→ modalità contesto
modalità contenuto
INVENTARICATALOGHIMULTIMEDIALIANALITICITHESAURIMULTI
guida generale
NEW! CERCA

Modal. in atto: INTERO CORPUS (AUTORIZZATO)disattiva filtro S.M.O.G+

ALBERO INVENTARIALE


ANTEPRIMA MULTIMEDIALI

Il segmento testuale Renato Bova Scoppa è stato estratto automaticamente da un complesso algoritmo di KosmosDOC di tipo "autogeno", ossia sulla sola analisi dei segmenti testuali tra loro.
Nell'intera base dati, stimato come nome o segmento proprio è riscontrabile in 1Entità Multimediali, di cui in selezione 1 (Corpus autorizzato per utente: Spider generico. Modalità in atto filtro S.M.O.G.: INTERO CORPUS (AUTORIZZATO)FILTRO S.M.O.G+ passivo). Di seguito saranno mostrati i brani trascritti: da ciascun brano è possibile accedere all'oggetto integrale corrispondente. (provare ricerca full-text - campo «cerca» oppure campo «trascrizione» in ricerca avanzata - per eventuali ulteriori Entità Multimediali)


da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol V (R-S), p. 105

Brano: [...]ome egli disse. Successivamente, entrata l’Italia in guerra per la scalpitante impazienza di Mussolini, divenuta la Blitzkrieg (v.) un ricordo e verificatisi i primi rovesci militari, dall'Ambasciata di Berlino che, all 'infuori dell’ambasciatore Alfieri esitante e incerto, era composta di energici funzionari, venne predisposto uno schema di sganciamento (Simoni). Ma a Roma ormai non c’era nulla da fare.

Quando nel gennaio 1943 l’ambasciatore Renato Bova Scoppa, ministro d’Italia a Bucarest, d’accordo col ministro degli Esteri romeno Mihail Antonescu (figlio del primo ministro Giovanni Antonescu (v.), “conducator” della Guardia di ferro), portò a Roma precise proposte perché l’Italia si facesse interprete, presso gli Alleati, per un armistizio separato di tutte le potenze minori legate al carro nazista, il vecchio sogno romeno di un blocco dei paesi balcanici capeggiato dall’Italia tramontò ancora una volta. E Galeazzo Ciano, ministro degli Esteri in carica che patrocinò questo piano presso il duce, venne retrocesso ad ambasciatore presso il Vatican[...]


Grazie ad un complesso algoritmo ideato in anni di riflessione epistemologica, scientifica e tecnica, dal termine Renato Bova Scoppa, nel sottoinsieme prescelto del corpus autorizzato è possible visualizzare il seguente gramma di relazioni strutturali (ma in ciroscrivibili corpora storicamente determinati: non ce ne voglia l'autore dell'edizione critica del CLG di Saussure se azzardiamo per lo strumento un orizzonte ad uso semantico verso uno storicismo μετ´ἐπιστήμης...). I termini sono ordinati secondo somma della distanza con il termine prescelto e secondo peculiarità del termine, diagnosticando una basilare mappa delle associazioni di idee (associazione di ciò che l'algoritmo isola come segmenti - fissi se frequenti - di sintagmi stimabili come nomi) di una data cultura (in questa sede intesa riduttivamente come corpus di testi storicamente determinabili); nei prossimi mesi saranno sviluppati strumenti di comparazione booleana di insiemi di corpora circoscrivibili; applicazioni sul complessivo linguaggio storico naturale saranno altresì possibili.
<---Budapest da Roma <---De Ferrariis Salzano <---Dino Alfieri <---Diplomatica <---Mosca Augusto Rosso <---badogliani <---badogliano <---d'Ajeta <---fascismo <---fascista <---italiana <---italiani <---italiano <---nazista <---persiste