→ modalità contesto
modalità contenuto
INVENTARICATALOGHIMULTIMEDIALIANALITICITHESAURIMULTI
guida generale
NEW! CERCA

Modal. in atto: INTERO CORPUS (AUTORIZZATO)disattiva filtro S.M.O.G+

ALBERO INVENTARIALE


ANTEPRIMA MULTIMEDIALI

Il segmento testuale Oreste Lizzadri è stato estratto automaticamente da un complesso algoritmo di KosmosDOC di tipo "autogeno", ossia sulla sola analisi dei segmenti testuali tra loro.
Nell'intera base dati, stimato come nome o segmento proprio è riscontrabile in 55Entità Multimediali, di cui in selezione 14 (Corpus autorizzato per utente: Spider generico. Modalità in atto filtro S.M.O.G.: INTERO CORPUS (AUTORIZZATO)FILTRO S.M.O.G+ passivo). Di seguito saranno mostrati i brani trascritti: da ciascun brano è possibile accedere all'oggetto integrale corrispondente. (provare ricerca full-text - campo «cerca» oppure campo «trascrizione» in ricerca avanzata - per eventuali ulteriori Entità Multimediali)


da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol V (R-S), p. 570

Brano: [...]enza

Faticosamente, fra il 1941 e 1942 Nenni riprese l’iniziativa, accentuando la critica delle destre socialdemocratiche (e collaborazioniste). Vennero anche riallacciati i rapporti con i comunisti, tanto che alla fine del 1941 esponenti del P.S.I., del P.C.I. e di “Giustizia e Libertà” poterono lanciare un primo appello unitario al popolo italiano.

In Italia, mentre avanzava la crisi politica e militare del regime fascista, il socialista Oreste Lizzadri (v.), appartenente alla stessa generazione di Nenni e Saragat, avviò la ripresa clandestina del P.S.I. muovendo da Roma e col metodo della riaggregazione di tutte le forze disponibili, vecchie e nuove. Il partito venne formalmente ricostituito il 22.7.1942.

Per il suo travagliato passato (che aveva dato luogo a eterogenee convergenze o a schegge residue), per una condizione di obiettiva frammentazione (fra l'estero e l'interno) e per la raccolta indiscriminata degli ex deputati sopravvissuti nel paese, il nuovo organismo presentatosi al traguardo del 25 luglio 1943 era solo in parte qualco[...]

[...]etaria (v.) per la Repubblica socialista, già frutto del convergere di diversi aggruppamenti sorti per l’affermazione dei medesimi fini, quali, tra gli altri, il gruppo del socialisti rivoluzionari, e VUnione proletaria italiana, hanno deciso di fondersi in un unico partito: il Partito socialista italiano di Unità proletaria ».

Il convegno che adottò queste decisioni ebbe luogo il 22 agosto a Roma, presenti quarantaquattro persone, in casa di Oreste Lizzadri. Dall’incontro delle diverse esperienze e generazioni uscì un organigramma che rifletteva la precedente stratificazione: Nenni era segretario del P.S.I.U.P. e direttore dell’“Avanti!”, Carlo Andreoni (v.) e Pertini vicesegretari.

La dichiarazione politica del partito, così ricostituito, venne pubblicata il 26 agosto. Fino dai primi passi si manifestò un notevole divario (Nenni fu forse il primo a rimarcarlo, ma l’impressione in fondo era comune) fra potenzialità politica e debolezza organizzativa. L'organizzazione e l’inquadramento non andavano di pari passo con gli obiettivi che il partit[...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol III (H-M), p. 617

Brano: [...]azioni partigiane e dei Comandi militari clandestini italiani in Roma, l’attività di questo Servizio rappresentò una delle caratteristiche salienti dell’attività delle formazioni partigiane socialiste in Roma. A esso si dovettero, tra l’altro, la protezione e la custodia di militari alleati nella città occupata dai tedeschi e, alla fine di gennaio del 1944, l’eccezionale missione consistita nel trasferimento al Sud, su un sottomarino alleato, di Oreste Lizzadri (Longobardi), inviato quale rappresentante dell’Italia socialista clandestina al Congresso antifascista di Bari.

