→ modalità contesto
modalità contenuto
INVENTARICATALOGHIMULTIMEDIALIANALITICITHESAURIMULTI
guida generale
NEW! CERCA

Modal. in atto: INTERO CORPUS (AUTORIZZATO)disattiva filtro S.M.O.G+

ALBERO INVENTARIALE


ANTEPRIMA MULTIMEDIALI

Il segmento testuale Francesco Dorè è stato estratto automaticamente da un complesso algoritmo di KosmosDOC di tipo "autogeno", ossia sulla sola analisi dei segmenti testuali tra loro.
Nell'intera base dati, stimato come nome o segmento proprio è riscontrabile in 3Entità Multimediali, di cui in selezione 3 (Corpus autorizzato per utente: Spider generico. Modalità in atto filtro S.M.O.G.: INTERO CORPUS (AUTORIZZATO)FILTRO S.M.O.G+ passivo). Di seguito saranno mostrati i brani trascritti: da ciascun brano è possibile accedere all'oggetto integrale corrispondente. (provare ricerca full-text - campo «cerca» oppure campo «trascrizione» in ricerca avanzata - per eventuali ulteriori Entità Multimediali)


da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol IV (N-Q), p. 181

Brano: [...]urono conquistati dagli ex combattenti costituiti in Partito sardo d’Azione, fondato a Cagliari nel 1919 da Emilio Lussu (v.). Anche nelle elezioni del 1921 il candidato sardista di Nuoro ottenne il massimo delle preferenze elettorali.

Nello stesso periodo operavano a Nuoro e nel Nuorese gruppi di anarchici, di socialisti eredi della tradizione socialrivoluzionaria di Deffenu e i primi cattolici uniti nel Partito Popolare, tra cui il deputato Francesco Dorè e il giovane Salvatore Mannironi. Ma, tra tutti, maggior seguito ebbero i sardisti Pietro Mastino, Luigi Oggi ano, Dino Giacobbe e Giovanni Battista Melis. Tuttavia l’influenza di questi dirigenti cominciò a declinare nel 1922: nelle elezioni amministrative di quell’anno essi furono battuti;

10 stesso Mastino non fu rieletto alla Deputazione provinciale, di cui era pur stato presidente.

Alla fine dell’ottobre 1922, negli stessi giorni della marcia su Roma, si svolsero a Nuoro il V Congresso degli ex combattenti e il III Congresso del Partito sardo d’Azione. Di fronte alla violenza fasci[...]



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol IV (N-Q), p. 182

Brano: [...]pposizione cattolica

Del gruppo degli antifascisti borghesi facevano parte anche i cattolici. Questi si riunivano abitualmente in casa dell avvocato Mannironi, già membro del Partito Popolare e che, nell’agosto 1924, aveva organizzato a Nuoro una sottoscrizione per il giornale II Popolo. Nella vita politicoculturale cittadina svolse un certo ruolo anche il bollettino diocesano L’Ortobene, nel quale continuava a scrivere l’ex deputato popolare Francesco Dorè, trasferitosi a Roma ma collegato con l’antifascismo nuorese

182



da Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza. Vol V (R-S), p. 386

Brano: [...] fondata a Sassari già nel gennaio 1918.

Il movimento dei combattenti (che il 16.3.1919 avevano dato vita, a Sassari, al loro giornale La voce dei combattenti, diretto da Bellieni) registrò il suo primo successo alle elezioni del 1919, in cui ebbe 11.808 voti (21,3 per cento) e portò in Parlamento l’avvocato nuorese Pietro Mastino.

La circoscrizione provinciale eleggeva allora 5 dei 12 deputati della Sardegna: 2 deputati (P. Satta Branca e Francesco Dorè) furono espressi dal gruppo della “Nuova Sardegna”; gli altri due furono espressione di gruppi liberali e giolittiani. Nel 1921 si votò su un collegio unico regionale: alla provincia toccarono solo

4 deputati, il popolare sassarese M. Aroca, i “liberali” Murgia e Lissia e il sardista Mastino (il P.S. d’A. ebbe in quelle elezioni circa il 28,9 per cento). Grossi progressi furono compiuti anche dal P.S.I. che passò dagli 11.419 voti del 1919 a 15.333 voti.

Il fascismo

Il fascismo nacque in Sardegna piuttosto tardivamente, rispetto alla Penisola. Esso si sviluppò in provincia, soprattut[...]


Grazie ad un complesso algoritmo ideato in anni di riflessione epistemologica, scientifica e tecnica, dal termine Francesco Dorè, nel sottoinsieme prescelto del corpus autorizzato è possible visualizzare il seguente gramma di relazioni strutturali (ma in ciroscrivibili corpora storicamente determinati: non ce ne voglia l'autore dell'edizione critica del CLG di Saussure se azzardiamo per lo strumento un orizzonte ad uso semantico verso uno storicismo μετ´ἐπιστήμης...). I termini sono ordinati secondo somma della distanza con il termine prescelto e secondo peculiarità del termine, diagnosticando una basilare mappa delle associazioni di idee (associazione di ciò che l'algoritmo isola come segmenti - fissi se frequenti - di sintagmi stimabili come nomi) di una data cultura (in questa sede intesa riduttivamente come corpus di testi storicamente determinabili); nei prossimi mesi saranno sviluppati strumenti di comparazione booleana di insiemi di corpora circoscrivibili; applicazioni sul complessivo linguaggio storico naturale saranno altresì possibili.
<---fascismo <---fascista <---sardista <---sardisti <---Dino Giacobbe <---Pietro Mastino <---italiano <---socialista <---socialisti <---A.N.C. <---Agraria <---Ascaso-Rosselli <---Brigate Internazionali in Spagna <---Comune di Nuoro <---Ferdinando Franchi <---Folklore <---Francesco Ciusa <---Giacobbe Melis <---Giovanni Battista Me <---Gonario Pinna <---N.C. <---P.S. <---P.S.I. <---Pietro Lissia <---Salvatore Mannironi <---Satta Branca <---Sebastiano Satta <---Stato fascista <---Storia <---antifascismo <---antifascista <---antifascisti <---banditismo <---carducciano <---d'Azione <---driste <---ecologico <---fasciste <---fascisti <---giolittiani <---giolittiano <---ideologia <---liste <---mismo <---nazionalisti <---positivismo <---prefascista <---protezionismo <---radicalsocialista <---regionalista <---revanscismo <---separatismo <---sindacalista <---socialismo <---squadrista <---verismo