→ modalità contesto
modalità contenuto
INVENTARICATALOGHIMULTIMEDIALIANALITICITHESAURIMULTI
guida generale
NEW! CERCA

Modal. in atto: INTERO CORPUS (AUTORIZZATO)disattiva filtro S.M.O.G+

ALBERO INVENTARIALE


ANTEPRIMA MULTIMEDIALI

Il segmento testuale Psicologia è stato estratto automaticamente da un complesso algoritmo di KosmosDOC di tipo "autogeno", ossia sulla sola analisi dei segmenti testuali tra loro.
Nell'intera base dati, stimato come nome o segmento proprio è riscontrabile in 2228Entità Multimediali, di cui in selezione 21 (Corpus autorizzato per utente: Spider generico. Modalità in atto filtro S.M.O.G.: INTERO CORPUS (AUTORIZZATO)FILTRO S.M.O.G+ passivo). Di seguito saranno mostrati i brani trascritti: da ciascun brano è possibile accedere all'oggetto integrale corrispondente. (provare ricerca full-text - campo «cerca» oppure campo «trascrizione» in ricerca avanzata - per eventuali ulteriori Entità Multimediali)


da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol IV (N-Q), p. 805

Brano: [...]lavoratori che, secondo lui, dove

vano giungere a « distruggere il potere borghese allo stesso modo che la borghesia aveva distrutto quello nobiliare ».

Fu un repubblicano convinto e pagò di persona le sue coraggiose affermazioni. Non perse mai di vista gli scopi di ogni agitazione rivoluzionaria, dei movimenti reali che dovevano combattere anzitutto il privilegio capitalistico.

Professò una grande fede nel popolo, come emerge dalla sua Psicologia della rivoluzione, nella quale afferma: « Tutta la nostra scienza consiste nello spiare le manifestazioni del popolo, nel sollecitare la sua parola, nell’interpretare i suoi atti. Interrogare il popolo rappresenta per noi tutta la filosofia, tutta la politica ».

Sostenitore dell’uguaglianza « coordinata », si batté per l’abolizione di qualsiasi genere di caste. Scrisse anche sulla famiglia, auspicandola monogamica e come risultato di un matrimonio liberamente contratto solo « per forza d’amore e per nessun altro motivo ».

Le idee di Proudhon aspiranti alla giustizia sociale, alla libert[...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol I (A-C), p. 97

Brano: [...]massoneria, è stato l’animatore dell’antifascismo in tutti i campi e che l’ebraismo estero e italiano fuoruscito è stato — in alcuni periodi culminanti nel 192425 e durante la guerra etiopica — unanimemente ostile al fascismo. L’immigrazione di elementi stranieri, accentuatasi fortemente dal 1933 in poi, ha peggiorato

10 stato d’animo degli ebrei italiani nei confronti del regime, non accettato sinceramente perché antitetico a quello che è la psicologia, la politica, l’internazionalismo di Israele. Tutte le forze antifasciste fanno capo a elementi ebrei; l’ebraismo mondiale è, in Spagna, dalla parte dei bolscevichi di Barcellona.

11 divieto di entrata e l’espulsione di ebrei stranieri

Il Gran Consiglio del fascismo ritiene che la legge concernente il divieto d’ingresso nel Regno degli ebrei stranieri non poteva più oltre essere ritardata e che l’espulsione degli indesiderabili — secondo il termine messo in voga e applicato dalle grandi democrazie — è indispensabile. Il Gran Consiglio del fascismo decide che oltre ai casi singolarmente [...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol I (A-C), p. 238

Brano: [...]e sparse delia nuova coscienza che doveva più tardi fondersi nella grande fiamma mondiale della rivoluzione socialista, chiamata a purificare la terra di tutto'il sangue versato, di tutte le menzogne, di tutto l’inferno capitalista.

La pubblicazione del volume precedette di pochi mesi i grandi ammutinamenti militari del 1917. A « Il fuoco » fece seguito, nel settembre 1918, « Clarté » storia della conversione di un « piccolo borghese di media psicologia » alla causa rivoluzionaria.

