→ modalità contesto
modalità contenuto
INVENTARICATALOGHIMULTIMEDIALIANALITICITHESAURIMULTI
guida generale
NEW! CERCA

Modal. in atto: INTERO CORPUS (AUTORIZZATO)disattiva filtro S.M.O.G+

ALBERO INVENTARIALE


ANTEPRIMA MULTIMEDIALI

Il segmento testuale G.I. è stato estratto automaticamente da un complesso algoritmo di KosmosDOC di tipo "autogeno", ossia sulla sola analisi dei segmenti testuali tra loro.
Nell'intera base dati, stimato come nome o segmento proprio è riscontrabile in 16Entità Multimediali, di cui in selezione 1 (Corpus autorizzato per utente: Spider generico. Modalità in atto filtro S.M.O.G.: INTERO CORPUS (AUTORIZZATO)FILTRO S.M.O.G+ passivo). Di seguito saranno mostrati i brani trascritti: da ciascun brano è possibile accedere all'oggetto integrale corrispondente. (provare ricerca full-text - campo «cerca» oppure campo «trascrizione» in ricerca avanzata - per eventuali ulteriori Entità Multimediali)


da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol I (A-C), p. 56

Brano: America Latina

tuito il Fronte Unito Rivoluzionario, che diede vita alle Forze Armate Ribelli (F.A.R.), cui aderirono il P.

G.I., il M13 é il Movimento 12 aprile, un'organizzazione studentesca rivoluzionaria. Nel 1964 il M13, divenuto nel frattempo MR13, uscì dalle F.A.R. per divergenze strategiche con il P.G.T. circa gli obiettivi finali della lotta: il MR13 indicava infatti come obiettivo finale il socialismo; mentre il P.G.T. poneva obiettivi democraticonazionali, volti a far convergere nella lotta contro sa dittatura e la dominazione degli ij.S.A. il più vasto schieramento popolare. Attualmente le divergenze tono state messe in disparte e le F.A.R. hanno ritrovato la loro originaria unità.

Venezuela

Nel Venezuela opera il Fronte di Liberazione Nazionale (F.L.N.) più noto, per la risonanza che hanno avuto nel mondo le vicende venezuelane. Con la cacciata del dittatore Jimenez, avvenuta nel 1958, si era costituito a Caracas un governo di concentrazione nazionale, con un programma democratico avanzato e chiari obiettivi antimperialisti, diretto da Betancourt, leader del partito Azione Democratica (A.D.), Ma nel giro di qualche mese l’A.D., cedendo alla pressione degli U.S.A., abbandonò il suo programma di nazionalizzazione delle compagnie petrolifere e iniziò un’azione repressiva nei confronti dei movimento popolare, culminata nei massacri di operai nell’agosto 1959. Nel 1960 l'ala sinistra dell’A.D. si scisse, dando vita al Movimento della Sinistra Rivoluzionaria (M.I.R.) e promuovendo la lotta armata. Dopo esperienze alterne si costituì il F.L.N. cui aderirono, oltre al M.I.R., il Partito Comunista Venezuelano, gruppi studenteschi e alcune organizzazioni sindacali. Caratteristica del F. L.N. fu quell[...]

[...]cisse, dando vita al Movimento della Sinistra Rivoluzionaria (M.I.R.) e promuovendo la lotta armata. Dopo esperienze alterne si costituì il F.L.N. cui aderirono, oltre al M.I.R., il Partito Comunista Venezuelano, gruppi studenteschi e alcune organizzazioni sindacali. Caratteristica del F. L.N. fu quella di non isolare la lotta armata dal lavoro di mobilitazione delle masse nelle città. Grazie a questo collegamento il F.L.N. può contare sull’appoggio di partiti legali, quali VUnione Repubblicana Democratica (U.D.R.) e VA.D.Opposizione, una nuova frazione di sinistra dell’A.D.. Il F.L.N. ha un esercito di

2.500 combattenti e si batte per un programma, i cui obiettivi sono « un governo rivoluzionario di unità nazionale » e la liberazione economica del; paese, che ha come perno la nazionalizzazione delle risorse petrolifere, oggi interamente in mano agli U.S.A..