Le future Medaglie d’oro alla memoria Maurizio Giglio (v.), ucciso alle Fosse Ardeatine, e Fabrizio Vassalli fucilato il 24.5.1944 al Forte Bravetta, operarono più volte in stretto collegamento con il Servizio informazioni del Partito socialista.

g) Il Servizio fabbricazione esplosivi e altro materiale per azioni di sabotaggio bellico, curato dal chimico Piero Piacentini.

h) Il Servizio assistenza alle famiglie dei detenuti e dei caduti. Ne furono perno, per i detenuti, il[...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol III (H-M), p. 611

Brano: Matteotti, Brigate

sti furono costretti a rientrare nella clandestinità, l'attività socialista non subì interruzioni e contribuì alla lotta armata.

Il 9 settembre Sandro Pertini, Giuseppe Gracceva, Oreste Lizzadri, Giuliano Vassalli e altri compagni diedero vita a Roma all’organizzazione militare socialista per l’Italia centrale, e Pertini ne venne nominato responsabile.

Il giorno dopo Pertini e altri compagni, postisi alla testa di un grup^ po di cittadini, eressero la prima barricata a Porta San Paolo e, in fraterna unione con le forze armate regolari, opposero una tenace resistenza all’entrata dei tedeschi nella Capitale (v. Armistizio e difesa di Roma).

Intanto a Milano il C.L.N. dell’Alta Italia, appena costituito, dava vita a un Comitato militare unitario, nel quale i socialisti erano rappr[...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol III (H-M), p. 610

Brano: [...]tinità o tornati dal confino, si diedero immediatamente da fare per riprendere in mano la rete organizzativa in vista dei nuovi compiti che il partito si prospettava per il futuro. Essi si appoggiarono soprattutto ai giovani, superando le funeste divisioni che avevano colpito il partito nel 1921

1922 e che erano state causa di polemiche anche successivamente, negli anni dell’esilio.

Dopo una serie di riunioni svoltesi a Roma, nella casa di Oreste Lizzadri (viale Parioli, 44) e in quella di Giuseppe Romita (via Levico, 12), proprio in quest’ultima il 23.8.1943 un gruppo di socialisti tenne un conclusivo convegno nel corso del quale, con l’unificazione delle due correnti espresse dal Partito socialista italiano (P.S.I.) che contava su uomini del vecchio filone del socialismo tradizionale (quali Giuseppe Romita, Olindo Vernocchi, Alfredo Canevari, Per rotti, Lizzadri) e dal Movimento di unità proletaria (v. M.U.P.), venne sancita la costituzione del Partito socialista italiano di unità proletaria (P.S.I.U.P.). Fu inoltre eletta una Direzione nazi[...]

[...]onale (quali Giuseppe Romita, Olindo Vernocchi, Alfredo Canevari, Per rotti, Lizzadri) e dal Movimento di unità proletaria (v. M.U.P.), venne sancita la costituzione del Partito socialista italiano di unità proletaria (P.S.I.U.P.). Fu inoltre eletta una Direzione nazionale, di cui entrarono a far parte Pietro Nenni (segretario), Sandro Pertini e Carlo Andreoni (vicesegretari; il secondo verrà poi sostituito da Giuseppe Saragat), Rodolfo Morandi, Oreste Lizzadri, Bruno Buozzi, Paolo Fabbri, Domenico Viotto, Lelio Basso, Lucio Luzzatto, Giuseppe Romita, Giuliano Vassalli, Mario Zagari, Achille Corona, Tullio Vecchietti, Vezio Crisafulli. Nei 45 giorni del governo Badoglio questa Direzione partecipò all’attività semilegale del movimento antifascista nel Comitato delle Opposizioni.