Contro il fascismo

Nel 1919 Barbusse divenne il principale organizzatore dell’associazione Clarté, che unì gli scrittori progressisti dell’Europa occidentale e alla quale fu legato anche l’« Ordine Nuovo » di Gramsci. Vi aderirono, tra gli altri, Anatole France, Romain Rolland, Paul Vaillant Couturier, T. Hardy, H.G. Wells, Upton Sinclair, Stefan Zweig, Blasco Ibànez.

Nel 1923 aderì al Partito comunista francese. Successivamente pubbli

238



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol II (D-G), p. 28

Brano: [...]a distruggere l'apparato economico così pazientemente costruito. Gabriele D'Annunzio, servo smesso della massoneria anglofrancese, si ribella ai suoi vecchi burattinai, racimola una compagnia di ventura, occupa Fiume se ne dichiara padrone assoluto e costituisce un governo provvisorio. Il gesto di D’Annunzio aveva inizialmente un mero valore letterario: D’Annunzio preparava e viveva gli argomenti di un futuro poema epico, di un futuro romanzo di psicologia sessuale e di una futura collezione di Bollettini di guerra del comandante Gabriele D’Annunzio.

Niente di straordinario e di mostruoso nell’avventura letteraria di Gabriele D’Annunzio: è possibile che in una classe, sana politicamente e spiritualmente perché coesa e organizzata economicamente, esistano dei singoli, pazzi politicamente perché dissestati, perché non iscritti in una realtà economica concreta. Ma II colonnello D’Annunzio trova dei seguaci, ottiene che una parte della classe borghese assuma una forma, imperniando la sua attività nel gesto di Fiume. Il governo di Fiume viene con[...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol II (D-G), p. 77

Brano: [...] conoscevano le regole. Vera Babele, nella quale diveniva difficile perfino distinguere l’aguzzino dal compagno di sventura, il padrone dallo schiavo, il nemico dall’alleato, il criminale dal combattente.

Solo e inerme in quel « mondo alla rovescia », fisicamente sempre più debole, il deportato si trovava a sostenere un’impari lotta contro forze che parevano coprire l’intero orizzonte senza lasciargli alcuna possibilità di scampo. Studiosi di psicologia hanno osservato che bastavano pochi mesi di quel regime per piegare individui anche molto forti ; due anni per disgregare qualsiasi personalità. Da qui, l’inevitabile annichilimento che riduceva in breve tempo a docilità quasi infantile uomini che pure avevano fornito alte prove di sé, che sarebbero stati capaci, in altre circostanze, di gettare la vita in una lotta estrema, specialmente sapendo di avere comunque ben poche possibilità di sopravvivenza. Tanto più significative quindi le prove offerte dai protagonisti degli episodi di resistenza registrati in ogni lager. Ghetto e carcere, camer[...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol II (D-G), p. 88

Brano: [...]rio si dà fuoco ed essi sono trucidati? È dunque un delitto appartenere all’esercito degli eternamente sfruttati? ».

Su L’Ordine Nuovo del 25.3.1921 Antonio Gramsci scrisse: « L’attentato contro il pubblico raccolto nel teatro Diana di Milano è un altro episodio del periodo di caos e di barbarie in cui è stata piombata l’Italia dalla crisi economica e sociale generata dalla guerra imperialista. Chiunque abbia studiato e conosca la storia e la psicologia del popolo italiano poteva essere autorizzato a ritenere che proprio in Italia la crisi rivoluzionaria avrebbe determinato gli squilibri morali più gravi e gli eccessi più mostruosi. Il popolo italiano è quello che, dopo il



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol II (D-G), p. 226

Brano: [...]dei combattenti e i meriti assai meno reali degli Alti Comandi. Per questi ultimi il prestigio era anzi del tutto usurpato.

Fatte poche eccezioni, le alte gerarchie militari si erano mostrate inadeguate al compito loro affidato dagli eventi. La più attendibile storia militare ha portato in giusta evidenza gli enormi errori strategici e tattici compiuti durante i tre anni di guerra dagli Alti Comandi che si erano mostrati incapaci di capire fa psicologia del soldato italiano e

l avevano costretto a una disciplina prussiana, servendosi di misure repressive anche sanguinose (frequenti le decimazioni). Per contro il Comando Supremo (quando pure era stato messo in guardia dai servizi segreti) non aveva mai saputo prevedere né prendere le misure adeguate ogniqualvolta il nemico aveva assunto iniziative di grande impegno, come nella Battaglia degli altipiani e durante l’offensiva sull’Isonzo, culminata nella rotta di Caporetto (v.). Era mancato perfino quel minimo di dignità che avrebbe dovuto impedire ai capi di scaricare le proprie responsabil[...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol II (D-G), p. 596

Brano: [...]s non diventò mai cancelliere: seguendo ancora una volta l'esempio del Fùhrer, si suicidò con la moglie nel bunker della Cancelleria di Berlino, dopo avere, con barbarica determinazione, fatto somministrare il cianuro ai suoi 6 figlioletti.

