→ modalità contesto
modalità contenuto
INVENTARICATALOGHIMULTIMEDIALIANALITICITHESAURIMULTI
guida generale
NEW! CERCA

Modal. in atto: INTERO CORPUS (AUTORIZZATO)disattiva filtro S.M.O.G+

ALBERO INVENTARIALE


ANTEPRIMA MULTIMEDIALI

Il segmento testuale Geografia è stato estratto automaticamente da un complesso algoritmo di KosmosDOC di tipo "autogeno", ossia sulla sola analisi dei segmenti testuali tra loro.
Nell'intera base dati, stimato come nome o segmento proprio è riscontrabile in 693Entità Multimediali, di cui in selezione 17 (Corpus autorizzato per utente: Spider generico. Modalità in atto filtro S.M.O.G.: INTERO CORPUS (AUTORIZZATO)FILTRO S.M.O.G+ passivo). Di seguito saranno mostrati i brani trascritti: da ciascun brano è possibile accedere all'oggetto integrale corrispondente. (provare ricerca full-text - campo «cerca» oppure campo «trascrizione» in ricerca avanzata - per eventuali ulteriori Entità Multimediali)


da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol IV (N-Q), p. 293

Brano: [...]se Victor Oudinot, capo del corpo di spedizione appositamente inviato da Luigi Napoleone (allora presidente della Repubblica francese), Felice Orsini riparò a Firenze, a Genova e infine a Nizza (marzo 1850). Qui, per sopravvivere, svolse un’attività commerciale, dedicandosi nello stesso tempo a studi geografici. Diede in quegli anni alle stampe un volume di Memorie e documenti intorno al governo della Repubblica Romana (Nizza 1850) e un testo di Geografia militare della penisola italiana (Torino 1852), destinato ad aiutare la lotta armata di liberazione nel paese.

Successivamente raggiunse Giuseppe Mazzini a Londra e, da questi, venne scelto per capeggiare i tentativi insurrezionali di Sarzana e della Valtellina (185354), entrambi falliti. Dallo stesso Mazzini fu quindi inviato in missione a Trieste e a Vienna, ma nella capitale deH’Impero austroungarico venne arrestato il 17.12.1854, Tradotto dagli austriaci nel castello di Mantova, con l'aiuto dei compagni di lotta (e soprattutto di Emma Herwegh, che aveva conosciuto a Zurigo) ' riuscì a [...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol I (A-C), p. 3

Brano: [...]data del 28.10.1929 facevano parte della Reale A. d'I.: Dionisio Anzilotti, professore di Diritto internazionale; Cesare Bazzani, architetto; Antonio Beltramelli, letterato; Pietro Bonfante, professore .di Diritto romano; Filippo Bottazzi, professore di Fisiologia sperimentale; Armando Brasini, architetto; Pietro Canonica, scultore; Francesco Coppola, professore di Diplomazia e di Storia dei trattati; Giotto Dainelli, professore di Geologia e di Geografia fisica; Dante De Blasi, professore d'igiene; Salvatore Di Giacomo, poeta; Antonio Dionisì, professore di Anatomia e di Istologia patologica; Arturo Farinelli, professore di Let



da L'opera della giunta provvisoria di governo nell'Ossola liberata dall'8 settembre 1944 al 22 ottobre 1944 : relazione ufficiale documentata / [a cura di Ettore Tibaldi!, p. 78

Brano: 78

torni ad essere vera educazione fisica e, per ciò stesso, schietta educazione morale, fondandosi a tale scopo non solo sugli esercizi e sui giochi ginnastici tradizionali, ma sopra un maggiore sviluppo di passeggiate ed escursioni rivolte a favorire lo studio di talune discipline (storia dell’arte, geografia, scienze naturali), nonché sul misurato esercizio degli sport più atti a temprare nei giovani il corpo e l’animo. In particolare si raccomanda:

a) in attesa che dal nuovo Governo d’Italia siano assegnate alle

singole scuole e alle singole cla?si nuovi programmi completi ed esposti punto per punto, negli istituti scolastici dell’Ossola liberala siano interamente svolte le parti fondamentali di ogni disciplina ;

b) ogni insegnante si dedichi oggi alla scuola, che gli è affidata, con

l’ardore che viene dallo spirito rinnovato, dalla consapevolezza che a tutti si apre un campo vasti[...]



