→ modalità contesto
modalità contenuto
INVENTARICATALOGHIMULTIMEDIALIANALITICITHESAURIMULTI
guida generale
NEW! CERCA

Modal. in atto: INTERO CORPUS (AUTORIZZATO)disattiva filtro S.M.O.G+

ALBERO INVENTARIALE


ANTEPRIMA MULTIMEDIALI

Il segmento testuale Genetica è stato estratto automaticamente da un complesso algoritmo di KosmosDOC di tipo "autogeno", ossia sulla sola analisi dei segmenti testuali tra loro.
Nell'intera base dati, stimato come nome o segmento proprio è riscontrabile in 227Entità Multimediali, di cui in selezione 7 (Corpus autorizzato per utente: Spider generico. Modalità in atto filtro S.M.O.G.: INTERO CORPUS (AUTORIZZATO)FILTRO S.M.O.G+ passivo). Di seguito saranno mostrati i brani trascritti: da ciascun brano è possibile accedere all'oggetto integrale corrispondente. (provare ricerca full-text - campo «cerca» oppure campo «trascrizione» in ricerca avanzata - per eventuali ulteriori Entità Multimediali)


da Per avanzare verso il socialismo [rapporto al IX congresso] / Palmiro Togliatti, p. 37

Brano: [...]imento, a uno schema di organizzazione che riproduca il tradizionale tipo degli organismi politici o sindacali. Vi sono però anche oggi grandi obiettivi da raggiungere ed esistono le condizioni di una seria mobilitazione della opinione pubblica e delle masse. Si veda la commozione causata dalla minacciata esplosione atomica nel Sahara, i larghi schieramenti di protesta che si sono avuti, sino a quello impressionante degli studiosi di fisica e di genetica

37



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol V (R-S), p. 640

Brano: [...]rafico dell’Est europeo.

Da sinistra: Hans Frank (futuro governatore della Polonia) con Himmler e Reinhard Heydrich, massime autorità delle SS

Di più: lo storico K.D. Braker sosterrà autorevolmente che l'unico organismo veramente politico del Terzo Reich, in quanto portatore di un preciso progetto politico, era costituito appunto dalle SS. Un progetto indubbiamente contraddittorio e confuso, in cui cervellotiche elucubrazioni di ingegneria genetica (come il cosiddetto Piano Lebensborn, “fonte di vita”, che prevedeva la fecondazione di selezionate ragazze germaniche con il seme di giovani maschi di “razza germanica” scelti con altrettanto rigore; o quello per l'allevamento di alcune porzioni, selezionate, dei popoli slavi) si mescolavano inestricabilmente con grandiosi progetti di ricreare nelle lande orientali le condizioni medievali: una serie di fattorie fortificate tedesche, abitate da contadinisoldati [Wehrbauern) che avrebbero dovuto difendere i confini e contemporaneamente sfruttare le masse passive degli Untermenschen (sottouomin[...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol V (R-S), p. 564

Brano: [...]titi comunisti tutto ciò che lo stalinismo giudicava contrastante con le proprie vedute (Cfr. P. Spriano, Storia del Partito Comunista italiano — Gli anni della clandestinità, Einaudi, Torino, 1969, p. 211).

Le tesi illustrate da Kuusinen incontrarono l’unanime assenso del Plenum e alcuni interventi rincararono anzi la dose.

L'ungherese Béla Kun affermò che il fascismo aveva diretta matrice nel socialismo in quanto tale e questa ascendenza genetica fu ribadita nei discorsi di altri leader che si riferirono esplicitamente alle vicende della socialdemocrazia tedesca nell'esercizio del governo repubblicano di Weimar.