Scrittore fecondissimo, oltre alle raccolte dei suoi interminabili discorsi ha lasciato una serie di diari di notevole importanza per la ricostruzione dal l'interno del movimento nazionalsocialista e della psicologia del suo gruppo dirigente: Das Tagebuch von J. Goebbels 192526, Stuttgart, 1960; Von Kaiserhof zur Reichskanzlei, Munchen, 1934; Goebbels Tagebucher aus den Jahren 194243, Zurich, 1948.

E. Co,

Goering, Hermann

N. a Rosenheim (Baviera) il 12.1.

1893, m. a Norimberga il 15.10.1946. Di famiglia tradizionalista borghese (il padre era funzionario del servizio diplomatico imperiale), avviato fin dalla gioventù alla carriera militare, partecipò alla prima guerra mondiale distinguendosi come uno dei più spericolati assi dell’aviazione, comandante della leggendaria squadriglia Richthofen e [...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol II (D-G), p. 619

Brano: [...]o italiano » (1962), « Programmazione economica e rinnovamento democratico » (1963), « Morale sovietica »

(1964), « Tendenze del capitalismo europeo »

(1965), « Per la tutela del patrimonio artistico e culturale italiano » (1966), « La medicina e la società contemporanea » (1967), « La riforma dello Stato » (1968), « Strutturalismo, linguistica e critica letteraria » (1968), « Agricoltura e sviluppo del capitalismo » (1968), « Psichiatria, psicologia e rapporti di potere » (1969), « Il capitalismo ita* liano e l’economia internazionale « (1970). Nel 1967 l’istituto ha inoltre offerto un contributo organizzativo e scientifico essenziale al Convegno Internazionale promosso dalla Regione sarda nel XX anniversario della

Partigiani dei la Brigata « Gramsci », tra cui (seduto al centro, con la camicia bianca) il comandante Alfredo Filipponi (Terni, estate 1944)

619

m



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol III (H-M), p. 22

Brano: [...]a Cina dopo il ventesimo Congresso del P.C.U.S. e in seguito alle critiche al periodo di Stalin (v.), si è schierato — insieme al suo partito e al suo paese — decisamente dalla parte della Cina. Egli critica anche aspramente il P.C.I., definendolo un partito revisionista.

Huber, Kurt

N. a Chur (Svizzera) il 24.10.1893, m.a Monaco (Germania) il 13.7.1943; professore universitario.

Singolare figura di studioso e di ricercatore, esperto di psicologia, di estetica, di musicologia e di filosofia matematica, Kurt Huber fu l’unico docente che partecipò, come consigliere e collaboratore, all’attività clandestina degli studenti antinazisti dell’Università di Monaco. Teneva in quell’ateneo corsi frequentati anche da studenti estranei alla Facoltà, che conoscevano o intuivano il suo antinazismo.

La « Rosa Bianca »

Attraverso lo studente in medicina Hans Scholl si stabilirono proficui contatti fra Kurt Huber e il gruppo clandestino detto « Rosa Bianca » (v.). Fin dall’autunno del 1941 questo gruppo era riuscito a stabilire rapporti con espon[...]