da L'opera della giunta provvisoria di governo nell'Ossola liberata dall'8 settembre 1944 al 22 ottobre 1944 : relazione ufficiale documentata / [a cura di Ettore Tibaldi!, p. 77

Brano: [...]nale industriale, maschile e femminile, triennale; Scuole di Avviamento professionale commerciale, mista, triennale; Scuola Tecnica Industriale, di due anni).

Quanto al contenuto ideale, che deve essere dato al programma educativo nazionale, sia nelle scuole elementari, sia nelle Scuole medie, la Commissione propone:

1. Siano aboliti tutti i libri di testo, adottati per lo studio delle lettere italiane, della filosofia, della storia, della geografia, delPeconomia politica, che risultino improntati allo spirito del passato regime.

2. NeH’insegnamento delle Lettere e in complesso di tutte le discipline formative, in ogni ordine di scuole, sia seguito uno spirito umanistico, non nel senso di formare una Scuola esclusivamente classica o aristocratica, ma nel senso più largo che questa parola aveva già nei tempi migliori della cultura italiana, vale a dire nel senso che per gradi siano armonicamente sviluppate ed educate negli alunni tutte le forme dello spirito che innalzano e temprano l’uomo, tenendo presenti le fondamentali sue esigenze[...]



da L'opera della giunta provvisoria di governo nell'Ossola liberata dall'8 settembre 1944 al 22 ottobre 1944 : relazione ufficiale documentata / [a cura di Ettore Tibaldi!, p. 35

Brano: [...]ore sotto il fascismo, come irrimediabilmente viziati quasi in ogni lor pagina; e che gli insegnanti dovessero provvedere ai bisogni didattici sia col soccorso dei vecchi testi ( di cui si iniziò la raccolta), sia impartendo gli insegnamenti speciali a viva voce e col sussidio di brevi dettature ;

2) che per le scuole dell’ordine medio inferiore si dovessero abolire tutti i libri di testo per l’insegnamento dell’italiano, della storia e della geografia, ricorrendo anche qui sia a vecchi testi sia a dettature;

3) che per quanto riguardava le antologie scolastiche, pure abolite, si provvedesse dall’insegnante con scelte oculate, ado



da Per avanzare verso il socialismo [rapporto al IX congresso] / Palmiro Togliatti, p. 31

Brano: [...]nsione, per giungere al disarmo e alla pacifica coesistenza? Non esiste dubbio, per noi, che soltanto una posizione simile, inserendosi nella giusta prospettiva di avvenire, dà all’Italia una funzione di primo piano.

A coloro che ci domandano se noi riconosciamo che l’Italia fa parte del cosiddetto mondo occidentale, rispondiamo che la domanda è priva di senso, perché questo problema è già stato risolto dalla natura e dalla storia, cioè dalla geografia e dagli sviluppi della nostra civiltà.

31



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol VI (T-Z e appendice), p. 586

Brano: [...]ce

« Salvare la Vittoria! », propaganda nazionalista sulla « Illustrazione italiana » del 2.1.1921

anni la politica interna degli stati. Inoltre, per sostenere le spese di guerra, i governi avevano contratto prestiti, accresciuto enormemente il debito pubblico (in Francia, fra il

1914 e il 1918 si era sestuplicato) e fatto ricorso a emissioni di moneta, determinando un’inflazione (v.) senza precedenti.

