→ modalità contesto
modalità contenuto
INVENTARICATALOGHIMULTIMEDIALIANALITICITHESAURIMULTI
guida generale
NEW! CERCA

Modal. in atto: INTERO CORPUS (AUTORIZZATO)disattiva filtro S.M.O.G+

ALBERO INVENTARIALE


ANTEPRIMA MULTIMEDIALI

Il segmento testuale Pierre Mac Orlan è stato estratto automaticamente da un complesso algoritmo di KosmosDOC di tipo "autogeno", ossia sulla sola analisi dei segmenti testuali tra loro.
Nell'intera base dati, stimato come nome o segmento proprio è riscontrabile in 3Entità Multimediali, di cui in selezione 1 (Corpus autorizzato per utente: Spider generico. Modalità in atto filtro S.M.O.G.: INTERO CORPUS (AUTORIZZATO)FILTRO S.M.O.G+ passivo). Di seguito saranno mostrati i brani trascritti: da ciascun brano è possibile accedere all'oggetto integrale corrispondente. (provare ricerca full-text - campo «cerca» oppure campo «trascrizione» in ricerca avanzata - per eventuali ulteriori Entità Multimediali)


da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol IV (N-Q), p. 173

Brano: [...] Novasconi. Dopo averlo depredato dei fondi della Brigata, i fascisti lo uccisero insieme al compagno.

A.Pa.

Novecento

900. Rivista trimestrale, poi mensile, fondata e diretta, con Curzio Malaparte, da Massimo Bontempelli (v.). Nell’autunno del 1926 il periodico uscì in lingua francese con il sottotitolo « Cahiers d’Italie et d'Europe », a cura di un comitato internazionale composto da Ramon Gomez de la Sema, James Joyce, George Kaiser, Pierre Mac Orlan. Nell’autunno del 1927 dovette sospendere le pubblicazioni perché l’autorità fascista aveva imposto l’uso della lingua italiana. « 900 » tornò poi a circolare con periodicità mensile, per cessare definitivamente nel giugno 1929.

Elitaria e cosmopolita, la rivista presentò per prima in Italia Joyce e Virginia Woolf, proponendosi di sprovincializzare la cultura italiana e di far conoscere questa in Europa. Pur non criticando la politica fascista, polemizzò con la retorica dell’arte littoria e contrappose all’asfittico nazionalismo una modernità stilistica che, ripudiando l’accademismo della [...]


Grazie ad un complesso algoritmo ideato in anni di riflessione epistemologica, scientifica e tecnica, dal termine Pierre Mac Orlan, nel sottoinsieme prescelto del corpus autorizzato è possible visualizzare il seguente gramma di relazioni strutturali (ma in ciroscrivibili corpora storicamente determinati: non ce ne voglia l'autore dell'edizione critica del CLG di Saussure se azzardiamo per lo strumento un orizzonte ad uso semantico verso uno storicismo μετ´ἐπιστήμης...). I termini sono ordinati secondo somma della distanza con il termine prescelto e secondo peculiarità del termine, diagnosticando una basilare mappa delle associazioni di idee (associazione di ciò che l'algoritmo isola come segmenti - fissi se frequenti - di sintagmi stimabili come nomi) di una data cultura (in questa sede intesa riduttivamente come corpus di testi storicamente determinabili); nei prossimi mesi saranno sviluppati strumenti di comparazione booleana di insiemi di corpora circoscrivibili; applicazioni sul complessivo linguaggio storico naturale saranno altresì possibili.
<---Alpe di Noveis <---Amedeo Tonarli <---Angelo Zaninetti <---Antonino di Messina <---Attilio Novasconi <---Bibliografia <---Brigate Nere <---Cino Moscatelli <---Fiera letteraria <---Franco Mo <---George Kaiser <---Giuseppe Gobbi di Novara <---Il Monte Rosa <---Lassù a Noveis <---Monte Rosa <---Omodeo Zorini <---Resistenza Unita <---Retorica <---Roma-Bari <---S.A.P. <---Socialisti e fascisti <---Stilistica <---Storia <---Storia locale <---accademismo <---australiani <---d'Europe <---d'Italia <---fascismo <---fascista <---fascisti <---futurista <---intrecciano <---italiana <---italiano <---nazifascisti <---nazionalismo <---nell'Agro <---paracadutisti <---sull'Alpe