Inizio della lotta armata

Quando, subito dopo T8.9.1943, le speranze di una immediata liberazione svanirono e i partiti antifasci

611



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol III (H-M), p. 394

Brano: [...]unità sindacale, di cui fu uno dei firmatari. Fu quindi fondatore e segretario della C.G.l.L. (v.), con Giuseppe Di Vittorio e Achille Grandi. Nel 1946, a Parigi, venne eletto consigliere del Bureau International du Travail (v.). Dal 1947 al 1957 fu membro dell’Esecutivo della Federazione sindacale mondiale. Designato alla Consulta nazionale (1945) in rappresentanza della C.G.l.L., venne poi eletto deputato alla Costituente. Rieletto in tutte

Oreste Lizzadri con Giuseppe Di Vittorio [a sinistra) a Parigi, per il Congresso di fondazione della Federazione sindacale mondiale (settembre 1945)

le legislature successive, rifiutò la candidatura nelle elezioni del 1968. Attualmente è membro del Comitato Nazionale dell’A.N.P.I.

È autore di numerose pubblicazioni, tra cui: Problemi del lavoro in Italia, Roma, 1948; Quel dannato marzo 1943, Milano, 1962; Il regno di Badoglio, Milano, 1963; Dal fronte popolare al centro sinistra, Milano, 1969; / 60 anni del movimento operaio italiano; il potere ai sindacati? Roma, 1972; La bojel, La Pietra, Milano, 197[...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol II (D-G), p. 64

Brano: [...]tefano Jacini. Sin da)

31.7.1944 Guido Gonella era stato confermato direttore del « Popolo », quotidiano ufficiale del partito, uscito finalmente dairillegalità il 6 giugno dello stesso anno.

Nel frattempo, proprio alla vigilia della liberazione di Roma, era stata raggiunta l’unità sindacale, con il

“Patto di Roma » del 3.6.1944: segretari generali della C.G.I.L. (v.) venivano nominati Emilio Canevari per i socialisti (sostituito poi da Oreste Lizzadri, quando il primo passò al governo come sottosegretario alTInterno), Giuseppe Di Vittorio per i comunisti, e Achille Grandi, ex dirigente dei lavoratori « bianchi » del primo dopoguerra, per i democratici cristiani.

Con il secondo gabinetto Bonomi, detto della « tetrarchia » (perché i socialisti e gli azionisti avevano preferito non prendervi parte), il 12.12. 1944 Alcide De Gasperi divenne ministro degli Esteri e i rappresentanti della Democrazia cristiana salirono a 4 (4 anche i comunisti, 5 i democratici del lavoro, 4 i liberali e 1 indipendente).

Ristabilita la cooperazione al govern[...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol I (A-C), p. 639

Brano: [...]a e foreste, Antonio Pesenti sottosegretario alle Finanze, Mario Palermo sottosegretario alla Guerra, Guido Molinelli sottosegretario all’industria e commercio.

Tra gli atti più importanti dei comunisti in quel periodo fu il rinsaldamento del patto d’unità d’azione con il Partito socialista, con la creazione di una commissione permanente composta da Paimiro Togliatti, Giuseppe Di Vittorio e Giacomo Pellegrini per il P.C.I., e da Pietro Nenni, Oreste Lizzadri ed Ezio Villani per il P.S.I., incaricata di coordinare sul piano politico e

639



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol I (A-C), p. 638

Brano: [...]dirigenti dei tre partiti antifascisti. Questi si incontrarono la sera del 3 marzo con i rappresentanti della Commissione Alleata di Controllo, i quali si impegnarono a rilasciare gli operai arrestati e a sospendere i provvedimenti restrittivi delle libertà di stampa e di organizzazione purché si arrivasse a un accordo. Lo sciopero fu così sospeso e sostituito da una grandiosa manifestazione di piazza, nella quale parlarono Velio Spano (P.C.I.), Oreste Lizzadri (P.S.I.) e Alberto Cianca P. d’A.)

Si trattò di una forte risposta (anche nel Nord i partiti antifascisti e il C.L.N.A.I. avevano energicamente reagito con ordini del giorno, proteste e diffusione di manifesti nelle fabbriche) all'oltraggiosa arroganza di Churchill. È dimostrato, del resto, che quest'ultimo conosceva ben poco la situazione italiana, tanto da asserire, in un telegramma a Roosevelt del 3.2.1944:

« Sono convinto che la menomazione in questo momento dell'unica autorità che rimane in Italia e il tentativo di creare un nuovo governo con gruppi politici privi di reale base nel[...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol I (A-C), p. 616

Brano: [...]ni sindacali dei lavoratori al posto dei vecchi gerarchi fascisti, nella fase di passaggio delle organizzazioni stesse dal sistema di direzione autoritaria a quello democratico, furono designati con decreto reale dopo il 25.7.1943. I giornali ne annunciarono la nomina il

9 agosto.

