→ modalità contesto
modalità contenuto
INVENTARICATALOGHIMULTIMEDIALIANALITICITHESAURIMULTI
guida generale
NEW! CERCA

Modal. in atto: INTERO CORPUS (AUTORIZZATO)disattiva filtro S.M.O.G+

ALBERO INVENTARIALE


ANTEPRIMA MULTIMEDIALI

Il segmento testuale Nullo Baldini è stato estratto automaticamente da un complesso algoritmo di KosmosDOC di tipo "autogeno", ossia sulla sola analisi dei segmenti testuali tra loro.
Nell'intera base dati, stimato come nome o segmento proprio è riscontrabile in 5Entità Multimediali, di cui in selezione 4 (Corpus autorizzato per utente: Spider generico. Modalità in atto filtro S.M.O.G.: INTERO CORPUS (AUTORIZZATO)FILTRO S.M.O.G+ passivo). Di seguito saranno mostrati i brani trascritti: da ciascun brano è possibile accedere all'oggetto integrale corrispondente. (provare ricerca full-text - campo «cerca» oppure campo «trascrizione» in ricerca avanzata - per eventuali ulteriori Entità Multimediali)


da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol II (D-G), p. 700

Brano: [...]to al Tribunale speciale, fu condannato a 4 anni e 8 mesi di reclusione per avere tentato di trasmettere a Eugenio Chiesa (fuoruscito a Parigi) una lettera nella quale lo documentava sulla grave crisi economica che sconvolgeva il paese. Di nuovo libero nel 1933, in collaborazione con Carlo Lodovico Ragghianti si diede all’organizzazione clandestina di « Giustizia e Libertà » in Romagna, raggiungendo buoni risultati nel Faentino.

Al rientro di Nullo Baldini (v.) dall’esilio francese (novembre 1941), Guerrini si accordò con lui per la creazione di un partito romagnolo unitario fra ex repubblicani ed ex socialisti, con lo scopo dichiarato di superare i vecchi e sanguinosi antagonismi fra « rossi » e « gialli » che avevano causato la grave crisi politica e le dolorose scissioni in Romagna dai primi anni del secolo.

La politica dell’U.I.L.

Il nuovo movimento, denominato Unione dei Lavoratori Italiani (U.I.L.), nacque verso la fine del 1942 riproponendo quell’alleanza socialriformistarepubblicana che era stata, in fondo, una costante della line[...]

[...]nominato Unione dei Lavoratori Italiani (U.I.L.), nacque verso la fine del 1942 riproponendo quell’alleanza socialriformistarepubblicana che era stata, in fondo, una costante della linea politica del Baldini. Nuovamente incarcerato il 12.7.1943 e uscito di prigione con la caduta del fascismo, un mese dopo, Guerrini si gettò con tutte le sue forze all'organizzazione dell’U.I.L., la quale andò assumendo (soprattutto per la spinta di Pietro Bondi e Nullo Baldini) un carattere sempre più apertamente anticomunista. Il 27.8.1943 l’U.I.L. si trasformò in partito e per tutto il pe~

riodo badogliano sostenne una netta opposizione agli scioperi politici in funzione antifascista. Obiettivo principale della lotta doveva essere l’abbattimento della monarchia. Egualmente contraria l’U.I.L. fu agli « esperimenti del blocco, del fronte, dei comitati », mirando a unire sotto la propria guida tutti gli antifascisti; ma la sua azione fu intesa soprattutto nei confronti del Partito comunista (che aveva nel Ravennate un’organizzazione assai forte), con il preciso i[...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol V (R-S), p. 38

Brano: [...]nti del Comune di Ravenna allo scopo di « assumere per conto proprio la più gran parte dei lavori pubblici e privati, deferiti all’ingordigia degli appaltatori e con questo mezzo [...] di fare un primo passo sulla via della [...] emancipazione ». L'organizzazione come via aH'emancipazione faceva nascere in quella sera la prima cooperativa di lavoro fra operai

delle campagne che si conosca. Anche se principale scopo dell’Associazione voluta da Nullo Baldini (v.) era quello dell’eliminazione degli intermediari e appaltatori, per la gestione diretta soprattutto dei lavori pubblici (canalizzazioni e bonifiche), l’organizzazione e la nuova consapevolezza dettata dalla forza acquisita si ripercossero direttamente e immediatamente sulla questione sociale e su quella politica. Quando i lavori pubblici cominciarono a esaurirsi, dall’eccidio di Conselice del 1890 alla primavera del 1898 (allorché 7.500 braccianti, radunati sull’argine del fiume Lamone a Mezzano, minacciarono di assalire e mettere a sacco Ravenna se non fossero stati trovati altri lavori)[...]

[...]estremizzarono lo scontro politico.

La stessa adesione di Baldini e della “sua” cooperativa al Partito socialista restava più elemento di confusione che di chiarezza: compito dell’Associazione era quello di trovare lavoro per i soci, spesso impegnati in spontanee e tumultuose agitazioni che scuotevano la vita della pianura ravennate: il fine politico veniva interpretato in via del tutto subordinata a quello economicooccupazionale. La firma di Nullo Baldini in calce ad un appello rivolto al re Umberto I allo scopo di ottenere un riconoscimento formale per la cooperazione e un incremento dei finanziamenti per i lavori pubblici fece accusare il movimento operaio ravennate di eterodossia; l’appellativo di « socialisti del re » restò a lungo un feroce insulto per i braccianti ravennati e costrinse per due anni lo stesso Baldini a restare fuori dal partito.