Colombia

In Colombia la lotta armata di libe

razione nazionale ha conseguito alcuni risultati tipici della guerra partigiana: grazie al vasto appoggio delle masse contadine, essa ha portato alla costituzione di « zone libere », costituitesi in repubbliche autonome, quali quelle di Marquetalia, El Pato, Gaitania. Sottoposte a una forte pressione militare, le repubbliche sono divenute sede di veri e propri eserciti contadini. La lotta armata vi è diretta dal Partito Comunista Colombiano, che ha costituito un fronte nazionale cui hanno aderito il Movimento Rivoluzionario Liberale, la Federazione dei lavoratori del petrolio, il Movimento Operaio Studentesco e Contadino. La forza del fronte si articola in tre eserciti organizzati, più le masse [...]

[...]Sottoposte a una forte pressione militare, le repubbliche sono divenute sede di veri e propri eserciti contadini. La lotta armata vi è diretta dal Partito Comunista Colombiano, che ha costituito un fronte nazionale cui hanno aderito il Movimento Rivoluzionario Liberale, la Federazione dei lavoratori del petrolio, il Movimento Operaio Studentesco e Contadino. La forza del fronte si articola in tre eserciti organizzati, più le masse contadine partigiane.

Perù

Nel Perù la guerriglia si svolge nelle condizioni relativamente peggiori ed è attualmente entrata in una fase di stagnazione. Diretta dal Movimento della Sinistra Rivoluzionaria (M.I.R.), con una sinistra profondamente divisa e che ha risentito anche in termini organizzativi la divisione in atto nel movimento operaio internazionale; con due partiti comunisti e più raggruppamenti marxisti, la guerriglia stenta a trovare una solida base tra le masse contadine e un suo collegamento con le masse della città. Recentemente le formazioni partigiane hanno subito una sanguinosa offensiva da parte del governo militare, nel corso della quale hanno perduto la vita i due pr[...]

[...]trata in una fase di stagnazione. Diretta dal Movimento della Sinistra Rivoluzionaria (M.I.R.), con una sinistra profondamente divisa e che ha risentito anche in termini organizzativi la divisione in atto nel movimento operaio internazionale; con due partiti comunisti e più raggruppamenti marxisti, la guerriglia stenta a trovare una solida base tra le masse contadine e un suo collegamento con le masse della città. Recentemente le formazioni partigiane hanno subito una sanguinosa offensiva da parte del governo militare, nel corso della quale hanno perduto la vita i due prestigiosi capi del M.I.R., Luis de la Fuente e Guillermo Lobaton.

La situazione negli altri paesi

Negli altri paesi latinoamericani la lotta armata ha un carattere ancora più limitato o non esiste affatto. Il movimento di liberazione nazionale è attivo nell’Uruguay, nel Cile, ove si ha un forte partito comunista; e nel Messico. Tutti paesi in cui esistono i rispettivi « Fronti Nazionali », ma dove la lotta è resa più complessa dal fatto che i governi locali, pur essendo conservatori, non hanno caratteristiche spiccatamente antinazionali. Fronti di liberazione nazionale, di minore entità e a ca[...]

[...]S.A. sono intervenuti in modo diretto, nel 1965, con uno sbarco militare. Qui il fronte di liberazione nazionale è sorto a ridosso dell'intervento imperialista e il Movimento costituzionalista del colonnello Caamano ha unito i gruppi socialdemocratici, sociaìcristiani, castristi e dei due partiti comunisti esistenti. Dopo l’inizio del governo provvisorio, a seguito della vittoria del candidato Belanguer, sostenuto dagli U.S.A. nelle elezioni del giugno 1966, il fronte si è di nuovo diviso. Un ampio dibattito, condotto recentemente tra le forze rivoluzionarie latinoamericane e in seno al movimento operaio, ha rilevato come in realtà le condizioni economicosociali, le posizioni delle oligarchie dominanti e la politica degli U.S.A. abbiano determinato, in tutto il continente latinoamericano, condizioni oggettive di uno sviluppo della lotta di liberazione nazionale, lasciando « alla maggioranza dei paesi latinoamericani una sola prospettiva reale di sviluppo, cioè la prospettiva della lotta armata ».