successivi
Grazie ad un complesso algoritmo ideato in anni di riflessione epistemologica, scientifica e tecnica, dal termine Psicologia, nel sottoinsieme prescelto del corpus autorizzato è possible visualizzare il seguente gramma di relazioni strutturali (ma in ciroscrivibili corpora storicamente determinati: non ce ne voglia l'autore dell'edizione critica del CLG di Saussure se azzardiamo per lo strumento un orizzonte ad uso semantico verso uno storicismo μετ´ἐπιστήμης...). I termini sono ordinati secondo somma della distanza con il termine prescelto e secondo peculiarità del termine, diagnosticando una basilare mappa delle associazioni di idee (associazione di ciò che l'algoritmo isola come segmenti - fissi se frequenti - di sintagmi stimabili come nomi) di una data cultura (in questa sede intesa riduttivamente come corpus di testi storicamente determinabili); nei prossimi mesi saranno sviluppati strumenti di comparazione booleana di insiemi di corpora circoscrivibili; applicazioni sul complessivo linguaggio storico naturale saranno altresì possibili.
<---psicologia <---fascismo <---fascista <---italiano <---Storia <---comunista <---socialista <---italiana <---Bibliografia <---Filosofia <---Partito comunista <---nazista <---nazisti <---socialismo <---socialisti <---antifascisti <---fascisti <---Antonio Gramsci <---Ordine Nuovo <---comunisti <---fasciste <---italiane <---italiani <---Diritto <---P.C.I. <---Pratica <---antifascismo <---antifascista <---capitalismo <---ideologico <---nazionalista <---nazionalisti <---nazismo <---naziste <---socialiste <---D'Annunzio <---Ernesto De Martino <---Hans Scholl <---Kurt Huber <---Medicina <---P.N.F. <---P.S.I. <---P.S.I.U.P. <---Paimiro Togliatti <---Scienze <---Statistica <---U.R.S.S. <---U.S.A. <---antifasciste <---antisemitismo <---ariane <---capitalista <---cristianesimo <---dell'Italia <---ebraismo <---imperialista <---nazionalismo <---pessimismo <---sindacalismo <---sindacalista <---sindacalisti <---Abbazia di Lucedio <---Affare Dreyfus <---Alceste De Am <---Alcide De Gasperi <---Aldo Braibanti <---Alexander Schmorell <---Alfredo Frassati <---Alla I <---Angelo Roveda di Varese <---Attilio Campiotti <---Banca Romana <---Ben Yussef <---Benigno Bai di Varese <---Bernardo Grassi di Luino <---Bronze Star <---Brue-Auriac <---C.L.N. <---Cancelleria di Berlino <---Carlo Montanari <---Carlo Peretti di Malnate <---Centro di Studi Sociali <---Comando Supremo <---Como-Sondrio <---Compagnia F <---Compagnia F T <---Comune di Varese <---Conferenza di Locamo <---Couve de Murville <---Critica sociale <---Croci di Vedano Olona <---D.C. <---Das Tagebuch <---De Gasperi <---Dialettica <---Diana di Milano <---Diario di Aldo Braibanti <---Dover a Londra <---Economia politica <---Economie Journal <---Editori Riuniti <---Eligio Comi di Bi <---Enrico Ferri <---Ernesto Casola <---Ernesto Trockel <---Esercito di liberazione nazionale <---Esteri di Hitler <---Estetica <---Etica <---Ettore Pecoraro <---F.T.P. <---Ferhat Ha <---Figline di Prato <---Filosofia del diritto <---Firenze Mario Zagari <---Fisica <---Francesco Salata <---Fronte Popolare <---Galvano Della Volpe <---Gemma Malatesta Caro <---Georges Beau <---Gerolamo Pozzi <---Giacomo Caiandrone <---Giacomo Vischi di Varese <---Giuseppe Garibaldi <---Giuseppe Garibaldi in Sicilia <---Giuseppe Maggi <---Giuseppe Mar <---Giuseppe Ossola <---Goering-Werke <---Gran Bretagna <---Gustav Regler <---H.G. <---Hermann Goering <---Hitler a Berchtesgaden <---Il Gran Consiglio <---Il P <---Il P S <---Il Partito comunista <---Il Popolo <---Il campo <---Il garibaldino <---Il nome <---Il popolo <---Il vecchio <---In particolare <---Iniziativa socialista <---Interni di Prussia <---Kart Greiser <---La Costituente <---La Pietra <---La cultura <---La sera <---La terra <---La vita <---Le Lue <---Le idee <---Legione Straniera <---Lelio Basso <---Les S <---Les S S <---Linguistica <---Lloyd George <---Lo stato <---Luigi