Nei rapporti internazionali, la geografia politica del Vecchio continente usciva sconvolta: scomparsi quattro imperi (germanico, russo, turco e absburgico), i trattati di pace (presto contestati) disegnarono nuovi confini e imposero condizioni durissime alla Germania con

il trattato di Versailles (v.) del 28. 6.1919, all’Austria con il trattato di Saint GermainenLaye (10.9.1919), alTUngheria con il trattato di Trianon (4.6.1920), alla Bulgaria con il trattato di Neuilly (27.11.1919), alla Turchia con il trattato di Sèvres (11.4.1920).

Mentre nelle sedi diplomatiche e politiche fervevano le discussioni sul nuovo ordinamento da d[...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol I (A-C), p. 257

Brano: [...]rattutto nell’ambiente universitario, prendendo parte ad ardite azioni, tra le quali si ricorda il salvataggio del radio

appartenente all’istituto radiologico e conservato presso l’ospedale di Sant’Orsola, che i tedeschi volevano requisire.

Durante la Guerra di liberazione nazionale l’università bolognese era divenuta una munita base gappista e nelle sue cantine, come pure nell’abitazione del bidello Zanichelli e nell adiacente Istituto di geografia, erano depositate casse di armi e munizioni, in parte asportate dalla caserma della Polizia ausiliaria di via Maggiore. Nelle prime ore pomeridiane del 20.10.1944, allorché fascisti e tedeschi (si ritiene in seguito a delazione) invasero l’Università, Mario Bastia e altri cinque studenti che si trovavano nel suo interno (Ezio Giaccone, Leo Pi zzi gotti, Luciano Pi zzi gotti, Stello Ronzani, Antonio Scaravilli) decisero di opporre resistenza armata. Ritiratisi dapprima ai piani superiori e poi sul tetto, si batterono fino alla fine. Una lapide posta sul muro dell’università ricorda il sacrific[...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol I (A-C), p. 570

Brano: [...]grado la rigida disciplina e la stretta vigilanza, i detenuti vi avevano organizzato un ottimo servizio clandestino. Lo studio, individuale e collettivo, comprendeva diversi corsi: economia politica, filosofia e materialismo storico, storia d’Italia e del movimento operaio italiano, storia del movimento operaio internazionale, storia della rivoluzione francese e della rivoluzione russa; e inoltre corsi di lingua italiana, di lingue straniere, di geografia, matematica, scienze varie e cultura generale.

Il metodo più usato era quello appreso ed esperimentato in alcune scuole italiane e nelle scuole di partito deH'Unione Sovietica: l'insegnante (il compagno più preparato in una data materia) esponeva la lezione; gli allievi facevano le domande e poi disponevano di alcuni aiorni per lo studio individuale. Infine si riunivano e discutevano, sotto la guida dell'insegnante che interrogava e stimolava i più timidi a esprimersi. Il tempo non mancava e la difficoltà principale era data dall’impossibilità di prendere appunti: a ciò si suppliva parzial[...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol III (H-M), p. 232

Brano: [...]iesta in Siberia, trascorse cinque anni (186267) presso il governatorato della regione, dedicando buona parte del suo tempo a esplorazioni geografiche nella stessa Siberia e in Manciuria, durante le quali raccolse materiali scientifici di grande interesse. In Siberia Kropotkin conobbe Michailov, l'autore dell’inno dei populisti, che lo istradò verso idee socialistiche. Tornato nel 1867 a Pietroburgo, abbandonò la carriera militare per darsi alla geografia. Rifiutatosi nel 1871 di assumere la carica di segretario della Società geografica russa (rifiuto che significò una scelta prioritaria di impegno sociale rispetto a quello puramente scientifico) e mosso soprattutto dal desiderio di conoscere da vicino l’Associazione internazionale dei lavoratori (v. Internazionale, Prima]I, l’anno seguente Kropotkin si recò in Svizzera. Qui prese contatto con la Federazione del Giura capeggiata da M. Bakunin (allora assente dalla Svizzera) e aderì all’ideale del comuniSmo anarchico, associandosi alla corrente bakuniniana che, nel 1873, sarebbe stata espulsa d[...]


