→ modalità contesto
modalità contenuto
INVENTARICATALOGHIMULTIMEDIALIANALITICITHESAURIMULTI
guida generale
NEW! CERCA

Modal. in atto: INTERO CORPUS (AUTORIZZATO)disattiva filtro S.M.O.G+

ALBERO INVENTARIALE


ANTEPRIMA MULTIMEDIALI

Il segmento testuale Mario Bergamo è stato estratto automaticamente da un complesso algoritmo di KosmosDOC di tipo "autogeno", ossia sulla sola analisi dei segmenti testuali tra loro.
Nell'intera base dati, stimato come nome o segmento proprio è riscontrabile in 7Entità Multimediali, di cui in selezione 4 (Corpus autorizzato per utente: Spider generico. Modalità in atto filtro S.M.O.G.: INTERO CORPUS (AUTORIZZATO)FILTRO S.M.O.G+ passivo). Di seguito saranno mostrati i brani trascritti: da ciascun brano è possibile accedere all'oggetto integrale corrispondente. (provare ricerca full-text - campo «cerca» oppure campo «trascrizione» in ricerca avanzata - per eventuali ulteriori Entità Multimediali)


da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol V (R-S), p. 101

Brano: Repubblicano italiano, Partito

nariamente acutizzati. Fernando Schiavetti in modo più costante ed elaborato, Mario Bergamo in modo più estroso e individuale, erano propensi a una definizione radicalsocialista del programma e della strategia del P.R.I.. La sinistra repubblicana per quasi tutto il periodo dell'esilio apparve indocile e, d'altra parte, non riuscì a egemonizzare gruppi e individualità già segnati da una notevole frammentazione.

Le oscillazioni del P.R.I. si addensarono sintomaticamente intorno alla metà degli anni Trenta. Si passò, da un patto di unione col riunificato P.S.I. del settembre 1931, al ritiro dalla Concentrazione antifascista (v.) nel 1932, allo scontro fra “tradizionalisti” e sinistr[...]

[...]tradizionale. Tuttavia il problema era pur sempre quello di una definizione, sia sulla sinistra che sulla destra, rispetto a forze interne ed esterne.

Aldo Garosci ha osservato che « nell’assieme il P.R.I. fu, tra i partiti dell’esilio, quel

lo che maggiormente subì l’usura della situazione, sia dal punto di vista dell’attività che da quello degli effettivi e dell’unità del partito », e l’osservazione sembra valida per l’intero periodo.

Mario Bergamo, il primo segretario dell'esilio, intorno al 1930 si era lasciato andare a una curiosa teorizzazione del «nazionalcomunismo», e nel 1932 aveva fatto opera di revisione, nei Lineamenti di Programma Reoubblicano.

La tendenza più propriamente di sinistra, invece, si era venuta organizzando intorno aW'Associazione repubblicana socialista (A.R.S.), che faceva capo a Schiavetti, Francesco Volterra e pochi altri, e aveva un notevole punto di forza, anche popolare, fra i repubblicani carrarini insediati a Marsiglia. Qui era stata aperta una vivace Sala "Italia libera", fondata una piccola casa edi[...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol I (A-C), p. 289

Brano: [...]iussani; Ferruccio Zuppino, da Fiume; Guido Zamarano, da Foggia.

A.Ba.

Bergamo, Guido

N. a Montebelluna (Treviso) il 26. 12.1893; medico chirurgo. Deputato del Veneto nella XXV, XXVI e XXVII Legislatura per le liste del Partito repubblicano, pubblicò a Bologna, con M. Rygier e T. Nanni, il giornale La Riscossa che, negli anni 191415, sostenne l’interventismo da posizioni di sinistra.

