→ modalità contesto
modalità contenuto
INVENTARICATALOGHIMULTIMEDIALIANALITICITHESAURIMULTI
guida generale
NEW! CERCA

Modal. in atto: INTERO CORPUS (AUTORIZZATO)disattiva filtro S.M.O.G+

ALBERO INVENTARIALE


ANTEPRIMA MULTIMEDIALI

Il segmento testuale Jean Richard Bloch è stato estratto automaticamente da un complesso algoritmo di KosmosDOC di tipo "autogeno", ossia sulla sola analisi dei segmenti testuali tra loro.
Nell'intera base dati, stimato come nome o segmento proprio è riscontrabile in 2Entità Multimediali, di cui in selezione 1 (Corpus autorizzato per utente: Spider generico. Modalità in atto filtro S.M.O.G.: INTERO CORPUS (AUTORIZZATO)FILTRO S.M.O.G+ passivo). Di seguito saranno mostrati i brani trascritti: da ciascun brano è possibile accedere all'oggetto integrale corrispondente. (provare ricerca full-text - campo «cerca» oppure campo «trascrizione» in ricerca avanzata - per eventuali ulteriori Entità Multimediali)


da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol II (D-G), p. 446

Brano: [...]rgery, servendosi del suo giornale Nantes Républicain, lanciò l’idea di costituire un fronte comune contro la minaccia fascista in Francia. L’iniziativa ebbe pratica applicazione con la convocazione di un'assemblea costitutiva per il 26.5.1933 alla Mutualità di Parigi.

La riunione parigina del 26 maggio elesse un primo comitato unitario che risultò composto dal noto scienziato Paul Langevin, da Gaston Bergery, George Monnet, Bernard Lecache, Jean Richard Bloch e Vi)drac. Alla riunione parteciparono come « osservatori » i comunisti Jacques Doriot, Benoit Frachon e Georges Izard.

Un manifesto sottoscritto dal Comitato indicava come compiti immediati del Fronte comune i seguenti:

1. Organizzare immediatamente e dappertutto gruppi di autodifesa (« Sino a quando i nostri avversari sono pronti a discutere, discuteremo. Ma alla forza risponderemo con la forza »).

2. Elaborazione di poche, ma precise parole d’ordine, atte a costituire il cemento del Fronte comune (« Noi assegneremo al Fronte antifascista, al di là dello scopo ultimo che è la costr[...]


Grazie ad un complesso algoritmo ideato in anni di riflessione epistemologica, scientifica e tecnica, dal termine Jean Richard Bloch, nel sottoinsieme prescelto del corpus autorizzato è possible visualizzare il seguente gramma di relazioni strutturali (ma in ciroscrivibili corpora storicamente determinati: non ce ne voglia l'autore dell'edizione critica del CLG di Saussure se azzardiamo per lo strumento un orizzonte ad uso semantico verso uno storicismo μετ´ἐπιστήμης...). I termini sono ordinati secondo somma della distanza con il termine prescelto e secondo peculiarità del termine, diagnosticando una basilare mappa delle associazioni di idee (associazione di ciò che l'algoritmo isola come segmenti - fissi se frequenti - di sintagmi stimabili come nomi) di una data cultura (in questa sede intesa riduttivamente come corpus di testi storicamente determinabili); nei prossimi mesi saranno sviluppati strumenti di comparazione booleana di insiemi di corpora circoscrivibili; applicazioni sul complessivo linguaggio storico naturale saranno altresì possibili.
<---Amsterdam-Pleyel <---Bernard Lecache <---Bibliografia <---C.G.T. <---C.G.T.U. <---Emilio Faldella <---Gaston Bergery <---Istituto Storico Resistenza <---L.I.D.U. <---Mutualità di Parigi <---P.C.F. <---Partito comunista <---Pratica <---Roma in Rol <---S.F.I.O. <---Storia <---Ufficio Storico <---antifascista <---antifascisti <---comunista <---comunisti <---fascismo <---fascista <---fasciste <---fascisti <---gollista <---isterismo <---italiana <---italiani <---revanscismo <---socialista <---socialisti <---vogliano