→ modalità contesto
modalità contenuto
INVENTARICATALOGHIMULTIMEDIALIANALITICITHESAURIMULTI
guida generale
NEW! CERCA

Modal. in atto: INTERO CORPUS (AUTORIZZATO)disattiva filtro S.M.O.G+

ALBERO INVENTARIALE


ANTEPRIMA MULTIMEDIALI

Il segmento testuale Oreste Del Buono è stato estratto automaticamente da un complesso algoritmo di KosmosDOC di tipo "autogeno", ossia sulla sola analisi dei segmenti testuali tra loro.
Nell'intera base dati, stimato come nome o segmento proprio è riscontrabile in 37Entità Multimediali, di cui in selezione 2 (Corpus autorizzato per utente: Spider generico. Modalità in atto filtro S.M.O.G.: INTERO CORPUS (AUTORIZZATO)FILTRO S.M.O.G+ passivo). Di seguito saranno mostrati i brani trascritti: da ciascun brano è possibile accedere all'oggetto integrale corrispondente. (provare ricerca full-text - campo «cerca» oppure campo «trascrizione» in ricerca avanzata - per eventuali ulteriori Entità Multimediali)


da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol IV (N-Q), p. 99

Brano: Neosocialismo

morire » della partigiana Renata Vigano, « Pane duro » di Silvio Micheli, che vennero ad aggiungersi ad una letteratura di rinnovamento e a testi ispirati alla tragedia della guerra appena passata, nonché all’esperienza antifascista (i nomi sono quelli di Nuto Revelli, di Italo Calvino (v.), di C. Levi, di U. Vittorini, di Cesare Pavese, di V. Pratolini, Oreste Del Buono, Domenico Rea). Questa letteratura si distaccava, per la sua intenzione di essere più vicina alle masse popolari, da quella sorta dalla grande corrente della « poesia pura » che pur aveva dato origine a versi ispirati alla lotta (Quasimodo, Saba, lo stesso Eugenio Montale, Gatto).

Dibattiti e polemiche

Il dibattito sul realismo e il neorealismo si andava intanto sviluppando sulle riviste « Il ’45 », Società diretta da Ranuccio Bianchi Bandinelli (v.) e Romano Bilenchi, il « Calendario del popolo » di G. Trevisani, Cinema nuovo di Guido Aristarco, mentre le riviste Numero e Pittura prepa[...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol III (H-M), p. 333

Brano: [...]a» di Arrigo Benedetti sul periodo clandestino (Paura all’alba, 1945), alle pagine diaristiche di alcuni scrittori sulle esperienze di quegli anni (Corrado Alvaro (v.), Quasi una vita, 1950, Vasco Pratolini, il mio cuore a Ponte Milvio, 1954; Franco Fortini, Sere in Valdossola, 1963). Dai ricordi dei campi di concentramento nazisti (altissima la testimonianza di Primo Levi (v.): Se questo è un uomo, 1947; e significative tra le altre le opere di Oreste Del Buono, Racconto d’inverno, 1945; e di Giampiero Carocci, il campo degli ufficiali, e Piero Caleffi (v.), Si fa presto a dire fame, entrambe del 1954), alle pagine autobiografiche di guerra e di Resistenza di Mario RigoniStern (Il sergente nella neve, 1953) e di Nuto Revelli (La guerra dei poveri, 1962); dalle altre


Grazie ad un complesso algoritmo ideato in anni di riflessione epistemologica, scientifica e tecnica, dal termine Oreste Del Buono, nel sottoinsieme prescelto del corpus autorizzato è possible visualizzare il seguente gramma di relazioni strutturali (ma in ciroscrivibili corpora storicamente determinati: non ce ne voglia l'autore dell'edizione critica del CLG di Saussure se azzardiamo per lo strumento un orizzonte ad uso semantico verso uno storicismo μετ´ἐπιστήμης...). I termini sono ordinati secondo somma della distanza con il termine prescelto e secondo peculiarità del termine, diagnosticando una basilare mappa delle associazioni di idee (associazione di ciò che l'algoritmo isola come segmenti - fissi se frequenti - di sintagmi stimabili come nomi) di una data cultura (in questa sede intesa riduttivamente come corpus di testi storicamente determinabili); nei prossimi mesi saranno sviluppati strumenti di comparazione booleana di insiemi di corpora circoscrivibili; applicazioni sul complessivo linguaggio storico naturale saranno altresì possibili.
<---antifascista <---fascismo <---italiana <---italiano <---neorealismo <---Antonio Banfi <---Antonio Gramsci <---Arrigo Benedetti <---C.E.E. <---C.G.T. <---Calendario del popolo <---Casa della Cultura <---Cesare Pavese <---Congresso di Varsavia <---Cultura a Bologna <---Cultura a Milano <---Dalla Sirte <---F.I.O. <---Gioventù a Berlino <---Giuseppe Di Vittorio <---Guttuso a Treccani <---Il vecchio <---Italo Calvino <---La guerra <---Lizzani a Visconti <---Milano di Paolo Grassi <---P.C.I. <---Paimiro Togliatti <---Palazzo di Re <---Paul Eluard <---Picasso a Roma <---Piccolo Teatro <---Pleyel a Parigi <---Poetica <---Ponte Milvio <---Pop-Art <---Ranuccio Bianchi Bandinelli <---Resistenza di Mario <---Resistenza in Italia <---Rigoni-Stern <---Roderigo di Castiglia <---Sala Pleyel <---Sere in Valdossola <---Silvio Micheli <---Storia <---Suzzara a Vado Ligure <---Teatro di Milano <---U.R.S.S. <---Van Gogh <---Wroclaw in Polonia <---antifasciste <---astrattisti <---bozzettismo <---capitalista <---clericalismo <---comunisti <---conformista <---cubismo <---decadentismo <---dell'Italia <---futurismo <---ideologica <---ideologiche <---ideologici <---italiani <---moralismo <---moralisti <---nazisti <---nell'Europa <---novecentismo <---prefascista <---realismo <---realista <---realisti <---regionalismo <---socialista <---vesiano <---viani <---vittoriniano