Subito dopo la prima guerra mondiale, col fratello Mario Bergamo (v.) e con Pietro Nenni (v.) fu tra i 6 membri della giunta esecutiva del Fascio di Bologna, dal quale uscirà poi, con tutta la corrente repubblicana, per schierarsi su posizioni di lotta aperta al fascismo. Dopo aver preso parte alla resistenza aventiana scelse la via dell’emigrazione e soggiornò per qualche tempo in Egitto. Rientrato in Italia durante il regime fascista, si dedicò esclusivamente alla sua professione medica a Treviso. Riprese contatto con la vita politica dopo la Liberazione; nelle elezioni del 1948 fu candidato del Fronte Popolare per la circoscrizione VeneziaTreviso, ma no[...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol II (D-G), p. 81

Brano: [...]ani, Alcide De Gasperi, Palmerio Delitala, Luciano Fantoni, Tito Galla, Annibaie Gilardoni, Achille Grandi, Giovanni Gronchi, Ugo Guarienti, Stefano Jacini, Luigi Larosa, Giovanni Maria Longinotti, Federico Marconcini, Mario Augusto Martini, Angelo Mauri, Giovanni Merizzi, Umberto Merlin, Giuseppe Micheli, Fulvio Milani, Giorgio Montini, Giulio Rodino, Umberto Tupini, Giovanni Uberti.

Partito Repubblicano Italiano (7 deputati): Guido Bergamo, Mario Bergamo, Eugenio Chiesa, Giovanni Conti, Cipriano Facchinetti, Cino Macrelli, Alfredo Morea.

a

81



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol V (R-S), p. 100

Brano: [...]ei connotati e liberali e fascisti della sua compagine, per derivarne i motivi di una democrazia repubblicana aperta alle istanze autonomistiche, e da queste caratterizzata, come alle istanze popolari. In questo senso la linfa profonda (morale e intellettuale) dell'antico movimento repubblicano tornava a rianimare, pur in anni di crisi, la difficile vita del P.R.I., che in gran parte trasmigrava all’estero ed era affidata a pochi uomini: Guido e Mario Bergamo (v.), Eugenio Chiesa (già segretario politico nel 1900), Giuseppe Chiostergi (v.), Cipriano Facchinetti (v.), Randolfo Pacciardi (v.), £gidio Reale (v.), Fernando Schiavetti (v.), e a forze piuttosto esigue.

Da questo gruppo di uomini trasse alimento la gestione del ricostituito partito in esilio; fra essi si scelsero i segretari nazionali del P.R.I., in Francia o Svizzera con una breve vacanza nel 1942 e con il passaggio a un esponente della Federazione repubblicana delle Americhe dall’ottobre dello stesso anno al luglio

1943.

L’analisi del fascismo compiuta dai repubblicani trovava[...]


