→ modalità contesto
modalità contenuto
INVENTARICATALOGHIMULTIMEDIALIANALITICITHESAURIMULTI
guida generale
NEW! CERCA

Modal. in atto: INTERO CORPUS (AUTORIZZATO)disattiva filtro S.M.O.G+

ALBERO INVENTARIALE


ANTEPRIMA MULTIMEDIALI

Il segmento testuale Giuseppe Di Vita è stato estratto automaticamente da un complesso algoritmo di KosmosDOC di tipo "autogeno", ossia sulla sola analisi dei segmenti testuali tra loro.
Nell'intera base dati, stimato come nome o segmento proprio è riscontrabile in 2Entità Multimediali, di cui in selezione 2 (Corpus autorizzato per utente: Spider generico. Modalità in atto filtro S.M.O.G.: INTERO CORPUS (AUTORIZZATO)FILTRO S.M.O.G+ passivo). Di seguito saranno mostrati i brani trascritti: da ciascun brano è possibile accedere all'oggetto integrale corrispondente. (provare ricerca full-text - campo «cerca» oppure campo «trascrizione» in ricerca avanzata - per eventuali ulteriori Entità Multimediali)


da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol V (R-S), p. 545

Brano: [...]minanti tornavano a imporre le vecchie condizioni di vita e di lavoro basate sullo sfruttamento, la miseria e l’ignoranza.

Inizi del secolo

Ai primi del XIX secolo, nel quadro della generale ripresa del movimento dei lavoratori articolato in Circoli, cooperative e affittanze agrarie collettive, sorsero nel Siracusano numerose leghe e Camere di lavoro per iniziativa di alcuni giovani, tra cui emersero Nanninno Terranova, Vincenzo V aci rea, Giuseppe Di Vita. Dopo un periodo iniziale caratterizzato da lotte per il miglioramento delle condizioni di lavoro, queste organizzazioni vennero fortemente intaccate dal fenomeno dell’emigrazione, particolarmente sviluppato a partire dal 1903, e svigorite dal socialriformismo di alcuni dirigenti. Dopo il 1912 gran parte del movimento entrò nell’orbita del riformismo e venne piegato sempre più a strumento di manovre elettoralistiche, costretto a una funzione gravemente subalterna ai gruppi borghesi. Solo le organizzazioni di Comiso (un comune che venne amministrato dal P.S.I. a partire dal 1914, con sindaco l[...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol V (R-S), p. 546

Brano: Siracusa

rappresentava comunque la parte più cospicua del movimento esistente nelle sette provincie dell'isola: 588 sui 3.385 della regione erano, infatti, gli iscritti al P.S.I. di Siracusa, 200 su 600 gli iscritti alla F.G.S., 4.567 su 8.479 gli iscritti alla Federazione nazionale lavoratori della terra. Tra i numerosi quadri emersero, oltre ai già ricordati Giuseppe Di Vita e Vincenzo Vacirca, Salvatore Molé, Lucio Schirò, Giovanni Vaiola, affermandosi nei vari comuni e assicurando al lavoro politico e sindacale della provincia il loro costante impegno.

Nel 191920 la crescita del movimento popolare classista si espresse in una serie di impetuose azioni sindacali e politiche che permi> sero di strappare al padronato e ai gruppi dominanti del Siracusano importanti aumenti salariali e di conquistare ben 13 comuni, tra cui Modica, Vittoria, Scicli, Ragusa, Augusta, nonché 25 seggi sui 50 del Consiglio provinciale, mentre 6 comuni e 11 seggi al Consiglio provincia[...]


Grazie ad un complesso algoritmo ideato in anni di riflessione epistemologica, scientifica e tecnica, dal termine Giuseppe Di Vita, nel sottoinsieme prescelto del corpus autorizzato è possible visualizzare il seguente gramma di relazioni strutturali (ma in ciroscrivibili corpora storicamente determinati: non ce ne voglia l'autore dell'edizione critica del CLG di Saussure se azzardiamo per lo strumento un orizzonte ad uso semantico verso uno storicismo μετ´ἐπιστήμης...). I termini sono ordinati secondo somma della distanza con il termine prescelto e secondo peculiarità del termine, diagnosticando una basilare mappa delle associazioni di idee (associazione di ciò che l'algoritmo isola come segmenti - fissi se frequenti - di sintagmi stimabili come nomi) di una data cultura (in questa sede intesa riduttivamente come corpus di testi storicamente determinabili); nei prossimi mesi saranno sviluppati strumenti di comparazione booleana di insiemi di corpora circoscrivibili; applicazioni sul complessivo linguaggio storico naturale saranno altresì possibili.
<---Agraria <---P.S.I. <---classista <---socialiste <---socialisti <---Bibliografia <---Contea di Modica <---F.G.S. <---Fascio operaio <---Ferdinando Celsa <---Francesco Bordonaro a Cassaro <---Francesco Guastella di Noto <---Francesco Mormina Penna <---Fronte Unico Antifascista <---Gioacchino Failla <---Giovanni Vaiola <---Giuseppe Alia di Avola <---Giuseppe Burgio <---Giuseppe De Stefano Paterno <---Giuseppe Li Volsi <---Giuseppe Moncada a Pachino <---Giuseppe Politi di Siracusa <---Giuseppe Traina <---Il partito comunista <---La Pietra <---La Voce <---Mammano a Noto <---Matteo Mammano <---Nino Graffeo di Trapani <---P.C. <---P.N.F. <---P.S. <---Paolo Caponetto di Francofonte <---Russia Bolscevica <---Salvatore Cappuzzello a Modica <---Sebastiano Arena <---Sergej Eisensteln <---Storia <---Unico Antifascista Italiano <---Vincenzo V <---Vincenzo Vacirca <---antifascismo <---antifascista <---antifasciste <---antifascisti <---antisocialista <---artigiani <---cialriformismo <---cialriformisti <---comunista <---comunisti <---estremisti <---fascismo <---fascista <---fasciste <---fascisti <---ideologica <---liste <---mazziniano <---militarismo <---muralista <---operaiste <---ostracismo <---riformismo <---siciliana <---socialista <---squadrismo <---trasformisti