Commissari alla Confederazione dei lavoratori dell’industria furono: Bruno Buozzi (socialista), Giovanni Roveda (comunista), Gioacchino Quarello (democristiano), Oreste Lizzadri (socialista). Alla Confederazione dei lavoratori del commercio: Ezio Vanoni (democristiano). Alla Confederazione dei lavoratori artisti e professionisti: Guido De Ruggiero e Raffaele Ferruzzi. Al Sindacato nazionale avvocati e procuratori legali: Piero Calamandrei, Al Sindacato avvocati e procuratori legali di Roma: Giovanni Selvaggi. Alla

Confederazione dei lavoratori del credito: Carlo Casali.

Le nomine furono molto laboriose, in quanto la diffidenza della monarchia, la resistenza del governò a seguire un indirizzo di ristrutturazione democratica della società e il timore di reazione [...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol I (A-C), p. 80

Brano: [...]tuale Segreteria nazionale è composta da Alfonso Bartolini, dal prof. Giulio Mazzon e dalla Medaglia d’oro Roberto Vatteroni.

Compongono il Comitato nazionale: Giorgio Amendola, Vincenzo Baldazzi, Vito Baroncini, M.O. Gina Boreilini, Felice Calvani, Andrea Camia, Tino Casali, Luigi Cavalieri, Pietro Crocioni, Sandro Faini, Francesco Fancello, Mario Fattorini, Andrea Gaggero, Ettore Gallo, Nuccia Gasparotto, Giorgio Gimelli, Alberto Jacometti, Oreste Lizzadri, Mario Lizzerò, Achille Lordi, Joyce Lussu,

Riccardo Maitan, Giuseppe Maras, Egidio Meneghetti, Luciano Merlini, Cino Moscatelli, Furio Muzi, Isacco Nahoum, Gian Carlo Paletta, Augusto Pantanetti, Franco Patrignani, Alfredo Parente, Mario Pirricchi, Leonida Repaci, Raimondo Ricci, Alcide Senneca, Daniele Storaci, Giovanni Tonetti, M.O. Roberto Vatteroni, Bruno Widmar.

La presidenza onoraria è composta da: on. Luigi Longo, on. Giov. Battista Stucchi, sen. Fermo Solari, on. Riccardo Lombardi, M.O. on. Sandro Pertini, on. Emilio Sereni, sen. Emilio Lussu, Ettore Rosa, on. Edoardo D’Onofrio[...]


