali (ma in ciroscrivibili corpora storicamente determinati: non ce ne voglia l'autore dell'edizione critica del CLG di Saussure se azzardiamo per lo strumento un orizzonte ad uso semantico verso uno storicismo μετ´ἐπιστήμης...). I termini sono ordinati secondo somma della distanza con il termine prescelto e secondo peculiarità del termine, diagnosticando una basilare mappa delle associazioni di idee (associazione di ciò che l'algoritmo isola come segmenti - fissi se frequenti - di sintagmi stimabili come nomi) di una data cultura (in questa sede intesa riduttivamente come corpus di testi storicamente determinabili); nei prossimi mesi saranno sviluppati strumenti di comparazione booleana di insiemi di corpora circoscrivibili; applicazioni sul complessivo linguaggio storico naturale saranno altresì possibili.
<---cristiana <---fascismo <---nazifascismo <---nazismo <---nazista <---propagandista <---A.P.A.U. <---A.P.E.F. <---Antonio Banfi <---Bari-Foggia <---C.L.N. <---Divisione G <---Divisione G L <---Ezio France <---Fabrizio Maffi <---Fisica <---G.L. <---Gazzetta del Popolo <---Giacinto Menotti Ser <---Giorgio Pey <---I Squadrone del Gruppo <---In L <---La Gazzetta <---La Gazzetta del Popolo <---La Risaia <---La guerra <---Mario Mal <---Mario Rotondi <---Medicina <---Mezzo secolo <---Nuwe Oord <---P.E. <---Partito comunista <---Politecnico di Milano <---Proletaria Escursionisti <---Retorica <---Roma-Berlino <---S.A.B.R.A. <---S.A.P. <---San Pietro <---Scienze <---U.O.E.I. <---Vercelli II <---antifascismo <---antifascista <---antifascisti <---comunista <---dell'Austria <---dell'Università <---fascista <---fasciste <---fascisti <---filonazisti <---franchismo <---franchista <---hitleriano <---ideologia <---lista <---marxista <---militarista <---nazionalismo <---nazionalsocialismo <---neofasciste <---neonaziste <---razzismo <---sciovinista <---scursionisti <---socialismo <---socialista <---socialisti