Grazie ad un complesso algoritmo ideato in anni di riflessione epistemologica, scientifica e tecnica, dal termine Mario Bergamo, nel sottoinsieme prescelto del corpus autorizzato è possible visualizzare il seguente gramma di relazioni strutturali (ma in ciroscrivibili corpora storicamente determinati: non ce ne voglia l'autore dell'edizione critica del CLG di Saussure se azzardiamo per lo strumento un orizzonte ad uso semantico verso uno storicismo μετ´ἐπιστήμης...). I termini sono ordinati secondo somma della distanza con il termine prescelto e secondo peculiarità del termine, diagnosticando una basilare mappa delle associazioni di idee (associazione di ciò che l'algoritmo isola come segmenti - fissi se frequenti - di sintagmi stimabili come nomi) di una data cultura (in questa sede intesa riduttivamente come corpus di testi storicamente determinabili); nei prossimi mesi saranno sviluppati strumenti di comparazione booleana di insiemi di corpora circoscrivibili; applicazioni sul complessivo linguaggio storico naturale saranno altresì possibili.
<---Storia <---antifasciste <---antifascisti <---fascismo <---fascista <---fascisti <---italiana <---italiano <---Cipriano Facchinetti <---La Voce <---P.C.I. <---P.R.I. <---P.S.I. <---S.S. <---antifascismo <---antifascista <---italiane <---italiani <---marchigiano <---siano <---socialista <---A.R.S. <---Adriano Cinelli <---Alcide De Gasperi <---Alessandro Brenci <---Alessandro Venturelli <---Alfonso Cigala Fulgosi <---Alfredo Morea <---Ambrogio De Ponti <---Amilcare Sterni <---Angelo Bertoli <---Angelo Cattaneo <---Angelo Mauri <---Annibaie Gilardoni <---Annone Veneto <---Antonio Boggiano Pico <---Antonio Bug <---Antonio Gramsci <---Armando Casalini <---Arnoldo Mandolini <---Arturo Bendini <---Attentati a Mussolini <---Attilio Amigoni <---Attilio Rota <---Bagno a Ripoli <---Baina Besquet <---Balbo a Ravenna <---Bartolomeo Padova <---Battista Pezzotti <---Battista Rigamonti <---Bergen Belsen <---Besquet G <---Bibliografia <---Camillo Berizzi <---Canneto Pavese <---Carlo Linetti <---Carola Pesenti <---Centro-Nord <---Cesare Mo <---Clemente Starace <---Comune di Ancona <---Congresso di Ancona <---Congresso di Parigi <---De Gasperi <---Deportati a Mauthausen <---E.S.I.L. <---Emilio Becuzzi <---Enrico Ferrari <---Enrico Pirola <---Enrico Presutti <---Enrico Tulli <---Ernesto Pellegrino <---Ezio Armellini <---Fabrizio Maffi <---Fascio di Bologna <---Fornaci di Signa <---Francesco Lo Sardo <---Francesco Volterra <---Franco Bersoni <---Fronte Popolare <---G.L. <---Gennaro Franchini <---Gian Battista Bosco Lucarelli <---Giovanni Colonna Di Cesarò <---Giovanni Conti <---Giovanni Guarino Amelia <---Giovanni Maria Longinotti <---Giovanni Persico <---Giovannino Biddau <---Giulio Rodino <---Giulio Volpi <---Giuseppe Albanese <---Guido Bergamo <---Guido Molinelli <---Guido Pica <---Guido Picelli <---Guido Zamarano <---Igino Borin <---Il Pensiero <---Italia libera <---Italo Balbo <---La Critica <---La Riscossa <---La Spezia <---La morte <---Lineamenti di Programma Reoubblicano <---Luciano Fantoni <---Luigi Borelli <---Luigi Macchi <---Luigi Manzoni <---Luigi Repossi <---Mafalda di Savoia <---Mario Augusto Martini <---Mario Cingolani <---Milano-Roma <---Nicola Lombardi <---Noventa di Piave <---Nunzio Nasi <---Oddo Marinelli <---Palmerio Delitala <---Paolo Cappa <---Paolo Marchini <---Pellegrino Ettore Lombardi <---Pietro Mazza <---Pietro Ravasio <---Prinz Eugen <---Programma Reoubblicano <---Raffaele De Caro <---Raffaele Piscitela <---Raffaele Poli <---Regno del Sud <---Renato Bassa <---Renato Ricci <---Renzo Giovanardi <---Roberto Farinacci <---Romano Cocchi <---Settimana rossa <---Silvano Pietrucci <---Silvio Corbari <---Storia del Terzo Reich <---USA <---Ugo Verdi <---Venezia-Treviso <---Vincenzo Giuffrida <---Vincenzo Pappalettera <---Vittorio Buratti <---antimussoliniani <---antisocialismo <---antisovietismo <---aventiana <---comunisti <---continuismo <---filofasciste <---fisiologica <---franchiste <---interventismo <---lista <---liste <---mazziniana <---mazziniano <---nazionalcomunismo <---nazisti <---prefascista <---repubblicanesimo <---riformista <---secessionismo <---socialismo <---socialisti <---sull'Europa <---tradizionalisti