successivi
Grazie ad un complesso algoritmo ideato in anni di riflessione epistemologica, scientifica e tecnica, dal termine Geografia, nel sottoinsieme prescelto del corpus autorizzato è possible visualizzare il seguente gramma di relazioni strutturali (ma in ciroscrivibili corpora storicamente determinati: non ce ne voglia l'autore dell'edizione critica del CLG di Saussure se azzardiamo per lo strumento un orizzonte ad uso semantico verso uno storicismo μετ´ἐπιστήμης...). I termini sono ordinati secondo somma della distanza con il termine prescelto e secondo peculiarità del termine, diagnosticando una basilare mappa delle associazioni di idee (associazione di ciò che l'algoritmo isola come segmenti - fissi se frequenti - di sintagmi stimabili come nomi) di una data cultura (in questa sede intesa riduttivamente come corpus di testi storicamente determinabili); nei prossimi mesi saranno sviluppati strumenti di comparazione booleana di insiemi di corpora circoscrivibili; applicazioni sul complessivo linguaggio storico naturale saranno altresì possibili.
<---Storia <---italiana <---fascista <---socialista <---Scienze <---italiani <---italiano <---antifascisti <---comunista <---fascismo <---marxismo <---Diritto <---Matematica <---Partito comunista <---fascisti <---italiane <---siano <---Benedetto Croce <---Comitato centrale <---Didattica <---Discipline <---Eugenio Reale <---Filosofia <---Fisica <---La Pietra <---Manlio Rossi Doria <---P.C. <---Pratica <---Scienze naturali <---Stato Operaio <---U.R.S.S. <---U.S.A. <---antifascista <---dell'Italia <---materialismo <---nazionalista <---nazista <---nazisti <---sindacalismo <---socialiste <---zarismo <---A.E.M. <---ANED <---Accademia Nazionale dei Lincei <---Agraria <---Agraria di Portici <---Agronomia <---Alessandro Lucarelli <---Alfredo Stilli <---Alpina G <---Alpina G L <---Anatomia <---Anna Ciceri <---Antonio Beltramelli <---Antonio Dionisì <---Antonio Gramsci <---Aula IV <---Berardo Taddei <---Berlingherà a Como <---Bibliografia <---Bologna V <---Bonomo Tominez <---C.L.N.A.I. <---Cantieri Triestini a Monfalcone <---Carlo Farini <---Cartografia <---Chimica <---Comune di Verona <---Congresso degli Stati Uniti <---Cultura e fascismo <---D.C. <---Dante De Blasi <---Di Giovanni <---Dino Saccenti <---Dionisio Anzilotti <---Dionisio Gambaruto <---Diritto internazionale <---Diritto romano <---Economia politica <---Edizioni La Pietra <---Emilio Sereni <---Emilio Sereni a Mosca <---Emma Herwegh <---Ergenite Gii <---Eugenio Curie <---F.O.M.H. <---Fecia di Cossato <---Feda di Cossato <---Federazione del Giura <---Felice Orsini <---Fiamme Verdi <---Fisiologia <---G.L. <---Geografia economica <---Geografia fisica <---Geografia militare <---Geografia politica <---Geologia <---Geometria <---Gerola a Colico <---Gianfranco Contini Carlo Calcaterra <---Ginnasio Inferiore <---Ginnasio Superiore <---Giotto Dainelli <---Giovanni Gilardi <---Giovanni Mira <---Giovine Italia <---Giuseppe Andrea Pieri <---Giuseppe Berti <---Giuseppe Di Vittorio <---Giuseppe Gaddi <---Giuseppe Garibaldi <---Giuseppe Mazzini a Londra <---Giuseppe Ossola <---Giuseppe Rossi <---Giustiziato Gentile <---Gran Bretagna <---Gustavo Comol <---I