Nella delegazione italiana del Plenum, il solo Ruggero Grieco fece qualche osservazione alla tesi di Béla Kun. Ma lo stesso Grieco, pur negando che ceti dirigenti come quelli tedesco, austriaco e, in una certa misura, il francese avrebbero operato la transizione a regimi imperialisticoreazionari fruendo delle forze fasciste, addebitava alla socialdemocrazia la piena disponibilità a farsi strumento principale di queste soluz[...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol V (R-S), p. 60

Brano: [...]origine assai recente (dell’ordine di qualche decina di migliaia di anni), mentre la storia della specie umana va misurata in milioni di anni; 4 Che, comunque, si tratta sem

pre di differenze esteriori e superficiali, dovute all’ambiente naturale, alle condizioni di vita, al cibo e così via; 5. Che, in conclusione, non esiste nessuna differenza innata di capacità intellettuale tra i diversi gruppi etnici che compongono la società umana.

La genetica ha dato il colpo di grazia ai pregiudizi razziali, dimostrando che la variabilità della specie umana si esplica mediante differenze più grandi fra la struttura genetica di due individui appartenenti a una medesima popolazione che fra le strutture genetiche medie di due diverse popolazioni. Questa constatazione, che vanifica il concetto stesso di “razza” sotto l’aspetto bio

logico, rende assurda ogni pretesa di stabilire una gerarchia fra individui per il solo fatto che appartengano a questo o a quel gruppo etnico.

Già una Dichiarazione dell'U.N.E.S.C.O. del 1964, dal titolo “Proposizione sugli aspetti biologici della questione razziale”, afferma va: « I popoli della terra sembrano disporre oggi di uguali potenzialità biologiche nel l’accedere a qualsia[...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol V (R-S), p. 59

Brano: [...]d Atene dal 30 marzo al 3.4.1981 sotto il patrocinio deW’U.N.E.S.C.O. (l'Organizzazione delle Nazioni Unite per l'educazione, la scienza e la cultura) è stato lanciato un grido d'allarme non soltanto per la persistenza di discriminazioni razziali in diversi Stati e nella vita pratica, ma anche per i nuovi tentativi di dare una base “scientifica” alle teorie razziste, utilizzando le recenti ricerche della sociobiologia, secondo la quale l’eredità genetica non può essere limitata ai fatti biologici, ma coinvolgerebbe anche la sfera psichica e i comportamenti sociali.

Nel corso del convegno è stata ricordata la Dichiarazione sulla razza e i pregiudizi razziali, votata dall'U.N.E.S.C.O. nel 1978, la quale definisce come razzismo « ogni teoria richiamantesi alla superiorità o all'inferiorità intrinseca di gruppi razziali o etnici che darebbero agli uni il diritto di dominare o di eliminare gli altri, presunti inferiori, oppure esprimenti giudizi di valore fondati su una differenza razziale ».

Razzismo e colonialismo

Del tutto estranea all[...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol III (H-M), p. 856

Brano: [...]iammesso in seno alla Chiesa nel

1943, l’anno dopo si spense.

L’analisi del pensiero di Romolo Murri e della sua presenza politica lungo l’arco di tutta l’età di Giolitti, da lui così tenacemente avversato, rivelano la fondamentale importanza di questo uomo sfortunato e tormentato nella storia del movimento democratico cattolico. Egli contribuì a far maturare in tale ambito i tempi e le coscienze, maturazione che, come sempre avviene nella genetica storica, « ha richiesto vittime da una parte e tentativi di restaurazione dall’ altra, contrasti fra ciò che non vuol morire e ciò che sta invece per nascere ». Sotto questo profilo, nel Partito popolare si inserirà tutto il passato del movimento democratico cattolico precocemente combattuto.

Ben a ragione nel 1900, recensendo il primo volume murriano delle « Battaglie d’oggi », Sturzo affermava: « Il Murri è il primo dei nostri che parla del programma politico. Sia per la falsa concezione del "non expedit" come semplice passività allo stato presente delle cose, sia per la paura ingiustifi[...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol III (H-M), p. 606

Brano: [...]ci (e in questo senso « non naturali ») della storia umana e della società umana, dei quali essenziale è la presenza costante e operante di una mediazione intellettuale della stessa attività pratica.