Nel 1902 sorse la Federazione delle cooperative « per evitare la concorrenza (fra le cooperative stesse), pur mantenendo l’autonomia di ciascuna società aderente, e per regolare tra queste la d[...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol I (A-C), p. 224

Brano: [...]oro per reintegrare il patrimonio della vecchia Federazione cooperative ravennate. Qualche mese dopo si spense.

B.An.

Bibliografia: Attilio Cabiati, I conflitti di Romagna, le cooperative e il socialismo, Milano, 1911; Silvano Bensasson, Cooperazione e riformismo in Italia, Roma, 1948; Mario Franceschelli, L’assalto del fascismo alla cooperazione italiana, Roma, 1948; Oscar Spinelli., Pagine di vita cooperativa, Roma, 1949; Enrico Bassi, « Nullo Baldini e Giuseppe Massarenti » in Figure del primo socialismo italiano; Giovanni Geminiani, L'assalto del fascismo alla cooperazione ravennate, Bologna, 1951.

Balkan Air Force

Formazione aerea interalleata, costituita nel 1944 nell’Italia liberata e adibita al rifornimento delle unità partigiane operanti nei Balcani e al salvataggio di feriti o malati. Nel quadro della sua attività, la B.A.F. trasportò in Italia circa 14.000 combattenti, tra partigiani jugoslavi e italiani. Fecero parte della formazione apparecchi e piloti americani, inglesi, sovietici.

Balkan, Hotel

Così i fascisti avev[...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol V (R-S), p. 289

Brano: [...]one socialista, tenutosi nella capitale francese nel 1930, fu relatore sulla stampa di partito e venne eletto nella Direzione. Ebbe altresì l’incarico, con Pietro Nenni, di dirigere Il Nuovo Avanti (v. Avanti!). Messosi così in luce negli ambienti deH’emigrazione antifascista, svolse soprattutto mansioni di amministratore del partito, guadagnandosi da vivere come impiegato presso l’Unione delle cooperative per i lavoratori all’estero (diretta da Nullo Baldini) che forniva gran parte dei mezzi necessari all’attività politica degli emigrati. Benché nutrisse forti diffidenze verso i comunisti, nel 1934 Rugginenti accettò la linea dell’unità d'azione fra socialisti e P.C. d’I., ma la sua attività fu notevole soprattutto sul piano pratico, nel provvedere la stampa clandestina destinata al Centro interno socialista e ai gruppi di “Giustizia e Libertà” (v.) operanti in Italia.

Acquistata un’ottima esperienza giornalistica, nel 1933 fondò con Angelo Tasca la rivista Politica socialista (v.) e nel 1936, dopo la partenza di Nenni per la Spagna, sostenne [...]


Grazie ad un complesso algoritmo ideato in anni di riflessione epistemologica, scientifica e tecnica, dal termine Nullo Baldini, nel sottoinsieme prescelto del corpus autorizzato è possible visualizzare il seguente gramma di relazioni strutturali (ma in ciroscrivibili corpora storicamente determinati: non ce ne voglia l'autore dell'edizione critica del CLG di Saussure se azzardiamo per lo strumento un orizzonte ad uso semantico verso uno storicismo μετ´ἐπιστήμης...). I termini sono ordinati secondo somma della distanza con il termine prescelto e secondo peculiarità del termine, diagnosticando una basilare mappa delle associazioni di idee (associazione di ciò che l'algoritmo isola come segmenti - fissi se frequenti - di sintagmi stimabili come nomi) di una data cultura (in questa sede intesa riduttivamente come corpus di testi storicamente determinabili); nei prossimi mesi saranno sviluppati strumenti di comparazione booleana di insiemi di corpora circoscrivibili; applicazioni sul complessivo linguaggio storico naturale saranno altresì possibili.
<---fascista <---socialista <---socialisti <---Bibliografia <---P.S.I. <---antifascista <---comunista <---comunisti <---fascismo <---fascisti <---italiana <---italiano <---Abbadia San Salvatore <---B.A.F. <---Balkan Air Force <---Banca Adriatica <---Banca di Credito di Lubiana <---C.L.N. <---Carlo Lodovico Ragghianti <---Cassa di Risparmio Croata <---Centro interno <---Comune di Ravenna <---Credito di Lubiana <---E.P.L.J. <---Enrico Bassi <---Fidel Castro <---Filosofia <---Francesco Saverio Nitti <---Giovanni Geminiani <---Giurisprudenza a Bologna <---Il Movimento di Liberazione <---Il Movimento di Liberazione in Italia <---Il Nuovo Avanti <---Italia Libera <---La sera <---Lamone a Mezzano <---Legione Garibaldina <---Liberazione in Italia <---Marina di Ravenna <---Ministero dei Lavori Pubblici <---Movimento operaio <---P.C. <---P.R.I. <---P.S.I.U.P. <---P.S.U. <---Partito comunista <---Pratica <---Prima Squadriglia <---R.A.F. <---Ravenna T <---Rino Alessi <---S.S. <---Sant'Alberto <---Settimana rossa <---Silvano Bensasson <---U.I.L. <---Umberto I <---Vittorio Emanuele <---Vittorio Emanuele Orlando <---antagonismi <---anticomunista <---antifascismo <---antifasciste <---antifascisti <---antisocialista <---attesismo <---badogliano <---classista <---fasciste <---internazionalista <---italiani <---motorista <---nazionalismo <---nazionalista <---nazionalisti <---professionisti <---riformismo <---riformista <---socialismo <---socialiste <---squadrismo <---squadristi <---ventiquattresimo