Divisione Alpina <---I Divisione Garibaldi <---Il Principe <---Illustrazione italiana <---In Svizzera <---In pace <---In particolare <---Ingegneria <---Istituto Magistrale <---Istologia <---Istologia patologica <---Italia da Rizzoli <---La Nuova Italia <---La Quercia <---La Voce <---La guerra <---La rivolta <---La storia <---Le rivoluzioni <---Lea Ottobrina in Francia <---Leonida Roncagli <---Lezioni sul fascismo <---Linea Gotica <---Lino Zocchi <---Lloyd George <---Logica <---Luciano Pi <---Luigi Grassi <---Luigi Longo <---Luigi Tinti <---M.U.P. <---Marino Serenari <---Mario Bandini Gianfranco Contini <---Mario Bastia <---Michele Bianco <---Monte Faggiola <---Monte del Fabbro <---Movimento di Unità Proletaria <---N.A.T.O. <---N.E.P. <---Napoleone III <---Napoleone Ili <---Napoli I <---Nord-Europa <---Nuova Italia <---Osvaldo Negarvil <---Ottavio Pastore <---P.C.U.S. <---P.S.I.U.P. <---P.S.S. <---Patto di Londra <---Pietro Canonica <---Pietro Verga <---Pio IX <---Piotr Alexeievic <---Ponte del Diavolo <---Problemi del Socialismo <---Provincia di Verona <---R.A.R. <---R.D. <---R.F.T. <---Repubblica Sociale Italiana <---Repubblica dei Consigli <---Repubblica di Weimar <---Resistenza nel Veronese <---Retorica <---Roberto Verrati <---Roma a Firenze <---Ronald W <---Ronald W Reagan <---Ruggero Grie <---S.D.I. <---S.I.D. <---S.I.M. <---Salvatore Di Giacomo <---Scuola Tecnica Industriale <---Scuola di Avviamento <---Scuole Medie Superiori <---Scuole di Avviamento <---Senato Tommaso Tittoni <---Servizio Informazioni Militari <---Siberia Kropotkin <---Silvio Di Giovanni <---Stato fascista <---Stefano Schiapparelli <---Stello Ronzani <---Stilistica <---Storiografia <---Sun Belt <---Tecnica industriale <---Tecnologia <---Teglio-San <---Thomas W <---Thomas W Wilson <---Tipografica Nigrizia <---Tito Speri <---Trattato di Versailles <---U.S.S. <---Umberto Recalcati <---Unici a Pola <---Unità Proletaria <---V.E. <---Vera Fattori <---Veronesi nella Spagna <---Villa Carlotta di Tremezzo <---Vincenzo Moscatelli <---Vittorio Bardini <---Welt Handbuch <---anarchismo <---anticomunismo <---antifascismo <---antihitleriano <---antinazista <---apprendista <---avventurista <---bakuniniana <---capitalismo <---cinismo <---classista <---collaborazionisti <---comunisti <---cristiana <---d'Europa <---d'Italia <---dannunzianesimo <---dell'Accademia <---dell'Intesa <---emiliano <---fasciste <---fondamentalisti <---gappista <---gappisti <---giellista <---gnoseologiche <---guardiani <---guardiano <---ideologici <---ideologico <---imperialista <---individualismo <---internazionalista <---israeliano <---lariane <---lealismo <---leninismo <---leninista <---liberalismo <---localismo <---marxista <---mazziniana <---mazzinianesimo <---mazziniani <---nazionalismo <---nazionalisti <---nazismo <---neoliberista <---neomonetarismo <---oltranzista <---pacifisti <---permissivismo <---pomeridiane <---populista <---populisti <---proselitismo <---protagonismo <---radiologico <---rativista <---saragattiana <---sionismo <---socialismo <---socialisti <---squadrista <---staliniani <---stalinista <---stalinisti <---tecnologia <---terrorista <---torreggiano <---tradizionalismo <---trotzkista <---zarista