successivi
Grazie ad un complesso algoritmo ideato in anni di riflessione epistemologica, scientifica e tecnica, dal termine Oreste Lizzadri, nel sottoinsieme prescelto del corpus autorizzato è possible visualizzare il seguente gramma di relazioni strutturali (ma in ciroscrivibili corpora storicamente determinati: non ce ne voglia l'autore dell'edizione critica del CLG di Saussure se azzardiamo per lo strumento un orizzonte ad uso semantico verso uno storicismo μετ´ἐπιστήμης...). I termini sono ordinati secondo somma della distanza con il termine prescelto e secondo peculiarità del termine, diagnosticando una basilare mappa delle associazioni di idee (associazione di ciò che l'algoritmo isola come segmenti - fissi se frequenti - di sintagmi stimabili come nomi) di una data cultura (in questa sede intesa riduttivamente come corpus di testi storicamente determinabili); nei prossimi mesi saranno sviluppati strumenti di comparazione booleana di insiemi di corpora circoscrivibili; applicazioni sul complessivo linguaggio storico naturale saranno altresì possibili.
<---socialista <---antifascisti <---C.L.N. <---socialisti <---antifascista <---comunisti <---italiano <---P.C.I. <---P.S.I. <---comunista <---fascista <---italiana <---fascismo <---italiani <---Giuseppe Di Vittorio <---azionisti <---fascisti <---A.N.P.I. <---Carlo Andreoni <---Congresso di Bari <---P.S.I.U.P. <---Partito comunista <---Sandro Pertini <---antifasciste <---cristiana <---democristiani <---italiane <---socialismo <---Andrea Camia <---Bruno Buozzi <---C.G.I.L. <---C.L.N.A.I. <---C.V.L. <---De Gasperi <---Eugenio Reale <---G.A.P. <---Il P <---Il P C <---Il P C I <---La Voce <---Lelio Basso <---Mario Palermo <---Paimiro Togliatti <---Patto di Roma <---Porta San Paolo <---San Paolo <---Storia <---democristiano <---nazifascisti <---nazisti <---realismo <---riformista <---sindacalisti <---socialiste <---A.C.L.I. <---A.N. <---A.N.P. <---Acciaierie del Vesuvio <---Achille Lordi <---Ada Zanac <---Adolfo Omodeo <---Alberto Jacometti <---Alberto Pennacchi <---Alcide De Gasperi <---Aldo Vergano <---Alfonso Bartolini <---Alfredo Canevari <---Alfredo Parente <---Andrea Ca <---Andrea Gaggero <---Angela Cingolani Guidi <---Antonio Di Donato <---Antonio Gambacorti Passerini <---Antonio Labriola <---Antonio Siro <---Armando Ravaglioli <---Arrigo Boi <---Assemblea Nazionale Costituente <---Augusto De Gasperi <---Bagno a Ripoli <---Banca Commerciale Italiana <---Banditi a Milano <---Bianco e nero <---Bibliografia <---Blocco del Popolo <---Bruno Widmar <---Bureau International <---Cantiere Armstrong <---Cantiere Pattison <---Carlo Bracco <---Carlo Casali <---Carlo Cencio <---Casa Berna <---Cataldo Sindaco di Pisticci <---Cattedrale di Udine <---Centro interno <---Chimica <---Chimica analitica <---Chimica industriale <---Chimica organica <---Chimica teorica <---Cianca P <---Cino Moscatelli <---Comando Brigate Matteotti <---Comando del Gruppo Divisioni Garibaldi <---Comitato centrale <---Commissione Alleata di Controllo <---Comune di Ferrara <---Confederazione Perseguitati Politici <---Conferenza di Mosca <---Consigli di gestione <---Consiglio Nazionale <---Consulta Nazionale <---Consulta nazionale <---Convitto-Scuola <---Corinna Ferrar <---D.C <---D.C. <---Daniele Storaci <---Dipartimento di Storia <---Diritto <---Dogmatica <---Domanica Burchi <---Domenico Chiaramello <---Domenico Viotto <---Emilio Canevari <---Enrico Fietta <---Ercole Chiri <---Ernesto Cesare Longobardi <---Ettore Gallo <---Ettore Rosa <---Ettore Tibaldi <---F.I.A.P. <---Facoltà di Scienze <---Fausto Gul <---Ferdinando Targetti <---Ferruccio Parri <---Filippo Acciarini <---Filippo Amedeo <---Filippo Lascari <---Filosofia <---Filosofia del diritto <---Francesco Scotti <---Franco Patrignani <---G.B. <---G.L. <---Giacomo Matteotti <---Giacomo Schirò <---Gian Carlo Paletta <---Gianfranco Mattei <---Gianni Cagianelli <---Gina Borei <---Gioacchino Salinas <---Giorgio Bo <---Giorgio Cu <---Giovan Battista Stucchi <---Giovanni Megna <---Giovanni Salvatori <---Giovanni Savoia <---Giovanni Selvaggi <---Giovenale Sam <---Giulio Biglieri <---Giulio Maz <---Giulio Rodino <---Giuseppe De Sanctis <---Giuseppe Di Borgo <---Giuseppe Dossetti <---Giuseppe La Torre <---Giuseppe Lo Presti <---Giuseppe Maras <---Giuseppe Sapienza <---Giuseppe Spataro <---Giuseppe Traina <---Glauco Della Porta <---Grazia T <---Gruppo di Armate <---Guglielmo Ghislandi <---Guido De Ruggiero <---Guido Gaeta <---Guido Molinelli <---Guido Seborga <---I.U.P. <---Il Giornale <---Il Giornale di Tunisi <---Il I <---Il IV <---Il Partito comunista <---Il V <---Il popolo <---Isacco Nahoum <---Italia libera <---Ivanoe Bonomi <---L.L.R. <---La Pietra <---La Propaganda <---La Tribuna <---La Voce degli Italiani <---La difesa <---La sera <---La vita <---Laura Vitali <---Linea Gotica <---Lizzano in Belvedere <---Logica <---Lorenzo Di Maggio <---Lucio Mario Luzzatto <---Luigi Longo <---Lunadei di Piombino <---M.O. <---M.S.I. <---M.T.G. <---M.U.P. <---Mac-Farlane <---Manifatture Cotoniere Napoletane <---Marc Vuilleumier <---Marcello Marroni <---Margherita Cl <---Maria Delia Bernardini <---Maria Grazia <---Maria Zanac <---Mariano Buratti <---Mario Cingolani <---Mario Fioretti <---Mario Passoni <---Mario Pirricchi <---Massimo Severo Giannini <---Meccanica <---Melton S <---Melton S Davis <---Membro del Comitato <---Michelangelo Notarianni Pubblicista <---Michele Guai <---Military Police <---Mounier Pubblicista <---N.C.M. <---N.S.O. <---Napoli Palmiro Togliatti <---Napoli Velio Spano <---Nazario Galassi <---Nazario Sauro Onofri <---Nazionale Perseguitati Politici Italiani <---Nicla Capitini Maccabruni <---Nicolò Barbato <---Officine Ferroviarie Meridionali <---Officine Meccaniche Mi <---Olindo Cremaschi <---Oreste Gelmini <---P.C. <---P.C.L <---P.C.L. <---P.I.A. <---P.S. <---Paolino Di Castro <---Partito di Azione <---Partito di Democrazia <---Patria Indipendente <---Patto di Monaco <---Perseguitati Politici Antifascisti <---Piana dei Greci <---Pier Carlo Restagno <---Pier Luigi Passoni <---Pietro Campilli <---Pietro Pelotti <---Pio XII <---Politecnico di Milano <---Politici Italiani Antifascisti <---Pompeo Cola <---Pratica <---Premio Nobel Giulio Natta <---Quarto stato <---Raffaele Ferruzzi <---Raffaele Pastore <---Raimondo Ricci <---Regina Coeli <---Regno del Sud <---Renato Martorelli <---Renato Perrone Capano <---Repubblica socialista <---Resistenza di Novara <---Resistenza in Roma <---Resistenza in Toscana <---Resistenza nel Cuneese <---Resistenza nel Veneto <---Riccardo Mariani <---Rinascita di Milano <---Roberto Rossellini <---Roma dalla Direzione <---Ruggero Zangrandi <---S.S. <---Salvatore Lo Pizzo <---San Ci <---San Giuseppe <---San Giuseppe Jato <---Scienze <---Scienze economiche <---Serafino La <---Severo Allocco <---Società Meridionale <---Società Meridionale di Elettricità <---Statale di Milano <---Stato T <---Storia del Risorgimento <---Svedese dell'Università Statale <---Teologia <---Teologia dogmatica <---Testaccio Maurizio Cecati <---Tullio Vecchietti <---U.S.F.I. <---Ugo Mariani <---Ugo Mattei <---Un anno dopo <---Unite in Italia <---Vallo Atlantico <---Vezio Crisafulli <---Vincenza La Fata <---Vincenzo Schilirò <---Virginio Lui <---Vito Aletta <---Vito Baroncini <---Vittorio Emanuele <---Vittorio Emanuele Ili <---Walter Scotti <---abbiano <---antifascismo <---antipartigiana <---astensionismo <---carrista <---collaborazioniste <---comuniste <---cristiani <---cristiano <---d'Azione <---d'Italia <---dell'Agricoltura <---dell'Italia <---dell'Università <---democristiana <---dinamismo <---elettoralismo <---emiliana <---eroismo <---estremismi <---estremista <---ghiani <---hitleriani <---marxisti <---moralista <---nazismo <---nazista <---neofascista <---neofascisti <---neorealismo <---politicantismo <---prefascista <---professionisti <---randiano <---razionalismo <---repubblicanesimo <---riformisti <---separatisti <---sindacalismo <---venticinquesimo <---zionalista