Cadorna <---Luigi Tognola <---Léopold Gambusseau <---M.O.I. <---M.V.S.N. <---Ma II <---Macchia di Bussone <---Mackenzie King <---Maffeo Pantaleoni in Economie Journal <---Margherita Leoni Calabresi <---Mario Tedeschi <---Mata Zalka <---Match-Presse <---Matematica <---Meccanica <---Michael Verhoeven <---Monaco di Baviera <---Moschelli di Varese <---Mosè Ardizzoni <---Movimento operaio <---Musicologia <---Nel P <---Nel P S <---Nella I <---Nicola Badaloni <---Nino Danieli <---Nord Africa <---O.N.U. <---P.C.U.S. <---P.J. <---P.O. <---P.P.I. <---Pantaleoni in Economie <---Paolo Thaon di Revel <---Partito Albanese del Lavoro <---Partito Popolare <---Patto di Locamo <---Patto di Monaco <---Paul Vaillant Couturier <---Pecori-Giraldi <---Pedagogia <---Piano Grande <---Piazza San Sepolcro <---Plon-Paris <---Pontificium Istitutum Utriusque Juris <---Popolo di Milano <---Portraits Gallimard <---Programmazione economica e rinnovamento democratico <---Psichiatria <---Ranuccio Bianchi Bandi <---Regina Coeli <---Renzo Rosi <---Repubblica Federale Tedesca <---Repubblica democratica <---Repubblica di Malta <---Resistenza in Dordogne <---Resistenza nel Parmense <---Retorica <---Riuniti di Roma <---Romain Rolland <---S.A. <---S.S. <---Sartorio di Gavirate <---Scholl-Sophie <---Scienza delle finanze <---Scienze politiche <---Scienze sociali <---Scriverà Giovanni Grilli <---Sepolcro a Milano <---Sidi Mohammed <---Sociologia <---Stato fascista <---Stato in Italia <---Stefan Zweig <---Storia contemporanea <---Storia militare <---Storiografia <---Studi Sociali <---Su L <---Teatro milanese <---Tendenze del capitalismo <---Tendenze del capitalismo italiano <---Terzo Reich <---Tito Speri <---Tullio Vecchietti <---U.P. <---Umanità Nova <---Upton Sinclair <---Verlag Josef Habbel <---Vittore a Milano <---Vittorio Eoa <---Vittorio Somaschini di Varese <---W.V.H.A. <---Willi Graf <---abbiano <---altipiani <---antagonismi <---anticomunista <---anticonformista <---antimilitariste <---antimilitaristi <---antinazismo <---antinazista <---antinazisti <---antiseparatista <---antropologia <---archeologica <---archeologici <---ariana <---artigiani <---autista <---autonomista <---autoritarismo <---azionisti <---bellicista <---bolscevismo <---bordighiana <---bordighismo <---cardiana <---carrista <---cavouriani <---centrismo <---cinismo <---classista <---classisti <---collaborazionista <---colonialisti <---comuniste <---conservatorismo <---contraccambiano <---cristiano <---d'Aosta <---d'Astier <---d'Azione <---d'Italia <---dannunziana <---decadentismo <---dell'Ordine <---dell'Ufficio <---dell'Unità <---democristiano <---deologica <---dinamismo <---disfattiste <---dispotismo <---dista <---driste <---economista <---economisti <---emiliano <---eroismo <---esistenzialismo <---filofascista <---filogollista <---ginalista <---giolittiana <---gollismo <---gollista <---golliste <---gramsciane <---gramsciani <---hitleriana <---hitleriani <---hitleriano <---ialista <---idealiste <---ideologia <---indipendentista <---internazionalismo <---interventista <---ista <---laburista <---laburisti <---lasciano <---lealismo <---liano <---liberalismo <---lista <---liste <---listi <---marginalisti <---marxiana <---marxismo <---marxiste <---massimalista <---massimalisti <---materialismo <---metodologico <---misticismo <---moderatismo <---morandiani <---morandiano <---musicologia <---nazionaliste <---nazionalsocialismo <---nazionalsocialista <---neocolonialismo <---neutralista <---neutralisti <---notista <---ordinovista <---ordinovisti <---positivisti <---pragmatismo <---progressista <---progressisti <---propagandista <---propagandisti <---protezionismo <---prussiana <---psicologica <---razzismo <---realismo <---revanscista <---revisionista <---ricardiana <---riformismo <---riformista <---ruralismo <---sadismo <---simbologia <---sociologia <---sociologico <---statalismo <---tradizionalista <---umanesimo <---verbalismo <---wilsonismo