il dibattito ha rilevato che a queste condizioni oggettive non risponde una adeguata preparazione soggettiva, a causa di una « troppo lenta maturazione delle condizioni soggettive della rivoluzione » nelle formazioni politiche della travagliata vita politica latinoamericana. Questo giudizio spiega l’enorme rilievo che la rivoluzione cubana ha avuto per tutta la vita del continente e per le sue prospettive di emancipazione, e la larga eco avuta dalla seconda dichiarazione dell’Avana (v.).

R.Le.

Amerio, Secondo

Roatti. N. ad Asti I’ 1.6.1914; operaio. Occupato presso le officine Maina e membro dell’organizzazione comunista clandestina, nel marzo 1943 fu tra gli organizzatori dei famosi scioperi contro la guerra e il fascismo. Dopo l’8.9.1943 fu tra i primi animatori dei gruppi partigiani; partecipò a numerose azioni e divenne vicecommissario politico della IX Divisi[...]

[...] per tutta la vita del continente e per le sue prospettive di emancipazione, e la larga eco avuta dalla seconda dichiarazione dell’Avana (v.).

R.Le.

Amerio, Secondo

Roatti. N. ad Asti I’ 1.6.1914; operaio. Occupato presso le officine Maina e membro dell’organizzazione comunista clandestina, nel marzo 1943 fu tra gli organizzatori dei famosi scioperi contro la guerra e il fascismo. Dopo l’8.9.1943 fu tra i primi animatori dei gruppi partigiani; partecipò a numerose azioni e divenne vicecommissario politico della IX Divisione Garibaldi « Alarico Imerit ». Membro del Comitato federale della Federazione comunista di Asti dal 1943, dopo la Liberazione divenne segretario di quella Camera provinciale del lavoro, carica che mantenne fino al 1966. Dal 1956 è consigliere comunale della città.

A.M.G.O.T.

Allied Military Government Occu

56


Grazie ad un complesso algoritmo ideato in anni di riflessione epistemologica, scientifica e tecnica, dal termine G.I., nel sottoinsieme prescelto del corpus autorizzato è possible visualizzare il seguente gramma di relazioni strutturali (ma in ciroscrivibili corpora storicamente determinati: non ce ne voglia l'autore dell'edizione critica del CLG di Saussure se azzardiamo per lo strumento un orizzonte ad uso semantico verso uno storicismo μετ´ἐπιστήμης...). I termini sono ordinati secondo somma della distanza con il termine prescelto e secondo peculiarità del termine, diagnosticando una basilare mappa delle associazioni di idee (associazione di ciò che l'algoritmo isola come segmenti - fissi se frequenti - di sintagmi stimabili come nomi) di una data cultura (in questa sede intesa riduttivamente come corpus di testi storicamente determinabili); nei prossimi mesi saranno sviluppati strumenti di comparazione booleana di insiemi di corpora circoscrivibili; applicazioni sul complessivo linguaggio storico naturale saranno altresì possibili.
<---A.D. <---A.M.G.O.T. <---Alarico Imerit <---Allied Military Government Occu <---Asti I <---Che Guevara <---El Pato <---F.A.R. <---F.L.N. <---Forze Armate Ribelli <---Fronte di Liberazione Nazionale <---Il F <---Il F L <---L.N. <---La lotta <---Liberazione Nazionale <---M.I.R. <---Membro del Comitato <---Movimento Operaio <---Movimento Operaio Studentesco <---Movimento Rivoluzionario Liberale <---P.G.T. <---Partito Comunista Colombiano <---Partito Comunista Venezuelano <---U.D.R. <---U.S.A. <---abbiano <---antimperialisti <---castristi <---comunista <---comunisti <---costituzionalista <---fascismo <---imperialista <---marxisti <---socialismo <---sociaìcristiani <---tigiana