La stessa « critica dell’ideologia », che è parte integrante del materialismo storico, comporta, dunque, non già la cancellazione della rilevanza della coscienza umanosociale in quanto « falsa » o storicamente condizionata, bensì la ricostruzione genetica (ma organica) dello stesso livello intellettuale e della sua interna dialettica, proprio perché « le circostanze fanno gli uomini non meno di quanto gli uomini facciano le circostanze» (Marx). Da questo punto di vista la distinzione fra struttura e sovrastruttura — così essenziale per il materialismo storico — significa non già ricerca dell’equivalente sociale per ogni fenomeno intellettuale e per l’insieme della cultura, ma fondazione di un criterio logicostorico che permetta una considerazione esplicativa globale del nesso che collega struttura e sovrastruttura, storia e cultura, realtà soc[...]


Grazie ad un complesso algoritmo ideato in anni di riflessione epistemologica, scientifica e tecnica, dal termine Genetica, nel sottoinsieme prescelto del corpus autorizzato è possible visualizzare il seguente gramma di relazioni strutturali (ma in ciroscrivibili corpora storicamente determinati: non ce ne voglia l'autore dell'edizione critica del CLG di Saussure se azzardiamo per lo strumento un orizzonte ad uso semantico verso uno storicismo μετ´ἐπιστήμης...). I termini sono ordinati secondo somma della distanza con il termine prescelto e secondo peculiarità del termine, diagnosticando una basilare mappa delle associazioni di idee (associazione di ciò che l'algoritmo isola come segmenti - fissi se frequenti - di sintagmi stimabili come nomi) di una data cultura (in questa sede intesa riduttivamente come corpus di testi storicamente determinabili); nei prossimi mesi saranno sviluppati strumenti di comparazione booleana di insiemi di corpora circoscrivibili; applicazioni sul complessivo linguaggio storico naturale saranno altresì possibili.
<---Storia <---fascista <---italiana <---Dialettica <---Diritto <---Fisica <---Logica <---Pratica <---biologici <---comunista <---comunisti <---fascismo <---fasciste <---fascisti <---idealismo <---ideologia <---positivismo <---razzismo <---razziste <---socialista <---socialisti <---Antonio Labriola <---C.L.N. <---Charles Robert Darwin <---Dinamica <---Ezio Aceto <---Filosofia <---Francois Mitterrand <---Giovanni Giolitti <---Guido Sola Titet <---Hans Frank <---I.C. <---Il Convegno <---In sostanza <---Ingegneria <---Ingegneria genetica <---Joseph Arthur Gobi <---K.D. <---L.R.C. <---La difesa <---Materialismo storico <---Partito comunista <---Ravne di Gargaro <---Renato Castiglione Morelli <---Resto del Carlino <---Romolo Murri <---S.F.I.O. <---Seconda Internazionale <---Sociobiologia <---Sociologia <---Stato di diritto <---Stato di polizia <---Storia del Partito Comunista <---Storia universale <---Teoretica <---Terzo Reich <---U.S.A. <---Vi I <---Vi I Hi <---anticomunista <---asiana <---astensionisti <---biologiche <---biologico <---capitalismo <---cattolicesimo <---centrista <---colonialismo <---colpista <---cristiana <---d'Alba <---d'Annibaie <---darwinismo <---dell'Artiglieria <---destrismo <---facciano <---fismo <---gentiliano <---giacobinismo <---giana <---gollismo <---gollisti <---hitleriano <---idealista <---ideologiche <---ideologico <---imperialisti <---integralismo <---interventiste <---intransigentismo <---istriana <---italiani <---italiano <---marchigiano <---marxismo <---marxiste <---marxisti <---materialismo <---metodologica <---modernismo <---morfologica <---morfologiche <---murriano <---murrismo <---naturalista <---naturalisti <---nazifascisti <---nazionalisti <---nazionalsocialismo <---nazionalsocialista <---nazista <---nazisti <---neoguelfismo <---neologismo <---precapitalista <---prussiana <---prussiano <---psicologica <---razzista <---razzisti <---riformismo <---sanfedismo <---servilismo <---siano <---socialfascismo <---socialfascisti <---socialismo <---sociobiologia <---sociologia <---stalinismo <---terroristi <---tomismo <---transigentismo